TORTONA AVVICINA GLI STUDENTI AL TERRITORIO ATTRAVERSO L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO.

TORTONA AVVICINA GLI STUDENTI AL TERRITORIO ATTRAVERSO L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO.

Una storica azienda Tortonese, la Fia-Trac, venerdì scorso ha aperto le porte e accolto diverse classi del Liceo G.Peano, nell’ambito dell’iniziativa promossa da Confindustria Alessandria in occasione della Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese.

Giovani e imprese

Tra i presenti all’evento esponenti di Confindustria, Tiziano Maino, in rappresentanza della Piccola Industria, Paolo Bastianello, coordinatore nazionale del gruppo “Made In”, il Sindaco di Tortona Gianluca Bardone e il Vice Sindaco Marcella Graziano, la Dirigente scolastica Maria Rita Marchesotti.

Ai ragazzi degli ultimi anni del  Liceo è stata offerta un’ulteriore occasione per conoscere una delle aziende più rappresentative del nostro territorio, approfondire le dinamiche del mondo del lavoro e comprendere quali opportunità la realtà Tortonese possa offrire a chi si approssima a scelte importanti per il futuro.

Si conferma quindi l’attenzione e la progettualità che Tortona, in collaborazione con tante altri enti pubblici e privati, anche a livello Provinciale, sta concretizzando per accostare con consapevolezza gli studenti al mondo del lavoro e al sistema economico produttivo che fa parte della realtà tortonese, valorizzando lo strumento-risorsa dell’alternanza scuola lavoro. Continua a leggere “TORTONA AVVICINA GLI STUDENTI AL TERRITORIO ATTRAVERSO L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO.”

IO LAVORO, le dichiarazioni di Gianfranco Cuttica di Revigliasco e Mattia Roggero

IO LAVORO, le dichiarazioni di Gianfranco Cuttica di Revigliasco e Mattia Roggero

io 1a lav IMG_9878io 1aa lav IMG_9882

Alessandria: “IO LAVORO torna per il terzo anno consecutivo ad Alessandria per offrire opportunità concrete di incontro tra domanda e offerta di lavoro, con un  format di successo che offre la possibilità di conoscere il mondo aziendale con approfondimenti e workshop dedicati non solo a chi ha terminato il percorso di studi, ma anche agli studenti degli ultimi anni di scuola superiore. Quest’anno abbiamo ben 82 aziende del territorio che presenteranno la propria realtà aziendale e offriranno opportunità di inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro. Oggi il mercato richiede figure altamente specializzate, con profili qualitativamente elevati. Infatti accade che ci siano posti di lavoro vuoti perché spesso le imprese non riescono a trovare le persone giuste, con le competenze necessarie, settorialmente tarate per le loro esigenze di mercato. Il dialogo fra domanda e offerta è fondamentale per mettere in rete profili richieste e le competenze e garantire uno sviluppo deciso del mercato del lavoro e di conseguenza della nostra economia”.

Gianfranco Cuttica di Revigliasco

Sindaco di Alessandria

“IO LAVORO è un importante momento di raccordo fra la domanda e l’offerta, particolarmente significativo per i giovani e per il nostro territorio. Il Comune di Alessandria e gli altri Enti che hanno una veste strategica, non possono sottrarsi al loro ruolo di facilitatori nell’incontro fra il mondo dell’impresa e quello dei lavoratori, per favorire l’impiego di professionalità selezionate che diano impulso allo sviluppo ed alle attività produttive della nostra realtà territoriale. L’edizione alessandrina 2017 della manifestazione ha avuto un’ottima ricaduta occupazionale con il 45,5 % dei partecipanti che ha avuto un’opportunità di lavoro e il 93 % dei contratti nel territorio alessandrino: sono dati importanti che danno concretezza alle politiche attive del lavoro che devono essere un impegno delle Amministrazioni pubbliche, in particolar modo quando hanno una ricaduta positiva sul proprio ambito territoriale”.

Mattia Roggero

Assessore alle Politiche del Lavoro

ACQUA: territorio, sindaci e gestori sulla PdL Daga

ACQUA: territorio, sindaci e gestori sulla PdL Daga

Disposizioni in materia di gestione pubblica e partecipativa del ciclo integrale delle acque

Incontro 23 novembre 2018 – ore 16:00

Gruppo AMAG – Via Damiano Chiesa, 18 – Alessandria

Amag copia

La Proposta di Legge AC 52, che vede come prima firmataria l’On. Federica Daga, interviene sulla disciplina delle gestioni del servizio idrico, introducendo un radicale ridisegno sia del governo del settore che dell’attuale assetto industriale.

Il principio ispiratore è un ritorno alla gestione diretta da parte dei comuni, rilanciando il modello dell’azienda speciale trasformando le società per azioni e a responsabilità limitata (a totale o parziale controllo pubblico) in enti di diritto pubblico.

Il percorso di integrazione delle gestioni locali, avviato dal 1994 con la Legge Galli e finalizzato alla sostenibilità territoriale ed economica del servizio idrico integrato, con la definizione degli Ambiti Territoriali Ottimali e il sostegno ad aggregazioni industriali dei soggetti gestori subirà un cambiamento radicale, visto che il PdL prevede, che i comuni fino a 5.000 abitanti (quasi il 70% del totale in Italia) siano chiamati a gestire in maniera autonoma l’intero servizio. Continua a leggere “ACQUA: territorio, sindaci e gestori sulla PdL Daga”

Le imprese della rete Alessandria Sustainability Lab presentano ufficialmente i risultati delle attività del 1° anno

Le imprese della rete Alessandria Sustainability Lab presentano ufficialmente i risultati delle attività del 1° anno

Aziende di varie dimensioni e settori hanno co-progettato e realizzati varie iniziative di Sostenibilità a beneficio di altri soggetti del territorio, in attuazione degli obiettivi di Agenda 2030. Le esperienze pratiche saranno presentate al Forum pubblico il 21 novembre in Confindustria Alessandria.

Schermata 2018-11-18 a 12.40.35

Il Forum pubblico di presentazione delle attività 2018

Il 21 novembre prossimo, presso la sede di Confindustria Alessandria (Sala Convegni) dalle ore 14.30 alle ore 17.30 si svolgerà il 1° Forum di Alessandria Sustainability Lab.

La rete è un nuovo laboratorio di imprese del territorio alessandrino, impegnate a promuovere attività di confronto, dialogo e co-progettazione su temi di sostenibilità d’impresa e in attuazione dell’Agenda 2030 ONU e i suoi 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs). Il Laboratorio, al suo primo anno di attività, è composto attualmente da imprese di varie dimensioni (micro, piccole, PMI e Grandi) e di vari settori industriali: Gruppo Amag, APS, Gruppo Franzosi, Gruppo PPG, Gruppo Roquette. Continua a leggere “Le imprese della rete Alessandria Sustainability Lab presentano ufficialmente i risultati delle attività del 1° anno”

Confindustria Alessandria e Confagricoltura Alessandria insieme per il Pmi Day 2018, un grande successo

Confindustria Alessandria e Confagricoltura Alessandria insieme per il Pmi Day 2018, un grande successo

Oltre 320 persone, di cui 245 provenienti da scuole, hanno partecipato in provincia di Alessandria al Pmi Day 2018, visitando le aziende coinvolte nell’evento organizzato da Piccola Industria di Confindustria in collaborazione con le Associazioni del Sistema, e svoltosi questa mattina, 16 novembre.

PMI DAY IN CENTRALE DEL LATTE DI ALESSANDRIA E ASTIpmi FIATRAC1

Gli incontri su tutto il territorio nazionale dedicati in particolare a studenti e insegnanti delle scuole medie e superiori, ma aperti anche al pubblico, hanno mostrato come nelle passate edizioni un grande interesse e un’ampia partecipazione. Basti pensare che in tutta Italia hanno partecipato circa 42.000 giovani. Un risultato davvero significativo per la nona edizione della Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese.

Raccontare le imprese, il loro ruolo produttivo e sociale, mostrare come nasce un prodotto, come si trasforma un progetto ed evidenziare l’impegno imprenditoriale sono stati gli obiettivi condivisi dagli organizzatori. A livello locale l’iniziativa è stata realizzata dalla Piccola Industria di Confindustria Alessandria, e anche quest’anno, per le visite nelle aziende agroalimentari, in collaborazione con Confagricoltura Alessandria. Continua a leggere “Confindustria Alessandria e Confagricoltura Alessandria insieme per il Pmi Day 2018, un grande successo”

Un importante accordo per la messa in sicurezza idrica della Valle Bormida, di Lia Tommi

Alessandria, 16 novembre 2018

Valle Bormida, siglato protocollo di intesa per la messa in sicurezza idrica.
Entro il 2020 saranno realizzati a Ponzone il raddoppio dell’invaso e le opere collegate. Investimenti per 2 milioni di Euro, di cui oltre la metà finanziati dallo Stato.

In Valle Bormida è ancora nitido il ricordo della crisi idrica vissuta nell’estate 2017, ma oggi grazie a un protocollo di intesa vengono poste le basi per la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico del Comune e dei paesi limitrofi.
Egato6, l’organismo competente della gestione delle risorse idriche dell’alessandrino, il Comune di Ponzone e AMAG Reti Idriche hanno sottoscritto, infatti, l’impegno a realizzare un secondo invaso di accumulo in località Bric Berton, in prossimità dell’invaso già esistente, e ad adeguare la rete di approvvigionamento dalla località Veirera (presso il monte Beigua) fino al bacino di raccolta (Bric Berton).

L’investimento sarà pari a 2 milioni di euro, di cui 1.300.000 finanziati dallo Stato, grazie alla Deliberazione con cui il Consiglio dei Ministri, in data 22 febbraio 2018, ha dichiarato lo stato di emergenza della provincia di Alessandria. I restanti fondi saranno messi a disposizione da AMAG Reti Idriche e Egato6 e Unioni Montane.
La progettazione e la fase di realizzazione delle opere saranno a cura di AMAG Reti Idriche, in collaborazione con il Comune di Ponzone, che si impegna a fornire la necessaria documentazione e a concedere le autorizzazioni del caso.
Il termine dei lavori è previsto entro la fine del 2020. Continua a leggere “Un importante accordo per la messa in sicurezza idrica della Valle Bormida, di Lia Tommi”

Ilaria e Solvay fra scuola e azienda (con contratto): la prima sperimentazione di apprendistato duale nel mondo della chimica, con il ‘Sobrero’ di Casale sempre protagonista

Ilaria e Solvay fra scuola e azienda (con contratto): la prima sperimentazione di apprendistato duale nel mondo della chimica, con il ‘Sobrero’ di Casale sempre protagonista

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Una passione declinata prima con lo studio e poi con il lavoro. Con una particolarità. Studio e lavoro assorbono totalmente le giornate: tre giorni a scuola e tre in azienda. Succede a Spinetta Marengo, all’interno del polo chimico Solvay Specialty Polymers. Dove Ilaria Mercadante (nata a Spinetta Marengo), studentessa del quinto anno (indirizzo chimico) all’istituto tecnico industriale ‘Ascanio Sobrero’ di Casale Monferrato, è stata assunta con un contratto di lavoro per la durata dell’intero anno scolastico.

Ilaria, da ottobre, lavora e studia, alternando le giornate fra la scuola e il laboratorio fluidi della Solvay dove è stata inserita come analista e seguita dalla tutor, Silvia Rossi che è la responsabile del laboratorio.

È la prima sperimentazione, all’interno della business unit che fa capo alla multinazionale belga, dell’apprendistato duale. Ed è anche una delle prime esperienze sia in provincia di Alessandria, sia in Piemonte. Continua a leggere “Ilaria e Solvay fra scuola e azienda (con contratto): la prima sperimentazione di apprendistato duale nel mondo della chimica, con il ‘Sobrero’ di Casale sempre protagonista”

Gioielli creati con il cuore: John FrancescatoFJ, di Lia Tommi

L’imprenditore dei gioielli creati con il cuore John FrancescatoFJ ,di Francescato John.

Un imprenditore intraprendente con l’arte nel sangue, nella testa e nelle mani, una vocazione nata sin da ragazzino.

La sua arte punta ad instaurare un dialogo tra il dentro (il cuore) e il fuori (l’arte che prende forma)… cammina verso la ricerca di nuovi spazi e materia dando vita a gioielli unici attraverso l’innovazione, tecnologia, dinamicità, modernità, professionalità e abilità manifatturiera…dal disegno al progetto, alla perfezione del prodotto finito. Crea vuoti dove lasciare entrare luce bianca…

Dietro un imprenditore c’è un uomo, sensibile e determinato… ha saputo costruire un grande team di collaboratori i quali lavorano artigianalmente creando valore con il cuore.“I valori sono come le impronte digitali, sono diverse per ognuno di noi e le lasciamo ovunque andiamo.”

Pernigotti. Fornaro (LeU): grave assenza proprietà turca al tavolo crisi

Pernigotti. Federico Fornaro (LeU): grave assenza proprietà turca al tavolo crisi

“ L’assenza della proprietà turca al tavolo di crisi convocato al Ministero dello Sviluppo Economico è stato un segnale negativo e sbagliato.

Federico Fornaro

La risposta unitaria delle istituzioni, dei sindacati e della politica a difesa del mantenimento dello stabilimento della Pernigotti a Novi Ligure e il rifiuto del piano di terziarizzazione della produzione rappresenta, invece, un punto di partenza per una trattativa che consenta di difendere i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori che non possono essere chiamati a pagare il conto della fallimentare gestione imprenditoriale del gruppo Toksoz negli ultimi cinque anni.

La Pernigotti ha bisogno di investimenti e di un serio piano industriale. Se il gruppo turco non intende rilanciare la Pernigotti e lo stabilimento di Novi Ligure passi la mano a imprenditori che si dimostrino concretamente interessati a farlo”.

Lo scrive in una nota il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

Pernigotti: Federico Fornaro, tavolo di crisi importante ma non basta

Pernigotti: Federico Fornaro, tavolo di crisi importante ma non basta

(ANSA) – ROMA, 14 NOV – “Il tavolo di crisi convocato per domani 15 novembre 2018 e’ importante, ma non basta. Nel caso della Pernigotti non ci troviamo davanti ad un gruppo imprenditoriale ma ad un gruppo di “prenditori”, che sta cercando di prendere il meglio dalla produzione del territorio e portarsi via il marchio fondato nel 1860″.

Federico Fornaro

Lo afferma in Aula il capogruppo di LeU Federico Fornaro replicando alla risposta del ministro Di Maio all’interrogazione di Liberi e Uguali sulla Pernigotti.

“E’ importante – prosegue Fornaro – che la cassa integrazione venga erogata non per chiusura dell’azienda ma per ristrutturazione, che consente maggior tempo e una possibile via d’uscita: la vendita dell’azienda a un vero imprenditore.

L’esternalizzazione, la terziarizzazione e’ fumo negli occhi e non salvaguarda il rapporto con il territorio che in questo caso vede la Pernigotti attiva da piu’ di un secolo. Sulla salvaguardia del made in Italy LeU e’ disponibile a lavorare su una legge che vada nella direzione di legare i marchi storici al territorio: cioe’ l’uso del marchio legato al mantenimento dell’unita’ produttiva sul territorio a cui e’ storicamente legato.

Credo che questo sia un terreno su cui ci possa essere una convergenza larga nella valorizzazione del Made in Italy ma soprattutto della salvaguardia della dignita’ dei lavoratori. Nei giorni scorsi mi sono recato allo stabilimento di Novi Ligure ed e’ stata una grande lezione di dignita’. Dobbiamo fare di tutto per dare una risposta che sia all’altezza di quella lezione”, conclude Fornaro.(ANSA).

Rocchino Muliere: Pernigotti, la seduta del Consiglio Comunale aperto

Pernigotti, la seduta del Consiglio Comunale aperto

Novi Ligure: «La straordinaria partecipazione a questa serata testimonia ancora una volta il grande cuore della nostra città. È evidente il forte segno di solidarietà espresso per i lavoratori della Pernigotti, così come l’affetto per un marchio storico non solo per il nostro territorio, ma per il Paese intero. In questo momento mi sento particolarmente orgoglioso di essere novese».

novi-ligure11

Così il Sindaco, Rocchino Muliere, ha ringraziato le centinaia di persone presenti al termine del Consiglio Comunale aperto che si è tenuto ieri sera al Museo dei Campionissimi.

La seduta è iniziata proprio con il saluto del Sindaco ai lavoratori dell’azienda e al Commendator Stefano Pernigotti: «Un imprenditore gentiluomo, sempre attento all’azienda e ai suoi dipendenti. So che questa vicenda lo addolora molto».

Come già affermato nei giorni scorsi, Muliere ha definito inaccettabile la decisione del gruppo turco Toksoz di chiudere l’attività dello stabilimento novese: «Vogliamo conoscere esattamente qual sia la situazione economica dell’azienda. Il tracollo della Pernigotti è inspiegabile considerando che altre industrie dolciarie del territorio continuano a fare profitti e ad assumere personale». Continua a leggere “Rocchino Muliere: Pernigotti, la seduta del Consiglio Comunale aperto”

AMAG e CISSACA sperimentano nuove forme di welfare, di Lia Tommi

Alessandria: AMAG e CISSACA sperimentano nuove forme di welfare.
Al via uno sportello per i dipendenti del Gruppo e percorsi di inclusione.

Gruppo AMAG e Consorzio Intercomunale Servizi Socio Assistenziali Comuni dell’Alessandrino (CISSACA) hanno siglato oggi l’accordo per la realizzazione di Percorsi di Attivazione Sociale Sostenibile (P.A.S.S.) e percorsi di reinserimento lavorativo, che vedrà impegnate le due realtà nella sperimentazione di nuovi modelli di welfare.

Alla base della convenzione, unica nel suo genere per l’alessandrino, ci sono la volontà del Consorzio di rinnovare gli strumenti di aiuto in favore dei soggetti fragili del territorio, attraverso l’avvio di percorsi di reciprocità tra pubblico e privato, e il desiderio del Gruppo AMAG di sviluppare nuove politiche interne, in linea con il piano di welfare aziendale, avviato ad aprile 2017 per il miglioramento del benessere dei dipendenti.

L’accordo corre su questi due binari e prevede una duplice azione:
– l’attivazione in via sperimentale, presso le sedi delle società del gruppo AMAG, di uno sportello ad hoc con la presenza di due operatrici del CISSACA che due giorni al mese, il mercoledì dalle 12 alle 14, saranno a disposizione dei dipendenti del Gruppo, al fine di affrontare eventuali problematiche sociali e familiari. Lo sportello sarà attivo presso la sede di AMAG Ambiente, in viale Teresa Michel, e nella sede centrale del Gruppo, in via Damiano Chiesa. L’attività comincerà domani, mercoledì 14 novembre, in AMAG Ambiente.
– il riconoscimento da parte di AMAG di un contributo economico pari a 36 mila euro al CISSACA, per la realizzazione di Percorsi di Attivazione Sociale Sostenibile (P.A.S.S) e tirocini di inserimento/reinserimento lavorativo, anche presso la stessa Amag
Il Consorzio sarà responsabile della scelta dei soggetti fragili o in stato di bisogno da inserire nei percorsi, con l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale, la promozione dell’autonomia personale e la valorizzazione della capacità dell’assistito.

“Con questa iniziativa – afferma il Presidente Paolo Arrobbio – rinnoviamo quell’impegno che portiamo avanti, da sempre, con senso di responsabilità: reinvestire gli utili in azioni di sostegno al territorio e nella cura delle nostre persone. L’accordo con il CISSACA dà concretezza a questa nostra filosofia operativa e siamo certi produrrà gli effetti positivi che oggi ci attendiamo, con entusiasmo”.

“Da tempo il nostro slogan ‘responsabilità sociale in azione’ è diventato uno stile di azione sia all’interno, che all’esterno del Gruppo – sottolinea l’Amministratore Delegato AMAG Mauro Bressan. Siamo felici di dare un ulteriore impulso in questa direzione e di collaborare con il Consorzio, da sempre in prima linea nella lotta al disagio, generando una ricaduta positiva anche per i nostri dipendenti”.

“Oggi è un giorno molto importante, si concretizza l’inizio di un percorso voluto fortemente dal nuovo consiglio di amministrazione – commenta il Presidente del CISSACA Giovanni Ivaldi. Desideriamo promuovere un modello innovativo di welfare, un approccio di “comunità”, basato su un patto sociale forte e condiviso, che coinvolga tutte le realtà del nostro territorio, in particolare le aziende, con una responsabilità consapevole della cittadinanza. Investiamo in una ‘contaminazione’ positiva e proficua tra il settore pubblico, quello privato e il terzo settore.”

Alla firma erano presenti anche l’Ing. Fiorenzo Borlasta, Amministratore Unico di AMAG Ambiente che si è detto fiducioso dei risultati raggiungibili attraverso l’intesa, Simonetta Zaccara, Responsabile Risorse Umane AMAG, che ha evidenziato come l’accordo si inserisca in un processo più ampio di responsabilità sociale nel quale il Gruppo crede fortemente e sta investendo risorse, e Stefania Guasasco, Direttrice Area Tecnico-Sociale del CISSACA, la quale ha espresso soddisfazione e gratitudine per un accordo unico nel suo genere, che apre la strada a nuove sinergie, capaci di produrre bene comune.

L’accordo firmato oggi ha validità un anno e stabilisce il sostegno economico per l’attivazione di un numero massimo di 10 percorsi e/o tirocini, per una durata non superiore ai 12 mesi.

Question Time in diretta televisiva su RAI 3 sulla vicenda Pernigotti, con Federico Fornaro e Luigi Di Maio.

Question Time in diretta televisiva su RAI 3 sulla vicenda Pernigotti con Federico Fornaro e Luigi Di Maio.

Mercoledì 14 novembre alle ore 15, con diretta televisiva su RAI 3, Il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, svolgerà un Question Time con il ministro dello sviluppo economico e del lavoro, Luigi di Maio, sulla vicenda Pernigotti.

pernigotti-11

Nell’interrogazione, Fornaro, dopo aver preso atto positivamente che è stata fissata per giovedì 15 novembre la riunione plenaria sulla Pernigotti presso il Ministero dello Sviluppo Economico, chiede al Ministro Di Maio, quali iniziative intenda adottare al fine di salvaguardare l’azienda e i lavoratori e le lavoratrici dello stabilimento di Novi Ligure (AL), con riferimento inoltre alla tutela del made in Italy rispetto a iniziative di delocalizzazione parziale o totale della produzione, con riduzione dell’italianità del prodotto al solo brand, come nel caso della Pernigotti.

Piccola Industria di Confindustria e Confagricoltura Alessandria insieme per il PMI DAY

Piccola Industria di Confindustria e Confagricoltura Alessandria insieme per il PMI DAY

PMI DAY è la giornata in cui le piccole e medie imprese di Confindustria aprono le porte dei loro stabilimenti a studenti, insegnanti e comunità locali per mostrare come si svolge l’attività produttiva e per raccontare storia, conquiste e progetti futuri dell’azienda.

confind PMY DAY

L’iniziativa è stata lanciata da Piccola Industria di Confindustria nel 2010 e da allora ha portato più di 170.000 giovani a diretto contatto con il mondo e con i valori della piccola e media impresa.

Il PMI DAY è inserito nell’ambito della Settimana della Cultura d’Impresa e rientra tra gli eventi della Settimana Europea delle PMI organizzata dalla Commissione Europea.

Per gli imprenditori il PMI DAY è il momento importante per far emergere l’articolato impegno a favore della diffusione della cultura d’impresa declinato in particolare sulle tematiche che riguardano l’alternanza scuola – lavoro che innova profondamente la didattica rendendo strutturale il rapporto tra formazione e lavoro e che vede il PMI DAY quale attività che può essere inclusa nella progettazione dei percorsi di alternanza. Continua a leggere “Piccola Industria di Confindustria e Confagricoltura Alessandria insieme per il PMI DAY”

Marcia indietro dei turchi, Pernigotti resta in Italia. Il Giornale.it

Marcia indietro dei turchi, Pernigotti resta in Italia

Dopo gli annunci di delocalizzazione in Turchia fatti negli scorsi giorni, il gruppo industriale Toksöz dichiara che la produzione alimentare della Pernigotti sarà esternalizzata presso il territorio nazionale italiano, pur rimanendo ormai quasi certa la chiusura dello storico stabilimento di Novi Ligure

Jacopo Bongini  http://www.ilgiornale.it/

Dopo la bufera dei giorni scorsi i dipendenti della Pernigotti vedono allontanarsi la possibilità di una completa delocalizzazione in Turchia, con conseguente rischio di licenziamento e cassa integrazione.

1541786921-1373568761-internet.jpg

Stando infatti ad una nota ufficiale diramata dalla multinazionale turca Toksöz, che nel 2013 acquisì Pernigotti dal Gruppo Averna, la produzione dei famosi cioccolati verrà “esternalizzata unicamente presso il territorio nazionale”, pur rimanendo confermata la chiusura dello storico stabilimento di Novi Ligure, in provincia di Alessandria. In seguito il comunicato prosegue affermando:

“Come già ribadito anche in sede di confronto con le parti sociali, nel rispetto della storicità del brand Pernigotti e con l’obiettivo di mantenere la qualità distintiva dei propri prodotti, la società sta procedendo all’individuazione di partner industriali in Italia a cui affidare la produzione, coerentemente anche con l’obiettivo di cercare di ricollocare il maggior numero possibile di dipendenti coinvolti presso aziende operanti nel medesimo settore o terzisti”.

Tirano quindi un temporaneo sospiro di sollievo i 180 lavoratori dell’azienda piemontese, in attesa del tavolo di crisi convocato per il prossimo 15 novembre dal Ministero dello sviluppo economico Continua a leggere “Marcia indietro dei turchi, Pernigotti resta in Italia. Il Giornale.it”