Corso perilla consumo consapevole del vino, di Lia Tommi

CORSO di avvicinamento al consumo consapevole del VINO in 4 lezioni.
I corsi si svolgeranno nelle serate di lunedì presso la SEDE SOMS di Via Cavanna 12, a Novi Ligure e sono RISERVATI AI SOCI SOMS, con numero chiuso a 20 partecipanti (di età superiore ai 18 anni).
Il contributo, a semplice copertura delle spese organizzative, sarà di 60 € per Socio.
I bicchieri e il materiale didattico saranno forniti dalla SOMS.

Direttore dei corsi Maurizio Fava, Presidente SOMS con trentennale esperienza nel campo dell’educazione alimentare e del Food & Beverage, già Direttore del Consorzio Tutela del Gavi, di Aziende Vitivinicole e della Banca del Vino di Pollenzo, ex responsabile dell’area Distillati di Slow Food e ex responsabile di area della Guida Vini d’Italia di Gambero Rosso-SF
Il progetto didattico affronterà l’argomento sia dal punto di vista produttivo in vigna e in cantina, che dell’acquisizione degli strumenti di fisiologia e delle conoscenze di base indispensabili per un approccio consapevole al consumo e all’acquisto del vino, alla ricerca della miglior qualità al prezzo giusto.
Gli interessati possono sin da ora prenotarsi con una PRE-ADESIONE che potrà valere come prenotazione, in base alla data di ricevimento, inviando i propri dati (Nome, Cognome, data di nascita, email e recapito telefonico) all’indirizzo mail somsnovi@hotmail.com
I non soci potranno associarsi alla SOMS contestualmente all’iscrizione al corso, la quota di tesseramento per la SOMS NOVI prevede la quota ordinaria di € 20 annui, con quote ridotte per disoccupati e studenti non lavoratori.

Un breve profilo professionale di Maurizio Fava per quanto riguarda gli argomenti in oggetto è visibile anche qui:
http://www.distilleriaromanolevi.com/portfol…/maurizio-fava/

In evidenza

Il luogo del lavoro, di Lia Tommi

Venerdì 25 ottobre 2019 alle ore 18,00 presso
Il Salone di Rappresentanza della Basile, in via Tortona n. 71, Alessandria
si terrà la presentazione del libro a cura dell’Architetto
Claudio DEANGELIS dal titolo
“Il luogo del lavoro
Insediamento Gioj Manifattura Valenza”
Partecipa Paola Maria TRASPEDINI Paesaggista

Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: “Il libro dell’Architetto Claudio DEANGELIS racconta la storia, dall’ideazione alla realizzazione, del suo più recente e innovativo Progetto con il quale ha unito la sua importante esperienza di design e di architettura della produzione e del lavoro alla sua sensibilità artistica, oltre al suo amore per la natura: obiettivo, creare un luogo di lavoro funzionale, accogliente, rispettoso dell’Ambiente, seguendo l’estetica della natura. L’opera è impreziosita dalle delicate e raffinate immagini fotografiche di Renato LUPARIA ”.

Breve presentazione

Un libro? Forse un tentativo di raccontare un’architettura del nostro territorio attraverso la costruzione di un luogo; oppure una prova in grado di decrittare un complesso di luoghi per ricavarne le specifiche componenti ambientali e le costanti morfologiche; o forse, ancora, l’intento di narrare un’avventura attraverso il “Progetto” quale strumento ordinatore e di definizione spaziale e identitaria del nuovo sito.
Un po’ di tutto questo fa parte della lettura. Ma anche la volontà di orientare il lettore a capire l’architettura che spesso non comunica con le persone comuni. Il ricorso ad un breve racconto di memorie personali intende fornire indizi che, si spera, possano aiutare a interpretare quel sentimento e quello spirito che hanno generato la “costruzione del luogo”. Si parla di un’architettura che pone la propria struttura osteologica a favore della natura a vocazione agraria come protagonista e vero e proprio architetto del luogo. Si illustra un sistema di spazi promotore del lavoro che è stato definito dai partecipanti al progetto come “…una sorta di celebrazione dell’incontro tra artificio e natura”.

BIOGRAFIA CLAUDIO DEANGELIS

Claudio Deangelis, architetto, si laurea al Politecnico di Torino nel 1980. Dal 1974 al 1981 collabora con Enzo Testa (in seguito Testassociati) alla progettazione architettonica in ambito pubblico e privato. Dal 1980 al 2018 insegna Design presso l’I.I.S. di Valenza (AL) e nel 1981 apre lo studio occupandosi di architettura abitativa, terziaria e direzionale, di concorsi per la rigenerazione urbana. Nel 2010 fonda con Pierpaolo Lenoci, designer, Spazio 1a1 dove si sviluppano progetti di insediamenti residenziali e produttivi architettura di interni, prodotti per l’industria e l’artigianato e comunicazione visiva.
In Spazio 1a1 le idee nascono e si trasformano per diventare progetti e prodotti seguendo varie fasi (ricerca, ideazione, sviluppo e definizione), pianificate e verificate al suo interno lungo tutto l’iter progettuale senza perdere mai di vista il loro carattere innovativo.

BIOGRAFIA GIOJ MANIFATTURA VALENZA

Gioj Manifattura Valenza è un’azienda dinamica radicata nel tessuto produttivo e culturale del distretto da oltre trent’anni facendo dell’innovazione creativa e tecnologica la sua mission. Nata nel 1983, dopo l’acquisizione della ditta Argentino di Mattaccheo G&C già presente sul mercato con una propria collezione di gioielli, nel 2001 fa della produzione di gioielli conto terzi la sua attività prevalente. Dal 2018 la sua attività si afferma nel mercato internazionale grazie al know how acquisito diventando fornitrice esclusiva di gioielli e accessori, unici e seriali, per i più conosciuti brand del gioiello e della moda. Uniti anche da un solido legame familiare, Sauro, Gianni e Jacopo, guidano l’azienda, trovando nella nuova sede il luogo adatto per promuovere, innovare e favorire le capacità tecniche e creative dei loro dipendenti.

 

In evidenza

La melodiosa, ovvero la sega musicale: uno strumento poco conosciuto, di Lia Tommi

Oggi pomeriggio si è  svolto al Museo Etnografico della Gambarina il concerto di  musica  classica “Le voyage dans la lune”, nell’ ambito della rassegna “Parole, suoni e colori”. Al pianoforte Livia Rigano e alla melodiosa Emanuele Cedrone.
1571603302622-20102647491579086576.jpg
Il musicista ci ha permesso di conoscere  questo strumento  musicale poco diffuso, che si dovrebbe comunemente  chiamare  sega musicale.

 

Lo strumento è  infatti formato da una normale sega trapezoidale da falegname in acciaio.  Si suona con un archetto da contrabbassovioloncelloviolino o percossa attraverso l’utilizzo di martelletti. Si suona da seduti, con il manico della sega tra le cosce, i denti rivolti verso di noi e la punta afferrata con la mano sinistra (se non si è mancini), oppure la si può suonare in piedi incastrando il manico tra le ginocchia unite, o usando appositi sostegni creati artigianalmente. La mano destra manovra l’arco mentre la sinistra regola l’intonazione piegando la lama. L’estensione può andare da due a quattro ottave circa. L’intonazione delle note può essere regolata solo con l’orecchio, visto che è difficile determinare quale curvatura sia necessaria per produrre una determinata altezza.

Il suono è contemporaneamente dolce e vibrante, lamentoso; può ricordare quello del theremin. Non sono possibili passaggi di agilità e note brevi, data la lunga risonanza della lama. La dinamica è piuttosto limitata. Oltre al suono prodotto con l’arco, la sega può essere suonata anche con bacchette morbide, creando un effetto misterioso.

Sebbene sia elencata tra gli strumenti “accessori” dei percussionisti, la sega musicale richiede una certa perizia nell’uso dell’arco ed un buon orecchio melodico. Lo strumento viene quindi suonato da uno specialista, da un percussionista o da un suonatore di strumenti ad arco dotato della necessaria apertura mentale.

Le seghe musicali sono state prodotte per oltre un secolo, dapprima negli Stati Uniti, in seguito nel resto del mondo.

Nasce come strumento popolare intorno alla metà del XIX secolo. A partire dagli anni 1920 ebbe un certo uso presso le orchestre di musica leggera, dei circhi, di varietà e di jazz. Tra i grandi virtuosi di questo curioso strumento va ricordato il tedesco Friedrich che nel 1928 suonò alla Staatsoper di Berlino un recital solistico diretto da Erich Kleiber.

 

Incontro con il Sindaco all’Associazione Cultura e Sviluppo, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Ai Giovedì Culturali dell’Associazione Cultura e Sviluppo, in piazza De André, Alessandria, giovedì 4 ottobre alle 20,45, è previsto l’incontro con il Sindaco sul futuro della città.

L’Associazione Cultura e Sviluppo – in collaborazione con il quotidiano AlessandriaNews – propone , infatti , una serata di incontro e confronto con il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Il Sindaco, intervistato dal direttore di AlessandriaNews e di Cultura e Sviluppo Alessio Del Sarto, farà il punto su quanto svolto nel primo anno della Giunta comunale e sul proprio programma di mandato, toccando i temi più caldi relativi al governo e alle prospettive della città. Nella serata, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, in dialogo aperto con i cittadini e i giornalisti, illustrerà le strategie future della Giunta.

All’incontro prenderanno parte Assessori e Consiglieri Comunali di maggioranza e opposizione.

View original post

In evidenza

Riflessioni sulle prospettive del territorio alessandrino, di Lia Tommi

Schermata 2019-10-21 a 00.18.42.png

Alessandria: Anche quest’anno l’Associazione Cultura e Sviluppo dedica un incontro alla città di Alessandria, alla sua situazione economica e alle prospettive di crescita per il futuro. Interverranno il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e il Rettore dell’Università del Piemonte Orientale, il prof. Gian Carlo Avanzi.

Il Sindaco farà il punto su quanto svolto dalla Giunta comunale a circa metà mandato, toccando i temi più caldi relativi al governo e alle prospettive della città, e illustrando, in dialogo aperto con i cittadini e i giornalisti, le strategie future della sua compagine amministrativa. Continua a leggere “Riflessioni sulle prospettive del territorio alessandrino, di Lia Tommi”

In evidenza

La città che cura, di Lia Tommi

.
la-citta-che-cura-locandina-26966883.jpg

Il Circolo del cinema Adelio Ferrero, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo, la Comunità S. Benedetto al Porto e Alessandria Film Festival, promuove il film

LA CITTÀ CHE CURA

che sarà proiettato

MARTEDI 22 OTTOBRE
ore 21

alla MULTISALA KRISTALLI di PIAZZA CERIANA

 

 

Il film ha la regia di Erika Rossi e racconta la realizzazione, nei quartieri alla periferia di Trieste, di un modello di salute innovativo che ripensa la ‘cura’ fuori dagli standard istituzionali, riportando l’attenzione sulla vita delle persone, senza vederle solo attraverso la lente della malattia.

Si tratta del modello su cui si fonda il progetto Microaree di Trieste che è locale (per poter essere sostenibile), plurale (coinvolge e attiva la popolazione, favorisce il pluralismo dei soggetti e delle istituzioni del territorio) e globale (prende in carico globalmente tutti i problemi rilevati, medico-sanitari, dell’abitare, del convivere, del reddito, del lavoro).

Alla base del film, il volume La città che cura. Microaree e periferie della salute (a cura di Giovanna Gallio e Maria Grazia Cogliati Dezza), una selezione di materiali raccolti dal 2009 al 2013, che testimoniano e raccontano i servizi cresciuti nella città e nelle periferie di Trieste. Film e volume narrano storie di vita delle persone prese in carico, in cui gli operatori pongono l’accento sui processi che coinvolgono le persone e le famiglie quando si ammalano, parlano dell’entrata della medicina nella vita di una persona, facendo emergere quasi con prepotenza il tema della diseguaglianza sociale.

 

Alla proiezione del film seguiranno gli interventi degli psichiatri:

MARIA GRAZIA COGLIATI DEZZA
curatrice del libro, è stata stata responsabile di distretto a Trieste
e coordinatrice sociosanitaria, contribuendo a promuovere e organizzare il progetto “Microaree”, di cui si occupa tutt’ora

PEPPE DELL’ACQUA
ha diretto per 18 anni il Dipartimento di Salute mentale di Trieste
con Massimo Cirri ha recentemente messo in scena uno spettacolo teatrale che racconta il fermento che portò alla legge 180

Entrambi hanno lavorato con Franco Basaglia.

Durante la serata, sarà disponibile per l’acquisto il libro La città che cura. Microaree e periferie della salute.

 

_______________________________________________________

Associazione Cultura e Sviluppo Alessandria
Piazza Fabrizio De André, 76 – 15121 Alessandria 
T +39.0131.222474 – www.culturaesviluppo.it

In evidenza

Il tempio di Luxor, l’antica Tebe, di Lia Tommi

1571575713895-299202435143964968.jpg

mercoledì  23 ottobre dalle ore 21:30 alle 23:30
Museo Etnografico “C’era una volta” Alessandria
Il tempio di Luxor come non l’avete mai visto, ed i nuovi ritrovamenti effettuati da un equipe Italiana all’interno del cortile di Amenophis III. Le bufale sull’interpretazione di alcuni geroglifici. Un riferimento ai nuovi scavi del viale delle Sfingi che lo collegavano a Karnak, l’antica Tebe svelata.
In evidenza

Omaggio ad Elton John, di Lia Tommi

1571574616797-7675516901998736377.jpg

20 ottobre , ore 21

B-Side Legends: Elton John

trattoria cappelverde
via san pio V 26, 15121 Alessandria
La domenica al Cappelverde è B-Side Legends.
Alex Cordero, leader dei Rocketmen, ci racconterà la vita di Sir Elton John attraverso le sue canzoni e i momenti più importanti della sua vita.
info e prenotazioni: 345 996 8548

Gora. Appunti di un’ infanzia nel dopoguerra in Biblioteca, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

image1(34)1432783008.jpeg

PROGETTO “LETTURE IN BIBLIOTECA”

Fabrizio Priano Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee presenta il progetto “Letture in Biblioteca” con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura : la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria.
Gli incontri calendarizzati per l’anno 2019 vedranno susseguirsi di diversi Autori i quali presenteranno i propri libri , ciascuno con argomenti di genere diverso.

Giovedì 19 settembre 2019 alle ore 17,00 nuovo appuntamento del progetto “Letture in Biblioteca “ con la presentazione del libro di Miriam Maria SANTUCCI dal titolo “GORA – Appunti di un’infanzia nel dopoguerra ”.
Partecipa Andrea BASSANI Presidente e Fondatore dell’Associazione Sogni in Scena – Milano
Letture a cura di Lia TOMMI e Cristina SARACANO
presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria in piazza Vittorio Veneto, 1.

Fabrizio PRIANO commenta…

View original post 541 altre parole

In evidenza

“Beatitudine”a ” Letture in Biblioteca”, di Lia Tommi

image1(46)2143825238.jpeg

PROGETTO “LETTURE IN BIBLIOTECA”

Alessandria: Fabrizio Priano Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee presenta il progetto “Letture in Biblioteca” con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura : la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria.
Gli incontri calendarizzati per l’anno 2019 hanno visto susseguirsi diversi Autori i quali hanno presentato i propri libri , ciascuno con argomenti di genere diverso.

Giovedì 24 ottobre 2019 alle ore 17,00 ultimo appuntamento del 2019 del progetto “Letture in Biblioteca “ con la presentazione del libro di Francesco ROAT dal titolo “Beatitudine. Angelus Silesius e il Pellegrino Cherubico ”
presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria in piazza Vittorio Veneto, 1.

Fabrizio PRIANO commenta : “Francesco ROAT, insegnante di materie letterarie e scrittore ci presenta il suo ultimo lavoro con il quale ripercorre il pellegrinaggio spirituale di un grande mistico tedesco del 1600, medico, poeta e sacerdote, Johannes Scheffler, più conosciuto con il nome di Angelus Silesius, italianizzato in Silesio, e il suo ”capolavoro, “Il pellegrino cherubico”, ritenuta l’opera di poesia religiosa più vivace del Seicento”. Continua a leggere ““Beatitudine”a ” Letture in Biblioteca”, di Lia Tommi”

Primo weekend del Paulaner Oktoberfest Alessandria tra Family Day, musica live e Santa Messa, di Lia Tommi

Il primo weekend del Paulaner Oktoberfest Alessandria tra Family Day, musica live e Santa Messa. Luna Park con attrazioni a metà prezzo, musica con i Groovejet e la tradizionale Messa all’aperto

Il primo weekend dell’edizione numero uno del Paulaner Oktoberfest Alessandria prosegue con tanti appuntamenti per grandi e piccoli, all’insegna del divertimento e della tradizione. Oggi e domani, in occasione dei Family Day, tutte le attrazioni del Luna Park, aperto nel week end a partire dalle ore 11, saranno a metà prezzo fino alle ore 13. Questa sera, dopo l’orchestra bavarese Alpen Vagabunden, che come da programma intratterrà la prima parte di tutte le serate fino a lunedì 21 ottobre, l’appuntamento con la musica live è alle ore 22,30 con i Groovejet e la loro scaletta di hit provenienti dal mondo Dance, Pop e Latin, evergreen ed intramontabili classici della musica italiana ed internazionale. Domenica mattina alle ore 11, la prima Santa Messa cittadina nel parco dell’evento, come da tradizione di Monaco di Baviera, davanti al grande padiglione centrale (o al suo interno in caso di maltempo), che aprirà alle ore 12 sia sabato che domenica. Tutti gli aggiornamenti sul sito web ufficiale http://www.oktoberfestalessandria.it e sulle pagine social dell’evento.

1571494969427-2140084752-1500670984.jpg

Avanzamento lavori per il teleriscaldamento, di Lia Tommi

Alessandria: Teleriscaldamento: da lunedì 21 ottobre chiusa parzialmente la rotatoria tra Corso Romita e via San Giovanni Bosco (area Centro Commerciale Panorama)

TELENERGIA sta proseguendo i lavori di posa delle tubazioni del teleriscaldamento tra i quartieri Europa e Pista. Nei prossimi giorni verranno adottati i seguenti provvedimenti viabili:

• Entro venerdì 18 ottobre verranno riaperte via San Giovanni Bosco, all’altezza di via Palermo, e la stessa via Palermo tra via San Giovanni Bosco e via Parnisetti.
Contestualmente, verrà chiusa via Palermo, nel tratto tra via Rivolta e via Manzoni. La chiusura resterà in vigore per tutta la prossima settimana.

• Dal lunedì 21 ottobre sarà parzialmente chiusa la rotatoria tra Corso Romita e via San Giovanni Bosco. Il traffico in entrata – per gli automobilisti in arrivo dalla tangenziale – sarà deviato su via Fausto Coppi (si veda mappa allegata). Per gli automobilisti che viaggiano, invece, in uscita dalla città, in direzione della tangenziale, la rotonda sarà regolarmente percorribile.

• Entro sabato 26 ottobre verranno ultimati i lavori in via Tonso, la via tornerà percorribile dalla settimana successiva.

telenergia-196197415.png
È stato riaperto, infine, il restringimento di carreggiata adottato lo scorso 4 ottobre, nel tratto compreso tra via De Negri e via Buozzi.

Nadia Presotto alla Mostra Internazionale Arti Visive “Omaggio a Gino Severini”, di Lia Tommi

 

 

2019_32_scomposizione da natura morta con strumenti musicali 36x261708174263..jpgNadia Presotto alla IX edizione Mostra Internazionale Arti Visive “Omaggio a Gino Severini”

Conzano – L’ artista conzanese Nadia Presotto è stata selezionata per partecipare alla IX edizione della Mostra Internazionale di Arti Visive “Omaggio a Gino Severini” allestita presso la Fortezza del Girifalco di Cortona, splendida cittadina toscana. La mostra è organizzata dal Circolo Culturale “Gino Severini” di Cortona e, oltre alle opere degli artisti selezionati (52), sono esposte opere di Gino Severini e degli artisti della Permanente di Milano, Paul Caponigro e Charl Ortega. Numerosissimo il pubblico presente all’ evento inaugurale avvenuto lo scorso 12 ottobre: la figlia del grande artista futurista, Romana Severini, il Sindaco di Cortona Luciano Meoni, Presidente del Circolo Lilly Magi, Giovanni Faccenda, critico d’ arte della Mondadori e Carlo Motta responsabile editoriale della Mondadori, il Consigliere Regionale Casucci e tanti altri. Continua a leggere “Nadia Presotto alla Mostra Internazionale Arti Visive “Omaggio a Gino Severini”, di Lia Tommi”

OLTRE LA POESIA di Cristina Saracano,recensione di Lia Tommi

1571476673228-966823961412046512.jpg

“Oltre la poesia” è  una raccolta di poesie dell’alessandrina Cristina Saracano che, pur occupandosi di contabilità  nella vita, si diletta a scrivere poesie fin dalle scuole elementari,  grazie ai preziosi stimoli della sua insegnante.

Dalla poesia infantile,  di valore,  dalle tematiche  inerenti la scoperta del mondo e della vita, i sogni e le descrizioni,  nella maturità  Cristina passa a una poesia immersa  nella realtà  quotidiana, nella vita che trascorre  tra mille problemi,  e li descrive con immagini talvolta romantiche,  talvolta crude, ma il messaggio rimane sempre quello di  andare avanti con  coraggio,  inseguendo i sogni,  anche se apparentemente  sei fragile,  come recita la sua poesia ” Resisto “.

Troviamo personaggi con problematiche  di grande attualità: disoccupati,  precari,  clochard,  alcolizzati,  che Cristina guarda sempre con comprensione,  capacità  di immedesimazione,  in poesie avvolte  nella speranza di un futuro migliore  e ricco di amore.

Ci sono poi le poesie degli affetti , come quella dedicata al padre,  e tante dedicate all’ amicizia, vista come dono prezioso,  da vivere  condividendo le tristezze,  ma anche con leggerezza,  spensieratezza: emblematico  il verso: ” Io accompagno te, tu accompagni me”, che rappresenta il desiderio di non salutarsi,  di prolungare l’ incontro prima del rientro  a casa, ma anche l’essere insieme nel percorso della vita.

Nella poesia descrittiva Cristina  dipinge dei flash,  dimostrando attenzione  alle “piccole cose” e ai dati sensoriali: colori,  suoni, profumi,   sensazioni tattili.

E ancora   non dimentica le sue origini  e sovente scrive poesie  in dialetto,  perlopiù  ironiche, ma anche scaturite dalla sua sensibilità  emotiva.

Questa raccolta è  un mondo femminile   estremamente che  moderno che si svela,  un invito a vivere in modo intenso e creativo, nonostante tutto, come fanno “gli artisti”, a cui Cristina non ha mancato  di  dedicare una   poesia.

“Oltre la poesia ” è  disponibile  in versione ebook  su Amazon.

157147456947216536792151888471127.jpg

Torna “Fotografia sotto le stelle”, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

image1(38)-1918071448.jpegProgetto
“FOTOGRAFIA SOTTO LE STELLE”
“Henri CARTIER – BRESSON & Friends”
a cura di Daniele Robotti, fotografo professionista.

Giovedì 19 settembre 2019 orario 21.00 – 22.30
nello studio di Daniele Robotti al 2 piano di Via San Lorenzo 107, in Alessandria.
Una serata interamente dedicata al Maestro dei Maestri della fotografia contemporanea Henri CARTIER – BRESSON, in parallelo con altri tre importanti esponenti del “momento decisivo”:
Edouard BOUBAT
Robert DOISNEAU
Willy RONIS
Un confronto all’interno della Fotografia Umanista, uno sguardo sulle emozioni dell’uomo nella sua vita quotidiana.

“FOTOGRAFIA SOTTO LE STELLE”
è un appuntamento informale, discorsivo e aperto alle domande e alle curiosità di tutti gli appassionati di fotografia, arte e cultura visiva.

Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee commenta :
“Nuovo appuntamento dell’interessante Progetto di Daniele ROBOTTI “Fotografia sotto le stelle” che ha visto una costante partecipazione di appassionati di fotografia. I partecipanti, sempre numerosi agli…

View original post 176 altre parole

Non esiste solo la Playstation, di Lia Tommi

27 ottobre

Non esiste solo la Playstation – corso di fotografia creativa per bambini

Informazioni sull’evento

Gli stimoli visivi derivano da ciò che si vede, si incontra per strada, nella natura, nelle città vere, nei colori reali.

Informazioni sull’evento

“Non esiste solo la PlayStation : corso di fotografia creativa per bambini dai 7 ai 10 anni”

Gli stimoli visivi derivano da ciò che si vede, si incontra per strada, nella natura, nelle città vere, nei colori reali. Non permettiamo ai nostri figli di conoscere e interpretare la vita solo attraverso dei video giochi. Il corso ha la funzione di riportare i bambini a contatto con le emozioni della vita vera, che sono molto più lente, meno vivide rispetto agli schermi dove tutto viene esaltato oltre il limite. Riportare i bambini a scoprire le emozioni attraverso il linguaggio analogico della fotografia è un dovere di ogni genitore.

Data E Ora

dom 27 ottobre 2019

11:00 – 12:00 CET

Località

ArtFoto Studio NofaroLife Strada Comunale 28 di Mandrogne 15122 Alessandria

Strada Comunale 28 di Mandrogne

15122 Alessandria

e7e0b24602c8065e9ce8f528591c51e931c522819e878a180be4b5b1beead219194553238.jpg

Corso di consapevolezza,autoprotezione e scoperta: ConTatto Sicuro, DD Diversamente Difesa, di Lia Tommi

 

L’ass.Human Art lancia il nuovo format che prenderà il via da Alessandria:
“ConTatto sicuro, DD Diversamente Difesa.
Corso di consapevolezza, autoprotezione e scoperta”.

Tra le novità fiorite da alcuni mesi sul nostro territorio l’associazione Human Art, sita in Borgo Rovereto, in via Volturno 29, ha aperto le sue porte ai cittadini proponendo percorsi di counselling individuale, di coppia o gruppo, laboratori espressivo-relazionali (Libere, Dimmi di Me) e workshop di fotografia sociale. In questo spazio, insieme alle molteplici metodologie, l’arte e la creatività di ognuno diventano strumenti privilegiati per l’espressione di sé, per la cura, l’ascolto dei cambiamenti e delle trasformazioni necessarie al miglioramento della relazione con sé stessi e con gli altri.
Lo spazio ospiterà il 29 ottobre la presentazione del libro “Codice dei desideri, manuale pratico per realizzare te stesso” Anima edizioni, alla presenza dell’autrice Maria Elena Aimo che ci accompagnerà alla scoperta della nostra capacità di desiderare per orientare la nostra vita alla sua piena realizzazione. Un aperitivo accoglierà dalle 18,30 chi si lascerà incuriosire e chi vorrà esplorare la domanda “siamo ancora capaci di desiderare?”. Continua a leggere “Corso di consapevolezza,autoprotezione e scoperta: ConTatto Sicuro, DD Diversamente Difesa, di Lia Tommi”

Finale del Concorso Fozzi- Locardi, di Lia Tommi

L’ASSOCIAZIONE ALESSANDRIA IN PISTA PROPONE PER SABATO 19 OTTOBRE LA SERATA FINALE DELLA NONA EDIZIONE DEL CONCORSO DIALETTALE FOZZI – LOCARDI.

Si terrà sabato 19 ottobre, alle ore 21, al Museo Etnografico “C’era una volta”, in piazza della Gambarina n.1, la serata finale della nona edizione del concorso dialettale “A suma tüc Gajóud” – dedicato alla memoria di Gianni Fozzi e Sandro Locardi – organizzato dall’associazione Alessandria in Pista, in collaborazione con il Piccolo e Radio Gold. Nel corso della manifestazione, presentata da Mauro Remotti, saranno premiati i vincitori delle categorie poesia, prosa e canzoni, insieme alla migliore composizione avente per tema “il Piccolo” e la sua rilevanza nella società alessandrina. Un ulteriore riconoscimento verrà assegnato direttamente dal pubblico. L’evento sarà allietato dal coro de “I Uataron”. Al termine, piccolo rinfresco con il vino offerto dalla Cantina Sociale di Mantovana.
A margine della manifestazione, sarà inaugurata una mostra di immagini, curata da Marco Biorci e Tony Frisina, dal titolo: “Gli alessandrini tra ‘800 e ‘900 attraverso l’obiettivo dei fotografi”.

Arrestato per coltivazione di sostanze stupefacenti, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Pozzolo Formigaro, arresto in flagranza di un pozzolese di 26 anni per coltivazione di sostanze stupefacenti al fine di venderla a terzi.
Nell’ambito dei servizi svolti dai Carabinieri di Novi Ligure finalizzati a fronteggiare lo spaccio e qualsiasi altro reato inerente gli stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Pozzolo Formigaro, coadiuvati da quelli della Compagnia di Novi Ligure, hanno tratto in arresto in flagranza di reato M.N., di anni 26 in quanto sorpreso nella flagranza del reato di coltivazione di stupefacenti, in particolare di “Marijuana”.

I Carabinieri sono intervenuti presso un cascinale abbandonato di proprietà della famiglia dell’uomo, dove avevano notato la presenza di vegetazione dalla forma sospetta. Hanno pertanto atteso che arrivasse qualcuno presso la cascina e, a seguito di perquisizione domiciliare veniva rinvenuta una serra, in fase di realizzazione, dall’ampiezza di circa 32 mq completa di impianto idrico e contenente 14 piante di…

View original post 256 altre parole

Carabinieri: operazioni nell’ambito dello spaccio di sostanze stupefacenti, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Carab 112 copia 3

Pozzolo Formigaro – Arrestato marocchino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.
Nell’ambito dei servizi finalizzati a fronteggiare i reati inerenti gli stupefacenti, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure hanno tratto in arresto in flagranza di reato MOUFROU Rachid, 40enne marocchino già noto alle Forze dell’Ordine, trovato in possesso di sostanze stupefacenti del tipo “marijuana”, “eroina” e “cocaina”.
I Carabinieri, mentre perlustravano un’area antistante il greto del torrente Scrivia di Pozzolo Formigaro, talvolta frequentata da persone dedite all’uso di stupefacenti, si sono fermati, anche per valutare il livello del torrente interessato dalle abbondanti piogge, notando l’autovettura del 40enne sopraggiungere ad alta velocità. Nonostante l’ALT intimatogli, il conducente del veicolo tirava dritto, proseguendo la marcia.

I Carabinieri si sono quindi posti al suo inseguimento, riuscendo a bloccarlo alla prima curva. Alla vista dei Carabinieri, che hanno cercato di tirarlo fuori dall’abitacolo, l’uomo ha opposto una vana reazione. Continua a leggere “Carabinieri: operazioni nell’ambito dello spaccio di sostanze stupefacenti, di Lia Tommi”

Il nuovo logo culturale ASM COSTRUIRE INSIEME, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Fëdor Dostoevskij, il grande romanziere russo, adorava la Madonna Sixtina di Raffaello. Pur essendo un autore che scavava nel fondo anche più oscuro dell’animo umano e che descriveva sentimenti perversi, non poteva fare a meno della bellezza rasserenante della Madonna dell’artista urbinate.
Una volta l’anno si recava a trovarla, a Dresda, nella Gemäldegalerie per contemplarla. Spesso la citava nei suoi romanzi, come simbolo di bellezza assoluta e riconosciuta. Proprio quella bellezza, dell’arte e della cultura, di cui egli stesso scrisse “salverà il mondo”.
Questo promessa ‘La bellezza salverà il mondo’ è stato scelta come sottotitolo del logo che rappresenta l’Azienda Multiservizi Costruire Insieme.
“L’Azienda” dichiara il Presidente Cristina Antoni ” oggi si presenta nelle sale storiche della Biblioteca Civica ‘Francesca Calvo’, sua sede ufficiale, con una nuova veste, totalmente rivolta alla cultura, riconoscendo in essa la radice della sua vera missione: quella di accompagnare l’Amministrazione Comunale nella sua funzione educativa…

View original post 367 altre parole

” Vita indipendente “, un progetto del CISSACA per giovani e adulti con disabilità, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Alessandria: Il Cissaca, Consorzio Servizi Sociali di Alessandria, è impegnato nella realizzazione di un progetto denominato Vita indipendente, finanziato dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali e coordinato dalla Regione Piemonte, rivolto alle persone affette da gravi disabilità per garantire la completa inclusione delle persone disabili all’interno della società (secondo quanto stabilisce la Convenzione Onu del 2006).
Il Centro Vita Indipendente, aperto in via Cesare Battisti 46, all’interno del Condominio Anziani, grazie ad un accordo con Atc, è uno spazio polifunzionale dove si svolgono attività aggregative, informative e formative e a cui partecipano giovani e adulti con disabilità. Una di queste attività riguarda la progettazione e allestimento di una piccola una biblioteca che sarà fruibile dagli abitanti del rione Cristo, ma anche da tutta la cittadinanza. Per realizzare tale progetto, il Centro si avvarrà della collaborazione di ragazzi con disabilità che si occuperanno di gestire la biblioteca, di raccogliere…

View original post 156 altre parole

Progetto “Our People4People”- La vita indipendente per i giovani con disabilità intellettiva, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Alessandria: Progetto “Our People4People”
La Vita indipendente per i giovani con disabilità intellettiva.

Progetti personalizzati di autonomia.
Strategie e programmi per lo sviluppo dell’inclusione sociale e dei presupposti per la vita indipendente di giovani con disabilità intellettiva.

I giovani con disabilità intellettiva hanno purtroppo ad oggi poche occasioni di confrontarsi con la comunità e il contesto in cui vivono. Questo li porta spesso a non poter, una volta giovani adulti, scegliere di vivere come vorrebbero.Soltanto creando una situazione di vita nei contesti reali, i ragazzi con disabilità intellettive si sentiranno coinvolti nel loro stesso progetto di vita, attivi e spinti ad agire, e potranno realmente apprendere delle competenze di autonomia, indispensabili per il loro percorso verso l’indipendenza.

Come sostenere il progetto
Il Contest prevede la selezione dei quattro progetti che riceveranno il maggior gradimento da parte della Community del web attraverso canali social e via email.

Sito : realefoundation.org

Attualmente…

View original post 1.066 altre parole

Ghiotto: percorsi di autonomia e prodotti da forno, di Lia Tommi

Ghiotto: percorsi di autonomia e prodotti da forno

Schermata 2019-10-16 a 16.18.24

Alessandria: Il progetto “Ghiotto!”, promosso da European Research Institute e sostenuto da Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2018, sviluppa la creazione di un’impresa sociale con l’obiettivo di facilitare la costruzione di percorsi di autonomia per inoccupati/disoccupati, tra i quali anche persone con disabilità intellettive medio-lievi.

“Ghiotto!” vuole andare oltre l’etichetta della disabilità, con l’obiettivo di lavorare in maniera più compiuta alla creazione di un’azienda destinata alla produzione di prodotti da forno capace di resistere nel lungo periodo, sia per la capacità tecnica acquisita, sia per la capacità di rispondere alle esigenze del mercato sempre più pretenzioso e rigoroso. Continua a leggere “Ghiotto: percorsi di autonomia e prodotti da forno, di Lia Tommi”

Storie di Nativi Digitali a Valenza, di Lia Tommi

image1(45)-1069983343.jpeg

ASOCIAL NETWORK”. Venerdì 18 ottobre al Teatro Sociale di Valenza 

*Uno spaccato attuale sulla quotidianità dei nativi digitali*
Un racconto, sviluppato con pungente ironia, sul nostro* legame, spesso malato, con le nuove tecnologie e i “social”*. È questo lo spettacolo “*Asocial Network- Storie di nativi digitali*”, in programma al *Teatro Sociale di Valenza **venerdì 18 ottobre (ore 21.00).*

Sul palcoscenico la stessa autrice del testo, *Silvia Paonessa*, insieme a* Marco Benedetti*, voce fuori scena, ci parlerà della storia di Anita, una storia semplice, una storia come tante, quella di una ragazza comune.

“Asocial Network”, con la *regia di Federico Zanandrea*, ci trasporta nel mondo dei cosiddetti *nativi digitali, *le generazioni degli anni Ottanta e Novanta che hanno vissuto fin dalla nascita in simbiosi con le nuove tecnologie, che ne hanno plasmato il modo di apprendere, di conoscere, di comunicare, ma soprattutto l’approccio alla realtà.

Anita, protagonista dello spettacolo, è una nativa digitale. Ha trent’anni e la sua vita è ancora un guazzabuglio di amori, insicurezze, frustrazioni, paure, necessità, desideri. Ma Anita è fortemente dipendente dalle tecnologie che mediano in maniera costante il suo rapporto con l’esterno. Continua a leggere “Storie di Nativi Digitali a Valenza, di Lia Tommi”

Incontro con il grande attore Adalberto Maria Merli, di Lia Tommi

20191010_2055176767971914402863687.jpg

Adalberto Maria Merli è nato e vive a Roma. Attore e doppiatore, è interprete di molti film e sceneggiati per la televisione e la radio. Ha lavorato in Francia, Spagna, Inghilterra. Nel 2005 è stato nominato membro della Commissione Consultiva del Ministero per i Beni e  le Attività Culturali per i film di interesse culturale.

Passiamo alla filmografia  di questo grande attore e doppiatore di una lunghissima  serie di attori.

L’opera prima  è  “Mangereta” (La nave di Teseo editore- 2018) .Parliamo di un’autobiografia romanzata, che si configura essenzialmente come Entwicklungsroman e,nella complessa cornice della seconda guerra mondiale, a partire dal 1943 fino alla ricostruzione post-bellica, si focalizza sull’immediatezza e sugli sviluppi delle innumerevoli vicende che vedono coinvolta l’esistenza individuale e familiare dei MerliEsperienze di un vissuto maturano la consapevolezza di valori quali la tolleranza, l’accettazione, la solidarietà, in un periodo storico scolpito attraverso la forza espressiva delle parole dell’autore, che sono testimonianza viva e vessillo di risvolti psicologici collettivi e di significati condivisi. Una narrazione retrospettiva in graduale trasformazione, in cui i fatti vengono tutti descritti in prima persona: l’Io narrante protagonista è Berto o meglio “Mangereta”, soprannome metaforico attribuitogli dalla nonna friulana, che sta a indicare la caratteristica di chi mangia molto; l’attore entra in scena da scrittore e interpreta il suo nuovo ruolo: se stesso. Sin dall’inizio del romanzo, si evince la dicotomia di due mondi, due opposte visioni della vita: il calore e l’amore di una famiglia unita da una parte e l’oscurità e il male di una guerra che irrompe in una sfera privata e stravolge le priorità quotidiane ma che, tuttavia, il protagonista si sforza di aggirare con la sua fame di vita, di gioco, di sogni e fantasie, alla ricerca di quelle contromosse “proibite” che per un bambino hanno il sapore di un’emozionante e attraente avventura. Per esorcizzare i dolori e le ristrettezze di una guerra, fonte di ansia e sradicamento, Berto riesce a cavarsela anche meglio degli adulti e insieme ai suoi tre fratelli, sempre spinto da un’irrefrenabile curiosità, impara a confrontarsi con ogni nuova conoscenza, affronta ogni volta nuove sfide, s’impegola in diverse monellerie, si difende, soccombe o ne esce vincitore, pur non dimenticando mai il valore positivo del rispetto verso gli altri.

 

Veniamo al ruolo del doppiatore.

Merli, che ha prestato la sua voce ad attori come Jack Nicholson, David Carradine, Robert Redford e Clint Eastwood , si è soffermato sul ruolo del doppiaggio. “Mi piacerebbe che il doppiatore fosse definito ‘co-attore’. Il doppiaggio è un servizio perché se non ci fosse non si potrebbero seguire molti film e serie tv. Pochi possono capire le lingue straniere e i sottotitoli, specie in televisione, sono poco chiari. Un tempo però il doppiaggio di un film richiedeva anche un mese, ora si fa in pochi giorni e si nota che è molto meno curato”.

Terminiamo con il ricordo dei grandi sceneggiati televisivisi degli anni Sessanta. La freccia nera, con Merli tra i protagonisti, nel 1968 fu seguito da oltre venti milioni di spettatori. Questo sceneggiato, interpretato anche da Loretta Goggi e Aldo Reggiani, ha segnato il passaggio dall’impostazione teatrale a quella televisiva.

 

 

Spaghetti House, di Lia Tommi

Venerdì 18 Ottobre alle ore 21 al Laboratorio Anarchico PerlaNera (via Tiziano Vecellio 2, AL). INGRESSO GRATUITO.

Spaghetti House
Domenico, cameriere italiano a Londra, sogna di mettersi in proprio e di aprire un ristorante con alcuni connazionali. Ma i suoi progetti vengono interrotti da un gruppo di neri che, nell’intento di rapinare il locale, sequestrano Domenico e i suoi compagni. Tutto finirà bene e Domenico, che ha in qualche modo fatto amicizia con i banditi, li andrà a trovare in carcere.

Quando la società civile diventa movimento politico: DemoS anche ad Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Nel panorama politico italiano sta emergendo un soggetto nuovo. È Democrazia Solidale – o semplicemente DemoS – che la scorsa settimana ha celebrato, prima a Torino e poi Roma la prima assemblea regionale e la prima assemblea nazionale. All’origine c’è un gruppo di esponenti del volontariato e dell’associazionismo.

“Eravamo e siamo preoccupati dalle ventate populiste ed antieuropee, ci siamo messi in gioco, provando a coinvolgere altri esponenti della società civile. L’idea di fondo è di collocare al centro dell’azione politica l’attenzione ai più deboli e a chi li sostiene, senza timore di andare controcorrente rispetto alla marea montante” spiega Elena Apollonio, coordinatrice regionale del Piemonte.

DemoS debutta anche sulla scena politica alessandrina. Il partito che – come sottolineato nelle due assemblee – vuole essere agile e aggregante, è rappresentato da Paola Ferrari, impegnata del mondo del volontariato.

Poco più di un anno fa la prima prova, l’elezione a consigliere regionale…

View original post 498 altre parole

Prima Scuola di Formazione Politica in Piemonte, di Lia Tommi

image0-105601003.jpeg

image1(44)-1395394076.jpeg

Fratelli d’Italia lancia la sua prima scuola di formazione politica, a livello nazionale, in Piemonte.
L’anno 2019-2020, dedicato al tema “Da Cavour a Marchionne”, inizierà il 26 ottobre.
I corsi si svolgeranno il sabato mattina tra ottobre e maggio.
A tenere la prima lezione, presso la sede regionale a Torino in via Nizza 43 alle 10.30, il Coordinatore Nazionale FdI Guido Crosetto All’apertura dell’Anno Accademico 2029/2020 parteciperà con un saluto il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.
“Sarà un momento – ha spiegato il Coordinatore Regionale FdI Fabrizio Comba – di incontro con i giovani e non solo, per chi nutre passione per la politica”. “Mai come oggi – ha proseguito – c’è bisogno di contatto tra politica e la base, ma soprattutto di raccogliere l’interesse delle persone. Nella nostra società c’è bisogno di buona politica e buoni amministratori”. Continua a leggere “Prima Scuola di Formazione Politica in Piemonte, di Lia Tommi”

Doppio appuntamento fotografico, di Lia Tommi

Alessandria: Giovedì, 17 ottobre 2019 alle ore 18 inaugurazione della mostra fotografica “BENZINA, RUGGINE e GLORIA” di Fabio Pieri al Caffè Alessandrino in Piazza Garibaldi, 39 (AL).

Schermata 2019-10-14 a 15.46.50

Venerdì, 18 ottobre 2019 sempre alle ore 18 vi aspettiamo al Bio Cafè di Via dell’Erba, 12 (AL) per l’inaugurazione della mostra “CHIUNQUE, SE VUOLE, PUO’ ESSERE CIO’ CHE VUOLE… ECCO ME” con immagini di Monica Dorato e testo  poetico  di  Gaia Ginevra  Giorgi.

Torna la festa d’autunno Cia, di Lia Tommi

Torna la Festa d’Autunno Cia a Cassine

Torna la Festa d’Autunno a Cassine, che la Cia organizza per la seconda edizione, con il patrocinio del Comune di Cassine. L’evento si svolgerà domenica 20 ottobre con iniziative sviluppate durante tutta la giornata.
Dalle ore 9, in piazza Santa Caterina e vie adiacenti, si svolgerà il mercato agricolo de La Spesa in Campagna con i produttori locali di frutta e verdura, salumi, piante aromatiche, formaggi, vino e altre produzioni tipiche del territorio. Nel pomeriggio, l’allevatrice Andrea Ravazzani titolare della Contea di Devon di Capriata d’Orba spiegherà le caratteristiche dei cani Jack Russell Terrier, con alcuni esemplari presenti, cuccioli e adulti che eseguiranno alcuni esercizi di educazione, frutto dell’attività del Centro di addestramento. Nella piazza del paese, sarà allestita nuovamente la mostra fotografica “Madre Terra” del concorso promosso da Cia, con una selezione di scatti tra i vincitori e i menzionati, autori di ritratti del paesaggio agricolo della provincia di Alessandria e del mondo intero.
Il momento più istituzionale è alle ore 10.30 alla Chiesa San Francesco, dedicato ad una conferenza-dibattito sul miele e le difficoltà del comparto, moderato dalla produttrice e presidente di Zona Cia Acqui Terme Daniela Ferrando, con la presenza degli associati Cia Franco Giglio (promotore lo scorso anno della Festa d’Autunno) e Andrea Bajardi. A seguire, degustazioni e intrattenimento per i bambini.
Commenta il presidente Cia Gian Piero Ameglio: “Dato il successo riscontrato lo scorso anno, Cia propone nuovamente l’evento di inizio autunno, utile anche per fare il punto sui settori produttivi tipici dell’area. Vogliamo valorizzare il meglio delle produzioni del nostro territorio, che variano dai prodotti tipici all’enologia, dalla zootecnia alla cultura. Abbiamo progettato un’offerta ampia di iniziative per evidenziare il ruolo dell’agricoltura quale tassello fondamentale dei nostri luoghi e della nostra storia”.

Forum Nazionale su Sanzioni, Sicurezza Stradale e Aspetti Legali

Alessandria: Forum Nazionale su Sanzioni, Sicurezza Stradale ed Aspetti Legali

Nel pomeriggio di sabato 26 ottobre 2019 presso la sala conferenze di Palazzo Monferrato in Alessandria(Via San Lorenzo 21) si terrà il Convegno/Forum Nazionale su Sanzioni, Sicurezza Stradale ed Aspetti Legali. Il Forum è organizzato da Globoconsumatori con il patrocinio della Provincia di Alessandria e del Comune di Alessandria.
La finalità del forum è sempre stata quella di procedere ad una massima collaborazione con i soggetti Pubblici, nonché verso una corretta informazione ai cittadini sulla regolare applicazione delle norme in materia di rilevamento di velocità da parte degli apparecchi elettronici.
Negli ultimi anni, più volte, il legislatore è intervento per modificarne le modalità operative degli autovelox. Evidentemente qualcosa non stava andando per il verso giusto. Con questo forum non si vuole avere la pretesa o presunzione di risolvere la questione ma quantomeno di lanciare spunti di riflessioni per tutte le parti interessate.
Infatti, questo forum prende spunto dall’ultima circolare del Ministro Minniti che con tale direttiva, ancora una volta ha voluto fare chiarezza sulla giusta dimensione dell’utilizzo delle apparecchiature di rilevamento di velocità. Tale direttiva, in sintesi, tra le varie indicazioni, precisa ulteriormente gli obblighi da parte delle forze di polizia di presegnalazione e visibilità delle postazioni introdotti già nell’agosto 2007.
Parteciperanno al Forum:
o Gianfranco Cuttica di Revigliasco (Sindaco di Alessandria)
o Gianfranco Baldi (Presidente della Provincia di Alessandria)
o Alessandro Morelli (Presidente della Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati)
o Riccardo Molinari (Capogruppo alla Camera dei Deputati)
o Massimo Berutti (Senatore della Repubblica)
o Dindo Capello (Pilota ufficiale AUDI e tre volte vincitore della 24 ore di Le Mans)
o Pierluigi Bonora (Giornalista professionista de “Il Giornale”, promotore del #ForumAutoMotive® ed esperto in circolazione stradale)
o Carlo Spaziani (Ufficiale di Polizia Locale di Roma Capitale ed esperto in normative del CDS)
o Andrea Serlenga (Avvocato penalista del Foro di Torino)
o Paolo Massimo Strozzi (Avvocato civilista del Foro di Alessandria)

Per partecipare è necessario accreditarsi tramite il sito https://www.sanzioniesicurezzastradale.it

Benzina, ruggine e gloria, di Lia Tommi

image2(24)1079444674.jpeg

Alessandria: Giovedì 17 ottobre 2019 alle ore 18,00 presso il CAFFÈ ALESSANDRINO Piazza Garibaldi, 39 – Alessandria Tel. 0131-441903, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica
“BENZINA, RUGGINE E GLORIA” di Fabio PIERI Progetto ARTE DIFFUSA

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta:
“Con la mostra dedicata al Fotografo Fabio PIERI proseguono gli appuntamenti del Progetto ARTE DIFFUSA, eventi dedicati all’Arte presso alcuni locali della nostra Città. In questa singolare mostra fotografica Fabio PIERI, con eleganza e fantasia, ci riporta ad un glorioso tempo passato automobilistico”.

FABIO PIERI
Fotografo per passione da una vita, si è riavvicinato alla fotografia negli ultimi anni, dopo una lunga pausa. Membro dell’associazione Passo dopo Passo – Sezione Fotografica di Alessandria, nell’ambito della quale ha partecipato a diversi progetti rivolti alla valorizzazione del territorio alessandrino e ha partecipato alle mostre fotografiche “Icone del Commercio” e “Tattoo, Linee per la Vita”.
Appassionato anche di ritratto fotografico e fotografia di scena, ha frequentato diversi workshop inerenti a tali temi. Vincitore del 1° premio nel Concorso fotografico di San Sebastiano Curone (AL) nel 2013 con l’opera “Così vicini, così lontani”. Nel 2015 ha partecipato alla Biennale d’Arte di Alessandria “OMNIA”.
Segue costantemente il Gruppo Artistico alessandrino “Ostinata Passione” durante la rappresentazione dei loro spettacoli, Giulietta e Romeo, Notre Dame de Paris, Dracula , Evita e Tosca, sia come fotografo sia come realizzatore dei video di scena. Continua a leggere “Benzina, ruggine e gloria, di Lia Tommi”

Nuova mostra di Arte Diffusa, di Lia Tommi

image2(23)670643637.jpeg

Alessandria: Venerdì 18 ottobre 2019 alle ore 18,00 presso BIO CAFÈ Via dell’Erba, 12 – Alessandria Tel. 0131-262932 si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica “CHIUNQUE , SE VUOLE, PUÒ ESSERE CIÒ CHE VUOLE …ECCO ME ” di Monica DORATO

Testo poetico di Gaia Ginevra GIORGI Progetto ARTE DIFFUSA

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta:
“Con la mostra dedicata alla Fotografa Monica DORATO proseguono gli appuntamenti del Progetto ARTE DIFFUSA, eventi dedicati all’Arte presso alcuni locali della nostra Città. Monica DORATO , con grande sensibilità propone immagini fotografiche di forte impatto emotivo.” Continua a leggere “Nuova mostra di Arte Diffusa, di Lia Tommi”

Immagini e contenuti della mostra fotografica di Mario MARCHESINI, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Mercoledì 17 luglio 2019 al BIO CAFÈ , Via dell’Erba, 12 – Alessandria , si è insugurata la mostra fotografica “Nulla è eterno “, di Mario MARCHESINI, nell’ ambito del Progetto ” ARTE DIFFUSA”, dell’Associazione culturale Libera Mente-Laboratorio di idee.
Mario MARCHESINI, grande appassionato di fotografia fin dall’infanzia, regala testimonianze del proprio tempo attraverso immagini in cui si fondono passione e grande tecnica.

Mario MARCHESINI nasce a L’Aia (Olanda) il 19.06.1955 da genitori bolognesi.
Nel 1975 si è trasferito a Bologna dove ha conseguito la laurea (medico chirurgo, dentista, ortodonzia). Lo stimolo ad usare la macchina fotografica gli viene dato anche dal fatto che i suoi compagni (in classe erano solo in due a recarsi all’estero per le ferie) al ritorno dalla vacanza estiva gli chiedevano che cosa avesse visto durante il viaggio in auto per l’Italia.
La sua prima macchina fotografica è stata una Diana (made in Cina) completamente…

View original post 232 altre parole

Pasta e cinema, di Lia Tommi

image2(22)2132517338.jpeg
Giovedì 17 ottobre 2019 alle ore 20,00 presso
Il Moscardo, via Volturno n. 20 , in Alessandria
si terrà degustazione evento
con Patrice AVELLA
Autore insieme a Gordiano Lupi di
“PASTA E CINEMA ”
Letture a cura di Lia TOMMI

Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: “Patrice AVELLA, Autore eclettico, amante della cultura gastronomica, già ospite della nostra Associazione due anni fa, ritorna con la presentazione di un libro dall’argomento molto “gustoso”. Una serata conviviale e divertente presso il Moscardo, per parlare dell’importanza della pasta anche in campo cinematografico e poter gustare alcuni dei piatti di pasta, di forma diverse e con diversi condimenti, descritti nel libro. Per terminare un simpatico test: dimmi che pasta mangi e ti dirò chi sei! ”.

Patrice AVELLA
Francese di origine italiana, vive oggi in Maremma.
Journalist-food per la rivista di Parigi La VOCE le magazine degli Italiani in Francia – Rubrica Gastronomia.
Dal 2013 lavora con la radio francese France BLEU Trasmissione gastronomica con il test con gli ascoltatori: Dimmi che pasta mangi ti dirò chi sei!»
Autore del romanzo PIAZZA FONTANA Edizioni Il Foglio – Prix Européen et Méditerranéen de la Fondation Jean Monnet de l’Europe à Paris (2012).
Il suo editore in Italia è IL FOGLIO LETTERARIO di Gordiano Lupi di Piombino, con il quale ha anche scritto “PASTA E CINEMA”. Continua a leggere “Pasta e cinema, di Lia Tommi”

Leggere bene le etichette per una corretta alimentazione, di Lia Tommi

20190905_1516554968948693570279279.jpg

LEGGI L’ETICHETTA NEL MODO GIUSTO PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE?

LUNEDI 14 OTTOBRE
ore 17,30-19

“Siamo ciò che mangiamo” ma soprattutto ciò che è riportato sulle etichette alimentari… Queste informazioni a volte sono indicate in modo chiaro ed esauriente, a volte invece sono presenti indicazioni sommarie e poco chiare.

L’etichetta è una carta d’identità di un alimento: riporta informazioni sul contenuto nutrizionale del prodotto, fornisce una serie di indicazioni per comprendere come i diversi alimenti concorrono a una dieta corretta ed equilibrata, ma non solo.

Leggere e comprendere l’etichetta alimentare significa anche imparare a mangiare meglio e sano.

Relatore: Giorgio Calabrese, medico e nutrizionista, docente all’Università del Piemonte Orientale (laurea magistrale in Biologia, indirizzo Nutrizione e ambiente, sede di Vercelli,) presidente del CNSA, Comitato nazionale sicurezza alimentare presso il Ministero della Salute.

Al termine dell’incontro sarà offerto un aperitivo grazie a Nova Coop – Presidio Soci di Alessandria
__________________________

caffè-scienza-600x172(2)-2062345635..jpg

Aldo ASCOLESE in concerto ad Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

ALDO ASCOLESE in concerto con musiche di Fabrizio De Andrè e altri musicisti italiani, al circolo Ortincontra, il 26 agosto, ore 21,30.
Nella serata sarà disponibile il servizio bar ristorante.
Prenotazioni PAOLO 39303381816
Ingresso 5,00 euro
Parte dell’incasso sarà devoluto alla Fondazione USPIDALET.

View original post

Vent’anni senza Fabrizio De Andrè, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Sono trascorsi vent’anni dalla morte di Fabrizio De André. Il cantautore genovese ci lasciò l’11 gennaio 1999, morì in un letto dell’Istituto dei Tumori di Milano, dov’era stato ricoverato a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni fisiche in seguito a una diagnosi di carcinoma polmonare avvenuta circa un anno e mezzo prima. Aveva 58 anni e non si era mai lasciato sconfiggere dalla malattia, anzi, aveva già in mente alcuni progetti cui dedicarsi, tra cui un libro con Oliviero Malaspina che si sarebbe dovuto intitolare “Dizionario dell’ingiuria. Il tumore si portò via un artista che oggi viene ricordato non solo come un cantautore, ma anche come un poeta e un intellettuale. Così molti amano descrivere Faber, cantore degli emarginati, degli indignati, delle vittime d’ingiustizia, dei più sfortunati, delle minoranze, ma anche dell’amore, della morte (anche mentale), del valore della solitudine.

Bocca di rosa, Il pescatore, La guerra di Piero, Via del…

View original post 610 altre parole

Buon compleanno, Renato Zero, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Renato Zero nasce a Roma il 30 settembre 1950, dunque quest’anno compie 68 anni, oltre 50 dei quali passati sul palcoscenico. Era infatti il 1967 quando Renato iniziava la sua carriera discografica. Dopo una lunga gavetta per lui il successo è arrivato nei primi anni ’70 e da quel momento non si è mai fermato, malgrado qualche frenata d’arresto vissuta nel corso degli anni è sempre riuscito a riemergere e tornare ai vertici delle classifiche di vendita discografica.

La sua ultima fatica discografica risale allo scorso anno quando pubblicò il doppio album “Zerovskij“, cui seguì un tour teatrale avente come protagonisti tutti i brani inediti dell’ultimo album, tralasciando quindi i suoi più grandi successi. La scelta inizialmente destabilizzò anche i fans più fedeli, che però si sono poi ricreduti ed hanno apprezzato la nuova veste del loro artista.

Durante l’estate appena trascorsa Renato Zero ha però stupito ancora una volta…

View original post 161 altre parole

ZERO IL FOLLE, il nuovo disco di Renato Zero, di Lia Tommi

È  recentemente  uscito l’ultimo disco di Renato  Zero, con grande gioia dei suoi fans “sorcini”.

Tredici brani che segnano un ritorno annunciato più di quattro mesi fa con un singolo: “Mai più da soli”. Renato Zero pubblica  il nuovo album “Zero Il Folle”, trentesimo disco di inediti in carriera, che esce a due anni di distanza da “Zerovskij” (2017) . L’album è stato registrato a Londra con Trevor Horn, produttore che ha lavorato in passato con Grace Jones e Paul McCartney. Zero aveva già collaborato con Horn nel 2013 per il disco “Amo”.

«All’appuntamento con la Follia ognuno potrà scegliere come presentarsi e quali colori indossare». Il cantante romano ha annunciato qualche giorno fa una sorpresa per coloro che oggi si apprestano ad acquistare il nuovo album. “Zero Il Folle” si presenterà al pubblico in quattro versioni diverse, con altrettanti Renati che indosseranno cappelli differenti: cappello Blu, accompagnato dalla lettera Z; cappello verde, accompagnato dalla lettera E; Cappello rosso, accompagnato dalla lettera R; infine cappello argentato, accompagnato dalla lettera O.

” Incisioni” di Nadia Presotto al Castello di Costigliole d’Asti, di Lia Tommi

NADIA PRESOTTO TORNA AD ESPORRE AL CASTELLO DI COSTIGLIOLE D’ ASTI
Conzano – L’ artista conzanese Nadia Presotto presenta al Castello di Costigliole d’ Asti la mostra “Incisioni” curata con Alessandra Mighetto con il Comune di Costigliole d’ Asti e l’ Associazione Costigliole Cultura. Oltre alle incisioni delle due artiste, saranno esposte alcune piccole opere di artisti russi dell’ Associazione Graphcom di Kazan, Repubblica del Tatarstan (Russia), evento che rientra in uno scambio culturale essendo le due artiste ospitate alla V Biennale di Grafica di Kazan fino al 10 novembre. La mostra “Incisioni” con un testo di Olga Ulemnova, è allestita nella sala “Loggia” del Castello Asinari e rientra nella manifestazione artistica “Scatti d’ Autore” che inaugura sabato 12 ottobre alle ore 16 e si concluderà il 6 gennaio 2020 e presenta opera fotografiche e d’ arte di più artisti.
Visitabile il sabato dalle 15.30 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18 con ingresso libero.

Presentazione di “Traiano” a Tortona, di Lia Tommi

Tortona: Presentazione romanzo storico: “TRAIANO – il sogno immortale di Roma” di Gianluca D’Aquino

Venerdì 18 ottobre 2019, ore 17:30 Biblioteca Civica “Tommaso De Ocheda” Via Ammiraglio Mirabello, 1 – Tortona (AL) (ingresso gratuito). Info: 0131 821302 Facebook: http://www.facebook.com/gianluca.daquino.52. Mail: biblioteca@comune.tortona.al.it

ALESSANDRIA – Venerdì 18 ottobre 2019, alle ore 17:30, presso la Biblioteca Civica “Tommaso De Ocheda” di Tortona (AL) via Ammiraglio Mirabello n. 1, sarà presentato il romanzo dello scrittore Gianluca D’Aquino: “TRAIANO – il sogno immortale di Roma”, finalista al “Fiuggi Storia” 2018, uno dei premi letterari più importanti per la letteratura storica, e recentemente premiato ai concorsi internazionali “Ericle D’Antonio – Raccontami la Storia”, “Montefiore” e “Città di Cava de’ Tirreni”.
Il romanzo sarà presentato dalla scrittrice Silvia Vigliotti, che dialogherà con l’autore, alla presenza del vicesindaco e assessore alla cultura Fabio Morreale e dalla responsabile della biblioteca Cinzia Rescia. Continua a leggere “Presentazione di “Traiano” a Tortona, di Lia Tommi”

Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze, di Lia Tommi

tdh-688296533.jpg

Discriminazione di genere: venerdì 11 ottobre la Torre Civica si colora di arancione.

Per stimolare la diffusione di una cultura del rispetto e della prevenzione della violenza e della discriminazione di genere anche il Comune di Casale Monferrato aderirà, venerdì 11 ottobre 2019, alla campagna InDifesa di Terre des Hommes, il gruppo nato negli anni Sessanta dello scorso secolo in Svizzera e diffusosi in tutto il Mondo.
«Anche quest’anno abbiamo aderito con convinzione alla Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze – hanno spiegato il sindaco Federico Riboldi e l’assessore alle Pari Opportunità, Daniela Sapio – consapevoli che solo con azioni di prevenzione si possano superare le discriminazioni di genere, soprattutto quelle che nascono e si sviluppano nella giovane età».
L’Amministrazione di Casale Monferrato ha deciso di aderire tramite:
• esposizione dal balcone della Sala Consiliare del Municipio (sul cortile interno di Palazzo San Giorgio) dello striscione arancione con la scritta 11 OTTOBRE: Giornata Mondiale delle bambine e delle ragazze fornito da Terre des Hommes;
• illuminazione, l’11 ottobre, della Torre Civica con luci di colore arancione;
• pubblicazione sul sito internet istituzionale (www.comune.casale-monferrato.al.it), l’11 ottobre di un comunicato riguardante l’iniziativa;
• diffusione nelle scuole del questionario di Terre des Hommes per consentire l’effettivo e costante monitoraggio e la raccolta di dati sui temi delle discriminazioni, violenza e stereotipi di genere e su sexting, bullismo e cyberbullismo, realizzato attraverso l’Osservatorio InDifesa.
«Un grazie per la disponibilità e la sensibilità va ad Amc – ha sottolineato l’assessore Sapio -, che consentirà di colorare di arancione la Torre Civica nella serata di venerdì. Il presidente Fabrizio Amatelli e il direttore generale Maria Gabriella Cressano, infatti, hanno subito accolto la nostra richiesta, permettendo così di dare il giusto risalto a questa importante iniziativa».
Ma perché l’arancione? «Questo colore – spiegano da Terre del Hommes – simboleggia un segnale di rottura degli stereotipi di genere che impongono il rosa per le femminucce e l’azzurro per i maschietti. Inoltre è sempre più scelto come colore bandiera del contrasto della violenza di genere, come dimostra la decisione delle Nazioni Unite di utilizzarlo per le proprie campagne di sensibilizzazione».
Per maggiori info: https://terredeshommes.it/

 

 

Trattative della Cgil sulle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Alessandria: Proseguono le trattative sul tavolo regionale in merito alle I.p.a.b. (Istituti pubblici di assistenza e beneficenza), confronto fortemente voluto dalla Funzione Pubblica CGIL di Alessandria, dato il consistente numero di istituti ancora presenti nella Provincia, una trentina, e una realtà significativa anche nelle risorse umane impiegate che conta oltre 200 addetti, e circa 1700 a livello regionale.
La Legge Regionale n. 12 del 02 Agosto 2017 sul riordino del sistema delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza prevede infatti le modalità e i criteri in cui le I.p.a.b. devono, il base al valore medio della produzione, trasformarsi in aziende pubbliche di servizi alla persona, fondazioni o associazioni di diritto privato, creando così, in particolare per i dipendenti di quest’ultime, poche garanzie contrattuali, giuridiche e molte incertezze per il futuro.
Il danno più considerevole comporta a questi lavoratori la perdita dello “status quo” di dipendenti pubblici, data la trasformazione…

View original post 240 altre parole

L'arte dei piccoli passi

ci sono tante strade da percorrere insieme

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger

imrobertastone

La vita di una piccola espatriata in dolce attesa [Mamma dal 2016 ❤️ ]