Chi è la poetessa Laura Barone?, conosciamola meglio

Laura Barone 1a
Laura Barone è nata a Sesto san Giovanni (MI) nel 1959. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università degli Studi di Lecce. Vive e lavora a Milano, dove si occupa, per il Comune, di Orientamento Scolastico e di insegnamento della Lingua Inglese. Ha iniziato a scrivere versi molto presto, i primi componimenti risalgono al periodo della sua adolescenza.
Il suo percorso poetico è stato, per la maggior parte del tempo, un percorso in solitaria tra i versi, alla ricerca dell’essenza di quel sentire comune e universale  che è in ciascuno di noi e che il poeta ha il compito di  portare alla luce dandogli nuova forma e significato.
Il desiderio di  confrontarsi, di condividere la propria esperienza di vita e la propria ricerca interiore, l’ha convinta, in questi ultimi anni, a  rendere pubblici i suoi componimenti. 
Le sue poesie sono comparse in varie antologie, quali: “ Il Federiciano”, “ Verrà il giorno e avrà un tuo verso” di Aletti Editore e “Orgoglio Donna” delle Edizioni Santoro. Altri componimenti sono comparsi sulle riviste: “Malvagia” fondata da Pino Polistena e Carlo Cassola e “ ALevante” rivista Salentina di arte, cultura e territorio.I suoi componimenti hanno ricevuto vari riconoscimenti, in particolare, nel Maggio del 2016, ha vinto la XIX edizione del premio “Fazio Degli Uberti” di Pisa.

Continua a leggere “Chi è la poetessa Laura Barone?, conosciamola meglio”

Chi è Mariateresa Bocca?, conosciamola meglio…

Mariateresa Bocca copia

Biografia dell’autrice:

Il mio nome per esteso è Mariateresa Corsico Piccolino Bocca,  sono nata  il 23 Febbraio 1962 a Vigevano, dove attualmente vivo. Dopo il Liceo Classico mi sono laureata in Lettere moderne col massimo dei voti presso la Cattolica di Milano. Ho insegnato Italiano e Latino nelle scuole medie e nei Licei della mia città, nel 1999 dopo essermi ammalata di tumore e vinto la mia battaglia, ho lavorato come formatrice del personale sanitario nell’ambito della comunicazione al malato oncologico fino al 2013. Da allora ho incominciato a scrivere, nascono il racconto autobiografico “La musica della luna”, le sillogi poetiche “Sinestesie” e “Prosimetrum”. Sono divulgatrice culturale per Feltrinelli  a Vigevano, dove  tengo conferenze e incontri di divulgazione letteraria,collaboro con il  Comune durante le rassegne letterarieinsegno all’Università del tempo libero e mi occupo di lettura creativa ed emozionale.

 

Carlo Arrigoni un artista a tutto campo, biografia

Carlo Arrigoni 1aa

Carlo Arrigoni è della Brianza. Diplomato presso il laboratorio teatrale “Gianfranco Mauri” di Erba provincia di Como i cui insegnanti sono attori professionisti del Piccolo di Milano, Carlo Arrigoni ha alle spalle diversi spettacoli teatrali (Dante, Goldoni, Boccaccio, Shekespaere,etc) e nell’ultimo anno ha ideato lo spettacolo di letture sceniche sulla Prima Guerra Mondiale dal “Il Grande Capitano“ che ha rappresentato in alcune provincie lombarde.

Come poeta ha all’attivo tre pubblicazioni di l’ultimo libro dal titolo Incandescente, edito dalla Di Felice Edizioni, è stato presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino.

Chi è e cosa ha fatto Carlo Arrigoni ?

Carlo Arrigoni (Besana in Brianza, 5 maggio 1975) – poeta ed attore diplomato presso il laboratorio teatrale “Gianfranco Mauri” di Erba – Co (biennio accademico 2006-2008)

Anno 2011/2012 corso di dizione presso Compagnia del Lago – Lc con l’attrice/docente Elisabetta Molteni

Anno 2015 corso di Public Speaking/Lettura Espressiva con l’attore/docente Roberto Bregaglio  Continua a leggere “Carlo Arrigoni un artista a tutto campo, biografia”

Aborto e migranti, Papa Francesco: proteggere i “non nati” e i poveri

cq5dam.web.738.462

Durante l’udienza alla Pontificia Accademia per la Vita della Fondazione Gravissimum Educationis, il Pontefice ha toccato i temi dell’aborto, dell’immigrazione e della globalizzazione, mettendo in guardia sulla “cultura dello scarto”

“Quando consegniamo i bambini alla privazione, i poveri alla fame, i perseguitati alla guerra, i vecchi all’abbandono, non facciamo noi stessi il lavoro sporco della morte?”, queste le parole di Papa Francesco nell’udienza alla Pontificia Accademia per la Vita della Fondazione Gravissimum Educationis. “Escludendo l’altro dal nostro orizzonte, la vita si ripiega su di sé e diventa bene di consumo“, ha detto il Papa che nel corso dell’incontro ha toccato i temi dell’aborto, dell’immigrazione e della globalizzazione.

La cultura dello scarto

Papa Francesco ha definito una “cultura dello scarto”, che si esprime nell’aborto e nell’eutanasia e nell’ingiustizia sociale: “La difesa dell’innocente che non è nato deve essere chiara, ferma e appassionata, perché lì è in gioco la dignità della vita umana, sempre sacra, e lo esige l’amore per ogni persona al di là del suo sviluppo. Ma ugualmente sacra – ha continuato Papa Francesco – è la vita dei poveri che sono già nati, che si dibattono nella miseria, nell’abbandono, nell’esclusione, nella tratta di persone, nell’eutanasia nascosta dei malati e degli anziani privati di cura, nelle nuove forme di schiavitù, e in ogni forma di scarto”, ha detto Bergoglio facendo implicito riferimento alla crisi dei migranti del Mediterraneo e alle politiche attuate in merito dagli Stati. Continua a leggere “Aborto e migranti, Papa Francesco: proteggere i “non nati” e i poveri”

Sagra degli gnocchi

gnocchi-770x420

A Borgoratto la pro loco organizza la “Sagra degli gnocchi”, giunta alla 18° edizione. Nella tre giorni si potranno assaggiare gnocchi fatti a mano conditi con pesto (con basilico di Pra), Castelmagno, tartufo, salsiccia e funghi, ragù, pomodoro. Tutte le sere musica, ballo e servizio bar. Venerdì 29 Latino Americano con Jessica Lopez, Sabato e Domenica discoteca con Gildo Farinelli.

https://radiogold.it/evento/feste-sagre/18sagra-degli-gnocchi-141484/

Medicina, dieci borse di studio in più dalla Regione

1529923351891.jpg--medicina__dieci_borse_di_studio_in_piu_dalla_regione

UNIVERSITÀ

Medicina, dieci borse di studio in più dalla Regione

La Regione Piemonte aumenta anche quest’anno i posti a disposizione per gli specializzandi in Medicina delle università piemontesi: ci saranno perciò dieci borse di studio supplementari, che vanno ad aggiungersi alle dieci già previste per lo scorso anno accademico. “Anche in questa occasione ci siamo concentrati sulle situazioni che presentavano le maggiori criticità, facendoci carico di un problema che non sarebbe competenza della Regione – precisa l’assessore Saitta – Resta il tema dei fabbisogni che, sia in Piemonte che a livello nazionale, sono decisamente più elevati: la Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera al numero complessivo delle borse, che sono 6.200 a fronte di una richiesta delle Regioni di 8.569, quindi 2.369 in meno, ma solo a fronte dell’impegno del governo ad aumentare le risorse dal prossimo anno e a dare precedenza nel riparto immediato alle situazioni con maggiore carenza”. “Ho affrontato il problema nei giorni scorsi in occasione dell’incontro avuto con il ministro Grillo in qualità di coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni – aggiunge Saitta – Il ministro si è dichiarato disponibile ad occuparsi della questione e la incontrerò nei prossimi giorni per definire le modalità operative da mettere in campo. Continua a leggere “Medicina, dieci borse di studio in più dalla Regione”

Incontro a Tripoli con il ministro dell’Interno libico Abdulsalam Ashour

310x0_1529915532363.36273425_10155869293238155_1181620171136040960_n

Migranti, Salvini: “Hotspot non in Italia ma a confini sud Libia”

 Il vicepremier libico, Maiteeq: “Rifiutiamo categoricamente” la proposta circolata in ambito europeo di realizzare “campi per migranti in Libia: non  è consentito dalla legge libica”

La Libia “rappresenta un’opportunità di sviluppo. Saremo vicini alle autorità libiche anche con i necessari supporti tecnici ed economici per garantire insieme la sicurezza nel Mediterraneo e rafforzare la cooperazione investigativa e più in generale la collaborazione in tema di sicurezza”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, durante l’incontro a Tripoli con il ministro dell’Interno libico Abdulsalam Ashour, cui ha preso parte anche l’ambasciatore italiano Giuseppe Perrone. “Aspetto al più presto il ministro Ashour a Roma”, ha aggiunto Salvini. “La Libia – ha sottolineato Salvini – è un paese amico dell’Italia e il mio impegno sarà massimo per definire una più stretta collaborazione per contrastare l’immigrazione illegale, ma anche  per realizzare iniziative comuni in materia  economica e culturale” Continua a leggere “Incontro a Tripoli con il ministro dell’Interno libico Abdulsalam Ashour”

Cattelan debutterà in Champions League con la Fiorita di San Marino: “E’ un sogno che si avvera”

cb6f1b9e-7876-11e8-9067-b11bcf5b38f0_DNMA1YDY6804-kTGG-U11101524566443tfD-1024x576@LaStampa.it

Il conduttore televisivo che ha contribuito alla vittoria in campionato del suo Derthona nel girone H di prima categoria, inserito nella rosa della squadra che domani 26 giugno a Gibilterra affronta il Lincoln Red nella seconda semifinale del turno preliminare

Dal vittorioso girone H di Prima categoria con la maglia bianconera del Derthona alla Champions League, con tanto di inno suonato prima del calcio d’inizio: protagonista Alessandro Cattelan, conduttore televisione per professione e giocatore dilettante per passione. Ieri Cattelan è volato con i neo-compagni del La Fiorita a Gibilterra dove il club campione di San Marino domani sera 26 giugno alle 21 affronterà i padroni di casa del Lincoln Red Imps nella seconda semifinale del turno preliminare alla Champions 2017-2018. Se i gialloblù ce la faranno a superare questo ostacolo venerdì torneranno in campo contro la vincente dell’altro match che alle 19 opporrà il Santa Coloma di Andorra ai kosovari del Drita. Quadrangolare che assegna un posto nel tabellone del primo turno della massima competizione europea per club. Ma anche se andrà male sarà un successo perché le tre perdenti accederanno al tabellone dell’Europa League.  Continua a leggere “Cattelan debutterà in Champions League con la Fiorita di San Marino: “E’ un sogno che si avvera””

Addio a Oscar Piantoni, in panchina nell’era Boiardi

1529511220952.jpg--oscar_piantoni

CALCIO – GRIGI

Aveva 69 anni. Si è spento nel pomeriggio all’ospedale di Bergamo

Lutto nel mondo del calcio: si è spento nel primo pomeriggio all’ospedale di Bergamo, Oscar Piantoni, sulla panchina dell’Alessandria nella stagione 2001 – 2002, la prima della gestione Boiardi. Piantoni, 69 anni compiuti il 1° gennaio, da alcuni mesi combateva con una grave malattia ai polmoni. Ieri sera si è improvvisamente aggravato e, nonostante il ricovero d’urgenza, non ha superato la crisi. Lascia la moglie e due figli. Piantoni era arrivato in Grigio nell’estate 2001, la firma al calciomercato a San Giuliano Milanese, squadra protagonista per buona parte della stagione, anche con 8 punti di vantaggio  sul Prato, ma poi raggiunta e sorpassata dopo una serie di risultati negativi. Piantoni esonerato dopo il pesante ko con il Pavia, sostituito da Sergio Caligaris, fatale all’Alessandria il ritorno dei playoff con la Sangiovannese, una delle pagine più brutte. In provincia era tornato ad allenare nel 2006 – 2007, alla Valenzana. Fra le ultime panchine l’Alzanocene. Rimasto nel mondo del calcio come osservatore fino alla passata stagione, prima dell’aggravarsi della malattia. L’utimo saluto sarà nella sua Gandino.

http://www.ilpiccolo.net/sport/2018/06/20/news/addio-a-oscar-piantoni-in-panchina-nell-era-boiardi-6007/

Spinetta, falde inquinate: fu disastro innominato colposo

1529514889064.jpg--spinetta__falde_inquinate__fu_disastro_innominato_colposo

TORINO

20/06/2018

di Monica Gasparini

La sentenza d’Appello: tre condanne (con pene ridotte rispetto al primo grado), quattro assoluzioni e una prescrizione

Il reato contestato dalla Procura di avvelenamento doloso delle falde nel polo chimico di Spinetta (Ausimont-Solvay) non ha retto. La Corte d’Assise d’Appello, esattamente come si era pronunciata la Corte d’Assise di Alessandria, ha riqualificato il reato in disastro innominato colposo. I giudici hanno assolto Carlo Cogliati, Bernardo Delaguiche e Pierre Jacques Joris; si sono espressi per la condanna nei confronti di Giorgio Carimati, Giorgio Canti e Luigi Guarracino: le pene sono state ridotte da due anni e mezzo a 1 anni e 8 mesi ciascuno, con i doppi benefici di legge, ovvero la condizionale e la non menzione. Assoluzione per Giulio Tommasi, , non doversi procedere per sopraggiunta prescrizione per Salvatore Francesco Boncoraglio. Sono stati poi confermati quasi tutti i risarcimenti alle parti civili, tranne quello nei confronti del Comune di Alessandria. La sentenza di secondo grado è stata pronunciata alle 16.45.

http://www.ilpiccolo.net/home/2018/06/20/news/spinetta-falde-inquinate-fu-disastro-innominato-colposo-6008/

Seconde Squadre a rischio rinvio: sei club di A chiedono lo slittamento

d95d3f22b8b088b6bd96b851b767fb95_169_l

Juve, Inter, Roma, Napoli, Atalanta e Torino preferiscono iniziare nel 2019. La Figc le ascolterà, ma non cambia idea

Sei club di Serie A — Juventus, Inter, Napoli, Roma, Atalanta e Torino — stanno partorendo l’idea di chiedere alla Federcalcio il rinvio dell’introduzione delle squadre B alla prossima stagione. È questo il sunto di una serie di incontri e telefonate che i club di A hanno intrattenuto da diverse settimane, precisamente da quando sono stati resi noti i parametri per l’iscrizione delle seconde squadre al prossimo campionato di Lega Pro. Si era pensato anche di inviare una lettera alla Figc o di pubblicare un comunicato congiunto. Per il momento invece si preferirà far pervenire a Roma il pensiero comune a sei società (tra le più attente ai settori giovanili in Italia) in maniera tale da portare all’attenzione dei vertici federali il malessere. Continua a leggere “Seconde Squadre a rischio rinvio: sei club di A chiedono lo slittamento”

ARS PALERMO. FAVA A MUSUMECI: “BASTA ANNUNCI SU FACEBOOK, VENGA IN AULA O SI DIMETTA”

fava-claudio-01

“Dopo due mesi di melina tutta interna alla maggioranza, che ha paralizzato l’Ars senza permetterle di votare una sola legge, il governo Musumeci ha il dovere di presentarsi in Aula per dire se questa maggioranza c’è ancora e se esiste ancora un programma di governo sul quale confrontarsi con gli strumenti della democrazia: discussione e voto”. Lo afferma Claudio Fava, deputato regionale del movimento “Cento passi”, che ironizza “se questo tipo di confronto non è possibile, meglio trasformare la Regione in un Principato ed abolire il Parlamento regionale. Almeno i siciliani sapranno a chi presentare il conto”.

Palermo, 20/06/2018 – “Mi sarei aspettato la presenza del presidente Musumeci oggi in Aula, perché questa è la sede della discussione e non una pagina Facebook se non vogliamo limitare questo parlamento ad una funzione ornamentale”. Lo ha dichiarato oggi Claudio Fava, deputato del movimento Centopassi e Presidente della Commissione regionale antimafia.“Da mesi – ricorda Fava – non si vota più una legge, da settimane l’Aula è bloccata su un ddl collegato alla finanziaria che non riesce neppure ad essere discusso. E questo non per colpa della partitocrazia o di altri nemici immaginari ma per una evidente collasso della maggioranza. Mentre il presidente sceglie di comunicare con l’aula attraverso la sua pagina Facebook, nessuna notizia abbiamo sul piano rifiuti, nessun intervento o proposta di riforma sostanziale, nessun intervento sul diritto alla studio. Continua a leggere “ARS PALERMO. FAVA A MUSUMECI: “BASTA ANNUNCI SU FACEBOOK, VENGA IN AULA O SI DIMETTA””

Kurz dal vertice Austria-Baviera: “Pronti a soluzioni regionali anti-migranti”

4ab62c2e-7496-11e8-852b-9a135e4d8431_2018-06-20T102546Z_582394535_UP1EE6K0SYXHD_RTRMADP_3_EUROPE-MIGRANTS-AUSTRIA-kvyE-U111014569532438q-1024x576@LaStampa.it

A Linz il summit congiunto tra i due governi. Il cancelliere austriaco critica Merkel: «I controlli alle frontiere oggi sono colpa di chi ha accolto troppo in passato»

Era programmato da tempo, ma non poteva capitare in un momento migliore. Il vertice congiunto dei governi della Baviera e dell’Austria sotto il sole alto di Linz, nella prima città dell’Alta Austria, aveva tutta l’aria di uno di quei summit che danno del filo da torcere alla cancelliera tedesca Angela Merkel. E così è stato. Il governatore bavarese Markus Söder ha incontrato il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, per rinsaldare l’alleanza operativa sulle politiche migratorie e per affrontare il problema dei respingimenti alle frontiere. La riunione era alla presenza dei rispettivi governi. Insolita, visto che un Land tedesco, la Baviera – governato dalla Csu, alleata di governo, ma anche attualmente nemica interna di Merkel – sta trattando tutta da sola soluzioni per la sicurezza dei confini con lo stato confinante,. L’obiettivo è bloccare quel ping pong di migranti che la Germania vuole rispedire in Austria e l’Austria in Italia. Alle spalle di Söder e della Csu bavarese c’è, naturalmente il suo leader, Horst Seehofer, oggi ministro dell’Interno di Merkel, e al tempo stesso suo antagonista: le ha concesso fino a fine mese di tempo per trovare una soluzione anti-migranti irregolari, «altrimenti i respingimenti li faremo da soli con la polizia», ha tuonato Seehofer.  Continua a leggere “Kurz dal vertice Austria-Baviera: “Pronti a soluzioni regionali anti-migranti””

Zingaretti: obbligo di contrattazione per il salario dei rider

310x0_1529507401900.rainews_20180620170850121

Legge regionale

 Zingaretti: obbligo di contrattazione per il salario dei rider

 Il presidente della Regione Lazio presenta la proposta di legge regionale sui rider e si augura che il governo non la impugni

“Dopo una fase di ascolto delle piattaforme e delle rappresentanze dei lavoratori e dei sindacati, abbiamo raggiunto un buon accordo su un buon testo di legge che va incontro a questa nuova forma di economia e alla tutela di coloro che ci lavorano”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso della presentazione della proposta di legge a tutela dei rider e Gig economy. “Tra i punti più importanti ci sono la scelta di non individuare nel lavoro subordinato la forma per inquadrare questa tipologia di lavoro – ha spiegato Zingaretti – e si introduce l’obbligo della contrattazione per il salario, quindi con l’individuazione della paga oraria da stabilire in regime contrattuale e la Regione stanzierà 2 milioni di euro per stipulare convenzioni con Inps e Inail per tutto ciò che riguarda la parte assicurativa del lavoro e degli infortuni e poi apriremo una piattaforma digitale della Gig economy e della consulta del lavoro della Gig economy”. “Un mondo molto frastagliato e nuovo – ha concluso Zingaretti – anche in fase di innovazione e la piattaforma digitale sembrava il modo più giusto per avere una fotografia senza chiudere o reprimere nulla ma per seguire l’evoluzione di questa parte economica”.  Continua a leggere “Zingaretti: obbligo di contrattazione per il salario dei rider”

Studio sul riordino della rete ospedaliera e su un nuovo ospedale in provincia di Alessandria: è lite

decb16a0-7477-11e8-852b-9a135e4d8431_ER87DU8V12420-kpEC-U11101454205922B5B-1024x576@LaStampa.it

Reso noto il documento elaborato da Ires Piemonte, insorge il Mns e Saitta assicura: nessun taglio in provincia

MAURO FACCIOLO

ALESSANDRIA

È lite politica sullo studio di Ires Piemonte sul «riordino della rete ospedaliera e la costruzione di un nuovo ospedale nel Piemonte Sud Est» commissionato all’unanimità lo scorso autunno dal Consiglio regionale su proposta di Domenico Ravetti (Pd). La bozza dello studio è stata distribuita ora ai consiglieri. Gli esperti prospettano due opzioni: «Riordinare la rete ospedaliera e potenziare la rete territoriale», oppure «riordinare la rete ospedaliera con la realizzazione di un nuovo ospedale, trasformando i presidi di Acqui, Tortona e Novi». Con la costruzione di un nuovo ospedale multispecialistico con 350 posti letto, nell’area fra le due città , per gli ospedali di Novi e Tortona viene proposta l’alienazione. Mentre Acqui andrebbe dismesso. Insorgono il capogruppo del Movimento nazionale per la sovranità, Gian Luca Vignale, e il responsabile politico del movimento, Marco Botta, secondo i quali «anche l’Ires certifica il fallimento di Saitta e Chiamparino». Replica Ravetti : «Quello studio offre una base scientifica da cui partire per fare le valutazioni sul futuro della sanità, le polemiche sono incommentabili». Interviene anche l’assessore alla Sanità, Antonio Saitta: «Smentisco fermamente che la giunta regionale abbia allo studio alcuna ipotesi di chiusura per gli ospedali di Acqui Terme, Tortona e Novi o di trasformazione per gli ospedali di Casale e Ovada. Nessuno di questi provvedimenti è contenuto nel Piano di edilizia sanitaria approvato e nessun atto è previsto per il futuro in tal senso». Continua a leggere “Studio sul riordino della rete ospedaliera e su un nuovo ospedale in provincia di Alessandria: è lite”

Rom, Salvini: “Tanti comuni mi chiedono il censimento”

cq5dam.web.738.462

Il vicepremier è tornato sulla questione dei controlli nei campi rom, assicurando la totale sintonia all’interno del governo: “Siamo a disposizione dei sindaci”. Il ministro dell’Interno ha annunciato anche un incontro con Conte sul tema dell’accoglienza dei migranti

“Ci sono tanti comuni che mi stanno scrivendo chiedendo di poter partire” con il censimento dei rom “e ci stanno tanti comuni a guida di sinistra che lo stanno già facendo. Come ministero siamo a disposizione di tutti i sindaci che vorranno aiuto su questo tema”. Così Matteo Salvini ritorna sulla questione dei controlli nei campi romche ieri ha attirato sull’Italia il richiamo dell’Ue e ha spinto Luigi Di Maio e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a prendere le distanze. Intanto il ministro dell’Interno annuncia un incontro oggi pomeriggio con il premier sul tema immigrazione. Continua a leggere “Rom, Salvini: “Tanti comuni mi chiedono il censimento””

Spizzichini: taglia e regia per la Bertram

1529476555881.jpg--spizzichini__tagliae_regia_per_la_bertram

BASKET A2 – MERCATO

“Combatteremo per qualcosa di importante”. Ritrova N’Doja con cui ha vinto a Bologna

La Bertram Derthona ufficializza l’ingaggio di Gabriele Spizzichini (playmaker guardia romana, 26enne, 1.95 cm). Ultima stagione a Scafati (9.25 punti, 4,25 rimbalzi e 3.89 assist di media), dove era già stato in carriera. Carriera iniziata tra Basket Roma e Virtus Bologna, che ha avuto proprio tra Scafati e Virtus i momenti più importanti. Spizzichini è un vincente in categoria: due Coppa Italia di A2 con Scafati e Virtus Bologna. Sempre con le Vu nere, nella stagione 2016-2017 conquista la promozione in A1. In quella squadra giocava anche Klaudio N’Doja, che ritroverà a Tortona. Chiara la traccia scelta dal club bianconero: aggiungere giocatori esperti che abbiamo già dimostrato di saper giocare per qualcosa di importante e di saper vincere. “Ho scelto Tortona perché ha un progetto nuovo e ambizioso, una bella sfida – spiega il nuovo Leone -. Continua a leggere “Spizzichini: taglia e regia per la Bertram”

14^ sagra della focaccia al formaggio e delle trofie al pesto a Casal Cermelli

sagra_focaccia-669x420

Il 22 giugno a Casal Cermelli si terrà la 14^ edizione della sagra della focaccia al formaggio e delle trofie  al pesto preparata esclusivamente da professionisti di Recco. Gli stand saranno collocati in Piazza San Carlo. Dopo cena si potrà anche ballare presso la Pagliarella con “Ewa for you” .

https://radiogold.it/evento/feste-sagre/14-sagra-focaccia-formaggio-delle-trofie-pesto-casal-cermelli-141120/

Censimento rom, Salvini: non mollo. Poi frena: non è priorità

Arrivano il richiamo della Ue e lo stop di Di Maio e Conte: schedature razziali sono “incostituzionali”. Su Twitter Salvini aveva scritto: “A Carmagnola abbattuta casa abusiva in campo sinti, dalle parole ai fatti”

“‘Censimento’ dei rom e controllo dei soldi pubblici spesi. Se lo propone la sinistra va bene, se lo propongo io è razzismo. Io non mollo e vado dritto! Prima gli italiani e la loro sicurezza”: così il ministro dell’Interno Matteo Salvini difende su Facebook la sua proposta di censimento dei rom in Italia. Poi, su Twitter, rincara la dose: “Questa mattina a Carmagnola (Torino), dove amministra la Lega, è stata abbattuta una casa abusiva in un campo Sinti non autorizzato. Dalle parole ai fatti”. Infine rassicura su eventuali spaccature nel governo sulla questione: “Siamo granitici”. In serata però il vicepremier comincia a tirare il freno: “Questa del censimento nei campi rom, non è una priorità”. Nel frattempo arriva lo stop arriva esplicito da Di Maio e Conte: il ministro del Lavoro afferma che i “censimenti razziali non si fanno” e il premier precisa: “Ben vengano” iniziative “mirate a verificare l’accesso dei bambini ai servizi scolastici”, ma le schedature sono “incostituzionali”. Le polemiche però sono lungi dal placarsi e vanno ben oltre il dibattito nazionale. “Non commento dichiarazioni raggelanti”, ha detto il commissario Ue Pierre Moscovici. La protesta monta anche sui social: l’hashtag #Salvinischedacitutti è schizzato in testa ai trending topic di Twitter, con quasi 7mila “cinguettii”. Continua a leggere “Censimento rom, Salvini: non mollo. Poi frena: non è priorità”

Parma a processo: saranno deferiti club e Calaiò. Ne esce Ceravolo. A rischio la A

La Procura ha consegnato l’avviso di chiusura indagine:la punta deve rispondere di tentato illecito per Spezia-Parma, per il club scatta la responsabilità oggettiva

Il Parma sarà deferito per responsabilità oggettiva insieme al proprio tesserato Emanuele Calaiò accusato di tentato illecito sportivo in merito alla partita Spezia-Parma dell’ultimo campionato di Serie B. Ne esce Fabio Ceravolo, non deferito. Questa mattina la Procura Federale ha consegnato l’avviso di conclusione delle indagini agli interessati: entro una decina di giorni, il club emiliano e Calaiò andranno a processo presso il Tribunale Federale (il primo grado della giustizia sportiva). La Procura quindi scioglie le riserve, incriminando la punta per tentato illecito sportivo che mette a rischio la promozione in Serie A degli emiliani: ora se il tentativo di illecito sarà accertato, il Parma rischia una penalizzazione in termini di punti che dovrà essere scontata nella stagione in corso e che potrebbe modificare l’ultima classifica del campionato di Serie B. Continua a leggere “Parma a processo: saranno deferiti club e Calaiò. Ne esce Ceravolo. A rischio la A”

Papa Francesco a Trump: “Immorale dividere famiglie”. E attacca politici populisti: “Creano psicosi”

310x0_1529062728632.AP18166400151107

L’intervista alla Reuters

Il Pontefice stigmatizza la decisione del Presidente Usa di separare le famiglie dei migranti e critica duramente i populisti che sull’immigrazione “stanno creando una psicosi”

“I populismi non sono la soluzione”. Né al problema dell’immigrazione, né ad altri problemi che vivono le società contemporanee. Papa Francesco non ha dubbi e in un’intervista a Reuters critica duramente i populisti che, sulla questione dei migranti, “stanno creando una psicosi”. In particolare, una netta critica è rivolta dal Pontefice alla decisione del presidente Usa Donald Trump di separare le famiglie di migranti al confine col Messico. Papa Francesco ha detto di condividere le dichiarazioni dei vescovi cattolici statunitensi che hanno definito la separazione dei bambini dai loro genitori “contraria ai nostri valori” e “immorale”.   Le società che invecchiano, come quella europea, rischiano “un inverno demografico grande”, ha ricordato il Papa e hanno dunque bisogno degli immigrati. Senza immigrazione, ha aggiunto, l’Europa “diverrà vuota”. Il Pontefice parlando oggi all’Udienza Generale ha rivolto una domanda alle tante persone presenti: “Dio è padrone o padre?”, ha chiesto “Anche nelle situazioni più brutte pensate che abbiamo un Padre, non siamo sudditi ma figli”, ha spiegato domandando alla gente anche: “che differenza c’e’ fra un comando e una parola?”. “Il comando è una comunicazione che non richiede il dialogo. Continua a leggere “Papa Francesco a Trump: “Immorale dividere famiglie”. E attacca politici populisti: “Creano psicosi””

Dialoghi nel borgo

IMG_1514-770x420

Ad Arquata Scrivia laboratorio esperienziale sull’importanza delle relazioni nella comunità dal titolo “Dialoghi nel borgo”. L’evento, promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili e patrocinato dalla Regione Piemonte (Bando “Centri di Aggregazione Giovanile”), in collaborazione con le associazioni Rotaract, Anspi e Usam Karate, sarà curato dalle dott.sse Alessia Bobbio e Michela Monteverde.  Il laboratorio prevede un percorso a tappe guidato in via Interiore, in piccoli gruppi, cui seguirà un momento di condivisione e dibattito tra tutti i partecipanti. Continua a leggere “Dialoghi nel borgo”

Sagra dei Sapori della Fraschetta a San Giuliano

sagra_fraschetta-e1529488115849

San Giuliano ospita anche quest’anno la Sagra dei sapori della fraschetta (17^ edizione) al Circolo Arci “Paolo Rossi” in Piazza Paolo Rossi. Il ristorante apre alle 19:30. Principale sarà il Bollito Misto con tre bagnetti e altre specialità come i rabaton, gli agnolotti al sugo di stufato, la pasta e fagioli, la trippa in umido e i salamini.

https://radiogold.it/evento/feste-sagre/sagra-dei-sapori-fraschetta-san-giuliano-141114/

 

Il Festival delle Celebrazioni ravviverà l’estate di Alessandria

bcaa9b02-73fc-11e8-852b-9a135e4d8431_72IX1FNQ13996-8717-kbpF-U11101425161845VrH-1024x576@LaStampa.it

Quattro spettacoli gratuiti in piazza Duomo fra il 5 e il 9 luglio: danza, musical e opera lirica. Omaggi a Dante, Leonardo, Rossini e Fellini: lo spunto fornito da anniversari di nascita o morte

BRUNELLO VESCOVI

ALESSANDRIA

Danza, musical e opera lirica in piazza Duomo – dal 5 al 9 luglio – con il Festival delle Celebrazioni. Saranno quattro spettacoli, gratuiti, che animeranno l’estate alessandrina. «Il programma completo degli eventi dei prossimi mesi, fra cui quelli direttamente organizzati dal Comune, sarà presto noto a tutti» ha detto l’assessore alle Manifestazioni, Cherima Fteita, preannunciando il ritorno del cinema all’aperto a Palazzo Cuttica, del tango in piazza Marconi, di un concerto di musiche barocche. Intanto l’attenzione è rivolta su questa rassegna, ideata dall’associazione Vento di Eventi, che ha sede a Gabiano, insieme al portale iodanzo.com: è stata anche inserita nell’agenda italiana del Mibact che raccoglie gli eventi del 2018, proclamato Anno europeo del Patrimonio culturale.   Continua a leggere “Il Festival delle Celebrazioni ravviverà l’estate di Alessandria”

Di Maio: sul lavoro domenicale, pronti a rivedere il decreto Monti

cq5dam.web.738.462

Il ministro, fuori dal Mise, risponde ad alcuni manifestanti sulla possibilità di modificare la liberalizzazione del lavoro nell’ultimo giorno della settimana: “Certo. Dobbiamo cercare di seguire un filo conduttore, combattere la precarietà, eliminare lo sfruttamento”

È possibile che il nuovo governo riveda il decreto Monti che ha liberalizzato il lavoro domenicale. Lo ha detto il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, rispondendo alla domanda posta dal rappresentante di alcuni lavoratori fuori dal Mise. Il leader del Movimento 5 stelle ha poi spiegato: “Io ho preso il treno in corsa, ci sono tanti problemi, di chi lavora ma anche dei datori di lavoro. Dobbiamo cercare di seguire un filo conduttore, combattere la precarietà, eliminare lo sfruttamento”. Continua a leggere “Di Maio: sul lavoro domenicale, pronti a rivedere il decreto Monti”

Il primo acquisto dei grigi è un greco: Vasilios Zogos dal Pas Giannina

d3092b6c-72f7-11e8-852b-9a135e4d8431_WhatsApp-Image-2018-06-18-at-11.26.07-w400-h400-k0IB-U11101424170845MsC-1024x576@LaStampa.it

La formazione ellenica è arrivata nona nell’ultimo campionato

Vasilios Zogos, 18 anni, giocatore greco della serie A ellenica, è il primo acquisto dei grigi di mister D’Agostino. Proviene dal Pas Giannina, classificatosi nono nell’ultimo campionato. È un under 20 inserito nella rosa della prima squadra. Nessuna presenza nella Superleague. Ruolo difensore centrale, Ha partecipato all’ultima edizione del torneo di Viareggio. Quindi è qui che ha favorevolmente impressionato il ds Cerri.

http://www.lastampa.it/2018/06/18/alessandria/il-primo-acquisto-dei-grigi-il-greco-vasileios-zogkos-TjjdK75BrDs2c4DjwkMisK/pagina.html

 

Allievi, il sogno della finale sfuma in tre minuti

1529352644497.JPG--alessandria_allievi

Avanti il Pordenone (3-2), che al fotofinish ribalta il punteggio

Fino a dieci minuti dalla fine in finale, per lo scudetto Under 17 della serie C, c’era l’Alessandria. Poi il Pordenone capovolge il punteggio, in meno di 180 secondi, e a sfidare il Prato, giovedì al Cesena. Una partita ben giocata, a lungo in equilibrio, il presidente Luca Di Masi, i dirigenti Luca Borio e Federico Vaio, il ds Massimo Cerri e il responsabile dell’area tecnica Alessandro Soldati sugli spalti. Grigi in vantaggio al 10′, sfruttando un contropiede di Baldizzone, finalizzato da Gerace. Al 17′ c’è gloria per il portoere Cappellini, che neutralizza il rigore calciato da Bertoli e concesso per intervento di Sessa su Lovisa. Ma il pareggio dei friulani è solo rimandato di qualche minuto: al 22′, con Bertoli, che si riscatta così dopo l’errore nel tiro dagli undici metri. Continua a leggere “Allievi, il sogno della finale sfuma in tre minuti”

Vertice bilaterale vicino a Berlino

310x0_1529423674128.rainews_20180619175039571

Migranti, Macron e Merkel d’accordo sui respingimenti. Sì all’Italia: “Serve una risposta europea”

 Il presidente francese spiega: “Chi viene registrato in un Paese non può andare in un altro”. La cancelliera: “Accogliamo le esigenze dell’Italia, rafforzeremo Frontex”. Intesa tra i due leader sulla riforma dell’Eurozona

Visione comune tra Emmanuel Macron e Angela Merkel sui respingimenti dei migranti. “Concordiamo sul fatto che quei migranti che vengono registrati in un Paese e vanno in un altro devono essere rimandati indietro al più presto. Quindi la risposta è sì, per quel che ci riguarda”, ha risposto il presidente francese – in conferenza stampa con la cancelliera tedesca a Meseberg, persso Berlino – a una domanda in proposito. Si tratta della materia di scontro con Horst Seehofer, con la cancelliera che ha chiesto due settimane di tempo per sondare la disponibilità dei partner europei. Continua a leggere “Vertice bilaterale vicino a Berlino”

Cittadella sotto la luna

cittdella-luna-595x420

La delegazione Fai di Alessandria, in collaborazione con il Gruppo Podistico Dilettantistico Cartotecnica Piemontese e Uisp (Unione Italiana sport per tutti) organizza nella splendida cornice della Cittadella di Alessandria, un evento sportivo per gli amanti delle camminate al chiaro di luna. L’evento si compone di una corsa podistica di circa 5 km oppure di una camminata non competitiva di 2,5 km. Il ritrovo è alle 19.30 mentre la partenza del giro avverrà alle 20.30. La corsa podistica verrà considerata come prova valida per il campionato provinciale Uisp 2013. La quota di iscrizione pari a 5 euro è comprensiva del giro e di un buffet.

https://radiogold.it/evento/incontri/cittadella-luna-140770/

Intervista allo speaker radionfonico di Radio Gold Franco Tasca, di Federica Ghisolfi

by Federica Ghisolfi, Novi Ligure

Franco Tasca:” L’Alessandria è il mio grande amore”

1) Cosa significa per te tifare Alessandria?

 Seguo i Grigi da sempre grazie a mio Papà che mi ha trasmesso l’amore per questi colori. L’Alessandria è il mio grande amore.

2) Cosa ne pensi della decisione di Di Masi di puntare sui giovani?

E’ un discorso su cui preferisco non pronunciarmi. Solitamente aspetto i verdetti del campo. Ma se penso a tutti i giocatori (o top player) che sono passati di qua e che dovevano fare la differenza………beh….la scelta potrebbe essere quella giusta anche se coraggiosa o obbligata.

 3) Cosa serve all’ Alessandria per tornare finalmente a sognare la serie b?

Serve sicuramente stabilità a livello societario: se ogni anno e a stagione in corso si cambia Ds e allenatore, a mio modesto parere, non si va molto lontano. Continua a leggere “Intervista allo speaker radionfonico di Radio Gold Franco Tasca, di Federica Ghisolfi”

Maturità: per la prima prova “Il giardino dei Finzi Contini”, la cooperazione internazionale e i volti della solitudine

1692b024-7456-11e8-852b-9a135e4d8431_0d42bd668647fb9fd4d246e8c60571c2-khkB-U111014517406345aG-1024x450@LaStampa.it-Home Page

Maturità: per la prima prova “Il giardino dei Finzi Contini”, la cooperazione internazionale e i volti della solitudine

Lo scrittore Giorgio Bassani è stato scelto per una delle tracce della prova di italiano della maturità 2018. Si tratta di un brano del suo più famoso libro, Il giardino dei Finzi Contini. Gli studenti devono fare una analisi del testo.

Diverse le possibilità offerte per forma del componimento e per argomenti: la Cooperazione Internazionale è al centro del tema storico, riguarda il periodo di distensione dopo la seconda guerra mondiale con riferimenti ad Alcide De Gasperi e Aldo Moro, i volti della solitudine per il componimento di Arte, da una poesia di Alda Merini.

Tre le tracce per il saggio breve: «La creatività è la dote umana dell’immaginazione», «Masse e propaganda», «Il dibattito bioetico sulla clonazione». La traccia per il tema di attualità è «Il principio di uguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione», quest’anno ricorre il 70esimo anniversario dell’entrata in vigore della Carta.

L’appuntamento con l’esame è cominciato alle 8.30 con l’apertura del plico telematico. La password per accedere alle tracce è stata pubblicata sul sito del Ministero, e sui profili social. Le commissioni coinvolte quest’anno sono 12.865, per un totale di 25.606 classi. I candidati iscritti all’Esame sono 509.307. Hanno sei ore di tempo per concludere la prima prova. Continua a leggere “Maturità: per la prima prova “Il giardino dei Finzi Contini”, la cooperazione internazionale e i volti della solitudine”

Tim: firmato un accordo. Solidarietà-uscite solo volontarie. Ora l’intesa passa ai lavoratori

310x0_1528791491955.rainews_20180612101727885

In serata intervenuto Di Maio

Nella notte sindacati e azienda hanno raggiunto un’intesa sul futuro dei lavoratori Tim. La cigs di 12 mesi per 29.736 lavoratori è stata tramutata in solidarietà difensiva, mentre i 4.500 esuberi strutturali previsti sono stati completamente assorbiti dall’utilizzo di strumenti volontari di uscita con l’utilizzo di prepensionamenti. In tarda serata le parti sono state raggiunte dal ministro del Lavoro, Luigi Di Maio. L’intesa raggiunta sarà posta ora all’attenzione dei lavoratori con apposite assemblee. Le uscite volontarie previste dall’accordo raggiunto stanotte su Tim da sindacati (hanno firmato tutte le organizzazioni di categoria: Uilcom Uil, Fistel Cisl, Slc Cigl e Ugl) e azienda – spiegano le organizzazioni sindacali – nel complesso sono potenzialmente 5.0000 e saranno così articolate: circa 1.000 lavoratori saranno collocati in prepensionamento già nel 2018 con l’isopensione (un trattamento a cui accede il lavoratore che sottoscrive un accordo di esodo con prepensionamento a carico dell’azienda. Continua a leggere “Tim: firmato un accordo. Solidarietà-uscite solo volontarie. Ora l’intesa passa ai lavoratori”

Dal 13 luglio le opere di Lucio Fontana, l’artista dei Tagli, in mostra all’Antologica di Acqui

6010b086-6dab-11e8-b428-a41bb8577be9_8584362-8587-kpE-U111013308084076eE-1024x576@LaStampa.it

Saranno 33, quasi tutte inedite, ripartiti ne i filoni dei Concetti spaziali e delle Attese: un valore di circa 18 milioni di euro. Le visite al liceo Saracco possibili fino al 2 settembre

Ci saranno 52 giorni di tempo per visitare la 47ª edizione della mostra antologica di Acqui Terme, che quest’anno è dedicata al grande Lucio Fontana, titolo «La terza dimensione». Le date della rassegna, che si terrà come sempre al piano terra del liceo classico di corso Bagni, sono state svelate ieri. L’apertura è fissata il 13 luglio. Poi le opere resteranno a disposizione del pubblico fino al 2 settembre.  Sotto i riflettori ci saranno 33 creazioni dell’artista, scelto per l’edizione 2018 per la ricorrenza dei 50 anni dalla morte.  «Parliamo di soli tre multipli e di ben 30 pezzi unici. Una selezione eccezionale che ci farà toccare un valore record per l’Antologica, stimato in circa 18 milioni di euro. Non siamo mai arrivati così in alto» svela l’architetto Adolfo Francesco Carozzi, storico curatore della rassegna.  Negli ultimi anni è riuscito a portare ad Acqui nomi di primo piano dell’arte internazionale con grande successo di pubblico. Continua a leggere “Dal 13 luglio le opere di Lucio Fontana, l’artista dei Tagli, in mostra all’Antologica di Acqui”

HSL DERTHONA – L’INTERVISTA

hsl-intervistaxx

A CURA DI REDAZIONE SETTE GIORNI,  PUBBLICATO IL   30/05/2018 00:00:04 

 

Abbiamo incontrato il nuovo presidente del sodalizio Fabio Toso, che prende il posto del pavese Gianluca Sacchi, dimissionario ormai da tempo. 

Quale sarà il tuo ruolo? Di cosa ti occuperai? E quello di Vito Berago?

“La nostra è una società nata e formata da tifosi e lo consideriamo un esperimento unico oltre che riuscito. Almeno per ora. Dopo le dimissioni di Gianluca Sacchi ci siamo guardati in faccia, qualcuno doveva fare il presidente e lo farò io così come ci saranno anche dei vice-presidenti. Ma questo conta poco o nulla in una società del genere, ciò che conta sono il significato e lo spirito di un gruppo che, viste le condizioni di partenza, è andato oltre ogni aspettativa. Come gruppo intendo società, squadra e soprattutto città e tifosi. Vito Berago farà quello che ha fatto tutta la vita, il manager di calcio e ci darà una mano a «sopravvivere» (n.d.r. risata)”. 

Vi aspettavate un’annata così?

“Ad inizio anno avevamo quasi solo punti interrogativi di fronte. Ci abbiamo provato in mezzo a mille problemi e, ripeto, grazie all’appoggio arrivato dalla città sin dalla sera della presentazione in piazza Duomo, per adesso è andata. Credo sia stata un’annata unica, ogni domenica una festa al di là dei risultati e presenze allo stadio di persone di ogni fascia di età. Il tifo durante tutti questi mesi è stato una cosa inimmaginabile, da brividi”. 

Progetti, obiettivi e budget per la prossima stagione? 

“Il budget in Promozione inevitabilmente aumenta, abbiamo il grande appoggio del Gruppo Gavio senza il quale non saremmo in condizione neppure di partire, tanti altri sponsor che ringraziamo di cuore e che speriamo ci sostengano ancora, dopodiché occorre lo sforzo e l’appoggio di tutti. Noi siamo persone normali, non siamo in grado di reggere questo tipo di impegni se non con la partecipazione di tutti i supporters, sotto qualunque forma. Oltre che la società questa è la squadra dei tifosi. Una questione fondamentale da affrontare sarà quella del campo da gioco e dei campi di allenamento. L’obiettivo è di consolidarci in Promozione, senza preclusioni ma con serenità, vedendo strada facendo sino a dove si potrà arrivare”. 

Mercato?

“Il nostro d.s. Luca Sacco è al lavoro, chiedete a lui anche se credo sia ancora presto”.

In foto: Vito Berago e Fabio Toso

Continua a leggere “HSL DERTHONA – L’INTERVISTA”

Rievocazione della battaglia di Marengo: al via 3 giorni di cultura e spettacolo

Il 15, 16 e 17 giugno torna presso il Marengo Museum la rievocazione della storica battaglia condotta da Napoleone alle porta della città. Spazio anche a una mostra d’antiquariato e a laboratori creativi e attività per bambini e appassionati di modellistica. Ecco il programma completo degli appuntamenti

ALESSANDRIA – Durante la mattinata di ieri, lunedì 11giugno, il sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco ha tenuto una conferenza per presentare il progetto di rievocazione storica della battaglia di Marengo, nel contesto delle iniziative per l’850° anniversario dalla fondazione della città di Alessandria: la battaglia, per dirla con parole del sindaco, “determina un carattere culturale e spettacolare del panorama storico alessandrino”. Il direttore dell’A.S.M. Costruire insieme, Patrizia Bigi,ha parlato di un programma di valorizzazione del Museo di Marengo nell’ottica di incrementare interesse e partecipazione nei confronti della storia e delle iniziative della città; tale programma parte già dal weekend del 15-16-17 giugno, date in cui il Museo ospiterà la mostra di “Arte e Antiquariato a Marengo, a cura dell’associazione Antiquari di Alessandria e Provincia e dell’organizzatrice Mariateresa Cairo.In questo contesto sarà possibile ammirare mobili, stampe, quadri ed elementi d’arredo in stile impero (ma non solo), un modo per avvicinarsi al mondo napoleonico, artisticamente parlando. Gli antiquari espositori, a disposizione per soddisfare curiosità e fornire valutazioni, saranno i seguenti: Antichità Cairo (Alessandria), Biblion (Castelnuovo Bembo), Bottega D’Arte Bianchi (Alessandria), Enrica Pasino (Alessandria), Gabbantichità (Tortona), Il Laboratorio (Alessandria), Milanese Galleria d’Arte (Tortona), Molinari Antichità (Castellazzo Bormida). Continua a leggere “Rievocazione della battaglia di Marengo: al via 3 giorni di cultura e spettacolo”

Dalla Spagna: Barça, clausola da 100 milioni per il classe ‘99 Riqui Puig

182e4741-4633-4bb3-9c21-487d0fe0a95d-630x415

Il giovane canterano ha rinnovato con i Blaugana fino al 2021

Piccoli Xavi crescono, e costano sempre di più! Stando a quanto riportato da “Sport”, il Barcellona ha rinnovato questa mattina il contratto di Riqui Puig, centrocampista canterano classe ‘99. Considerato da molti tifosi Blaugrana uno strano mix tra Xavi e Iniesta (doppia eredità pesantissima!), Puig ha esteso il proprio contratto con il Barça fino al 2021, con un’opzione per ulteriori due anni. Ad attirare l’attenzione la clausola da 100 milioni di euro inserita dai catalani nel nuovo accordo. Una cifra altissima considerando che si parla di un ragazzo di soli 18 anni che con il Barcellona B ha collezionato per il momento 13 apparizioni. Negli scorsi mesi a cercarlo era stato il Tottenham ma ora il futuro del giovane Puig si è tinto fortemente di blaugrana.

Marco Garghentino

http://www.gazzamercato.it/calcio-estero/dalla-spagna-barca-clausola-da-100-milioni-per-il-classe-99-riqui-puig/?intcmp=barcellona-riquipuig&refresh_ce-cp

Trump-Kim: storica stretta di mano. Il leader nordcoreano: “Molti penseranno a film fantascienza”

Singapore

 Il faccia a faccia con KimJong-un è andato “molto, molto bene” ha detto il presidente Donald Trump, per il quale i due già hanno una “eccellente relazione”

Lo storico incontro tra Donald Trump e Kim Jong-un è avvenuto poco dopo le 9 (le 3 in Italia) con un copione scenico e hollywoodiano: il presidente Usa e il leader nordcoreano si sono ritrovati sul patio del Capella Hotel, sull’isola di Sentosa, attraversando due porticati opposti.    Con il tappeto rosso sistemato ovunque, i due leader dei due Paesi si sono stretti la mano per la prima volta da 70 anni avendo come sfondo le bandiere dei due Paesi: è durata più di 10 secondi, con Trump che ha rafforzato il contatto col giovane leader poggiando brevemente anche la mano sinistra sul braccio destro di Kim.    “Nice to meet you Mr. President”, ha detto in inglese al tycoon il “supremo comandante”. Poi, i due si sono messi in posa per i flash dei fotografi e e telecamere per immortalare lo storico momento. “È un onore essere qui”, ha detto Trump prima di dare il via al faccia a faccia assistito dai soli interpreti e durato circa 40 minuti, anticipando di avere con lui una “relazione formidabile”. Continua a leggere “Trump-Kim: storica stretta di mano. Il leader nordcoreano: “Molti penseranno a film fantascienza””

Il mistero della fontana invasa dalla schiuma a Tortona

Nel mirino la vasca nei giardini davanti alla stazione ferroviaria, il Comune a caccia degli autori attraverso l’esame delle registrazioni della videosorveglianza

Un mese fa era tornata a zampillare l’acqua nella fontana di fronte ai giardini pubblici della stazione ferroviaria di Tortona: si era fatta festa ed erano pure stati creati effetti di luce tricolore. Ora questo bene pubblico dovrà essere fermato e ripulito, a causa di un atto teppistico messo in atto l’altra notte. Qualcuno ha infatti versato un agente schiumogeno . Ieri l’effetto era quasi esaurito, ma stamattina la schiuma era così voluminosa e debordante che si è reso necessario spegnere l’impianto idrico della fontana. L’ipotesi è che i teppisti i abbiano nuovamente agito nel cuore della notte.  «È un fatto increscioso – commenta il sindaco Gianluca Bardone, che ha disposto la chiusura temporanea -. Continua a leggere “Il mistero della fontana invasa dalla schiuma a Tortona”

Doping, la disperazione della Errani: “Non so se torno a giocare”

Dopo la squalifica di 10 mesi lungo sfogo sui social della tennista azzurra: “Mai assunta sostanza dopante, mi è stata riconosciuta l’involontarietà. Ma da sette mesi attendo una sentenza rinviata otto volte! E’ una profonda ingiustizia e la voglio gridare a testa alta, perché so di non aver più niente da rimproverarmi. Non so se avrò la forza e la voglia di rigiocare a tennis dopo tutto questo”

Uno sfogo pesante, da cui emerge per intero la frustrazione, la rabbia, la voglia di difendere la propria dignità che, nell’animo di Sara Errani, è stata calpestata. La sentenza del Tas, che dopo il ricorso di Nado Italia è stata portata da due a dieci mesi per la positività a al letrozolo, un modulatore ormonale e metabolico la cui assunzione è punita con le stesse modalità degli agenti anabolizzanti, ha colpito nel profondo la Chichi. Che attraverso i social lascia parole pesanti, che sanno tanto di reazione furiosa a caldo. Ma che veramente potrebbero voler dire addio al tennis.

IL MESSAGGIO DI SARA — “Sono davvero nauseata da questa vicenda. Non credo sia mai successa una cosa del genere, gestita in questo modo a mio giudizio vergognoso. Sono sette mesi che vivo pensando ed aspettando la sentenza definitiva. Per otto volte mi hanno comunicato una data limite di uscita per poi rinviarla. Otto volte! Senza mai darmi la possibilità di vivere e di giocare con la serenità necessaria per questo sport. Questo aumento di squalifica di otto mesi lo trovo una vergogna. Non ho mai assunto nessuna sostanza dopante in tutta la mia vita, amo troppo questo sport per fare una cosa del genere. Ho sempre cercato di essere un buon esempio, sia dentro che fuori dal campo.Ho vestito e cercato di onorare sempre la maglia azzurra dando tutta me stessa in qualsiasi momento, anche quando lasciare sarebbe stata la cosa più logica e più semplice. Continua a leggere “Doping, la disperazione della Errani: “Non so se torno a giocare””

Tutti i dipendenti senza contratto, uno anche clandestino: panificio multato di 51 mila euro

daa40bca-6d94-11e8-b428-a41bb8577be9_1276060_1416927951-k3AE-U111013280756096iF-1024x576@LaStampa.it

Attività nel Tortonese sanzionata dagli ispettori del Lavoro: nessuno degli 11 addetti era in regola

Erano tutti irregolari, senza contratto di lavoro e senza copertura previdenziale, gli undici lavoratori controllati in un panificio del Tortonese dagli ispettori del Lavoro. Uno di loro era anche clandestino.  L’attività è stata sospesa, in attesa della regolarizzazione delle posizioni; accertate inoltre sanzioni amministrative per un importo di 51 mila euro e imponibili contributivi evasi pari a circa 80 mila euro.

http://www.lastampa.it/2018/06/11/alessandria/tutti-i-dipendenti-senza-contratto-uno-anche-clandestino-panificio-multato-di-mila-euro-NoP47YKl0xy9Jfkx18Nt0H/pagina.html

 

Conte conferma il “doppio binario” con la Russia, all’insegna della “fermezza e del dialogo”

93ea2220-6d60-11e8-b428-a41bb8577be9_8S4EM23Z-ka8H-U11101320099560xbB-1024x576@LaStampa.it

Il presidente del Consiglio ha incontrato Jens Stoltenberg, il norvegese segretario generale della Nato

Attenzione al «fianco sud dell’alleanza» e conferma dell’approccio «del doppio binario» con la Russia, che coniughi «fermezza e dialogo». Al suo primo incontro con Jens Stoltenberg, il norvegese segretario generale della Nato, nel breve incontro con i giornalisti a Palazzo Chigi per rilasciare dichiarazioni alla stampa (senza però consentire domande), il neo premier Giuseppe Conte fissa i punti che interessano al suo governo, in vista del vertice Nato in programma a Bruxelles per l’11 e 12 luglio. Toccando gli argomenti caldi del momento: il rapporto con Mosca, da una parte, e quello con l’area del Mediterraneo, dall’altro. La settimana scorsa, all’indomani del primo discorso in Parlamento di Conte – quello in Senato per ottenere la fiducia – era stato proprio Stoltenberg a reagire al proposito annunciato di «rivedere» le sanzioni alla Russia, decise come reazione alla crisi ucraina. «Sono importanti per mandare un messaggio chiaro su ciò che la Russia ha commesso in Ucraina», era stata la risposta da lontano. Stamane, alle 9 del mattino, prima che il presidente del consiglio salisse in auto per l’annunciata visita sui luoghi del terremoto, i due hanno avuto modo di parlarne a tu per tu.  Continua a leggere “Conte conferma il “doppio binario” con la Russia, all’insegna della “fermezza e del dialogo””

ISTAT. IL PETROLIO RESPONSABILE DEL DEPREZZAMENTO DELL’EURO

euro-banca-centrale-europea-thumb20848664

Prosegue la fase di deprezzamento dell’euro, contestualmente al rialzo delle quotazioni del petrolio. In sintonia con l’andamento ciclico dell’area euro, nel primo trimestre del 2018 l’economia italiana registra una leggera decelerazione, caratterizzata dal contributo negativo alla crescita della domanda estera e degli investimenti. Il settore manifatturiero manifesta segnali di rallentamento mentre quello dei servizi rimane più dinamico. L’occupazione torna a crescere e la produttività migliora. L’inflazione è in ripresa, con una dinamica che rimane decisamente inferiore a quella dell’area euro. Prosegue la flessione dell’indicatore anticipatore suggerendo, per i prossimi mesi, una fase di rallentamento dei ritmi produttivi.

Roma, 7 giugno 2018 – Nel primo trimestre il Pil USA ha registrato un ulteriore miglioramento (+0,5% la variazione congiunturale, Figura 1), seppure in lieve decelerazione rispetto al trimestre precedente (+0,7%). La crescita è risultata diffusa tra tutte le componenti, sia riferite alla domanda interna, sia alle esportazioni nette e alle scorte. Nello stesso periodo è aumentato il reddito disponibile delle famiglie, sostenuto dal continuo miglioramento delle condizioni sul mercato del lavoro. A maggio, il numero dei lavoratori del settore non agricolo è aumentato di 233 mila unità, in accelerazione rispetto al mese precedente, mentre il tasso di disoccupazione si è ulteriormente ridotto (3,8%). Le prospettive per i prossimi mesi si mantengono positive: ad aprile l’indicatore anticipatore elaborato dal Conference Board ha segnato un altro incremento; a maggio il clima di fiducia dei consumatori è migliorato, sostenuto dalla componente relativa alla situazione corrente. Continua a leggere “ISTAT. IL PETROLIO RESPONSABILE DEL DEPREZZAMENTO DELL’EURO”

34 anni fa ci lasciava Enrico Berlinguer, storico segretario del Partito Comunista Italiano

 L’11 giugno del 1984 moriva Enrico Berlinguer, storico segretario del Pci, fautore del compromesso storico e sostenitore dell’allontanamento dall’Urss. Ai suoi funerali a Roma parteciparono oltre un milione di persone.

Berlinguer nel 1962 entrò nella segreteria del Partito Comunista Italiano e divenne responsabile della sezione esteri. Eletto segretario generale del partito nel 1972, mantenne tale ruolo fino alla prematura scomparsa, avvenuta dopo un malore sopraggiunto durante un comizio. Giocò un ruolo di grande importanza nel movimento comunista internazionale con l’avvio di un processo di distanziamento dall’Unione Sovietica e l’elaborazione di un modello alternativo che prese il nome di eurocomunismo. Nello scenario nazionale, teorizzò e tentò di realizzare, collaborando con Aldo Moro, il compromesso storico. È ricordato inoltre per aver sollevato la questione morale relativamente alle modalità di gestione del potere da parte dei partiti politici italiani. Personaggio molto popolare, fu rispettato dagli avversari e amato dai propri militanti, tanto che al suo funerale, a Roma, partecipò più di un milione di persone; mai nell’Italia repubblicana si era avuta una manifestazione di tale ampiezza nei confronti di una figura politica. Sull’onda emotiva della sua scomparsa, il PCI alle elezioni europee del 1984 superò per la prima e unica volta la Democrazia Cristiana nei consensi (33,33% contro 32,97%).

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/34-anni-fa-ci-lasciava-enrico-berlinguer-storico-segretario-del-partito-comunista-italiano-22ab6a69-c196-47e8-b9b4-7d773751f15a.html#foto-1

 

Bogarelli: “Il Milan vale più di un miliardo, in molti lo seguono”

mil-kGz-U2708452001118TC-620x349@Gazzetta-Web_articolo

L’ex manager di Infront parla all’Ansa: “Sono concentrato sui diritti tv, ma poco tempo fa due soggetti diversi mi hanno contattato per chiedermi una mano sull’acquisizione del club rossonero”

“Il Milan è un asset importante, credo che valga oltre un miliardo di euro e in molti lo stanno seguendo”. Ne è convinto Marco Bogarelli, l’ex manager di Infront, che oggi affianca Mediapro nella partita per i diritti tv della Serie A e, secondo alcuni rumor, starebbe giocando anche al fianco di investitori interessati al club rossonero. “Al momento no. Oggi sono concentrato sui diritti tv – chiarisce Bogarelli, al telefono con l’Ansa -. Un po’ di tempo fa due soggetti diversi mi hanno contattato per chiedermi una mano sull’acquisizione del Milan: uno poi si è diretto altrove, in Inghilterra, l’altro penso sia sempre interessato”.

POTENZIALE ALTO — Secondo Bogarelli “il Milan sarà anche in una situazione di limbo ma, fra le squadre italiane, ha il brand più conosciuto al mondo e, a parte i club inglesi, è fra i 4-5 top, con Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco. Vive un po’ di rendita ma ha un potenziale di ricavi molto più alto degli attuali, e vale oltre un miliardo”.

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Milan/11-06-2018/bogarelli-milan-vale-piu-un-miliardo-molti-seguono-270845200111.shtml

A Castelnuovo Scrivia vinti 33 mila euro con un «5» al SuperEnalotto

790deff0-6d91-11e8-b428-a41bb8577be9_10947532-8559-ku5H-U11101326995945OpE-1024x576@LaStampa.it

Sfiorato il jackpot che ora è di 46,3 milioni, la giocata è avvenuta nel bar tabacchi di viale IV Novembre

Con un 5 al SuperEnalotto, ha sfiorato il jackpot milionario (ha raggiunto i 46,3 milioni) incassando comunque 33 mila euro. La schedina è stata giocata a Castelnuovo Scrivia, nel bar tabacchi di viale IV Novembre.  In provincia, nel 2011, a Castellazzo Bormida, era stato centrato un «6» che aveva fruttato 13,5 milioni di euro.  In ambito nazionale, l’ultima sestina vincente è stata realizzata il 17 aprile a Caltanissetta: 130,2 milioni di euro.

http://www.lastampa.it/2018/06/11/alessandria/a-castelnuovo-scrivia-vinti-mila-euro-con-un-al-superenalotto-FAj18oBe79k8khhTG5m7fI/pagina.html

 

Reddito di inclusione, si amplia la platea: via i requisiti familiari. Inps: “Lo avranno 700mila nuclei, ancora pochi”

povertà-675

Già dall’1 giugno per chiedere il sostegno non è più necessaria la presenza di un minorenne, di una persona disabile, di una donna in gravidanza, di un disoccupato ultra 55enne. Boeri: “Misura ancora largamente sottofinanziata”. Ecco tutti i criteri

Come stabilito dalla legge di Bilancio 2018, dall’1 luglio si amplia la platea dei potenziali beneficiari del ReI che diventa a tutti gli effetti reddito di inclusione universale: si passa da 500mila famiglie (pari a 1,8 milioni di cittadini) a 700mila nuclei (2,5 milioni di persone). Già dall’1 giugno, per presentare domanda è necessario solo il requisito del reddito, mentre cadono tutti quelli legati alla composizione del nucleo familiare inizialmente previsti. Il presidente dell’Inps Tito Boeri ha spiegato che è stata raggiunta “una platea più ampia di quello che pensavamo”, pur sottolineando che sono “ancora poche rispetto ai 4,5 milioni di individui in povertà” e che il ReI “è ancora largamente sottofinanziato”, mentre per raggiungere tutti i poveri sarebbero “necessari tra i 6 e i 7 miliardi di euro”. Altra novità riguarda il massimale annuo riferito alla componente economica del ReI: il beneficio subisce un incremento del 10 per cento passando, per le famiglie con 5 o più componenti, da 485 a circa 534 euro al mese. Continua a leggere “Reddito di inclusione, si amplia la platea: via i requisiti familiari. Inps: “Lo avranno 700mila nuclei, ancora pochi””

Roma-Kluivert, affare fatto! Monchi scatenato. Entro 24 ore nella Capitale

La società giallorossa ha perfezionato l’acquisto dell’esterno olandese di 19 anni: affare intorno ai 20 milioni. Nelle prossime 24 ore sbarcherà in città per le visite mediche

La Roma si candida seriamente a diventare la regina del mercato. In giornata, il d.s. giallorosso Monchi ha piazzato il quarto colpo di queste prime settimane di trattative: è stato definito anche nei dettagli l’acquisto dell’attaccante olandese dell’Ajax, Justin Kluivert. Esterno di fascia destra (ma può giocare anche a sinistra), diciannove anni, è considerato uno dei migliori talenti del calcio europeo: la Roma ha chiuso una trattativa dopo un corteggiamento di oltre trenta giorni.

LE CIFRE — Decisivo è risultato l’ultimo weekend di trattative, con il doppio affondo condotto dal d.s. Monchi e da Mino Raiola, il procuratore di Kluivert Jr, con il quale la Roma aveva l’accordo già da alcune settimane. Ajax e Roma si sono strette la mano per un’operazione intorno ai 20 milioni più bonus, e una percentuale per l’eventuale futura rivendita. A questo punto, è davvero scattato il conto alla rovescia: entro le prossime 24 ore, Justin Kluivert dovrebbe sbarcare nella Capitale per sottoporsi alle visite mediche e dopo firmare il suo nuovo contratto (quinquennale). Continua a leggere “Roma-Kluivert, affare fatto! Monchi scatenato. Entro 24 ore nella Capitale”