Festival Adelio Ferrero (11-14 ottobre): video di presentazione e programma delle giornate

Di Maria Luisa Pirrone

Dall’11 al 14 ottobre Alessandria ospiterà lo storico e atteso Festival “Adelio Ferrero”: quattro giorni di incontri, proiezioni, dibattiti assieme ai protagonisti del cinema e della critica. La manifestazione prevede, oltre al prestigioso Premio dedicato alla critica cinematografica, una vera e propria kermesse di incontri con registi, critici, esperti di cinema e scrittori.

Ecco il video di presentazione con una panoramica degli ospiti:

Continua a leggere “Festival Adelio Ferrero (11-14 ottobre): video di presentazione e programma delle giornate”

L’amore non ha prezzo di Cristina Saracano

Oggi si celebra la festa dei nonni.

Ecco due dati, così per curiosità: circa il 90% dei nonni si occupa dei nipoti quando i genitori sono impegnati.

I nonni assistono i bambini, giocano con loro, li accompagnano a scuola, in piscina, palestra, alle feste degli amichetti.

Sono un punto di riferimento fondamentale in una societa’ che aiuta poco la genitorialità, sono sempre disponibili alle levatacce mattutine se i bimbi stanno male, alle domeniche di gioco, se i genitori vogliono godersi un momento di liberta’.

Hanno una pazienza infinita e trasmettono serenita’.

Sanno dare coccole senza limiti, perche’ amano e l’amore non ha prezzo, solo valore.

Il Digital per le organizzazioni: nuovo corso di CSVAA e Fondazione Social

Di Maria Luisa Pirrone

Nuovo corso proposto da CSVAA e Fondazione Social: Strategie e metodologie Digital per le organizzazioni.

Le nuove tecnologie stanno cambiando il mondo e il ‘Digital’ non è solo un settore o un modo alternativo di fare business, ma anche un elemento che contribuisce al progresso della vita quotidiana del singolo e delle organizzazioni.

Il corso si svolgerà in un unico incontro: mercoledì 3 ottobre dalle 17,30 alla Fondazione Social, presso l’Associazione Cultura e Sviluppo (piazza De André, Alessandria).

Tutti i dettagli nella locandina.

Dal Piemonte al Wisconsin con “Un’alessandrina in America”

Di Maria Luisa Pirrone

Alessandria Today ha intervistato Claudia Pessarelli, autrice del blog “Un’alessandrina in America” (https://unalessandrinainamerica.wordpress.com), con cui da qualche tempo abbiamo iniziato una di quelle belle amicizie tra bloggers, fatta di collaborazioni e arricchimenti reciproci.

Claudia vive negli Stati Uniti da oltre 20 anni. Farmacista nella sua vita italiana, si è trasferita per seguire il lavoro del marito, prima a Pittsburgh e poi a Milwaukee.

Hanno in seguito avuto una figlia, che Claudia definisce “bilingue e bi-cultura”, e lei ha iniziato ad insegnare italiano all’università, “divertendosi un mondo”.

Benvenuti nel mondo di Claudia.

Continua a leggere “Dal Piemonte al Wisconsin con “Un’alessandrina in America””

I tuttologi e gli opportunisti, di Pier Carlo Lava

Tuttologi

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Nessuno di noi nasce imparato e tantomeno deve vergognarsi nel chiedere aiuto ad un amico quando non si sa fare una determinata cosa, così come non ci si deve sentire superiori se si insegna ad altri come farla.

I tuttologi ovvero quelli che ritengono di sapere tutto si trovano ovunque e da sempre, sia nella vita reale che in quella virtuale.

Un esempio classico della loro superficialità lo si riscontra frequentemente sui social, quando si pubblica un post e subito fioccano commenti, dai quali si evince che chi li ha scritti si è limitato a leggere il titolo e vedere la foto. Continua a leggere “I tuttologi e gli opportunisti, di Pier Carlo Lava”

Dall’orto alla città, di Cristina Saracano

Alessandria: Mercoledì prossimo, come di consueto, in piazza Libertà ad Alessandria, sarà allestito il mercato ortofrutticolo a km 0.

Dalle 8 alle 13 si potranno acquistare in città i prodotti provenienti direttamente dalla vicina campagna: frutta, verdura, ma anche fiori,miele e piante aromatiche.

Fake news, ecco i fondi che non investono più in Facebook e Google

finanza-sostenibile-marka-kgHF--835x437@IlSole24Ore-Web

Tutto previsto o quasi. Nei 23 fondi azionari al top per responsabilità sociale Facebook non era più nei portafogli già da fine ottobre 2017 e Google/Alphabet era presente soltanto in tre di questi prodotti. È quanto emerge da un’analisi di Plus24-Sole24Ore realizzata sui dati Morningstar in conseguenza delle polemiche scatenate dalla presa di posizione della multinazionale Unilever: il gruppo ha minacciato aziende come Facebook e Youtube (Google) di ridurre gli investimenti pubblicitari se le piattaforme non faranno di più nella lotta contro contenuti violenti, nella tutela dei minori e nell’eliminazione delle fake news. Unilever è uno dei principali inserzionisti al mondo e lo scorso anno ha speso 9 miliardi di dollari in attività di marketing per marchi come il tè Lipton, il sapone Dove e le zuppe Knorr.

Il rating di sostenibilità

Morningstar, data provider americano, da qualche anno assegna il rating di sostenibilità a un universo di fondi comuni. Il giudizio è contraddistinto dal simbolo del “globo terrestre” e il rating va da uno a cinque globi. Quest’ultimo è il rating massimo di sostenibilità. Nell’analisi sono stati selezionati i prodotti azionari con il più alto punteggio (cinque globi), specializzati su Usa, azionario internazionale e settori; la ricerca ha riguardato soltanto le classi primarie. Alla fine si è arrivati alla selezione di 23 fondi azionari. Continua a leggere “Fake news, ecco i fondi che non investono più in Facebook e Google”

Facebook senza tregua: dati nel mirino. E le fake news fanno scappare gli investitori

2603_cover_facebook_zuckerberg-U204379132220T--835x437@IlSole24Ore-Web

I dati croce e delizia. Facebook, colosso da due miliardi di utenti che proprio sui dati poggia le sue fondamenta, è alle prese con una controversia legale che potrebbe scatenare un enorme effetto domino. E i cui potenziali effetti sono incalcolabili. Tutto nasce da una sentenza di un tribunale di Berlino, che di fatto dà un sonoro ceffone alle mosse attuali sui dati personali applicate da Facebook.

Un giudice tedesco, dopo le richieste di un’associazione di consumatori (la Vzbv), ha stabilito che sarà possibile iscriversi al social network di Mark Zuckerberg anche senza alcun obbligo di fornire i propri dati personali autentici.Ergo: chi vorrà iscriversi con un nickname fasullo potrà farlo.

Continua a leggere “Facebook senza tregua: dati nel mirino. E le fake news fanno scappare gli investitori”

Intervista a Giovanni Barosini


di Cristina Saracano

Ieri Pier Carlo Lava ha incontrato Giovanni Barosini, Assessore ai lavori pubblici, verde urbano e welfare animale al comune di Alessandria.

Si è parlato della piscina comunale: quale futuro avrà? Molto presto verrà ceduta all’asta con un diritto di superficie ventennale, quindi molto probabilmente, la prossima estate sarà nuovamente agibile.

Per quanto riguarda il parcheggio sotterraneo di Piazza Garibaldi, che taluni sostengono essere una costruzione inutile, l’assessore dice invece che invece potrebbe essere molto importante per la riqualificazione della piazza e quindi un elemento di rilancio per una zona strategica della città.

Si è parlato anche di sicurezza, che è un concetto molto ampio: per quel che riguarda l’incolumità fisica dei cittadini, Barosini richiede maggiori strumenti per i sindaci, perché in questo momento non possono intervenire in maniera incisiva.

Com’è la situazione di AMAG Ambiente? Ultimamente l’azienda non funzionava benissimo, a breve verrà nominato un amministratore unico.

Quale futuro per il teatro comunale e per il Caffè Marini? Essi sono proprietà di ASPAL, una società attualmente in liquidazione, anche in questo caso bisognerà istituire un bando per aggiudicarsi la gestione del Caffè Marini, si vedranno nelle prossime settimane gli sviluppi.

L’assessore sostiene che la fiunta precedente ha fatto un buon lavoro per la riqualificazione della zona periferica da Spinetta a McDonald’s, quindi esso andrà proseguito.

Per l’area ex ospedale militare, un luogo molto caro al sindaco, si stanno facendo progetti per abbellirla e renderla accessibi a tutti.

Un altro bando per riqualificare l’ex gelateria Cangiassi è in arrivo.

Infine, Barosini, tiene particolarmente a sottolineare il suo impegno come assessore al welfare animale, in quanto in Alessandria una famiglia su tre possiede un animale domestico, il problema maggiore è combattere chi sporca i marciapiedi con i propri animali, occorre una politica più repressiva. Ci ricorda inoltre che Alessandria è uno dei pochi comuni d’Italia dotato di un ufficio per animali d’affezione, un’iniziativa della precedente giunta, piacevole e che verrà portata avanti anche da quella attuale.

 

Facebook cambia ancora: priorità alle notizie locali

1JXDCGGW-kWLG-U11012153296876p3B-1024x576@LaStampa.it

30/01/2018

È la terza modifica all’algoritmo nel giro di un mese, il social network sta cercando un nuovo equilibrio

“A cominciare da oggi, inizieremo a mostrarvi più notizie da fonti locali del vostro paese o della vostra città”, ha spiegato il CEO di Facebook Mark Zuckerberg in un post . È il terzo cambiamento all’algoritmo del social network dall’inizio dell’anno ed è anche l’ennesima modifica che avrà un impatto sul mondo dell’informazione.

Circa due settimane fa, Zuckerberg aveva infatti annunciato come sul newsfeed avremmo visto meno notizie e più contenuti personali; ancor più recente era stata la decisione di lasciare che fossero gli utenti a segnalare le pubblicazioni affidabili o meno. Ma quali sono le ragioni di questi continui cambiamenti?

Oltre al fatto che dare priorità ai contenuti personali permette a Facebook di raccogliere dati sempre più dettagliati sul nostro riguardo, è anche molto probabile che queste modifiche siano dettate dalla lotta che il social network sta conducendo, senza troppo successo, contro le fake news. Continua a leggere “Facebook cambia ancora: priorità alle notizie locali”

Intervista a Francesco Gentiluomo

Cattura.PNG

Venerdì scorso, 26 gennaio 2018, Pier Carlo Lava ha incontrato il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Francesco Gentiluomo per una chiacchierata sulla nostra città.

Si è parlato dell’area ex-gelateria Cangiassi, in completo degrado, nessuno, pare, la voglia acquisire, il Movimento 5 Stelle propone di istituire servizi per la mobilità dei cittadini che si spostano in quell’area, dalla stazione, verso il centro.

Gentiluomo ha anche parlato di progetti per incentivare gli alessandrini a lasciare l’auto a casa, siamo tra le città più inquinate in Italia, quindi, le proposte del suo partito sono: organizzarsi per sfruttare un’auto sola con più persone a bordo, oppure accompagnare, con aiuto di volontari, i bambini a scuola a piedi.

Il consigliere ci spiega anche dell’idea di una APP per il cittadino, dove sarebbe possibile poter segnalare un disservizio in minor tempo, si potrebbe definire una sostituzione del vecchio consiglio di quartiere. Continua a leggere “Intervista a Francesco Gentiluomo”

Remember, recensione di Cristina Saracano

di Cristina Saracano Alessandria

In questo film del 2015, Zev e Max, due anziani che vivono in un ospizio perché affetti da demenza senile, rievocano i ricordi di guerra. Max convince l’amico a fuggire alla ricerca del nazista che aveva sterminato le loro famiglie.

In un viaggio tra gli Stati Uniti e il Canada, dove la memoria lo tradisce più volte e riesce ad avere come unica guida la lettera di Max, Zev incontra tre omonimi dell’uomo che cerca.

Il primo è stato al fianco di Rommel in Africa, il secondo è un omosessuale e l’ultimo era troppo giovane durante il conflitto per essere un soldato.

Zev non si dà per vinto e, sempre più abbandonato dai suoi ricordi, trova l’uomo che gli rivelerà una verità imprevista.

Un thriller che ci fa riflettere ancora una volta sugli episodi di guerra e di odio che hanno sconvolto più di una generazione, e che spronano i sopravvissuti ad andare alla ricera delle verità.

Per non dimenticare, perché vivere nella menzogna, non è vivere.

Gli amici delle bici. Parte seconda

DSC_0388.JPG

Continuando la chiacchierata con il presidente FIAB abbiamo parlato di piste ciclabili in Alessandria e sobborghi: la situazione è frammentaria, mancano i collegamenti e le piste vanno fatte dove c’è traffico, per poterlo smaltire.

Il bike sharing, come era stato concepito, non serve a molto: occorrerebbe un servizio strutturato come in alcune città della Lombardia: “prendo e lascio dove sono più comodo.” Questo sistema funzionerebbe solo però con grande responsabilità e onestà di tutti i cittadini!

Gli amici delle bici hanno anche messo in servizio presso il Chiostro di Santa Maria di Castello e grazie a un contributo della Fondazione SociAL un progetto per poter recuperare vecchie bici, renderle funzionanti e ritirarle o donarle. Prossimamente partirà anche una ciclofficina mobile per le vie della città.

La speranza che Alessandria diventi una città a misura d’uomo c’è, ovviamente ci vogliono l’impegno e l’unione da parte di tutti quelli che aspirano a un cambiamento.

Le parole d’ordine sono: FARE RETE!

di Cristina Saracano

foto di Enrico Barbetti

Emozione e intelletto, di Cristina Saracano

di Cristina Saracano

Biblioteca civica di Alessandria, 21 gennaio 2018, in occasione dell’esposizione di due opere mai viste prima in Italia di Marc Chagall, perché, secondo l’artista, la musica è complementare alla pittura, si è tenuto un concerto d’arpa eseguito sublimamente da Sara Terzano, docente presso il Conservatorio di Alessandria.

L’arpista, che è anche laureata in architettura, col suo tocco gentile e i movimenti docili, sa creare un’atmosfera rilassante: il suo impegno e l’amore per la musica emergono in ogni istante dell’esecuzione.

Tra un pezzo e l’altro ci racconta qualche particolare sullo strumento: l’arpa è un pianoforte nudo perché permette di agire direttamente sulla corda.

I pezzi che presenta sono collegati a Chagall perché il pittore amava la musica popolare e anche autori come  Mozart, Stravinskij, Ravel, Saint Saëns, in particolare prediligeva i russi e i francesi, avendo trascorso parte della sua vita in queste due nazioni.

Un piacevole pomeriggio: sogno, colore, fiaba, musica.

Aiutiamo i ragazzi deboli

Di Cristina Saracano

Le cosiddette “baby gang”, ragazzi minorenni che si comportano come delinquenti, stanno aumentando.

Il fenomeno non va sottovalutato perché è di rilevanza fondamentale per tutti i cittadini: questi ragazzi, che andrebbero chiamati “teppisti”, appartengono molto spesso a famiglie con forti disagi sociali.

In molti casi abbandonano presto la scuola e non trovano lavoro, trascorrendo buona parte delle giornate per strada.

Non hanno una famiglia solida alle spalle che li possa sostenere e aiutare nel loro percorso di crescita.

Nella sola città di Napoli, ad esempio, è frequente imbattersi in ragazzi di questo tipo con genitori che hanno un livello  di scolarizzazione e di occupazione molto basso.

Lo Stato dovrebbe essere più vicino alle periferie, alle grandi città, investire maggiormente nell’educazione fin dalla nascita, perché per i primi anni di vita sono fondamentali per la formazione.

Dopo gli otto anni potrebbe essere già tardi.

E questo è pericoloso per adulti e ragazzi.