Collaborazione tra Gruppo Amag e Museo della Gambarina, di Lia Tommi

cartello 21782670329..jpg

 

operatori cartello 2879620634..jpg

– Continua la partnership fra AMAG e Museo della Gambarina. Nuove immagini Alegas

Da anni la collaborazione tra Gruppo Amag e Gambarina dà i suoi frutti. Negli ultimi tempi Amag Reti Gas ha sostenuto un’iniziativa editoriale dedicata dal Museo all’850esimo, mentre Alegas si è proposta di contribuire alla realizzazione dei vari programmi che la struttura – ricordiamo che con i suoi diecimila visitatori all’anno, è la prima in città – pone in essere.
E per dimostrare questa presenza, ora, sulle scale che portano al piano superiore della vecchia Caserma, sono stati installati due cartelli che illustrano attività di Alegas e della holding.
Una partnership che continua e potrebbe dare nel prossimo futuro ulteriori risultati: “Legarci con costanza alla qualità del Gruppo Amag e delle sue partecipate – spiega Elena Garneri, Presidente onoraria del Museo – ci fa sentire come l’istituzione municipale ritenga la ricerca dell’identità essenziale. Non a caso essere al servizio del territorio è la mission che ci accomuna ad Alegas e alle altre aziende collegate.”
Foto 1. I cartelli installati sulla scala
Foto 2. Gli operatori del Gruppo Amag che hanno curato l’installazione

 

Lavori pubblici al Cimitero Urbano, di Lia Tommi

1569008161377-12976119721878266038.jpg

Lavori pubblici al Cimitero Urbano
Lunedì 23 settembre 2019, a partire dalle ore 7.30, cominceranno i lavori di ripristino della pavimentazione in porfido dell’area di accesso del cimitero urbano di Alessandria. Sarà comunque garantito l’accesso pedonale e il normale svolgimento dei funerali.

Agro Callori: si abbattono le barriere architettoniche dei marciapiedi, di Lia Tommi

Casale Monferrato. Agro Callori: si abbattono le barriere architettoniche dei marciapiedi

Saranno impegnati circa 55 mila euro per un importante intervento di abbattimento delle barriere architettoniche lungo i percorsi pedonali del quartiere Agro Callori.
A deciderlo la Giunta comunale nella seduta di lunedì scorso, 26 agosto 2019: «L’Amministrazione – ha spiegato il sindaco Federico Riboldi – intende procedere nel corso del proprio mandato con un programma di interventi mirati all’abbattimento delle barriere architettoniche nelle vie pubbliche e negli accessi ai propri edifici, affinché si elimini tale problematica ancora reale in alcune parti della città».
«Dovevamo decidere come investire una quota parte di un finanziamento statale vincolato e abbiamo ritenuto che la priorità fosse da dare a questa tipologia di interventi, che non risolvono completamente il problema, ma vogliono essere un segnale di attenzione – ha sottolineato il vice sindaco, con delega ai Lavori Pubblici, Emanuele Capra – Dopo un’accurata ricognizione da parte dei tecnici comunali su tutto il territorio, la decisione è stata quella di iniziare dai marciapiedi del quartiere Agro Callori, che è certamente tra i meno interessati dai lavori di rifacimento dei tratti pedonali in autobloccanti degli ultimi anni».
Gli interventi necessari sono rivolti principalmente al rifacimento delle porzioni di marciapiedi in prossimità degli incroci, sostituendo il battuto di calcestruzzo esistente con un piano di calpestio in mattonelle autobloccanti, delimitate verso strada da cordoli in granito, opportunamente raccordate. I restanti tratti di marciapiede, non essendo finanziabili con tali fondi, saranno rifatti in un secondo momento.

Nel dettaglio, i tratti di marciapiedi oggetto di abbattimento delle barriere architettoniche saranno:
Via Hugues – Via Matteotti
Via Hugues – Via del Carmine
Via del Carmine – Via Canna
Via Canna – Via Matteotti
Via Canna – Via Celoria
Via Celoria – Via Callori
I lavori, se l’iter amministrativo dovesse svolgersi senza intoppi e le condizioni metereologiche lo permetteranno, prenderanno il via in autunno e si dovrebbero concludere entro la fine dell’anno.
«L’attenzione verso i più deboli – hanno concluso Federico Riboldi ed Emanuele Capra – sarà una delle priorità di questa Amministrazione: Casale Monferrato, infatti, dovrà diventare una città dove chiunque, come le persone in sedie a rotelle o le mamme con i passeggini, possa muoversi in piena libertà e sicurezza. Questo è un primo passo, a cui ne seguiranno molti altri».

Villaggio Fotovoltaico di Alessandria: l’inizio dei lavori di bonifica del laghetto e la messa in sicurezza della fauna ittica.

Villaggio Fotovoltaico di Alessandria: l’inizio dei lavori di bonifica del laghetto e la messa in sicurezza della fauna ittica
Decidere insieme, con realismo, la prospettiva

1.JPG

Alessandria: Giardino “il Laghetto” è il nome della struttura di via Pietro Nenni posta all’interno del “Villaggio Fotovoltaico” di Alessandria che nei giorni scorsi è stata al centro dell’attenzione dell’Amministrazione Comunale, «interessata a promuovere e coordinare un intervento che abbia tutte le caratteristiche della “buona amministrazione”».

2.JPG

Lo dichiara Giovanni Barosini, Assessore comunale dalla molteplici deleghe afferenti il caso (ossia Lavori e Opere Pubbliche, Verde Pubblico, Valorizzazione del Patrimonio comunale e Welfare animale) che prosegue sottolineando come «questa area della Città è particolarmente importante sia come realtà sociale e demografica dato l’alto numero di residenti, sia come ambito nel quale è stato costruito un Villaggio (quello Fotovoltaico) che ha attirato nei decenni scorsi l’attenzione anche internazionale su Alessandria per le scelte urbanistico-architettoniche e di efficientamento energetico che sono state realizzate, sia infine per la presenza del Laghetto quale complemento di grande efficacia per una vivibilità complessiva di piacevolezza e di pregio architettonico».

3.JPG

Per questi motivi, il progressivo ammaloramento delle condizioni del Laghetto non è passato inosservato a Palazzo Comunale, soprattutto quando – a causa della straordinarietà delle condizioni climatiche di questa estate e delle eccezionali temperature registrate – la situazione dell’acqua contenute nel piccolo bacino e quella della fauna ivi presente hanno fatto scattare le doverose azioni di contrasto del problema. Continua a leggere “Villaggio Fotovoltaico di Alessandria: l’inizio dei lavori di bonifica del laghetto e la messa in sicurezza della fauna ittica.”

Quando la coperta è corta… di Pier Carlo Lava

Quando la coperta è corta… di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Sul tema delle periferie degradate e con problemi irrisolti, talvolta atavici e di vario livello hanno scritto in molti e da sempre e purtroppo visto l’andazzo delle varie Amministrazioni comunali e provinciali un po ovunque in Italia si continuerà a farlo. Anche se va riconosciuto che in alcuni casi, come ad esempio al quartiere Borsalino una parte dei problemi segnalati sono stati risolti grazie all’impegno dall’Assessore Giovanni Barosini con delega al verde urbano e lavori pubblici.

Pier carlo 2

Le situazioni sono particolarmente gravi e trascurate anche in relazione al peso elettorale dei singoli quartieri interessati, in sintesi pare proprio che minore è il peso elettorale tanto maggiore è il disinteresse e l’impegno dei comuni nei loro confronti, recando così un offesa ai residenti che pur pagando regolarmente le tasse come tutti gli altri si sentono considerati come se fossero cittadini di serie B, o persino peggio.

Un disinteressa che si evince anche con la completa mancanza in taluni quartieri periferici degli eventi che invece sarebbero cruciali per rivitalizzare il commercio, ovviamente ad esclusione del quartiere Cristo il più popoloso della città, 22.000 abitanti, dove ci pensano le numerose attività commerciali in loco a realizzarle con lungimiranza e nel loro specifico interesse.

Queste problematiche sono ancora più evidenti nel comuni dove ci sono anche problemi di bilancio, in buona sostanza dove la coperta è corta e quindi le risorse economiche sono insufficienti per intervenire sui problemi esistenti in tutta la città e per fare una manutenzione adeguata e soddisfacente, che si possa considerare tale per una società che voglia definirsi civile. Continua a leggere “Quando la coperta è corta… di Pier Carlo Lava”

Tre panchine pericolose finalmente rimesse a nuovo in via Piacentini. Elenco lavori effettuati e da effettuare

Tre panchine pericolose finalmente rimesse a nuovo in via Piacentini. Elenco lavori effettuati e ancora da effettuare.

di Pier Carlo Lava

“Vorremmo ringraziare l’Assessore Giovanni Barosini e nel contempo giustamente riconoscergli che negli ultimi mesi la sua attenzione ai problemi del quartiere Borsalino, compatibilmente alle possibilità economiche del Comune che come risaputo in questo periodo non sono decisamente brillanti è decisamente migliorata”.

Alessandria today: Anche questo problema lo avevamo segnalato diverse volte sia in passato che ancora recentemente all’Amministrazione comunale in carica, finalmente grazie all’Assessore Giovanni Barosini, lavori pubblici, verde urbano e welfare animale è stato risolto.

1 pan.jpg

Questa mattina alcuni operai del Comune sono interventi e hanno messo in sicurezza tre panchine pericolose in quanto fortemente degradate dalle intemperie e dai vandali nel corso del tempo. Questo in ordine di tempo è il quinto intervento risolutivo relativo ai lavori pubblici e verde urbano effettuato nel quartiere Borsalino e specificatamente:

2 pan.jpg

Lavori effettuati

1) Collocazione di uno specchio bifacciale all’intersezione pericolosa fra via piacentini e via Don Giovine

2) Sistemazione del parco giochi di via Don Giovine con verniciatura dei giochi e messa a dimora di tre piante, per completare l’opera mancherebbe ancora la sistemazione di alcune assi rotte e mancanti della recinzione.

3) Sostituzione di due panchine rotte e cura dell’area verde in via Don Giovine.

4) Asfaltatura di un tratto dissestato di via Moccagatta nella zona antistante la pizzeria, il discount e il magazzino scampoli e tessuti, per completare l’opera si dovrebbe ancora realizzare un passaggio pedonale.

5) Messa in sicurezza di tre panchine rotte e pericolose in via Piacentini. Continua a leggere “Tre panchine pericolose finalmente rimesse a nuovo in via Piacentini. Elenco lavori effettuati e da effettuare”

Finalmente si asfalta via Moccagatta

Finalmente si asfalta via Moccagatta

di Pier Carlo Lava

DSC_0001 copiaDSC_0002 copia

Alessandria today: La prima segnalazione in merito all’asfalto rotto di via Moccagatta risale a oltre un anno fa.

Nella strada in questione ad alto traffico veicolare )normalmente ben oltre ben oltre il limite dei 50 km ora) si erano formate rotture del manto stradale e cedimenti che nei giorni di pioggia si riempivano di acqua sporca che le migliaia d’auto, transitando velocemente, schizzavano sul marciapiede bagnando pedoni e le vetrine della pizzeria “Grande Fratello”. Una situazione spiacevole che andava risolta sia per i problemi sopra citati che per il rischio di danni alle sospensioni e alle gomme delle auto.

DSC_0003 copiaDSC_0004 copia

Finalmente oggi giovedì 18 luglio 2019 grazie all’intervento dell’Assessore ai lavori pubblici Giovanni Barosini sono iniziate tramite l’impresa Nizzo vincitrice del relativo appalto le operazioni di asfaltatura.

vedi il video: https://www.youtube.com/watch?v=AT523LP-nrc

DSC_0009 copia.jpg

Un problema risolto per il quale ringraziamo l’Assessore ma, con l’occasione, ricordiamo che nel quartiere Borsalino ne sussistono ancora altri, già segnalati, che ci auguriamo vengano presi in considerazione, quantomeno a partire da quelli risolvibili a costi contenuti, come ad esempio le panchine rotte.

Inoltre nella strada in questione dovrebbero essere fatte delle nuove strisce pedonali, che oltre ad essere molto utili per la sicurezza dei pedoni quando attraversano la strada hanno anche la funzione di rallentare il traffico, le stesse dovrebbero essere realizzate anche nel tratto antistante a diverse attività commerciali, la pizzeria Grande Fratello, il magazzino Giesse scampoli e tessuti e il discount Eurospin.

Lavori di asfaltatura nelle vie del centro

Lavori di asfaltatura nelle vie del centro

Alessandria Comune

Alessandria: Per consentire lo svolgimento dei lavori di scarifica e successiva stesura del tappetino d’usura in alcune vie del concentrico cittadino a seguito degli scavi per la realizzazione della rete per la fibra ottica,  dalle ore 8 alle ore 18,  dal giorno 22 luglio 2019 fino al giorno 6 agosto 2019, saranno vietati la sosta con rimozione forzata ed il transito in una serie di vie del centro cittadino.

I lavori di asfaltatura comporteranno una chiusura differita delle vie, al fine di garantire sempre la continuità della circolazione tramite percorsi alternativi. Nel dettaglio le vie interessate dai lavori saranno le seguenti:

22-23 LUGLIO 2019

via Moncalvo

via Tripoli/via Lodi (tratto fra via XXIV Maggio e via Faà di Bruno)

via XXIV Maggio (tratto fra corso Cento Cannoni e via Cavour)

via Faà di Bruno (tratto fra via Cavour e via Machiavelli)

via Cremona Continua a leggere “Lavori di asfaltatura nelle vie del centro”

Dalla padella alla brace?, di Pier Carlo Lava

Dalla padella alla brace?, di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Sul tema delle periferie degradate e con problemi atavici irrisolti di vario livello hanno scritto in molti e da sempre e purtroppo visto l’andazzo delle varie Amministrazioni comunali si continuerà a farlo.

pier-carlo-lava-dalla padella alla brace

Le situazioni sono particolarmente gravi e trascurate anche in relazione al peso elettorale dei singoli quartieri interessati, in sintesi pare proprio che minore è il peso elettorale maggiore è il disinteresse dei comuni nei loro confronti, recando così un offesa ai residenti che pur pagando regolarmente le tasse come tutti gli altri si sentono considerati come se fossero cittadini di serie B, o persino peggio.

Queste problematiche sono ancora più evidenti nel comuni dove ci sono anche problemi di bilancio, in buona sostanza dove la coperta è corta e quindi le risorse economiche sono insufficienti per intervenire sui problemi esistenti in tutta la città e per fare una manutenzione adeguata e soddisfacente, che si possa considerare tale per una società che voglia definirsi civile.

Venendo ai problemi del quartiere Borsalino, più volte segnalati ma senza esito, gli stessi possono riassumersi nei seguenti dieci punti:

– Aree verdi malcurate

– Piante e siepi mai potate

– La velocità pericolosa delle auto

– Pista ciclabile a gruviera in via Moccagatta

– Il marciapiede a montagne russe di via Piacentini

– Recinzione rotta nel parco giochi

– Diverse panchine rotte in via Piacentini e via Don Giovine

– Mancanza di scivoli per i disabili in tutti gli attraversamenti pedonali

– Cedimento asfalto in via Moccagatta (sempre nel tratto antistante la la Pizzeria)

– Parcheggio pubblico con buche e senza illuminazione notturna in via Marengo 154

Questi i link dei post relativi, fra i quali una lettera all’Assessore Giovanni Barosini, verde urbano e lavori pubblici, gentilmente pubblicata anche dal giornale Il Piccolo e sinora non presa in considerazione. Continua a leggere “Dalla padella alla brace?, di Pier Carlo Lava”

Provvedimenti viabili, di Lia Tommi

Provvedimenti viabili

Lavori di manutenzione ordinaria delle caditoie stradali nel quartiere Cristo (zona Cristo 1-2-3), nel quartiere Pista/Europa e nel sobborgo di Spinetta Marengo – dal giorno 4 luglio 2019

Per la necessità di autorizzare lo svolgimento dei lavori di pulizia e spurgo delle caditoie stradali per le acque piovane, nelle vie del quartiere Europista, del quartiere Cristo e del sobborgo di Spinetta M.go a cura della ditta AMAG RETI IDRICHE SPA, dalle ore 00 alle ore 17 a partire dal giorno 4/07/2019 fino al giorno 4/11/2019, vigerà il divieto di sosta con rimozione forzata nelle vie facenti parte dell’area definita “zona Cristo 1-2-3”, “zona Europista 3” e “zona Spinetta Marengo 1-2”, nei giorni programmati per i lavori periodici di spazzamento meccanizzato delle strade. Nei giorni 12-13-14 luglio 2019 dovranno essere sospesi i lavori al quartiere Cristo nelle vie interessate e/o interferenti con la Manifestazione dei Centauri.
Durante i lavori di pulizia delle caditoie potranno essere poste in atto temporanee chiusure per garantire la movimentazione dei mezzi in sicurezza, oppure parziali restringimenti delle carreggiate di transito e/o istituiti sensi unici alternati ma dovranno essere adottate, con l’ausilio dei movieri, le necessarie ed opportune deviazioni al fine di garantire la circolazione veicolare in sicurezza, assicurando una sezione di carreggiata non inferiore a mt.2.70/3.00 per il transito dei veicoli.

Svolgimento dei lavori di scavo per posa infrastruttura fibra ottica Vodafone in via Plana – lunedì 8 luglio 2019

Per la necessità di autorizzare i lavori di scavo per manomissione suolo pubblico per posa pozzetti di realizzazione rete fibra ottica VODAFONE, dalle ore 8 alle ore 18 del giorno 8 luglio 2019, sarà vietata la sosta con rimozione forzata con contestuale restringimento della carreggiata in via Plana, nel tratto compreso fra il civ. 73 fino all’intersezione con Via San Dalmazzo

Realizzazione dell’impianto di teleriscaldamento cittadino di alessandria” in via Roberto Gandolfi al quartiere Cristo – dal giorno 8 luglio 2019

Per consentire lo svolgimento dei lavori di scavo per manomissione suolo pubblico per allaccio alla rete del teleriscaldamento dalle ore 8 alle ore 19 dal giorno 8/07/2019 al giorno 12/07/2019, vigerà il divieto di transito e di sosta con rimozione forzata ambo in via Roberto Gandolfi, nel tratto stradale compreso fra via Maria Bensi e via Gandolfi (strada senza uscita che adduce ai civv. 26/B e 26/C).
Durante l’esecuzione dei lavori, i residenti e/o gli operatori commerciali potranno accedere alle proprie
abitazioni/attività, in funzione dell’avanzamento del cantiere e secondo le effettive fasi di realizzazione tramite percorsi alternativi.

Modifiche alla viabilità per “la mitica”, di Lia Tommi

Tortona: Modifiche alla viabilità per “La Mitica”

Tortona Comune.png

Domenica 30 giugno si svolgerà in città la nuova edizione della manifestazione cicloturistica “La Mitica”, oltre agli ormai tradizionali eventi collaterali nelle vie e piazze del centro, come “Bellezze in bicicletta – Tortona Retrò”. Per l’occasione sono state previste dalla Polizia Municipale alcune modifiche alla viabilità.

In particolare: dalle ore 8 alle 13, istituzione temporanea del divieto di circolazione e sosta con rimozione forzata di tutti i veicoli (tranne quelli addetti alla manifestazione) in metà di piazza Lugano dal monumento “Tortona dolente” ai portici, per consentire l’allestimento dei laboratori dei bambini; dalle ore 9 alle 13, divieto di sosta con rimozione forzata in largo Borgarelli (tratto fra via Emilia e corso Montebello). Inoltre durante l’evento saranno adottati ulteriori provvedimenti: l’istituzione del divieto di transito in via Campiglio; la temporanea inversione del senso unico in via Mirabello nel tratto fra via Campiglio e via Sada con direzione consentita verso via Sada e l’obbligo di precedenza alla intersezione temporanea di via Mirabello con via Sada; divieto di transito con obbligo di svolta a destra per i veicoli autorizzati ad entrare da piazza Roma nell’area pedonale di via Emilia all’intersezione con via Zenone; inversione del senso unico di marcia nell’area pedonale di via Zenone da via Emilia verso via Mirabello con obbligo di precedenza e svolta a destra all’intersezione temporanea di via Zenone con via Mirabello dove sarà istituito anche il divieto di sosta con rimozione forzata.

Comunicazione a tutti gli amici di facebook e ai lettori di Alessandria today

Comunicazione a tutti gli amici di facebook e ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Pier Carlo

Alessandria: I problemi della città e quindi dei cittadini a mio modesto avviso non hanno colore politico, in tal senso ricordando che l’unione fa la forza… chiedo cortesemente a tutti gli amici e lettori del blog, ovviamente se concordano sui contenuti del post, leggibile al seguente link: https://alessandria.today/2019/06/23/campi-di-patate-e-panchine-rotte-e-per-disabili-e-anziani/ di condividerlo sul proprio profilo facebook e per quanto riguarda gli amici blogger sul loro blog, grazie anticipate a tutti quelli che lo faranno.

1-img_20190620_181040_resized_20190622_112510773.jpg

L’obiettvo è quello di sollecitare l’amministrazione comunale e nel caso specifico l’Assessore competente per delega Giovanni Barosini affinchè provveda a risolvere il problema nell’interesse dei residenti anziani e disabili della zona.

Nel contempo vi preciso che sono disponibile a contraccambiare in merito ad eventuali segnalazioni sui problemi da risolvere relativamente alla città di Alessandria, ma ovunque sul territorio nazionale.

A tale proposito ricordo che eventuali segnalazioni degli stessi debbono contenere un testo con titolo, descrizione del problema, foto a conferma dei contenuti, oltre a nome e cognome dell’autore che verrano indicati nel relativo post su Alessandria today e social collegati.

Tali segnalazioni potranno essermi inviate privatamente tramite il messeger di facebook (Pier Carlo Lava) oppure al mio indirizzo email.

Per chi volesse approfondire ecco il link del post già pubblicato su Alessandria today con le relative immagini: https://alessandria.today/2019/06/23/campi-di-patate-e-panchine-rotte-e-per-disabili-e-anziani/

Campi di patate… e panchine rotte e per disabili e anziani

Campi di patate… e panchine rotte  per disabili e anziani

di Pier Carlo Lava

#periferiabbandonata #welfareallestalle

1 IMG_20190620_181040_resized_20190622_112510773

Alessandria today: Sembra quasi impossibile visto che non stiamo parlando del terzo mondo ma di una città, Alessandria, che dovrebbe potersi definire civile.

Chi si trova a passare dal quartiere Borsalino, il più piccolo della città ai confini sud verso il fiume Bormida, in via Don Giovine a pochi passi dalla Chiesa e da una Casa di riposo, ci sono dei giardinetti che in passato erano ben curati con le panchine in buono stato dove si soffermavano persone anziane e disabili accompagnati da badanti e familiari.

2 IMG_20190622_094634_resized_20190622_112408599.jpg

Ora invece come si evince dalle immagini allegate i giardinetti sono come un campo di patate con rami secchi lasciati al suolo da chi dovrebbe fare la manutenzione del verde e le panchine rotte.

In tal senso i residenti e cittadini di passaggio nella zona si pongono le seguenti domande:

3 IMG_20190622_094559_resized_20190622_1124093454 IMG_20190620_181626_resized_20190622_112511333

1) E’ possibile che nessuno provveda a fare una manutenzione adeguata dei giardini?

2) E’ possibile che nessuno provveda a sostituire la panchine rotte considerando il costo irrisorio dell’intervento?

3) E’ possibile che l’Assessore ai lavori pubblici e al verde urbano Giovanni Barosini non si scomodi per verificare in zona la situazione dando di conseguenza le opportune indicazioni ai tecnici per risolvere questi piccoli (come costo) ma grandi problemi  per l’importanza sociale che rivestono?

In tal senso occorre precisare che gli stessi sono stati segnalati più volte sia all’amministrazione precedente che a quella attuale ma purtroppo sembra di parlare con dei muri di gomma e tutto tace dato che sinora nulla è stato fatto. Noi comunque continueremo a scrivere!!!