I giovani ma non solo e i problemi del lavoro, di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Appartengo ad una generazione nella quale il lavoro non mancava e quando raramente capitava di perderlo, o invece più frequentemente si decideva di cambiare azienda per migliorare la propria posizione economica o per motivi di carriera, non c’erano problemi a trovarne un altro. 

Ai lavoratori più qualificati, senza alcuna differenza fra operai, impiegati, funzionari o dirigenti, bastava una telefonata a chi li aveva contattati in precedenza con una proposta lavorativa e nel giro di qualche giorno operavano per un altra azienda, per quelli meno qualificati occorreva comunque poco tempo per una nuova sistemazione. All’epoca esisteva quasi esclusivamente il contratto di lavoro a tempo indeterminato e le varie organizzazioni sindacali, vantavano nei confronti delle imprese, un peso contrattuale decisamente superiore a quella odierno.

Negli anni 60 e per alcuni decenni a seguire l’occupazione non rappresentava ancora un grande problema, ma il cambiamento era nell’aria, i primi segnali importanti sono iniziati in particolare a partire dall’anno 2000, il mondo stava evolvendo, i mercati emergenti, la globalizzazione e la concorrenza internazionale iniziavano a produrre i primi effetti, che in seguito diventarono devastanti per le imprese italiane. Continua a leggere “I giovani ma non solo e i problemi del lavoro, di Pier Carlo Lava”

TERZO VALICO: MARTEDI’ 9 OTTOBRE, SCIOPERO CON MANIFESTAZIONE A ROMA

TERZO VALICO MARTEDI’ 9 OTTOBRE, SCIOPERO CON MANIFESTAZIONE A ROMA

Alessandria. E’ stato proclamato per martedì 9 ottobre lo sciopero dei lavoratori impiegati nel terzo valico.

Feneal, Filca e Fillea hanno organizzato i pullman in partenza dai campi base di Novi Ligure, Arquata Scrivia e Pian dei Grilli verso Roma per chiedere al Ministro della infrastrutture Danilo Toninelli di sbloccare immediatamente i fondi già stanziati e che già erano disponibili per il quinto lotto che ha messo in discussione l’occupazione di circa 2400 posti di lavoro.

Schermata 2018-10-05 a 15.37.16

Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil sono fortemente preoccupate per l’occupazione dei dipendenti che rischiano il licenziamento e per la realizzazione della grande opera che mai come in questo momento deve procedere speditamente.

Il sindacato unitariamente auspica che tutte le forza politiche Piemontesi e Alessandrine uniscano le loro voci a quella dei lavoratori confermando la necessita della prosecuzione dei lavori del terzo valico.

Per le Segr. Prov.li

Feneal UIL       P.Tolu   

Filca CISL         P.Lupo      

Fillea CGIL       R.Politi

TERZO VALICO: Sciopero con manifestazione a Roma

TERZO VALICO: Sciopero con manifestazione a Roma

MARTEDI’ 9 OTTOBRE, SCIOPERO CON MANIFESTAZIONE A ROMA

Alessandria,

tva

E’ stato proclamato per martedì 9 ottobre lo sciopero dei lavoratori impiegati nel terzo valico, Feneal, Filca e Fillea hanno organizzato i pullman in partenza dai campi base di Novi Ligure, Arquata Scrivia e Pian dei Grilli verso Roma per chiedere al Ministro della infrastrutture Danilo Toninelli di sbloccare immediatamente i fondi già stanziati e che già erano disponibili per il quinto lotto che ha messo in discussione l’occupazione di circa 2400 posti di lavoro.

Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil sono fortemente preoccupate per l’occupazione dei dipendenti che rischiano il licenziamento e per la realizzazione della grande opera che mai come in questo momento deve procedere speditamente. Il sindacato unitariamente auspica che tutte le forza politiche Piemontesi e Alessandrine uniscano le loro voci a quella dei lavoratori confermando la necessita della prosecuzione dei lavori del terzo valico.

Per le Segr. Prov.li

Feneal UIL Filca CISL Fillea CGIL

P.TOLU P. LUPO R.POLITI

foto: https://telenord.it

UILTUCS: Mense scolastiche Alessandria e Valenza, E’ sciopero!

MENSE SCOLASTICHE ALESSANDRIA E VALENZA LA PROTESTA NON SI FERMA

E’ SCIOPERO!

8 ottobre 2018 per tutto il turno di lavoro

Tale decisione si rende necessaria causa dell’insostenibilità dell’organizzazione del lavoro applicata dalle Aziende che attualmente gestiscono il servizio e che vede le lavoratrici e i lavoratori sottoposti a turni e metodi di lavoro insostenibili:

UILTUCS

  • gli addetti, tutti assunti con orario di lavoro ridotto e, come sempre sottolineato, violando le norme del Contratto Collettivo Nazionale,  per portare a termine un adeguato servizio  effettuano  ogni giorno ore di lavoro aggiuntive per sopperire la gravosità dei carichi di lavoro nella completa disorganizzazione e distribuzione delle mansioni;
  • all’interno del Centro Cottura vi è una evidente promiscuità dei referenti  delle singole aziende con funzioni direttive e di controllo, questo a conferma dell’assoluta mancanza di chiarezza circa l’esatta identificazione delle Società che gestiscono attualmente l’appalto; inoltre gli evidenti spazi ristretti di lavorazione, creano un sia problema pratico nella preparazione dei pasti che un elevato aumento dei rischi di lavoro; la presenza di un solo servizio igienico per l’intero centro cottura rappresenta in modo non solo simbolico, la non vivibilità dei luoghi di lavoro.

Continua a leggere “UILTUCS: Mense scolastiche Alessandria e Valenza, E’ sciopero!”

Ricerca di figure professionali per il Comune di Alessandria

Due avvisi di Mobilità, ricerca di figure professionali  per il Comune di Alessandria

Il Comune di Alessandria ha emesso due avvisi di Mobilità per la ricerca di figure professionali da inserire nel proprio organico.  Entrambi i bandi sono rivolti a personale già in servizio presso altre Amministrazioni Pubbliche, a tempo indeterminato.

Comune.jpg

Il primo bando è rivolto alla copertura dei seguenti posti vacanti:

n. 1 Specialista Amministrativo – categoria D – settore gare e appalti

n. 1 Specialista Tecnico – categoria D – settore mobilità e trasporti

n. 2 Agenti Polizia Municipale – categoria C

n. 1 Istruttore Servizi Informatici – categoria C

Il secondo bando è rivolto a personale appartenente alle categorie di cui all’art. 18, comma 2, della Legge 68/99 ‘Norme per il Diritto al Lavoro dei disabili’  e riguarda la ricerca di n. 1 istruttore Servizi Amministrativo-contabili – categoria C da inserire presso il settore “Risorse Umane/Finanziarie” .

Le domande di partecipazione per entrambi i bandi devono essere presentate entro e non oltre le ore 12 del 26 ottobre .

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito internet del Comune di Alessandria al seguente link:

http://www.comune.alessandria.it/amm-trasparente/bandi-di-concorso-2/

UILM. ILVA, obiettivo raggiunto: Oltre 700 Delegati all’Assemblea Nazionale al parco dei Principi a Roma

UILM. ILVA, obiettivo raggiunto: Oltre 700 Delegati all’Assemblea Nazionale al parco dei Principi a Roma

Si è conclusa a Roma, presso l’Hotel Parco dei Principi, l’Assemblea Nazionale della Uilm dal titolo “Ilva: Obiettivo raggiunto” a cui hanno preso parte oltre 700 delegati provenienti da tutta Italia. L’Assemblea era aperta anche alle altre categorie della Uil, alle Unioni regionali, ai Servizi e tutta la confederazione.

Iva 20181001 ASSEMBLEA 1 OTTOBRE-2

La grandissima e calorosa partecipazione è stata al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Ad aprire i lavori è stato il Segretario organizzativo Uilm, Roberto Toigo, che ha sottolineato come sia importante condividere questi momenti, come squadra e come Organizzazione.

“Abbiamo bisogno di capitalizzare questo risultato che porta il nostro marchio – ha detto – ma allo stesso tempo dobbiamo restare con i piedi ben piantati a terra, perché dobbiamo gestire purtroppo tante altre delicate vertenze”. Subito dopo di lui è stata la volta del Segretario generale Uilm, Rocco Palombella, che ha iniziando parlando della nuova Manovra finanziaria, di ammortizzatori sociali, prima di concentrarsi sul tema del giorno, e cioè l’Ilva. Continua a leggere “UILM. ILVA, obiettivo raggiunto: Oltre 700 Delegati all’Assemblea Nazionale al parco dei Principi a Roma”

Mobbing, di Rosamaria Alagna

Mobbing, di Rosamaria Alagna

Mobbing (soprusi sul posto di lavoro)
Per continuare sul sociale un tema scottante che diventerà un progetto molto grande se tutto va bene con appoggi di grande spicco dopo aver finito l’antologia passeggiando con le città ….curata da me

Mobbing

Eco di dannosa arsura
ribolle nella pancia,
graffiano l’anima
le transuenti ore dell’annientarsi
di fronte agli sghignazzanti
striduli
con gratuita perfidia di colleghi
insolenti, scagliati per
mobbing.
Ullula al cielo il parlare tremebondo
annichilendosi nell’insano detestarsi
rassegnata
all’ ancestrale silenzio
o amarsi nella speranza della
preghiera.

@ Rosamaria Alagna

Il Digital per le organizzazioni: nuovo corso di CSVAA e Fondazione Social

Di Maria Luisa Pirrone

Nuovo corso proposto da CSVAA e Fondazione Social: Strategie e metodologie Digital per le organizzazioni.

Le nuove tecnologie stanno cambiando il mondo e il ‘Digital’ non è solo un settore o un modo alternativo di fare business, ma anche un elemento che contribuisce al progresso della vita quotidiana del singolo e delle organizzazioni.

Il corso si svolgerà in un unico incontro: mercoledì 3 ottobre dalle 17,30 alla Fondazione Social, presso l’Associazione Cultura e Sviluppo (piazza De André, Alessandria).

Tutti i dettagli nella locandina.

CGIL Filcams: A fianco dei lavoratori IPERDI’ di Novi Ligure

CGIL Filcams: A fianco dei lavoratori IPERDI’ di Novi Ligure

CGIL

Alessandria: Si comunica che lunedì 24 settembre 2018 alle ore 8:00 davanti il Punto vendita di IPERDI’ di Novi Ligure saremo al fianco dei lavoratori perché intendono rappresentare la forte preoccupazione e disagio a seguito della chiusura del loro posto di lavoro, e successivamente alle ore 8:30 sotto il Comune di Novi per essere ascoltati dal Primo cittadino di Novi Ligure.

FILCAMS – CGIL Segreteria Provinciale. Via Cavour, 27- 15121 Alessandria – tel. 0131/308218 fax 0131/254689

Per la Segreteria Provinciale FILCAMS CGIL

(A. Torchia)

Investire su lavoro e imprese, con un massiccio recupero dell’evasione fiscale, di Pier Carlo Lava

operai-grattacielo-new-york copia

di Pier Carlo Lava

Negli ultimi vent’anni mentre il mondo stava cambiando con l’avvento sulla scena internazionale di paesi, inizialmente considerati emergenti, come Cina, India, Brasile, ecc. ma ben presto diventati nuovi soggetti economici con i quali confrontarsi, nella vecchia Europa i paesi industrializzati si sono immediatamente adeguati all’evoluzione dei tempi.

In Italia, al contrario, per colpa di politici incapaci di vedere più distante del proprio naso, sono stati trascurati settori chiave come ricerca, scuola, economia, lavoro e patrimonio artistico, tanto per citare i più importanti.

Questa incredibile noncuranza ha determinato l’attuale situazione, alla quale un Governo serio dovrebbe cercare di porre rimedio con interventi per mettere più soldi nelle tasche dei lavoratori e ridurre le tasse per le imprese, iniziative che consentirebbero rilanciare l’economia e l’occupazione. Continua a leggere “Investire su lavoro e imprese, con un massiccio recupero dell’evasione fiscale, di Pier Carlo Lava”

Il mio primo telefono, Nokia TMX 1LS Class del 1989

Il mio primo telefono Nokia.JPG

di Pier Carlo Lava Alessandria

Alessandria: Ricordo ancora il mio primo telefono portatile, correva l’anno 1989, era il Nokia TMX 1LS Class. 

Lo avevo installato nel cruscotto dell’auto come fosse un telefono da muro, la valigetta era nel bagagliaio, quando scendevo potevo togliere la cornetta dal cruscotto prendere la sua valigetta e collegarlo per poterlo trasportare ovunque. 

Le dimensioni erano decisamente ingombranti rispetto agli attuali Smartphone, ma funzionava benissimo la ricezione era perfetta, teneva la linea persino nelle gallerie in autostrada, se non erano molto lunghe.

Muoiono altri sette lavoratori negli ultimi giorni, due di 27 e 23 anni

Muoiono altri sette lavoratori negli ultimi giorni, due di 27 e 23 anni.

http://www.cittafutura.al.it/

Muoiono

Redazione

Non se ne può più di questa strage degli innocenti

Purtroppo i morti non si fermano neppure in questi giorni. Apprendiamo della morte sui luoghi di lavoro di 7 lavoratori di cui due giovanissimi  uno di 27 in una vetreria,  ma stava facendo lavori in conto terzi (come al solito, sono loro a morire nelle grandi aziende);  l’altro muore cadendo dal tetto di una serra (un giovane 23enne), ma l’elenco è lunghissimo anche in questi giorni di agosto. A loro dedichiamo questo editoriale….

Morti dieci sui luoghi di lavoro negli ultimi tre giorni, a Messina, Bari, Caserta, Salerno, Venezia, Venezia, Alessandria, Avellino, Caserta e Frosinone. Se questi sono uomini? mi riferisco ai 4 brccianti morti in itinere. Immigrazione come quella dei braccianti morti nel foggiano ha qualcosa di umano? Salvini e Di Maio tirino fuori l’umanità e da Ministri dell’interno e del Lavoro pongano fine a questo sfruttamento che sembra ricondurre alla raccolta del cotone quando c’erano gli schiavi, quelli “storici” Continua a leggere “Muoiono altri sette lavoratori negli ultimi giorni, due di 27 e 23 anni”

La Fai Cisl lancia la campagna “#SosCaporalato”

Campagna Caporalato, servono dei morti per muoversi?

di Pier Carlo Lava

Campagna Caporalato, certo sarebbe stato molto meglio occuparsene già tempo fa, (il problema era arcinoto) comunque meglio tardi che mai e come al solito in Italia devono prima scappare dei morti per muoversi… ovviamente questo vale innanzi tutto per la politica!!!.

Sia altresì chiaro che non è un problema creato da taluni immigrati, dato che i Caporali vengono gestiti dalla mafia.

Ora vedremo se con il nuovo Governo cambieranno le cose, oppure speriamo di no, tutto resterà come prima.

La Fai Cisl lancia la campagna “#SosCaporalato”

La Fai Cisl in questi giorni ha lanciato la campagna “#SosCaporalato” contro lo sfruttamento nel lavoro agroalimentare, piaga vergognosa ed accettabile per un Paese che si definisce civile.

La Fai cisl stop caporalato fai cisl

“Oltre a batterci, insieme alle altre organizzazioni, nelle opportune sedi istituzionali avviamo questa campagna di civiltà con l’obiettivo di raccogliere, tramite numero verde e social, le denunce di quanti lavorano in condizioni di sfruttamento e illegalità nell’agroalimentare. Tutte le segnalazioni saranno preziose per ottenere un monitoraggio di massima sull’evoluzione del fenomeno e per dare voce a tante lavoratrici e a tanti lavoratori vittime di caporalato”. 

E’ stato quindi attivato un nuovo numero verde nazionale di ascolto e denuncia, che è 800.199.100, attivo dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 17, ed il venerdì dalle 10 alle 13. Continua a leggere “La Fai Cisl lancia la campagna “#SosCaporalato””

Spinetta, falde inquinate: fu disastro innominato colposo

1529514889064.jpg--spinetta__falde_inquinate__fu_disastro_innominato_colposo

TORINO

20/06/2018

di Monica Gasparini

La sentenza d’Appello: tre condanne (con pene ridotte rispetto al primo grado), quattro assoluzioni e una prescrizione

Il reato contestato dalla Procura di avvelenamento doloso delle falde nel polo chimico di Spinetta (Ausimont-Solvay) non ha retto. La Corte d’Assise d’Appello, esattamente come si era pronunciata la Corte d’Assise di Alessandria, ha riqualificato il reato in disastro innominato colposo. I giudici hanno assolto Carlo Cogliati, Bernardo Delaguiche e Pierre Jacques Joris; si sono espressi per la condanna nei confronti di Giorgio Carimati, Giorgio Canti e Luigi Guarracino: le pene sono state ridotte da due anni e mezzo a 1 anni e 8 mesi ciascuno, con i doppi benefici di legge, ovvero la condizionale e la non menzione. Assoluzione per Giulio Tommasi, , non doversi procedere per sopraggiunta prescrizione per Salvatore Francesco Boncoraglio. Sono stati poi confermati quasi tutti i risarcimenti alle parti civili, tranne quello nei confronti del Comune di Alessandria. La sentenza di secondo grado è stata pronunciata alle 16.45.

http://www.ilpiccolo.net/home/2018/06/20/news/spinetta-falde-inquinate-fu-disastro-innominato-colposo-6008/

Zingaretti: obbligo di contrattazione per il salario dei rider

310x0_1529507401900.rainews_20180620170850121

Legge regionale

 Zingaretti: obbligo di contrattazione per il salario dei rider

 Il presidente della Regione Lazio presenta la proposta di legge regionale sui rider e si augura che il governo non la impugni

“Dopo una fase di ascolto delle piattaforme e delle rappresentanze dei lavoratori e dei sindacati, abbiamo raggiunto un buon accordo su un buon testo di legge che va incontro a questa nuova forma di economia e alla tutela di coloro che ci lavorano”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso della presentazione della proposta di legge a tutela dei rider e Gig economy. “Tra i punti più importanti ci sono la scelta di non individuare nel lavoro subordinato la forma per inquadrare questa tipologia di lavoro – ha spiegato Zingaretti – e si introduce l’obbligo della contrattazione per il salario, quindi con l’individuazione della paga oraria da stabilire in regime contrattuale e la Regione stanzierà 2 milioni di euro per stipulare convenzioni con Inps e Inail per tutto ciò che riguarda la parte assicurativa del lavoro e degli infortuni e poi apriremo una piattaforma digitale della Gig economy e della consulta del lavoro della Gig economy”. “Un mondo molto frastagliato e nuovo – ha concluso Zingaretti – anche in fase di innovazione e la piattaforma digitale sembrava il modo più giusto per avere una fotografia senza chiudere o reprimere nulla ma per seguire l’evoluzione di questa parte economica”.  Continua a leggere “Zingaretti: obbligo di contrattazione per il salario dei rider”