Auguri al Colibrì, di Cristina Saracano

Alessandria: Domani, 28 dicembre 2017 vi aspettiamo per gli auguri, per conoscerci, per ascoltare un pò di musica e di poesia.

Nato dall’unione di donne trovatesi in difficoltà a causa della crisi economica, il Comitato Colibrì, operativo ad Alessandria, in via Cavour 29, offre una serie di servizi indispensabili nel sociale.

Gli uffici sono aperti il martedì dalle 17 alle 19 ed è anche possibile ritirare abiti usati per adulti e bambini.

Il Microcredito, dà la possibilità di ottenere piccole somme in prestito per poter tirare un sospiro di sollievo in questo periodo dove la vita è molto esosa, per appuntamenti 342 3261103. Continua a leggere “Auguri al Colibrì, di Cristina Saracano”

Voci urbane, di Cristina Saracano

dsc_0052

di Cristina Saracano – Alessandria

foto di Enrico Barbetti

VOCI URBANE

Quelli un po’folli

Son sognatori

Che vanno molto lontano,

appartengono alla città,

alle sue voci urbane,

eco di accenti stranieri,

e dicono:

“Desidera ciò che ami

E vivrai per sempre.”

 

Classifica articoli e pagine su Alessandria today

Classifica articoli e pagine

Questa al momento è la classifica degli articoli e delle pagine su Alessandria today.

Alessandria today

La redazione

NATALE A METÀ, di Cristina Saracano

vigilia

 

di Cristina Saracano. Alessandria

Sul tavolo spoglio, una tovaglietta americana e il gatto che si fa le unghie.

Un albero smunto, di tanti anni fa, vicino alla finestra, con una pallina scheggiata nascosta tra un ramo e l’altro, non la nota nessuno, anche perché in pochi la vedranno.

La pentola brontola, il coperchio si alza ed esce un po’ d’acqua: adesso si può buttare la pasta.

Spaghetti fini, cottura veloce, per fare presto, senza antipasti, senza arrosto o vitello tonnato.

Fuori non c’è la neve come nelle canzoni o nelle pubblicità, non c’è Babbo Natale appeso ai balconi, soltanto silenzio, dopo tutto il rumore dei giorni prima, le macchine, le code, i clacson, la gente nervosa.

Oggi no, sono tutti buoni. E silenziosi.

Continua a leggere “NATALE A METÀ, di Cristina Saracano”

Cercasi educazione… di Cristina Saracano

di Cristina Saracano. Alessandria

Come si può notare da questa foto scattata da Pier Carlo Lava al villaggio Borsalino, il senso civico delle persone si è proprio smarrito: il cassonetto divelto e la spazzatura dimenticata all’esterno, occupando abusivamente la strada, ne sono un esempio.

Purtroppo questo non è l’unico episodio: mi è già capitato di dover cercare un cestino raccogli rifiuti in plastica e di trovarlo bruciato, sfondato, o inesistente,  proprio nel punto in cui ricordavo di averlo visto un giorno prima.

L’educazione e il rispetto per l’ambiente contribuiscono a rendere migliore una città. 

Se mancano, è superfluo incolpare amministrazioni comunali o politici in genere, ognuno deve fare la sua parte.

Siamo una piccola goccia in un immenso mare, facciamo in modo di poter nuotare sempre in acque cristalline.

Oltre l’inverno di Isabel Allende

Recensione di Cristina Saracano. Alessandria

Un thriller ambientato ai giorni nostri a Brooklyn.

Un professore universitario ombroso, un’immigrata irregolare dal Guatemala e una donna cilena si incontrano e si trovano coinvolti nella morte di una donna con imprevedibili sviluppi e vicissitudini.

Tre vite diverse, ma profondamente segnate dal dolore, dal susseguirsi di eventi tragici, dalla ricerca dell’amore che unisce e salda i legami tra le persone.

Un romanzo attuale che parla di immigrazione, di malattia, di morte e di voglia di vivere.

Una storia che ci lascia col fiato sospeso fino alla fine.

Perché, comunque, la speranza, non ci deve mai abbandonare.

Un’altra opportunità è sempre dietro l’angolo.

Così come, oltre l’inverno, attendiamo sempre un’invicibile estate.

Come va il nuovo blog, Alessandria today?

Alessandria today

di Pier Carlo Lava

E’ passato quasi un mese da quando abbiamo deciso di creare un nuovo blog, Alessandria Today, che secondo il programma, andrà, salvo una diversa decisione, mai dire mai… a sostituire Alessandria post.

Ho ritenuto pertanto opportuno effettuare una prima valutazione dello stesso, dalla quale è emerso quanto segue:

Alessandria today: Considerazioni e comparazione con Alessandria Post, dopo 29 giorni dalla nascita. Ovviamente dobbiamo tenere conto che il blog Alessandria today è appena nato e quindi resta ancora molto lavoro da fare per vederlo crescere ad alti livelli. Continua a leggere “Come va il nuovo blog, Alessandria today?”

Ti piace scrivere e pubblicare sul blog ?

mani_tastiera

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Se ti piace scrivere su un argomento a tuo piacimento e vedere pubblicato quello che scrivi, puoi inviare i tuoi articoli, recensioni, racconti, poesie, cronaca, politica, cinema, teatro, segnalazioni, ecc. anche con foto, al seguente indirizzo e-mail, piercarlolava@gmail.com verrano pubblicati gratuitamente (a insindacabile giudizio della redazione) sul blog: https://alessandriatoday.wordpress.come ovviamente anche su varie pagine social…

ps. siamo disponibili a valutare anche una tua collaborazione diretta sul blog

foto: alhagroup.com

Grazia, di Cristina Saracano

screenshot_2017-12-19-22-00-35-1-871119508

di Cristina Saracano. Alessandria

Grazia si sveglia da sola

E si lava la faccia veloce.

Esce tardi al mattino,

inquieta e curiosa

Per andare al vicino discount.

Niente frutta e nemmeno del pane,

sceglie il vino, quello rosso in cartoni,

costa poco e dà più calore.

Grazia non sa nemmeno spiegare

Quei profumi, scivolati per caso

Nella borsa, così senza pagare.

Solo guai e castigo per lei,

una vita ingrata e distratta,

un futuro che non si fa vivo,

piange e dorme nella muta prigione.

Voglia di dolcezza, di Cristina Saracano

photogrid_1513615864249-845752042

di Cristina Saracano

Alessandria: L’intervista al personale dell’Hospice Il Gelso, di cui ho già scritto precedentemente, continua.

La signora Valeria Ghelleri, responsabile del servizio infermieristico e la signora Francesca Biolatto, presidente dell’Associzione Fulvio Minetti Onlus, illustrano come ci prenda cura, con tutto l’amore e la dedizione possibili, dei pazienti.

Le prime attenzioni avvengono ancora al domicilio degli interessati, poi, su segnalazione degli stessi, del medico curante, o dei parenti, si decide il ricovero nella struttura. Continua a leggere “Voglia di dolcezza, di Cristina Saracano”

Borsalino, una storia alessandrina, di Cristina Saracano

screenshot_2017-12-18-20-52-50-1448178554

di Cristina Saracano. Alessandria

Un tempo la mia città si identificava con la Borsalino.

Molte persone avevano lasciato la campagna per lavorare tra i cappelli più famosi al mondo, indossati anche dai divi del cinema americano.

Ricordo la ciminiera, i due condomini costruiti per accogliere le famiglie di alcuni dipendenti.

Inoltre ricordo che i fondatori furono benefattori per la nostra città costruendo un educatorio e un sanatorio. Continua a leggere “Borsalino, una storia alessandrina, di Cristina Saracano”

Buon Compleanno Blog, di Gipsy

di Gipsy

Caspita come vola il tempo! 3 anni fa oggi ho aperto questo blog; nel frattempo sono cambiate tante cose, sia per il blog, sia nella mia vita personale.

In questi anni ho fatto un sacco di viaggi ma ho anche conosciuto un mondo, quello del blogging, che ha richiesto tempo, studio e fatica.

Ho preso contatti con una community di blogger che ormai sono amici virtuali, qualcuno l’ho anche conosciuto di persona e posso dire che questa community mi piace un sacco. Continua a leggere “Buon Compleanno Blog, di Gipsy”

Sofferenza? No, grazie, di Cristina Saracano

di Cristina Saracano


Alessandria: Presso la struttura Hospice Il Gelso, si è parlato di dolore, sofferenza, cure palliative ed eutanasia.

La cura palliativa terminale, ad esempio, è un processo che controlla i sintomi, si riduce il livello di coscienza del paziente per accompagnarlo alla morte nel miglior modo possibile. Così ci spiega la dottoressa Mirella Palella.

La differenza tra la cura palliativa terminale e l’eutanasia, invece, illustrata dal Dottor Giovanni De Pascalis, consiste negli obiettivi: con la prima si riesce a controllare la sofferenza, con la seconda si ottiene la morte con diversi farmaci che arrestano l’attività cardiaca. Continua a leggere “Sofferenza? No, grazie, di Cristina Saracano”