Green Book al cineforum, di Lia Tommi

Alessandria: Venerdì 06/12 al Laboratorio Anarchico PerlaNera (via Tiziano Vecellio 2, AL). Ore 21.00. INGRESSO GRATUITO.

GREEN BOOK
New York City, 1962. Tony Vallelonga, detto Tony Lip, fa il buttafuori al Copacabana, ma il locale deve chiudere per due mesi a causa dei lavori di ristrutturazione. Tony ha moglie e due figli, e deve trovare il modo di sbarcare il lunario per quei due mesi. L’occasione buona si presenta nella forma del dottor Donald Shirley, un musicista che sta per partire per un tour di concerti con il suo trio attraverso gli Stati del Sud, dall’Iowa al Mississipi. Peccato che Shirley sia afroamericano, in un’epoca in cui la pelle nera non era benvenuta, soprattutto nel Sud degli Stati Uniti. E che Tony, italoamericano cresciuto con l’idea che i neri siano animali, abbia sviluppato verso di loro una buona dose di razzismo.

Green Book è basato sulla storia vera di Shirley, un virtuoso della musica classica, e del suo autista temporaneo nel loro viaggio attraverso il pregiudizio razziale e le reciproche differenze.

Bando case popolari

Casale Monferrato: Dopo cinque anni, da lunedì 9 dicembre si aprirà il bando per gli alloggi di edilizia sociale (case popolari)
Ci sarà tempo fino al 27 gennaio – Prenotazioni aperte all’Ufficio Casa

Come già annunciato, lunedì prossimo 9 dicembre, si aprirà ufficialmente il Bando di concorso per la formazione della graduatoria generale per l’assegnazione degli alloggi di edilizia sociale (le cosiddette Case popolari).
Dopo più di 5 anni, infatti, il Comune di Casale Monferrato ha deciso di bandire un nuovo avviso, aperto, così come previsto dalla Legge Regionale di riferimento, a chi è in possesso di una serie di requisiti, come ad esempio la residenza da almeno cinque anni sul territorio regionale, di cui almeno tre anni, anche non continuativi, a Casale Monferrato o in uno dei Comuni del suo ambito territoriale e avere un Isee inferiore ai 21.307,86 euro. Continua a leggere “Bando case popolari”

Christian De Sica al Teatro Alessandrino, di Lia Tommi

christian-de-sica_foto-chieregato-2270640299.jpeg

Alessandria: “CHRISTIAN RACCONTA CHRISTIAN DE SICA” Sabato 7 dicembre ore 21 Teatro Alessandrino

Christian De Sica torna al suo grande amore: il teatro. L’attore, regista e showman italiano si racconta al pubblico con parole e canzoni, narrando gli incontri della sua vita e gli aneddoti della sua carriera. In un dialogo spumeggiante con Pino Strabioli, brillante attore e raffinato interprete, con lui sul palco nella inedita veste di cerimoniere dello show, e insieme a un’incredibile band diretta dal Maestro Marco Tiso.

Attraverso monologhi irresistibili e storie commoventi, De Sica ripercorre gli anni accanto al grande papà Vittorio, gli inizi della sua carriera e i racconti di quel cinema natalizio che ha accompagnato e tratteggiato l’ultimo trentennio della storia italiana.

Lo spettacolo mostra un De Sica allo specchio, uomo e interprete, nei suoi ruoli più autentici: prima quello di figlio, poi marito, padre e artista eclettico.
Il suo talento raro gli consente di passare con leggerezza dal racconto del curioso incontro con un’attempata Wanda Osiris, al ricordo del liceo con Carlo Verdone, alternando con la sua splendida voce interpretazioni di pezzi swing italiani e stranieri con le intramontabili note di Sinatra.
Accompagnato al pianoforte dal Maestro Riccardo Biseo, Christian racconta De Sica emozionando, cantando, divertendo ed entusiasmando.

La tournée tocca le più grandi città italiane da nord a sud e poi la Svizzera. Questa di “Extrateatro” sarà un’occasione più che rara per vederlo anche ad Alessandria.

Lo spettacolo è prodotto da Niccolò Petitto, scritto da Christian De Sica, che ne cura anche la regia, e da Raffaello Fusaro.
Info, prenotazioni e organizzazione: Gruppo Anteprima Tel. 0131 250600 (Piazza Garibaldi 40, Alessandria) oppure biglietti su http://www.ticketone.it

desica_rid522072854.jpg

Coppa Italia Serie C

“ C O P P A I T A L I A S E R I E C “
F A S E F I N A L E
QUARTI DI FINALE
Si riportano, a parziale modifica di cui al com. uff. n. 30/CIt del 28.11.2019, le gare dei Quarti di Finale in
programma nelle date e con gli orari di seguito riportati anche a ratifica delle richieste avanzate dalle
società interessate:
MERCOLEDÌ 11 DICEMBRE 2019
ROBUR SIENA – TERNANA Ore 18.30
MERCOLEDÌ 18 DICEMBRE 2019
L.R. VICENZA – FERALPISALÒ Ore 20.00
PIACENZA – JUVENTUS U23 Ore 14.30
CATANZARO – CATANIA Ore 17.30

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO
Nei Quarti di Finale le gare si svolgeranno con gara unica a eliminazione diretta. Otterranno la
qualificazione al turno successivo le società che avranno segnato il maggior numero di reti.
In caso di parità nel numero di reti segnate al termine della gara, verranno disputati due tempi
supplementari della durata di 15 minuti ciascuno.
Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l’arbitro procederà a far eseguire i
tiri di rigore, con le modalità previste dal “Regolamento del Giuoco del Calcio”.

Il turismo è una industria “da trattare come tale”. E mentre arriva il quarto Master universitario, Alessandria è riconosciuta come una realtà “fra le più attente all’apertura alla Cina”

Centosessantacaratteri

master1

«Alessandria è tra le realtà più attente all’apertura alla comunità cinese. E abbiamo scelto proprio Alexala per l’attività di accoglienza che sviluppa sul territorio». Il riconoscimento del lavoro svolto in questi ultimi anni sul territorio alessandrino è arrivato dall’Angi (Associazione nuova generazione italo-cinese) che ha collaborato con Alexala (Agenzia turistica della provincia di Alessandria), Camera di Commercio e Università del Piemonte Orientale, in occasione della presenza (cinque giorni) sul territorio alessandrino di Zhong Bingru e Li Jun, professoresse e dirigenti dell’Istituto tecnico professionale universitario di Wenzhou, dipartimento per la formazione turistico-alberghiera, riconosciuto in Cina come uno dei centri di eccellenza. Le docenti sono state inviate in Italia nell’ambito del progetto turistico Italia – Cina 2020 ed esaminare destinazioni, condizioni di accoglienza per i turisti cinesi ed elementi tecnici di fattibilità. Angi, sede a Torino, «incoraggia la comunicazione e lo scambio a 360° tra Cina e Italia, tra cinesi e italiani…

View original post 926 altre parole

“Hyperfolly”

Appunti Alessandrini

Angelo Marinoni

Risultati immagini per autostrada torino savona

Si dice che l’esperienza sia maestra di vita e che non vi sia nulla di più efficace che sperimentare sulla propria pelle gli effetti delle proprie scelte sbagliate per non commettere più gli stessi errori. Evidentemente quella che appare una ovvietà in realtà è una chimera, perché a leggere alcune dichiarazioni dopo i devastanti effetti dell’ondata di maltempo sul sistema infrastrutturale italiano e specificatamente ligure e piemontese pare che nemmeno l’effetto dell’ira dei fiumi e dei torrenti abbia rivelato l’evidenza.

View original post 940 altre parole

Alessandria e l’università. I progetti del 1989, le indecisioni di questi anni, mentre l’ateneo prepara la svolta green….

Centosessantacaratteri

ospedale militare

Il titolo riassume tutto. La visione di una classe politica. La volontà di perseguire un progetto di sviluppo. L’impegno per la crescita della comunità locale. Nella ‘prima repubblica’ non è certo stato tutto rose e fiori, anzi. Però è innegabile che di quello spirito della politica, oggi sia rimasto ben poco. Leggere sul ‘Piccolo’ del 28 novembre 1989 che il giorno successivo sarebbe stato firmato l’atto grazie al quale l’ex ospedale militare sarebbe passato dal Ministero della Difesa al Comune di Alessandria, e guardare a cosa (non) è accaduto fino al 2019 mette decisamente i brividi. In quegli anni c’erano idee precise su contenitori e utilizzi. C’erano luoghi che rischiavano di restare in abbandono e progetti come quello dell’università.

Come sia andata, per responsabilità che si spalmano fra la pubblica amministrazione e lo stesso Ateneo, nato ufficialmente nel 1998, è sotto gli occhi di tutti. Quello che stride è che…

View original post 584 altre parole

Le emozioni di Niki Taverna in mostra al Caffè Alessandrino , di Lia Tommi

Alessandria: Il sorriso di Niki Taverna , durante l’inaugurazione della sua mostra al Caffè Alessandrino, rivela la sua gioia nel dipingere e nell” esporre.

Anche nelle sue opere fa trasparire il suo mondo emotivo intenso e profondo, lo stupore, la dolcezza e la malinconia.

Lo spettatore , colpito dal messaggio di queste emozioni, prova un piacevole senso di benessere.

Appuntamento con le emozioni al Caffè Alessandrino, in piazza Garibaldi, ad Alessandria.

Progetto ” Arte diffusa “, dell’ Associazione Libera Mente – Laboratorio di idee.

Continua a leggere “Le emozioni di Niki Taverna in mostra al Caffè Alessandrino , di Lia Tommi”

Casale città aperta

Casale Città Aperta: sabato 7 e domenica 8 dicembre monumenti e musei aperti
Torna nel fine settimana l’appuntamento con Casale Città Aperta, tradizionale iniziativa per far conoscere i monumenti e i musei cittadini organizzata dall’Assessorato alla Cultura – Museo Civico e in programma abitualmente durante il Mercatino dell’Antiquariato: seconda domenica del mese e sabato precedente.
Sabato 7 e domenica 8 dicembre, con orario di visita invernale, saranno aperti:
la Cattedrale di Sant’Evasio, la chiesa di San Domenico (dalle 15 alle 17,30), il Teatro Municipale, la chiesa di Santa Caterina (con visibilità limitata a causa dei lavori di restauro), la Torre Civica, Palazzo Vitta e la chiesa di San Michele (sabato dalle 15,00 alle 17,30 e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 17,30); il Castello del Monferrato sarà aperto con una serie di mostre gratuite a tema natalizio con orario dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00; la Biblioteca del Seminario sarà aperta eccezionalmente in occasione della mostra Frati in cammino (sabato e domenica 15-18).
Domenica, alle ore 15,00 con partenza dal Chiosco Informazioni Turistiche in piazza Castello, si potrà inoltre partecipare a una passeggiata in centro città, con l’accompagnamento dei volontari dell’Associazione Orizzonte Casale che condurranno turisti e curiosi alla scoperta dei monumenti più interessanti.
Prosegue l’offerta voluta dall’Assessorato alla Cultura e sempre valida nel secondo fine settimana di ogni mese, con l’ingresso gratuito al Museo Civico (sabato e domenica dalle 10,30 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,30). Situato nell’ex Convento di Santa Croce, include la Pinacoteca con l’esposizione di 250 opere e la Gipsoteca Leonardo Bistolfi (una delle poche collezioni italiane in grado di illustrare l’intero percorso creativo di uno scultore nella sua completezza. Sono esposte 170 sculture del maestro simbolista, di origine casalese, che raggiunse fama internazionale).
La Sinagoga e i Musei Ebraici saranno aperti domenica dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 17,00 con ingresso a pagamento: edificata nel 1595, monumento di grande interesse storico e artistico, il Tempio Israelitico oggi si presenta nel suo splendore barocco rococò piemontese (1700-1800). Sono annessi il Museo Ebraico, che espone numerosi argenti, tessuti e oggetti di culto.
Sarà aperto anche il percorso museale Sacrestia Aperta (Tesoro del Duomo), con ingresso a pagamento da via Liutprando, aperto al pubblico sabato dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00 e domenica dalle 15,00 alle 18,00; permette di ammirare preziosi reliquiari, splendidi tessuti e importanti mosaici. Visite ai sottotetti del Duomo la domenica alle ore 15,00, 16,00 e 17,00. Il percorso dei sottotetti è parzialmente accessibile ai disabili.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo IAT al numero 0142444330 o consultare il sito http://www.comune.casale-monferrato.al.it/cca.

ANGOLO Di POESIA TRILINGUE: “PENSANDO AL NATALE / THINKING ABOUT CHRISTMAS / MYŚLĄC O BOŻYM NARODZENIU” di Izabella Teresa Kostka

PENSANDO AL NATALE

A cosa servono i sensi di colpa?

Buttiamoli come spine d’un pino
seccato in fretta dopo il Natale,
nessuno si fa l’esame di coscienza,
è interessato soltanto ad apparire.

Spegniamo i sogni – luminarie artificiali
gettate in cantina per un anno intero
che passerà veloce, senza cambiare nulla.

Cantano i giullari vestiti a festa,
le loro urla
stordiscono le anime.

THINKING ABOUT CHRISTMAS

What are remorse for?

We throw them like thorns of a pine
quickly dried out after Christmas,
no one makes an examination of conscience,
is only interested in appearing.

We turn off dreams – artificial lights
launched in the cellar for a whole year
that will pass fast, without changing anything.

And sing the festive dressed clowns,
their screams
stun the souls.

MYŚLĄC O BOŻYM NARODZENIU

Do czego służą wyrzuty sumienia?

Wyrzucamy je jak igiełki sosny
uschniętej natychmiast
po Gwiazdce,
nikt nie robi rachunku sumienia,
bo interesuje się tylko tym, by zabłysnąć.

Gasimy marzenia – sztuczne światełka
porzucone w piwnicy na dwanaście miesięcy,
które szybko przeminą niczego nie zmieniając.

Śpiewają błazny wystrojone na Święta,
ich krzyki
ogłuszają duszę.

Izabella Teresa Kostka ©2018

All rights reserved / Tutti i diritti riservati

Archivio privato

Momenti di poesia. PAESE MIO, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. PAESE MIO, di Stefania Pellegrini

Trafelato vento monello
di un arso pomeriggio estivo.
Cavalcava dai monti con slancio,
s’insinuava indiscreto tra le vie,
sulle finestre, ai portoni.
Sollevava polvere dai vicoli
tra le case,
diffondendo vago sentore
di refrigerio nell’aria.
Uno sguaiato latrare lontano
frangeva densi silenzi
su terrazze trasognanti
di rossi gerani
assorti nella vaghezza del giorno.
Fronde di meli negli orti
di frutti acerbi penzolanti
specchiavano luci ed ombre
a ridosso di cancellate sulla via.
Pomeriggio deserto
di voci e di parole,
s’acquietava la mente pensosa
all’ombra delle cose.
Mie compagne di un tempo,
cornici al giorno di ore e di ricordi.
Paese mio, di quiete e abbandono!
Voglio goder degli attimi suoi
prima che il tempo
si rubi l’ombra mia tra le case.


(Anno 2011)
Stefania Pellegrini ©

DIRITTI RISERVATI

Fatti di cronaca

Furti di rame e materiali pesanti nell’alessandrino: arrestato dai Carabinieri di Cassano Spinola cittadino di origini albanesi.
I Carabinieri della Stazione di Cassano Spinola, al termine di un’articolata attività d’indagine, hanno tratto in arresto su ordine di carcerazione del Tribunale di Alessandria un pregiudicato di Asti, I.A., 25enne di origini albanesi. L’uomo, già arrestato in flagranza a Quargnento nel febbraio 2019, sempre dai Carabinieri della Stazione di Cassano Spinola e da quelli della locale stazione di Solero, per avere sottratto da un magazzino della Provincia diversi attrezzi da lavoro, utensili e materiale in ferro, ivi custoditi, è ritenuto il principale indagato di una serie di altri furti di materiale metallico, commessi nell’alessandrino tra la fine del 2018 e gli inizi del 2019. È stato proprio in occasione del primo furto nel territorio del Novese, registratosi a novembre del 2018 presso una ditta di Cassano Spinola, che i Carabinieri della locale Stazione hanno iniziato a raccogliere gli elementi utili per identificarne gli autori. In quella circostanza, i malviventi avevano asportato 4 bobine di rame per un valore di circa 16.000 euro, utilizzando un mezzo furgonato. Avevano rotto il motore elettrico del cancello dell’area della ditta, approfittando della chiusura del fine settimana, e avevano manomesso le telecamere del sistema di video sorveglianza. Pur partendo da pochissimi elementi, i Carabinieri di Cassano Spinola, coordinandosi con le altre Stazioni della locale Compagnia di Novi Ligure, hanno partecipato ai diversi sopralluoghi di altri furti avvenuti nel territorio, riuscendo a identificare il mezzo utilizzato, fino a intercettare l’utilizzatore e i suoi complici e a pedinarlo, riuscendo a coglierli in flagranza di reato nel febbraio 2019 a Quargnento. In quell’occasione, i Carabinieri della Stazione di Solero erano infatti stati allertati dai colleghi della Stazione di Cassano Spinola che avevano intercettato il mezzo nei pressi di un magazzino, dove era custodita attrezzistica della Provincia, necessaria per gli interventi sulle strade. Insieme, hanno proceduto a fermare un mezzo furgonato corrispondente a quello che avevano pedinato da giorni con due uomini a bordo, tra cui proprio il 25enne. In un primo momento, i due avrebbero dichiarato di essere degli operai e che la merce a bordo del mezzo, fosse di loro proprietà. Ma i movimenti notati dai Carabinieri della Stazione di Cassano Spinola, che li avevano visti scavalcare il recinto, non erano compatibili con quanto dichiarato dai due e pertanto, contattati i responsabili della Provincia e condotti i due soggetti in caserma, hanno effettuato le verifiche del caso, che hanno inchiodato i due stranieri alle loro responsabilità. Pertanto, sono stati tratti in arresto in flagranza per i reati di furto aggravato, perché commessi su cose di pubblica utilità (trattandosi di attrezzi da lavoro di proprietà della Provincia di Alessandria) e dalla violenza sulle cose, avendo di fatto forzato l’ingresso del cancello per condurvi il furgone all’interno e caricare la refurtiva.
Si ritiene il 25enne come il presunto responsabile di sei episodi di furto di rame e altro materiale metallico in base a una serie di elementi che hanno consentito ai Carabinieri di chiedere la misura cautelare della custodia in carcere al Tribunale di Alessandria, per il tramite della Procura della Repubblica. Il Tribunale, concordando con la tesi investigativa dei Carabinieri, abbondantemente suffragata dai numerosi elementi d’indagine raccolti, ha ritenuto che il 25enne albanese, oltre ad avere presumibilmente rivestito un ruolo importante nella commissione dei numerosi episodi contestati, avvenuti in un ristrettissimo arco temporale, fosse anche in grado di possedere informazioni sui bersagli da colpire e di avere collegamenti tali da consentirgli di realizzare il profitto dei furti, rivendendoli a chi potesse impiegarli in qualche ciclo produttivo.

Serravalle Scrivia: arrestato 34enne rumeno per tentato furto aggravato.
I Carabinieri della Stazione di Serravalle Scrivia hanno tratto in arresto in flagranza di reato T.S., 35enne operaio rumeno con precedenti di polizia specifici, poiché ritenuto responsabile del tentato furto aggravato da un noto punto vendita del Designer OUTLET di due giubbotti del valore di più di due mila euro. L’uomo è stato fermato con una borsa schermata, con all’interno i due capi d’abbigliamento occultati, ancora provvisti delle placche antitaccheggio. Condotto presso la Compagnia di Novi Ligure per i rilievi del caso, è stato trattenuto per due giorni nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio per direttissima che si terrà presso il Tribunale di Alessandria, dove dovrà rispondere del reato di tentato furto aggravato mediante l’uso fraudolento della borsa schermata.

Giochi di luce su piazze e chiese di Alessandria, di Lia Tommi

locandina natale al volo-1138616509..jpg

Alessandria si illumina per il Natale 2019. Giochi di luce su piazze e chiese della Città
Presentare ufficialmente il progetto “Alessandria si illumina per il Natale 2019. Giochi di luce su piazze e chiese della Città”: è questo l’obiettivo della conferenza stampa odierna a Palazzo Comunale di Alessandria.
Un incontro a cui sono stati invitati – per mettere in evidenza gli apporti e la sinergica collaborazione dell’intera Città, delle sue Istituzioni e dei tanti Soggetti pubblici e privati coinvolti – il Sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’Assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte, Vittoria Poggio, l’Assessore Comunale al Turismo e Commercio di Alessandria, Mattia Roggero, l’Assessore Comunale alle Manifestazioni ed Eventi, Cherima Fteita, l’Assessore Comunale al Bilancio, Cinzia Lumiera, l’Assessore Comunale ai Lavori e Verde Pubblico, Giovanni Barosini, l’Assessore Comunale alle Politiche Sociali, Piervittorio Ciccaglioni, il Presidente della Camera di Commercio di Alessandria, Gian Paolo Coscia, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Luciano Mariano, il Presidente di Confesercenti della Provincia di Alessandria, Manuela Ulandi, il Direttore di Ascom-Confcommercio della Provincia di Alessandria, Alice Pedrazzi, il Presidente di CulturAle-ASM Costruire Insieme, Cristina Antoni, il Presidente dell’Associazione Attività e Commercio di corso Acqui, Roberto Mutti, e il Responsabile del Club Monferrato Chapter, Vittorio Gatti.

Carabinieri: operazioni nel novese, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

alessandria1041572935.jpg

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Serravalle Scrivia – Carabinieri arrestano due turiste per furto.
I Carabinieri di Arquata Scrivia hanno tratto in arresto in flagranza di reato due donne di origine colombiana per furto aggravato continuato. O.K.F., 29enne, e G.M.L.M., 33enne, residenti in Francia e in Italia per turismo, sono state bloccate dai Carabinieri nel tardo pomeriggio di sabato con 5.000 euro di merce sottratta da diversi punti vendita dell’Outlet di Serravalle, a cui avevano rimosso le placche antitaccheggio con un’apposita attrezzatura, che veniva posta sotto sequestro. In giornata, le donne saranno condotte davanti al Tribunale di Alessandria.

Serravalle Scrivia – Un arresto per furto.
I Carabinieri di Serravalle Scrivia hanno tratto in arresto in flagranza di reato P.G., 57enne pavese, trovato in possesso di merce per un valore di circa 500 euro sottratta presso diversi punti vendita del locale Outlet. L’uomo è stato successivamente posto in libertà perché incensurato…

View original post 601 altre parole

Furto di rame e materiali pesanti, di Lia Tommi

Carab 112 copia 4

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Furti di rame e materiali pesanti nell’alessandrino: arrestato dai Carabinieri di Cassano Spinola cittadino di origini albanesi.
I Carabinieri della Stazione di Cassano Spinola, al termine di un’articolata attività d’indagine, hanno tratto in arresto su ordine di carcerazione del Tribunale di Alessandria un pregiudicato di Asti, I.A., 25enne di origini albanesi.

L’uomo, già arrestato in flagranza a Quargnento nel febbraio 2019, sempre dai Carabinieri della Stazione di Cassano Spinola e da quelli della locale stazione di Solero, per avere sottratto da un magazzino della Provincia diversi attrezzi da lavoro, utensili e materiale in ferro, ivi custoditi, è ritenuto il principale indagato di una serie di altri furti di materiale metallico, commessi nell’alessandrino tra la fine del 2018 e gli inizi del 2019. Continua a leggere “Furto di rame e materiali pesanti, di Lia Tommi”

Abbattimento preventivo di platani ai Giardini della Stazione, di Lia Tommi

Alessandria: Più sicurezza nei Giardini della Stazione con il necessario abbattimento preventivo di otto platani

Domani, mercoledì 4 dicembre, verranno tagliate otto piante ai Giardini della Stazione dopo le verifiche strumentali effettuate a seguito della caduta di un platano, nei mesi scorsi.

Le otto piante per le quali il Servizio Gestione Servizi manutentivi Verde Pubblico e Arredo Urbano provvederà all’abbattimento sono platani e la decisione è stata particolarmente soppesata dall’Amministrazione Comunale (Assessorato al Verde Pubblico, guidato dall’assessore Giovanni Barosini) avendo a cuore la tutela del vasto patrimonio arboreo comunale e, al contempo, la sicurezza dei cittadini anche nel momento di fruizione delle aree verdi pubbliche e del parco dei Giardini della Stazione. Continua a leggere “Abbattimento preventivo di platani ai Giardini della Stazione, di Lia Tommi”

Stona e Chiara Giacobbe all’Isola Ritrovata, di Lia Tommi

Massimo Stona e Chiara Giacobbe portano le canzoni dei rispettivi album all’Isola Ritrovata , in via Santa Maria di Castello 8, ad Alessandria,per una serata fra la canzone d’autore, il pop e il Rock al femminile.
“Storia di un equilibrista” e “Lionheart” questi i rispettivi album di Stona e Chiara; con loro Alessandro Toselli al pianoforte e Davide Giacobbe alla chitarra.

Ingresso con cena a buffet € 15.00 dalle ore 20.00
Ingresso con consumazione dalle ore 21,00
Concerto dalle ore 22.00

Un cappuccino tra le righe

In Biblioteca Civica Un cappuccino tra le righe
Dopo l’appuntamento di sabato 14 dicembre pronto il calendario 2020

Se amate lasciarvi trasportare dalla lettura e viaggiare con le parole, allora la Biblioteca Civica è il posto per voi. Perché a Casale Monferrato le occasioni per stare in compagnia dei libri saranno tantissime, per leggere ma anche per ascoltare gli scrittori preferiti.
La rassegna letteraria, Un cappuccino tra le righe, ideata e fortemente voluta dall’Assessorato alla Cultura, e curata da Paola Casulli, giornalista, poetessa e blogger, dipendente della Biblioteca Civica, propone una serie di appuntamenti dedicati agli scrittori e scrittrici provenienti da tutto il territorio nazionale, spaziando dai saggi, ai romanzi, dai libri di viaggi e di avventure alle biografie.
Ci sarà anche spazio per andare alla scoperta di piccole case editrici indipendenti, che hanno tanto da raccontare, e reading dedicati alla poesia, con un importante appuntamento dedicato tutto ai versi e alla parola che si terrà nella Giornata Mondiale della Poesia, il 21 marzo 2020.
La rassegna si svolgerà durante tutto l’anno 2020 con sospensione nei mesi di luglio e agosto. Per quanto riguarda l’orario e il giorno di svolgimento degli incontri, saranno di sabato mattina dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
In apertura di ogni incontro si offrirà la possibilità di consumare, negli stessi locali della Biblioteca, una colazione con cappuccino caldo, o caffè, e brioche. Da qui il titolo della rassegna: Cappuccino tra le righe.
L’idea di unire la letteratura alla cultura gastronomica è, infatti, un matrimonio che si è quasi sempre rivelato solido e vincente, dando vita a incontri più accattivanti e curiosi. Offrire una colazione a base di cappuccino e croissants caldi sarà la nostra formula: all’odore del caffè si unisce, così, quello della carta stampata, con l’intreccio di due mondi che possono sembrare incompatibili, ma che, invece, possono trasmettere sensazioni positive e diverse da quelle che si provano in una consueta presentazione di libri.
Sarà quindi un anno ricco, da scoprire insieme, anche attraverso la pagina Facebook Un cappuccino tra le righe, dove si racconteranno tutti gli eventi letterari in programma! Si troveranno gli appuntamenti di cui sono già state annunciate le date, ma anche le anticipazioni sugli eventi in programma mese per mese.
Sabato14 dicembre ci sarà l’ultimo incontro del 2019. A parlarci della sua giovane casa editrice indipendente, Capovolte, l’editrice Ilaria Leccardi, giornalista e scrittrice alessandrina. Con lei due sue autrici, Arianna Rocca, che racconterà come, dopo aver lasciato l’attività agonistica, ha portato una proposta sportiva di volontariato in un orfanotrofio femminile in Tanzania, e Agnese Gazzera, che proporrà la biografia di Marielle Franco, l’attivista brasiliana per i diritti umani, uccisa a Rio de Janeiro il 14 marzo 2018.
Info: http://www.comune.casale-monferrato.al.it – 0142 444246 o 0142 444379

Amag: condotte idriche a Spinetta Marengo

AMAG Reti Idriche: Precisazioni sulle condotte idriche di Spinetta Marengo a seguito della trasmissione Report

A seguito di quanto affermato nella trasmissione Report di lunedì 2 dicembre (Rai 3) riguardo allo stabilimento ex Ausimont ora Solvay di Spinetta Marengo si precisa quanto segue:

Nell’anno 2001, in accordo con il Comune di Alessandria, furono posate in via d’urgenza nuove condotte idriche in parte di via Mazzini, in via Garibaldi, in via Sant’Audina e nei vicoli Stivardi e Vicolo dell’Oro per approvvigionare una serie di fabbricati di civile abitazione che sino a quel momento erano alimentati da una rete idrica privata di proprietà della ditta Ausimont che erogava acqua emunta da propri pozzi ubicati all’interno dell’area dello stabilimento.
Sono state posate due reti parallele di acquedotto per ogni sezione di strada, una di proprietà AMAG e una di proprietà Ausimont, che sostituiva la vecchia rete Ausimont.

La rete AMAG è andata a servire tutti gli utenti prima serviti da Ausimont ciascuno con proprio misuratore, mentre la nuova rete privata Ausimont ha un unico misuratore oggi in capo a Solvay, collegato alla rete AMAG.

Per informazioni:

Ufficio Comunicazione Gruppo Amag
Tel. 0131283635
E-mail: comunicazione@gruppoamag.it

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili

dal 9 dicembre 2019
Lavori di manutenzione straordinaria ai deviatoi della stazione ferroviaria di Cantalupo con chiusura del passaggio a livello al km. 7+962
strada Oviglio – Cantalupo (Alessandria)

Vista la necessità di modificare ed estendere i provvedimenti viabili relativi all’ orario di chiusura del P.L. a livello presente al Km. 7+962 in Strada Oviglio a Cantalupo per le giornate del 09/10/11 dicembre 2019, mentre rimangono invariate le altre disposizioni viabili di cui all’ord. 755/2019,sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:

 dalle ore 21.30 del giorno 09/12/2019 fino alle ore 14.00 del giorno 11/12/2019 il divieto di transito in STRADA OVIGLIO a Cantalupo, in corrispondenza del PL al Km. ferroviario 7+962;

 dalle ore 21.30 alle ore 05.00 del giorno successivo delle seguenti date: 11/12 dicembre – 12/13 dicembre – 13/14 dicembre – 16/17 dicembre – 17/18 dicembre – 18/19 dicembre – 19/20 dicembre 2019 il divieto di transito in STRADA OVIGLIO a Cantalupo, in corrispondenza del PL al Km. ferroviario 7+962.
————————————————–

dal 15 dicembre 2019
Scavi per realizzazione allaccio fognario
via Casale – Gerlotti-San Michele (Alessandria)

Per consentire lo svolgimento dei lavori di scavo per allaccio alla rete fognaria pubblica nel nuovo insediamento sito in Alessandria/San Michele in Via Casale civv. 139/137/135 Frazione Gerlotti, dalle ore 08.00 alle ore 17.00 dal giorno 15/12/2019 fino al giorno 22/12/2019, viene prevista la realizzazione di una sola carreggiata di marcia con transito veicolare a senso unico alternato regolato da apposito impianto semaforico funzionante per tutto il periodo dei lavori in VIA CASALE – Frazione Gerlotti – per l’intera area di cantiere consistente in una tratta di circa 50 ml., antistante i civv. 139/137/135.
————————————————–

Abbattimento platani ai giardini della stazione

Più sicurezza nei Giardini della Stazione con il necessario abbattimento preventivo di otto platani

Domani, mercoledì 4 dicembre, verranno tagliate otto piante ai Giardini della Stazione dopo le verifiche strumentali effettuate a seguito della caduta di un platano, nei mesi scorsi.

Le otto piante per le quali il Servizio Gestione Servizi manutentivi Verde Pubblico e Arredo Urbano provvederà all’abbattimento sono platani e la decisione è stata particolarmente soppesata dall’Amministrazione Comunale (Assessorato al Verde Pubblico, guidato dall’assessore Giovanni Barosini) avendo a cuore la tutela del vasto patrimonio arboreo comunale e, al contempo, la sicurezza dei cittadini anche nel momento di fruizione delle aree verdi pubbliche e del parco dei Giardini della Stazione.

Alcuni fatti, quali l’improvvisa caduta per sradicamento di un platano lo scorso aprile così come quella di un altro platano in piazza Garibaldi lo scorso anno (cadute sempre dovute a danni all’apparato radicale per la presenza di funghi lignivori), hanno indotto l’Amministrazione Comunale a disporre una verifica strumentale della stabilità di tutti i platani presenti nel perimetro dei giardini della Stazione e di altre 41 piante individuate dal censimento effettuato nel 2017.

L’incarico è stato affidato ad una Ditta specializzata che in precedenza aveva già effettuato il rilievo ed il censimento di circa 12.000 piante del Comune di Alessandria e l’esame VTA (Visual Tree Assestment = Valutazione di Stabilità degli Alberi) visivo e/o strumentale in altre aree cittadine.

La verifica che è stata effettuata nelle scorse settimane si è incentrata in particolare sulle indagini fitostatiche strumentali VTA per: a) la verifica della consistenza legnosa a alla base del tronco su 204 esemplari di platano (Platanus spp.) ubicati lungo il perimetro dei Giardini di via Repubblica e la via omonima, lungo lo spalto Borgoglio, lungo la via Savona e su altri 41 esemplari ubicati in altre varie località della città.

Per raggiungere l’obiettivo della sicurezza è stato necessario procedere – una volta individuati i soggetti arborei da sottoporre ad analisi – ad un esame strumentale valutando diversi fattori che influiscono sulla stabilità delle piante, quali le condizioni stazionali, l’età, la specie, i difetti, i danni, le parassitosi, la periodicità degli interventi di manutenzione.

Su tutti gli esemplari arborei indagati si è provveduto ad un’approfondita indagine visiva onde verificare la presenza di fitopatie, fisiologie, difetti morfologici di crescita così da rilevarne le eventuali criticità in merito alla stabilità meccanica.

Oltre a ciò, si è proceduto con un’indagine strumentale eseguita al colletto di ogni singolo albero, eseguita mediante l’utilizzo di resitografo PD400, il quale permette, grazie ad una piccola sonda di 3mm di diametro, spinta con avanzamento e rotazione costanti nei tessuti legnosi, di registrare su di un grafico, la resistenza o meno incontrata e, di conseguenza, evidenziare gli eventuali difetti (decadimenti e cavità) interni.

Dalle analisi svolte è risultata la necessità di abbattere gli otto platani (2 perché secchi e 6 perché classificati come “pericolosi” dagli esami effettuati) ai Giardini della Stazione.

FIORE RECISO, di Miriam Maria Santucci

FIORE RECISO
di Miriam Maria Santucci

Ti ho visto lì,
seduto tra le foglie,
tra gli aceri d’un viale senza fine,
come un petalo rimasto chissà come.
In mano reggevi le tue scarpe
e un orsettino che chiamavi “Amore”.
Petalo vivo tra le foglie morte…
Occhi perduti in un punto lontano
e nel tuo sguardo ho letto il tuo dolore,
nel tuo silenzio ho udito il tuo richiamo.
Ho poggiato la mano sul tuo viso
e il tuo calore mi ha marchiato il cuore.
Tu mi hai fissato pieno di stupore
e hai lasciato un attimo le scarpe.
Fiore reciso, senza più parole…
Fiore reciso, senza più un affetto…
Petalo vivo tra le foglie morte…

Poesia tratta dalla raccolta “Le Impronte della Vita”.
© Copyright 2015 – Miriam Maria Santucci

I miei padri: Antonin Artaud

almerighi

I

Fantasticare sulla propria morte
È l’unico modo per sentirsi vivi
Volare nell’aldilà, scavando la fossa al presente
Coltivando le terre di mezzo
Del proprio corpo
E dei residui d’identità
Sperando che un seme indistinto di sé
Rinasca altrove gemmando
La luce nell’anima
E sui fogli bianchi dell’umanità.

II

Ci sono coloro che scrivono
Senza avere nemmeno iniziato a pensare
Senza aver vissute tre vite
E senza essere morti dentro.
Scrivere è essere sopravvissuti a sé stessi
Scrivere è restare vivi e rinascere
Ma prima bisogna aver vissuto
La mattanza di un amore
La mattanza della vita e della morte.
Alla fine l’ultima cosa che desideri
È scrivere, dipingere ed essere amato
E goderti gli ultimi spasmi
Del corpo che reclama la vita.

III

Ho seminato coriandoli d’infinito
Sul corpo morente della Società
Ho sognato, ho lottato, ho vissuto
Mentre il mio corpo zampillava solitudine
E la mia Anima era…

View original post 108 altre parole

Alessandria s’illumina

SCHEDA INFORMATIVAALESSANDRIA SI ILLUMINA PER IL NATALE 2019’Alessandria si illumina’ è un progetto di rigenerazione di spazi urbani che verrà declinato con una serie di iniziative che interesseranno le principale piazze cittadine ed i giardini pubblici per abbellire e vivacizzare la città in occasione delle prossime festività natalizie.
Il progetto, sostenuto dalla Regione Piemonte, anche attraverso la collaborazione con le associazioni di categoria del commercio del territorio e i media, prevede questa serie di iniziative:MERCATINO E VILLAGGIO DI NATALE AI GIARDINI PUBBLICI
L’Amministrazione comunale, in occasione delle prossime festività, propone in via sperimentale, ai Giardini Pubblici, il Mercatino Natalizio con articoli di qualità artigianali, idee regalo, addobbi ed allestimenti a tema Natale.
Lungo il viale di corso Crimea sono state collocate collocazione 20 casette di legno, in una posizione strategica, immediatamente adiacente al centro cittadino, per rivitalizzare l’area verde di fronte alla stazione.
Nell’area del monumento ai Caduti sarà collocata la ruota panoramica da cui sarà possibile ammirare la città dall’alto, insieme ad attrazioni per bambini come il ‘Villaggio di Babbo Natale.
Saranno svolte attività culturali di animazione a tema natalizio nell’ambito del programma ‘Natale ai Giardini’ (dettagliato in apposita scheda).
Per circa un mese, durante tutto il periodo delle festività, l’intera area sarà illuminata con suggestivi archi luminosi in corrispondenza delle casette e con quattro grandi fari scenografici che proietteranno immagini a tema natalizio nello spazio dei ‘Giardini della Vittoria’ (nell’area compresa tra il lato verso piazza Garibaldi e la zona pedonale perpendicolare a via Trotti).
Nei pressi dell’edicola, sul lato di piazza Garibaldi, saranno collocate le renne luminose come ideale scenografia ideale per le foto ricordo. Un grande albero di Natale illuminato sarà posizionato vicino alla fontana di fronte alla stazione.ALLESTIMENTI LUMINOSI E SCENOGRAFICI (FIGURE TRIDIMENSIONALI E FARI DECORATIVI) NELLE PIAZZE CITTADINE
Per regalare alla Città una atmosfera di festa con allestimenti a tema, saranno installate delle architetture tridimensionali luminose (grandi oltre tre metri):
– una sfera luminosa sarà posta in via Dante (in prossimità della profumeria Piera)
– un grande pacco regalo sarà collocato in piazza Santo Stefano.
Contestualmente saranno installati 14 proiettori architetturali (fari decorativi) per le proiezioni di luci scenografiche nelle principali piazze cittadine:
– piazza S. Stefano (chiesa) 1 proiettore
– piazza Santa Lucia (chiesa) 1 proiettore
– piazzetta della Lega 3 proiettori
– c.so Roma (Chiesa S. Giovannino) 1 proiettore
– via San Giacomo della Vittoria (Chiesa) 1 proiettore
– Chiesa S. Giovanni Evangelista (quartiere Cristo) – 1 proiettore
– palazzo Cuttica -1 proiettore
– piazza Santa Maria di Castello -1 proiettore
– Giardini pubblici (area compresa tra il lato verso Piazza Garibaldi e la zona pedonale perpendicolare a via Trotti) – 4 proiettori.ALBERI DI NATALE ILLUMINATI
Alberi di grandi dimensioni illuminati saranno allestiti in diversi luoghi in città e nei quartieri periferici con la seguente collocazione:
– piazza Libertà di fronte al palazzo comunale
– piazza Ceriana al quartiere Cristo
– Arco in piazza Matteotti
– zona della stazione ferroviaria nei pressi della fontana
– Spinetta MarengoLUMINARIE PER LE VIE DEL CENTRO
Il Comune di Alessandria parteciperà con propria contribuzione economica alle spese per la fornitura dell’energia elettrica delle luminarie che, come consuetudine, vengono installate a cura degli esercenti delle attività commerciali cittadine.FILODIFFUSIONE
Lo shopping per i regali natalizi sarà accompagnato dalla diffusione sonora di un palinsesto musicale che sarà ideato ad hoc e trasmesso attraverso l’impianto di filodiffusione permanente installato nelle più importanti vie dello shopping del centro cittadino, con la diffusione di spot e jingle promozionali che saranno appositamente ideati per la manifestazione.
L’individuazione del gestore del servizio di filodiffusione che effettuerà la programmazione delle trasmissioni avverrà attraverso una procedura di evidenza pubblicaSTRISCIONE PROMOZIONALE
Uno striscione promozionale di dimensioni molto grandi (m. 20 x 5) sarà collocato sulla facciata del palazzo comunale che verrà in parte ‘scoperta’ a conclusione dei lavori di rifacimento della facciata, come regalo alla cittadinanza.
Domenica 8 dicembre si svolgerà un apposito evento dedicato (di cui seguiranno dettagli) in concomitanza con l’inaugurazione della rinnovata via san Giacomo della Vittoria.

Calendario del Festival delle Arti Recluse, di Lia Tommi

È stato presentato il programma completo del Festival delle Arti Recluse ” Artiviamoci. Le mani e le arti”, che si terrà in varie sedi di Alessandria dal 7 al 16 dicembre.

Il Festival delle Arti Recluse nasce per presentare i laboratori d’arte e gli spettacoli realizzati presso la Casa Circondariale di Piazza Don Soria e la Casa di Reclusione di San Michele e per far dialogare i la città con la realtà del carcere attraverso mostre ed eventi aperti a tutti.
Anche la scuola gioca un ruolo da protagonista all’interno del Festival grazie all’attiva collaborazione con l’Ufficio Scolastico e l’IIS Saluzzo Plana. Seguite i nostri appuntamenti in giro per la città, vi aspettiamo in tantissimi! 🙂

IL CALENDARIO DEL FESTIVAL

“Donna Rachele. Mia nonna”, di Lia Tommi

Presentazione del libro dal titolo
“Donna Rachele. Mia nonna. La moglie di Benito Mussolini”
di Edda NEGRI MUSSOLINI, venerdì 6 dicembre ,alle ore 18 , nel Salone di Rappresentanza della Casa di Soggiorno Basile, in via Tortona , ad Alessandria.

Modera FABRIZIO PRIANO Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente Laboratorio di idee che commenta: “Edda Negri Mussolini presenta, con questo libro, quello che per lei vuole essere un omaggio affettuoso alla memoria della nonna, Rachele, protagonista di una delle pagine più importanti della storia italiana. Un racconto familiare, una interessante testimonianza di chi ha vissuto in prima persona un rapporto speciale con Donna Rachele, la sua amata nonna, colei che rappresentava la sua famiglia ma che per tutti gli altri era la moglie di Benito Mussolini. ”.

Edda NEGRI MUSSOLINI nasce a Forlì il 31 ottobre 1963. Sua madre è l’ultima figlia di Rachele Guidi e Benito Mussolini. Il padre è Nando Pucci Negri presentatore ed intrattenitore di programmi televisivi e presentatore ufficiale dell’ Associazione AIBES. Nel 2012 acquisisce, attraverso un decreto Prefettizio il cognome della madre: Mussolini.
Ha condotto in alcune televisioni private per più di dieci anni programmi di Motori e di Golf. Ha animato il pupazzo Topo Gigio. Ha fatto parte delle redazioni di programmi RAI quali: Uno Mattina, Più sani e più belli, I fatti vostri, Geo&Geo. Ha collaborato alla creazione del premio: Una vita per il cinema. È stata Sindaco del Comune di Gemmano in provincia di Rimini. Collabora con alcuni giornali.

“DONNA RACHELE mia nonna. La moglie di Benito Mussolini”
di Edda NEGRI MUSSOLINI ed Emma MORICONI
Il libro, scritto a quattro mani, parla di Rachele Guidi, moglie di Benito Mussolini, attraverso i ricordi della nipote, figlia dell’ultimogenita Anna Maria. Edda, chiamata come la prima figlia dei coniugi Mussolini, madrina di battesimo, ha vissuto con la nonna dopo la prematura scomparsa della madre a soli 39 anni. Rimasta orfana vivrà con le nonne, il padre e la sorella. La nonna Rachele racconterà alla nipote la propria vita di famiglia. Un intreccio tra la storia famigliare e la storia del nostro Paese. Nel libro ritroviamo spaccati di vita quotidiana, amori, nascite, ma anche le tante tragedie che Donna Rachele ha dovuto affrontare nel corso della sua vita. Tutto si snoda dai primi del novecento fino ai giorni nostri con le esperienze di Edda dopo la morte della nonna avvenuta nel 1979. Le autrici hanno voluto anche fare una ricerca negli Archivi di Stato per supportare quanto era stato detto dalla nonna alla nipote Edda. Per ampliare con documenti quello che era la vita quotidiana della famiglia. Alla fine del libro si trovano anche le ricette che la nonna insegnò ad Edda.
Il libro è corredato da oltre cento foto, alcune inedite, che arricchiscono il libro facendolo diventare un libro nel libro.
“Rileggo quello che abbiamo fatto finora ed ecco che affiorano ancora ricordi. Frasi che vorrei mettere. Poi mi accorgo che potrei ancora scarabocchiare altre mille parole, ma alla fine rimarrebbe un unico grande concetto: quanto la nonna Rachele mi manca. Ma so anche che tutto quello che lei mi ha insegnato, la sua saggezza, il suo rispetto verso gli altri, la sua forza di volontà, i suoi valori, sono dentro di me e che con questo libro forse li ho potuti trasmettere a qualcuno insieme a un po’ di lei, a qualcuno che ha capito di quanto questa piccola grande donna dagli occhi così azzurri da perdervisi dentro, come era accaduto al nonno, è riuscita vivere una realtà fatta di tragedie con una forza d’animo che non è facile trovare. Che ha vissuto la vita con una grande dignità senza mai perdere di vista i valori e le radici della sua Romagna, a rimanere con i piedi ben piantati per terra, cercando di non perdere di vista gli obiettivi importanti della vita primo fra tutti: la famiglia.

Dolci terre di Novi

AL CENTRO FIERISTICO DAL 6 ALL’8 DICEMBRE 2019
Al via la 24esima edizione di Dolci Terre di Novi

Tutto è pronto per la 24esima edizione di “Dolci Terre di Novi”, uno dei più attesi appuntamenti dell’anno che si svolgerà al centro fieristico di viale dei Campionissimi dal 6 all’8 dicembre. La rassegna delle produzioni dolciarie vitivinicole e gastronomiche, organizzata dal Comune di Novi Ligure, per il 24esimo anno consecutivo continua a rappresentare un punto di riferimento tra le iniziative di settore. Il taglio del nastro è fissato alle ore 10 di venerdì 6 dicembre.

Alla tre giorni del gusto è confermato lo spazio dedicato al prestigioso mercato delle Dolci Terre: oltre cento bancarelle di prodotti tipici della zona, e non solo, realizzato in collaborazione con le Associazioni dei settori agricolo, artigianale e commerciale.
L’allestimento ripropone la formula collaudata dei percorsi del gusto, itinerari che si snoderanno all’interno dei padiglioni espositivi raggruppando le diverse produzioni agroalimentari in categorie omogenee: formaggi e salumi, prodotti della terra, dolci, vini e distillati, pastifici. Non mancheranno i prodotti dei Presidi Slow Food e quelli De.Co a denominazione comunale.

Confermata anche la presenza dei Maestri Panificatori che sforneranno la focaccia novese De.Co abbinata, come da tradizione, al grande vino bianco del Piemonte: il Gavi Docg del Consorzio tutela del Gavi che sarà presente in enoteca con il Dolcetto di Ovada Doc, il Barbera del Monferrato Doc ed il Brachetto di Acqui e con i vini premiati al 45° Concorso Enologico della provincia di Alessandria “Premio Marengo DOC”, organizzato dalla Camera di Commercio di Alessandria tramite la propria azienda speciale Asperia.

Nello spazio degustazioni saranno poi di scena i piatti della tradizione novese a cura dello Chef Davide Ghezzi e la farinata di Novi, piatto tipico a base di farina di ceci, con ceci della Merella De.Co.; presente anche lo spazio aperitivo Dolci Terre con i gioielli gastronomici del territorio e la possibilità di degustare: zuppa di ceci della Merella, ravioli in tutti i modi, polenta con gorgonzola, chiocciole alla borgogna, bagna caoda e robiola di Roccaverano.

Da non perdere l’appuntamento di sabato 7 dicembre (ore 17,30) con “Caglio che Luppoli”, prestigioso laboratorio Slow Food alla scoperta degli abbinamenti tra formaggi del mondo e le birre artigianali organizzato dalla Condotta Slow Food di Gavi Ovada.

Nei giorni della kermesse, nei locali del centro fieristico continuano gli appuntamenti della fiera del libro e degli illustratori La Torre di Carta con il Salotto Letterario che prevede presentazioni di libri e altri eventi culturali.

Sempre durante la rassegna sabato 7 dicembre per le vie centrali si svolgerà la manifestazione Canti Natalizi in Centro Storico, rassegna di corali che prenderà il via alle ore 15 e terminerà con il concerto gospel del gruppo Free Voices Gospel Choir diretto da Laura Robuschi. Si tratta di una delle formazioni gospel più significative in Italia. Oltre 600 concerti all’attivo, 50 coristi, 5 musicisti e un corpo di ballo per uno spettacolo coinvolgente ed emozionante. Vincitori nel 2000 del Gospel Award come miglior coro dell’anno.

Periodo: dal 6 all’8 dicembre 2019
Inaugurazione: venerdì 6 dicembre ore 10
Orario di apertura: tutti i giorni dalle ore 10 alle 22
Ingresso gratuito, ampio parcheggio
Info: http://www.comunenoviligure.al.it
Ufficio Turismo 0143 772259; turismo@comune.noviligure.al.it

dal Palazzo Comunale, 2 dicembre 2019

L’Ufficio Stampa

Green jobs: il cambiamento

Metti in circolo il cambiamento… A partire da Firenze!
Al via il progetto per promuovere il cambiamento culturale
verso i principi dell’economia circolareDal 5 all’8 dicembre 60 giovani, tra cui 16 dal Piemonte, per una formazione mirata ai Green Jobs
Il 6 dicembre conferenza sul clima e flash mobAttivarsi per la tutela ambientale e la lotta ai cambiamenti climatici praticando le buone regole dell’economia circolare e dare il proprio contributo alla sua diffusione con un’idea green. Proporre nuovi stili di vita allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti, incentivare al riuso dei materiali e far emergere il settore della Green economy come mezzo di inclusione sociale. In poche parole: “Metti in circolo il cambiamento”. Un progetto di educazione alla cittadinanza globale, coordinato dall’associazione LVIA e cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione Internazionale, che vuole sostenere il processo di transizione verso l’economia circolare coinvolgendo la cittadinanza, mondo delle aziende, enti e amministrazioni.Sarà la mission del gruppo di 16 giovani selezionati in Piemonte che, insieme agli altri partecipanti provenienti da Emilia Romagna, Toscana e Sicilia, parteciperanno al Campus residenziale dal 5 all’8 dicembre a Firenze grazie al bando di selezione del progetto di cui sono partner i comuni piemontesi di Torino e Cuneo insieme a Confcooperative Piemonte e con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio Cuneo.60 giovani dai profili variegati, dai neet ai migranti passando per i super skilled specializzati in materia ambientale. Prevale la presenza femminile (34), rispetto agli uomini (26), quasi tutti attivi nell’ambito di gruppi ambientalisti.L’avvio della quattro giorni di formazione al Campus residenziale nazionale, allestito dal 5 al 8 dicembre presso la “Casa Don Bosco” a Firenze, è anche l’occasione per il lancio ufficiale di Metti in circolo il cambiamento. Perché saranno i ragazzi selezionati i veri protagonisti delle azioni di progetto, pronti a mettere in pratica e a diffondere quanto appreso al Campus e nelle attività di formazione che continueranno poi sui territori. Le giornate fiorentine coinvolgeranno i giovani in laboratori dedicati allo sviluppo sostenibile, monitoraggio ambientale e emergenza climatica. Ma non solo, perché l’obiettivo del Campus è proprio quello di informare e formare i candidati alle nuove professioni legate all’economia circolare. Il prossimo appuntamento con “Metti in circolo il cambiamento” sarà a Firenze, nell’ambito del Campus, il 6 dicembre alle ore 15.00 presso la Biblioteca delle Oblate per la conferenza “I cambiamenti climatici: istruzioni per l’uso”, aperta al pubblico e curata dal noto ricercatore forestale Giorgio Vacchiano; a seguire alle 17.30 i ragazzi di Metti in circolo il cambiamento daranno vita ad un flash mob a piazza del Duomo in nome della giustizia climatica.
Al Campus ampio spazio verrà dedicato alle competenze verdi con interventi di manager di imprese che guardano all’economia circolare, dei rappresentanti di Confcooperative e 4Manager, e di alcune esperienze virtuose del territorio. Non mancherà il confronto con gli amministratori pubblici, tra cui i rappresentanti dei comuni di Firenze e della Regione Toscana. Conclusa questa fase i ragazzi verranno accompagnati nei loro territori in percorsi formativi on the job personalizzati e ispirati ai principi dell’economia circolare. La sfida per i partecipanti sarà quella di elaborare proposte per la riduzione dei rifiuti e il riciclo dei materiali, le 12 migliori idee green verranno premiate con un fondo di 3mila euro ciascuna per la loro realizzazione.“Il connubio tra economia circolare e inclusione sociale è ciò che ha spinto l’associazione LVIA, con una consolidata esperienza in Africa in progetti di sviluppo sostenibile, a promuovere con 11 partner Metti in circolo il cambiamento – dichiara Alessandro Bobba, presidente di LVIA -. Un progetto nazionale di educazione alla cittadinanza globale che vuole favorire il necessario processo di cambiamento culturale e di competenze della cittadinanza verso i princìpi dell’economia basata sul modello riduci-riutilizza- ricicla”.Giovani, scuola e cittadinanza saranno il collante che legherà tutte le attività del progetto fino a dicembre 2020. Metti in circolo il cambiamento entrerà nelle scuole coinvolgendo i docenti nella co-progettazione di percorsi didattici sul tema dell’economia circolare da destinare a 99 classi. Gli studenti potranno esprimere quanto appreso attraverso la scrittura di cortometraggi; i 4 migliori saranno premiati e realizzati con il supporto di professionisti. Il progetto sarà diffuso su tutto il territorio nazionale grazie al road show “Circoliamo”, una campagna di informazione itinerante supportata da un’exhibit in 20 località, organizzata da Legambiente. Infine, per coinvolgere le comunità locali, parallelamente a conferenze e dibattiti pubblici saranno utilizzate forme innovative come una escape room educativa a cura dell’Associazione Eufemia e workshop di citizen science realizzati da WeMake S.rl.Metti in circolo il cambiamento vuole quindi contribuire concretamente allo sviluppo di una economia circolare ed ecosostenibile capace di coinvolgere il mondo imprenditoriale tradizionale, le start up, le nuove organizzazioni e la società civile in processi educativi e formativi capaci di aprire nuove prospettive professionali e sociali.L’ufficio stampa: Milena Dominici (349.0597187)
Info sul progetto e sull’economia circolare qui: https://lvia.it/metti-in-circolo-il-cambiamento/

Musicalia: Four Hands For Dance, di Lia Tommi

alia: “Four Hands for Dance”

musicalia-social-06-dic-2019-web

MUSICA – Una classe di giovani allievi di pianoforte e una classe di giovani danzatori insieme per il concerto di venerdì 6 dicembre, alle ore 21, presso la sede della Fondazione SociAL in P.zza Fabrizio De Andrè 76.

Un repertorio, quello per pianoforte a quattro mani, ricchissimo di danze: ecco che nasce “Four hands for dance”, una piccola magia musicale e visiva.

Nella prima parte, solo danze, tutte composizioni originali per pianoforte a quattro mani. Nella seconda, una selezione di brani tratti da Jeux d’Enfants di George Bizet, faranno rivivere la poetica
suggestione dei semplici giochi del passato.

I giovani protagonisti sono gli allievi di pianoforte di Fiorenza Bucciarelli e della scuola On Stage di Alessandria guidati da Martina Allia e Chiara Scipione.

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili
Gara di campionato nazionale Lega italiana calcio professionistico serie C stagione sportiva 2019/2020 presso lo stadio comunale “G. Moccagatta” in spalto Rovereto civ. 28 – 4 dicembre 2019
Per la necessità di permettere lo svolgimento della partita di calcio di Campionato Nazionale Lega Italiana Calcio Professionistico Serie C Stagione Sportiva 2019/2020 tra U.S.ALESSANDRIA CALCIO1912 srl – Juventus U23 FC spa in programma il giorno 04/12/2019 con inizio alle ore 20, dalle ore 17 alle ore 23 del giorno 04/12/2019 sarà istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e dalle ore 15 alle ore 23 del giorno 04/12/2019 sarà istituito il divieto di transito in:
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata nord, ambo i lati
– VIA BELLINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA ROSSINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA SANTORRE DI SANTAROSA, nel tratto compreso tra via Bellini a via Rossini, ambo i lati
Inoltre, dalle ore 15 alle ore 23 del giorno 04/12/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e di transito in una porzione del PARCHEGGIO EX GIL in Lungo Tanaro Solferino, a delimitare un’area di sosta posta al centro del parcheggio, per la riserva di complessivi 32 stalli di sosta (da tale divieto sono esclusi i mezzi dei supporters della squadra ospite JUVENTUS U23)
Dalle ore 17 alle ore 23 del giorno 04/12/2019 è istituito il divieto di transito in:
– SPALTO MARENGO, semicarreggiata nord, nel tratto compreso fra viale Milite Ignoto e via Donizetti,
– VIA PORTA, (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Donizetti)
– VIA DAL POZZO (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Rapisardi) Sarà altresì consentito l’accesso ai passi carrai ivi presenti. Ai veicoli che espongono contrassegno parcheggio per persone disabili diretti allo stadio, agli aventi titolo ed ai veicoli autorizzati ad insindacabile giudizio degli organi di Polizia Stradale è consentita la sosta ed il transito in spalto Rovereto, nel tratto compreso tra via Bellini e largo Catania.
Si evidenzia che i parcheggi individuati per la tifoseria locale e per la tifoseria ospite sono i seguenti: PIAZZA PEROSI, destinata al parcheggio della tifoseria LOCALE, PIAZZALE EX GIL, destinata al parcheggio della tifoseria OSPITE, E’ fatto carico alla Società “U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912”, organizzatrice dell’evento sportivo, per il periodo indicato nel presente dispositivo relativamente a detta manifestazione, il posizionamento delle transenne ad apertura dell’evento e la loro manutenzione durante lo stesso ed alla rimozione a termine dell’evento per l’efficienza e l’efficacia del presidio.

Provvedimenti viabili in via Migliara ed in via Urbano Rattazzi per trasloco – 7 dicembre 2019

Per permettere lo svolgimento di un trasloco in via Migliara civico 2 ed in via Urbano Rattazzi tratto fronte civico 43 mediante posizionamento di mezzi operativi, in programma il giorno 7 dicembre2019, dalle ore 8 alle ore 14 del giorno 7 dicembre 2019 sono vietati il transito e la fermata con rimozione forzata in via MIGLIARA, nel tratto compreso tra via Milano e piazza della Libertà, per il posizionamento e transito dei mezzi operativi.
Dalle ore 14 alle ore 19 del giorno 7 dicembre 2019 è vietata la fermata con rimozione forzata in via URBANO RATTAZZI, nel tratto fronte il civico 43 ad esclusione dei mezzi operativi utilizzati per le lavorazioni.
Svolgimento della processione a cura della parrocchia “B. Vergine Immacolata” a Spinetta Marengo – 8 dicembre 2019

Per permettere lo svolgimento della processione che transiterà il giorno 8 dicembre 2019 a partire dalle ore 15 a cura della Parrocchia “B. Vergine Immacolata”al sobborgo di Spinetta Marengo, dalle ore 15 alle ore 16 e sino al termine della processione, durante il passaggio del corteo le strade facenti parte e/o interferenti con lo stesso potranno essere temporaneamente inibite alla circolazione, secondo il seguente percorso: piazza della Chiesa, via Pineroli, via Angiolina, attraversamento di via Genova, via Genova sino alla Cappelletta.

Momenti di poesia. Quale voce canta al silenzio, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Quale voce canta al silenzio, di Stefania Pellegrini

Che dolce sera nel chiostro stasera.
Quale voce canta al silenzio?
Che il mio cuore oda
gioiosa armonia così diffusa.
Sia essa briosa o sommessa
ariosa calda
tra colonne corridoi
rapita mi avvolge
nell’aria pregna di mistici umori.

E tale è
che affiora arenili passati
spugne corrose e ciottoli levigati
profumi di legni e salsedine di mare,
fantasie di note di flauto
che lente salgono alla riva
srotolando l’onda nostalgica
sulla voce tua d’allora.

Non tornerà quel tempo
ma ha odore d’ambrosia
questa sera
dal rifiorire dell’anima tua schiva
di cui fanciulletta allora
non ascoltavo il suono
e l’onda aggiravo.

©Stefania Pellegrini©

DIRITTI RISERVATI

Momenti di poesia. Strenua radice di Grazia Denaro

78249890_3027196977297433_4190592061629530112_n

 

Questa luce chiara il suo riflesso acuto

in questo fine anno mi rifulge negli occhi

e accende nuova vitalità.

 

Riflessi ocra  e rossi delle foglie degli alberi

sanguinanti scintille in flessuose movenze

d’incauta bellezza nelle spire del sole

che indugia in questa stagione,

a rallegrare i corsi della città

dopo tanta pioggia.

 

Attendo te

che ti rifugi nella gloria dell’esilio

nella tua contemplazione interiore

 del nuovo sapere e a disvelare icone mute.

 

Finisterre ti ha rapito, tanto sei lontano:

hai costruito un muro invalicabile

che veste i tuoi e i miei giorni.

 

Sei solco, sei terra e sei seme

che ha da fecondare:

non vivere i giorni entro sogni solitari

anche se di alta spiritualità

ma vivili in un’ armonia simbiotica

nella luce del tuo tempo.

 

 Sappi che io aspetto te come strenua radice!

 

@Grazia Denaro@

 

 

 

 

EQUILIBRIO, di Silvia De Angelis

quandolamentesisveste

donna mimosa654

Quasi in sordina

e in un tempo che s’allunga

accade una verità placida

Attonita e silenziosa

si corica su una linea saggia

senza contraccolpi

o moleste remore

Amplia fotogrammi

al di fuori di grigia grandine

sperimentando il nesso

fra un sonoro fermento

e un angolo di buio

attrattive all’antitesi

slacciate dalla vita

su cui mescolare il fiato

@Silvia De Angelis

View original post

Natale ai giardini: mercatino e villaggio di Natale, di Lia Tommi

M

Alessandria: MERCATINO E VILLAGGIO DI NATALE AI GIARDINI PUBBLICI
L’Amministrazione comunale, in occasione delle prossime festività, propone in via sperimentale, ai Giardini Pubblici, il Mercatino Natalizio con articoli di qualità artigianali, idee regalo, addobbi ed allestimenti a tema Natale.
Lungo il viale di corso Crimea sono state collocate collocazione 20 casette di legno, in una posizione strategica, immediatamente adiacente al centro cittadino, per rivitalizzare l’area verde di fronte alla stazione.
Nell’area del monumento ai Caduti sarà collocata la ruota panoramica da cui sarà possibile ammirare la città dall’alto, insieme ad attrazioni per bambini come il ‘Villaggio di Babbo Natale.
Saranno svolte attività culturali di animazione a tema natalizio nell’ambito del programma ‘Natale ai Giardini’ (dettagliato in apposita scheda).
Per circa un mese, durante tutto il periodo delle festività, l’intera area sarà illuminata con suggestivi archi luminosi in corrispondenza delle casette e con quattro grandi fari scenografici che proietteranno immagini a tema natalizio nello spazio dei ‘Giardini della Vittoria’ (nell’area compresa tra il lato verso piazza Garibaldi e la zona pedonale perpendicolare a via Trotti).
Nei pressi dell’edicola, sul lato di piazza Garibaldi, saranno collocate le renne luminose come ideale scenografia ideale per le foto ricordo. Un grande albero di Natale illuminato sarà posizionato vicino alla fontana di fronte alla stazione. Continua a leggere “Natale ai giardini: mercatino e villaggio di Natale, di Lia Tommi”

“Piemontesi per sempre” incontra Alessandria

“Piemontesi per Sempre” incontra finalmente il territorio che lo ha ispirato.
L’antologia, edita da Stefano Giovinazzo di Edizioni delle Sera e curata da Loredana Cella e Aurora Frola, trasporterà i lettori all’interno della Regione, a spiare le bellezze misteriose di un luogo dal patrimonio culturale indiscusso.
Ventidue autori dagli occhi innamorati della loro patria sveleranno storie, tradizioni e leggende inedite del panorama che li ha cresciuti.
E’ questa l’idea del volume, un incontro intimo tra la Terra e l’uomo, in un abbraccio che attraversa la vetta del Monviso, la Val di Susa, il Monferrato per poi raggiungere le risaie vercellesi, l’Alessandrino, la sacralità del Santuario di Oropa nel biellese e altro ancora.
Un viaggio magico e suggestivo tra prestigi culinari e scoperte di borghi antichi, colato su pagine dal profumo di storia, a ripercorrere le strade di un Piemonte vissuto e toccato da più mani, nell’essenza della sua unicità.

Ad Alessandria presentazione alla Libreria Mondadori di Via Trotti, il 14 dicembre , alle 17.

Saranno presenti gli autori alessandrini Rosalia Tomasino ( Lia Tommi) e Danilo Arona, i cui racconti sono presenti nell’antologia e ci raggiungeranno anche Silvia Babis e Angela Delgrosso Bellardi.

Introducono le curatrici dell’antologia Loredana Cella e Aurora Frola.

Modera Fabrizio Priano, Presidente dell’ Associazione Libera Mente – Laboratorio di Idee.

Interviene Albino Neri, del Circolo Provinciale della Stampa.

Storie alessandrine

Nuovo appuntamento, giovedì 5 dicembre, alle ore 17:00, della rassegna letteraria Storie alessandrine: un libro, tante vite promossa da: Amici del Museo Etnografico Gambarina, Alessandria in Pista – Librinpista, Spazioidea, Società Alessandrina di Italianistica e Circolo Provinciale della Stampa. Presso i locali del Museo, in piazza della Gambarina n.1, sarà la volta di Salvatore Rizzello con “dialoghi intorno all’economia”. Presenta: Albino Neri.

ANGOLO DI POESIA TRILINGUE: È PIOVUTO QUEL GIORNO/ THAT DAY IT RAINED / TEGO DNIA PADAŁO

È PIOVUTO QUEL GIORNO

Estese pianure tra le maree
della vita che non sa perdonare,
lunghi corridoi affollati di domande
e risposte che affondano nel vuoto,

mi ricordo le nostre dita
aggrovigliate come fili di ferro,
legami spezzati e affetti a terra
gettati come cocci d’un vaso.

È piovuto quel giorno in Piazza Duomo…

Si è infilata la felicità
tra i piccioni sulle grondaie
è volata via in fretta
col vapore della metropolitana.

THAT DAY IT RAINED

Extensive plains among the tides
of life that does not know how to forgive,
long corridors crowded with questions
and answers that sink into the void,

I remember our fingers
tangled like wires,
broken bonds and feelings thrown on the ground
like shards of a vase.

It rained that day in Cathedral Square…

Happiness was hidden among the pigeons on the gutters,
she flew away quickly
with the steam of the subway.

PADAŁO TEGO DNIA

Rozległe niziny przypływów
życia, co nie potrafi wybaczać,
długie korytarze zatłoczone pytaniami
i odpowiedzi ginące w próżni,

pamiętam nasze palce
splątane jak żelazne druty,
rozerwane więzy i uczucia na ziemi
rzucone jak skorupy wazonu.

Padało tego dnia na Placu Katedralnym…

Wmieszało się szczęście
pomiędzy gołębie na rynnach,
odleciało szybko
wraz z parą uchodzącą z metra.

Izabella Teresa Kostka ©2019

New English Website:

https://kostkaizabellateresa.wordpress.com

L’ artista conzanese Nadia Presotto a Milano nella mostra ” Menù d’ artista”, di Lia Tommi

A MILANO MOSTRA   “MENÙ   D’ ARTISTA” Presente anche l’ artista conzanese Nadia Presotto

menu114875652.jpg

Milano – Inaugura venerdì 6 dicembre, alle ore 18, la mostra allestita presso Lakodoro in via Caruso 2, in Milano, “Menù dì Artista”, curata da Paola Baldassini, alla quale hanno aderito ben 128 artisti provenienti da 29 paesi presentando 170 opere complessive.
Questo l ‘ elenco dei partecipanti:
ARGENTINA : Nestor Rossi Viviana Andrada AUSTRIA : Horvath Piroska Martina Nemecek BELARUS : Svetlana Volosiuk BELGIUM : Mzia Valerian The Wasted Angel BRASIL : Doran Ribas Marinho Eni Ilis Janys Oliveine Roberto Keppler CANADA : Snappy CESKA REPUBLIKA : Martin Dosek CROATIA : Juraj Jonk DANMARK : Poul Poclage ESPANA : A. Mayol Castellò Domingo Sanz Montero Pedro Bericat Sabela Bana EUSKADI : Mikel Untzilla FINLANDIA : Anja Mattila-Tolvanen John Gayer FRANCE : Michel Della Vedova Pascal Lenoir Virginie Amat Zavarof GERMANY : Edition Janus Hanna Bayer Horst Tress Ingeborg Henrichs Lars Schumacher Lorenz Mueller-Moreniu Lutz Beeke Michael Wagner Peter Muller Sigmund Urban Susanne Schumacher Uwe Hofig Willemien Visser HELLAS : Fedorova Coutarelli Katerina Nikoltsai HUNGARY : Birò Ildikò ITALIA : Adriana Kobor AnnaMaria Fazio Antonia Calabrese Antonio Amato Bruno Cassaglia Carla Giulia Rescaldani Claudio Grandinetti Danila Denti Enzo Salanitro Filippo LaVaccara Franca Carugati Francesca Fornerone Maria Luisa Sabato Marta Rizzardi Matteo Cannata Maurizio Follin Mirta Caccaro Nadia Presotto Paola Baldassini Pietro Romano Matarrese Raffaella Simone Roberto Scala Ruggero Maggi Sergio Cingolani Sergio Sansevrino Serse Luigetti JAPAN Keiichi Nakamura NORWAY : Jaromir Svozilik Torill Elisabeth POLAND : Jerzy Stepniak Robert Znajomski PORTUGAL : Maria Resende ROMANIA : Alexandru Jakabhazi Claudia Feti Sonya Tidorescu Zegrean Sergiu RUSSIA:Auleutina Grinmiris Alexey Parygin Ilya Semenenko-Basin Vasilisa Maklakova Vitaly Maklakov SERBIA: Dragana Vesovic THE NETHERLANDS: Leslie Atkins Piet Franzen TURKEY:Alptug Mutlu Aykut Demirok Burak Boyraz Derya Avci Emel Ors Gozde Gumrukcu Gul Isiklar Hikmet Sahin Ilhan Ozkececi Kemal Ozyurt Mehmet Ilhangul Mustafa Cevat Nebahat Karyagdi Recep Keceli Sait Toprak Selva Ozkal Sule Bilge Ozkececi Suzan Alibaba Unsiye Irmak Sahin U.K.:Lola Gonzalez Raj Verdi URUGUAY: Clemente Padin U.S.A.: Baby Ruth & Richard David H. Peniston Honoria Stabuck Jennifer Weigel Jon Foster Karen Wood Nat Dickinson Rosalie Gancie Ross Wright Steve Dalachinsky.
La rassegna è visitabile fino al 20 dicembre con i seguenti orari: sabato 7 e domenica 8 dicembre dalle 10 alle 18. Fino al 20 dicembre su appuntamento telefonico 339.3496490.

img_20181005_0001 - copia - copia-1413206562..jpg

Cinofilia: nuovo episodio della webserie, di Lia Tommi

webserie-1267463293.jpg

Nuovo episodio, il ventottesimo, della webserie targata Cia Alessandria “E il cane tornò all’ovile” dedicata al mondo dei cani da pastore in collaborazione all’allevatore associato Dario Capogrosso di Sarezzano, nel Tortonese.
Nell’ultima puntata, condotta da Capogrosso insieme all’addetta stampa Cia Genny Notarianni, si parla di riproduzione del cucciolo in un contesto naturale, con le differenze riscontrate anche a livello cognitivo.
Negli episodi precedenti: le caratteristiche del cane da guardiania, come toelettare un cucciolo, come fare se il cane mordicchia, il Pedigree, l’alimentazione, la cerca del tartufo, il cane in alpeggio e molto altro.
Commenta il presidente provinciale Gian Piero Ameglio: “La nostra webserie è un modo innovativo e molto efficace di fare comunicazione: i temi trattati in ciascuno episodio rispondono alle domande più frequenti cui è chiamato a rispondere Capogrosso. Con la tecnologia e la potenza dei social network gli episodi registrano decine di migliaia di visualizzazioni e la nostra Organizzazione utilizza anche questi canali per fare informazione, in modo giovane e interattivo”.
Tutti gli episodi sono visibili sul sito http://www.ciaal.it e sul canale Youtube “Cia Alessandria”, nella playlist dedicata “E il cane tornò all’ovile”.

Alessandria s’illumina per il Natale 2019

Alessandria si illumina
per il Natale 2019
Giochi di luce su piazze e chiese della Città

Presentare ufficialmente il progetto “Alessandria si illumina per il Natale 2019. Giochi di luce su piazze e chiese della Città”: è questo l’obiettivo della conferenza stampa odierna a Palazzo Comunale di Alessandria.
Un incontro a cui sono stati invitati – per mettere in evidenza gli apporti e la sinergica collaborazione dell’intera Città, delle sue Istituzioni e dei tanti Soggetti pubblici e privati coinvolti – il Sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’Assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte, Vittoria Poggio, l’Assessore Comunale al Turismo e Commercio di Alessandria, Mattia Roggero, l’Assessore Comunale alle Manifestazioni ed Eventi, Cherima Fteita, l’Assessore Comunale al Bilancio, Cinzia Lumiera, l’Assessore Comunale ai Lavori e Verde Pubblico, Giovanni Barosini, l’Assessore Comunale alle Politiche Sociali, Piervittorio Ciccaglioni, il Presidente della Camera di Commercio di Alessandria, Gian Paolo Coscia, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Luciano Mariano, il Presidente di Confesercenti della Provincia di Alessandria, Manuela Ulandi, il Direttore di Ascom-Confcommercio della Provincia di Alessandria, Alice Pedrazzi, il Presidente di CulturAle-ASM Costruire Insieme, Cristina Antoni, il Presidente dell’Associazione Attività e Commercio di corso Acqui, Roberto Mutti, e il Responsabile del Club Monferrato Chapter, Vittorio Gatti.
A seguire, le schede di approfondimento delle diverse attività e iniziative proposte per le Festività Natalizie 2019.

Momenti di poesia. Valzer di corpi di Grazia Denaro

sensualità-e-fascino-620x330

 

Nel bavero della notte

uno spicchio di luna,

prezioso brillante sfaccettato

si riflette sul tuo volto

accendendo il desiderio

che s’irradia nel petto.

 

Odi una melodia di violini

a risvegliare sensuali pensieri

e con fare lieve e sinuoso

percorri le scie

d’un morbido corpo voglioso.

 

Scivoli avida e in pochi istanti

le vostre labbra s’incollano con voluttà

squarciando lo scrigno di recondite fantasie

che inviano carezze fragranti

ai sensi accesi di malandrini pensieri.


Occhi negli occhi a mozzare il respiro!

 

Valzer di corpi nell’avida brama

a conquistare appigli d’intesa

in sinuosi giochi che inebriano i sensi

di fragranze olfattive che destano deliri

portando all’estasi finale

dell’atto subliminale…

 

@Grazia Denaro@

 

Momenti di poesia. Il maneggio, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Il maneggio, di Stefania Pellegrini

Dietro la staccionata di casa
non dimentico i cavalli bianchi
criniere al vento
pezzati neri, marroni
curiosi al seguito
dei miei giochi.
Li sognavo la notte
parevano onde
che s’inseguono sul mare.
Tanti
selvaggi
liberi al galoppo.
Lungo la vasta prateria
tuonanti
le code ondeggianti
le froge selvagge, i fianchi lucidi
e io con loro
a pelo senza redini
su una bianca e paziente cavalla.
Era stupore sulle labbra,
vento caldo sulle pelle,
ebbrezza di una libertà
ancora solo sognata.

Stefania Pellegrini

(Raccolta “Isole”)

IL LATO OSCURO, di Silvia De Angelis

quandolamentesisveste

mattia_preti__susanna_e_i_vecchioni

Non v’è tremore che s’astenga
nell’attimo levigato d’oscuro
mostrar nudità della coscienza
vibrante di perfidia
seppur discostata dal pensiero
Turbina a forza
nello stridore di pelle e viscere
lancia dardi eccitanti
roboando a forza nell’urto benpensante
ammainato in sordina per l’appiglio

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

View original post

Al Cristo il carretto di Natale

Il carretto di Natale, il 21 dicembre al Cristo:canto, storie, musica, giocoleria, gag comiche con carretto musicale

Due personaggi venuti da un luogo indefinito, forse la Lapponia o forse qualche altro luogo fantastico, percorrono le vie del paese, interagendo con le persone che passano, con il loro carretto che diffonde musica natalizia
carico di sorprese musicali e volanti. Lui spinge il carretto e lei lo incita nelle salite e quando trovano uno slargo, un portico, un marciapiede, una piazzetta adatta si fermano e dal carretto tirano fuori le loro meraviglie:
canzoni di Natale per voce e sega musicale, violino e concertina, camparofono e chitarra, racconti e storie intrecciate a numeri di giocoleria con oggetti di uso comune e continue gag e invenzioni con il pubblico.

Allestimento:
preparazione e montaggio 2h 30′ più il tempo necessario per il sopralluogo del percorso.
E’ necessario un permesso di transito e di sosta per carico–scarico e montaggio-
smontaggio del Carretto non troppo lontano dal luogo di inizio della rappresentazione.
Per montaggio-smontaggio è necessario uno spazio accanto al camper della compagnia,
all’incirca dell’ampiezza di un parcheggio e illuminato in notturna. In caso di tempo
incerto (previsioni di pioggia) lo spazio per montaggio-smontaggio deve essere riparato
dalla pioggia.
Se non occorre spostare il camper in altro luogo troppo lontano lo usiamo anche come
camerino; in caso contrario è necessario un camerino riscaldato.
Spazio scenico necessario per le tappe di spettacolo:
da un minimo per due persone che suonano e cantano più il loro carretto a spazi più
ampi dove siano possibili interventi di giocoleria.
Negli interventi in notturna gli spazi per le tappe di spettacolo che comprendono numeri
di giocoleria devono essere sufficientemente illuminati e quelli per le tappe che
comprendono numeri di narrazione, canto e musica non devono essere troppo vicini a
sorgenti di musica amplificata (gruppi musicali, altoparlanti, diffusori di musica ecc).
Nel caso non sia possibile individuare alcuno spazio con le caratteristiche sopra descritte
(cioè nessuno spazio illuminato e nessuno spazio lontano da sorgenti di musica
amplificata) sarà comunque possibile effettuare la parte itinerante della performance.
Percorso:
il Carretto di Natale non ama il fondo sconnesso, teme le salite ripide, se può evita gli
scalini, ma riesce ad arrivare quasi dappertutto.
Ingombro in larghezza (per il passaggio) 90 cm.
Durata: disponibilità indicativamente di 2-3 ore di spettacolo/animazione, anche frazionabili.
Adattabile ad esigenze specifiche dell’evento.
Audio: autonomo con radiomicrofoni e amplificazione a batteria. Autonomia 3 ore effettive
Dimensioni del Carretto: montato con stanghe e pennoncino: 90 cm larghezza x 2m circa
lunghezza x 2m circa altezza
Nel caso si effettuino più giorni di spettacolo consecutivi:
fra un giorno e l’altro di spettacolo serve un posto custodito agibile e di dimensioni
adeguate per “parcheggiare” il Carretto (ingombro del carretto 90cm x 90cm x 100cm
altezza) e dove ci sia un attacco di corrente (va benissimo una presa domestica) per
ricaricare le batterie dell’amplificazione .
Se gli interventi non sono nella stessa location (e quindi si deve smontare il Carretto per
trasportarlo da un posto all’altro) serve comunque un luogo custodito con una presa di
corrente per ricaricare l’amplificazione (ingombro dell’amplificazione circa 30cm x30cm
per 50cm di altezza).
Compagnia Claudio e Consuelo
corso Enotria 21/1 – 12051 Alba (Cn) Elisa tel. 339-4638307
info@claudioeconsuelo.it http://www.claudioeconsuelo.it facebook: Claudio e Consuelo

Spirit of Nerina

Spirit of Nerina prima a Varazze, in stile “rock and roll”

Ottimo weekend, anche se di dure prove, per l’Alessandria Sailing Team in regata lo scorso fine settimana a Varazze per la 44 Winter Cup, prima manche, del Campionato Invernale del Ponente Ligure.
Due giornate di regata completamente diverse tra loro. Sabato 1 dicembre, con un sole caldo e vento molto leggero di 4-6 noduli, il Comitato di regata ha optata per una regata costiera tra Cogoleto e Celle Ligure. Spiega Paolo Ricaldone, presidente del team: “Alla partenza siamo rimasti incastrati in una brutta posizione, eravamo troppo lenti, che ci ha costretto a stare dietro a troppe barche, ma grazie ad un’ottima strategia di Gianluca Viganò e alla velocità di Spirit of Nerina Rolandi Auto, a metà della bolina avevamo recuperato tutto lo svantaggio e siamo passati in testa. A questo punto però, in un bordo verso terra, abbiamo agganciato una rete alla deriva che galleggiava, invisibile sotto il pelo dell’acqua e ci siamo fermati, dopo di che con alcune manovre e dopo alcuni minuti incastrati siamo riusciti a liberarci e riprendere la regata. Purtroppo anche a causa di un ulteriore calo del vento non siamo riusciti a recuperare il ritardo accumulato in questo incidente e abbiamo concluso al quarto posto”. Domenica si è svolta l’ultima regata della Winter Cup per la prima manche del Campionato Invernale del Ponente Ligure e, come previsto, è stata una regata a bastone con pioggia e vento forte da 16 a 30 nodi, condizioni che hanno messo a dura prova l’equipaggio di Spirit of Nerina Rolandi Auto, come anche tutte le altre 36 barche. Alla fine, dopo qualche giro di “rock and roll” sotto una pioggia battente, gli alessandrini hanno tagliato il traguardo in seconda posizione in tempo reale e primi in tempo compensato ORC, posizione di giornata che permette di vincere la 44 Autumn Cup in classifica Overall ORC ed IRC.
Dopo un mese di pausa, le regate riprenderanno il 18-19 gennaio per la seconda manche del 44 Winter Cup del Campionato Invernale del Ponente Ligure.
Buon vento!

Genny Notarianni – 339/2044466 – genny.notarianni@libero.it

Il medesimo destino

Il mio giornale di bordo

In un attimo
tutto si riappropria
del tempo passato
gli anni
ora
secondi
riprendono
nuova vita
un amore
la passione
due cuori
vicini
lontani
sono lasciati
ad attendere
la volontà
di un’unico destino.

Lontani, ma sotto lo stesso cielo.
Antonio De Simone

Eng_The same fate
In an instant
everything reappropriates
of the past time
the years
now
seconds
resume
new life
a love
passion
two hearts
neighbors
away
are left
waiting
will
of a single destiny.

View original post

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger