Calende e non solo… in musica

Calende e non solo in musica_Alessandria_2018

Rassegna concertistica internazionale per Chitarra e Ensemble da camera (2^ edizione).
Ieri mattina, nella Sala Convegni di Villa Guerci ad Alessandria, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dellla seconda edizione di “Calende e non solo… in musica”.

A presentare i dettagli dell’importante rassegna, l’Assessore Comunale alle Manifestazioni ed Eventi, Micaela e Marcello Pittaluga, in qualità di rappresentanti del Comitato Permanente Promotore del Concorso Internazionale di Chitarra Classica “Michele Pittaluga”- Premio “Città di Alessandria”,  Luciano Girardengo e Massimo Barbierato (rispettivamente Presidente e Violino di spalla dell’Orchestra Classica di Alessandria) e Michela Maggiolo, Direttore dello “Stabilimento delle Arti” di Alessandria. Continua a leggere “Calende e non solo… in musica”

COME UN FIORE, di Miriam Maria Santucci autrice

come un fiore

di Miriam Maria Santucci autrice

COME UN FIORE

di Miriam Maria Santucci

Volto solare,

bianchi i tuoi capelli,

profondi gli occhi,

come profondo è il mare.

Ormai sei sola

in mezzo al prato verde

e oscilli sotto il cielo,

come un fiore.

Senti il richiamo

di chi se n’è già andato

lasciandoti quaggiù,

col tuo dolore.

Ma ora anche tu

hai già lasciato il prato…

Profumi su nel cielo,

come un fiore…

(2015)

Poesia tratta dalla raccolta “Il Sentiero del Destino”.

© Copyright 2016 – Miriam Maria Santucci

“La Materia Oscura” di Olga Karasso

La Materia

da “La Materia Oscura” di Olga Karasso

…Osserva ciò che sta succedendo intorno a noi? Le recenti follie di questo nostro genere? Si interroga su dove stia­mo tutti quanti andando? 

Migliaia di persone che fuggono dai loro Paesi in guerra o per fame disposti a perire in mare pur di raggiungere le nazioni ricche nella speranza di vivere una vita pressoché normale, elemosinando compassione pur di soprav­vivere, quando urlando non muoiono prima tra le acque di questo nostro Mediterraneo diventato un cimitero zeppo di cadaveri senza sepolture. ….. 

Le sembra degno di una ci­vilizzazione spocchiosa che si vede già planata su altri pianeti mentre al nostro stiamo scavando la fossa? Pre­vedo che in un futuro non tanto lontano le po­polazioni ritenute più emancipate dovranno forzata­mente regredire. …..

FESTA DEL PAPÀ, di Miriam Maria Santucci autrice

Festa

di Miriam Maria Santucci autrice

FESTA DEL PAPÀ di Miriam Maria Santucci

Su una panchina del piccolo piazzale

siede un anziano con la testa china.

Rughe profonde ricoprono il suo volto,

come solchi di terra, arata di recente.

Stringe una foto tra le mani giunte.

La guarda e l’accarezza dolcemente.

Rintoccano a festa le campane.

Son tutti a Messa.

È Festa del Papà! Messa Solenne!

Canta per i fedeli la Corale…

Mi siedo silenziosa accanto al vecchio,

sulla fredda panchina di cemento.

Vorrei parlare, ma non ci riesco.

Qualcosa mi si sta spezzando dentro…

– Era mia moglie – dice – Mamma esemplare!

I figli sono in giro per il mondo… Poi tace.

Lentamente, si alza e ripone nel taschino

quella foto sgualcita e sorridente.

Una lacrima gli scorre dentro un solco.

Solco di terra arata di recente.

(2014)

Poesia tratta dalla raccolta “Le Impronte della Vita”.

© Copyright 2015 – Miriam Maria Santucci

L’ULTIMO DONO, di Miriam Maria Santucci autrice

L'ULTIMO DONO

di Miriam Maria Santucci autrice

L’ULTIMO DONO

di Miriam Maria Santucci

Dolce bambina in mezzo al grano d’oro,

il vento soffia lieve sul tuo viso.

Guardi pensosa quel frutto del lavoro

e sulle labbra hai un timido sorriso.

Tuo nonno coltivava quel frumento,

con le sue mani e con la sua costanza.

Scrutava ogni sera il firmamento

e in Dio riponeva ogni speranza.

Ti sovvengono i racconti dell’anziano

su allegri folletti attaccabrighe…

Abbracci con lo sguardo l’ultimo dono:

una dorata distesa di spighe…

(Giugno 2017)

© Copyright – Miriam Maria Santucci 

foto web

GUERRA, di Olga Karasso

di Olga Karasso

Senza commenti, due componimenti giovanili.

GUERRA

Camminammo stretti

gli uni agli altri

un umido uragano

d’orrore.

Sfilarono

sotto cieli d’acciaio

le mandrie dei deportati.

Fummo profondi occhi

d’autunno

dietro persiane chiuse.

Fummo rami librati

d’inquietudine

tra fili spinati.

Un turbine di spari

di pianti.

Sussulti di vita

poi silenzio.

L’Europa pianse.

E la ripresa.

Ognuno contò i suoi morti.

Passammo anni a fare

funerali.

OSWIENCIN (Olga Karasso) Continua a leggere “GUERRA, di Olga Karasso”

LA MEMORIA DEL CUORE, di Miriam Maria Santucci autrice

La memoria

di Miriam Maria Santucci autrice

LA MEMORIA DEL CUORE

di Miriam Maria Santucci

Cammini sul viale lentamente,

lo sguardo vuoto, pieno di stupore.

Ricordi il suo nome ed il suo volto

e la voce che parlava dolcemente,

ma non ricordi altro e non trovi

colui che accanto ti restava sempre.

Non sai chi sei… Non sai più ricordare…

Stringi forte il guinzaglio del tuo cane

ed esso con amore t’accompagna,

si ferma e s’accuccia sulla terra

dove ora riposa il suo padrone… Continua a leggere “LA MEMORIA DEL CUORE, di Miriam Maria Santucci autrice”

SOTTO IL VESTITO, di Luigi Meloni

sotto il

di Luigi Meloni

SOTTO IL VESTITO

Sotto quel vestito apparentemente bello
c’e’ un corpo spezzato, lividi colorati
sulle braccia dove un maglione di nasconde
dalla tua vera realta.

Ma i tuoi occhi opachi parlano, disegnano
forme di mani pesanti appiccicate sul viso,
sopportandondone questo dolore impossibile,
come una spada affilita dentro le emozioni
piu’ disperate.

E’ nel silenzio della casa che brucia il
Fuoco, arde di legna secca sul tuo cuore,
conseguenza di una paura forse gia vista
da piccina, che si ripete da donna.
Continua a leggere “SOTTO IL VESTITO, di Luigi Meloni”