La socialdemocrazia Europea colga la sfida: Crisi è anche opportunità, di Federico Quadrelli

di Federico Quadrelli (*)

http://www.cittafutura.al.it/

  1. Sul concetto di “crisi”

Tra i tanti concetti che vengono utilizzati nel discorso pubblico e giornalistico, quello di “crisi” è il più abusato.

Parliamo di crisi quasi sempre in termini negativi e superficiali in riferimento a qualsiasi cosa dell’esistenza umana, nella sua dimensione privata tanto quanto in quella pubblica. Così la famiglia è in crisi e la Politica anche, come lo sono le relazioni sentimentali, la fede, la Chiesa, l’università, la scienza, l’etica, l’economia, i partiti, la democrazia, l’ambiente, la coesione sociale e via dicendo. Insomma, esiste qualche cosa che non sia in crisi? No. E c’è un motivo molto semplice per spiegarlo: tutto ciò che è vivo attraversa fasi più o meno intense, prolungate, importanti, drammatiche o meno, di crisi. Prendiamone semplicemente atto! E invece di lasciarci andare alla disperazione, alla rassegnazione o all’allarmismo, reagiamo con fermezza e in modo proattivo per trovare il modo di superare queste difficoltà e uscirne rafforzati. In una battuta: diventiamo resilienti! Continua a leggere “La socialdemocrazia Europea colga la sfida: Crisi è anche opportunità, di Federico Quadrelli”

Quanto dormirai ancora?, di lorenzoqsimano

Quanto

di lorenzoqsimano

Quanto dormirai ancora?
La domenica s’inoltra e sciaborda
il mare nell’attesa
che tu apra gli occhi dopo la copiosa
dormita, che perdura.
Ti stancano i concerti
– quanto abbiamo ballato,
quanto abbiamo sudato
senza nemmeno stringerci la mano.
Il riposo te lo meriti tutto
mia dolce dormigliona. 

Lorenzo Cusimano, Debolezze, Casteldaccia (Italy), 2014.

https://qsimano.wordpress.com

Il castello di carte, di Marco Ciani

Silhouette of hiking man jumping over the mountains

di Marco Ciani

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Dietro suggerimento di un amico e grazie al traduttore di Google (purtroppo non ho studiato il francese) ho potuto leggere alcuni giorni fa una interessante intervista del quotidiano francese Le Figaro al giornalista Rod Dreher, redattore tra i più accreditati della rivista statunitense “The American Conservative”. ­­­­

Non entro nel merito (anche se vale la pena di leggerla, chi vuole la trova qui). A un certo punto della conversazione viene esposta la seguente affermazione “In una società sempre più individualista, tagliata fuori dalla tradizione, l’unica autorità che appare giustificata è l’ego”. Continua a leggere “Il castello di carte, di Marco Ciani”

Null’altro intorno, di Guido Mazzolini

di Guido Mazzolini

Ci sono immagini
suoni e profumi che conservo
immobili nella mente.
Meticolosamente riposti
in disparte, avvolti nella seta del ricordo
e non potrebbero essere altrove.
Ero io, eri tu,
eravamo noi
quelli di un tempo lontanissimo.
Due per essere uno
invincibili e consolati
come il fiore e la terra,
la nuvola e la pioggia.
Noi soli
e null’altro intorno.

https://vocisparse.wordpress.com

Marco Ladetto: Linfomi e leucemie, migliori prospettive con terapie moderne

Marco Ladetto

di Pier Carlo Lava

Riproponiamo ai nostri lettori questa intervista effettuata tre anni fa, al Dott. Marco Ladetto, su un tema che riguarda la sanità, con la speranza che nel periodo di tempo intercorso, la ricerca abbia messo a disposizione della medicina, terapie ancora più avanzate, in grado di aumentare le probabilità di salvare la vita a chi si ammala di leucemia e linfomi.

Alessandria: Intervista al Dott. Marco Ladetto vice Presidente AIL (Associazione italiana Contro le Leucemie e i Linfomi) e Primario di Ematologia dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria.

Le domande: Continua a leggere “Marco Ladetto: Linfomi e leucemie, migliori prospettive con terapie moderne”

Senza dignità, di Maria Cannatella

brulat-poveri

di Maria Cannatella

Senza dignità

E’ senza dignità, chi ruba a chi nulla ha,

a chi riempe il suo portafoglio,

non pensando di non averne bisogno.

Senza dignità è colui che sposa una bambina,

lasciandola morire dopo averne abusato.

Senza dignità e chi fa del male,

ad un animale indifeso,

maltrattandolo e abbandonandolo. Continua a leggere “Senza dignità, di Maria Cannatella”

Equo compenso anche per freelance, partite Iva e Co.co.co

equo freelance

GIORGIO LEVI

La norma sull’equo compenso per i professionisti, all’interno del Collegato fiscale alla legge di Bilancio per il 2018, è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale.

La nuova legge prevede numerose misure e introduce un principio-tutela per il quale i professionisti avranno un minimo salariale sotto il quale non si potrà scendere, determinato proporzionalmente alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, al contenuto e alle caratteristiche della prestazione. Continua a leggere “Equo compenso anche per freelance, partite Iva e Co.co.co”

Perdonami, di Maria Cannatella

perdonami Sorry

di Maria Cannatella

Perdonami, se ti confesso di averti odiato.

Se per rabbia, in un attimo,

ho cancellato te dalla mia vita,

cercando solo di dimenticarti.

L’ho fatto solo per non farmi altro male.

Perdonami, 

se ti dico che ancora oggi ti amo.

Si, lo so è strano,

non dovrei nemmeno dirtelo. Continua a leggere “Perdonami, di Maria Cannatella”

La teoria della sconfitta utile, di Giuseppe Rinaldi

la teoria

di Giuseppe Rinaldi

http://www.cittafutura.al.it/

1. Cominciano a uscire i sondaggi sulle intenzioni di voto che tengono conto della nuova legge elettorale (il cosiddetto rosatellum) e del nuovo disegno delle circoscrizioni. Il quadro è piuttosto preoccupante, almeno per coloro che hanno a cuore i destini del centro sinistra. Dai risultati di un recentissimo sondaggio Ixé (30/11/2017) – cito dall’Huffington Post – se si votasse oggi lo scenario risulterebbe questo: «Alla Camera la coalizione di centrodestra è prima con il 35,5% e 270 seggi, poi c’è il M5S con il 29,4% e 165 seggi seguito dalla coalizione di centrosinistra con il 28,6% e 162 seggi; infine la Sinistra con il 6,5% e 25 seggi. Al Senato stesse percentuali e seggi assegnati in questo modo: 135 al centrodestra, 85 al M5S, 81 seggi al Centrosinistra e infine 8 alla Sinistra». Continua a leggere “La teoria della sconfitta utile, di Giuseppe Rinaldi”

Charles Baudelaire, “L’amore e il Cranio”

Charles

di Giulia

da:https://siderasplendensinterra.wordpress.com

Buonasera!

Ormai credo di dovermi rassegnare al fatto che posso scrivere solamente in questa fascia oraria, per il momento!

Adesso ci concentreremo sulla parentesi filosofica e lo faremo analizzando una poesia. Voi potrete chiedervi “Perché analizzare una poesia se si deve parlare di filosofia?”. Ebbene, l’autore è stato anche un grande filosofo e ciò traspare pienamente dal componimento che intendo proporvi. Si tratta di Charles Baudelaire e la poesia s’intitola “L’amore e il Cranio”, contenuta all’interno della raccolta “I fiori del male” (in francese “Les Fleurs du Mal” la cui prima pubblicazione risale al 25 Giugno del 1857. Baudelaire è ritenuto uno dei maggiori esponenti del XIX secolo e anticipatore del Decadentismo. Ma andiamo alla lirica: Continua a leggere “Charles Baudelaire, “L’amore e il Cranio””

L’altro figlio, S. Guskin

L'altro

da: https://ednamodeblog.wordpress.com

La dose settimanale è arrivata. Devo però iniziare ad avanzare pretese perché anche questo libro ha come protagonista un bambino problematico: il prossimo lo voglio su vecchie signore in cerca di emozioni.
Da perfetta spacciatrice, la mia pusher mi ha dato il libro sussurrando:
“roba buona, una via di mezzo tra schizofrenia e paranormale” e me lo ha infilato in borsa. L’allenamento non era ancora iniziato e già sudavo.
Ho iniziato a leggere, scorreva veloce, le storie si intrecciavano bene, ma cavolo, si stava aprendo un mondo sul paranormale, sul post mortem, sui bambini che hanno ricordi di vite passate e questo mi ha inquietata parecchio.
Continua a leggere “L’altro figlio, S. Guskin”

Luna, ti nascondi, di lorenzoqsimano

luna moon-dark-side-from-stars-johm-26-feb-2007

di lorenzoqsimano

Luna, ti nascondi tra capricciose
nuvole d’un settembre
ch’ogni cosa sconvolge,
ch’ogni parte rivolta.
Celi la falce dopo
ch’in fallo m’hai sorpreso
e poscia che la notte
stellata hai rovinato.

Ed è più facile dare alla luna
la colpa di due baci… 

Lorenzo Cusimano, Debolezze, Casteldaccia (Italy), 2014.

Strategie di comunicazione per Natale

#COMUNICAZIONE

Anche quest’anno dicembre è arrivato, insieme al clima festoso che si respira tra le strade e i negozi. Inutile dire quanto in questo periodo cresca la predisposizione all’acquisto, quindi non c’è occasione migliore per le aziende di cercare di emergere creando una strategia di comunicazione e marketing ad hoc per il proprio business. Ecco qualche consiglio utile.

  • In primis, il coinvolgimento, il famoso “engagement”, ovvero la capacità o meno per un brand di creare un legame di fiducia con il pubblico. Per crearlo, è fondamentale utilizzare, più che nel resto dell’anno, i social network, pubblicando immagini e video condivisibili, creare contest interattivi e interagire con gli utenti curando la web reputation.

engagement3-4-131

  • SEM: a dicembre le ricerche sui motori di ricerca esplodono. In particolare sono ricercate le parole chiave come “articoli da regalo”, “idee regalo”, “regali” e potrebbe essere utile pensare di avviare una campagna di Keyword Marketing attraverso Google Adwords…

View original post 290 altre parole

Prima gli idioti

da: https://unreliablehero.wordpress.com

Prima gli idioti: un titolo del genere attira l’attenzione, ti obbliga a saperne di più. Specialmente se è accompagnato da una quarta di copertina che ti invita adimenticare i grandi eroi, per entrare in una dimensione più intima e scoprire il cuore di un’umanità dolente:

Nell’America dei cosmonauti, per Malamud i veri protagonisti restano gli umili, gli offesi, i piccoli uomini maldestri (…): personaggi tragicomici che sembrano usciti da un film di Chaplin.

Non a caso, il titolo del quadro scelto per la copertina è Interno: sfogliando questo libro, si entra in punta di piedi in appartamenti logori o in anime usurate da una vita che non è mai clemente. Lo scrittore riesce a catturare l’essenza dei suoi personaggi, dei suoi vinti, anche dei più surreali, in poche pagine. I racconti di questa raccolta ci mostrano uomini e donne oppressi dalle ironie dell’esistenza o schiacciati dalle regole di un mondo in bianco e nero, incapace di accettare la diversità, di trovare un posto per il diverso. Continua a leggere “Prima gli idioti”

Addio sigarette: un test per scegliere le terapie su misura per smettere di fumare

addio medicina-online-smettere-di-fumare-champix-vareniclina-fumo-sigaretta-top-tabacco-nicotina-tabagismo-dipendenza-tossicodipendenza-danni-farmaco-aiuto-pacchetto-sigarette-sapore-can

di Staff. di Medicina OnLine

Un test genetico consentirà presto di pianificare percorsi terapeutici personalizzati per aumentare le possibilità di riuscire a smettere di fumare: è ciò che emerge da una ricerca dei ricercatori dell’Istituto Nazionale dei Tumori (INT) di Milano, pubblicata su Scientific Reports, rivista del gruppo Nature.

La ricerca

Lavorando su un semplice prelievo di sangue, i ricercatori hanno individuato le caratteristiche genetiche individuali che influenzano il rischio di diventare dipendente dal fumo di sigaretta o anche la difficoltà a smettere di fumare pur con l’aiuto di una terapia farmacologica. Alcune variazioni nel DNA, specifiche per ciascun individuo, localizzate nei geni che determinano i recettori della nicotina – spiegano i ricercatori – sono risultate associate con il rischio di diventare dipendenti proprio dalla nicotina. In particolare, alcune di queste variazioni determinano anche un’ aumentata difficoltà a smettere di fumare in pazienti che hanno assunto degli specifici trattamenti farmacologici antifumo e hanno ricevuto un apposito supporto psicologico. Continua a leggere “Addio sigarette: un test per scegliere le terapie su misura per smettere di fumare”