Museo Etnografico Gambarina: “Recital”, concerto di musica classica

Alex-leon-violino-679x420

Alessandria: Il giorno 9 Dicembre 2017 presso il Museo Etnografico Gambarina di piazza della Gambarina n° 1 si terrà un concerto di musica classica dal titolo “Recital”. I musicisti Alex Leon al violino e Stefano Nozzoli al pianoforte eseguiranno brani di J. S.  Bach (concerto in la minore ) W. A. Mozart ( sonata K304 in mi minore) e F. Shubert (sonata n°1 in re maggiore ). Si tratta di due giovani diplomati al conservatorio con già molti conceri.

Museo Etnografico Gambarina

Elena Garneri

foto: radiogold.it

 

SEMPLICE E CRUDA RIFLESSIONE SULLA FANTASIA – RECENSIONE RACCONTI DELLA CONTRORA

semplice racconti-della-controra-rebecca-lena-presentazione-13

di rebeccastories

Vittorio Nevio Lena e Sebastian Santoli hanno fatto una bellissimo intervento durante la presentazione del mio libro “Racconti della Controra“. Ecco le loro parole:

“Fin da bambino ho vissuto quelle immagini e parte di quegli odori, arrivando a percepire la causa che ha dato vita a queste storie. Molti di questi racconti hanno luogo durante la Controra, un periodo delle prime ore del pomeriggio in estate, che ha inizio a mezzogiorno. Questo periodo lo abbiamo vissuto per almeno 15 anni, da soli con i nonni, 2 mesi l’anno tra fine giugno ed inizio settembre, in un luogo veramente unico, a tratti inquietante ma allo stesso tempo affascinante, mistico.…. continua su: https://rebeccalenastories.wordpress.com/2017/12/07/semplice-e-cruda-riflessione-sulla-fantasia-recensione-racconti-della-controra/

Un appunto – Wisława Szymborska, di tittideluca

UN wisc582awa-szymborska-e1503411032876

di tittideluca 

La vita – è il solo modo
per coprirsi di foglie,
prendere fiato sulla sabbia,
sollevarsi sulle ali;

essere un cane,
o carezzarlo sul suo pelo caldo;

distinguere il dolore
da tutto ciò che dolore non è;

stare dentro gli eventi,
dileguarsi nelle vedute,
cercare il più piccolo errore.
Continua a leggere “Un appunto – Wisława Szymborska, di tittideluca”

La foto di Mussolini in prima pagina per sminuire il blitz fascista a Repubblica. Libero supera se stesso

unnamed

di giorgiolevi

Ogni volta penso che i titoli di Libero andrebbero presi per quel che valgono. Cioè, niente. Un giorno sono gli immigrati, un altro lo ius soli, poi i musulmani, i comunisti, gli sbarchi, la Boschi. Titoli al limite della decenza, della deontologia professionale, della correttezza umana. Lo sono fatti così, quel poco che vendono in edicola si basa sulla provocazione estrema. Arriveremo anche agli ebrei, quando il vento dell’antisemitismo piomberà sulla nostra politica, e non manca molto.

Tuttavia, oggi questo titolo in prima pagina non è una provocazione, è una stupidaggine. Una sciocchezza storica, che dà la misura della conoscenza. Mussolini ha mandato a morire milioni d’italiani, in guerra, nei campi di concentramento, con il massacro di partigiani combattenti e civili patrioti. Alla fine ha fatto la fine che meritava. Ci vorranno altri cento anni per dimenticare quei milioni di morti, altroché “Il nemico è ancora il duce”. Continua a leggere “La foto di Mussolini in prima pagina per sminuire il blitz fascista a Repubblica. Libero supera se stesso”

Il cattolicesimo democratico esiste in natura (ed è stato applicato)

Il catt dossetti_degasperi6047_img

di Carlo Baviera. Alessandria

Si parla in più occasioni, recentemente, di cattolicesimo democratico. Cose, in genere, rinchiuse in Convegni o ricordi lontani. Ormai sembra, il cattolicesimo democratico, un’anticaglia da riporre nelle cassapanche della storia. O al più una bella avventura esaurita per sempre e da raccontare, come le favole, prima di addormentarsi.

Questa sensazione, come del resto avviene in non poche parti d’Italia grazie a riunioni per approfondimenti e proposte o per rilanciare la presenza di personalità ancora attuali, è stata smentita anche sabato scorso a Casale Monferrato; e lo è stata in modo convincente ed efficace. Continua a leggere “Il cattolicesimo democratico esiste in natura (ed è stato applicato)”

Sir Arthur Conan Doyle e lo Spiritismo, di bloodyivy

di bloodyivy

Arthur Conan Doyle – Doyle e figli

Sir Arthur Conan Doyle (Edimburgo, 22 maggio 1859 – Crowborough, 7 luglio 1930) medico e scrittore scozzese, padre del giallo deduttivo come genere letterario grazie al suo personaggio dell’investigatore Sherlock Holmes, eaccanito proselita dello spiritismo con molte opere a riguardo, conferenze in varie parti del mondo (in tutta Europa, in Australia, negli Stati Uniti, in Sudafrica, Kenya e Rhodesia) e, naturalmente sedute spiritiche.

Spiritismo è un termine utilizzato per la prima volta da Allan Kardec(pseudonimo del pedagogista francese Hippolyte Léon Denizard Rivail) ne “Il libro degli spiriti” (Le Livre des Esprits) pubblicato nel 1857, e poi ne “Il libro dei medium” (1861) dove è spiegato come chiunque possa dialogare con gli spiriti tramite sedute spiritiche e l’intervento di un medium…. continua su: https://bloodyivy.it/sir-arthur-conan-doyle-e-lo-spiritismo/

Stupro, di sherazade2011 

merossa

di sherazade2011 

…atto di congiungimento carnale imposto con la violenza “ Treccani

E’ un atto obbrobrioso,  bel oltre la sua fisicità, cui tuttavia spesso segue una morte violenta, lo stupro va a minare qualcosa dentro, è una lacerazione dell’anima che resterà indelebile e lo sanno bene ‘certi’ uomini che da sempre come primo atto di sfregio stuprano le donne come a volere ristabilire regole primordiali di forza e sottomissione.

Commette stupro il disadattato come il compagno che non si rassegna a vedere la ‘sua’ donna andarsene, fare altre scelte di vita ed allora ‘meglio morta e di nessun altro.

Sono cresciuta in quegli anni, malauguratamente perduti, in cui il femminismo  – attraverso le nostre madri – insegnava l’auto derminazione, non l’uguaglianza! ma l’accettazione e il rispetto della differenza, il libero amore e le scelte sessuali con-sen-zien-ti. Non soltanto ‘Io sono mia’ ma un pensiero compiuto su noi stesse. Continua a leggere “Stupro, di sherazade2011 “

Chi ci nasce e chi le suda (sette camicie)

chi nasce e chi

di sherazade2011

Ho cercato di fissare qualcosa che potesse strapparmi/vi un sorriso, un avvenimento da ricordare magari attraverso il tempo, un  like di un curioso. Nulla. Anche la mia vita è abbastanza uniforme anche  se ammetterlo è già un grosso successo.

C’è chi nasce con la camicia e chi con la pelliccia chi deve sudare sette camicie e chi invece rischia di lasciarci la pelle.

‘Il mondo è fatto a scale…’ mentre ‘La speranza è l’ultima a morire’. Luoghi comuni, pane quotidiano.

Una bella cagnolona che il suo giovane padrone, cervello in fuga in Danimarca,  ha portato con sé.  Hanno entrambi le carte apparentemente  in regola ed entrano tranquillamente nel Paese  finché un giorno incidentalmente le autorità danesi ‘scoprono’ che la dolce Iceberg, questo è il suo nome,  porta in se la colpa di essere un dogo argentino razza  vietato in Danimarca perché nella Black List dei cani pericolosi… continua su: https://sherazade2011.wordpress.com/2017/11/23/chi-ci-nasce-e-chi-le-suda-sette-camicie/

Lavori di potatura piante in Città e sobborghi

Comune

Alessandria: A partire da giovedì 14 dicembre saranno eseguiti lavori di potatura delle piante in piazza Mentana, in corso Carlo Marx e in via Libertà a Cascinagrossa.

Per consentire lo svolgimento dei lavori saranno adottati i seguenti provvedimenti viabili:

dalle ore 8.30 alle ore 17, da giovedì 14 dicembre fino al termine dei lavori, vigerà il divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in piazza Mentana, con contestuale restringimento della sezione stradale di transito;

dalle ore 8 alle ore 17, da giovedì 14 dicembre fino al termine dei lavori, vigerà il divieto di sosta con rimozione forzata e di transito in via Libertà a Cascinagrossa (primo tratto stradale della via a partire dall’intersezione con la ex S.S. nr. 10 e via Piacenza); Continua a leggere “Lavori di potatura piante in Città e sobborghi”

I GUANTI, di rebeccastories

i guanti-rebecca-lena-polaroid-sx-70

di rebeccastories

Tessi sulle mie mani
tra tendini di cotone
trame di geni arcani
e fibra accidentale;
hanno ossa di cartone
– in questa maglia esistenziale –
le vite degli umani.
E poi poni
due lune di bottone
madreperla, da imbastire
su quelle bocche vane
in cui i polsi
vanno a gridare.
Tessi e ricama e poi
incrocia, così
figlia mia.
Continua a leggere “I GUANTI, di rebeccastories”

Alessandria: Venerdì 8 dicembre – Banco di dolciumi in via Tortona

Comune

Alessandria: Venerdì 8 dicembre – Banco di dolciumi in via Tortona

Provvedimenti viabili

Per permettere il posizionamento di un banco per la vendita di dolciumi in via Tortona in occasione della Festa dell’Immacolata, venerdì 8 dicembre, dalle ore 00 alle ore 20 sarà vietata la fermata con rimozione forzata in via Tortona, nel tratto compreso tra via Solero e via Avalle (lato Suore Immacolatine, per 10 metri lineari)

Alessandria Sailing Team, Vela: SECONDI A VARAZZE

secondi varazze4

Dopo due settimane di regate sospese causa maltempo al Campionato Invernale di Ponente, le condizioni si sono attestate nella normalità e Spirit of Nerina-Rolandi Auto ha potuto regatare a Varazze lo scorso fine settimana (nonostante ancora i molti dubbi legati alle pessime previsioni meteo; venerdì le alture di Varazze e Celle Ligure erano imbiancate di neve).

Al limite delle condizioni di sicurezza previste, lo scorso venerdì il Comitato di Regata è riuscito a portare a termine una prova prima che si scatenasse la tramontana, arrivata fino a 40 nodi, ma il team alessandrino ha preferito non prendervi parte. L’Alessandria Sailing Team è invece sceso in mare sabato, sotto un bel sole, con condizioni di vento di tramontana teso fino a 16 nodi e mare poco mosso. Continua a leggere “Alessandria Sailing Team, Vela: SECONDI A VARAZZE”

Venerdì 8 dicembre – Processione a Spinetta Marengo

Comune

Alessandria: Venerdì 8 dicembre – Processione a Spinetta Marengo

Provvedimenti viabili

Per permettere il transito della processione in occasione della Festa patronale della Parrocchia Beata Vergine Immacolata a Spinetta Marengo, venerdì 8 dicembre 2017, dalle ore 15 e comunque sino al termine della processione, durante il passaggio del corteo le strade facenti parte e/o interferenti con lo stesso potranno essere temporaneamente inibite alla circolazione, secondo il seguente percorso:partenza da piazza Beata Vergine Immacolata, via Pineroli, via Angiolina, via Genova per 100 metri, via Pineroli e ritorno alla Chiesa.

Jole Tristissima (Capitolo 2.1) di bloodyivy

Jole

di bloodyivy

Trieste ©Paolo Carbonaio photo

Provo a continuare ad inventarmi il Capitolo 2.1 “Jole tristissima” di una storia da brivido e mistero che non ho ancora intitolato.
Qui l’indice dei post.

Tutto ciò che vi è di terribile e di pauroso in quello che dici ha origine nel tuo intimo: il mondo esterno vi ha ben poca parte.

E.T.A. Hoffmann L’uomo della sabbia e altri racconti

Iolanda stava discorrendo al bancone del bar con Celestina di sogni, incubi, demoni notturni, impersonando con convinzione un’esperta in quel campo, tanto che un’insegnante della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts non avrebbe saputo fare meglio.
Più di una volta i sogni le si erano avverati e aveva anche provato l’esperienza della Mora, quindi parlava per esperienza personale.

E poi per avere altre risposte e soluzioni – stava ricordando Jole –  sarebbe bastato interpellare i suoi tarocchi consacrati… continua su: https://bloodyivy.it/jole-tristissima-cap-2-1/

Italia Nostra: Il Castello di Moncalieri riaperto e il fantastico ristorante nella grotta

Castello_di_Moncalieri

Sabato 6 gennaio 2018

A distanza di nove anni dalla chiusura dovuta al drammatico incendio del 5 aprile 2008 che aveva colpito in particolare il torrione di sudest e l’appartamento di Vittorio Emanuele II, da sabato 11 novembre 2017 riapre ufficialmente al pubblico l’intero percorso museale nel castello di Moncalieri, con gli appartamenti delle Principesse Maria Letizia Bonaparte e Maria Clotilde di Savoia, la Cappella Reale e l’appartamento del Re Vittorio Emanuele II. Il castello di Moncalieri, che sorge in cima a una collina, nel centro storico di Moncalieri, fa parte del sistema delle numerose residenze dei Savoia in Torino e in Piemonte.

Tra un gruppo e l’altro una fantastica sorpresa al ristorante Grotta Gino.

Si tratta di un ristorante scavato nella roccia, al quale si accede con un breve percorso in barca. La grotta è stata scavata per drenare l’acqua piovana che filtrava nella collina e dunque nella cantina del palazzo. Si parte dal basso, dal bar in cui un canale si incunea nella collina. Una barchetta lo naviga per circa 50 metri. Fiancheggiano il canale delle nicchie con il vino messo al fresco. Una volta finito il canale inizia la grotta vera e propria, con sculture, nicchie e giochi d’acqua scavati nella seconda metà dell’ottocento dal signor Gino, i cui discendenti ancora abitano nel palazzo del ristorante. I cunicoli procedono a spirale verso l’alto fino a sboccare sulla terrazza del dehors del ristorante. BEVANDA INCLUSA (caffè, the, succo, ecc.). Continua a leggere “Italia Nostra: Il Castello di Moncalieri riaperto e il fantastico ristorante nella grotta”