Capogrosso vince il concorso Ismea

cap dario1cap dario2

L’allevatore di Sarezzano premiato “Nuovi fattori di successo 2017”

Dario Capogrosso, titolare de “Il Pastore Transumante”, allevatore di cani da pastore a Sarezzano associato Cia, è tra i 12 vincitori del concorso nazionale “Nuovi Fattori di Successo” (edizione 2017) finalizzata alla valorizzazione ed alla diffusione delle Buone Pratiche nello Sviluppo Rurale realizzate da Giovani Agricoltori finanziate dall’Unione Europea, promosso da Ismea.

Capogrosso è arrivato terzo in classifica (39 le candidature ammesse) con un punteggio di 236 (la soglia minima di ammissione era 140); il premio per i primi tre classificati consiste nella realizzazione di un documentario professionale in alta definizione girato in azienda per la divulgazione dell’esperienza imprenditoriale in contesti nazionali e internazionali. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma. Continua a leggere “Capogrosso vince il concorso Ismea”

Con “Harmony” cresce il progetto di filiera cerealicolo e il patto del grano buono

Importanti risultati dopo la giornata formativa organizzata con gli alunni dell’Istituto di Agraria “Luparia” di San Martino di Rosignano

Con “Harmony” cresce il progetto di filiera cerealicolo e il patto del grano buono

In collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Banco BPM  e CadirLab: in Coldiretti la parte teorica, al pomeriggio la  visita al molino “Nova” 

Nello scorso mese di luglio sono state raccolte 3.600 tonnellate di grano “Harmony” per 36 aziende conferitrici, a fine 2017 le imprese aderenti al progetto sono diventate 49 e l’obiettivo sono le 6.000 tonnellate.

Numeri importanti che arrivano dal progetto di filiera cerealicolo che vede protagonista Coldiretti Alessandria assieme a CadirLab, Molino Nova, Consorzio Agrario e Saiwa-Mondelez. Continua a leggere “Con “Harmony” cresce il progetto di filiera cerealicolo e il patto del grano buono”

Corruzione e arresti per inchieste Roma e Messina: Altri due giudici indagati, potrebbe essere punta dell’ICEBERG

da: https://parcodeinebrodi.blogspot.it

Corruzione e arresti per inchieste Roma e Messina: M5S: quadro inquietante, potrebbe essere punta dell’iceberg. Il gruppo regionale all’Ars: nuovi aggiornamenti di oggi lasciano supporre che le indagini delle due procure con le importanti ramificazioni a Siracusa potrebbero riservare ulteriori colpi di scena. Plauso a inquirenti e forze dell’ordine. Il deputato Stefano Zito sul ‘Sistema Siracusa’: “Vaghe le risposte di Garozzo in Antimafia”.

Palermo 8 febbraio 2018 – Altri due magistrati sono indagati dalla procura di Messina nell’inchiesta che ha coinvolto l’ex pm di Siracusa Giancarlo Longo, arrestato martedì scorso con le accuse di corruzione, associazione a delinquere e falso. Gli altri 2 magistrati indagati sono il sostituto procuratore Marco Di Mauro e l’ex pm Maurizio Musco, quest’ultimo già condannato per abuso d’ufficio, con sentenza definitiva. Indagati pure l’avvocato Ornella Ambrogio e il suocero dell’ex pm di Siracusa Giancarlo Longo, con l’accusa di riciclaggio. Continua a leggere “Corruzione e arresti per inchieste Roma e Messina: Altri due giudici indagati, potrebbe essere punta dell’ICEBERG”

Kind of Blue

Cantiere poesia

Non è che viene su come l’acqua.
Su da un pozzo, con una corda e un secchio di zinco.
Il Jazz è un gatto, nascosto sotto il letto dei nonni
tra le foglie, e gli alberi pizzuti nel viale di memorie.
Non guarda la tua coscia di onice, il dirupo
nel quale fummo insieme sensuali e facce smorte.
Non cerca l’orifizio di luce, il seno uscito
dell’ospite in esilio di specchio. Lui è una pesa
un indice di grano e di sax, è un osso buco
una conchiglia in punta di mare.
Il jazz e il blues
son fatti coi bastoni e la schiena degli schiavi
con lampade a petrolio nel buio della terra
col tuo dolore mentre mi sogni e non capisco
se vuoi l’amore o solo sparire
dire basta, a purghe e anatomie violentate.
Il Jazz è un bimbo, che sale alla credenza
ed espugna come un bardo…

View original post 368 altre parole

Luigi Bartolini ( 1892-1963), di Maura Mantellino

Luigi Bartolini nacque l’8 febbraio 1892 a Cupramontana ed è considerato uno dei maggiori incisori italiani del Novecento, insieme a Giorgio Morandi e Giuseppe Viviani. Oltre ad essere un prolifico incisore (al suo attivo oltre mille acqueforti), fu anche pittore e scrittore. Partecipò sia come pittore che come incisore a diverse edizioni della Biennale di Venezia dal 1928 al 1962. 

Presente a varie manifestazioni artistiche, sviluppò diverse maniere definite: ‘maniera bionda’, ‘lineare’ e ‘nera’. Ricordiamo soprattutto le acqueforti della serie Marche e della serie Sicilia.  Iniziò la sua produzione grafica nel 1914 e il suo stile si rifà alla tradizione naturalistica dell’Ottocento. Molte sue incisioni si possono ricollegare ad alcune opere del Goya, di Telemaco Signorini e di Giovanni Fattori.  Continua a leggere “Luigi Bartolini ( 1892-1963), di Maura Mantellino”

#SheMeansBusiness: quando i social incontrano l’imprenditoria

CIMO

È tutta al femminile la recentissima iniziativa globale che Facebook hanno lanciato anche in Italia, in collaborazione con la Fondazione Mondo Digitale, per supportare l’imprenditoria femminile. L’obiettivo è formare le donne sull’utilizzo dei social per fare impresa e/o far crescere il proprio business.

View original post 374 altre parole

33 anni per riscuotere un credito non bastano!. Campagna elettorale, tempo di promesse!

tribunale1

Uno dei temi più dibattuti è quello del lavoro che purtroppo non c’è nonostante la presenza dell’articolo 1 della Costituzione dove leggiamo che “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”.

La politica tutta promette in questi giorni, ai giovani in particolare, di voler guardare alle loro legittime aspettative di affermazione nel campo del lavoro per consentire l’affermazione della loro dignità di persona.

Di questo tema abbiamo di recente discusso al Circolo della Concordia: un dibattito nel quale è stato posto l’accento sul fatto che tutti promettono di “creare nuovi posti di lavoro”, mentre sarebbe il caso di affrontare il tema sotto un’altra angolatura e cioè come “non distruggere i posti di lavoro già esistenti”. Continua a leggere “33 anni per riscuotere un credito non bastano!. Campagna elettorale, tempo di promesse!”

Il cielo resiste

Cantiere poesia

Son vetri rotti i sogni decaduti

e adesso devi fare pulizia.

E cosa fanno le speranze tue?

Stanno raccolte dietro un angolo.

Le vedi, timide, che tremano tutte.

Peccato! Nei momenti come questi

in cui vorresti solo che piangere,

sono incerte se fare capolino.

Hanno l’aria di certi bambini

quando, pronti a ricevere un premio

e in attesa del tuo bel cenno,

sono lì, buoni, ad aspettare il proprio turno.

Intanto guardi le bianche pareti

piene di quadri con i colori a mille

che non distingui, non c’è verso,

eppur v’è barca e v’è mare dentro.

Così, fissi il soffitto pieno d’ombre,

immagini però troppo precise:

la proiezione di una cristalliera

o lo stelo di un odioso candelabro.

Tutte forme che non ricordano le nuvole,

le nuvole che se le guardi

ti offrono scintille,

carri stracolmi di zucchero filato,

dolci sirene dai capelli lunghi

o nivei vasi che traboccano di…

View original post 31 altre parole

Incarico

Cantiere poesia

ENCARGO

No me des tregua, no me perdones nunca.
Hostígame en la sangre, que cada cosa cruel sea tú que vuelves.
¡No me dejes dormir, no me des paz!
Entonces ganaré mi reino,
naceré lentamente.
No me pierdas como una música fácil, no seas caricia ni guante;
tállame como un sílex, desespérame.
Guarda tu amor humano, tu sonrisa, tu pelo. Dalos.
Ven a mí con tu cólera seca de fósforos y escamas.
Grita. Vomítame arena en la boca, rómpeme las fauces.
No me importa ignorarte en pleno día,
saber que juegas cara al sol y al hombre.
Compártelo.
Yo te pido la cruel ceremonia del tajo,
lo que nadie te pide: las espinas
hasta el hueso. Arráncame esta cara infame,
oblígame a gritar al fin mi verdadero nombre.
 .
§
 .

Non mi dar tregua, non perdonarmi mai.
Fustigami nel sangue, che ogni cosa crudele sia tu che ritorni.
Non…

View original post 111 altre parole