La città vivibile, di Cristina Saracano

di Cristina Saracano

Alessandria: Una città non deve avere sette o settantasette meraviglie
Una città deve saper dare risposte alle domande, o farti una domanda che ti obbliga a risponderle…

Così diceva Italo Calvino nelle “Città invisibili”

Io dico che le città devono essere vivibili e accessibili a tutti: anziani, bambini, persone con disabilità.

Alessandria non è così: basta guardare le sue barriere e gli ostacoli per salire e scendere dai marciapiedi con una carrozzella. Basterebbe il 5 per cento di pendenza perché un disabile possa fare tutto da solo.

Gli amici dell’associazione Idea non chiedono l’impossibile, chiedono di poter avere quella città vivibile.

Immagini del Montefeltro, da Mariella Bartolucci

Immagini del Montefeltro

43454589_2230050010607978_8519880797774151680_n43561599_2230051090607870_7858912595372146688_n43595717_2230049573941355_4660211688513994752_n43615019_2230051443941168_3477662498771959808_n

Il Montefeltro è una regione storica che si estende nelle Marche, in Emilia-Romagna, nella Repubblica di San Marino e in Toscana. Wikipedia

Montefeltro

Colline e montagne, rupi e piccole valli, torrenti e boschi, borghi medievali e splendide rocche: il territorio di Montefeltro,  bellissima realtà storico-geografica ricca di straordinarie peculiarità naturali e culturali, è un’ottima meta turistica per chi ama cultura, storia e relax. La regione, che si trova nell’Italia centrosettentrionale, è caratterizzata dalla presenza di rocche e castelli, alcuni dei quali fra i più interessanti d’Italia. La struttura più importante e imponente è la Rocca di San Leo, che si staglia alla sommità di uno sperone roccioso.

http://www.turismo.it/

Un libro in cartella: Sono puri i loro sogni, di Matteo Bussola

Una cartella o poco più per raccontare un libro

Mi piace molto il tono del nuovo libro di Matteo Bussola. In fondo è una “tirata d’orecchie” ai genitori, come si faceva un tempo a scuola con gli alunni. L’autore però non cede alla tentazione di puntare il dito contro i genitori che inveiscono mentre l’insegnante cerca di far comprendere l’impegno e la disciplina a un ragazzo, o che nelle famigerate chat criticano l’operato dei professori, anzi, fa proprio il contrario: si mette accanto ai genitori, non “sale in cattedra”.

Attraverso una dialettica che parte da un fatto – una persona conosciuta, l’esperienza di un insegnante, il rapporto con i genitori o una ricerca sull’argomento – approda a una considerazione, un dialogo aperto con il lettore.

Continua a leggere “Un libro in cartella: Sono puri i loro sogni, di Matteo Bussola”

Il mio canale YouTube, 1.052 video, 246.576 visite e 251 iscritti, di Pier Carlo Lava

Il mio canale YouTube, 1.052 video, 246.576 visite e 251 iscritti, di Pier Carlo Lava

I video più visti sulla mia Home page di You tube

Una piccola parte dei video, più visti, sulla mia Home Page di YouTube, ecco il link:  https://www.youtube.com/user/piercarlolava

La stessa contiene 1.052 video, da quando è stata creata ha realizzato 246.576 visite, e conta 251 iscritti.

Seconda intervista a Giovanni Barosini

Si è parlato questa volta con Giovanni Barosini di elezioni politiche, essendo candidato nella coalizione di centro – destra, Noi con L’Italia UDC, collegio Alessandria Asti Cuneo.

I punti principali su cui si basa la sua campagna elettorale sono: la lotta alla povertà e la difesa della famiglia tradizionale; la sicurezza ler i cittadini e la revisione del concetto di impresa, cercando di ridare respiro alle piccole e medie aziende.

” Che cosa ne pensa Barosini di quanto dice il papa: odio e violenza seminano falsi profeti?”

Lui risponde che non possiamo guardare il prossimo come un nemico, ma occorre una giusta politica per rivedere l’accoglienza, solo in questo modo i migranti potranno essere un’opportunità.

Per quanto concerne il testamento bilogico: la vita è un valore sacro, nessun uomo, quindi, può interferire.

Per il rilancio dell’economia occorre ridurre le tasse: questo dev’essere un dovere da rispettare da parte di chi verrà eletto.

Continua a leggere “Seconda intervista a Giovanni Barosini”

Intervista a Giovanni Barosini


di Cristina Saracano

Ieri Pier Carlo Lava ha incontrato Giovanni Barosini, Assessore ai lavori pubblici, verde urbano e welfare animale al comune di Alessandria.

Si è parlato della piscina comunale: quale futuro avrà? Molto presto verrà ceduta all’asta con un diritto di superficie ventennale, quindi molto probabilmente, la prossima estate sarà nuovamente agibile.

Per quanto riguarda il parcheggio sotterraneo di Piazza Garibaldi, che taluni sostengono essere una costruzione inutile, l’assessore dice invece che invece potrebbe essere molto importante per la riqualificazione della piazza e quindi un elemento di rilancio per una zona strategica della città.

Si è parlato anche di sicurezza, che è un concetto molto ampio: per quel che riguarda l’incolumità fisica dei cittadini, Barosini richiede maggiori strumenti per i sindaci, perché in questo momento non possono intervenire in maniera incisiva.

Com’è la situazione di AMAG Ambiente? Ultimamente l’azienda non funzionava benissimo, a breve verrà nominato un amministratore unico.

Quale futuro per il teatro comunale e per il Caffè Marini? Essi sono proprietà di ASPAL, una società attualmente in liquidazione, anche in questo caso bisognerà istituire un bando per aggiudicarsi la gestione del Caffè Marini, si vedranno nelle prossime settimane gli sviluppi.

L’assessore sostiene che la fiunta precedente ha fatto un buon lavoro per la riqualificazione della zona periferica da Spinetta a McDonald’s, quindi esso andrà proseguito.

Per l’area ex ospedale militare, un luogo molto caro al sindaco, si stanno facendo progetti per abbellirla e renderla accessibi a tutti.

Un altro bando per riqualificare l’ex gelateria Cangiassi è in arrivo.

Infine, Barosini, tiene particolarmente a sottolineare il suo impegno come assessore al welfare animale, in quanto in Alessandria una famiglia su tre possiede un animale domestico, il problema maggiore è combattere chi sporca i marciapiedi con i propri animali, occorre una politica più repressiva. Ci ricorda inoltre che Alessandria è uno dei pochi comuni d’Italia dotato di un ufficio per animali d’affezione, un’iniziativa della precedente giunta, piacevole e che verrà portata avanti anche da quella attuale.

 

Servizio Solidarietà ed Integrazione Sociale. Nuova risistemazione degli uffici

Il servizio di solidarietà ed integrazione sociale del comune di Alessandria sarà, a breve, oggetto di una risistemazione logistica degli spazi, su indicazione dell’assessore ai Servizi alla Persona e Politiche Sociale dell’Ente.

Il piano terra (ala sinistra) del palazzo comunale sarà oggetto, infatti, di alcuni spostamenti di uffici che determineranno una migliore distribuzione degli spazi ed una conseguente riorganizzazione per garantire sia agli utenti del Servizio che ai dipendenti che se ne occupano aree maggiormente funzionali e di più agevole accesso.

Mi sono occupato personalmente di questa nuova sistemazione logistica degli spazi ed ho attivato tutte le procedure necessarie perché sia effettuata nel più breve tempo possibile – ha spiegato l’assessore ai Servizi alla Persona e alle Politiche Sociali del Comune di Alessandria –. Il nostro intento è che tutto il servizio Socio-Assistenziale venga collocato in locali facilmente accessibili per chi ha difficoltà motorie e per le mamme con i passeggini, per esempio. E’ superfluo ricordare che la richiesta verso questa tipologia di servizi è notevolmente aumentata negli ultimi anni, con un pubblico estremamente eterogeneo e variegato, ma accomunato da difficoltà comuni a cui un’Amministrazione comunale ha l’obbligo di dare delle risposte il più possibile soddisfacenti. Continua a leggere “Servizio Solidarietà ed Integrazione Sociale. Nuova risistemazione degli uffici”

Cercasi educazione… di Cristina Saracano

di Cristina Saracano. Alessandria

Come si può notare da questa foto scattata da Pier Carlo Lava al villaggio Borsalino, il senso civico delle persone si è proprio smarrito: il cassonetto divelto e la spazzatura dimenticata all’esterno, occupando abusivamente la strada, ne sono un esempio.

Purtroppo questo non è l’unico episodio: mi è già capitato di dover cercare un cestino raccogli rifiuti in plastica e di trovarlo bruciato, sfondato, o inesistente,  proprio nel punto in cui ricordavo di averlo visto un giorno prima.

L’educazione e il rispetto per l’ambiente contribuiscono a rendere migliore una città. 

Se mancano, è superfluo incolpare amministrazioni comunali o politici in genere, ognuno deve fare la sua parte.

Siamo una piccola goccia in un immenso mare, facciamo in modo di poter nuotare sempre in acque cristalline.

Giovanni Barosini: Welfare tour

Alessandria: L’assessore al Welfare Animale, Gianni Barosini, ha effettuato nella mattinata di oggi una visita al Gattile e Canile sanitario, al Canile Rifugio ‘Cascina Rosa’ e al gattile ‘Panciallegra’ per portare personalmente gli auguri di Natale ai volontari che operano nelle strutture.

Ho voluto recarmi in visita alle strutture per poter ringraziare di persona dipendenti e volontari che quotidianamente operano per il benessere degli animali meno fortunati – ha commentato l’assessore Barosini –. Con il loro impegno riescono a fare molto e garantire cure ed assistenza ai nostri amici a quattro zampe: ci tenevo particolarmente a ringraziarli. Oggi abbiamo consegnato, alle varie strutture, una importante fornitura di prodotti grazie al contributo di un’azienda privata, ma gli ospiti sono numerosi ed il cibo non è mai abbastanza. Come pure i pellets per tenere i gattini al caldo o le coperte per gli amici del canile. Vorrei lanciare un appello in occasione di queste Festività ed invitare i cittadini a non dimenticarsi degli animali: regalare una famiglia ad un animale in difficoltà oppure donare alle strutture prodotti che possano essere utili sono entrambi modi per essere vicini ai nostri amici. Inoltre, per chi non se la sentisse di adottare a domicilio, esiste la possibilità dell’adozione a distanza. Continua a leggere “Giovanni Barosini: Welfare tour”

Serenità in pillole, di Cristina Saracano

di Cristina Saracano

DSC_0219 copia

dsc_0228-copia

Alessandria: L’Hospice il Gelso. Solo a sentire il suo nome, molti miei concittadini, rabbrividiscono, la loro espressione del viso diventa triste o spaventata, o, peggio, richiamano gesti scaramantici con le mani.

L’Hospice il Gelso è un luogo quotidiano, un posto dove il connubio cura e rispetto non finisce mai, è l’accompagnare verso l’ultimo viaggio con tutta la dignità possibile.

Io non vi ero mai entrata prima di oggi, 14 dicembre. Ero passata davanti, avevo guardato il portoncino in legno marrone, rimanendo un poco impaurita e distaccata, come i miei concittadini resistenti alla parola “morte”. Continua a leggere “Serenità in pillole, di Cristina Saracano”

Ma la notte di più 

di Cristina Saracano

Da molto tempo, acquistare farmaci nella fascia notturna costa un sovrapprezzo di 3 euro e qualche centesimo, che adesso diventeranno 7 euro o più.

Credo che sia una cosa vergognosa.

Speculare sulla salute.


Mi sono sempre immagjnata che chi lavora al servizio dei deboli, in questo caso gli ammalati, deve farlo un po’come se fosse una missione.

Cercare di guarire o alleviare un dolore non può avere un sovrapprezzo.

Se tutti hanno smarrito l’umiltà, ecco, allora sì, ci meritiamo un mondo come questo, e anche peggio.

Mi piacerebbe ancora credere che la salute non abbia le quotazioni oscillanti come la Borsa.

Io, Fabio e Manuela

Una lettura per farci capire che i ragazzini delle medie hanno voglia di autonomia e il tragitto casa-scuola è anche un modo per diventare amici.

Foto

di Marco

Io, Fabio e Manuela abitavamo nella stessa via, a pochi metri di distanza. Avevamo la stessa età, frequentavamo la stessa Scuola Media e, con Manuela, perfino la stessa classe. Ma la cosa che più ci univa era che ci stavamo tutti e tre sul cazzo, a vicenda… e non poco!  E questo starsi sul cazzo si alimentava quotidianamente, un giorno dopo l’altro, nel tragitto casa-scuola-casa! …Perchè SI! Noi andavamo e tornavamo da scuola insieme, senza che ci venissero a prendere genitori, nonni o baby sitters, come vorrebbero ora certi Ministri o certi giudici che fanno delle sentenze assurde… Continua a leggere “Io, Fabio e Manuela”

Cosa succede in consiglio comunale: i cittadini e le problematiche di disabilità 

di Cristina Saracano. Alessandria

Il 6 dicembre scorso, presso l’Associazione Idea, Paolo Berta, presidente e Nadia Savoldi, vice presidente ci hanno illustrato le novità in materia di disabilità emerse dopo l’ultimo consiglio comunale.

A seguito di una mozione del Consigliere comunale Bianchini si è discusso in merito alla possibilità di dare maggiore autonomia e uno scatto di categoria contrattuale al Disabilty Manager, ma la segreteria generale ha dato parere negativo, bisognerebbe, invece, lavorare in rete, ora però Paola Testa è praticamente da sola, ma, secondo l’assessore Formaiano, il servizio sarà più operativo a breve, affiancando del personale che si potrà dedicare esclusivamente a tali problemi.

Sarebbe inoltre necessario attuare il PEBA, piano eliminazione barriere architettoniche, che ostacolano fortemente la vita delle persone con disabilità. Continua a leggere “Cosa succede in consiglio comunale: i cittadini e le problematiche di disabilità “

Pranzo di Natale per i poveri: il vero senso della festa insieme alla Comunità di Sant’Egidio

Volantino pranzo NataleAL2017

di Maria Luisa Pirrone

Anche quest’anno si terrà in Alessandria l’atteso pranzo di Natale per le persone in difficoltà, organizzato dalle sedi locali della Comunità di Sant’Egidio e della Caritas.

Il 23 dicembre presso la Casa di Quartiere di via Verona 116 saranno accolti senzatetto, persone colpite dalla crisi, anziani soli, profughi, disabili, a cui verrà data l’opportunità di vivere per un giorno un pranzo di festa vero, con un menù di diverse portate scelte con cura e attenzione anche per le differenti religioni, dei regali veri, tanto calore e la compagnia di decine di persone.

Continua a leggere “Pranzo di Natale per i poveri: il vero senso della festa insieme alla Comunità di Sant’Egidio”

Alessandria today: La linea editoriale del nuovo blog

Alessandria today

Buongiorno a tutti i visitatori, desidero informare che la redazione del blog Alessandria Post è cresciuta, ora è composta da cinque componenti:

Pier Carlo Lava – Amministratore e Autore

Federica Ghisolfi – Autrice, sezione sport e cronaca

Maria Luisa Pirrone – Autrice, sezione cultura

Lia Tommi – Autrice, sezione cultura

Cristina Saracano – Autrice, sezione cultura

A seguito di quanto è emerso in una recente riunione di redazione abbiamo deciso di creare un nuovo blog, Alessandria Today: https://alessandriatoday.wordpress.com/ (che affiancherà Alessandria Post: http://piercarlolava.blogspot.it/) per il quale è prevista un impronta prevalentemente culturale, ambientale, welfare e verde Urbano.

Pertanto tutti i post relativi alla cultura, poesie, racconti, eventi culturali, interviste ad esponenti culturali, ecc., quelli relativi all’ambiente e quelli relativi al welfare e al verde Urbano, verranno pubblicati gradualmente ma con priorità nel nuovo blog Alessandria today.

Questa decisione riguarda una prima fase della nuova linea editoriale nella gestione dei due blog, in seguito valuteremo con attenzione se e quali modifiche apportare alla stessa.

Secondo le nostre analisi, confortate anche dal trend dei risultati in termini di visite sia su Alessandria post che ora su Alessandria today, l’interesse verso il mondo della cultura a 360° in particolare è in crescita esponenziale e pertanto questa decisione viene incontro anche a tale evoluzione. Grazie per l’attenzione.

Pier Carlo lava

Federica Ghisolfi

Maria Luisa Pirrone

Lia Tommi

Cristina Saracano