Pasta e cinema

Giovedì 17 ottobre 2019 alle ore 20,00 presso
Il Moscardo, via Volturno n. 20 , in Alessandria
si terrà degustazione evento
con Patrice AVELLA
Autore insieme a Gordiano Lupi di
“PASTA E CINEMA ”
Letture a cura di Lia TOMMI

Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: “Patrice AVELLA, Autore eclettico, amante della cultura gastronomica, già ospite della nostra Associazione due anni fa, ritorna con la presentazione di un libro dall’argomento molto “gustoso”. Una serata conviviale e divertente presso il Moscardo, per parlare dell’importanza della pasta anche in campo cinematografico e poter gustare alcuni dei piatti di pasta, di forma diverse e con diversi condimenti, descritti nel libro. Per terminare un simpatico test: dimmi che pasta mangi e ti dirò chi sei! ”.

Patrice AVELLA
Francese di origine italiana, vive oggi in Maremma.
Journalist-food per la rivista di Parigi La VOCE le magazine degli Italiani in Francia – Rubrica Gastronomia.
Dal 2013 lavora con la radio francese France BLEU Trasmissione gastronomica con il test con gli ascoltatori: Dimmi che pasta mangi ti dirò chi sei!»
Autore del romanzo PIAZZA FONTANA Edizioni Il Foglio – Prix Européen et Méditerranéen de la Fondation Jean Monnet de l’Europe à Paris (2012).
Il suo editore in Italia è IL FOGLIO LETTERARIO di Gordiano Lupi di Piombino, con il quale ha anche scritto “PASTA E CINEMA”. Continua a leggere “Pasta e cinema”

Choco Days 2019 a Novi Ligure (AL). Articolo di Maurizio Coscia.

A Novi Ligure (AL), i Choco Days ovvero i tre giorni dedicati al cioccolato sono terminati. Da venerdì 11 a domenica 13 ottobre 2019, il centro storico cittadino è stato invaso da bancarelle dei migliori artigiani cioccolatieri e da molta gente intervenuta in occasione della rinnovata manifestazione, quanto mai appropriata per una località della provincia alessandrina che si pone come sede privilegiata, anche a livello nazionale, nella produzione alimentare di cioccolato, in primo luogo, per la presenza di varie aziende di questo settore.

La manifestazione è stata organizzata dalla Choco Ducale in collaborazione con il consorzio dei commercianti Cuore di Novi. Si è trattato di un goloso fine settimana interamente dedicato al cioccolato, sano e buono, ricco di eventi collaterali. Vi sono state  degustazioni, cooking show, lezioni per adulti e laboratori per bambini. Inoltre, c’è stata una degustazione di focaccia novese con crema spalmabile alle nocciole e animazione per i più piccoli. Gli stand della mostra mercato, dedicata al cioccolato, sono rimasti aperti dalle 10.00 alle 20.00: è stato possibile scoprire il ricco assortimento di gustose praline, tavolette al latte, fondenti e aromatizzate, creme spalmabili, liquori al cioccolato, le deliziose sacher e le intramontabili crepes con panna e cioccolato caldo. Gli stand, presenti all’evento, hanno proposto anche sculture di cioccolato, cuori e tante piccole raffinate creazioni da gustare. C’è stata anche la possibilità di assaggiare prodotti gluten free. Tra le attrazioni della festa vi è anche stata la Fabbrica del Cioccolato, che ha mostra le varie fasi di lavorazione del cioccolato secondo il protocollo Choco Word Educational. Infine, i negozi del centro sono rimasti aperti anche domenica pomeriggio ed è stata possibile una visita guidata, a gruppi, del Teatro Marenco di Novi Ligure, in via Girardengo, organizzata dai volontari del FAI.

Immagini relative ai Choco Days 2019

IMG_20191012_172402IMG_20191012_172421

Continua a leggere “Choco Days 2019 a Novi Ligure (AL). Articolo di Maurizio Coscia.”

Blue Java: le banane blu che sanno di gelato alla vaniglia. Articolo di Grazia Denaro

blue_java_cover

Avete mai assaggiato una Blue java? Probabilmente no, ma potete comunque immaginare il gusto di questa banana dalla buccia bluastra (ma solo quando è acerba) dato che assomiglia a quello del gelato alla vaniglia di cui ricorda anche un po’ la consistenza.

C’è chi la considera la banana più gustosa al mondo e per questo la consuma al posto di un dolcetto. Si tratta della Musa acuminata × balbisiana, comunemente conosciuta come ‘Blue Java’, frutto originario del sud-est asiatico ma molto diffuso anche nelle isole hawaiane e in generale negli Stati Uniti.

A differenza della maggior parte degli alberi da frutto tropicali, infatti, le piante di Blue Java possono resistere anche a temperature al di sotto dello 0°, il che significa che possono crescere nella maggior parte della California, nelle zone del Pacifico nord-occidentale e ovviamente più a Sud. Continua a leggere “Blue Java: le banane blu che sanno di gelato alla vaniglia. Articolo di Grazia Denaro”

Nocciole: le prime quotazioni

Nocciole: le prime quotazioni in Camera di Commercio CuneoLa Camera di Commercio di Cuneo (la piazza più importante per il settore corilicolo del Piemonte) ha rilevato e validato i primi prezzi delle nocciole del raccolto 2019.
Le quotazioni sono quelle della varietà “Tonda Gentile Trilobata” e vanno da 9.8 a 10.2 punto resa per arrivare a 10.3-10.7 per la Nocciola Piemonte IGP.
Come noto il punto resa è il rapporto tra il prodotto sgusciato e quello con guscio, da cui sono tolte le nocciole difettate cioè rotte, ammuffite, raggrinzite o cimiciate. In sostanza è il rapporto tra peso lordo e peso netto, fatto in genere su un campione di 1 kg. Pertanto se 100 è il lordo e 44 il netto la resa sarà di 44 punti che moltiplicata per 10.2 darà un valore di 448 €/quintale.
Spiega il responsabile tecnico Cia Alessandria Fabrizio Bullano: “Purtroppo le rese quest’anno non sono molto elevate, dati i problemi agronomici e di malattie che si sono manifestati. Anche la produzione è relativamente bassa: c’è da sperare, data la scarsità di prodotto, che il prezzo salga ulteriormente”.

L’oktoberfest, carro storico

Lo storico carro Paulaner del 1908 aprirà la parata inaugurale del primo Oktoberfest Alessandria

Da Monaco di Baviera importante riconoscimento agli Oktoberfest ufficiali organizzati da Sidevents 06) 03.10.2019 – La parata inaugurale della prima edizione dell’Oktoberfest di Alessandria, in programma giovedì 17 ottobre alle ore 17,30, avrà l’onore di essere aperta dal più antico carro Paulaner, utilizzato a Monaco di Baviera per trasportare le botti di birra durante il corteo inaugurativo dell’Oktoberfest nel lontano 1908. Il carro, appena restaurato, è un importante riconoscimento che la casa madre ha voluto destinare ai tre Oktoberfest certificati ufficialmente Paulaner in Italia (Alessandria, Cuneo e Rende) ed al lavoro svolto in questi anni dalla Sidevents, la società che si occupa dell’organizzazione degli Oktoberfest ufficiali Paulaner in Italia. Continua a leggere “L’oktoberfest, carro storico”

Sui Social: Mercato Europeo, quando la finiranno di prenderci per i fondelli!, di Giorgia Ivaldi

Mercato Europeo, quando la finiranno di prenderci per i fondelli!, di Giorgia Ivaldi

Pier Carlo Lava

Mercato Europeo: “Soddisfare tutti è quasi impossibile, ma crediamo che alfine di ulteriormente migliorare nell’interesse generale la qualità delle manifestazioni alessandrine, vada tenuto attentamente conto anche delle critiche e non solo degli elogi che peraltro ci sono stati”.

Alessandria post, sul Mercato Europeo ci sono stati elogi ma anche critiche dato che evidentemente c’è anche chi non è rimasto soddisfatto della manifestazione che si è svolta recentemente in Alessandria, come si evince da quanto ha scritto Giorgia Ivaldi sulla pagina facebook “Svegliati Alessandria”, ecco il testo integrale:

Mercato europeo

di Giorgia Ivaldi arrabbiata. 28 settembre alle ore 13:54 sulla pagina facebook SVEGLIATI ALESSANDRIA

Forse sono io non al passo con i tempi, forse la mia passione per il cibo etnico mi ha preso un po’ troppo la mano tanto da non accorgermi subito delle fregature; stavolta però il Comune ha preso un po’ troppo in giro gli alessandrini con la storia del Mercato Europeo.

Vado con la speranza di mettere sotto i denti qualcosa di goloso, perché, si sa, lo street food europeo e non, se proposto secondo determinati parametri, solletica i palati anche più esigenti.

E a dirla tutta, farebbe piacere un evento conviviale alla portata di ogni palato se il cibo sposasse la territorialità nell’accezione più genuina del termine.

Invece no: di autenticità non se ne parlava proprio e quanto a proattività verso il cliente men che meno.

Prezzi davvero eccessivi per quanto proposto, per la qualità presentata e per la quantità servita. Continua a leggere “Sui Social: Mercato Europeo, quando la finiranno di prenderci per i fondelli!, di Giorgia Ivaldi”

Mercato europeo ad Alessandria

TORNA IL MERCATO EUROPEO AD ALESSANDRIA ARRICCHITO CON SPETTACOLO GRECO E L’EDIZIONE BIS DI GAGLIAUDO
Il MERCATO EUROPEO si svolgerà in viale della Repubblica ad Alessandria da Giovedì 26 Settembre fino a domenica 29. Giovedì dalle ore 18 alle ore 24 e venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 24, con banchi di cibi, bevande, artigianato, giochi e moda provenienti da tutta Europa e da alcuni paesi extraeuropei.
Giovedì 26 settembre, alle ore 19 ci sarà l’inaugurazione dell’atteso appuntamento con il “Mercato Europeo”.
“L’Italia è il punto di incontro delle cucine di tutto il mondo, Alessandria conferma l’appuntamento con i sapori e i profumi invitanti, proposti dagli oltre 60 espositori del Mercato Europeo- dichiarano Manuela Ulandi e Michela Mandrino, presidenti Procom e Confesercenti.
Saranno infatti presenti operatori provenienti da Spagna, Francia, Germania, Polonia, Olanda, Belgio, Grecia, Finlandia, Ungheria, Slovenia, Scozia ed, ovviamente, Italia. Ospiti internazionali dell’edizione 2019 saranno le cucine di India, Siria, Stati Uniti, Argentina.
Attraverso la visita dei banchi allestiti in Viale della Repubblica e in via Savona, sarà possibile avvicinarsi alle più diverse culture, grazie all’assaggio delle specialità gastronomiche straniere, viaggiando fra tutte le latitudini dell’Europa. Sarà come essere invitati ad un ininterrotto banchetto di cucina “fusion”, in grado di incuriosire e appagare anche i palati più esigenti.
Sabato 28 Settembre dalle ore 21, in viale della Repubblica “SPETTACOLO TIPICO DI DANZA E MUSICA GRECA” .
Inoltre da venerdì a domenica animazione con Artisti di strada e giochi per i più piccoli.
Nel Mercato Europeo, però, si spazia anche negli aspetti dell’artigianato caratteristico, con la possibilità di effettuare acquisti di oggetti curiosi e talvolta molto ricercati: dai caldi giacconi di lana nordici alle sete indiane, dai soprammobili intagliati nel legno alla fine argenteria siriana, dai fiori ai dolci più invitanti…
Un’attenzione speciale meritano, poi, gli espositori italiani, che proporranno le tipicità delle diverse regioni che compongono il nostro stivale. Grazie allo “Street food”, cioè al cibo da strada, si potranno ritrovare sapori e profumi di tradizioni e storie popolari, che fanno del nostro Paese uno scrigno di tesori gastronomici senza paragoni.
Dopo il successo di sabato 21 e le avverse condizioni meteo, che hanno visto annullati molti eventi nella giornata di domenica scorsa, torna “GAGLIAUDO TRA I MERCANTI “ domenica 29 settembre con il ricco programma di eventi collaterali.

L’oktoberfest ad Alessandria

Orchestre bavaresi e musica live oltre a birra e piatti tipici al Paulaner Oktoberfest Alessandria
“Alpen Vagabunden” e “Ansambel Juhej” protagoniste con le migliori cover band del momento

19.09.2019 – La birra e i piatti tipici della tradizione bavarese non saranno gli unici protagonisti della tanto attesa prima edizione del Paulaner Oktoberfest Alessandria, in programma da giovedì 17 a lunedì 28 ottobre nell’area ex piazza d’Armi, in viale Milite Ignoto. Il grande padiglione coperto e riscaldato da 2.700 metri quadrati ospiterà, infatti, tanta musica dal vivo durante tutte le giornate dell’evento. Gli “Alpen Vagabunden” e gli “Ansambel Juhej” sono i due gruppi bavaresi scelti per animare con il loro folklore le cene quotidiane – e anche i pranzi nel fine settimana – del vasto pubblico atteso nel corso delle dodici giornate della manifestazione. Inoltre, nei due week end di apertura sono stati programmati quattro appuntamenti di musica live con le migliori cover band del momento, che porteranno allegria e festosità tra i tavoli. Un evento dedicato a tutti e non solo agli amanti della birra, dunque, che porterà in città aria di festa, oltre che l’occasione unica di vivere l’esperienza di un vero e proprio Oktoberfest “in miniatura” fedele in tutto e per tutto al celebre festival di cultura e tradizione popolare che si tiene ogni anno a Monaco di Baviera. Tutti gli aggiornamenti sui social dell’evento e sul sito http://www.oktoberfestalessandria.it.
“Lo scenografico allestimento del palcoscenico firmato Paulaner di Oktoberfest Alessandria – spiegano gli organizzatori della Sidevents Srl – farà da cornice a due gruppi musicali bavaresi che saranno il punto di riferimento per tutti i presenti che si lasceranno coinvolgere nei prosit quotidiani. La prima settimana, dal 17 al 21 ottobre, vedrà protagonisti gli ‘Alpen Vagabunden’, che con un repertorio di oltre quaranta canzoni, proporranno un vero e proprio show di animazione e folklore.
Dal 22 al 28 ottobre, invece, a trascinare i commensali con uno spettacolo musicale folk e pop dai tratti umoristici saranno gli “Ansambel Juhej”, complesso composto da tromba, clarinetto, fisarmonica e chitarra”.
Per quanto riguarda la musica delle serate dei week end, i live delle cover band sono previsti a partire dalle ore 22, al termine delle esibizioni dei gruppi bavaresi. Si comincia venerdì 18 ottobre con gli “Oxxxa”, una delle più popolari ed apprezzate realtà nel panorama della musica dal vivo in Italia, per continuare sabato 19 ottobre con i “Groovejet”, che chiuderanno il primo week end del Paulaner Oktoberfest Alessandria con il loro vasto repertorio, in cui trovano spazio le ultime canzoni del mondo dance, pop e latin, supportate dai classici della musica italiana ed internazionale. Venerdì 25 ottobre sarà la volta degli “Elemento 90” con uno show unico dedicato interamente ai meravigliosi anni ‘90 e, per finire, sabato 26 ottobre si esibiranno i “Sismica”, che proporranno il loro “Disco Hits New Generation”, fatto di due ore di brani cantati e mixati senza interruzioni, come in un vero e proprio dj-set.
Per maggiori informazioni sui gruppi musicali bavaresi che accompagneranno tutte le giornate di apertura è possibile visitare le pagine: facebook.com/ansambelvagabundi.alpenvagabunden e facebook.com/Ansambel-JUHEJ-JUHEJ-Oberkrainer-134231056759902/.

Chiude Grom ad Alessandria di Cristina Saracano

A breve, purtroppo, un’altra serranda abbassata in centro città: chiude Grom, la gelateria che da qualche tempo porta “il gelato come una volta “a tutti noi.

Catena ideata nel 2002 da due torinesi, Federico Grom e Guido Martinetti, apprezzata da Slow Food e conosciuta oltreoceano, la.gelateria approda ad Alessandria nel 2011.

Sfida lo storico nome Cercena’, e subito, la gente si mette in coda per gustare il gelato tradizionale, coi gusti di stagione, le nocciole del Piemonte e gli ingredienti a.chilonetro zero.

Evidentemente, però, la concorrenza continua a essere spietata, e la crisi non pare arrestarsi.

Tani di Cristina Saracano

20190905_1737333244393497326703569.jpg

TANI

Scende lieve al confine tra Piemonte e Liguria.

Incontra le prime case e, subito, produce abbondanza.

Le città, è risaputo, sono state costruite in prossimità dei corsi d’acqua.

L’acqua è preziosa, è vita, fertilità, prosperità e sicurezza.

Alba, Asti, Alessandria lo hanno accolto volentieri.

Ad Alessandria, Tanaro, Tani per gli alessandrini, scorre quasi in centro.

Nel Novecento era la villeggiatura, il luogo fresco al riparo dalle calde estati di città.

Poi gli anni sono scivolati via veloci come la sua acqua, sono cambiate le abitudini, le persone, ma Tani non si è mai mosso da lì.

In una domenica pomeriggio d’autunno del 1994, esattamente il 6 novembre, ad Alessandria non succede nulla, o quasi…

Pigramente seduta sul divano la ragazza, gioca con il telecomando della tv, le tre reti nazionali, e, un canale dopo l’altro, ecco Telecity, le notizie locali.
Non ama guardare la televisione, ma in quel dopo pranzo grigio e uggioso, questo pare essere l’unico svago, senza sapere che il resto deve ancora arrivare….

Si parla di zone isolate, forse ci sono morti, feriti, persone trasportate sui canotti della Protezione Civile, case irraggiungibili e linee telefoniche interrotte.

Scene di drammi e disperazione, persone che piangono, che cercano i loro ricordi trasportati via con l’acqua, sirene della polizia e dei vigili del fuoco… Continua a leggere “Tani di Cristina Saracano”

Momenti di poesia. Troveremo il coraggio, di Dario Menicucci

Momenti di poesia. Troveremo il coraggio, di Dario Menicucci

troveremo.jpg

Troveremo il coraggio

Precipitano
i giorni

un inarrestabile
e inesorabile
flusso.

Appena è luce
si preparano
le ombre

senza pietà
tramonti
uccidono aurore.

Nell’arco rimasto
osservo
la mia vita

non è lontano
oramai
l’orizzonte.

So che
mi aspetterai
nel suo bagliore

per essere
del tempo
gli ultimi colori.

Avvinghiati
troveremo
il coraggio

Dario Menicucci

Il mistero del barolo, di Giovanni Negri

Alessandria: Venerdì 6 settembre 2019 alle ore 18,00 presso Il Salone di Rappresentanza della Basile, in via Tortona n. 71, Alessandria.si terrà la presentazione del libro di Giovanni NEGRI dal titolo
“IL MISTERO DEL BAROLO – Ma è il Nebbiolo che conquisterà il mondo”
Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee
commenta: “Giovanni NEGRI giornalista e scrittore, è stato segretario del Partito Radicale e Parlamentare Europeo, oggi imprenditore vinicolo
nell’Azienda di famiglia, presenta un libro interessante e singolare con il quale affronta, sotto forma di un vero e proprio romanzo giallo, il mistero per il quale.il valore del vino Barolo si moltiplica in modo esponenziale”.

Presentazione del Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica (Alessandria, 10-13 ottobre) alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Presentazione del Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica (Alessandria, 10-13 ottobre) alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Sabato 31 Agosto 2019 , ore 17.00 – Hotel Excelsior del Lido di Venezia

BANNER INTESTAZIONEBANNER1 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Il Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica, in programma ad Alessandria dal 10 al 13 ottobre, sarà presentato sabato 31 agosto alle ore 17,00 presso la Sala Tropicana 1 – Area Lounge Ente dello spettacolo dell’Hotel Excelsior del Lido di Venezia. Saranno presenti Roberto Lasagna direttore artistico del Festival Adelio Ferrero 2019 Saverio Zumbo curatore sezione video saggi Benedetta Pallavidino comitato scientifico Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica Riccardo Bellini, Valentino Saccà e Elisa Torsiello Staff Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica Ospiti: Paolo Micalizzi e Roberto Pugliese critici cinematografici

BANNER 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Nel corso della conferenza stampa sarà presentato l’intero programma della manifestazione alessandrina dopo le anticipazioni delle scorse settimane dove sono state annunciate le presenze dell’attore Adalberto Maria Merli, Davide Favargiotti montatore del suono David di Donatello 2019, Maurizio Ponzi regista e scrittore, Victor Rambaldi regista e sceneggiatore e Roberto Pugliese critico e scrittore. Paolo Micalizzi e Saverio Zumbo alle ore 17.45 presenteranno i libri “Da Chaplin a Loach. Scenari e prospettive di psicologia del lavoro attraverso il cinema” (edizioni Mimesis) di Roberto Lasagna e “Brividi sul divano. I telefilm di Alfred Hitchcock” (Marietti 1820 editrice) di Beatrice Balsamo e Giorgio Simonelli

Roberto Lasagna direttore artistico del Festival Adelio Ferrero 2019 dichiara “Siamo molto contenti di tornare alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia a presentare il programma del Festival, essere a Venezia conferma la validità del nostro lavoro e il gradimento della cultura cinematografica verso questa manifestazione” Continua a leggere “Presentazione del Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica (Alessandria, 10-13 ottobre) alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia”

Frassineto Po: Sagra del peperone, di Cristina Saracano

Nell’ultima settimana di agosto, si svolgerà a Frassineto Po la tradizionale sagra del peperone, alla sua 46ma edizione.

Questa verdura, ottima da gustare cruda o cotta, va coltivata con amore e passione per soddisfare tutti i palati.

Qui di seguito riporto gli eventi, il 28 agosto, tributo a Ligabue e il 29 spettacolo di musica e ballo con gli Esplosion, inoltre alcune interessanti curiosità sull’ortaggio.

Lipari – Grazia Denaro

15235737103_ee88ced78a_o-1024x657

Tra le Isole Eolie, Lipari è la più estesa, somiglia ad una piccola città, ed è sicuramente il miglior compromesso tra bellezze paesaggistiche, divertimento e comodità.

Vi regalerà non soltanto bellissime spiagge con zone selvagge e incontaminate, ma anche divertimento, arte e cultura.La baia di Marina corta è ricca di localini tipici, bar, ristoranti e gruppi musicali che si esibiscono dal vivo.

L’intera isola è facilmente percorribile con auto o motorino, ma per chi vuole godere dei veri ritmi e dei suoni dell’isola consigliamo la bicicletta.

castello7-e1515260477665

Il territorio di Lipari

L’isola di lipari, distante circa 38 km dalla costa settentrionale della Sicilia, con i suoi 37,6 kmq è l’isola più grande dell’arcipelago delle Eolie. È la seconda isola più vicina al promontorio di Milazzo, preceduta dall’Isola di vulcano dalla quale è divisa da una parte di mare di circa mezzo miglio, conosciuto anche come “bocca di Vulcano”

Come tutte le altre isole dell’arcipelago delle Eolie, è di origine vulcanica, come dimostrato dalla conformazione idrogeologica del territorio che si presenta con coste alte e frastagliate, numerose grotte, faraglioni e “scogli” di origine vulcanica. Continua a leggere “Lipari – Grazia Denaro”

IO LA CUCINO COSI’… LA PANZANELLA

Dalla mia pagina FB: “Nonna Lina vi consiglia”

Siamo in estate, anzi siamo a ferragosto, e quale piatto migliore in queste giornate estive, se non una bella PANZANELLA, ma io oggi vi voglio insegnare una panzanella particolare, che ho scoperto in quel libro favoloso di mia nonna…..io l’ho provata e vi garantisco che è un delizioso piatto unico da gustarsi in riva al mare, o in un verde prato, o comunque anche in casa magari con un ventilatore o condizionatore acceso…..Buon ferragosto amici e buon appetito.

Ingredienti:

400/600 gr di Pane casalingo raffermo
4 o 5 pomodori piuttosto maturi
2 belle cipolle fresche rosse toscane
2 cetrioli
un mazzetto di radicchio da taglio
un finocchietto non tanto grosso
una bella carota
una fetta dal taglio medio di prosciutto crudo saporito
due o tre acciughe sott’olio
una scatoletta di tonno 
tre uova sode
un cucchiaio di capperi
una fetta di formaggio emmental 
strisce di peperone in agrodolce rossi e gialli.
Quattro o cinque foglioline di basilico
un pizzico di peperoncino frantumato
sale 

Tagliate il pane raffermo a fette spesse e queste ritagliatele a grossi dadi, poi mettete il tutto in bagnomaria con acqua preferibilmente fredda. Lasciatelo ben inzuppare per circa 10/15 minuti.
Nel frattempo prendete tutti gli ingredienti (eccetto i peperoni), li pulite, lavate bene le verdure, tagliate a tocchetti il pomodoro, il formaggio, il finocchietto, la carota, i cetrioli, il prosciutto, spezzettate il tonno e i capperi, tagliate in varie parti le uova che avrete precedentemente rassodate e freddate e spezzettate il basilico,e poi mettete tutto in una capiente zuppiera, condite con abbondante olio EVO e unite il peperoncino e il pepe. 
A questo punto strizzate ben bene il pane raffermo, lo sbriciolate come meglio possibile e lo unite alle verdure sopra condite, mescolate bene e con cura, aggiungete ancora un poco di olio EVO, salate e poi come decorazione usate le striscie di peperone giallo e rosso mettendole sopra il composto. Ricoprite con un piatto o carta argentata e mettete in frigorifero. Servite freddo.

ERREBI

Immagine web

 

Eventi d’estate di Cristina Saracano

Decisamente ben riuscita la manifestazione “Notti d’agosto” che si è svolta dal 7 all’11 agosto alla caserma Valfre’ di Alessandria.

Buon cibo nel rispetto della tradizione piemontese: dagli agnolotti, alla trippa e al bollito misto, senza dimenticare un gelato artigianale prodotto da un nome noto da decenni in città, il tutto condito da ottima musica: dallo spettacolo da ballare ed ascoltare della Shary Band, ma anche musica reggae, funky, gli Asilo Republic che hanno proposto la storia della canzone di Vasco e, per finire, gli Utopia, delicati e graffianti allo stesso tempo, hanno chiuso la manifestazione ieri sera.

Il pubblico, sempre molto presente ha dimostrato che la scommessa è stata vinta: valeva la pena organizzare un evento del genere in pieno periodo feriale, in una città a detta di molti poco partecipe, andranno smentiti!

E si pensa già al bis per l’anno prossimo.

Nelle foto: alcuni momenti del concerto degli Utopia.

Grande successo dell’evento “Monleale Calici di Stelle”

Grande successo dell’evento “Monleale Calici di Stelle”

di Pier Calo Lava

Alessandria today: A Monleale Alto (provincia di Alessandria), in Piazza Capsoni, in uno splendido panorama stellato, si è svolta Calici di Stelle all’interno di una ideale vetrina dei vini e dei prodotti tipici locali.

La serata è stata allietata da intrattenimento musicale e spettacolo pirotecnico. L’iniziativa si è svolta il 10 agosto dalle ore 20 fino alle 2 di notte.

L’organizzazione è stata curata dal Comune di Monleale e Città del Vino, tantissimi i prodotti dalle valli tortonesi e non solo che sono stati degustati durante l’evento.

Tra l’altro tipicità di Cascina Galeazzo a Volpeglino, torte di nocciole senza glutine di Ca du Ninein di Acqui Terme, pane Grosso di Tortona, Salame Nobile del Giarolo, formaggio montebore, confetture senza conservanti, frutta pregiata del territorio e birre artigianali.

Alcune foto dell’evento a cura di Stefania Marina…

Selinunte, di Grazia Denaro

xselinunte-1.jpg.pagespeed.ic.tHs1CMNtHU

Selinunte, nel periodo che va dal V al III secolo a.C., è stata un’antica città greca che si trova sul litorale sud-ovest della Sicilia occidentale.

Adesso fa parte del territorio del comune di Castelvetrano, in provincia di Trapani. Il suo Parco Archeologico è il più grande d’Europa. Ma questa località ha anche molto da offrire a chi desidera trascorrere un periodo di vacanza all’insegna del mare e del completo relax. Spiagge incontaminate e una suggestiva Area Protetta Marina.

Oltre alle bellezze paesaggistiche, nella stagione estiva, si ha modo di gustare nei ristoranti lungo il litorale i prodotti tipici e le prelibatezze della cultura gastronomica siciliana.

Ma adesso iniziamo esplorare le bellezze naturali, artistiche e archeologiche di una realtà alquanto suggestiva, come Selinunte.

 

Selinunte è una località molto ricca di storia per via del suo Parco Archeologico che si estende per oltre 1700 km quadrati e ci offre tantissime testimonianze della dominazione greca di cui ha subito l’influenza nell’antichità. Al suo interno, si possono visitare ben 5 templi di cui solo uno è stato ricostruito per intero, il Tempio di Era.
Molti reperti rinvenuti sono stati trasferiti al Museo Archeologico di Palermo. Eccetto la statua di Efebo che è rimasta in zona e può essere visitata al Museo Comunale di Castelvetrano.
Tra i siti di interesse archeologico, che si trovano all’interno del Parco, si segnala l’Acropoli dedicata alle divinità greche. Molto probabilmente in parte era anche abitata durante il periodo di dominazione greco-punico.

Da non perdere anche l’affascinante Malophoros, il santuario di Demetra Malophoros, una divinità al tempo invocata in più aree della Sicilia. Nella collina orientale del Parco si trovano 3 dei più antichi e grandi Templi greci, risalenti intorno alla metà del V secolo a.C..

selinunte-vista-aerea

Parco Archeologico di Selinunte

 

index

Tempio di Demetra

A fijjia du conti e u marinaru

calabrisando

a fijjia du conti e u marinaru

Supra a costa da Scalìa edi arrivatu nu marinaru, stancu i sindi stani dintru u mari. Edi riccu, a stiva chjina i ricchizzi, ma edi sulu e bbellu cumu u suli. Sindi vadi passijiandu ppi i strati du pajisi, ppi truvani a paci dintru u cori sua; edi riccu ma tantu poviru, senza na fimmina ca sindi pijjiadi cura!

“Finalmenti signu turnatu ‘ntra terra mijia, anni e anni a navigari supra ssu bbarcuni, e muni puzzu sbarcani. Hajiu accumulatu tanti ricchizzi, ma cchi mindi fazzu si nun tignu u tesoru cchjiu grandi: na famijjia, na mujjiri e tanti figghji. Scalìa mijia, cumu sini cangiata, nun t’arricurdavu accussini bbella! L’ucchji mijia sunu chjini i chiantu, e u cori mijiu zumbadi forti da cuntentizza”

View original post 1.634 altre parole

Notte Dei Sapori A Oviglio, di Lia Tommi

Notte Dei Sapori A Oviglio
Edizione 2019
Martedì 30 Luglio 2019 -Oviglio (AL)

il 30 luglio 2019 arriverà la terza edizione della Notte di Saporia Oviglio (AL) , una serata gastronomica con bancarelle, musica e spettacoli per le vie del paese.

Musica e spettacoli con:
Beppe Mistretta e i Pezzi di Band
SUPER PAUER TRIO +1
La Fattoria di Maggie
Coro P.VOices
Countryfever Alessandria
Marik

Menù
Aperitivi e antipasti
Aperitivi (Bar della Pro Loco di Ezio Pilati)
Bagna càuda con le sue verdure (NUOVO RISTO LEO)
Carne cruda di Fassona battuta al coltello (Macelleria Guastavigna)
Lumache fritte (La Lumaca Monferrina)
Salumi misti (Salumificio Cereda)
Tris di antipasti piemontesi (Osteria della Luna in Brodo)
Tris di Robiole di Roccaverano (Azienda Agricola Marconi)
Piatti unici
Farinata (La Farinata di Totò)
Pizza (SOMS Oviglio 1873 secondo profilo)
Primi
Cinghialini al burro profumato – agnolottini di cinghiale (Ristorante da Tunon)
Paella (Frissko surgelati – Spaccio Caffè)
Pén al ragù di Oviglio (Associazione Turistica Pro Loco di Oviglio)
Secondi
Cartoccio di frittura (Caffè Alessandrino)
Crema di patate all’olio evo, baccalà mantecato e polvere di olive, capperi e confit (Donatella Bistrot)
Fritto di carne alla campese (Bottega del Maiale)
Guazzetto alla ligure con crostino di pane (Pescheria Gabri)
Hamburger e patatine (Gran Canyon Country Pub)
Salamino della Fraschetta con cipolla di Tropea e crema di peperoni di Carmagnola (Macelleria Balza – “carni d’autore”)
Dolci
Gelati artigianali (Elligroup Gelati e SestoSenso)
Torta di nocciole (Azienda Vitivinicola Pierangelo Iglina)
Bevande
Birra al cardo gobbo di Nizza (La Lumaca Monferrina)
Birre alla spina (Gran Canyon Country Pub)
Vini (Azienda Vitivinicola Pierangelo Iglina)

Missili in giardino ma… in mès dal mond

Missili in giardino ma… in mès dal mond

Nuccio Lodato – Maurizio Mula  https://appuntialessandrini.wordpress.com

Da vogheresi doc che si conoscono dall’infanzia -nel senso letterale: otto anni di scuola nello stesso banco e un felice ritrovarsi, contro ogni calcolo probabilistico, da pensionati- amiamo molto Rivanazzano.

missili

Da piccoli, “à la Riva” le nostre mamme ci portavano alle terme per le inalazioni con la “corriera” della non ancora Arfea (la gloriosa ditta Noli, fiore all’occhiello iriense anch’essa…); qualche anno dopo ci andavamo per conto nostro in bici, azzardando spesso il mitico percorso Voghera-“Riva”-Salice con ritorno via Casalnoceto-Viguzzolo-Tortona-Pontecurone, non senza qualche affondo più audace nel profondo della Valle Staffora fino a Varzi e più su.

Oggi è diventato luogo gradito e frequentato di incontri familiari: la squisita tavola ospitale di Piera Selvatico, l’eccellente lavoro della Biblioteca, del Teatro e dell’attivissimo Circolo Fotografico, la splendida galleria d’arte contemporanea di Franco Riccardi, le squisitezze della gelateria-pasticceria Albertini e il richiamo della piscina ce lo rendono altrettanto familiare quanto sessanta e più anni fa.

Per tutte queste ragioni personali condivise, siamo rimasti particolarmente colpiti, e almeno in prima battuta esilarati, dalle recenti notizie di ritrovamenti: anche se, pensandoci bene…. Ma cominciamo dal fatto. Continua a leggere “Missili in giardino ma… in mès dal mond”

5 momenti di poesia di Antonio Scarito

5 momenti di poesia di Antonio Scarito

di Pier Carlo Lava

Logo Alessandria today ok copia

La cultura è cibo per l’anima e la mente e la cifra della cultura misura la saggezza e la pace dei popoli, le persone ignoranti e prepotenti si scontrano anche per cose banali, mentre quelle che amano la cultura si incontrano per sfide letterarie… Se due persone ignoranti e prepotenti vengono chiuse in un labirinto si picchieranno selvaggiamente sino a che uno dei due prenderà il sopravvento e poi chi vince non riuscirà mai ad uscirne. Mentre se due persone colte vengono chiuse in un labirinto, prima si scambieranno le loro esperienze culturali arricchendosi reciprocamente e vincendo tutti e due, poi insieme cercheranno il modo migliore per uscirne e ci riusciranno.

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori e agi appassionati di poesia, ma anche a tutti quelli che amano la cultura, 5 poesie scelte per voi nel vasto repertorio del poeta Antonio Scarito.

https://alessandria.today/2019/06/08/momenti-di-poesia-di-antonio-scarito/

https://alessandria.today/2019/05/30/momenti-di-poesia-pensieri-di-oggi-di-antonio-scarito/

https://alessandria.today/2019/07/21/momenti-di-poesia-ho-visto-gente-camminare-di-antonio-scarito/

https://alessandria.today/2018/11/17/prenditi-tutto-di-antonio-scarito/

https://alessandria.today/2019/03/25/momenti-di-poesia-dopo-il-viaggio-di-antonio-scarito/

“Eterno Fausto” e i monologhi di Arrigazzi per ricordare la vittoria al tour de France, di Lia Tommi

24 LUGLIO 1949, FAUSTO COPPI VINCE IL TOUR DE FRANCE.
ALLA BIBLIOTECA CANNA SI RICORDA IL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELL’IMPRESA CON LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI MIMMA CALIGARIS ETERNO FAUSTO E I MONOLOGHI TEATRALI DI EMANUELE ARRIGAZZI

In questi primi mesi del 2019, centenario della nascita di Fausto Coppi, sono state moltissime le inziative per ricordare il campione di Castellania.
Ma in questo luglio 2019 cade anche un’altra ricorrenza tonda tonda nella biografia di Fausto: il 24 luglio 1949 entrò al Parco dei Principi di Parigi da trionfatore e conquistò il Tour de France alla prima partecipazione. Fausto in quell’anno aveva già vinto la Milano Sanremo e, soprattutto, il Giro d’Italia con una impresa storica: la mitica vittoria nella tappa Cuneo-Pinerolo, al termine di 192 chilometri di fuga solitaria dopo aver scalato, sotto la pioggia e nel freddo delle vette alpine, cinque colli (Bartali fu secondo, a undici minuti da Fausto).
Il 24 luglio 1949 Coppi diventò dunque il primo corridore al mondo ad aggiudicarsi la storica accoppiata Giro-Tour. Quell’impresa segnò idealmente la nascita del mito di Coppi: Fausto Coppi infatti non fu solo un grandissimo campione di uno sport popolarissimo, ma divenne anche una figura emblematica, anche per le sue vicende personali, radicata nella memoria popolare. Un mito, appunto, che sopravvive ancora oggi. Continua a leggere ““Eterno Fausto” e i monologhi di Arrigazzi per ricordare la vittoria al tour de France, di Lia Tommi”

Arcolaio, di Irene Rapelli

Arcolaio, di Irene Rapelli

Odo aspri gorghi d’ira, venti e spine
pungermi sulle dita,
fantasmi d’ogni tempo proiettarmi
verso la cupola stellata ambita
e presto un volo senza senso o fine
circonda azzurri cui sacrificarmi.
Sto per addormentarmi
con lampi e tuoni, negli incubi ignoti
la fiamma dell’eterno mi seduce,
corrompe la mia luce
e penetra negli angoli remoti
e per quanto non nuoti
una forza mi spinge
al fondo d’oceani e, meraviglia,
con braccia sue mi stringe
la morte che arde in fiumi tra le ciglia.

https://ilcielostellatodentrodime.blog

Momenti di poesia. STORIA DI UN’ILLUSIONE, di Edelina Lia

Momenti di poesia. STORIA DI UN’ILLUSIONE, di Edelina Lia

edelina-lia.jpg


Io dico che non sono nata per caso, in un giorno vicino alla primavera.
Il sorriso di una rosa, baciata dal tatto del sole ingentilito, interroga la mia anima, scuote le mie membra in un dovere preciso:
Vivere per amarti.
Pensiero evanescente, ti chiami illusione.
E come ogni giorno, non penso a ieri, ma solo a domani, un giorno che verrà e che ancora non conosco ma ravviva la mia speranza.
Amica o nemica, non so di che colore sei, ma so che sei forte come il mondo.
Mi affido alle tue braccia che brillano di promesse.
Cullami nel frattempo, fin quando deciderai di darmi un posto nel sorriso.
Nel buio di trasparenza vedono i miei occhi, immagini rubate da un’ ala del destino, e poi una rosa solitaria in attesa d’ appassire.
Non so quando è successo…
Nell’aria schiaffeggiata asciughi ogni rugiada, non so che volto hai, ma il tuo nome e’ sempre lo stesso.
Una lacrima e’ fuggita per non far morire la speranza, lunga come la vita ma lento e’ il suo cammino. Scoppierà nella mente e gli occhi faranno male.
So di vederti adesso.
Leale nella promessa.
Beffardo nel sorriso.
Con le mani ti voglio colpire ma scivolano nel pianto.
Risorgo in ogni preghiera, torno ad imprigionarmi ad un volto irraggiungibile.
Le rose appassiscono e il sole mostra la sua stanchezza.
Ma io sono viva, nata per amarti.
Evanescente illusione.
Sei sempre la più forte.
Regalami un sorriso attraverso una rosa.
Vivrà insieme a me tra le pagine di un libro.
Da me sarà nutrita con lacrime incantate.
Io vivo per questo, illusione crescente.
Sono nata per amarti.
Non per caso, in un giorno vicino alla primavera.

(Edelinalia)

Progetto “Cultura e identità”, di Lia Tommi

Venerdì 19 luglio 2019 alle ore 18,00 presso
Il Salone di Rappresentanza della Basile, in via Tortona n. 71, Alessandria
si terrà la presentazione del Progetto
CULTURA & IDENTITÀ
Interviene Edoardo SYLOS LABINI

Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: “Esprimo grande soddisfazione nel presentare ad Alessandria il progetto di Culturaidentita con Edoardo Sylos Labini.
Un’iniziativa intellettuale molto interessante di difesa e di valorizzazione della nostra cultura e delle nostre tradizioni.
Cultura e bellezza di cui l’Italia è ricchissima e di cui mai come oggi si avverte la necessità, per cui sono convinto che un progetto come questo debba essere divulgato ed incentivato”.

Cultura & Identità nasce da un gruppo di studiosi, letterati, professionisti dell’informazione, semplici amanti del sapere di varia estrazione ma di analoghe vedute, per lo più cattolici — “senza se e senza ma”, convinti che il futuro della nostra nazione, cioè del corpo storico dei popoli della Penisola, riposi su un saldo legame di continuità con un passato per molti versi pregevole, se non unico, che — e qui sta la “scommessa” — residua ancora nella memoria e nei desideri di molti italiani.

Un passato degno di esser meglio conosciuto e da far apprezzare nei suoi elementi culturali e nei suoi aspetti strutturali perché crediamo che su di esso debba innestarsi obbligatoriamente il domani degl’italiani di oggi e delle generazioni future.

Mentre manteniamo un fondamentale e fermo riferimento dottrinale e pratico a Cristo, al suo Vangelo e al suo Vicario, non facciamo tuttavia dell’appartenenza alla Chiesa cattolica una discriminante per il fine che ci siamo proposti. Ci rivolgiamo pertanto in primo luogo a cattolici e ai cattolici conservatori, senza però escludere ogni “uomo di buona volontà” — e “che Dio ama” — il quale abbia a cuore gli stessi principi di carattere naturale e temporale che, oltre alla fede cristiana, c’ispirano e che voglia quindi cooperare a costruire condizioni di vita — ciò che viene detto il “bene comune” — per il nostro popolo in cui tali valori trovino non solo riconoscimento ma anche apprezzamento collettivo e, se possibile, spazio istituzionale. Continua a leggere “Progetto “Cultura e identità”, di Lia Tommi”

A Valmadonna fai baldoria, di Lia Tommi

13 e 14 luglio dalle ore 19:30 alle 00:30

Valmadonna insieme OdV
Str. Vicinale Padiglione,2,Valmadonna, 15122 Alessandria

Un fine settimana di puro divertimento ti potrai scatenare con l’explosiva musica Dance oppure con l’eleganza del ballo liscio con gruppi/orchestre di grandissimo livello!! Si potranno degustare,appetitosi piatti come: tagliolini gamberi e zucchine,agnolotti,grigliata di carne o di pesce e molto altro ancora,accompagnati dai migliori vini del nostro territorio.

Ingresso libero.

“…e il naufragar m’è dolce in questo mare “ad Alessandria Barocca, di Lia Tommi

Matteo Costa e Simone Gragnani in “…e il naufragar m’è dolce in questo mare”

MUSICA – Il medievale Castello di Brignano Frascata sabato 13 e domenica 14 luglio risuonerà delle immortali note del grande musicista polacco Fryderyk Chopin. Nel prossimo weekend, alle ore 21, infatti, il pianismo raffinato, comunicativo e tecnicamente impeccabile di Matteo Costa e Simone Gragnani (che si esibiranno rispettivamente sabato e domenica) sarà protagonista del terzo e quarto appuntamento con il Festival Internazionale di Musica “Alessandria Barocca e non solo…” che, dopo il concerto alessandrino “E mi sovviene l’eterno”, di mercoledì 10 luglio, dedicato dai Maestri de L’Archicembalo a J.S.Bach, si sposta in uno dei luoghi storici più affascinanti della provincia.

Il suggestivo titolo del concerto “…e il naufragar m’è dolce in questo mare”, anch’esso tratto dell’idillio Leopardiano “L’infinito”, si pone volutamente in diretta successione al titolo ed all’atmosfera del precedente concerto bachiano: ci sono voluti 100 anni, spiega il direttore artistico del Festival, Daniela Demicheli, per incontrare nuovamente un musicista la cui arte, al pari di quella di Bach, coinvolga l’ascoltatore in quella che la critica ha definito ” la grande esplosione del Spirito “.

Dopo i primi 4 appuntamenti il Festival tornerà il 6 Settembre presso l’Auditorium Pittaluga del Conservatorio di Alessandria, ancora con una performance de Archicembalo insieme all’organista Walter Gatti, in una serata dedicata a G.F.Haendel.

L’ingresso ai concerti è libero

Sagra delle Guanciotte di Piovera, di Lia Tommi

Sabato 6 e domenica 7 luglio
Sagra delle Guanciotte 2019

Torna a Piovera la Sagra delle Guanciotte, grazie alla Pro Loco di Piovera. Sabato 6 e domenica 7 appuntamento dalle 19,30 presso la tensostruttura presso il Centro sportivo!
E se andate alla piscina “Dolce Vita” di Piovera sabato o domenica, uscendo andate a cena alla Pro Loco. Presentando il biglietto di ingresso potrete fruire del 10% di sconto!!!

Una storia di vita e di coraggio, quella di Zoe Rondini, nata viva

11224401_2212834578973332_5339393883378796622_o

Ci sono racconti, talvolta, che hanno una propria vita e il compito dei moderni cantastorie è solo quello di prestare la propria voce o la propria penna.

Storie che hanno urgenza di essere raccontate, di imprimersi e di sopravvivere allo scorrere del tempo, come quella di Zoe Rondini, che racconterò oggi : la storia appassionata e antipedagogica di una bambina e, poi, di una ragazza che, tra luci e tenebre, ha saputo lottare per raggiungere e conquistare quella serenità che tutti bramiamo.

Zoe non respirava quando è nata. Ha cominciato a farlo dopo cinque, lunghissimi minuti. Cinque minuti che hanno segnato la sua vita per sempre. L’asfissia le ha procurato delle lesioni al sistema nervoso, per cui non cammina bene, non parla bene, non si muove bene.

Eppure è viva ed esige di vivere.  Zoe esige di avere un’esistenza come tutti gli altri, perché si rende conto che i limiti non risiedono nella sua disabilità.

Come non si è arresa in quei primi 5 minuti, decide di non farlo per il resto della sua vita e trasforma la sua esperienza in una storia, che ha raccontato nel libro autobiografico “Nata viva” (edito dalla Società Editrice Dante Alighieri,  novembre 2015) e nell’omonimo cortometraggio (regia di Lucia Pappalardo, realizzato dell’associazione nazionale  Filmaker e Videomaker Italiani ), vincitore del premio L’anello debole, al Festival di Capodarco nel 2016. Continua a leggere “Una storia di vita e di coraggio, quella di Zoe Rondini, nata viva”

ASTRATTISMO GEOMETRICO SPAZIALE a Palazzo Cuttica, di Lia Tommi

ASTRATTISMO GEOMETRICO SPAZIALE
4 lug – 4 ago

Dal 4 luglio 2019 al 4 agosto 2019 si svolgerà al Palazzo Cuttica di Alessandria la mostra personale del Maestro Antonio Saporito: ASTRATTISMO GEOMETRICO SPAZIALE.

Una grande emozione per la città di Alessandria e per tutti coloro che hanno avuto il privilegio di assistere lo scorso anno, all’inaugurazione dell’installazione della scultura spazialista “Il Pianeta Marte” posta vicino al Ponte Meier ad Alessandria.
Curata dall’ Azienda Speciale Multiservizi Costruire Insieme, con il patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e della Città di Alessandria, questa importante mostra personale presenterà alla città di Alessandria alcune tra le opere più significative dell’ ultimo periodo della carriera artistica di Antonio Saporito.

La mostra sarà aperta al pubblico il Sabato e la Domenica, dalle 15 alle 19 e l’inaugurazione, che avverrà alle ore 18 del 4 luglio, vedrà la partecipazione delle autorità locali e del critico d’arte Giorgia Cassini, che già contribuì all’inaugurazione della scultura “Il Pianeta Marte”.

Letture in biblioteca: Pietro Taramella

PROGETTO “LETTURE IN BIBLIOTECA”

Alessandria: Fabrizio Priano Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee presenta il progetto “Letture in Biblioteca” con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura : la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria.
Gli incontri calendarizzati per l’anno 2019 vedranno susseguirsi di diversi Autori i quali presenteranno i propri libri , ciascuno con argomenti di genere diverso.

Martedì 2 luglio 2019 alle ore 17,00 nuovo appuntamento del progetto “Letture in Biblioteca “ con la presentazione del libro di Pietro TARTAMELLA dal titolo “UN GIORNO E UNA NOTTE – 157 Favole di Comunità ” e con letture a cura dei Narratori di Macondo,
presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria in piazza Vittorio Veneto, 1.

Fabrizio PRIANO commenta “Pietro TARTAMELLA, scrittore e poeta sperimentale, presenta il suo ultimo libro, scritto con accentazione ortoèpica lineare, risultato di un grande Progetto realizzato con la collaborazione di detenuti, studenti, disabili e scrittori. Attraverso i loro racconti, prendendo ad esempio le favole di Esopo, narrano cosa abbiano da insegnarsi reciprocamente”.

“UN GIORNO E UNA NÒTTE – 157 FÀVOLE DI COMUNITÀ”
di Piètro Tartamèlla – La Ruòta Edizioni Collana Cascina Macondo.
L’antologìa è la conclusione di un progètto sulle fàvole durato dùe anni che ha visto coinvolti un gruppo di detenuti della casa di reclusione Rodolfo Morandi di Saluzzo, bambini della scuòla elementare, studènti delle scuòle mèdie e superiori, ragazzi disàbili e alcuni scrittori. Più di 600 persone coinvòlte che hanno prodotto 450 fàvole di cùi 157 selezionate per l’antologìa. Continua a leggere “Letture in biblioteca: Pietro Taramella”

Cena di autofinanziamento al Laboratorio Sociale, sabato 22 giugno alle ore 20,30

Con questa cena, completamente.vegetariana, puoi sostenere le attività del laboratorio sociale di via Piave 63, Alessandria: dalla scuola di italiano alla saletta culturale e molto altro ancora.

Prenotazione obbligatoria al numero 3203182586, costo 20 euro, possibilità di cibo vegano su richiesta.

Bandiere Verdi 2019: territori montani protagonisti nella lotta ai cambiamenti climatici

Bandiere Verdi 2019: territori montani protagonisti nella lotta ai cambiamenti climatici

Assegnati 17 riconoscimenti, il primato al Piemonte seguito dal Veneto. Continuano però le aggressioni alla montagna: 8 le bandiere nere. Tutela della biodiversità a rischio, valorizzazione dell’agricoltura e delle antiche tradizioni, ma anche mobilità sostenibile, efficienza energetica e didattica innovativa al centro delle pratiche virtuose dell’arco alpino premiate dalla Carovana delle Alpi di Legambiente

car 0615_report_BandiereVerdieNere_CarovanaDelleAlpi2019 (trascinato)car Logo Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

Nell’arco alpino le buone pratiche sono in costante crescita. Quest’anno sono ben 17 le bandiere verdi assegnate da Legambiente, due in più rispetto allo scorso anno, e che premiamo l’impegno di cittadini, associazioni e comuni, nel tutelare e valorizzare in chiave sostenibile ed ecofriendly le Alpi, fronteggiando con intelligenza gli effetti sempre più pesanti dei cambiamenti climatici. Tutela della biodiversità a rischio, sostenibilità ambientale e mobilità dolce, turismo slow, ma anche efficienza energetica e didattica innovativa i temi al centro delle 17 bandiere verdi 2019 che ben testimoniano la voglia di un futuro sempre più green e innovativo che si respira in questi territori montani, oggi sempre più fragili per via dei cambiamenti climatici. Per questo è fondamentale mettere in campo azioni ad hoc, ma anche ripensare la gestione del territorio e replicare quelle esperienze virtuose che vanno in questa direzione. Continua a leggere “Bandiere Verdi 2019: territori montani protagonisti nella lotta ai cambiamenti climatici”

Ti piace scrivere, vuoi fare parte della redazione di Alessandria today @ Web Media Network ?

Ti piace scrivere, vuoi fare parte della redazione di Alessandria today @ Web Media Network ?

di Pier Carlo Lava

ibook

Alessandria today @ Web Media Network nasce a dicembre 2017, partendo da zero ha già raggiunto 530.000 visite con una crescita costante e continua dovuta all’impegno di tutti i numerosi Autori e Autrici che scrivono e pubblicano i loro post, che con l‘occasione ringrazio per l’impegno profuso e la qualità del livello creativo del loro lavoro.

La redazione vuole ulteriormente crescere, perciò vorrei invitare chi ne vuole fare parte e pubblicare direttamente nel blog a scrivermi in privato sul messenger di facebook (Pier Carlo Lava) oppure per mail precisando quanto segue:

Nome e cognome, num. di cellulare, indirizzo email e una breve biografia con foto.

L’invito è rivolto a tutti in particolare ai blogger, in tal senso informo che attualmente sono già molti nella redazione.

Non ci sono particolari restrizioni sui temi dei post, se non un civile rispetto dei numerosi lettori di oltre 130 paesi nel mondo.

Grazie per l’attenzione e cari saluti a tutti.

Ci si può lasciar morire di inedia a 17 anni: considerazioni cliniche sul caso Noa

Ci si può lasciar morire di inedia a 17 anni: considerazioni cliniche sul caso Noa

di Mauro Fornaro https://appuntialessandrini.wordpress.com

ci si può.jpeg

Alessandri: La morte della giovane olandese Noa Pothoven ha suscitato un’enorme eco mediatica per le modalità con cui è avventa, inoltre l’evento è stato occasione per la riattivazione di una serie di questioni etiche (la libertà di lasciarsi morire), giuridiche (la liceità dell’assistenza al suicidio da parte di personale sanitario), socio-assistenziali (le supposte deficienze del sistema sanitario in ambito psichiatrico), pedagogiche (il ruolo dei genitori), per non dire della questione della liceità dell’eutanasia, benché sollevata impropriamente essendosi Noa “liberamente” suicidata per inedia.

Più frettolose sono apparse le indagini sulle motivazioni soggettive di un comportamento sorprendente, per non dire scandaloso, di una diciassettenne nel fiore degli anni e dall’avvenente aspetto. Come è possibile arrivare a tanto? Continua a leggere “Ci si può lasciar morire di inedia a 17 anni: considerazioni cliniche sul caso Noa”

Evento benefico pro Gaslini Genova e Fondazione Telethon

“UN SORRISO PER LA VITA”

Evento benefico pro Gaslini Genova e Fondazione Telethon

Una partita di calcio di solidarietà tra la rappresentativa Vecchie Glorie Genoa C.F.C. E gli over 40 di Silvano d’Orba (AL) per raccogliere fondi per i bambini meno fortunati. L’incontro si svolgerà sabato 15 giugno alle h. 18 presso il campo sportivo comunale Stefano Rapetti di Silvano D’Orba, per sostenere i progetti del’Istituto Giannina Gaslini di Genova e della Fondazione Telethon.

gaslini-ambulatori-950x375Telethon

Il supporto dei finanziamenti Telethon a ricercatori presso il Gaslini di Genova ha origini lontane che di anno in anno viene implementato per alimentare una preziosa risorsa sia per la comunità biomedica nazionale ed internazionale, sia per i pazienti e le loro famiglie puntando a trasformare i risultati della ricerca scientifica di eccellenza, selezionata e sostenuta nel tempo, in farmaci e terapie disponibili per tutti i pazienti del mondo.

E’ questa la visione che da tempo si sta realizzando in realtà, grazie al continuo sviluppo di collaborazione tra il Gaslini di Genova e Telethon perchè la ricerca non si fermi al risultato scientifico di successo, ma diventi realmente accessibile per ogni malato. Continua a leggere “Evento benefico pro Gaslini Genova e Fondazione Telethon”

Alessandria today è lieta di presentare “Voglia di vivere”, di Rinaldo Ponassi

Alessandria today è lieta di presentare “Voglia di vivere”, di Rinaldo Ponassi

Collana Le impronte puntoacapo-editrice. Rinaldo Ponassi, Voglia di vivere (storia vera) pp. 94 € 12,00 ISBN 978-88-6679-111-9

Voglia di vivere.png

Voglia di vivere non è un romanzo, bensì una dolorosa storia vera, che l’autore ha vissuto in prima persona e che alcuni di noi hanno condiviso durante il suo svolgersi. Con poche pennellate, con l’abilità di un pittore consumato, Rinaldo ha efficacemente tratteggiato in poche pagine le due figure dominanti della sua vita: il papà, Alberto, il suo vero maestro di vita ed una persona molto importante ai fini della sua formazione, e Cinzia, l’amatissima moglie, nonché anima del libro. La sua presenza è costante e la sua figura si percepisce dalle parole accorate con le quali Rinaldo la ricorda. Il loro è stato un amore intenso e insostituibile, dal quale è nata Chiara, la loro unica figlia. (Dalla Presentazione di Gian Pietro Bernuzzi)

Sembrava una giornata come tutte le altre, e non potevamo certamente presagire che avrebbe rappresentato l’inizio del nostro calvario e dato una svolta terribile alla nostra vita. Quando tornai a casa dal lavoro, Cinzia mi disse di avere notato un gonfiore all’altezza della scapola sinistra: sembrava la puntura di un insetto, ma mia moglie era sicurissima di non essere stata punta. Preoc- cupato, la esortai a consultare il medico di famiglia, che le prescrisse una pomata e la tranquillizzò. Continua a leggere “Alessandria today è lieta di presentare “Voglia di vivere”, di Rinaldo Ponassi”