L’Agenzia del farmaco approva la terapia CAR-T per i tumori del sangue

L’Agenzia del farmaco approva la terapia CAR-T per i tumori del sangue

La cura si basa su globuli bianchi «ingegnerizzati» per riattivare il sistema immunitario del paziente. Debutta anche un nuovo modello di rimborsabilità: pagamento al risultato

Tera.jpg

Arriva l’ok dell’Aifa alla terapia CAR-T contro i tumori del sangue

7 agosto 2019

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha datoil via libera alla rimborsabilità e quindi alla disponibilità in Italia della prima terapia con cellule CAR-T. La nuova terapia (Kymriah) con cellule immunitarie modificate contro i tumori potrà essere utilizzata presso i centri specialistici selezionati dalle Regioni, per pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL), resistenti alle altre terapie o nei quali la malattia sia ricomparsa dopo una risposta ai trattamenti standard e per pazienti fino a 25 anni di età con leucemia linfoblastica acuta (LLA) a cellule B.

Le terapie CAR-T (Chimeric Antigen Receptor T-cell), sottolinea l’Aifa, rappresentano una strategia immunoterapica di ultimissima generazione nella lotta ai tumori ematologici. Utilizzano i globuli bianchi (linfociti T) prelevati dal paziente e appositamente ingegnerizzati per attivare il sistema immunitario: una volta reinfusi nel paziente, entrano nel circolo sanguigno e sono in grado di riconoscere le cellule tumorali e di eliminarle. Con l’approvazione da parte del Consiglio di amministrazione di Aifa, si è concluso l’iter procedurale per garantire l’accesso a queste nuove terapie salvavita, dopo «una negoziazione – rileva l’Agenzia italiana del farmaco – contrassegnata da uno spirito di responsabile collaborazione con l’azienda»… continua su: https://www.ilsole24ore.com/art/l-agenzia-farmaco-approva-terapia-car-t-i-tumori-sangue-ACPcghd?refresh_ce=1

ALLERTA SALMONELLA NEL FORMAGGIO: RILEVATI BATTERI, DISPOSTO IL RITIRO IMMEDIATO [MARCA E DETTAGLI]

ALLERTA SALMONELLA NEL FORMAGGIO: RILEVATI BATTERI, DISPOSTO IL RITIRO IMMEDIATO [MARCA E DETTAGLI]

SALMONELLA-1.jpg

Batteri della salmonella nel formaggio: disposto il ritiro

di Antonella Petris

E’ allerta salmonella in un particolare tipo di formaggio, il roquefort. I batteri sono stati rilevati in formaggi a pasta molle della marca francese Société e finora venduti in Svizzera. Al momento non è possibile escludere rischi per la Salute, pertanto l’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (Usav) raccomanda di non consumare il prodotto.

L’importatore svizzero Lactalis Suisse ha immediatamente ritirato il prodotto dal commercio e ne ha ordinato il richiamo, indica l’Usav in un comunicato odierno. Il marchio di identificazione è FR 12.203.018 Ce.

Le salmonelle sono batteri che causano problemi nell’essere umano e negli animali. In particolare nell’uomo possono provocare disturbi gastrointestinali con febbre, vomito, diarrea e dolori addominali entro 6-72 ore dal consumo. Alle persone che hanno mangiato questo prodotto si consiglia di consultare un medico, in caso di comparsa dei sintomi, conclude l’Usav.

Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2019/08/salmonella-formaggi-marca-lotto/1296935/

Quarant’anni di sanità pubblica, di Carlo Baviera

Quarant’anni di sanità pubblica, di Carlo Baviera

31 luglio 2019 https://appuntialessandrini.wordpress.com/

Alessandria: Lo confesso: ho deciso di farmi male da solo e di subire le invettive dei competenti e “responsabili” che da tempo spiegano come si deve procedere per riordinare e mantenere sostenibile il sistema sanitario. A naso, senza motivi scientifici a supporto, mi permetto di andare controcorrente, di essere politicamente scorretto.

app aless.jpg

Forse sono diventato (o sono sempre stato) un poco populista; ma continuo a pensare, riguardo alla Sanità e non solo, che non tutte le decisioni degli ultimi 25 anni, almeno per quanto riguarda le situazioni periferiche (e il Monferrato lo è diventato da tempo!), siano state sempre opportune. Ovviamente non intendo giudicare l’attività e le decisioni a livello ministeriale dell’amico Balduzzi, che so aver fatto molto anche per quanto riguarda le specificità del casalese: e in particolare il supporto alla battaglia a favore della lotta all’amianto. Né intendo ritenere inopportuno (anzi!) l’operato delle Ministre Bindi e Turco.

Prendo spunto da un dibattito, che gli Uffici Pastorali della Diocesi di Casale Monferrato, hanno proposto alcuni mesi fa per ricordare i 40 anni della Legge 833/78 riguardate il Servizio Sanitario Nazionale. L’escursus di quanto è cambiato nella cultura sanitaria, e sui tentativi di affossare la riforma (proposti egregiamente dal Prof. Balduzzi) e la storia recente dalla sanità monferrina, in particolare dell’Ospedale S. Spirito (ripercorsa dal dott. Paolo Tofanini) sono stati unanimemente ritenuti preziosi e interessanti.

Quegli interventi hanno anche dato ragione della necessità di alcune decisioni riguardo a razionalizzazioni, ad accorpamenti o a chiusure di reparti per poter mantenere un’elevata prestazione e sicurezza negli interventi, oltre che per continuare a garantire (da parte del Servizio Pubblico) un sistema universalistico e sostanzialmente gratuito. Pur sottolineando che il tentativo di arrivare ad una unificazione ASL e AO della Provincia non sia stato la soluzione ottimale; né che sia opportuno avere Primari a scavalco su più strutture ospedaliere. Continua a leggere “Quarant’anni di sanità pubblica, di Carlo Baviera”

Che cos’è la Sindrome di Muckle-Wells

Che cos’è la Sindrome di Muckle-Wells

Stiamo parlando di una fra le tante malattie rare esistenti, questo il riassunto sul sito di orpha.net

Schermata 2019-07-31 a 08.20.01

La sindrome di Muckle-Wells (MWS) è una malattia rara caratterizzata da orticaria cronica ricorrente, artrite periodica, sordità neurosensoriale, segni generali di infiammazione e amiloidosi secondaria (tipo AA).

I primi sintomi della MWS sono la febbre non elevata e l’orticaria non-pruriginosa, che possono diventare invalidanti in quanto sono quasi sempre persistenti e esordiscono nell’infanzia. Altri segni infiammatori importanti si localizzano alle articolazioni (artralgia o artrite) e agli occhi (congiuntiviti).

La sordità neurosensoriale compare durante l’adolescenza. La malattia può essere grave se si associa a amiloidosi generalizzata tipo AA. La diagnosi si basa sui segni clinici, anche se è diventata disponibile la diagnosi genetica.

La protesi acustica può migliorare le capacità uditive nei pazienti non udenti; recentemente, il trattamento con un inibitore ricombinante umano del recettore dell’IL-1, anakinra, ha mostrato un effetto importante sui segni infiammatori della MWS. Continua a leggere “Che cos’è la Sindrome di Muckle-Wells”

Presentiamo la poetessa Antonietta Pulzatto, di Lia Tommi

LA POETESSA ANTONIETTA PULZATTO

Antonietta Pulzatto é nata a Oderzo (TV) dove vive. Dopo aver conseguito il Diploma di Abilitazione Magistrale a Treviso e quello di Specializzazione per l’ insegnamento alle Scuole Speciali e Classi Differenziali a Verona, frequenta corsi per l’ insegnamento ai Nomadi presso l’ Università di Padova. Per 38 anni (dal 1963 al 2001) si è dedicata all’ insegnamento. Valorizza la fantasia dei bambini, fa della poesia e della creatività uno degli strumenti efficaci per rendere più facile l’ apprendimento e con loro realizza diversi libri anche di poesia, partecipa a Concorsi Regionali e Nazionali, vincendo molti Primi Premi.

La poetessa aderisce inoltre a concorsi per adulti con le sue poesie, sia in dialetto che in lingua italiana, ottenendo vari riconoscimenti e premi. Tra i più recenti ricordiamo il premio a Bassano del Grappa ed il premio speciale di Montebelluna (TV). Nel 2012 ha pubblicato “Sulle ali della vita” volume di poesie illustrate dall’ artista Franca Faccin. Ha presentato sue poesie in varie iniziative e in manifestazioni locali.
Le sue poesie sono state lette anche da Nadia Presotto ad Alessandria, presso il Museo della Gambarina, in occasione di “Dialettando”e del “Marzo Donna 2019. Continua a leggere “Presentiamo la poetessa Antonietta Pulzatto, di Lia Tommi”

Percorso psicologico in AISM, di Lia Tommi

L’AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multpla Sez. di Alessandria ha attivato il progetto “Percorso psicologico in AISM“, avvalendosi della competenza di professionisti esperti in materia SM. Il supporto psicologico è un’attività di benessere essenziale per le persone neo-diagnosticate che si trovano improvvisamente a dover riprogrammare la propria vita. La SM è in continuo aumento e colpisce maggiormente, a differenza delle altre patologie neurologiche, le persone nella fascia di età che va dai 18 ai 32/42 anni: la diagnosi di SM è uno sconvolgimento della propria vita con conseguenti problemi di depressione. La diagnosi in età giovanile è drammatica per la persona ma anche per i genitori e altri familiari. Il supporto psicologico è, infatti, insostituibile nella persona neo-diagnosticata ma anche in coloro che nel percorso di vita, purtroppo, si trovano a dover subire un cambiamento radicale della propria condizione di vita.

L’AISM, in risposta a questo importante bisogno, ha diramato alle varie sezioni provinciali di tutto il territorio nazionale le linee guida alle quali attenersi e uniformarsi. L’AISM, all’interno del progetto sostenuto dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2018, eroga in modo gratuito n.6 incontri di supporto psicologico individuale presso i locali AISM sul territorio provinciale o anche presso il domicilio del fruitore. Al termine dei predetti incontri la psicologa valuta se la persona ha recuperato, anche in parte, la propria serenità, oppure se sia il caso di consigliare un proseguimento del percorso psicologico con le strutture sanitarie o ancora effettuare l’inserimento in gruppi terapeutici.

I gruppi terapeutici sono rivolti alle persone con SM e patologie similari che hanno l’opportunità di discutere e condividere i propri dubbi e problemi, coordinati dalla psicologa. I gruppi possono essere effettuati anche per le coppie e i familiari o i caregiver.

Le psicologhe attualmente coinvolte nel progetto sono sono 5 per coordinare gli incontri e svolgere il supporto individuale ad Alessandria, a Casale Monferrato, ad Acqui Terme, ad Ovada, a Novi Ligure e a Tortona.

L’AISM – Sez. di Alessandria svolge attività socio assistenziale di supporto alle persone con SM e patologie similari in forma gratuita: trasporto con automezzi attrezzati per le carrozzelle, supporto psicologico individuale e di gruppo, attività motoria, segretariato Sociale, raccolta fondi per ricerca, tutela e rappresentanza dei diritti.

AIDO “Con il Cuore” dal Prefetto di Alessandria, di Lia Tommi

” Con il Cuore” al Prefetto

Questa mattina, una delegazione della Sezione Provinciale A.I.D.O. di Alessandria ha fatto visita al Prefetto, Antonio Apruzzese.
La Presidente provinciale, Nadia Biancato, ha presentato al rappresentante del Governo, l’attività dell’Associazione Italiana per la Donazione Organi Tessuti e Cellule in provincia di Alessandria, soffermandosi sui progetti del 40ennale e sulle iniziative che dal 2020 daranno una svolta alle sue finalità.
Il Prefetto è rimasto impressionato dalla complessa macchina organizzativa che dalla dichiarazione di volontà procede verso la donazione organi post mortem che in un caso su 3.000 per ragioni di compatibilità e di causa delle morte, sfocia in prelievo e quindi trapianti.

Ad accompagnare la delegazione c’era la dr.ssa Valeria Bonato, coordinatrice dei prelievi d’organo dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria che ha annunciato come si fosse attivato da poco tempo il periodo di osservazione per un paziente, che, forse, potrà donare i suoi organi per la salvezza di altre persone. Come lei, aidino doc anche l’assessore alle politiche sociali della città di Alessandria, Piervittorio Ciccaglioni, non ha voluto mancare a questa occasione per rimarcare la collaborazione tra le istituzioni e l’AIDO. Continua a leggere “AIDO “Con il Cuore” dal Prefetto di Alessandria, di Lia Tommi”

Ti piace scrivere, vuoi fare parte della redazione di Alessandria today @ Web Media Network ?

Ti piace scrivere, vuoi fare parte della redazione di Alessandria today @ Web Media Network ?

di Pier Carlo Lava

ibook

Alessandria today @ Web Media Network nasce a dicembre 2017, partendo da zero ha già raggiunto 530.000 visite con una crescita costante e continua dovuta all’impegno di tutti i numerosi Autori e Autrici che scrivono e pubblicano i loro post, che con l‘occasione ringrazio per l’impegno profuso e la qualità del livello creativo del loro lavoro.

La redazione vuole ulteriormente crescere, perciò vorrei invitare chi ne vuole fare parte e pubblicare direttamente nel blog a scrivermi in privato sul messenger di facebook (Pier Carlo Lava) oppure per mail precisando quanto segue:

Nome e cognome, num. di cellulare, indirizzo email e una breve biografia con foto.

L’invito è rivolto a tutti in particolare ai blogger, in tal senso informo che attualmente sono già molti nella redazione.

Non ci sono particolari restrizioni sui temi dei post, se non un civile rispetto dei numerosi lettori di oltre 130 paesi nel mondo.

Grazie per l’attenzione e cari saluti a tutti.

La Carovana della Salute, di Lia Tommi

Casale Monferrato: L’8 GIUGNO A CASALE VISITE MEDICHE GRATUITE CON LA “CAROVANA DELLA SALUTE” PROMOSSA DALLA CISL

Sabato 8 giugno dalle 9.30 sino alle 18.30, in piazza Mazzini a Casale Monferrato (AL), visite,screening, controlli specialistici gratuiti per tutti i cittadini grazie all’iniziativa “Carovana della Salute” promossa da Cisl Alessandria-Asti, FNP (Federazione Nazionale Pensionati) e l’associazione di volontariato Anteas, con patrocinio del Comune, dell’ASL AL, il sostegno del CSVAA e l’adesione di numerose associazioni di volontariato, preziose interpreti della sensibilità sul tema della prevenzione ed educazione a un corretto stile di vita.

In piazza saranno presenti due camper che fungeranno da ambulatorio medico, unitamente a due ambulanze attrezzate, rispettivamente della CRI e della Misericordia di Casale.

L’iniziativa è stata presentata il 30 maggio con una conferenza stampa che ha visto l’intervento di medici di varie specializzazioni per promuovere stili di vita sani e sensibilizzare all’importanza della prevenzione.
L’aspettativa di vita è infatti migliorata, ma gli anni di vita aggiuntivi non sono necessariamente anni in salute, dal momento che con il progredire dell’età le malattie tendono ad aumentare ed a cronicizzarsi, incidendo in modo determinante sulla qualità di vita.

Per prenotare la visita gratuita è possibile contattare i numeri:
338 9514143 (martedì e mercoledì ore 10-12)
333 9215631 (giovedì e venerdì ore 10-12)

Tutte le info sul sito http://www.cislpiemonte.it/alessandria-asti/carovana-della-salute-casale e sulle pagine Facebook “Cisl Alessandria-Asti” e “Fnp Cisl Alessandria-Asti”

A NOVI LIGURE la straordinaria testimonianza di Barbara Biasia

A cura di Marina Vicario

SABATO 6 APRILE – Biblioteca civica di Novi Ligure – Presentazione del libro di Barbara Biasia.

“Due motori per la vita”

Un’opera straordianaria che potrete scoprire nell’intervista che pubblicai qualche mese fa cliccando sul link sottostante.
Barbara ci parla del suo tumore al seno, della sua cara amica che l’ha spronata prima a passeggiare poi a camminare, fino ad incontrare il bungypump di cui diventerà lei stessa testimonial e istritruttrice.
Una presentazione per tutti, un’esperienza straordinaria che vi lascerà gratitudine nel cuore.

Intervista a Barbara Biasia
http://www.pensieroplurale.it/dal-libro-due-motori-per-la-vita-a-testimonial-di-bungypump-italia/


Saranno vicini a BARBARA BIASIA: il Dr Vittorio Fusco oncologo di Alessandria. Tutti i miei amici del bungypump italia di cui Barbara è testimonial, Simona, Adelio e Paola.

 

Carlo Besta: Rimosso tumore al cervello con tecnica Litt, primo intervento in Europa

L’équipe del professor Francesco DiMeco ha utilizzato l’innovativa

milanotoday.it Il team del Besta al lavoro

All’Istituto Carlo Besta di Milano l’équipe guidata dal professor Francesco DiMeco ha rimosso un tumore cerebrale attraverso l’innovativa Tecnica di Termoterapia Interstiziale Laser (LITT). Si tratta della prima operazione di questo tipo in Europa.

La pratica chirurgica consente di realizzare, attraverso l’uso del laser, interventi mininvasivi per il trattamento di tumori cerebrali, primari e metastatici, non facilmente raggiungibili con la neurochirurgia convenzionale…  Sorgente: Carlo Besta | Rimosso tumore al cervello con tecnica Litt | primo intervento in Europa

A oltre 40 anni dalla Legge Basaglia… “Fuori come va?”, giovedì conferenza a Cultura e Sviluppo

Sono trascorsi poco più di 40 anni da quando è stata promulgata la Legge Basaglia che, disponendo la chiusura dei manicomi, ha segnato una svolta rivoluzionaria nel mondo della cura e dell’assistenza ai pazienti psichiatrici, una cesura con il passato dalla quale non si può che andare avanti sulla strada del diritto, della libertà e della dignità.

Su questa svolta si rifletterà il 7 febbraio nel prossimo appuntamento dei Giovedì Culturali dell’Associazione Cultura e Sviluppo, analizzando i cambiamenti avvenuti e il funzionamento attuale dei servizi di salute mentale, anche a livello locale.

“Solo comprendendo che il valore della persona – sana o malata – va oltre il valore della salute e della malattia, si può capire come la malattia possa essere usata come strumento di appropriazione o di alienazione da sé, quindi come strumento di liberazione o di dominio”, scrive Franca Ongaro Basaglia.

Il processo di deistituzionalizzazione ha favorito il rafforzamento degli utenti come soggetti di diritto, dotati di contrattualità? Questo rafforzamento ha riguardato anche operatori, familiari, volontari, cittadini che hanno un rapporto diretto con il servizio? Cosa succede alle persone che vivono un’esperienza di malattia e come avviene la loro reale partecipazione? Come si svolge il processo attraverso cui la guarigione si realizza? Continua a leggere “A oltre 40 anni dalla Legge Basaglia… “Fuori come va?”, giovedì conferenza a Cultura e Sviluppo”

Maura Mantellino, ‘Il dono più bello’ di Fiorella Fiorenzoni

Maura Mantellino, ‘Il dono più bello’ di Fiorella Fiorenzoni

Il racconto ‘Il  dono più bello’ dell’autrice Fiorella Fiorenzoni edito da La collina dei ciliegi. 

di Maura Mantellino

Una tenerissima, dolcissima e poetica storia che ci porta a vivere le atmosfere gioiose del Natale con i colori, le musiche, i profumi  e i sapori di un tempo. 

il dono più bello di fiorella fiorenzoni

E’ un racconto delicato, a tratti divertente, che narra il desiderio e il sogno di Giacomo, il fratello più grande.  

È la vigilia di Natale: Giacomo e i suoi tre fratellini si preparano a vivere in letizia questo giorno insieme con i genitori. Quest’anno però non potranno andare a trascorrere la festa dalla nonna in quanto la lontananza e il fatto che in famiglia è da poco arrivato un bebè impediscono loro di partire. 

Un velo di malinconia si posa sul cuore della mamma mentre Giacomo si augura proprio che questa volta Babbo Natale esaudisca il suo più grande desiderio: rivedere la nonna. 

Improvvisamente giunge una misteriosa telefonata, solo il papà sa chi sta per arrivare e al sopraggiungere della sera qualcuno suona alla porta. Sarà Babbo Natale? Chissà se in questa notte di magia il desiderio del bambino sarà esaudito e se ognuno riceverà il suo dono più bello. 

Fiorella Fiorenzoni è nata Cortona (Ar) nel 1967, è docente di lingua e cultura italiana in Germania, dove vive con la sua famiglia. 

A voi l’incipit:

Era la mattina della vigilia di Natale. 

In città, durante la notte, era caduta la neve: case, tetti, palazzi e grattacieli, ponti, strade, parchi e giardini, tutto era ricoperto di un candido manto bianco.  Continua a leggere “Maura Mantellino, ‘Il dono più bello’ di Fiorella Fiorenzoni”

Confagricoltura Alessandria: preoccupazione per la peste suina

“Nei prossimi anni il numero di cinghiali in Italia ed in Europa è destinato a crescere in maniera esponenziale”. Così commenta il presidente di Confagricoltura Alessandria Luca Brondelli, riportando quanto emerge da un recente studio del gruppo del Enetwild Consortium, che gestisce per conto di EFSA un progetto per fornire dati comparabili a livello europeo al fine di analizzare il rischio di trasmissione di malattie dalla fauna selvatica al bestiame ed agli esseri umani; dati che sono essenziali anche per la gestione delle popolazioni di selvatici. Continua a leggere “Confagricoltura Alessandria: preoccupazione per la peste suina”

Che cos’è la Sindrome di Tourette

Che cos’è la Sindrome di Tourette

La sindrome di Tourette (o sindrome di Gilles de la Tourette) è un disturbo neurologico che esordisce nell’infanzia scomparendo spesso durante l’adolescenza, caratterizzata dalla presenza di tic motori e fonatori incostanti, talvolta fugaci e altre volte cronici, la cui gravità può variare da estremamente lievi a invalidanti.

georges_gilles_de_la_tourette

In molti pazienti emergono alcune comorbilità (diagnosi di patologie co-concorrenti diverse dalla sindrome di Tourette), come il disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) e il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC). Le altre condizioni sono spesso secondarie a peggioramento nel quadro clinico del paziente e quindi è fondamentale identificarle correttamente e trattarle.

La sindrome prende il nome dal neurologo francese Georges Gilles de la Tourette, che la descrisse nell’Ottocento, anche se era già stata individuata e inquadrata sin dal Seicento; la sindrome in realtà non fu quasi considerata fino a pochi decenni dalla fine del XX secolo.

La definizione di “sindrome di Tourette” non identifica una specifica malattia o un preciso vulnus neurologico, ma piuttosto un quadrocomportamentale caratterizzato da diverse manifestazioni (anche psicologiche) che sono presenti in altre sindromi: diversi fattori neuro-fisiologici possono portare infatti alle stesse manifestazioni…. approfondisci su: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Sindrome_di_Tourette

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

Il mio sorriso

la mia fotografia

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger

imrobertastone

La vita di una piccola espatriata in dolce attesa [Mamma dal 2016 ❤️ ]

Pensieri Raccolti

Non importa che un fiore abbia il nome, l'importante è sentirne il profumo

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà