Cosa mi resta dell’amor perduto?, di Maurizio Donte

di Maurizio Donte

Cosa mi resta dell’amor perduto?
Un fior nascosto nell’urna segreta
del cuore: un’ombra in un Cielo di seta,
l’ultimo desiderio ormai caduto.

Inascoltato il grido, il male acuto
che lancina nel petto, mai profeta
fui se non per sventura mia. E la creta
di cui son fatto si sgretola: ho avuto

un sogno solo, ed è la fine. Chiama
ad altro volo l’anima, il ricordo,
e tace il vento sopra l’orizzonte

aperto al rosa, dove il sole, fonte
di vita s’inabissa e il dolor sordo
corrode dentro il mio pensier che l’ama.

Maurizio Donte 17/12/2017

L’amore secondo Montale: i Mottetti (parte 3)

La sottile linea d'ombra

Si possono scrivere poesie d’amore anche senza essere sdolcinati?

Abbiamo già cercato di rispondere a questa domanda in due post: questo e questo, e oggi vorrei aggiungere un altro pezzettino. Il tema è più o meno sempre lo stesso – i Mottetti si sviluppano in modo abbastanza organico, toccando vari temi ma sempre a partire dal nucleo della separazione dalla donna amata – e cioè appunto il sentimento di chi rimane quando la persona amata se ne va.

Eugenio Montale – Mottetto I

Lo sai: debbo riperderti e non posso.
Come un tiro aggiustato mi sommuove
ogni opera, ogni grido e anche lo spiro
salino che straripa
dai moli e fa l’oscura primavera
di Sottoripa.

Paese di ferrame e alberature
a selva nella polvere del vespro.
Un ronzìo lungo viene dall’aperto,
strazia com’unghia ai vetri. Cerco il segno
smarrito, il pegno solo ch’ebbi in grazia
da te.
         …

View original post 446 altre parole

La Cina è davvero lontana da Alessandria. Ma anche altri mercati sono avvolti nelle nebbie

La treno-cina

di ENRICO SOZZETTI

Alessandria: Da martedì 28 novembre, la Cina è un po’ più vicina. Ma solo a Mortara, dove dal terminal del Polo logistico integrato è partito il primo treno merci diretto fra Italia e Cina. Dopo un viaggio di 10.800 chilometri che completerà in circa diciotto giorni, arriverà a Chengdu, capoluogo del Sichuan, con una ventina di container di prodotti Made in Italy. Il primo viaggio (non a pieno carico, alcuni dei 17 carri erano vuoti) comprende macchinari, mobili, prodotti in metallo, piastrelle e componenti per automobili. A dicembre ci sarà l’inaugurazione del collegamento in senso inverso, dalla Cina all’Italia. Poi da gennaio la ‘nuova Via della Seta’ entrerà a regime con due coppie di treni settimanali, destinati in prospettiva a diventare tre, se ci sarà domanda. Dopo alcuni ritardi dovuti a questioni burocratiche, il primo viaggio era previsto a settembre, il collegamento è realtà. Continua a leggere “La Cina è davvero lontana da Alessandria. Ma anche altri mercati sono avvolti nelle nebbie”

Borsalino, è fallimento di Enrico Sozzetti

Borsalino

di Enrico Sozzetti

Alessandria: La riserva sulla decisione è stata sciolta. Chiesto il fallimento per la Borsalino. Il collegio della sezione fallimentare (Caterina Santinello, presidente; Eleonora Bortolotto; Pier Luigi Mela) del Tribunale di Alessandria aveva preso tempo, riservandosi la decisione sull’ammissione al concordato preventivo.

Ma durante l’udienza della scorsa settimana il pm Tiziano Masini aveva chiesto di dichiarare il fallimento della storica azienda. Al termin, i giudici si erano riservarti qualche giorno prima della decisione. Che ora è arrivata. Continua a leggere “Borsalino, è fallimento di Enrico Sozzetti”

La responsabilità della scrittura. Tessere di pensiero di Anna Lombardo

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

La poesia è un lungo viaggio all’interno della nostra interiorità…

di il golem femmina è-Met(h)

Riportiamo un brano della lunga intervista di Anna Lombardo sul sito Diritti Globali .it nella parte in cui si mette a fuoco la coscienza della scrittura poetica come “percorso attivo, di ascolto e lettura di sé stessi e del mondo” e dell’importanza di rimettere “al mondo” un percorso di rivalutazione del femminile all’interno della produzione artistica poetica.

anna
Anna Lombardo Geymonat

Nella fattispecie, per Anna Lombardo: ” la scrittura poetica ci spinge a cercare la nostra voce, ci interroga sulle nostre posizioni, sui nostri stessi limiti. E in questo ci vedo la sua forza rivoluzionaria e non solo di denuncia. Io credo molto nella responsabilità della scrittura: non posso scrivere e restare alla finestra a guardare.

Non mi interessa quel tipo di poesia. Quella è una poesia che fa male, sollecita solo la tua passività, fa…

View original post 673 altre parole

Simone Morana Cyla | La mia nuova intervista pubblicata su Mondo Padano

Complimenti Simone, ti ospitiamo volentieri sul nostro blog Alessandria Today… te lo meriti ampiamente….

Simone Morana Cyla Official Blog

Ecco la mia nuova intervista pubblicata oggi sul settimanale Mondo Padano realizzata dal grande Fabio Canesi! In edicola fino al 23 Novembre ✌️Grazieeeee

View original post

Ma ha ancora senso cazzeggiare su Twitter?

da INFOSANNIO

(Matteo Flora per AGI) – Le news sul fatto che Twitterstia morendo sono forse un po’ allarmiste, come anche quelle secondoché l’utilizzo stia declinando velocemente. Non si può però nascondere che, statistiche alla mano, Twitter non abbia più di un problema e principalmente questi siano legati alla traction: la piattaforma, infatti, non cresce più al ritmo che soleva avere, con una sorta di “plateau” intorno ai 300-350 milioni di utenti unici al mese.

Che in un mondo di piattaforme in continua ascesa, e soprattutto in un mondo ancora basato sul monopolio dei Social Network ad opera della cordata Facebook (rappresentata dal conglomerato di Facebook stesso, Instagram e WhatsApp)  che conta oltre 1.8 miliardi di utenti solo per il Social principale, oltre a 600 milioni solo per Instagram, significa che la incapacità di crescere costantemente sia equiparabile ad un declino, per lo meno nell’essere “top of mind” negli utenti. Continua a leggere “Ma ha ancora senso cazzeggiare su Twitter?”

FIRENZE: ARTE, CIBO E NATURA

Firenze

Il Blog di Giulia & Martina

L’autunno comincia a farsi sentire, con il suo cielo cupo, quell’arietta fresca che dà sollievo dopo un’estate così calda, ma che allo stesso tempo ricorda che l’estate sta finendo. Dove si va? Lontano? Vicino? Al mare? In montagna? E poi, per quanti giorni? Abbiamo un weekend e vogliamo sfruttarlo al meglio. Stavolta niente aereo, siamo alla stazione dei treni, con il naso in su, rivolto verso il tabellone, in attesa del binario… carrozza 7, si parte!

Siamo in una vera e propria bomboniera, piccola ma grande, città d’arte e di tradizioni culinarie, travolta naturalmente dai turisti, perfetta per un weekend alternativo. Un chilometro a piedi ed è fatta, conoscereteFirenze come le vostre tasche… continua su: https://viaggioquandovoglio.com/2017/09/17/firenze-arte-cibo-e-natura/

Channukkàh 5778 Festa delle luci

Alessandria, Channukkàh 5778 Festa delle luci, organizzato da Associazione SpazioIdea, lunedì 18 dicembre 2017 alle ore 16.45 in Sinagoga, via Milano:

Intervengono

Rav. Ariel Di Porto – Rabbino Capo Comunità Ebraica di Torino 

Dott.ssa Paola Vitale – Delegata comunità Ebraica di Alessandria 

La Sinagoga di Alessandria torna a rivivere un momento di altissimo livello culturale e spirituale attraverso la celebrazione di una delle più importanti feste dell’ebraismo.

Il momento servirà anche per avvicinare la comunità alessandrina a questa cerimonia spiegando la sua profondità mistica. Continua a leggere “Channukkàh 5778 Festa delle luci”

Voterò solo il “nome” che mi darà più garanzie

voto_675-675x275

da INFOSANNIO

(pressreader.com) di Antonio Padellaro – il Fatto Quotidiano – Il prossimo 4 marzo ( o quando sarà) intendo recarmi a votare (o a non votare) con le idee molto chiare. Esaminerò con attenzione ogni candidatura della mia circoscrizione nella quota maggioritaria.

Il prossimo 4 marzo ( o quando sarà) intendo recarmi a votare (o a non votare) con le idee molto chiare. Esaminerò con attenzione, una per una, ogni candidatura della mia circoscrizione nella quota maggioritaria. Si chiama sistema uninominale e dunque sceglierò tra i tanti il “nome” che mi darà più garanzie, come si fa quando si sceglie qualcuno di cui potersi fidare. Il medico che avrà cura della nostra salute (senza ingannarci). Il consulente finanziario che avrà cura dei nostri risparmi (senza truffarci). Il meccanico che avrà cura della nostra auto (senza rapinarci). Continua a leggere “Voterò solo il “nome” che mi darà più garanzie”

L’edicola sostitutiva

dav

C’era da una vita! Beh, forse un po’ da meno.

Parlo di una cappelletta, un’edicola votiva con l’immagine della Madonna della Guardia raffigurata in un quadro. Parlo di un tratto di strada compreso tra Villalvernia e Pozzolo Formigaro, Strada Provinciale 151, sulla proprietà di di quest’ultimo, proprio a ridosso di un cavalcavia sull’autostrada, l’unico che c’è in quel tratto. Poi, un inverno di poco meno di due anni or sono qualche automezzo ci è finito contro e l’ha malridotta… continua su: https://storiediterritori.wordpress.com/2017/11/07/ledicola-sostitutiva/

Le province non sono mai state abolite e ora tornano ad assumere

le provincia

da INFOSANNIO

Dal 2018 le Province assumeranno nuovi dipendenti a tempo indeterminato per coprire quelle figure rimaste sguarnite per i pensionamenti seguiti al blocco del turnover stabilito dalla riforma Delrio del 2014: il pasticcio all’italiana targato PD è completo

(today.it) – Le Province tornano ad assumere, a tempo indeterminato. Ma le province non erano state abolite? Sì, la legge Delrio approvata nell’aprile 2014 prevedeva la riformulazione delle province in enti di secondo livello, private di buona parte dei trasferimenti in attesa della loro abolizione formale per cui era necessaria una riforma della carta costituzionale. Il 4 dicembre 2016 la bocciatura del referendum costituzionale ha cancellato anche l’abolizione delle province. Continua a leggere “Le province non sono mai state abolite e ora tornano ad assumere”

Dicembre 2017: le mostre d’arte da vedere in Italia nelle vacanze di Natale

Un post molto interessante e utile… complimenti

La sottile linea d'ombra

Con le luci e tutto il corollario di magia annesso, non trovate anche voi che ogni scusa sia buona per girovagare nelle nostre belle città nelle vacanze di Natale? Ecco, secondo me una mostra d’arte può diventare l’occasione perfetta per smarrirsi nell’incanto.

Se non siete ancora riusciti a guardarvi intorno, ecco a voi una selezione schematica delle esposizioni più interessanti (a mio avviso) che potremo visitare in questo gelido inizio dell’inverno.


Torino

Mirò! Sogno e colore

Fino al 14 gennaio 2018, Palazzo Chiablese

cover-miro-torino

Questa mostra racconta la produzione artistica degli ultimi trent’anni di vita di Joan Mirò, influenzata dalla sua amata isola di Maiorca, dove in questo periodo si è dedicato a ritrarre paesaggi monocromi e donne, il tutto ovviamente in veste molto surreale e quasi astratta, direi.

Ci sono stata qualche tempo fa e devo dire che non l’ho trovata di immediata comprensione, ma allo stesso tempo ho apprezzato…

View original post 1.372 altre parole

Buon Compleanno Blog, di Gipsy

di Gipsy

Caspita come vola il tempo! 3 anni fa oggi ho aperto questo blog; nel frattempo sono cambiate tante cose, sia per il blog, sia nella mia vita personale.

In questi anni ho fatto un sacco di viaggi ma ho anche conosciuto un mondo, quello del blogging, che ha richiesto tempo, studio e fatica.

Ho preso contatti con una community di blogger che ormai sono amici virtuali, qualcuno l’ho anche conosciuto di persona e posso dire che questa community mi piace un sacco. Continua a leggere “Buon Compleanno Blog, di Gipsy”