Arrestati due alessandrini per furto

Arrestati due alessandrini per furto

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Carab ok

Alessandria.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Alessandria hanno tratto in arresto due alessandrini per furto. I due, B.A. classe 1998 e B.S. classe 2000, entrambi già noti alle Forze di Polizia, sono stati sorpresi dai Carabinieri di servizio perlustrativo intorno alle due di notte vicino ad alcuni mezzi parcheggiati lungo via Galvani. Il loro atteggiamento ha insospettito i Carabinieri, che si sono fermati per controllarli. Il 19enne e il 21enne sono stati trovati in possesso di arnesi da scasso, martelletti frangivetro e alcuni coltelli, strumenti con cui avevano poco prima infranto alcuni finestrini di autovetture in sosta per asportare borse ed effetti personali. Arrestati in flagranza del reato di furto aggravato, sono stati tradotti nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Furti all’Outlet di Serravalle Scrivia, denuncie e arresti

Furti all’Outlet di Serravalle Scrivia

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Carab ok.png

Serravalle Scrivia – Commettono furti all’Outlet: denunciati sei ragazzi in gita scolastica.

Domenica pomeriggio, i Carabinieri di Novi Ligure e Capriata d’Orba, a seguito di intervento presso il centro commerciale “Outlet” di Serravalle, hanno denunciato per il reato di furto in concorso sei giovani montenegrini in gita scolastica. Nella circostanza, la vigilanza aveva individuato un gruppo di sei ragazzi, due dei quali minorenni e gli altri di 18enni, sospettati di avere rubato dei capi di abbigliamento da un punto vendita di abiti sportivi. All’arrivo dei Carabinieri, il gruppo è stato trovato effettivamente in possesso di capi di abbigliamento sportivo per un valore totale di 300 euro. I giovani hanno approfittato del fatto che il negozio fosse molto affollato, ma non hanno eluso la vigilanza che li ha notati entrare e uscire ripetutamente dall’esercizio in modo sospetto.

Serravalle Scrivia – Commette un furto all’Outlet: arrestato un recidivo.

Sabato sera, i Carabinieri di Gavi hanno arrestato F. E., 33enne di Genova con pregiudizi di polizia anche specifici, fermato immediatamente dopo avere sottratto alcuni capi di vestiario da un punto vendita di un marchio di lusso ubicato all’interno del centro commerciale “Outlet” di Serravalle Scrivia. L’uomo, che è stato fermato dai Carabinieri su indicazione della vigilanza del centro commerciale, era ancora in possesso di uno strumento per rimuovere l’antitaccheggio dai capi di vestiario, del valore complessivo di circa 300 euro. Lo stesso, non nuovo a questo genere di reati, stava ancora scontando una misura alternativa alla detenzione: l’affidamento in prova ai servizi sociali.

Ricatto a luci rosse: arrestata giovane estetista, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Tortona:

Tortona – Ricatto a luci rosse da trentamila euro: arrestata giovane estetista.
Tutto è cominciato nell’autunno del 2018, quando un pensionato 63enne di Tortona ha conosciuto in un centro massaggi della città – ora chiuso per cessata attività – una concittadina 29 enne che lì svolgeva la professione di estetista.

In più di un’occasione, i due, in una saletta del locale, avevano avuto rapporti sessuali non completi, consenzienti e regolarmente retribuiti, protratti fino alla cessata frequentazione del locale da parte dell’uomo.
Tuttavia, nel marzo di quest’anno, la ragazza, che durante i precedenti incontri aveva appreso l’ubicazione della residenza del pensionato, si è presentata dall’uomo raccontandogli che la titolare, una cittadina cinese, l’aveva denunciata ai Carabinieri poiché, con una telecamera occultata, aveva ripreso le loro scene di sesso, da lei espressamente proibite in quanto potevano costare la chiusura del centro. A quel punto, la 29enne chiedeva all’uomo un aiuto economico per fare fronte alle spese legali che avrebbe dovuto sostenere.
Le richieste proseguivano fino ad arrivare a un esborso di oltre 3.000 euro da parte dell’uomo, che decideva di porre fine alla vicenda, esponendo le proprie difficoltà alla donna.
Per tutta risposta, l’estetista cambiava atteggiamento e minacciava l’ex cliente, avvertendolo che, se non avesse consegnato le somme richieste, lo avrebbe denunciato ai Carabinieri, ai quali avrebbe dichiarato di avere dovuto subire gli atti sessuali, comprovati proprio dalle immagini di cui aveva affermato l’esistenza.
La minaccia sortiva l’effetto desiderato poiché il pensionato, temendo gravissime ripercussioni penali, prelevava in più occasioni ingenti somme di denaro che poi consegnava alla donna, la quale si recava a prelevarle direttamente presso l’abitazione della vittima. La somma, a quel punto, raggiungeva la considerevole cifra di 30.000 euro.

Continua a leggere “Ricatto a luci rosse: arrestata giovane estetista, di Lia Tommi”

Roma today. Trovata morta in casa: ipotesi omicidio. Si cerca il compagno della donna, elicottero in volo

Trovata morta in casa: ipotesi omicidio. Si cerca il compagno della donna, elicottero in volo

La donna, di 59 anni, è stata trovata morta in casa. Del compagno non c’è traccia. I carabinieri e la Procura di Roma che indagano hanno trovato un biglietto scritto dall’uomo

carabinieri_scientifica-2.jpg

Lorenzo Nicolini http://www.romatoday.it/

31 agosto 2019 10:52

Una donna di 59 anni trovata morta in casa, da almeno due giorni. Il compagno, un 65enne, al momento irreperibile sulle cui tracce, dal pomeriggio di venerdì, ci sono i carabinieri di Ostia con l’ausilio di un elicottero e l’unità cinofile. E’ lo scenario di un giallo, quello di Dragoncello, iniziato intorno alle 13 in un caldo 30 agosto nell’entroterra del X Municipio di Roma. 

I fatti. Tutto è iniziato quando i militari di zona sono stati allertati e si sono recati in via Giacomo della Marca. Qui, dietro la porta di un appartamento sigillato e aperta con l’ausilio dei vigili del fuoco di via Celli, la macabra scoperta: una donna riversa sul pavimento, morta. Non solo.

Donna morta a Dragoncello: ipotesi omicidio

L’abitazione, una villetta, era satura di gas. Le immediate indagini dei carabinieri del nucleo investigativo di Ostia, con le prime analisi del medico legale che hanno riscontrato lesioni sul corpo di M.S., queste le iniziali della donna (in avanzato stato di decomposizione e deceduta da almeno 2 giorni), hanno tuttavia fin da subito eliminato la pista del suicidio.  Continua a leggere “Roma today. Trovata morta in casa: ipotesi omicidio. Si cerca il compagno della donna, elicottero in volo”

Carabinieri: interventi a Casale, Tortona, Novi, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Tortona:

Tortona – Rapina con violento pestaggio presso i giardini della Stazione Ferroviaria. I Carabinieri arrestano 3 extracomunitari.
Nella tarda serata di domenica 25 agosto, due ragazzi di Tortona sono stati aggrediti, picchiati e rapinati nei pressi della Stazione Ferroviaria da altrettanti marocchini, dopo che una terza complice, loro connazionale, aveva attirato le vittime in una vera e propria imboscata.

I fatti: verso le 22.30 di domenica u.s., nei giardini antistanti la Stazione, i due ragazzi, un 26enne e una 29enne, stavano camminano lungo la locale via Piave quando notavano, presso una vicina panchina, una ragazza in lacrime: avvicinatisi per domandarle se avesse bisogno di aiuto, la giovane donna replicava falsamente di essere stata vittima di violenza, ma ciò al solo scopo di trarre in inganno gli sventurati, perché, improvvisamente, alle loro spalle, sbucavano dal buio due marocchini che iniziavano a colpirli con testate, calci e pugni, facendoli cadere a terra. La 29enne riusciva miracolosamente a rialzarsi e a fuggire mentre il 26enne, ferito e incapace di reagire, rimaneva in balia degli aggressori, che gli sottraevano lo zaino, quindi, dopo averlo minacciato di morte, si allontanavano in tutta fretta, seguiti dalla connazionale che aveva fatto da “esca”. Continua a leggere “Carabinieri: interventi a Casale, Tortona, Novi, di Lia Tommi”

Carabinieri: verifiche ad Alessandria e Acqui Terme, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Alessandria.
I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Alessandria, nel corso d’intensificati controlli su strada per la prevenzione dei reati predatori, dopo aver sottoposto a controllo un’auto con bordo due uomini, un 32enne e un 53enne, entrambi astigiani e con pregiudizi di polizia, rinvenivano e sequestravano tre armi improprie, due coltelli e un bastone in legno lungo circa 80 cm., oltre a generi alimentari che, a seguito di ulteriori accertamenti, risultavano provento di un furto perpetrato poco prima in danno del supermercato “Penny Market” di Alessandria. Nei confronti dei due soggetti è così scattata la denuncia all’A.G. per concorso in ricettazione e possesso ingiustificato di armi e oggetti atti a offendere.

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:

Bistagno.
Nella mattinata del 22 agosto, i Carabinieri della Compagnia di Acqui Terme intervenivano in Bistagno (AL) a seguito del ferimento accidentale di un cacciatore, raggiunto da un colpo d’arma da fuoco non intenzionale. Gli accertamenti permettevano di appurare che, al termine di una battuta di caccia, dal fucile di uno dei partecipanti partiva accidentalmente un colpo, le cui schegge ferivano un altro cacciatore, causandogli lievi lesioni. Nel corso delle ulteriori, minuziose verifiche, i Carabinieri constatavano anche che il responsabile del ferimento risultava detenere un’ulteriore arma, che tuttavia non veniva reperita nel luogo di custodia, senza che l’interessato fosse in grado di fornire giustificazioni in merito. Per questo motivo, l’uomo veniva deferito all’A.G., oltre che per lesioni personali colpose, anche per omessa custodia di armi, nonché segnalato all’autorità amministrativa per la revoca dei titoli abilitativi all’esercizio venatorio.

Magrebino denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale, omissione di soccorso e violazione delle norme sull’immigrazione, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Nella mattinata del 20 agosto, in Valenza, i Carabinieri della locale Stazione, dopo un breve inseguimento di un motoveicolo sfuggito a un controllo della Polizia Locale, sul quale viaggiavano due persone, riuscivano a fermare il passeggero che, sceso dal mezzo, tentava di fuggire a piedi. Nelle fasi concitate dell’inseguimento, il conducente del motoveicolo, non ancora identificato, investiva un pedone 56enne del luogo, che riportava lievi ferite.
L’uomo fermato nel corso della fuga veniva identificato in un 25enne di nazionalità magrebina, irregolare sul territorio nazionale e già colpito da ordine di espulsione emesso dalla Questura di Milano. Lo stesso è stato deferito in stato di libertà per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, omissione di soccorso e lesioni personali in concorso, nonché segnalato per la violazione delle norme sull’immigrazione.

Carabinieri: denunce per spaccio di sostanze stupefacenti, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Bassignana.
I Carabinieri di Bassignana hanno denunciato un 59enne con pregiudizi di polizia per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo, fermato a bordo di un veicolo nel corso di un controllo alla circolazione stradale sulla S.P. 78, veniva trovato in possesso di circa dieci grammi di marijuana, sottoposta a sequestro.

Alessandria.
I Carabinieri della Stazione di Solero, a seguito di controllo in zona stazione ferroviaria di Alessandria, hanno denunciato un dominicano 22enne trovato in possesso di dieci dosi già confezionate di marijuana e della somma in denaro contante pari a circa 400 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. Il denaro e lo stupefacente venivano sottoposti a sequestrato.

Carabinieri: Controlli per prevenire manifestazioni non autorizzate, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato ha attuato controlli in tutto il territorio di competenza, con personale in divisa e in borghese, al fine di prevenire manifestazioni non autorizzate, fenomeno che ha particolarmente colpito l’opinione pubblica monferrina.
I Carabinieri della Stazione di Ticineto Po hanno denunciato in stato di libertà un 22enne di Como (CO) e un 26enne di Sondrio (SO) per concorso nell’invasione di terreni e danneggiamento aggravato.
L’attività di polizia giudiziaria è stata avviata a seguito della querela presentata da un coltivatore diretto di Casale Monferrato per il danneggiamento del proprio raccolto di orzo biologico nella zona di Frassineto. Gli accertamenti consentivano di appurare che i danni alle colture erano stati provocati da due automobili, successivamente rinvenute nei campi immediatamente vicini alla zona in cui il 10 giugno scorso si era svolto un Rave Party.
Sono in corso ulteriori accertamenti per l’identificazione di altri soggetti che, a vario titolo, avrebbero provocato il danneggiamento.

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Nel tardo pomeriggio del 19 agosto, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Alessandria hanno tratto in arresto due donne di nazionalità ucraina, D.R. di anni 32 e E.M. di anni 22, entrambe domiciliate in Tortona, responsabili di furto aggravato di abbigliamento all’interno del negozio “Zara” di Alessandria.
Le donne riuscivano a rimuovere i dispositivi antitaccheggio su alcuni capi di abbigliamento, del valore complessivo di circa 400 euro, ma venivano notate dal personale di sorveglianza, che richiedeva l’intervento dei Carabinieri.
Nella mattinata del 21 agosto, le due donne sono state accompagnate presso il Tribunale di Alessandria per l’udienza di convalida dell’arresto e rinviate a giudizio per l’udienza del prossimo 7 novembre.

 

Corriere.it: Duplice omicidio per parcheggio, fermato presunto omicida

Corriere.it: Duplice omicidio per parcheggio, fermato presunto omicida

Uccisi zio e nipote, rispettivamente di 60 e 30 anni. Ferito in modo grave anche un parente delle vittime

di Redazione Online

carabinieri-k0UB-U31301814633530w8G-656x492@Corriere-Web-Sezioni.PNG

È stato fermato dai carabinieri l’uomo accusato di essere il responsabile del duplice omicidio avvenuto questa sera a Ucria (Messina), al termine di una lite per un parcheggio conteso.

Le vittime sono Antonino Contiguglia, 60 anni, e Fabrizio Contiguglia, 30 anni, rispettivamente zio e nipote. A sparare alcuni colpi d’arma da fuoco sarebbe stato un uomo originario di Paternò, nel Catanese. Sul posto sono intervenuti i militari dell’Arma, che immediatamente si sono messi sulle tracce dell’assassino… continua su: https://www.corriere.it/cronache/19_agosto_15/lite-un-parcheggio-zio-nipote-uccisi-colpi-fucile-c0dafcec-bfa2-11e9-a77b-3ae559b41f58.shtml

Furto di superalcolici, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno tratto in arresto in Alessandria, presso il supermercato Esselunga, P.D., 45enne, sorpresa da un addetto alla vigilanza a sottrarre e nascondere nella borsa otto bottiglie di superalcolici, per un valore di circa 120 euro.
Nel corso dell’udienza di convalida e del rito direttissimo presso il locale Tribunale, la donna è stata riconosciuta colpevole del reato di tentato furto aggravato, venendo condannata alla pena di mesi sei di reclusione da scontarsi agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Attività dei Carabinieri in Provincia, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Novi Ligure – Carabinieri salvano anziana colpita da malore.
Nella serata di martedì, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure sono intervenuti presso un appartamento del centro cittadino dopo la richiesta di soccorso pervenuta da parte di una donna, residente a Savona, che, temendo per l’incolumità dell’anziana madre, abitante da sola a Novi Ligure, segnalava l’impossibilità di raggiungerla telefonicamente già dalla mattina precedente.

I Carabinieri, dopo aver bussato insistentemente alla porta della pensionata, avvertivano una flebile richiesta d’aiuto provenire dall’interno, per cui, temendo per la vita della donna, uno dei militari, raggiunta l’abitazione attigua, superava, proiettandosi nel vuoto, la paratia in vetro che separa il terrazzo delle due case vicine, poste al settimo piano del palazzo, raggiungendo la finestra della camera da letto dell’anziana, che poi rinveniva supina sul pavimento del soggiorno, ancora cosciente ma visibilmente provata.
La donna poteva così essere soccorsa dal personale del 118, che la trasportava in autombulanza presso il pronto soccorso dell’ospedale di Novi Ligure, dove si trova tuttora ricoverata per le cure del caso.

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

Nel corso dell’ultimo periodo, la Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato, attraverso le Stazioni dipendenti e con l’impiego di personale femminile, ha proceduto a un’attenta sensibilizzazione, prevenzione e repressione dei reati di stalking, maltrattamenti in famiglia e violenze su donne e minori. A tal proposito, l’Arma monferrina, che dispone, a Casale, all’interno della caserma, di una sala attrezzata a gestire con il metodo investigativo più adeguato questa particolare fenomenologia di reati, mantiene da tempo stretti contatti con le organizzazioni pubbliche e di volontariato capaci di gestire le emergenze connesse alla specifica materia, e, in particolare, a Casale Monferrato, con l’Associazione Soroptimist. Continua a leggere “Attività dei Carabinieri in Provincia, di Lia Tommi”

Carabinieri di Solero: Furgone in fiamme. Denunciati in 3

Carabinieri di Solero: Furgone in fiamme. Denunciati in 3

Carab 112 copia 3

I Carabinieri della Stazione di Solero, al termine di un’attenta attività di indagine, hanno individuato e deferito all’Autorità Giudiziaria i responsabili dell’incendio di un furgone dato alle fiamme nella zona industriale di quel comune. I militari sono riusciti a dimostrare come un 44enne di Valenza (AL) insieme ad un 34enne di Chivasso (TO), entrambi pregiudicati, si fossero organizzati per dare alle fiamme un furgone il cui furto era stato denunciato qualche giorno prima dalla compagna di uno dei due uomini.

La donna, pregiudicata, classe 1984 di Asti, è così stata deferita a piede libero per simulazione di reato e favoreggiamento personale.

Carabinieri di Alessandria: Ruba al supermercato. Arrestato

Carabinieri di Alessandria: Ruba al supermercato. Arrestato

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Alessandria hanno tratto in arresto per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale THADRART Nassere, 43enne  cittadino marocchino in Italia senza fissa dimora, già noto alle Forze di Polizia. L’uomo, insieme ad un suo connazionale classe 1981 anch’egli pregiudicato, si erano recati presso un noto supermercato di Alessandria dove, dopo aver forzato il sistema di ritenuta, avevano sottratto una bicicletta per poi darsi alla fuga.

Carab 112 copia 3.jpg

Seguiti dagli addetti alla vigilanza i due venivano immediatamente intercettati dai Carabinieri della Stazione di Alessandria – Cristo e dalla Gazzella del Radiomobile e deferiti in stato di libertà per furto aggravato in concorso. Insoddisfatti del risultato della loro azione criminale, i due marocchini appena usciti dalla caserma, non hanno esitato a ripresentarsi allo stesso supermercato per minacciare chi, poco prima, aveva chiamato i Carabinieri. Nuovamente allertati dal personale dell’esercizio commerciale, i Carabinieri sono ritornati sul luogo e, di fronte al comportamento violento del 43enne,  lo hanno tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Cronaca: deteneva illegalmente una baionetta, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Tortona:

Minaccia il cognato. I Carabinieri gli perquisiscono casa e trovano una baionetta detenuta illegalmente.
Il 31 luglio u.s., i Carabinieri della Compagnia di Tortona (AL), in seguito alla denuncia presentata da un cittadino residente in Tortona ma di fatto domiciliato in Montemarzino relativa a minacce di morte ricevute dal cognato F.P. residente in Paderna, al culmine di un acceso confronto per una controversia legata ad un’eredità, eseguivano una perquisizione nell’abitazione di quest’ultimo alla ricerca di armi, nel corso della quale veniva rinvenuta una baionetta detenuta illegalmente.
L’arma veniva sequestrata e l’uomo segnalato alla competente Autorità Giudiziaria.