Citazione sul vino da Linea Verde

Citazione sul vino da Linea Verde

“Il viso solleva l’anima, alleggerisce i pensieri e allenta le inquietudini del cuore”

nel-cuore-la-morra

Foto dei vigneti di Osvaldo Viberti, produttore vini di qualità in quel di La Morra (Cuneo)

https://alessandria.today/2019/01/23/nel-cuore-delle-langhe-a-la-morra-da-osvaldo-viberti-un-produttore-di-vini-di-qualita-2/

https://alessandria.today/2018/09/07/nel-cuore-delle-langhe-a-la-morra-da-osvaldo-viberti-un-produttore-di-vini-di-qualita/

Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo

Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo

Presentato il Documento Politico di Coldiretti Alessandria

L’impegno di candidati e partiti politici a sottoscrivere e condividere i punti programmatici e sostenere la petizione europea #stopciboanonimo

foto di gruppotavolo 

Alessandria: Portare avanti un impegno comune: si può riassumere così il proposito della richiesta di condivisione del Documento Programmatico di Coldiretti Alessandria e una firma, quella per sostenere la petizione europea #stopciboanonimo, che vale un impegno sostanziale nella direzione del rafforzamento della sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo.

Punti di interesse generale per tutta la società, non solo per il settore primario e quindi alla portata trasversale di tutti i candidati e partiti che stanno affrontando la campagna elettorale.

Alla presenza del presidente provinciale Mauro Bianco, del direttore Roberto Rampazzo e di oltre cento presidenti di sezione, è stato presentato ai vari schieramenti in corsa per il voto del 26 maggio il Documento Politico redatto da Coldiretti Alessandria che contiene le priorità necessarie per un cambiamento del comparto agricolo. Anche in questa occasione Coldiretti Alessandria ha ribadito l’opportunità di  “provvedere a  riorganizzare la macchina amministrativa regionale, ridurre i formalismi della burocrazia, sviluppare la multifunzionalità e l’economia agricola anche attraverso il vettore dell’agricoltura sociale, investire sulla distintività integrale delle produzioni agricole, rafforzando al contempo il legame tra turismo ed enogastronomia, sostenere la presenza e l’offerta del cibo del territorio, incentivando la presenza dei mercati contadini e vincolando la ristorazione pubblica a corsie preferenziali per le produzioni locali. Salvaguardare l’ambiente e lo spazio rurale per una virtuosa distribuzione delle acque ad uso irriguo”. Continua a leggere “Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo”

Gian Piero Ameglio. CIA: “Guida Bibenda” premia Oliviera con 4 gocce

Gian Piero Ameglio. CIA: “Guida Bibenda” premia Oliviera con 4 gocce

L’azienda agricola “Oliviera” associata Cia Alessandria di Anita Casamento a Olivola (AL) ha ottenuto 4 gocce su 5 della Guida Bibenda dell’olio extra vergine di oliva con “L’Ultimo”, un riconoscimento di alta qualità promosso dalla pubblicazione diretta da Franco M. Ricci, Presidente di Fondazione Italiana Sommelier e Worldwide Sommelier Association, curata da Paola Simonetti insieme ad un team di 40 esperti e sommelier.

Guida anita-casamento.jpg

La Guida raccoglie il meglio del Made in Italy enogastronomico, delle Grappe e dell’Olio Extravergine di Oliva e racconta, regione per regione non solo i prodotti, ma anche gli uomini e le donne che li realizzano, le tecniche utilizzate, le tradizioni così come le novità che hanno reso unici tali beni e, dulcis in fundo, quel legame intimo con la dimensione rurale o artigianale del territorio di riferimento.

Commenta la titolare: “La guida è tra le più qualificate nel mondo dell’olio e del vino e siamo molto contenti del riconoscimento, ottenuto dopo test e assaggi alla cieca. La nostra produzione è stata di mille litri di olio ottenuti da circa 4 ettari; abbiamo avuto ottima performance delle piante. Il Piemonte ha perso notevolmente l’attività olivicola, noi la abbiamo ripresa negli anni ‘90 e ora i risultati sono buoni. Il nostro terreno ha ottime caratteristiche, esposto sole, in collina a 250 metri con grandi spazi aperti accanto a boschi e noccioleti, che regalano buoni profumi. Il panel test olfattivo ha infatti premiato queste caratteristiche. Le olive sono molto sane ed è stata una campagna priva di patologie, ma noi abbiamo avuto molta cura nella pulizia dei terreni, per mantenere la giusta umidità. I momenti di siccità non hanno influito troppo negativamente sulla produzione”. Continua a leggere “Gian Piero Ameglio. CIA: “Guida Bibenda” premia Oliviera con 4 gocce”

I vincitori del concorso “Alimentazione nel carrello della spesa” premiati con la visita alle fattorie didattiche di Agriturist

I vincitori del concorso “Alimentazione nel carrello della spesa” premiati con la visita alle fattorie didattiche di Agriturist

Corso “Insegnanti a scuola di alimentazione”

Alessandria: Lunedì 6 maggio nell’aula magna dell’I.C. Galileo Galilei di Alessandria avrà luogo la premiazione del concorso “Alimentazione nel carrello della spesa”, che conclude l’edizione 2018/2019 del corso “Insegnanti a scuola di alimentazione”.

I vincitori.png

La terza edizione del concorso era aperta ai partecipanti al corso (riconosciuto ai fini della formazione docenti) organizzato da Agriturist Alessandria, Confagricoltura Alessandria, ASL AL, Università del Piemonte Orientale e Istituto Comprensivo Galilei di Alessandria con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte – Ambito Territoriale di Alessandria.

“Il tema di quest’anno era ‘Le sane abitudini alimentari a scuola’. Con questo abbiamo inteso premiare buone pratiche, opportunamente documentate in formato digitale, svolte dagli insegnanti con gli alunni a partire dalla lettura delle etichette delle merendine e delle bevande consumate nell’intervallo. Il nostro obiettivo finale, come sempre, è una visibile ricaduta del percorso formativo sull’attività didattica svolta in classe” hanno dichiarato gli organizzatori. Continua a leggere “I vincitori del concorso “Alimentazione nel carrello della spesa” premiati con la visita alle fattorie didattiche di Agriturist”

L’incontro con Confagricoltura: brillante e denso di progettualità concreta

L’incontro con Confagricoltura: brillante e denso di progettualità concreta

gioanola foto_confagricoltura.jpg

Luca Gioanola Sindaco

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI – CASALE MONFERRATO – 26 MAGGIO 2019

Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”

LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE

Mercoledì 17 aprile alle 14 presso l’Ufficio Zona di Casale Monferrato si è tenuto l’incontro con Confagricoltura. Presenti per la coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco”, il candidato sindaco Luca Gioanola e il candidato alla carica di consigliere nella lista civica Casale Insieme, prof. Giancarlo Durando, stimato e conosciuto insegnante dell’Istituto Agrario Luparia.

Erano presenti per Confagricoltura il presidente di Zona Giovanni Girino, i consiglieri Giovanni Buffa e Mario Guaschino, il direttore di Zona Giovanni Passioni.

Si è parlato della necessità di dare maggiore identità al territorio, con una azione di coordinamento per il territorio più decisa da parte di Casale. Sono state in particolare apprezzate le proposte di Luca Gioanola e Giancarlo Durando di rafforzare la filiera locale e il marchio Monferrato, con l’impegno amministrativo nel promuovere l’apertura di un centro di Effe Corta (filiera corta) capace di promuovere in modo chiaro e fortemente competitivo i prodotti locali (sull’esempio di un centro già aperto a Capannori e gestito in quel caso da una cooperativa). Così come la proposta di lavorare sulla filiera del pane e in particolare della “grissia monferrina”, dal mulino al pane, attraverso la farina e la lavorazione. E ancora la proposta della promozione dell’unicum monferrino come terra del Riso e del Vino, senza dimenticare però le nocciole, i latticini, i cereali. Continua a leggere “L’incontro con Confagricoltura: brillante e denso di progettualità concreta”

Giampiero Piccarolo: La dichiarazione dei redditi si fa con la App “Caf Cia”

La dichiarazione dei redditi si fa con la App “Caf Cia”

Alessandria: La dichiarazione dei redditi e la gestione di tutta la documentazione fiscale durante l’anno si fa sempre più snella e digitale attraverso la App Caf Cia elaborata a livello nazionale e operativa anche per gli uffici della provincia di Alessandria della Cia.

cia app-cia

L’applicazione, gratuita, è disponibile nei PlayStore di ogni smartphone ed è appena uscita.

cia image001

È possibile inviare documenti, scontrini, ricevute delle dichiarazioni direttamente alla Sede del CAF CIA per la compilazione delle pratiche. Si possono archiviare i documenti durante l’anno. Si può prenotare un appuntamento direttamente dal dispositivo, si potrà interagire in tempo reale e ricevere notifiche e news sulle tematiche fiscali e non. Con l’app sarà possibile anche consultare sempre lo stato delle dichiarazioni, la Ricevuta dell’Agenzia Entrate e i documenti senza andare necessariamente alla Sede del CAF. I documenti sono organizzati e classificati per una ricerca veloce e sicura.

Spiega Giampiero Piccarolo, responsabile Servizi alla Persona Caf Cia Alessandria: “Gli uffici sono aperti, anche con aperture al sabato e, in futuro, anche in orari serali per lo svolgimento di tutte le pratiche, ma la nostra Organizzazione si adegua ai tempi e offre un servizio in più per chi ha dimestichezza con le tecnologie digitali e preferisce utilizzare questi mezzi, che favoriscono lo snellimento dei tempi di attesa e la mole di documenti cartacei da dover presentare in sede di dichiarazione dei redditi”.

Pasqua, la vera star è l’agriturismo: territorio, enogastronomia, cultura e relax

Pasqua, la vera star è l’agriturismo: territorio, enogastronomia, cultura e relax

Aumentano le presenze, una tendenza favorita dal calendario di una “Pasqua alta”

Con i piatti cucinati dagli agrichef, la meta scelta soprattutto attraverso il web

 agriturismo agrichef.jpg

Anche in provincia di Alessandria la vera star del ponte di Pasqua e Pasquetta è l’agriturismo. Una tendenza che favorita anche dal calendario di una “Pasqua alta”, in primavera avanzata con il risveglio della natura che riguarda piante, fiori e uccelli migratori, ma anche le attività agricole con i lavori di preparazione dei terreni e di semina.

Alle basi del successo dell’agriturismo la possibilità di mangiare i piatti della cultura popolare locale, cucinati dagli agrichef, i cuochi contadini che utilizzano i prodotti da loro stessi coltivati in azienda.

“Per la Pasqua – afferma il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – gli agriturismi rappresentano dunque l’alternativa più vicina alla cucina casalinga con la possibilità spesso di gustare ricette conservate da generazioni nelle campagne. La capacità di mantenere inalterate le tradizioni alimentari nel tempo con menù di Pasqua locali a base prodotti di stagione a chilometri zero e biologici è la qualità più apprezzata” Continua a leggere “Pasqua, la vera star è l’agriturismo: territorio, enogastronomia, cultura e relax”

Lavoro stagionale: decreto flussi, occorre fare presto, via libera per 18mila migranti

Lavoro stagionale: decreto flussi, occorre fare presto, via libera per 18mila migranti

Coldiretti. A livello regionale e provinciale si auspica vengano confermati i numeri del 2018

Il caldo ha anticipato la maturazione dei raccolti, senza manodopera straniera rischierebbero di rimanere nei campi 

Coldiretti

Dopo i solleciti di Coldiretti si aprono le porte per 18 mila lavoratori stagionali extracomunitari sulla base del Decreto Flussi 2019 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e che prevede la presentazione fino al 31 dicembre 2019 delle domande telematiche di ingresso attraverso il sistema attivo sul sito del Ministero dell’Interno.

“Dal click day, fissato per mercoledì 24 aprile – sottolinea il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco  – è possibile presentare le domande di ingresso on line per i lavoratori stagionali extracomunitari che troveranno occupazione soprattutto in agricoltura che, insieme al turismo, è il settore con maggiori opportunità occupazionali, in particolare nelle grandi campagne di raccolta delle principali produzioni Made in Italy: dalla frutta alla verdura, dai fiori al vino fino, ma anche negli allevamenti”.

La quota riguarda lavoratori subordinati stagionali di Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina. Continua a leggere “Lavoro stagionale: decreto flussi, occorre fare presto, via libera per 18mila migranti”

Agricoltura, senatori Lega, ok da Commissione a modifiche legge Europea, tutelata attività degli agricoltori

Agricoltura, senatori Lega, ok da Commissione a modifiche legge Europea, tutelata attività degli agricoltori

150px-Lega_-_Salvini_premier.png

Roma, 11 apr – “La Commissione Agricoltura del Senato ha espresso parere favorevole al ddl relativo alla Legge europea 2018, accogliendo, per quanto di competenza, le modifiche per escludere una serie di materiali dall’applicazione delle norme sul trattamento dei rifiuti previste, tra le quali la paglia e altro materiale agricolo o forestale naturale non pericoloso, tra cui gli sfalci e le potature, ove effettuate nell’ambito delle buone pratiche colturali.

L’esclusione, come già nel corso dell’esame da parte della Camera dei Deputati, è stata estesa anche alla categoria degli sfalci e delle potature derivanti dalla manutenzione del verde pubblico dei comuni. Un provvedimento di buon senso, al fine di scongiurare eventuali aperture di procedure di infrazione per non corretto recepimento della direttiva europea dei rifiuti, a tutela delle categorie e di chi opera nel settore agricolo”.

Lo dichiarano i senatori della Lega componenti della Commissione Agricoltura del Senato, Gian Paolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato, Rosellina Sbrana e Paolo Ripamonti.

Ufficio Stampa Lega Senato

ufficiostampalega@senato.it

Confagricoltura e il pacchetto giovani, di Cristina Saracano

“Non discriminiamo le imprese giovanili:
i fondi ci sono, tutte meritano di essere aiutate”
Nella seduta del 27 marzo scorso la Giunta regionale del Piemonte ha deciso di destinare
15 milioni di euro al “pacchetto giovani” del Programma di Sviluppo Rurale – bando 2017 – attraverso l’impiego di risorse non utilizzate negli anni precedenti per decadimenti, rinunce
e ridimensionamenti delle domande a suo tempo presentate.
Confagricoltura Piemonte ha commentato positivamente l’iniziativa, esprimendo però
disappunto in merito al fatto che sono state ancora una volta trascurate altre imprese
condotte da under 40, le quali, legittimamente, aspirano agli stessi benefici. “Siamo
sempre contenti quando si sostengono i giovani. Vogliamo tuttavia sottolineare – dichiara
Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Piemonte – che ci sono altre centinaia di
aziende, altrettanto giovani, che non hanno potuto fruire del pacchetto previsto nel bando
2017. Ci riferiamo a chi ha presentato domanda per l’insediamento in agricoltura nel 2016
e che, per carenza di fondi, non ha potuto ottenere finanziamenti per la realizzazione dei
miglioramenti aziendali. Ci sono molti casi: si tratta di giovani che hanno investito a loro
rischio e a loro spese, molti dei quali indebitandosi in modo significativo. A nostro avviso
questi neo imprenditori hanno altrettanto diritto a essere finanziati e a veder riconosciuti i
loro sforzi”.
“Siamo profondamente rammaricati – commenta il presidente di Confagricoltura
Alessandria, Luca Brondelli di Brondello – che non sia così, perché anche per loro si
sarebbero dovute trovare le risorse, facendo scorrere le graduatorie. Ciò non è avvenuto
e, in qualche modo, occorrerà trovare rimedio. Confagricoltura continuerà ad adoperarsi
per evitare che si creino discriminazioni, perché tutti i giovani che hanno voglia di investire
in modo produttivo e che dedicano impegno e sacrificio ai loro progetti è giusto che
vengano aiutati”.
Alessandria, 4 aprile 2019

Mauro Bianco Coldiretti. Piano lupo: agire in fretta per salvaguardare territorio e tradizioni 

Piano lupo: agire in fretta per salvaguardare territorio e tradizioni 

Dal Ministro Costa passo in avanti per ripristinare una situazione di equilibrio

In provincia interessate soprattutto la Val Borbera, il Tortonese e la Val Curone: importante rivedere il sistema di accertamento e risarcimento dei danni 

Black_Canis_lupus

La presenza di animali selvatici, dai lupi ai cinghiali, sta mettendo a rischio la presenza e il lavoro dell’uomo anche in alcune aree della provincia alessandrina, la Val Borbera, Tortonese e Val Curone in particolare, dove si moltiplicano le segnalazioni di attacchi.

Dopo un periodo nel quale la specie era scomparsa, a seguito degli interventi di ripopolamento attualmente la presenza del lupo è ritornata anche in molte zone in cui non era più presente da circa un secolo.

In riferimento al Piano Lupo presentato dal Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, Coldiretti Alessandria sottolinea la necessità di “lavorare sulla prevenzione concedendo aiuti per la realizzazione di opere di protezione, quali ad esempio la costruzione e ristrutturazione delle stalle, i sistemi fotografici di allarme e la costruzione di recinti per la permanenza notturna degli animali. – ha affermato il Presidente provinciale Mauro Bianco – Ma è anche necessario rivedere il sistema di accertamento e risarcimento dei danni affinché oltre a garantire un completo reintegro della perdita di reddito per l’agricoltore siano coperti non solo i danni da lupo, ma anche quelli causati da cani inselvatichiti nonché quelli indiretti per aborti e cali di produzione, prevedere un sistema di misure di prevenzione dei danni incentivando le imprese agricole con un adeguato regime di sostegno”. Continua a leggere “Mauro Bianco Coldiretti. Piano lupo: agire in fretta per salvaguardare territorio e tradizioni “

Luca Brondelli di Brondello. Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly

Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly

Sempre più Confagricoltura al Vinitaly. Già dall’edizione dello scorso anno, l’Organizzazione degli imprenditori agricoli aveva ampliato lo spazio espositivo e attuato numerose iniziative alla kermesse veronese.

luca-brondelli-di-brondello.jpg

Nell’edizione 2019, che si svolgerà da domenica 7 a mercoledì 10 aprile a Verona, Confagricoltura avrà uno spazio espositivo allo stand E2 – E3/ F2 – F3, Tensostruttura Hall Area D, in prossimità dell’ingresso San Zeno.

Domenica 7 aprile il presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti inaugurerà lo spazio suddiviso in più aree: la Galleria delle Regioni, con tutti i territori racchiusi in alcune etichette simbolo delle Doc e Docg più rappresentative; l’area di accoglienza, con un bancone bar e i vini in mescita per gli ospiti; la sala attrezzata per gli incontri e le degustazioni guidate.

Tutto lo stand è arricchito dall’allestimento a cura di Confagricoltura Liguria, che propone una selezione florovivaistica che valorizza gli spazi e mette in mostra uno spaccato del comparto e delle sue eccellenze floreali celebri in tutto il mondo. Continua a leggere “Luca Brondelli di Brondello. Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly”

Crisi Brachetto: i produttori chiedono risposte e strategie promozionali

Crisi Brachetto: i produttori chiedono risposte e strategie promozionali

Serve un cambiamento all’interno del Consorzio di tutela per ridare fiducia al settore

Coldiretti ha organizzato un incontro in Comune ad Acqui Terme 

IMG-20190328-WA0001IMG-20190328-WA0000

Ha il segno meno l’anno 2018 per il Brachetto d’Acqui Docg: si sono vendute, infatti, 460.000 bottiglie in meno. Alla luce di questo scenario, il Consorzio di Tutela del Brachetto d’Acqui Docg non può più rimanere in silenzio.

Per sottolineare la necessità di un cambiamento all’interno del Consorzio di tutela che sia in grado di ridare fiducia e slancio al settore Coldiretti ha organizzato, a Palazzo Robellini ad Acqui Terme, un incontro che ha visto la partecipazione dei produttori di Brachetto, il responsabile area economica di Coldiretti Piemonte Franco Ramello, i presidenti e direttori di Coldiretti Alessandria e Asti nelle persone di Mauro Bianco e Roberto Rampazzo, Marco Reggio (che ha delega regionale al settore vitivinicolo), Antonio Ciotta, e il Presidente di Zona di Acqui Terme Bruno Roffredo.

“In Piemonte si coltivano circa 1000 ettari di Brachetto – spiega Marco Reggio presidente di Coldiretti Asti con delega regionale al settore vitivinicolo -. Il Consorzio non può far finta di nulla: è necessario si attivi concretamente per ridare fiducia e slancio al comparto”. Continua a leggere “Crisi Brachetto: i produttori chiedono risposte e strategie promozionali”

L’imprenditoria femminile ha rivoluzionato il lavoro in agricoltura con l’innovazione

L’imprenditoria femminile ha rivoluzionato il lavoro in agricoltura con l’innovazione

Saper coniugare la sfida con il mercato,

il rispetto dell’ambiente e la qualità della vita

Alessandria prima provincia in Piemonte per aziende condotte da donne

 20190326_183355_resized20190326_183442_resized

“Sapere che Alessandria è prima in Piemonte per numero di imprese condotte da donne e, soprattutto, che a crescere siano quelle in agricoltura è motivo di soddisfazione per ribadire come il protagonismo femminile abbia rivoluzionato l’attività agricola come dimostra l’impulso dato nelle attività di educazione alimentare ed ambientale con le scuole, le fattorie didattiche, i percorsi rurali di pet-therapy, gli orti didattici, ma anche nell’agricoltura a basso impatto ambientale, nel recupero delle piante e degli animali in estinzione fino alla presenza nei mercati di vendita diretta di Campagna Amica oltre che nell’agriturismo”.

Così Silvia Beccaria, responsabile Donne Impresa Coldiretti Alessandria, ha colto l’occasione dei dati divulgati dalla Camera di Commercio di Alessandria riferiti al 2018 relativi alle imprese “in rosa” del territorio: sono 9.984 e di queste 2.277 nel settore dell’agricoltura, di cui 95 quelle condotte da under 35 e 74 con titolari straniere.

“Nell’attività imprenditoriale agricola le donne hanno dimostrato capacità di coniugare la sfida con il mercato e il rispetto dell’ambiente, la tutela della qualità della vita, l’attenzione al sociale, a contatto con la natura assieme alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e della biodiversità” ha affermato il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco. Continua a leggere “L’imprenditoria femminile ha rivoluzionato il lavoro in agricoltura con l’innovazione”

Ora legale: attenzione al “jet leg” da cuscino,ne soffre un italiano su cinque

Ora legale: attenzione al “jet leg” da cuscino,ne soffre un italiano su cinque

Domani sera lancette un’ora in avanti, l’ora solare tornerà il 27 ottobre

Il cambiamento dell’orologio incide sulla qualità del sonno: occhio all’alimentzione

Domani sera lancette dell’orologio un’ora avanti e rischio “jet lag da cuscino” provocato dal passaggio dall’ora solare a quella legale.

Schermata 2019-03-29 a 17.16.56

Un italiano su cinque ha difficoltà a dormire bene e l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale: via libera a pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta dolce.

“Il cambiamento dell’orologio incide sulla qualità del sonno – afferma il presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – con il rischio di ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare ed è quindi importante favorire in ogni modo un corretto riposo e l’alimentazione gioca un ruolo strategico, infatti, ci si addormenta difficilmente sia a digiuno sia in caso di eccessi alimentari”. Continua a leggere “Ora legale: attenzione al “jet leg” da cuscino,ne soffre un italiano su cinque”