Da Confucio alla globalizzazione, passando per Vidua, di Lia Tommi

Casale Monferrato: Da Confucio alla globalizzazione attraverso Vidua Sabato conferenza e visita guidata al Museo

Sabato 16 febbraio, alle ore 17, nella Sala delle Lunette del Museo Civico, nel Chiostro di Santa Croce, si terrà la conferenza a partecipazione gratuita “Io Cino, tu Cini, egli Cina. Da Confucio alla globalizzazione (passando per Vidua)” con relatore Fabio Lavagno (reduce da una esperienza di quattro mesi a Taiwan per perfezionare la lingua cinese, già studiata a Venezia, a Ca’ Foscari, dove si è laureato in lingue orientali, approfondite successivamente alla Sorbona di Parigi dove ha compiuto anche studi di carattere storico).
Tutti gli intervenuti alla conferenza potranno quindi, alle 18,30, prendere parte a una visita guidata gratuita alla mostra Carlo Vidua. Una vita in viaggio, dal Monferrato all’Estremo Oriente (1785-1830), recentemente aperta al Museo Civico. La mostra consente di ammirare oggetti, libri, dipinti e reperti raccolti da Carlo Vidua nel corso dei viaggi che compì, a partire dal 1818, in tutti i continenti e che costituiscono un unicum sul territorio piemontese e si pongono a livello nazionale e internazionale per rarità ed eterogeneità dei materiali. La visita sarà incentrata sugli oggetti cinesi esposti.
Il doppio appuntamento, a cura della Biblioteca Civica e “Giovanni Canna” e del Museo Civico, è organizzato nei giorni nei quali in Oriente si festeggia il capodanno: un vocabolo che ha significati, anche temporali, assai diversi tra Occidente o Oriente e diventa simbolicamente il filo conduttore di un confronto tra i modi d’essere e di pensare, di concezioni del mondo diverse se non diametralmente opposte ma ormai inestricabilmente connesse.
Globalizzazione è un concetto che da diversi anni accompagna il dibattito e l’azione culturale e politica sino a diventare parola ormai radicata nel senso comune collettivo e non di rado usata anche a sproposito. E tuttavia: sappiamo davvero affrontare i problemi connessi alla globalizzazione? Conosciamo davvero culture, tradizioni e modi d’essere anche molto distanti dai nostri, e con essi sappiamo rapportarci e confrontarci? Oppure ci affidiamo ancora e sempre a luoghi comuni profondamente radicati nel senso comune?

Riflessioni di Me.dea sui tragici fatti di Vercelli, di Lia Tommi

Me.dea Alessandria: Basta!!!

In questi giorni abbiamo assistito, sgomente, all’ennesimo atto di efferata violenza, contro una donna, a pochi passi da casa nostra.
La storia di Simona, donna di 40 anni abitante nella vicina Vercelli, ha colpito l’opinione pubblica per la sua tragicità, suscitando sentimenti di dolore e pietà, ma ha anche acceso i riflettori, nuovamente, sull’inadeguatezza del sistema giuridico italiano, in ambito di violenza di genere, perché ancora una volta ci si ritrova a commentare qualcosa che le Istituzioni avrebbero potuto evitare.
L’uomo che lucidamente si è appostato per strada per aspettare il passaggio in auto di Simona, l’ha speronata, costringendola a fermarsi, per poi malmenarla e infine darle fuoco, poteva e doveva essere fermato.
Simona lo aveva lasciato dopo pochi mesi di relazione poi, dopo una serie di persecuzioni, lo aveva denunciato e aveva tentato di riprendere la sua vita.
A distanza di due anni non era stato preso alcun provvedimento a suo carico, permettendogli la messa in atto del suo piano finale: eliminare fisicamente la donna che lo aveva lasciato.

Non possiamo più tollerare ritardi e sottovalutazioni del rischio da parte di chi è chiamato a tutelare i cittadini; non possiamo più accettare che le donne, dopo l’enorme fatica di uscire da una relazione violenta, stravolgendo la loro vita e quella dei loro figli, siano abbandonate dalle Istituzioni nel momento più pericoloso del loro percorso.
Da tempo lo diciamo e oggi lo ribadiamo per Simona e per tutte le altre: occorrono corsie privilegiate nella presa in carico dei reati di violenza di genere, per velocizzare iter e procedure, perché la tempestività in questi casi è davvero una questione di vita o di morte.
Su questo labile confine, sta lottando Simona, simbolo, suo malgrado, di un sistema di protezione che non ha funzionato, ma anche della grande forza che è insita nelle donne.
Ci stringiamo attorno a lei e alle persone che le vogliono bene, ricordando che il Centro Antiviolenza me.dea e L’Albero di Valentina operano ogni giorno per contrastare la violenza di genere e sono a disposizione per accogliere e sostenere le donne.

Alessandria in Cartolina di Tony Frisina al Museo della Gambarina; di Lia Tommi

Venerdì 15 febbraio , alle 17, si inaugura “Alessandria in Cartolina ” , presentazione di Tony Frisina, un evento di Museo Etnografico della Gambarina, ad Alessandria.

Tony Frisina presenterà la sua opera editoriale: una curiosa pubblicazione di cartoline alessandrine, unite a servizi giornalistici d’epoca scelti tra i periodici locali e nazionali.
“Alessandria in Cartolina” – Operazione nostalgia n° 4 è incentrata sul mondo del collezionismo e, in particolare, su circostanze e aneddoti relativi alla raccolta di cartoline d’epoca (e non solo su queste).

Special Olympics Italia ad Alessandria; di Lia Tommi

Auditorium San Baudolino

Via Bonardi 13, 15121 Alessandria

Special Team Piemonte e l’ASD Special Team Alessandria organizzano la IX Convention Regionale Special Olympics, il 17 febbraio dalle 9,30.

Una Convention spettacolare da non perdere, per riflettere, capirne di più ed esprimere la propria testimonianza.

L’incontro fornirà un’importante occasione di condivisione di idee, programmi e progetti per favorire, attraverso lo sport, l’inclusione sociale della persona disabile sul territorio.

Il primo spettacolo d’improvvisazione con tema Alessandria , domenica al Chiostro; di Lia Tommi

Compagnia Teatrale Gli Illegali

Domenica 17 febbraio 2019. Ore 17.30
Sala dell’Affresco, Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria
Borgo del Teatro, collezione inverno – primavera

850+1 anni: Alessandria, come sarebbe se….
il primo spettacolo d’improvvisazione con tema Alessandria
Con: Victor Andrini, Alberto Barolo, Chantal Bellomo, Davide Consigliere, Chiara Nuzio, Cristina Sferrella.
Compagnia ImproPositivi.

Ingresso unico 8 euro

Per informazioni e prenotazioni
On line: http://www.illegali.it/prenota-subito
Telefono: 3351340361
Email: info@illegali.it
Pagina Facebook: glillegali

Prima dello spettacolo (ore 17.30) per la pubblicità a teatro, iniziativa di presentazione delle attività commerciali e associazionistiche del quartiere di Borgo Rovereto, saranno con noi e si presenteranno gli amici de Il Chiostro Hostel and Hotel (“Nel cuore di Alessandria. A un passo dal Monferrato”, Piazza Santa Maria di Castello 14. Tel. 0131288187, email info@ostellodialessandria.it). La presentazione durerà 10 minuti

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

L’Associazione BlogAL ringrazia la Fondazione SociAL per il contributo alla rassegna, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Anna Piccini per la realizzazione del design grafico dell’iniziativa.

Domenica 17 febbraio 2019 alle ore 17.30, nell’ambito della rassegna Borgo del Teatro, collezione inverno – primavera organizzata dall’Associazione BlogAL con il contributo di Fondazione SociAL, presso la Sala dell’Affresco de il Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria, la Compagnia ImproPositivi presenta lo spettacolo 850+1 anni: Alessandria, come sarebbe se…. , il primo spettacolo d’improvvisazione con tema Alessandria. Con: Victor Andrini, Alberto Barolo, Chantal Bellomo, Davide Consigliere, Chiara Nuzio, Cristina Sferrella.

ImproPositivi è una compagnia nata nel 2014, composta da attori accomunati dalla passione per il teatro di improvvisazione.
I loro spettacoli sono integralmente improvvisati; gli attori non sanno, prima di salire sul palco, cosa verrà realizzato in scena, né come: i personaggi, le ambientazioni e le situazioni che si vengono a creare scaturiscono dalle suggestioni del pubblico, che assume quindi il ruolo di co-autore ed entra a far parte del processo creativo istantaneo.
Lo spazio scenico, pressoché vuoto e privo di elementi scenografici, dà ampia libertà agli attori, nel creare tutti i mondi di cui hanno bisogno; nasce, dunque, uno spettacolo in cui le scenografie, che non sono altro che il prodotto dell’immaginazione degli attori, si costruiscono davanti al pubblico.
Gli spettacoli, non essendo performance teatrali convenzionali, ma basate sulla spontaneità e sugli stimoli del momento e del pubblico sono, per tale ragione, unici e irripetibili!

Il Progetto Borgo del Teatro
L’Associazione BlogAL con il contributo della Fondazione SociAL, in collaborazione con La Compagnia Gli Illegali e il Chiostro Hostel and Hotel, propone la rassegna teatrale BORGO DEL TEATRO, che si svolgerà da febbraio a marzo 2019 nella sala dell’Affresco, presso il Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
La rassegna invernale quest’anno viene chiamata Borgo del Teatro, collezione inverno – primavera, che non è solo uno slogan vagamente simpatico, ma intendiamo presentare una sfilata di eccellenze culturali del nostro territorio in un’ambientazione storica e favolistica come il Chiostro di Santa Maria di Castello.
È l’intero quartiere di Borgo Rovereto che si presenta, che sfila, non solo coinvolgendo le compagnie e gli artisti protagonisti degli spettacoli, ma mostrando le attività imprenditoriali e associazionistiche del borgo.
Ogni sera prima dello spettacolo introdurremo una realtà di quartiere. La pubblicità prima dello spettacolo, come al cinema, ma viva, reale, fatta di persone che lavorano e vivono nel quartiere.
Cultura e territorio, perché è questo che ci contraddistingue, perché questo contraddistingue un borgo attivo, il nostro Borgo del Teatro.

La rassegna BORGO DEL TEATRO, COLLEZIONE INVERNO – PRIMAVERA si svolge nella Sala dell’Affresco all’interno del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
L’inizio degli spettacoli è alle ore 17.30
Il costo di ogni singolo spettacolo è di 8€.

Per informazioni e prenotazioni
On line: http://www.illegali.it/prenota-subito
Telefono: 3351340361
Email: info@illegali.it
Pagina Facebook: glillegali

Riduzioni
Ingresso ridotto 7 euro per

chi viene in bicicletta o a piedi (siamo sensibili alla qualità dell’aria della nostra città e partecipiamo attivamente alle campagne #iocambioaria Pagina Fb @iocambioaria de La Stampa Alessandria e Valentina Frezzato, e #maldaria Pagina Fb @campagnamaldaria https://maldaria.wordpress.com/)
possessori Carta Giovani – Informagiovani, CulturAle ASM Costruire Insieme
tesserati F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatoriale)
tesserati FIAB Alessandria Gliamicidellebici
tesserati associazioni partner del progetto: Associazione Centro Down Alessandria, Associazione Senegalese di Alessandria e Provincia, Aps Sine Limes, Ostello Santa Maria di Castello Serenity
studenti universitari e di scuola secondaria di secondo grado.
I volantini con le riduzioni potranno essere trovati anche dai nostri amici che hanno collaborato con noi e che ringraziamo per la loto gentilezza e disponibilità:

Alexala ATL, Piazza Santa Maria di Castello 14.
Biblioteca Civica, Piazza Vittorio Veneto 1.
Cambalache, Piazza Monserrato 7/8.
Fondazione SociAL, Piazza Fabrizio De Andrè 76.
Il Borgo Birreria, Via Santa Maria di Castello 44.
Il Chiostro Hostel and Hotel, Piazza Santa Maria di Castello 14.
Il Moscardo, Via Volturno 20.
Informagiovani, CulturAle ASM Costruire Insieme, Piazza della Libertà 1.
Mezzo Litro, Corso Monferrato 49.
OrtoZero Café, Piazza Santa Maria di Castello 6.

Alcuni locali di Borgo Rovereto hanno proposto delle convenzioni per gli spettatori della rassegna. Li ringraziamo per la grande fiducia e l’amicizia dimostrate.

Il Borgo Birreria, Via Santa Maria di Castello 44. Sconto del 10% presentando il biglietto dello spettacolo (prenotazioni tel. 3341672959)
Il Moscardo, Via Volturno 20. Sconto del 10% presentando il biglietto dello spettacolo, nelle serate dal lunedì al giovedì la settimana dopo lo spettacolo (prenotazioni tel. 3755023734)
Mezzo Litro, Corso Monferrato 49. Sconto del 10% presentando il biglietto dello spettacolo, nelle serate dal lunedì al venerdì la settimana dopo lo spettacolo (prenotazioni tel. 0131223501)
OrtoZero Café, Piazza Santa Maria di Castello 6. Sconto del 10% presentando il biglietto dello spettacolo, la settimana dopo lo spettacolo (prenotazioni tel. 0131532051)

B- Side Legends: domenica con i Beatles di Dado e Rudy Bargioni, di Lia Tommi

10 febbraio , ore 21 B-Side Legends: The Beatles con Dado e Rudy Bargioni

Trattoria Cappelverde via san pio V 26, 15121 Alessandria

B-Side Legends: un nuovo modo di vivere la musica e i suoi interpreti. In questi appuntamenti domenicali, sul palco racconteremo attraverso aneddoti, lettura dei testi e canzoni alcuni degli artisti più rilevanti della musica mondiale.
Padrini del nuovo format saranno Dado e Rudy Bargioni che ci racconteranno i Beatles, a 50 anni dal “Rooftop Concert”

Menù della serata

Eggs & Bacon “ricomposto”
Roast Beef in crosta di pepe

Risotto allo Stilton

Hamburger del mandrogno

acqua, caffè

30 euro

info e prenotazioni: 345 996 8548

AppuntaMenti al Lab121: incontro con Roberto Ciccarelli del “Manifesto “, di Lia Tommi

AppuntaMenti – Incontro con Roberto Ciccarelli

Quando:
Giovedì 21 febbraio
dalle 18,00 alle 20,00

Dove: Lab 121
Via Verona 95 – Alessandria

Descrizione
AppuntaMenti – Incontro con Roberto Ciccarelli – autore di “Capitale disumano. La vita in alternanza scuola lavoro ” e “Forza Lavoro. Il lato oscuro della rivoluzione digitale”

Roberto Ciccarelli è filosofo e giornalista. Scrive per il Manifesto. Tra le sue opere segnaliamo: Potenza e beatitudine. Il diritto nel pensiero di Baruch Spinoza, Carocci, 2003; Immanenza. Filosofia, diritto e politica della vita dal XIX al XX secolo, Il Mulino, 2008; La furia dei cervelli (con Giuseppe Allegri, Manifestolibri, 2011); Il Quinto Stato. Perché il lavoro indipendente è il nostro futuro. Precari, autonomi, free lance per una nuova società (con Giuseppe Allegri, Ponte alle Grazie editore, 2013); Capitale disumano – La vita in alternanza scuola lavoro (Manifestolibri, 2018); Forza lavoro – Il lato oscuro della rivoluzione digitale (DeriveApprodi, 2018).

***

Siamo tutti in alternanza scuola lavoro. Non solo il milione e mezzo di studenti delle scuole superiori, ma tutti coloro che cercano un lavoro e in questo trovano un’occupazione.
Le politiche attive del lavoro, della formazione continua e del capitale umano ci obbligano ad auto-sfruttarci.

Sin dalla scuola siamo a caccia di impieghi precari per diventare imprenditori di noi stessi. Questo libro è un risveglio dall’incubo. È un vertiginoso esercizio etico, racconta una contro-storia originale e capovolge il dispositivo che annulla la pratica dell’emancipazione politica.

Loro dicono capitale umano, noi invece diciamo forza lavoro. Orientiamoci in base a questa nostra potenza e mettiamola a fuoco. Questo è il primo passo per nutrire la vita e liberarla.

Capitale disumano. La vita in alternanza scuola lavoro è parte di una filosofia della forza lavoro esposta nelle sue linee fondamentali in Forza Lavoro. Il lato oscuro della rivoluzione digitale (DeriveApprodi 2018).
La scuola, l’università, il mercato del lavoro, il capitalismo digitale: questi sono alcuni campi nei quali è possibilecreare una genealogia e comprendere la nostra attualità, partendo dai problemi di cui noi stessi siamo l’espressione. I libri possono essere letti insieme, in maniera intrecciata e sincopata, prima l’uno poi l’altro, e contemporaneamente. Altri ne potranno seguire, altri li hanno preceduti.

Da una lettura combinata emerge la continuità tra il punto di vista dello studente e del docente con quello della forza lavoro in generale, una forza oscura ma vivente dentro e fuori di noi che l’abitiamo.

Prenota il tuo posto

Il film di un coraggioso regista iraniano al Circolo del Cinema Adelio Ferrero, di Lia Tommi

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria

STAGIONE 2018-2019

LA VOCE CORAGGIOSA
DI UN GRANDE MAESTRO DEL CINEMA IRANIANO,
REPRESSO E CENSURATO IN PATRIA

MARTEDI’ 12 febbraio 2019, ore 21,15
proiezione del film:

“TRE VOLTI”
di Jafar Panahi
con:
introduzione e commento al film
di Roberto Lasagna

Possono assistere alla proiezione anche i non iscritti
La proiezione unica avverrà come di consueto presso la
MULTISALA KRISTALLI

Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al Circolo del Cinema
(Onde evitare code, si consiglia di presentarsi con qualche anticipo)

La tessera per la nuova stagione del Circolo del Cinema costa euro 12,00
Per gli studenti fino a 25 anni la tessera costa euro 6,00
Il costo del biglietto d’ingresso per i tesserati è di euro 5,00. La tessera della nuova stagione dà anche diritto alla riduzione (euro 6,00) per tutti i film della programmazione normale del Cinema Multisala Kristalli (sale Kubrick e Kurosawa) e del Cinema Teatro Alessandrino.
I non tesserati possono accedere alla visione del film acquistando il biglietto normale (euro 7,50).
In allegato, tutti i dettagli e la scheda del film.
Sito del Circolo del Cinema Ferrero: http://circoloferrero.blogspot.it/

Emozioni e amicizia all’OPEN MIC, di Lia Tommi

Alessandria: Anche le luci sull’Open mic di febbraio, il primo del 2019, si sono spente.

L’Open mic, l’appuntamento periodico che si tiene alla SOMS del Cristo, condotto in modo impareggiabile da Fabio Gagliardi e Franco Galliani, che con la loro carica umana e simpatica disponibilità, accolgono e introducono gli ospiti, per mettere loro a disposizione il microfono aperto per 3 minuti.

In quei tre minuti si può declamare a memoria, leggere testi di propria produzione, leggere testi di autore che ci hanno particolarmente emozionato e desideriamo condividere con il pubblico presente in sala.

Ciò che avviene poi è facile immaginarlo: con fiducia si donano emozioni, con fiducia si ricevono e si accolgono, in un ascolto reciproco che è esso stesso fondamento dell’ atmosfera di amicizia che si crea. Perché cos’altro è amicizia , se non ascolto reciproco e rispetto?

Le emozioni fluiscono, circolano nei cuori, sono palpabile e intense: chi racconta dell’infanzia, di affetti perduti, chi racconta la crisi della coppia in un dialogo esilarante, chi parla di storia, di donne, o semplicemente d’amore…

Allegria, commozione, riflessioni sul senso della vita: tutto esiste e coesiste all’ OPEN MIC.

Ed essendo l ‘Open mic fatto da persone, sento di dover ringraziare tutti, ma in particolare modo Angelo Panelli e Zahida Stenghel, che da sempre accompagnano queste serate, preparando ed eseguendo mirabilmente dei brani musicali molto suggestivi, che di emozioni ne regalano , eccome……..

Adesione alle prossime manifestazioni commerciali del Comune di Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria: Manifestazione di interesse attività di gestione e promozione delle manifestazioni commerciali

Fino al prossimo 4 marzo c’è tempo per presentare la candidatura per la gestione e la promozione degli eventi e delle manifestazioni commerciali in Alessandria (“415^ Fiera di S. Giorgio – edizione Floreale”, “Gagliaudo tra i Mercanti”, “Dolce week end”e “Fiera di S. Baudolino) per il triennio 2019/2021.
L’avviso con le indicazioni per la partecipazione è consultabile sul sito del Comune di Alessandria (www.comune.alessandria.it) al seguente link: https://alessandria.acquistitelematici.it

“Con il cuore” di Fabio Gagliardi: la mostra per AIDO, inaugurata all’Ospedale Civile, di Lia Tommi

Alessandria: Inaugurata, alla presenza di molte autorità dell’Amministrazione Comunale e Sanitaria, la mostra “Con il cuore”, che l’artista Fabio Gagliardi ha realizzato nell’ambito delle celebrazioni per i 40 anni di AIDO Alessandria.

Si tratta di 22 opere esposte fino al 20 febbraio nel corridoio principale dell’Ospedale Civile di Alessandria .

In mostra anche l’opera che il 20 marzo verrà portata in dono a Papa Francesco, durante l’udienza del mercoledì mattina, a cui parteciperanno numerosi volontari e amici di AIDO Alessandria.

Iniziativa di produttori e “amici Cia” per Aism, di Lia Tommi

Cia Casale: in scena la solidarietà

Iniziativa di produttori e “amici Cia” per Aism

Per il sesto anno consecutivo, la Cia di Casale Monferrato porta in scena uno spettacolo teatrale e di intrattenimento a scopo benefico, per sostenere attività ed enti di assistenza territoriale.

L’appuntamento del 2019 è domenica 17 febbraio, ore 14:45 al Salone Tartara di Piazza Castello a Casale Monferrato. A portare in scena il copione sono produttori associati, personale Cia e amici della nostra Confederazione che si impegnano per la riuscita dello spettacolo amatoriale, dalla stesura del copione fino alla rappresentazione della commedia.

Il ricavato delle offerte libere andrà devoluto a favore dell’Aism di Casale Monferrato.

Spiega Silvia Patrucco, referente di Ufficio Cia Casale Monferrato: “La Cia ha molto a cuore le azioni di solidarietà e sostegno del volontariato e valutiamo di anno in anno le Associazioni con i progetti più legati al servizio sul territorio cui affiancarci. Con lo spettacolo teatrale intendiamo portare del buonumore e tanta ironia attraverso l’impegno degli attori amatoriali che scrivono e studiano la parte per la messa in scena finale”.

Commenta Germano Patrucco, vicedirettore Cia Alessandria: “E’ un’iniziativa cui teniamo particolarmente: sul palco ci saranno imprenditori agricoli e altri volontari che per la sesta volta si mettono in gioco per solidarietà. Si tratta di un gruppo già collaudato che aderisce a molte iniziative di carattere sociale e culturale durante il corso dell’anno. Per noi è fondamentale collaborare con le realtà associative del territorio, anche per dare un aiuto alle risorse economiche scarse di questo momento”.

Aism si occupa di: Sclerosi Multipla, malattia autoimmune cronico degenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale e può portare alla disabilità. A tutt’oggi non esiste ancora una cura risolutiva.

La SM può manifestarsi con sintomi diversi a tutte le età della vita, ma è diagnosticata in modo preponderante nella fascia di età tra i 20 ed i 40 anni. Le donne sono colpite maggiormente con rapporto di 2 a 1. Le persone con SM in Europa sono circa 600.000, in Italia sono 118.000 mentre in provincia di Alessandria sono oltre 700. AISM si batte per il riconoscimento dei diritti alle persone, fornisce loro il supporto necessario per una migliore qualità di vita e raccoglie fondi per la ricerca.

Marcella Graziano: Girolibrando, di Lia Tommi

Tortona: Si amplia ulteriormente il programma di iniziative ed eventi realizzati dalla Biblioteca Civica Tommaso De Ocheda di Tortona.
Per la prima volta, grazie alla collaborazione tra i Comuni di Tortona e Novi Ligure arriva in Città GIROLIBRANDO LEGGIAMO VIAGGIANDO.
Si tratta di un progetto culturale di promozione del libro e della lettura, rivolto alle scuole ed alle famiglie.

GIROLIBRANDO 2019

GIROLIBRANDO LEGGIAMO VIAGGIANDO a Tortona sarà realizzato con il contributo e la collaborazione del Sistema Bibliotecario Tortonese, che vede coinvolti i Comuni di Arquata Scrivia, Casalnoceto, Castelnuovo Scrivia, Garbagna, Gremiasco, Pontecurone, Sale, San Sebastiano Curone, Sarezzzano e Viguzzolo.

A partire da lunedì prossimo 11 febbraio inizieranno gli incontri con gli studenti delle classi quinte della scuola primaria, che vedranno la partecipazione di nomi di spicco della letteratura per ragazzi quali Fuad Aziz, Gek Tessaro, Bruno Tognolini, Sofia Gallo e Guido Quarzo.

Inoltre nell’ambito di questo progetto si terranno presentazioni di libri, mostre, incontri con autori ed illustratori, laboratori a tema, spettacoli teatrali, un concorso letterario dedicato a bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni e il premio letterario Mangialibro, assegnato dai giovani lettori all’autore maggiormente gradito dagli studenti del territorio di Tortona ed una fiera del libro itinerante che porterà, nelle scuole e nelle biblioteche del sistema bibliotecario di Tortona una selezionatissima scelta di testi di case editrici specializzate per ragazzi. Continua a leggere “Marcella Graziano: Girolibrando, di Lia Tommi”