Spara e uccide il figlio arrestato

Spara e uccide il figlio arrestato

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme

Rivalta Bormida: Verso le ore 12.00 di ieri mattina, a Rivalta Bormida, in via Don Garbarino, ASSANDRI Luciano, 68enne, ivi residente, al culmine di un litigio sparava al figlio Diego, 39enne, con lui convivente, uccidendolo.

Carabinieri logo.jpg

I Carabinieri, prontamente intervenuti, su segnalazione di alcuni vicini, unitamente a personale del 118, constatavano il decesso del 39enne, procedendo al sequestro dell’arma utilizzata, risultata regolarmente detenuta e all’accompagnamento del 68enne presso il Comando Compagnia CC di Acqui Terme ove l’uomo, al termine dell’interrogatorio condotto dal P.M. e dai militari operanti, veniva tratto in arresto poiché ritenuto responsabile del reato di omicidio volontario aggravato. Sono tuttora in corso gli accertamenti e gli approfondimenti del caso.

Questo… Sono io!, di Vincenzo Gammone

Questo… Sono io!, di Vincenzo Gammone

Romanzo di Vincenzo Gammone e Silvana Carolla edito dalla casa editrice Apollo Edizioni.

Questo sono io.jpg

Trama:

Viky è un adolescente napoletano. In apparenza sembra un ragazzo come tanti altri, solo con una particolarità: è omosessuale.

Questo però non gli impedisce di vivere la vita a modo suo, non curandosi dei pregiudizi delle persone; in particolare di quelle a lui più care. In principio i genitori non accettano la sua natura e si rivolgono a lui spesso in tono denigratorio.

Da questo momento, la sua vita prende una piega diversa, non accettabile da un adolescente della sua età. Dopo vari avvenimenti, tra delusioni e rimpianti, con fatica e il sostegno dei suoi amici più cari, riesce ad emergere la sua passione più grande: la danza. Pian piano le cose con i suoi genitori cambiano e trova anche l’amore. Continua a leggere “Questo… Sono io!, di Vincenzo Gammone”

Alessandria, i ‘record’ sparati nei titoli dei giornali. E poi ci sono quelli di tutti i giorni

Alessandria, i ‘record’ sparati nei titoli dei giornali. E poi ci sono quelli di tutti i giorni

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Provincia di Alessandria, terra dei record. Nel senso che a ogni manifestazione corrisponde un titolone che spiega come i numeri siano «da record». Va bene che il comunicato stampa di turno celebri l’evento, va decisamente meno bene che il frenetico copia e incolla porti a replicare titolo e altrettanti record sui giornali.

Alessandria_Panorama.jpg

Invece di cercare di capire come è andata, di analizzare tutto quanto di positivo c’è stato, di comprendere quello che è andata storto per non incorrere in altri errori, si preferisce la facile strada del riportare (magari anche con entusiasmo) quello che viene sapientemente inviato dall’organizzazione della manifestazione.

Succede per le feste di quartiere, per gli spettacoli, per gli eventi, per ogni genere di kermesse e manifestazione.

Un esempio? Prendiamo Golosaria Monferrato edizione 2019 che il comunicato stampa conclusivo definisce «un grande successo, che anche quest’anno ha portato tra le colline monferrine il 20% in più di turisti e appassionati gourmet rispetto alla scorsa edizione (circa 25.000 presenze)». Continua a leggere “Alessandria, i ‘record’ sparati nei titoli dei giornali. E poi ci sono quelli di tutti i giorni”

Tavole a tavola di Cristina Saracano

cartolina 30-31 MARZO (1).jpg

Il format TAVOLE A TAVOLA ~ la cucina tradizionale “a regola d’arte” presenta in esposizione la collezione di disegni dell’artista Cecilia Prete che illustra le ricette raccolte dal gastronomo Luigi Bruni nei libri della serie PIATTI ALESSANDRINI pubblicata dalla Società CooperativaVICOLO DEL PAVONE Edizioni di Castelnuovo Scrivia e, in consultazione, una copia del volume ATLANTE STORICO ALESSANDRINO edito dal Gruppo De Agostini per la Fondazione C.R.A.. La mostra e gli eventi conviviali nella sua cornice sono proposti in località e locationemblematiche e delineano il percorso culturale sul tema

CUCINA TERRITORIALE E LESSICO DIALETTALE

incluso nel calendario dell’Anno Internazionale delle Lingue Indigene coordinato da UNESCO. Le iniziative sono organizzate dall’Associazione culturale DIRE FARE DISEGNARE di Casale Monferrato in collaborazione con VICOLO DEL PAVONE EDIZIONI, FONDAZIONE ENRICO EANDI, team CONTESTI TURISTICI e  MONFERRATO HOSPITALITY & HANDMADE e realizzate con contributidi

SANBER di Casale Monferrato

SPALLA ORTOFRUTTICOLI di Borgo San Martino

patrocini di

COMUNE DI FRASSINELLO MONFERRATO

CITTÀ DI SANT’ANGELO LODIGIANO

PROVINCIA DI ALESSANDRIA

ALEXALA

CONFAGRICOLTURA ALESSANDRIA

Con riconoscenza per la pubblicazione delle notizie, Vi prego di non esitare a contattarmi per approfondimenti, spiegazioni, altri materiali informativi o iconografici…

BUON LAVORO !

Maddalena Brunasti

COORDINATRICE  TAVOLE A TAVOLA

tel.   (+39)    0 1 4 2 . 4 6 9 2 4 5

cel.   (+39)   3 4 5 . 0 6 7 4 0 3 5

 

2 allegati

 

 

Gli agrichef del Piemonte a una due giorni di aggiornamento; di Lia Tommi

Il territorio alessandrino ha ospitato il gruppo dei “cuochi contadini”,
espressione dell’impresa agricola, territorio e cibo .

E’ stata scelta la zona di Acqui Terme, provincia di Alessandria, per il corso di aggiornamento degli agrichef del Piemonte.
Le lezioni si sono svolte lunedì e martedì scorso all’agriturismo di Campagna Amica “Orto dei Nonni”, a Cavatore: presenti Diego Scaramuzza, primo agrichef d’Italia e presidente nazionale di Terranostra Campagna Amica, ed Elisabetta Montesissa, vice direttore Fondazione Campagna Amica.
Al centro della due giorni la cucina contadina di Campagna Amica, il food fotography con la foodblogger Germana Busca (Mammagy), il servizio web Piemonte dati turismo e tanti altri temi
“Dopo i due corsi dello scorso anno che hanno formato in totale circa 40 agrichef, quest’anno la progettualità è stata quella di fermarsi per due giorni per un aggiornamento congiunto che dia nuovi stimoli, consigli e linee guida per l’ospitalità”, ha affermato Stefania Grandinetti presidente degli Agriturismi di Campagna Amica del Piemonte e della provincia di Alessandria. Continua a leggere “Gli agrichef del Piemonte a una due giorni di aggiornamento; di Lia Tommi”

BARBA NO FACIT PHILOSOPUM, di Giuliano Saba

BARBA NO FACIT PHILOSOPUM, di Giuliano Saba

Giuliano Saba.jpg

BARBA NO FACIT PHILOSOPUM

Vecchio si..saggio no…
il giorno che la Saggezza
decidera’ di prendersi la mia anima,
Dovro’ imparare a tacere
Stare lontano
dalle astuzie del demonio,
fare il primo passo,
per lasciare tutto alla follia.
Non farmi dominare dalla fortuna,
Fuggire il male
e le tentazioni femminili.
Abbandonare fantasie ed astuzie,
perche’ la saggezza
insegna a sopportare ,
la follia a non rinunciare.
Non voglio percorrere
le vie della Saggezza ,
finerei fra le braccia della pazzia..
La Saggezza
e’ quel rivo limpido
che sporcherei con le mie passioni .. Continua a leggere “BARBA NO FACIT PHILOSOPUM, di Giuliano Saba”

Artù o Lancillotto, di Cristina Saracano

Venerdì 22 marzo 2019, alle ore 12, nelle Sale Storiche della Biblioteca Civica ‘F.Calvo’ di Alessandria,
verrà presentato il video-documentario ‘Artù o Lancillotto’ dedicato agli affreschi del ciclo arturiano di cui l’Amministrazione Comunale è custode.
In occasione delle ‘Giornate di Primavera’, la sezione FAI di Alessandria ha deciso di valorizzare il ciclo con una doppia visita che interesserà sia la Cascina Torre che ospitava originariamente gli affreschi, sia le Sale d’Arte dove attualmente le opere sono custodite.
Il Comune di Alessandria in collaborazione con l’azienda speciale CulturAle Costruire Insieme per consentire un approfondimento culturale sul tema ha realizzato un cortometraggio in cui il sindaco e assessore alla Cultura del Comune di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, illustra le peculiarità di questo importante ciclo pittorico. “L’Amministrazione comunale ha un impegno giuridico, oltre che morale, di valorizzazione di questo ciclo di affreschi – ha spiegato il Sindaco -. Infatti, nella convenzione che fu realizzata quando il Comune di Alessandria acquisì in comodato d’uso gratuito, per 70 anni, queste opere è stato concordato che il Comune di Alessandria abbia l’obbligo di valorizzarle. Ringrazio il FAI che per le sue ‘Giornate di Primavera’ ha scelto le nostre opere, fornendoci una nuova occasione per riflettere e dialogare su un tema, non solo di interesse locale, che non è mai stato trattato in modo adeguato.
Con il cortometraggio che abbiamo prodotto in collaborazione con Costruire Insieme, non solo si è tentato di illustrare e descrivere le peculiarità artistiche di questa importante memoria, ma anche di collocare la sua realizzazione in un periodo storico specifico, in un contesto storico specifico, non prescindendo dalla moda e dal costume dell’epoca, la fine del 1300, quando i romanzi cavallereschi godevano di un popolarità assoluta, cosi forte da determinare il modo di far giungere questi miti fino ai
nostri giorni. Speriamo di esserci riusciti!”. “Vogliamo considerare questo video che sarà a messo a disposizione dell’esposizione in modo permanente – ha continuato il Sindaco – come il punto di partenza di un percorso che deve portare alla realizzazione di un progetto di studio, un momento di approfondimento per capire come proporre un progetto di carattere europeo sul tema”. “Ancora una volta la fruttuosa collaborazione tra Comune di Alessandria e azienda speciale CulturAle Costruire Insieme ha consentito di arricchire con un ulteriore tassello le collezioni civiche alessandrine
– ha concluso il presidente di CulturAle Costruire Insieme, Cristina Antoni -. Questo
cortometraggio entrerà a far parte del nostro patrimonio museale e consentirà ai visitatori che intenderanno approfondire le peculiarità degli affreschi di fruire di una guida d’eccezione, il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Vogliamo valorizzare un ciclo pittorico, unico nel suo genere e che
costituisce un patrimonio importante del nostro territorio. Ringrazio il FAI per aver scelto i nostri musei per le ‘Giornate di Primavera’.
Il video sarà installato alle Sale d’Arte di via Machiavelli nelle stanze che ospitano gli affreschi e sarà riprodotto per tutto il tempo in cui si svolgeranno le visit

.

Momenti di poesia. Scusate…posso… Cesare Moceo

Momenti di poesia. Scusate…posso… Cesare Moceo

53591933_1934792916646612_891009081727254528_n

Scusate…posso…

Illusorie consolazioni
costrette in un’unico soffio

divengono Verità
al continuo pensarle

Cammino
dentro il pormi mille domande

senza fidarmi delle risposte

e la mia anima vola
con il suo sguardo

a spaziare tra i piccoli cirri

che puntellano come nei
il bel cielo azzurro e intrigante

accompagnato
da una lieve brezza

che rinfresca i miei passi
e i miei pensieri

E in questo sentire
arrivano i ricordi

a struggere cosparsi di nostalgie
e di disilluse speranze

mentre le mie labbra

rinsecchite dai silenzi

disegnano involontari
e finti sorrisi

E torna la voglia d’amare
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati
Foto di Antonina Cannici

Artisti in cucina, di Cristina Saracano

Alessandria: Sono aperte le iscrizioni, alla ludoteca di Alessandria, di via Verona, di”Artisti in cucina”, per tutti i bimbi dai 5 ai 7 anni, ci sarà la possibilità di imparare a cucinare. L’evento è curato da Clara La Falce.

Si terranno 4 incontri, il 9 e il 16 aprile e il 7 e 14 maggio.

Dalle 17 alle 18.

Informazioni 0131/227216.

UN FARFALLINO IN TRAPPOLA – 1° PUNTATA – di Ambra Tonnarelli

UN FARFALLINO IN TRAPPOLA – 1° PUNTATA – di Ambra Tonnarelli

https://websoapoperas.blogspot.com

UN FARFALLINO IN TRAPPOLA.jpg

Erano le dieci passate, quando Claudio aprì gli occhi, la finestra aperta e la luce che inondava la sua stanza in quella calda mattina d’estate. Sbadigliò e si mise a sedere, stiracchiandosi beato. Si voltò alla sua sinistra e si accorse di essere solo. Chiamò la ragazza che aveva condiviso il letto con lui quella notte e che gli aveva fatto vivere un’avventura davvero pazzesca, ma non ricevette risposta.

Doveva essere già andata via e poco importava. Un’altra meravigliosa giornata senza pensieri lo attendeva. La domenica era il giorno della settimana che preferiva, nonostante la sua vita fosse una vera pacchia. I suoi genitori erano entrambi imprenditori e possedevano una catena aziendale che fruttava loro una fortuna e lui aveva da sempre lavorato nella ditta di famiglia.

Si alzò con calma e andò tranquillo come una Pasqua a sciacquarsi la faccia in bagno. Si guardò allo specchio e si vantò della sua bellezza rude e un po’ selvaggia. Non era il classico belloccio, doveva ammetterlo, ma i suoi occhi verdastri, i capelli color della cenere portati a lunghezza media e spettinati e i lineamenti un po’ irregolari formavano un mix di fascino imperfetto a cui nessuna donna era mai riuscita a resistere. Continua a leggere “UN FARFALLINO IN TRAPPOLA – 1° PUNTATA – di Ambra Tonnarelli”

Intervista a Gregorio Asero, poeta e scrittore, che si definisce: “uno che scrive”… a cura di Pier Carlo Lava

Intervista a Gregorio Asero, poeta e scrittore, che si definisce: “uno che scrive”… a cura di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare in esclusiva per il blog un interessante intervista, al poeta e scrittore Gregorio Asero, che ringraziamo per la sua cortese disponibilità, ecco le sue risposte alle nostre domande:

gregorio-asero-551446_616944091669022_1239497620_n

Intervista al poeta e scrittore Gregorio Asero Gregorio ciao e benvenuto su Alessandria today è veramente un piacere ospitarti, ci vuoi raccontare dove sei nato, chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa del paese del Piemonte dove vivi?

Certo, con molto piacere. Sono nato a Paternò, un paese alle “falde” del Kilimangiaro, mi verrebbe da dire scherzosamente; invece in quelle, allo stesso modo affascinanti e misteriose, dell’Etna.

Cosa faccio nella vita? Vivo.

Abito a Castelletto Ticino, un piccolo paese di circa diecimila abitanti in provincia di Novara, svenduto alle lobbies dei centri commerciali. Pensate che i soli centri commerciali esistenti sul territorio comunale possono soddisfare le esigenze di oltre tre milioni di persone. Una cosa pazzesca direbbe Fracchia! A mio parere, visto che il paese è adagiato sulle sponde del Lago Maggiore, gli Amministratori avrebbero dovuto “puntare” sul ramo turistico-sportivo, così da poter avere maggiori benefici economici per i residenti, incrementando le attività commerciali di bar, ristoranti, B&B, alberghi, vitalizzando in tal modo il centro storico del paese invece di far incassare denaro alle catene commerciali, le quali hanno impiegato, per la maggior parte, maestranze non residenti; ma tant’è, certe scelte politiche sono fuori dalla logica di noi comuni mortali. Ma questa è un’altra storia.

Agata

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

Quando ho iniziato? Quando iniziano tutti i sognatori, da ragazzo, quando si pensa di essere immortali e padroni del mondo, quando si crede che tutto sia possibile, anche il fatto di poter realizzare sempre tutti i propri sogni; insomma, quando credevo di essere immortale: da giovane… non immaginando che di immortale c’è solo quello che si lascia dopo di noi e non prima, come ad esempio i propri scritti, la propria arte … i propri figli.

Le esperienze maturate e vissute nel periodo parigino, cosa ti hanno insegnato?

Che la vita è qualcosa di meraviglioso e che bisogna gustarsela goccia dopo goccia, come si fa con un buon bicchiere di vino o di acqua fresca, e non ingurgitarla tutta d’un fiato come fa l’assetato; si corre il rischio di non coglierne il vero gusto.  Continua a leggere “Intervista a Gregorio Asero, poeta e scrittore, che si definisce: “uno che scrive”… a cura di Pier Carlo Lava”

La musica dal vivo del martedì a Lostecco Alessandria, di Lia Tommi

V-TributeAcousticProject Live – Tributo a Vasco Rossi

Martedì 19 febbraio dalle 21,30

Lostecco Alessandria
Via San Giovanni Bosco, 14, 15121 Alessandria

Nella bellissima location de Lostecco di Alessandria, vi aspettiamo numerosi per cantare le canzoni del grande Vasco, uno spettacolo emozionante, energico e coinvolgente, che ripercorrerà la carriera artistica del Re del Rock made in Italy.

Momenti di poesia. Ponti sul canale, di Dario Menicucci

Momenti di poesia. Ponti sul canale, di Dario Menicucci

52436954_707289899667461_3194962644633124864_o.jpg

Ponti sul canale (via dell’Arnaccio)

Via dell’Arnaccio è una delle strade che collega
Livorno a Pisa. E’ caratterizzata da questi canali
che la costeggiano. Percorro questa strada avanti
e indietro quasi tutti i giorni per lavoro da quasi
trent’anni. Finita la strada verso Livorno siamo a
pochi chilometri dal mare… si percepisce ma non
si vede…


Ponti sulla luce,
frenetiche vibrazioni
verso le nuvole

antichi mattoni
e mucchi di pietre
nella bruma dei campi.

Ombre di uccelli
sgusciano furtive
tra riflessi di sole

l’asfalto serpeggia
parallelo al canale
tra alberi e canne.

Quanti giorni uguali
su questo viale
a inseguire i pensieri

a cercare risposte
per un nuovo futuro
un orizzonte diverso.

Invece ogni volta
i soliti campi
questi incroci di vie

poi la strada che gira
per raggiungere casa
la città silenziosa.

E così neanche oggi
arriverò fino in fondo
dove il cielo si apre

dove c’è quel chiarore
e un mare radioso
calmo là ad aspettarmi

Dario Menicucci