Italia al voto. Incontro il 13 febbraio in Università

Il DiSEI organizza a Novara un evento aperto a tutti per illustrare le novità del sistema elettorale in vista del voto del 4 marzo

QUANDO::

13/02/2018 –

da 17:30 a 19:30

Martedì 13 febbraio 2018 il Dipartimento di Studi per l’economia e l’impresa dell’Università del Piemonte Orientale ospiterà un incontro volto a illustrare i contenuti del Rosatellum, la nuova legge elettorale. L’obiettivo è quello di chiarire le novità introdotte dalla Legge n. 165 del 3 novembre 2017 in vista delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo che determineranno la nuova composizione del Parlamento.L’evento, rivolto a tutta la cittadinanza e a studenti e docenti dell’Università del Piemonte Orientale, si terrà in aula CS03 (Complesso Universitario “Perrone”, Via Perrone 18 a Novara), dalle 17.30 alle 19.00. Continua a leggere “Italia al voto. Incontro il 13 febbraio in Università”

VACANZE: LA SICILIA META DI VACANZE ESTIVE, MA NON DI VACANZE BREVI

Immagine 3333333333333

In estate le mete preferite per le vacanze lunghe sono Emilia-Romagna (13,6%) e Puglia (12,4%), cui si aggiungono la Toscana (10,2%) e le due Isole: Sardegna (8,8%) e Sicilia (7,5%). Per le vacanze brevi al primo posto c’è la Toscana (15,0%), seguita da Lombardia e Lazio (9,8%). Nel 2017 si stima (ISTAT) che il numero complessivo di viaggi con pernottamento effettuati dai residenti in Italia sia pari a 66 milioni e 347 mila, valore in leggera crescita rispetto al 2016 come risultato di un aumento dei viaggi per vacanza (+1,3 milioni) e una netta diminuzione dei viaggi di lavoro (-1 milione).
Rispetto al 2016 la durata media dei viaggi aumenta lievemente e si attesta a 5,8 notti (6 per quelli di vacanza e 3,5 per quelli di lavoro), per un totale di circa 383 milioni di pernottamenti (+7,7%).
Continua a leggere “VACANZE: LA SICILIA META DI VACANZE ESTIVE, MA NON DI VACANZE BREVI”

+Europa con Emma Bonino: presentazione dei candidati ad Alessandria

download

Giovedì 15 febbraio alle 12 presso la Casa di Quartiere in via Verona 116 si terrà la conferenza stampa di presentazione dei candidati alle prossime elezioni politiche della lista “+EUROPA CON EMMA BONINO”.

Interverranno:

Carmelo Palma – candidato capolista al Senato

Antonella Soldo – candidata capolista alla Camera

Igor Boni e Beatrice Pizzini – candidati alla Camera dei Deputati

Comitato +EUROPA di Alessandria

Casale Monferrato Capitale della Cultura 2020: anche il comico Giovanni Storti sostiene la sua candidatura

24584Di Maria Luisa Pirrone

L’attesa proclamazione della Capitale italiana della Cultura 2020 si avvicina: il 16 febbraio sapremo quale delle 10 finaliste otterrà il prestigioso titolo. Nella Top Ten brilla anche Casale Monferrato, unica rappresentante piemontese, che gareggia insieme a Agrigento, Bitonto, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso.

La vincitrice riceverà un milione di euro, ed è inutile dire che una tale cifra potrebbe davvero fare la differenza in un territorio come il Casalese che negli ultimi anni sta puntando tutto sulla rinascita. Continua a leggere “Casale Monferrato Capitale della Cultura 2020: anche il comico Giovanni Storti sostiene la sua candidatura”

MIA ANIMA, di Gerardina Carnicella

MIA ANIMA

di Gerardina Carnicella

MIA ANIMA

Lascia che sia il cuore
a sognare l’amore .
Anima bella
prendi per mano
il mio cuore .
conducilo nel limbo
Dell’Amore.
O nel labirinto
d’una passione .
O semplicemente in
un sogno.
Non cercare il mio dolce
tormento che ha stregato
il mio cuore .
Ora infiamma
i miei sensi .
Ardi nelle vene ,
dove una stilla del
mio sangue,
sé posata ardente ,
su l’anima mia .
Laasciami solo
un’istante
di questo
meravigliiso
sentimento ,
che m’ha stregato ..
… L’ ANIMA ..
…GC. ..

GELOSIA, di Antonella Ariosto

GELOSIA

di Antonella Ariosto

GELOSIA

Non ha spine
non ha aculei
ne lame affilate
ma ti ferisce
ti addolora
e ti devasta
come un uragano.
Cerchi di controllare
il forte urto
che dentro ti scoppia
e tremi e gemi
senza piu’ controllo.
E’ la paura immensa
di perdere chi ami.
E’ la paura di capire
di non essere essenziale.
Parole amare
che dal passato
ossessive risuonano.
Parole
che non posso dimenticare
quando la notte
avvolge i miei pensieri
e li manda in frantumi.
Bagliori carichi d’amore inutile.
Antonella A.

Imm dal web

Domenica i calciatori dell’Alessandria scenderanno in campo indossando un Borsalino

UYOIH2HI2840-kXWG-U11012157471760CrE-1024x576@LaStampa.it

La società sportiva del presidente Di Masi ha aderito alla campagna lanciata da La Stampa per i dipendenti della storica manifattura dichiarata fallita, ma che continua a fare utili

In segno di vicinanza con i 124 dipendenti della storica manifattura di Spinetta Marengo, ma anche un modo per risvegliare l’orgoglio di tutta la città: domenica i grigi dell’Alessandria scenderanno in campo indossando un cappello Borsalino. Lo faranno – per la prima volta nella storia – allo stadio Moccagatta nella gara del campionato contro il Siena (si gioca alle 14,30), quinta giornata di ritorno della serie C. Così la società del presidente Luca Di Masi ha deciso di unirsi alla campagna #saveBorsalino, lanciata da La Stampa, che ha già raccolto oltre centoventi illustrazioni dall’Italia e dall’estero dedicate alla fabbrica di cappelli più famosa al mondo.  Era stata la stessa società grigia, lo scorso 23 dicembre nella gara casalinga contro il Pontedera, a invitare i propri tifosi a presentarsi al Moccagatta sfoggiando un Borsalino, come accadeva nello stesso stadio negli anni ’30. Un modo per dimostrare attaccamento alla città e all’azienda, fra i marchi storici del Made in Italy, dichiarata fallita dal tribunale ma che continua a fare utili.

http://www.lastampa.it/2018/01/30/edizioni/alessandria/domenica-i-calciatori-dellalessandria-scenderanno-in-campo-indossando-un-borsalino-edE3u8uxHiIiYAkc9sFEuI/pagina.html

 

Romano Prodi, ospite ad Alessandria, parla di Africa: “La politica è fiducia e continuità”, anche in campo internazionale

download (1)

di Maria Luisa Pirrone

Alessandria

Quale futuro si prospetta per l’Africa e che tipo di contributo può offrire l’Europa in questo senso?

Di questo vasto e complesso tema ha parlato in Alessandria Romano Prodi, ospite il 25 gennaio dell’Associazione Cultura e Sviluppo.

Prodi, già Presidente del Consiglio e della Commissione europea, dal 2008 al 2014 ha presieduto il Gruppo di lavoro Onu-Unione Africana sulle missioni di peacekeeping, ed è attualmente Presidente della Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli. Continua a leggere “Romano Prodi, ospite ad Alessandria, parla di Africa: “La politica è fiducia e continuità”, anche in campo internazionale”

UN SICILIANO DI BARCELLONA P.G. SFILA PER DOLCE E GABBANA

Milano, 15/01/2018 – Da Barcellona Pozzo di Gotto a Milano. Enrico Maria Valenti ha realizzato il suo sogno. È diventato uno dei modelli più richiesti nel prestigioso mondo della maison della moda internazionale. E’ stato scelto da uno degli stilisti più in quota “Dolce e Gabbana”, per sfilare in occasione della fashion week domani alla rinascente di Milano. Il suo percorso, nel mondo della moda inizia quasi un anno fa quando si è aggiudicato un posto prestigioso a Milano, alla finale di Elite Model Look 2017,la competizione riservata agli aspiranti modelli d’Italia. Bello come il sole, dal profilo greco il ragazzo ha folgorato il mondo della moda, il giovane modello siciliano ha già lavorando per Versace, Prada, Michael Korse.La sua caratteristica? Calamita l’attenzione con un sorriso ammaliante ed uno stile unico. Valenti, dalla forte personalità, domina la passerella indossando il fascino che lo contraddistingue. “Sono orgoglioso del traguardo raggiunto. Continua a leggere “UN SICILIANO DI BARCELLONA P.G. SFILA PER DOLCE E GABBANA”

La sfida europea 

di Cristina Saracano

foto di Lia Tommi

Daniele Capezzone, autore di Brexit, La sfida europea, ha presentato questo pomeriggio il suo libro ad Alessandria, via Tortona 71, ospite di Libera Mente, laboratorio di idee. 

Intervistato da Fabrizio Priano, con lui nella foto, ha spiegato che se la Gran Bretagna se ne va dall’Europa, è un problema per tutta l’Europa.

In questa nazione il tempo di attesa per trovare un lavoro è di circa tre giorni, negli ultimi cinque anni si sono creati più posti occupazionali che in qualsiasi altro stato dell’Unione europea.

Bisogna essere uniti, ma non stare sotto una sola forza, perché, spiega Capezzone, facendo una simpatica similitudine,”Non tutti possono indossare lo stesso vestito, ci sono persone a cui sta largo e altre a cui sta stretto”. Questo vale anche per un’unione di stati.

Inoltra elogia l’Italia e gli italiani, sempre troppo impegnati ad autocriticarsi.

“In Italia sette persone su dieci sono proprietarie di casa e hanno piccoli risparmi in banca. In Italia ci sono piccole e medie imprese straordinarie.”

La Gran Bretagna,  sostiene inoltre, dal 2019, potrà scegliere di essere libera di uscire dall’Europa, ma di continuare a commerciare con lei.

I grossi problemi da risolvere all’interno dell’Unione, sono, secondo Capezzone: l’immigrazione clandestina e il terrorismo, per risolverli occorre essere organizzati.

Per concludere, ci ricorda che Andreotti nel 1989 non era così entusiasta della caduta del muro di Berlino, forse perché temeva una presa di posizione tedesca.

Dopo questo interessante dibattito culturale, vorrei anche spendere due parole sull’ottimo servizio di apericena a buffet che ci è stato offerto.

Perché anche il cibo è cultura.

E la cucina italiana è un’eccellenza.

MERCOLEDI’ DEL CONSERVATORIO: LA 26° EDIZIONE

294195_orig

Di Maria Luisa Pirrone

Il 17 gennaio tornano i Mercoledì del Conservatorio, un atteso appuntamento che ormai da 26 anni permette agli alessandrini di gustare dell’ottima musica, classica non solo, in modo totalmente gratuito e nell’elegante scenario di Palazzo Cuttica, sede tra le altre cose del Conservatorio stesso.

Dopo il concerto d’inaugurazione del 13 dicembre, che quest’anno ha visto l’alternarsi di sax, clarinetti e cornamuse con il gruppo “Atipico4”, il cartellone riprende con i seguenti appuntamenti, tutti alle ore 17 presso l’Auditorium Pittaluga del Palazzo, in via Parma 1: il 17 gennaio si esibiranno Sara Terzano e Silvia Leggio, rispettivamente all’arpa e al pianoforte; il 24 gennaio Renato Donà e Giacomo Battarino, violino e pianoforte; il 7 febbraio alla chitarra Domenico Savio Mottola, vincitore del Premio delle Arti 2017; il 21 febbraio la “8celli Orchestra” Carlo Coccia e il soprano Manuela Bisceglie; il 7 marzo i “Pa.Ri.Gi.”, un trio di saxofoni composto da Gloria Passoni, Simone Rinaldi e Giulio Gianì; il 28 marzo Andrea Carcano al pianoforte sarà preceduto e introdotto dal Coro della Scuola di Musica per Adulti e dagli allievi delle classi di clarinetto, trombone, percussione e organo, diretti dal Maestro Giovanni Cestino; l’11 aprile sarà la volta di Letizia Romiti all’organo; il 18 aprile Pasquale Vitale alla chitarra, e infine il 9 maggio si chiuderà con Rocco Parisi e Fiorenza Bucciarelli, al clarinetto e al pianoforte.

La formula vincente di questi incontri musicali, già sperimentata da tempo con ottimo riscontro di pubblico, alterna musicisti già affermati, professori e vincitori di premi agli studenti dello stesso Conservatorio, un modo intelligente sia per farli conoscere sia per far sperimentare loro l’emozione della performance dal vivo.

AL TEATRO ROMUALDO MARENCO

 

PRIME RAPPRESENTAZIONI

La prima opera è diretta, per la parte musicale, dal maestro Nicolò Uccelli, direttore dell’orchestra al Carlo Felice in Genova, mentre, per le successive, è direttore il maestro Giuseppe Savio di Novi. Primo violino e direttore d’orchestra: Emanuele Preve. «Per la stagione sono stati scritturati i tenori Gaetano Arigotti e Fortunato Lodi, la prima donna Desiderata Berancourt, la prima donna contralto Luigia Olivieri, il primo basso Carlo Ottolini, il primo tenore e superiore Michele Novaro, la prima donna e superiore Rosa Olivieri, il primo basso e superiore Francesco Leonardi.I coristi sono istruiti e diretti dal maestro Federico Dolce.

Li abbiamo trovati in una vecchia carta: Bartolomeo Maida, Giovanni Battista Dellachà, Paolo Motta, Lorenzo Borghero e Francesco Borghero. E su altra vecchia carta compaiono i nomi di quelli che debbono essere stati gli orchestrali della memorabile inaugurazione: Paolino Cavallo, Repetto, Luigi Frisone, Ambrogio Carbonara (violini), Cabella (clarinetto), Giovanni Battista Demicheli (flauto), Antonio Gastaldi e Reta (contrabbassi), Pallavicini (gran cassa) e, altro violino, Massa. Continua a leggere “AL TEATRO ROMUALDO MARENCO”

Novità in Biblioteca, di Cristina Saracano

DSC_0380

di Cristina Saracano

foto di Enrico Barbetti

Da un paio di mesi presso la Biblioteca Civica di Alessandria “Francesca Calvo” sono utilizzabili alcuni PC comprensivi di pacchetto CS6 (Creative Suite 6) ovvero con la possibilità di utilizzare programmi per editing di foto e video. L’accesso a tali sistemi è libero e gratuito per i maggiorenni tesserati, per i minorenni occorre un’autorizzazione dei genitori.

Oltre a questo la Biblioteca offre: la possibilità di leggere e consultare un quotidiano in forma digitale, il prestito e la consultazione di numerosi libri anche di nuova pubblicazione.

Inoltre fino al 30 gennaio è possibile visitare una mostra riguardante alcune opere pittoriche dell’artista bielorusso Marc Chagall arricchita da un’installazione multimediale.

Per informazioni consultare il sito http://www.cultural.it/biblioteca/info.asp

DSC_0382DSC_0384 (2)

di Cristina Saracano

foto di Enrico Barbetti

Domenica al museo: e io non pago!

1475233708009_banner-domenica_1

di Maria Luisa Pirrone. Alessandria

Il 7 gennaio ritorna “Domenica al museo”, l’iniziativa del Mibact che permette l’ingresso gratuito ogni prima domenica del mese in oltre 450 tra musei, siti archeologici e monumenti su tutto il territorio nazionale.

Nella nostra provincia sarà possibile visitare, tra gli altri, il Forte di Gavi e la città romana di Libarna. Grazie alla fortunata posizione geografica di Alessandria, inoltre, si possono facilmente raggiungere Milano, Torino o Genova e godere di splendidi tesori a due passi da casa.

Solo per fare qualche esempio, a Torino si potranno ammirare Palazzo Carignano, i Musei reali, la città romana, la Villa della Regina e il Castello Ducale di Aglié; a Milano il Castello Sforzesco, il Cenacolo Vinciano, la Pinacoteca di Brera, la Galleria d’Arte moderna e il Museo del Novecento; a Genova il museo di Palazzo Reale e la Galleria nazionale di Palazzo Spinola. Continua a leggere “Domenica al museo: e io non pago!”