In evidenza

Seguendo un filo di seta

Novi Ligure: Seguendo un Filo di seta
Il basso Piemonte vivrà un fine settimana all’insegna dei sapori con la 24° edizione di Dolci Terre di Novi, in programma da venerdì 6 a domenica 8 dicembre. Un appuntamento che vede protagoniste le eccellenze eno-gastronomiche come: la focaccia novese, la farinata, il cioccolato i presidi slow food abbinati a vini, birra e distillati locali ma sarà anche, grazie al Distretto del Novese, occasione per scoprire il territorio.
In occasione della rassegna eno-gastronomica, il Distretto del Novese in collaborazione con Oneiros Incoming by Il Mondo di Valigia C&D Viaggi sas, ha messo a punto per domenica 8 dicembre un itinerario alla scoperta di Novi Ligure, filo conduttore di questo tour sarà il “Filo di seta”.
Il Novese, nella seconda metà dell’800, era un territorio particolarmente legato alla produzione della seta: nel 1840 sono censite a Novi Ligure ben 67 filande per la produzione del filato “bianco di Novi”, la fibra tessile più pregiata d’Europa, quotata addirittura alla borsa merci di Londra. Esse impiegavano 3340 operaie, producendo quasi trecento quintali di seta grezza all’anno (un chilogrammo di questo prezioso filato costava circa settanta lire, quasi due mesi e mezzo di paga di un’operaia di filanda). Continua a leggere “Seguendo un filo di seta”

Dolci terre di Novi

AL CENTRO FIERISTICO DAL 6 ALL’8 DICEMBRE 2019
Al via la 24esima edizione di Dolci Terre di Novi

Tutto è pronto per la 24esima edizione di “Dolci Terre di Novi”, uno dei più attesi appuntamenti dell’anno che si svolgerà al centro fieristico di viale dei Campionissimi dal 6 all’8 dicembre. La rassegna delle produzioni dolciarie vitivinicole e gastronomiche, organizzata dal Comune di Novi Ligure, per il 24esimo anno consecutivo continua a rappresentare un punto di riferimento tra le iniziative di settore. Il taglio del nastro è fissato alle ore 10 di venerdì 6 dicembre.

Alla tre giorni del gusto è confermato lo spazio dedicato al prestigioso mercato delle Dolci Terre: oltre cento bancarelle di prodotti tipici della zona, e non solo, realizzato in collaborazione con le Associazioni dei settori agricolo, artigianale e commerciale.
L’allestimento ripropone la formula collaudata dei percorsi del gusto, itinerari che si snoderanno all’interno dei padiglioni espositivi raggruppando le diverse produzioni agroalimentari in categorie omogenee: formaggi e salumi, prodotti della terra, dolci, vini e distillati, pastifici. Non mancheranno i prodotti dei Presidi Slow Food e quelli De.Co a denominazione comunale.

Confermata anche la presenza dei Maestri Panificatori che sforneranno la focaccia novese De.Co abbinata, come da tradizione, al grande vino bianco del Piemonte: il Gavi Docg del Consorzio tutela del Gavi che sarà presente in enoteca con il Dolcetto di Ovada Doc, il Barbera del Monferrato Doc ed il Brachetto di Acqui e con i vini premiati al 45° Concorso Enologico della provincia di Alessandria “Premio Marengo DOC”, organizzato dalla Camera di Commercio di Alessandria tramite la propria azienda speciale Asperia.

Nello spazio degustazioni saranno poi di scena i piatti della tradizione novese a cura dello Chef Davide Ghezzi e la farinata di Novi, piatto tipico a base di farina di ceci, con ceci della Merella De.Co.; presente anche lo spazio aperitivo Dolci Terre con i gioielli gastronomici del territorio e la possibilità di degustare: zuppa di ceci della Merella, ravioli in tutti i modi, polenta con gorgonzola, chiocciole alla borgogna, bagna caoda e robiola di Roccaverano.

Da non perdere l’appuntamento di sabato 7 dicembre (ore 17,30) con “Caglio che Luppoli”, prestigioso laboratorio Slow Food alla scoperta degli abbinamenti tra formaggi del mondo e le birre artigianali organizzato dalla Condotta Slow Food di Gavi Ovada.

Nei giorni della kermesse, nei locali del centro fieristico continuano gli appuntamenti della fiera del libro e degli illustratori La Torre di Carta con il Salotto Letterario che prevede presentazioni di libri e altri eventi culturali.

Sempre durante la rassegna sabato 7 dicembre per le vie centrali si svolgerà la manifestazione Canti Natalizi in Centro Storico, rassegna di corali che prenderà il via alle ore 15 e terminerà con il concerto gospel del gruppo Free Voices Gospel Choir diretto da Laura Robuschi. Si tratta di una delle formazioni gospel più significative in Italia. Oltre 600 concerti all’attivo, 50 coristi, 5 musicisti e un corpo di ballo per uno spettacolo coinvolgente ed emozionante. Vincitori nel 2000 del Gospel Award come miglior coro dell’anno.

Periodo: dal 6 all’8 dicembre 2019
Inaugurazione: venerdì 6 dicembre ore 10
Orario di apertura: tutti i giorni dalle ore 10 alle 22
Ingresso gratuito, ampio parcheggio
Info: http://www.comunenoviligure.al.it
Ufficio Turismo 0143 772259; turismo@comune.noviligure.al.it

dal Palazzo Comunale, 2 dicembre 2019

L’Ufficio Stampa

La zucca nell’arte…

La Pro Loco di Castellazzo Bormida e l’associazione Alessandria in Pista propongono giovedì 28 novembre, alle ore 21:00, presso il Museo Etnografico “C’era una volta”, in piazza della Gambarina n.1, una serata culturale-dialettale dal titolo “La zucca nell’arte gastronomica, pittorica, poetica…”. La manifestazione, presentata da Mauro Remotti, vedrà la partecipazione di: Marco Biorci, Alfio Crovesio, Fabio Gagliardi, Anna Gatto, Tony Frisina, Rossella Mainetto, Gerri Melucci, Giampiero Nani, Luciano Olivieri, Gianni Pasino, Teseo Sassi, Arturo Vercellino ed Ezia Zulfarino. Lo spettacolo sarà allietato dal gruppo Calagiubella. Al termine verrà offerto un piccolo rinfresco.

Lo chef stellato Domenico Iavarone ospite al secondo appuntamento della rassegna “5 Senses Dinner”

Lo chef stellato Domenico Iavarone ospite al secondo appuntamento della rassegna “5 Senses Dinner”

Salerno: Cena a quattro mani con lo chef Gustavo Milione al Via Porto Bistrot, martedì 26 novembre alle 20.30.

5 Domenico Iavarone

Il Via Porto Bistrot di Salerno diventa nuovamente palcoscenico di una cena indimenticabile organizzata in occasione della rassegna “5 Senses Dinner” in cui chef stellati preparano piatti prelibati accompagnando il talentuoso chef del locale, Gustavo Milione.

5 Gustavo Milione.jpg

Il secondo appuntamento è previsto per martedì 26 novembre alle ore 20.30 e promette di offrire ai propri ospiti una cena che sorprenderà piacevolmente per la delicatezza, l’armonia, la ricercatezza delle materie prime e gli accostamenti. Un percorso, quindi, che sarà capace di conquistare i palati dei commensali suscitando emozioni come solo le grandi firme della cucina sanno fare. Continua a leggere “Lo chef stellato Domenico Iavarone ospite al secondo appuntamento della rassegna “5 Senses Dinner””

La storia della cucina e della tradizione nella semplicità di due lettere: PP. Il dolce ‘speciale’ di Piero Parisio e il marchio registrato dal figlio Maurizio

La storia della cucina e della tradizione nella semplicità di due lettere: PP. Il dolce ‘speciale’ di Piero Parisio e il marchio registrato dal figlio Maurizio

La storia.png

Author: Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

La registrazione di un marchio industriale è normale. Lo è decisamente meno quella di una ricetta. Non che non accada (alcuni ristoranti, in particolare quelli stellati, lo stanno facendo), però il fenomeno resta ancora relativamente circoscritto. E così, quando avviene, quell’attestato del Ministero dello Sviluppo economico assume un valore che va oltre la tutela del piatto e diventa il suggello dell’inventiva e della creatività che sono gli elementi distintivi della cucina italiana.

1 Schermata 2019-11-15 a 09.12.01.png

La storia del marchio che raccontiamo è racchiusa in due lettere: PP. Ovvero, Speciale P.iero P.arisio. Un dolce nato ad Acqui Terme e diventato leggendario. Semplice, niente di elaborato, dove il segreto, oggi tutelato dal marchio, è nelle giuste dosi oltre che in ingredienti di qualità. L’idea di Piero Parisio, nato il 14 novembre 1928 e mancato nel 2015, sboccia negli anni Settanta del secolo scorso. E non poteva essere diversamente a chi appartiene a una famiglia di ristoratori e ha deciso di proseguire nel solco della tradizione (come farà poi il figlio Maurizio).

2 Schermata 2019-11-15 a 09.12.37.png

Ma cosa è lo ‘Speciale P.P.’? È un dolce a base di zabaione, gelato alla vaniglia e cioccolato fuso. Ma è anche storia e tradizione, quella di una famiglia che alla ristorazione ha anteposto tutto e che ha contribuito a fare diventare il suo nome, insieme al dolce, degli autentici simboli identificativi di Acqui Terme. È nella città termale, in provincia di Alessandria, che Carlo Parisio fonda, nel 1933, il primo ristorante che si affacciava sulla piazza della stazione ferroviaria.

3 Schermata 2019-11-15 a 09.13.13

Piero Parisio vi entra negli anni Cinquanta dove continua a lavorare fino al 1985, quando, nel mese di maggio, inaugura il nuovo ristorante ‘Al Molino’, aperto sulla circonvallazione. Dopo cinque anni arriva la svolta successiva e nel febbraio del 1991 apre nel centro di Acqui, in via Cesare Battisti, con il nome “Parisio 1933”. All’interno di quei locali passa la storia della ristorazione, diventando il punto di riferimento per moltissimi clienti che arrivano da fuori e uno dei simboli forti del territorio.

4 Schermata 2019-11-15 a 09.13.48

La decisione di registrare il marchio l’ha presa Maurizio Parisio. «È un regalo che mi ha fatto mio papà». Lo dice mentre sfoglia un quaderno a quadretti, un po’ sgualcito. I gesti sono attenti. Sfiora le pagine dove spiccano parole dalla calligrafia elegante e scritte con la stilografica. I segreti di papà Piero sono tutti lì. Compreso lo “Speciale P.P.”. Quello che ora è tutelato dal marchio registrato. L’unica concessione è di fotografare il titolo e la prima riga del testo. Il resto è un segreto. Conservato in ottime mani.

Castagnata al parco Isola delle Sensazioni

Alessandria: Sabato pomeriggio 16 novembre la Castagnata al Parco Isola delle Sensazioni

L’Amministrazione Comunale di Alessandria – tramite l’Assessorato ai Servizi alla persona, Politiche sociali, abitative e per la famiglia guidato dall’Assessore Piervittorio Ciccaglioni – promuove per sabato
16 novembre alle ore 14.30 la Castagnata al Parco Isola delle Sensazioni di via Pacinotti 51 ad Alessandria.
L’evento – ad ingresso libero – è a cura del Centro d’Incontro Comunale Galimberti.
Ad animare il pomeriggio sarà presente l’Associazione Nazionale Bersaglieri della Sezione di Alessandria.

Per informazioni:

Consorzio abc
e-mail:rossi@consorzioabc.it – nertila.paloja@consorzioabc.it
cell. 3279451785

Città di Alessandria
e-mail: margherita.cavanna@comune.alessandria.it
tel. 0131 515552

L’Italia a tavola

Martedì 19 novembre 2019, ore 18.00

in occasione della IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

Gusti e abitudini alimentari nel Bel Paese

L’Italia a Tavola 1500-1950
Memorie di cucina nella collezione di libri e manoscritti dal 1538 al 1950
di Maria Paola Moroni Salvatori

presenta Giovanni Saccani con Chiara Clemente, Luca Alemani, Loris Rabiti, Federico Allegri. Circolo dei Lettori, Sala Grande – via Bogino 9 – Torino

Martedì 19 novembre 2019, alle ore 18.00, presso la splendida Sala Grande del Circolo dei Lettori di Torino, per celebrare la IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, voluta dal MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – che si svolgerà dal 18 al 24 novembre 2019, il Comitato torinese della Società Dante Alighieri e il Circolo dei Lettori, con il sostegno di Azimut Capital Management, hanno il piacere di ospitare un’inedita collezione libraria. Si tratta di 1200 volumi che illustrano e raccontano le abitudini alimentari degli italiani, le preparazioni, i modi di apparecchiare, conservare, riciclare il cibo in un racconto di oltre 550 anni. Continua a leggere “L’Italia a tavola”

VOLATE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella

VOLATE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella

Edizione CTL Livorno 2017  (100 poesie)

Dedicato a mio Figlio Pierfrancesco per i suoi 22 anni.

Copertina disegnata da mia nipote Laura Sabella

Volate dal cuore.jpg

Quarta di copertina

E’ una persona dall’animo sensibile e generoso, dietro ad ogni sorriso, si nasconde spesso un velo di malinconia. Ha incominciato a scrivere poesie quando era molto piccola, la prima fu Gabbiano, che scrisse in un pomeriggio di fine estate sulla battigia del mare in compagnia di un gabbiano che l’osservava.

Il papà Costantino era un uomo generoso e lavoratore, la mamma Maria Michela, donna forte e legata alla vita.

Ha incominciato a militare nell’ Azione Cattolica Italiana  ACR a 6 anni, poi come volontaria nella Caritas e nell’ Unitalsi, come dama .

Le piace molto la psicologia, perché l’aiuta a comprendere le persone, ama molto stare insieme ai bambini e agli anziani, perché hanno molto in comune. Continua a leggere “VOLATE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella”

IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950

IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950

Martedì 19 novembre 2019, ore 18.00, in occasione della IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. Gusti e abitudini alimentari nel Bel Paese

L’Italia a Tavola 1500-1950.jpg

L’Italia a Tavola 1500-1950

Memorie di cucina nella collezione di libri e manoscritti dal 1538 al 1950, di Maria Paola Moroni Salvatori, presenta Giovanni Saccani con Chiara Clemente, Luca Alemani, Loris Rabiti, Federico Allegri

Circolo dei Lettori,  Sala Grande – via Bogino 9 – Torino

Martedì 19 novembre 2019, alle ore 18.00, presso la splendida Sala Grande del Circolo dei Lettori di Torino, per celebrare la IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, voluta dal MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – che si svolgerà dal 18 al 24 novembre 2019, il Comitato torinese della Società Dante Alighieri e il Circolo dei Lettori, con il sostegno di Azimut Capital Management, hanno il piacere di ospitare un’inedita collezione libraria. Si tratta di 1200 volumi che illustrano e raccontano le abitudini alimentari degli italiani, le preparazioni, i modi di apparecchiare, conservare, riciclare il cibo in un racconto di oltre 550 anni.

La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, che quest’anno ha come tema “Educazione alimentare: la cultura del gusto”, è un’iniziativa che rientra nel piano di promozione integrata “#VivereALL’Italiana”, elaborato dal MAECI in collaborazione con MIBAC, MIUR, RAI, Società Dante Alighieri ed altri partner della diplomazia culturale. Continua a leggere “IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950”

Circolo dei Lettori Torino: L’Italia a Tavola 1500-1950

Circolo dei Lettori  Torino: L’Italia a Tavola 1500-1950

Martedì 19 novembre 2019, ore 18.00 in occasione della IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo Gusti e abitudini alimentari nel Bel Paese

Circolo dei lettori L'Italia Invito Memorie di cucina .jpg

L’Italia a Tavola 1500-1950

Memorie di cucina nella collezione di libri e manoscritti dal 1538 al 1950, di Maria Paola Moroni Salvatori, presenta Giovanni Saccani, con Chiara Clemente, Luca Alemani, Loris Rabiti, Federico Allegri

Circolo dei Lettori,  Sala Grande – via Bogino 9 – Torino

Martedì 19 novembre 2019, alle ore 18.00, presso la splendida Sala Grande del Circolo dei Lettori di Torino, per celebrare la IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, voluta dal MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – che si svolgerà dal 18 al 24 novembre 2019, il Comitato torinese della Società Dante Alighieri e il Circolo dei Lettori, con il sostegno di Azimut Capital Management, hanno il piacere di ospitare un’inedita collezione libraria. Si tratta di 1200 volumi che illustrano e raccontano le abitudini alimentari degli italiani, le preparazioni, i modi di apparecchiare, conservare, riciclare il cibo in un racconto di oltre 550 anni. Continua a leggere “Circolo dei Lettori Torino: L’Italia a Tavola 1500-1950”

Lino Balza: Alzi la mano chi sa perché a Spinetta si muore di più

Lino Balza: Alzi la mano chi sa perché a Spinetta si muore di più

Lino Balza.jpg

Spinetta Marengo (AL): “Si muore di più ma non si sa il perché…” E’ il titolo di prima pagina su Il Piccolo bisettimanale di Alessandria. Un paradosso -penso- chiaramente sarcastico -penso- chiunque conosce il perché: il complesso chimico Solvay (ex Montedison). Agli spinettesi infatti basta contare quanti tumori in famiglia. Gli altri alessandrini da 50 anni hanno letto le mie quotidiane denunce, anche sul Piccolo quando a dirigerlo era Paolo Zoccola.

Quando è subentrato Roberto Gilardengo mi hanno letto sugli altri giornali  soprattutto su internet. Vado alle pagine 14  e 15 dove sono annunciati i servizi, per verificare se il neo direttore, Alberto Marello, ha ripristinato la dignità giornalistica.

Evidentemente non basta cambiare direttore quando i giornalisti restano gli stessi. Monica Gasparini e Roberto Giladengo ci tengono  mostrare la contraddittorietà delle accuse di dolo ai dirigenti e perfino  le  pene che la Cassazione dovrà ulteriormente dimensionare a quattro “pesciolini”  a fronte di un banale disastro colposo che, in fondo, non preoccupa affatto gli abitanti di Spinetta intervistati.

Non aggiungo un pesante commento personale a quello che, di spalla, fa Claudio Lombardi, ex assessore all’Ambiente. Rinvio alle letture sul Sito della Rete Ambientalista, prevedendo che sulla libera stampa locale  non comparirà questo scritto.

Lino Balza       

 Lino Balza RETE AMBIENTALISTA – Movimenti di Lotta per la Salute, l’Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

Hamburger a Km zero

Domani e domenica, in occasione del fine settimana dedicato a San Baudolino
Al Mercato Coperto di Campagna Amica arriva l’hamburger a Km Zero
Apertura straordinaria e “ogni 15 euro di spesa il pranzo te lo offriamo noi!”

Appuntamento domani e domenica con l’hamburger a chilometro zero, protagonista dell’iniziativa al Mercato Coperto di Campagna Amica ad Alessandria in occasione della fiera dedicata al patrono della città, San Baudolino.
Tante novità a partire dall’orario, con apertura straordinaria il sabato dalle 8 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 18 e per tutti coloro che faranno acquisti per un totale di almeno 15 euro in omaggio un hamburger “classico” o “vegano” e un bicchiere di vino.
“Abbiamo pensato di offrire il pranzo per far conoscere il mercato di Campagna Amica in veste rinnovata che si propone di diventare sempre di più un luogo non solo di acquisti ma di aggregazione, dove poter assaporare le eccellenze del territorio ed essere informati su ciò che ogni giorno portiamo in tavola. – ha affermato il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – Alla base di una dieta equilibrata, come quella mediterranea, oltre alla frutta e alla verdura non può mancare la carne, elemento contributivo per un benessere psicofisico ma abbiamo pensato anche ai vegani per soddisfare le esigenze di tutti. Ecco perché abbiamo voluto inserire questo momento di contatto con i consumatori negli eventi della fiera di San Baudolino, per promuovere un’alimentazione sana e a chilometro zero”.
Il mercato Coperto di Campagna Amica in via Guasco ad Alessandria, il primo in Piemonte, aperto dallo scorso maggio è diventato un punto di riferimento per chi cerca la campagna in città, un tassello che è andato ad aggiungersi agli appuntamenti con gli Agrimercati dislocati in tutta la provincia.
“Entrare nel cuore del centro storico è stata una sfida, sapevamo che non era facile ma grazie ai consumatori oggi possiamo dire di averla vinta e questo ci porta a creare nuove situazioni che possano far conoscere e apprezzare sempre di più i prodotti a filiera corta e la progettualità di Coldiretti. – ha aggiunto il Direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo – Dalla vendita di vino sfuso alla possibilità di somministrare cibi e alimenti saranno molte le novità che vedranno protagonista il Mercato Coperto di Campagna Amica, non solo un spazio di compravendita, ma di alta socialità tra chi produce e consuma in una zona strategica della città. Un momento autentico di conoscenza vera del territorio dove promuovere le tipicità locali con l’obiettivo di contribuire alla crescita dell’agricoltura, del turismo rurale e della rete delle aziende e degli agriturismi di Campagna Amica”.
Ma le sorprese non sono finite: a tutti coloro che consegneranno il coupon pubblicato sulle pagine de “La Stampa” e de “Il Piccolo” verrà dato in omaggio un sacchetto da 500 grammi di farina di frumento 100% San Pastore integrale macinata a pietra.

Alessandria, 8 novembre 2019

con invito alla divulgazione

Ufficio Stampa Coldiretti Alessandria
corso Crimea, 69 – 15121 Alessandria – tel. 0131.235891 – fax 0131.252144
cell. 335.7536015 – e-mail: ufficiostampa.al@coldiretti.it

Ninna nanna ninna oh, questo bimbo a chi lo do?

Ninna nanna ninna oh, questo bimbo a chi lo do?. Ninna nanne da tutto il Mondo. Per bambini e genitori.  Serravalle Scrivia dal 15 novembre in Biblioteca

Ninna nanna ninna oh, questo bimbo a chi lo do? A partire da venerdì 15 novembre, alle 17.00, la Biblioteca comunale di Serravalle Scrivia organizzerà un ciclo di incontri dedicati alle Ninna nanne da tutto il Mondo, nel contesto del progetto Nati per Leggere.

Ninna nanne dal mondo_2019.jpg

Qual è la tua ninna nanna preferita? La cantiamo insieme? Affascinante viaggio senza confini nell’intimo e magico mondo delle ninne nanne.

Si tratta di tre laboratori, che si svolgeranno nei pomeriggi di venerdì 15, 22 novembre e 6 dicembre, alle 17.00, presso la Sala Bimbi della Biblioteca comunale “Roberto Allegri”e che sono dedicati ai bambini dai 0 ai 6 anni ma anche ai loro genitori.

Impareremo a cantare insieme bellissime ninne nanne: per i bambini sarà un modo meraviglioso per incontrare melodie ed emozioni di paesi lontani, ai genitori verrà spiegata l’importanza di questa antica tradizione per arricchire la profonda relazione circolare mamma-bambino e bambino-mamma. Si parlerà di come la voce della mamma stimoli le emozioni e i processi cognitivi del figlio già durante la gravidanza e di quanto le ninne nanne siano portatrici di un profondo valore educativo, perché arricchiscono il vocabolario e preparano il bambino ad una espressione più strutturata e complessa. Continua a leggere “Ninna nanna ninna oh, questo bimbo a chi lo do?”

UPO alla fiera di San Baudolino

Alessandria: DALLA TERRA ALLA TAVOLA: DAL GRANO AL PANE, PASSANDO PER LA FARINA
In occasione della Fiera di San Baudolino, ad Alessandria, convegno in Camera di Commercio con interventi scientifici dei docenti UPO

Domenica 10 novembre 2019, presso la Sala Castellani della Camera di Commercio di Alessandria, si terrà il convegno “Farina, farine: tra grani antichi e moderni, moliture, tipi”, organizzato in collaborazione tra Camera di Commercio, Università del Piemonte Orientale e Co.Na.P. San Pastore.
L’evento si inserisce nella più ampia cornice della Fiera di San Baudolino, che si terrà nei giorni di sabato 9 e domenica 10 novembre nel capoluogo alessandrino, e sarà dedicato alla farina, uno degli argomenti che negli ultimi anni ricorre con maggiore frequenza quando si parla di salute, intolleranze e allergie nel campo dell’alimentazione. Continua a leggere “UPO alla fiera di San Baudolino”

Non è bastata l’alluvione a fermare il successo del primo Paulaner Oktoberfest Alessandria

Non è bastata l’alluvione a fermare il successo del primo Paulaner Oktoberfest Alessandria

Nonostante il forte handicap del maltempo, il territorio ha risposto positivamente alla proposta

Non è

16) 31.10.2019 – Non è bastata l’alluvione a fermare il successo del primo Paulaner Oktoberfest Alessandria, svoltosi dal 17 al 28 ottobre nell’area dell’ex piazza d’Armi in viale Milite Ignoto. Di certo il maltempo, che ha colpito pesantemente diverse zone della provincia per buona parte dell’evento, non ha permesso alla manifestazione di raggiungere i risultati previsti. Tuttavia, a conti fatti, il bilancio non può che essere positivo, non solo per i numeri raggiunti nonostante i legittimi e doverosi inviti rivolti dagli enti preposti alla popolazione a non uscire di casa per questioni di sicurezza durante i giorni del disastro, ma soprattutto per l’empatia nata e cresciuta giorno dopo giorno tra l’Oktoberfest e la città di Alessandria.

“Anche se è ancora presto per trarre conclusioni definitive o per pronunciarsi sul futuro dell’evento – spiegano gli organizzatori della Sidevents Srl -, quello che possiamo però affermare oggi con certezza è che Alessandria ha confermato di avere le carte in regola per ospitare un evento di tale portata. Continua a leggere “Non è bastata l’alluvione a fermare il successo del primo Paulaner Oktoberfest Alessandria”

Sagra del prosciutto

Casale Monferrato: Sabato 26 e domenica 27 ottobre, in piazza Mazzini a Casale Monferrato,mercatino Festa del Prosciutto e delle Regioni italiane offrirà prodotti d’eccellenza direttamente provenienti dalle loro terre d’origine.

La Festa delle Regioni organizzata dalla JM Consult sarà l’occasione per scoprire o riscoprire i gusti e i sapori tipici del territorio. Orario: 9.00-20.00

Pasta e cinema

Giovedì 17 ottobre 2019 alle ore 20,00 presso
Il Moscardo, via Volturno n. 20 , in Alessandria
si terrà degustazione evento
con Patrice AVELLA
Autore insieme a Gordiano Lupi di
“PASTA E CINEMA ”
Letture a cura di Lia TOMMI

Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: “Patrice AVELLA, Autore eclettico, amante della cultura gastronomica, già ospite della nostra Associazione due anni fa, ritorna con la presentazione di un libro dall’argomento molto “gustoso”. Una serata conviviale e divertente presso il Moscardo, per parlare dell’importanza della pasta anche in campo cinematografico e poter gustare alcuni dei piatti di pasta, di forma diverse e con diversi condimenti, descritti nel libro. Per terminare un simpatico test: dimmi che pasta mangi e ti dirò chi sei! ”.

Patrice AVELLA
Francese di origine italiana, vive oggi in Maremma.
Journalist-food per la rivista di Parigi La VOCE le magazine degli Italiani in Francia – Rubrica Gastronomia.
Dal 2013 lavora con la radio francese France BLEU Trasmissione gastronomica con il test con gli ascoltatori: Dimmi che pasta mangi ti dirò chi sei!»
Autore del romanzo PIAZZA FONTANA Edizioni Il Foglio – Prix Européen et Méditerranéen de la Fondation Jean Monnet de l’Europe à Paris (2012).
Il suo editore in Italia è IL FOGLIO LETTERARIO di Gordiano Lupi di Piombino, con il quale ha anche scritto “PASTA E CINEMA”. Continua a leggere “Pasta e cinema”

Choco Days 2019 a Novi Ligure (AL). Articolo di Maurizio Coscia.

A Novi Ligure (AL), i Choco Days ovvero i tre giorni dedicati al cioccolato sono terminati. Da venerdì 11 a domenica 13 ottobre 2019, il centro storico cittadino è stato invaso da bancarelle dei migliori artigiani cioccolatieri e da molta gente intervenuta in occasione della rinnovata manifestazione, quanto mai appropriata per una località della provincia alessandrina che si pone come sede privilegiata, anche a livello nazionale, nella produzione alimentare di cioccolato, in primo luogo, per la presenza di varie aziende di questo settore.

La manifestazione è stata organizzata dalla Choco Ducale in collaborazione con il consorzio dei commercianti Cuore di Novi. Si è trattato di un goloso fine settimana interamente dedicato al cioccolato, sano e buono, ricco di eventi collaterali. Vi sono state  degustazioni, cooking show, lezioni per adulti e laboratori per bambini. Inoltre, c’è stata una degustazione di focaccia novese con crema spalmabile alle nocciole e animazione per i più piccoli. Gli stand della mostra mercato, dedicata al cioccolato, sono rimasti aperti dalle 10.00 alle 20.00: è stato possibile scoprire il ricco assortimento di gustose praline, tavolette al latte, fondenti e aromatizzate, creme spalmabili, liquori al cioccolato, le deliziose sacher e le intramontabili crepes con panna e cioccolato caldo. Gli stand, presenti all’evento, hanno proposto anche sculture di cioccolato, cuori e tante piccole raffinate creazioni da gustare. C’è stata anche la possibilità di assaggiare prodotti gluten free. Tra le attrazioni della festa vi è anche stata la Fabbrica del Cioccolato, che ha mostra le varie fasi di lavorazione del cioccolato secondo il protocollo Choco Word Educational. Infine, i negozi del centro sono rimasti aperti anche domenica pomeriggio ed è stata possibile una visita guidata, a gruppi, del Teatro Marenco di Novi Ligure, in via Girardengo, organizzata dai volontari del FAI.

Immagini relative ai Choco Days 2019

IMG_20191012_172402IMG_20191012_172421

Continua a leggere “Choco Days 2019 a Novi Ligure (AL). Articolo di Maurizio Coscia.”

Blue Java: le banane blu che sanno di gelato alla vaniglia. Articolo di Grazia Denaro

blue_java_cover

Avete mai assaggiato una Blue java? Probabilmente no, ma potete comunque immaginare il gusto di questa banana dalla buccia bluastra (ma solo quando è acerba) dato che assomiglia a quello del gelato alla vaniglia di cui ricorda anche un po’ la consistenza.

C’è chi la considera la banana più gustosa al mondo e per questo la consuma al posto di un dolcetto. Si tratta della Musa acuminata × balbisiana, comunemente conosciuta come ‘Blue Java’, frutto originario del sud-est asiatico ma molto diffuso anche nelle isole hawaiane e in generale negli Stati Uniti.

A differenza della maggior parte degli alberi da frutto tropicali, infatti, le piante di Blue Java possono resistere anche a temperature al di sotto dello 0°, il che significa che possono crescere nella maggior parte della California, nelle zone del Pacifico nord-occidentale e ovviamente più a Sud. Continua a leggere “Blue Java: le banane blu che sanno di gelato alla vaniglia. Articolo di Grazia Denaro”

Nocciole: le prime quotazioni

Nocciole: le prime quotazioni in Camera di Commercio CuneoLa Camera di Commercio di Cuneo (la piazza più importante per il settore corilicolo del Piemonte) ha rilevato e validato i primi prezzi delle nocciole del raccolto 2019.
Le quotazioni sono quelle della varietà “Tonda Gentile Trilobata” e vanno da 9.8 a 10.2 punto resa per arrivare a 10.3-10.7 per la Nocciola Piemonte IGP.
Come noto il punto resa è il rapporto tra il prodotto sgusciato e quello con guscio, da cui sono tolte le nocciole difettate cioè rotte, ammuffite, raggrinzite o cimiciate. In sostanza è il rapporto tra peso lordo e peso netto, fatto in genere su un campione di 1 kg. Pertanto se 100 è il lordo e 44 il netto la resa sarà di 44 punti che moltiplicata per 10.2 darà un valore di 448 €/quintale.
Spiega il responsabile tecnico Cia Alessandria Fabrizio Bullano: “Purtroppo le rese quest’anno non sono molto elevate, dati i problemi agronomici e di malattie che si sono manifestati. Anche la produzione è relativamente bassa: c’è da sperare, data la scarsità di prodotto, che il prezzo salga ulteriormente”.

L’oktoberfest, carro storico

Lo storico carro Paulaner del 1908 aprirà la parata inaugurale del primo Oktoberfest Alessandria

Da Monaco di Baviera importante riconoscimento agli Oktoberfest ufficiali organizzati da Sidevents 06) 03.10.2019 – La parata inaugurale della prima edizione dell’Oktoberfest di Alessandria, in programma giovedì 17 ottobre alle ore 17,30, avrà l’onore di essere aperta dal più antico carro Paulaner, utilizzato a Monaco di Baviera per trasportare le botti di birra durante il corteo inaugurativo dell’Oktoberfest nel lontano 1908. Il carro, appena restaurato, è un importante riconoscimento che la casa madre ha voluto destinare ai tre Oktoberfest certificati ufficialmente Paulaner in Italia (Alessandria, Cuneo e Rende) ed al lavoro svolto in questi anni dalla Sidevents, la società che si occupa dell’organizzazione degli Oktoberfest ufficiali Paulaner in Italia. Continua a leggere “L’oktoberfest, carro storico”

Sui Social: Mercato Europeo, quando la finiranno di prenderci per i fondelli!, di Giorgia Ivaldi

Mercato Europeo, quando la finiranno di prenderci per i fondelli!, di Giorgia Ivaldi

Pier Carlo Lava

Mercato Europeo: “Soddisfare tutti è quasi impossibile, ma crediamo che alfine di ulteriormente migliorare nell’interesse generale la qualità delle manifestazioni alessandrine, vada tenuto attentamente conto anche delle critiche e non solo degli elogi che peraltro ci sono stati”.

Alessandria post, sul Mercato Europeo ci sono stati elogi ma anche critiche dato che evidentemente c’è anche chi non è rimasto soddisfatto della manifestazione che si è svolta recentemente in Alessandria, come si evince da quanto ha scritto Giorgia Ivaldi sulla pagina facebook “Svegliati Alessandria”, ecco il testo integrale:

Mercato europeo

di Giorgia Ivaldi arrabbiata. 28 settembre alle ore 13:54 sulla pagina facebook SVEGLIATI ALESSANDRIA

Forse sono io non al passo con i tempi, forse la mia passione per il cibo etnico mi ha preso un po’ troppo la mano tanto da non accorgermi subito delle fregature; stavolta però il Comune ha preso un po’ troppo in giro gli alessandrini con la storia del Mercato Europeo.

Vado con la speranza di mettere sotto i denti qualcosa di goloso, perché, si sa, lo street food europeo e non, se proposto secondo determinati parametri, solletica i palati anche più esigenti.

E a dirla tutta, farebbe piacere un evento conviviale alla portata di ogni palato se il cibo sposasse la territorialità nell’accezione più genuina del termine.

Invece no: di autenticità non se ne parlava proprio e quanto a proattività verso il cliente men che meno.

Prezzi davvero eccessivi per quanto proposto, per la qualità presentata e per la quantità servita. Continua a leggere “Sui Social: Mercato Europeo, quando la finiranno di prenderci per i fondelli!, di Giorgia Ivaldi”

Mercato europeo ad Alessandria

TORNA IL MERCATO EUROPEO AD ALESSANDRIA ARRICCHITO CON SPETTACOLO GRECO E L’EDIZIONE BIS DI GAGLIAUDO
Il MERCATO EUROPEO si svolgerà in viale della Repubblica ad Alessandria da Giovedì 26 Settembre fino a domenica 29. Giovedì dalle ore 18 alle ore 24 e venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 24, con banchi di cibi, bevande, artigianato, giochi e moda provenienti da tutta Europa e da alcuni paesi extraeuropei.
Giovedì 26 settembre, alle ore 19 ci sarà l’inaugurazione dell’atteso appuntamento con il “Mercato Europeo”.
“L’Italia è il punto di incontro delle cucine di tutto il mondo, Alessandria conferma l’appuntamento con i sapori e i profumi invitanti, proposti dagli oltre 60 espositori del Mercato Europeo- dichiarano Manuela Ulandi e Michela Mandrino, presidenti Procom e Confesercenti.
Saranno infatti presenti operatori provenienti da Spagna, Francia, Germania, Polonia, Olanda, Belgio, Grecia, Finlandia, Ungheria, Slovenia, Scozia ed, ovviamente, Italia. Ospiti internazionali dell’edizione 2019 saranno le cucine di India, Siria, Stati Uniti, Argentina.
Attraverso la visita dei banchi allestiti in Viale della Repubblica e in via Savona, sarà possibile avvicinarsi alle più diverse culture, grazie all’assaggio delle specialità gastronomiche straniere, viaggiando fra tutte le latitudini dell’Europa. Sarà come essere invitati ad un ininterrotto banchetto di cucina “fusion”, in grado di incuriosire e appagare anche i palati più esigenti.
Sabato 28 Settembre dalle ore 21, in viale della Repubblica “SPETTACOLO TIPICO DI DANZA E MUSICA GRECA” .
Inoltre da venerdì a domenica animazione con Artisti di strada e giochi per i più piccoli.
Nel Mercato Europeo, però, si spazia anche negli aspetti dell’artigianato caratteristico, con la possibilità di effettuare acquisti di oggetti curiosi e talvolta molto ricercati: dai caldi giacconi di lana nordici alle sete indiane, dai soprammobili intagliati nel legno alla fine argenteria siriana, dai fiori ai dolci più invitanti…
Un’attenzione speciale meritano, poi, gli espositori italiani, che proporranno le tipicità delle diverse regioni che compongono il nostro stivale. Grazie allo “Street food”, cioè al cibo da strada, si potranno ritrovare sapori e profumi di tradizioni e storie popolari, che fanno del nostro Paese uno scrigno di tesori gastronomici senza paragoni.
Dopo il successo di sabato 21 e le avverse condizioni meteo, che hanno visto annullati molti eventi nella giornata di domenica scorsa, torna “GAGLIAUDO TRA I MERCANTI “ domenica 29 settembre con il ricco programma di eventi collaterali.

L’oktoberfest ad Alessandria

Orchestre bavaresi e musica live oltre a birra e piatti tipici al Paulaner Oktoberfest Alessandria
“Alpen Vagabunden” e “Ansambel Juhej” protagoniste con le migliori cover band del momento

19.09.2019 – La birra e i piatti tipici della tradizione bavarese non saranno gli unici protagonisti della tanto attesa prima edizione del Paulaner Oktoberfest Alessandria, in programma da giovedì 17 a lunedì 28 ottobre nell’area ex piazza d’Armi, in viale Milite Ignoto. Il grande padiglione coperto e riscaldato da 2.700 metri quadrati ospiterà, infatti, tanta musica dal vivo durante tutte le giornate dell’evento. Gli “Alpen Vagabunden” e gli “Ansambel Juhej” sono i due gruppi bavaresi scelti per animare con il loro folklore le cene quotidiane – e anche i pranzi nel fine settimana – del vasto pubblico atteso nel corso delle dodici giornate della manifestazione. Inoltre, nei due week end di apertura sono stati programmati quattro appuntamenti di musica live con le migliori cover band del momento, che porteranno allegria e festosità tra i tavoli. Un evento dedicato a tutti e non solo agli amanti della birra, dunque, che porterà in città aria di festa, oltre che l’occasione unica di vivere l’esperienza di un vero e proprio Oktoberfest “in miniatura” fedele in tutto e per tutto al celebre festival di cultura e tradizione popolare che si tiene ogni anno a Monaco di Baviera. Tutti gli aggiornamenti sui social dell’evento e sul sito http://www.oktoberfestalessandria.it.
“Lo scenografico allestimento del palcoscenico firmato Paulaner di Oktoberfest Alessandria – spiegano gli organizzatori della Sidevents Srl – farà da cornice a due gruppi musicali bavaresi che saranno il punto di riferimento per tutti i presenti che si lasceranno coinvolgere nei prosit quotidiani. La prima settimana, dal 17 al 21 ottobre, vedrà protagonisti gli ‘Alpen Vagabunden’, che con un repertorio di oltre quaranta canzoni, proporranno un vero e proprio show di animazione e folklore.
Dal 22 al 28 ottobre, invece, a trascinare i commensali con uno spettacolo musicale folk e pop dai tratti umoristici saranno gli “Ansambel Juhej”, complesso composto da tromba, clarinetto, fisarmonica e chitarra”.
Per quanto riguarda la musica delle serate dei week end, i live delle cover band sono previsti a partire dalle ore 22, al termine delle esibizioni dei gruppi bavaresi. Si comincia venerdì 18 ottobre con gli “Oxxxa”, una delle più popolari ed apprezzate realtà nel panorama della musica dal vivo in Italia, per continuare sabato 19 ottobre con i “Groovejet”, che chiuderanno il primo week end del Paulaner Oktoberfest Alessandria con il loro vasto repertorio, in cui trovano spazio le ultime canzoni del mondo dance, pop e latin, supportate dai classici della musica italiana ed internazionale. Venerdì 25 ottobre sarà la volta degli “Elemento 90” con uno show unico dedicato interamente ai meravigliosi anni ‘90 e, per finire, sabato 26 ottobre si esibiranno i “Sismica”, che proporranno il loro “Disco Hits New Generation”, fatto di due ore di brani cantati e mixati senza interruzioni, come in un vero e proprio dj-set.
Per maggiori informazioni sui gruppi musicali bavaresi che accompagneranno tutte le giornate di apertura è possibile visitare le pagine: facebook.com/ansambelvagabundi.alpenvagabunden e facebook.com/Ansambel-JUHEJ-JUHEJ-Oberkrainer-134231056759902/.

Chiude Grom ad Alessandria di Cristina Saracano

A breve, purtroppo, un’altra serranda abbassata in centro città: chiude Grom, la gelateria che da qualche tempo porta “il gelato come una volta “a tutti noi.

Catena ideata nel 2002 da due torinesi, Federico Grom e Guido Martinetti, apprezzata da Slow Food e conosciuta oltreoceano, la.gelateria approda ad Alessandria nel 2011.

Sfida lo storico nome Cercena’, e subito, la gente si mette in coda per gustare il gelato tradizionale, coi gusti di stagione, le nocciole del Piemonte e gli ingredienti a.chilonetro zero.

Evidentemente, però, la concorrenza continua a essere spietata, e la crisi non pare arrestarsi.

Tani di Cristina Saracano

20190905_1737333244393497326703569.jpg

TANI

Scende lieve al confine tra Piemonte e Liguria.

Incontra le prime case e, subito, produce abbondanza.

Le città, è risaputo, sono state costruite in prossimità dei corsi d’acqua.

L’acqua è preziosa, è vita, fertilità, prosperità e sicurezza.

Alba, Asti, Alessandria lo hanno accolto volentieri.

Ad Alessandria, Tanaro, Tani per gli alessandrini, scorre quasi in centro.

Nel Novecento era la villeggiatura, il luogo fresco al riparo dalle calde estati di città.

Poi gli anni sono scivolati via veloci come la sua acqua, sono cambiate le abitudini, le persone, ma Tani non si è mai mosso da lì.

In una domenica pomeriggio d’autunno del 1994, esattamente il 6 novembre, ad Alessandria non succede nulla, o quasi…

Pigramente seduta sul divano la ragazza, gioca con il telecomando della tv, le tre reti nazionali, e, un canale dopo l’altro, ecco Telecity, le notizie locali.
Non ama guardare la televisione, ma in quel dopo pranzo grigio e uggioso, questo pare essere l’unico svago, senza sapere che il resto deve ancora arrivare….

Si parla di zone isolate, forse ci sono morti, feriti, persone trasportate sui canotti della Protezione Civile, case irraggiungibili e linee telefoniche interrotte.

Scene di drammi e disperazione, persone che piangono, che cercano i loro ricordi trasportati via con l’acqua, sirene della polizia e dei vigili del fuoco… Continua a leggere “Tani di Cristina Saracano”

Momenti di poesia. Troveremo il coraggio, di Dario Menicucci

Momenti di poesia. Troveremo il coraggio, di Dario Menicucci

troveremo.jpg

Troveremo il coraggio

Precipitano
i giorni

un inarrestabile
e inesorabile
flusso.

Appena è luce
si preparano
le ombre

senza pietà
tramonti
uccidono aurore.

Nell’arco rimasto
osservo
la mia vita

non è lontano
oramai
l’orizzonte.

So che
mi aspetterai
nel suo bagliore

per essere
del tempo
gli ultimi colori.

Avvinghiati
troveremo
il coraggio

Dario Menicucci

Il mistero del barolo, di Giovanni Negri

Alessandria: Venerdì 6 settembre 2019 alle ore 18,00 presso Il Salone di Rappresentanza della Basile, in via Tortona n. 71, Alessandria.si terrà la presentazione del libro di Giovanni NEGRI dal titolo
“IL MISTERO DEL BAROLO – Ma è il Nebbiolo che conquisterà il mondo”
Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee
commenta: “Giovanni NEGRI giornalista e scrittore, è stato segretario del Partito Radicale e Parlamentare Europeo, oggi imprenditore vinicolo
nell’Azienda di famiglia, presenta un libro interessante e singolare con il quale affronta, sotto forma di un vero e proprio romanzo giallo, il mistero per il quale.il valore del vino Barolo si moltiplica in modo esponenziale”.

Presentazione del Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica (Alessandria, 10-13 ottobre) alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Presentazione del Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica (Alessandria, 10-13 ottobre) alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Sabato 31 Agosto 2019 , ore 17.00 – Hotel Excelsior del Lido di Venezia

BANNER INTESTAZIONEBANNER1 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Il Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica, in programma ad Alessandria dal 10 al 13 ottobre, sarà presentato sabato 31 agosto alle ore 17,00 presso la Sala Tropicana 1 – Area Lounge Ente dello spettacolo dell’Hotel Excelsior del Lido di Venezia. Saranno presenti Roberto Lasagna direttore artistico del Festival Adelio Ferrero 2019 Saverio Zumbo curatore sezione video saggi Benedetta Pallavidino comitato scientifico Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica Riccardo Bellini, Valentino Saccà e Elisa Torsiello Staff Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica Ospiti: Paolo Micalizzi e Roberto Pugliese critici cinematografici

BANNER 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Nel corso della conferenza stampa sarà presentato l’intero programma della manifestazione alessandrina dopo le anticipazioni delle scorse settimane dove sono state annunciate le presenze dell’attore Adalberto Maria Merli, Davide Favargiotti montatore del suono David di Donatello 2019, Maurizio Ponzi regista e scrittore, Victor Rambaldi regista e sceneggiatore e Roberto Pugliese critico e scrittore. Paolo Micalizzi e Saverio Zumbo alle ore 17.45 presenteranno i libri “Da Chaplin a Loach. Scenari e prospettive di psicologia del lavoro attraverso il cinema” (edizioni Mimesis) di Roberto Lasagna e “Brividi sul divano. I telefilm di Alfred Hitchcock” (Marietti 1820 editrice) di Beatrice Balsamo e Giorgio Simonelli

Roberto Lasagna direttore artistico del Festival Adelio Ferrero 2019 dichiara “Siamo molto contenti di tornare alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia a presentare il programma del Festival, essere a Venezia conferma la validità del nostro lavoro e il gradimento della cultura cinematografica verso questa manifestazione” Continua a leggere “Presentazione del Festival Adelio Ferrero/Cinema e Critica (Alessandria, 10-13 ottobre) alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia”

Frassineto Po: Sagra del peperone, di Cristina Saracano

Nell’ultima settimana di agosto, si svolgerà a Frassineto Po la tradizionale sagra del peperone, alla sua 46ma edizione.

Questa verdura, ottima da gustare cruda o cotta, va coltivata con amore e passione per soddisfare tutti i palati.

Qui di seguito riporto gli eventi, il 28 agosto, tributo a Ligabue e il 29 spettacolo di musica e ballo con gli Esplosion, inoltre alcune interessanti curiosità sull’ortaggio.

Lipari – Grazia Denaro

15235737103_ee88ced78a_o-1024x657

Tra le Isole Eolie, Lipari è la più estesa, somiglia ad una piccola città, ed è sicuramente il miglior compromesso tra bellezze paesaggistiche, divertimento e comodità.

Vi regalerà non soltanto bellissime spiagge con zone selvagge e incontaminate, ma anche divertimento, arte e cultura.La baia di Marina corta è ricca di localini tipici, bar, ristoranti e gruppi musicali che si esibiscono dal vivo.

L’intera isola è facilmente percorribile con auto o motorino, ma per chi vuole godere dei veri ritmi e dei suoni dell’isola consigliamo la bicicletta.

castello7-e1515260477665

Il territorio di Lipari

L’isola di lipari, distante circa 38 km dalla costa settentrionale della Sicilia, con i suoi 37,6 kmq è l’isola più grande dell’arcipelago delle Eolie. È la seconda isola più vicina al promontorio di Milazzo, preceduta dall’Isola di vulcano dalla quale è divisa da una parte di mare di circa mezzo miglio, conosciuto anche come “bocca di Vulcano”

Come tutte le altre isole dell’arcipelago delle Eolie, è di origine vulcanica, come dimostrato dalla conformazione idrogeologica del territorio che si presenta con coste alte e frastagliate, numerose grotte, faraglioni e “scogli” di origine vulcanica. Continua a leggere “Lipari – Grazia Denaro”

IO LA CUCINO COSI’… LA PANZANELLA

Dalla mia pagina FB: “Nonna Lina vi consiglia”

Siamo in estate, anzi siamo a ferragosto, e quale piatto migliore in queste giornate estive, se non una bella PANZANELLA, ma io oggi vi voglio insegnare una panzanella particolare, che ho scoperto in quel libro favoloso di mia nonna…..io l’ho provata e vi garantisco che è un delizioso piatto unico da gustarsi in riva al mare, o in un verde prato, o comunque anche in casa magari con un ventilatore o condizionatore acceso…..Buon ferragosto amici e buon appetito.

Ingredienti:

400/600 gr di Pane casalingo raffermo
4 o 5 pomodori piuttosto maturi
2 belle cipolle fresche rosse toscane
2 cetrioli
un mazzetto di radicchio da taglio
un finocchietto non tanto grosso
una bella carota
una fetta dal taglio medio di prosciutto crudo saporito
due o tre acciughe sott’olio
una scatoletta di tonno 
tre uova sode
un cucchiaio di capperi
una fetta di formaggio emmental 
strisce di peperone in agrodolce rossi e gialli.
Quattro o cinque foglioline di basilico
un pizzico di peperoncino frantumato
sale 

Tagliate il pane raffermo a fette spesse e queste ritagliatele a grossi dadi, poi mettete il tutto in bagnomaria con acqua preferibilmente fredda. Lasciatelo ben inzuppare per circa 10/15 minuti.
Nel frattempo prendete tutti gli ingredienti (eccetto i peperoni), li pulite, lavate bene le verdure, tagliate a tocchetti il pomodoro, il formaggio, il finocchietto, la carota, i cetrioli, il prosciutto, spezzettate il tonno e i capperi, tagliate in varie parti le uova che avrete precedentemente rassodate e freddate e spezzettate il basilico,e poi mettete tutto in una capiente zuppiera, condite con abbondante olio EVO e unite il peperoncino e il pepe. 
A questo punto strizzate ben bene il pane raffermo, lo sbriciolate come meglio possibile e lo unite alle verdure sopra condite, mescolate bene e con cura, aggiungete ancora un poco di olio EVO, salate e poi come decorazione usate le striscie di peperone giallo e rosso mettendole sopra il composto. Ricoprite con un piatto o carta argentata e mettete in frigorifero. Servite freddo.

ERREBI

Immagine web

 

Eventi d’estate di Cristina Saracano

Decisamente ben riuscita la manifestazione “Notti d’agosto” che si è svolta dal 7 all’11 agosto alla caserma Valfre’ di Alessandria.

Buon cibo nel rispetto della tradizione piemontese: dagli agnolotti, alla trippa e al bollito misto, senza dimenticare un gelato artigianale prodotto da un nome noto da decenni in città, il tutto condito da ottima musica: dallo spettacolo da ballare ed ascoltare della Shary Band, ma anche musica reggae, funky, gli Asilo Republic che hanno proposto la storia della canzone di Vasco e, per finire, gli Utopia, delicati e graffianti allo stesso tempo, hanno chiuso la manifestazione ieri sera.

Il pubblico, sempre molto presente ha dimostrato che la scommessa è stata vinta: valeva la pena organizzare un evento del genere in pieno periodo feriale, in una città a detta di molti poco partecipe, andranno smentiti!

E si pensa già al bis per l’anno prossimo.

Nelle foto: alcuni momenti del concerto degli Utopia.

Grande successo dell’evento “Monleale Calici di Stelle”

Grande successo dell’evento “Monleale Calici di Stelle”

di Pier Calo Lava

Alessandria today: A Monleale Alto (provincia di Alessandria), in Piazza Capsoni, in uno splendido panorama stellato, si è svolta Calici di Stelle all’interno di una ideale vetrina dei vini e dei prodotti tipici locali.

La serata è stata allietata da intrattenimento musicale e spettacolo pirotecnico. L’iniziativa si è svolta il 10 agosto dalle ore 20 fino alle 2 di notte.

L’organizzazione è stata curata dal Comune di Monleale e Città del Vino, tantissimi i prodotti dalle valli tortonesi e non solo che sono stati degustati durante l’evento.

Tra l’altro tipicità di Cascina Galeazzo a Volpeglino, torte di nocciole senza glutine di Ca du Ninein di Acqui Terme, pane Grosso di Tortona, Salame Nobile del Giarolo, formaggio montebore, confetture senza conservanti, frutta pregiata del territorio e birre artigianali.

Alcune foto dell’evento a cura di Stefania Marina…

Selinunte, di Grazia Denaro

xselinunte-1.jpg.pagespeed.ic.tHs1CMNtHU

Selinunte, nel periodo che va dal V al III secolo a.C., è stata un’antica città greca che si trova sul litorale sud-ovest della Sicilia occidentale.

Adesso fa parte del territorio del comune di Castelvetrano, in provincia di Trapani. Il suo Parco Archeologico è il più grande d’Europa. Ma questa località ha anche molto da offrire a chi desidera trascorrere un periodo di vacanza all’insegna del mare e del completo relax. Spiagge incontaminate e una suggestiva Area Protetta Marina.

Oltre alle bellezze paesaggistiche, nella stagione estiva, si ha modo di gustare nei ristoranti lungo il litorale i prodotti tipici e le prelibatezze della cultura gastronomica siciliana.

Ma adesso iniziamo esplorare le bellezze naturali, artistiche e archeologiche di una realtà alquanto suggestiva, come Selinunte.

 

Selinunte è una località molto ricca di storia per via del suo Parco Archeologico che si estende per oltre 1700 km quadrati e ci offre tantissime testimonianze della dominazione greca di cui ha subito l’influenza nell’antichità. Al suo interno, si possono visitare ben 5 templi di cui solo uno è stato ricostruito per intero, il Tempio di Era.
Molti reperti rinvenuti sono stati trasferiti al Museo Archeologico di Palermo. Eccetto la statua di Efebo che è rimasta in zona e può essere visitata al Museo Comunale di Castelvetrano.
Tra i siti di interesse archeologico, che si trovano all’interno del Parco, si segnala l’Acropoli dedicata alle divinità greche. Molto probabilmente in parte era anche abitata durante il periodo di dominazione greco-punico.

Da non perdere anche l’affascinante Malophoros, il santuario di Demetra Malophoros, una divinità al tempo invocata in più aree della Sicilia. Nella collina orientale del Parco si trovano 3 dei più antichi e grandi Templi greci, risalenti intorno alla metà del V secolo a.C..

selinunte-vista-aerea

Parco Archeologico di Selinunte

 

index

Tempio di Demetra

A fijjia du conti e u marinaru

calabrisando

a fijjia du conti e u marinaru

Supra a costa da Scalìa edi arrivatu nu marinaru, stancu i sindi stani dintru u mari. Edi riccu, a stiva chjina i ricchizzi, ma edi sulu e bbellu cumu u suli. Sindi vadi passijiandu ppi i strati du pajisi, ppi truvani a paci dintru u cori sua; edi riccu ma tantu poviru, senza na fimmina ca sindi pijjiadi cura!

“Finalmenti signu turnatu ‘ntra terra mijia, anni e anni a navigari supra ssu bbarcuni, e muni puzzu sbarcani. Hajiu accumulatu tanti ricchizzi, ma cchi mindi fazzu si nun tignu u tesoru cchjiu grandi: na famijjia, na mujjiri e tanti figghji. Scalìa mijia, cumu sini cangiata, nun t’arricurdavu accussini bbella! L’ucchji mijia sunu chjini i chiantu, e u cori mijiu zumbadi forti da cuntentizza”

View original post 1.634 altre parole

Notte Dei Sapori A Oviglio, di Lia Tommi

Notte Dei Sapori A Oviglio
Edizione 2019
Martedì 30 Luglio 2019 -Oviglio (AL)

il 30 luglio 2019 arriverà la terza edizione della Notte di Saporia Oviglio (AL) , una serata gastronomica con bancarelle, musica e spettacoli per le vie del paese.

Musica e spettacoli con:
Beppe Mistretta e i Pezzi di Band
SUPER PAUER TRIO +1
La Fattoria di Maggie
Coro P.VOices
Countryfever Alessandria
Marik

Menù
Aperitivi e antipasti
Aperitivi (Bar della Pro Loco di Ezio Pilati)
Bagna càuda con le sue verdure (NUOVO RISTO LEO)
Carne cruda di Fassona battuta al coltello (Macelleria Guastavigna)
Lumache fritte (La Lumaca Monferrina)
Salumi misti (Salumificio Cereda)
Tris di antipasti piemontesi (Osteria della Luna in Brodo)
Tris di Robiole di Roccaverano (Azienda Agricola Marconi)
Piatti unici
Farinata (La Farinata di Totò)
Pizza (SOMS Oviglio 1873 secondo profilo)
Primi
Cinghialini al burro profumato – agnolottini di cinghiale (Ristorante da Tunon)
Paella (Frissko surgelati – Spaccio Caffè)
Pén al ragù di Oviglio (Associazione Turistica Pro Loco di Oviglio)
Secondi
Cartoccio di frittura (Caffè Alessandrino)
Crema di patate all’olio evo, baccalà mantecato e polvere di olive, capperi e confit (Donatella Bistrot)
Fritto di carne alla campese (Bottega del Maiale)
Guazzetto alla ligure con crostino di pane (Pescheria Gabri)
Hamburger e patatine (Gran Canyon Country Pub)
Salamino della Fraschetta con cipolla di Tropea e crema di peperoni di Carmagnola (Macelleria Balza – “carni d’autore”)
Dolci
Gelati artigianali (Elligroup Gelati e SestoSenso)
Torta di nocciole (Azienda Vitivinicola Pierangelo Iglina)
Bevande
Birra al cardo gobbo di Nizza (La Lumaca Monferrina)
Birre alla spina (Gran Canyon Country Pub)
Vini (Azienda Vitivinicola Pierangelo Iglina)