“amiCIAgricoltori 2018”: il nostro calendario solidale

cal cover

Alessandria: Prosegue la tradizione del calendario associativo della Cia di Alessandria, che per il 2018 titola “amiCIAgricoltori”. Come lo scorso anno, il ricavato delle offerte libere andranno a favore di una doppia causa: il finanziamento ai progetto in corso della Fondazione Uspidalet onlus e il sostegno delle aziende agricole Cia gravemente colpite dal terremoto in centro Italia nel 2016, la cui attività è stata pesantemente compromessa.

Il calendario ritrae i volti di dodici imprenditori associati alla Cia di Alessandria, rappresentativi per Zona e per produzione, oltre a riportare le scadenze e gli appunti utili al mondo agricolo. Autore delle fotografie: Massimiliano Navarria. Continua a leggere ““amiCIAgricoltori 2018”: il nostro calendario solidale”

Giovanni Barosini: Welfare tour

Alessandria: L’assessore al Welfare Animale, Gianni Barosini, ha effettuato nella mattinata di oggi una visita al Gattile e Canile sanitario, al Canile Rifugio ‘Cascina Rosa’ e al gattile ‘Panciallegra’ per portare personalmente gli auguri di Natale ai volontari che operano nelle strutture.

Ho voluto recarmi in visita alle strutture per poter ringraziare di persona dipendenti e volontari che quotidianamente operano per il benessere degli animali meno fortunati – ha commentato l’assessore Barosini –. Con il loro impegno riescono a fare molto e garantire cure ed assistenza ai nostri amici a quattro zampe: ci tenevo particolarmente a ringraziarli. Oggi abbiamo consegnato, alle varie strutture, una importante fornitura di prodotti grazie al contributo di un’azienda privata, ma gli ospiti sono numerosi ed il cibo non è mai abbastanza. Come pure i pellets per tenere i gattini al caldo o le coperte per gli amici del canile. Vorrei lanciare un appello in occasione di queste Festività ed invitare i cittadini a non dimenticarsi degli animali: regalare una famiglia ad un animale in difficoltà oppure donare alle strutture prodotti che possano essere utili sono entrambi modi per essere vicini ai nostri amici. Inoltre, per chi non se la sentisse di adottare a domicilio, esiste la possibilità dell’adozione a distanza. Continua a leggere “Giovanni Barosini: Welfare tour”

ISTAT a ottobre 2017: +11.3% sullo scorso anno

istat_logo

Così scrive Matteo Renzi sulla sua pagina facebbok…

Oggi i dati ISTAT sull’export ci consegnano un risultato notevole: +11.3% sullo scorso anno. Nei primi 10 mesi dell’anno l’Italia ha fatto +8%, la Germania +6%, la Francia +5%. Complimenti alle aziende e ai lavoratori che hanno ottenuto questo risultato, bravissimi.
Ma proviamo a parlare di politica, per un attimo.
Vi immaginate cosa accadrebbe al nostro export, e ai lavoratori delle aziende interessate, se al Governo ci fosse chi vuole uscire dall’Euro come Salvini o Di Maio? Vi immaginate le ricadute occupazionali se l’Italia all’improvviso scegliesse la strada dei dazi e della chiusura, anziché la strada di essere protagonista nel mondo?
Vale lo stesso discorso che abbiamo fatto per gli 80 euro o per chi vuole tassare i pensionati: via via che si entra in campagna elettorale sarà fondamentale discutere nel merito. E scoprire le differenze tra chi vuole mandare avanti l’Italia e chi vuole riportarla indietro, magari facendola uscire dall’Euro. Ne vedremo delle belle. Avanti, insieme. Matteo Renzi

foto: www.superabile.it

Natale con i tuoi, ma dove vuoi… di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Le tradizioni, così come i proverbi non vano dimenticate dato che fanno fanno parte della storia e della nostra cultura, taluni le rispettano, altri no e altri ancora le rispettano ma le adattano al mutare dei tempi.

Mneù di Natale EricNatale con i tuoi è un detto molto diffuso, su una delle feste religiose più importanti in Italia.

L’origine probabilmente deriva dal fatto che il Natale è considerato da molti la festa della famiglia e quindi si trascorre  con i propri cari.

Ma come per tutti i detti e i proverbi, il mutare dei tempi fa si che sovente non vengano più presi in considerazione o quantomeno vengano adattati alle nuove esigenze e abitudini di vita. Continua a leggere “Natale con i tuoi, ma dove vuoi… di Pier Carlo Lava”

Il settennato matrimoniale, di Antonio Di Bartolomeo

IL Sette-anni

di ANTONIO DI BARTOLOMEO

In Italia e nel mondo si moltiplicano gli episodi di femminicidio e di violenze – è di questi giorni la notizia che persino lo studioso islamista svizzero Tariq Ramadan è stato denunciato per «crimini di stupro, aggressione sessuale, violenze volontarie, stalking e intimidazione» da Henda Ayari, un’attivista femminista laica che pare abbia militato nelle file del movimento salafita.

«Sono stata zitta per tanti anni per paura di ritorsioni dato che quando avevo minacciato di denunciarlo per stupro, lui non aveva esitato a minacciarmi e a dirmi che sarebbe successo qualcosa ai miei figli; ho avuto paura e sono rimasta in silenzio per tutto questo tempo». Continua a leggere “Il settennato matrimoniale, di Antonio Di Bartolomeo”

PM10, Blocco del traffico ad Alessandria: da martedì 19 a giovedì 21 dicembre

smog

Alessandria: Da domani, martedì 19 a giovedì 21 dicembre, dalle 8.30 alle 18.30, vigerà in Alessandria il blocco del traffico nelle zone centrali interne agli spalti, per i veicoli adibiti al trasporto di persone dotati di motore diesel con omologazioni fino all’EURO 4.

Il divieto di circolazione riguarderà anche, dalle 8.30 alle 12.30, i veicoli adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) dotati di motore diesel con omologazioni fino all’EURO 3.

Secondo il “Nuovo Accordo di Programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano”, il Comune di Alessandria, in base alle rilevazioni effettuate in data odierna, si trova al ‘livello 1 – arancio’ del semaforo, il primo livello di allerta. Continua a leggere “PM10, Blocco del traffico ad Alessandria: da martedì 19 a giovedì 21 dicembre”

M5S: Dalle stelle Locali alle stalle Nazionali?

Luigi Di Maio

di Pier Carlo Lava

Alessandria, premetto che pur non condividendo sempre le loro idee, apprezzo e stimo gli esponenti politici locali del M5S, sia i precedenti che gli attuali (fatta eccezione per un unico caso) per l’onesta, la qualità, l’impegno e la professionalità del lavoro svolto a tutela dei cittadini in questi ultimi sei anni.

Non posso però dire altrettanto di taluni deputati del M5S, sia per alcuni fatti successi in passato, ma sopratutto per le recenti dichiarazioni del loro leader Luigi Di Maio, il quale in una recente intervista ha avanzato la proposta di recuperare 12 miliardi di euro, facendo cassa sulle pensioni dei cittadini di 2300 euro al mese. Continua a leggere “M5S: Dalle stelle Locali alle stalle Nazionali?”

Un Paese allo sbando

Un paese

da INFOSANNIO

(Emanuele Bonini per la Stampa) – In Europa l’ Italia è il Paese che ha più poveri in termini assoluti. Quasi dieci milioni e mezzo sono le persone che lungo la Penisola hanno difficoltà a tirare avanti, a pagare l’ affitto regolarmente, a poter affrontare spese impreviste o avere il riscaldamento. La classifica cambia se si guarda alle percentuali rispetto alla popolazione residente. Ci sono realtà peggiori come quella romena o bulgara, dove quasi la metà della nazione vive in condizioni di ristrettezza economica (49,7% e 47,9% rispettivamente), ma è comunque indice della fatica che ancora fanno gli italiani a uscire dalla crisi.

I dati diffusi da Eurostat nel 2016 registrano 78,5 milioni di cittadini europei in stato di «privazione sociale o materiale», vale a dire in condizioni di povertà. Una situazione migliorata da due anni a questa parte, se si considera che nel territorio dell’ Ue nel 2014 la fascia di popolazione con problemi economici contava 98,1 milioni. Continua a leggere “Un Paese allo sbando”

NON È UN ROMANZO PER VECCHI: Thomas Pynchon, V.

Dalla mia tazza di tè

Thomas Pynchon, V.

Dei quattro che secondo Harold Bloom sono i grandi del romanzo americano del secondo Novecento – Thomas Pynchon, Philip Roth, Don DeLillo e Cormac McCarthy – l’unico di cui non avevo ancora letto nulla era Thomas Pynchon. Obbedendo alla sollecitazione di un blog che seguo ho deciso di cominciare da V., primo romanzo dell’autore, uscito nel 1963 quando Pynchon aveva ventisei anni. Non so se è stata una buona idea.

Di questo libro, “sul quale esiste una bibliografia enorme e disperante”[1] che io naturalmente non ho letto, si dice che non lo si può riassumere, lo si deve leggere; si dice anche che i capitoli che lo compongono possono essere visti come narrazioni autonome, racconti con un proprio soggetto e baricentro, enigmaticamente autoconclusi e legati fra loro in modo molto sciolto grazie al ricomparire di alcuni personaggi (diversi ricompaiono quando già ce li eravamo dimenticati, altri, che nella…

View original post 2.453 altre parole

Thomas Pynchon, L’INCANTO DEL LOTTO 49

Dalla mia tazza di tè

Remedios Varo Bordando-El-manto-1960 Remedios Varo, Bordando el Manto terrestre

Il secondo romanzo di Thomas Pynchon (per il primo, V., vedi il post precedente), pubblicato nel 1966, è sorprendentemente breve: nell’edizione Einaudi Stile Libero (strana collocazione per un libro di questo autore, si vede che non sapevano nemmeno loro cosa pensarne) sono 174 pagine: un Pynchon scontato, l’occasione di penetrare un po’ più in là nel mondo di questo prolisso autore con un impegno per una volta modesto. In realtà L’incanto del lotto 49 è sì un romanzo breve, ma complicato e di ardua lettura.

Il titolo si riferisce alla vendita all’asta dei beni di un miliardario defunto, tale Pierce Inverarity, il quale ha indicato inaspettatamente come esecutrice testamentaria una sua ex, Oedipa Maas, giovane e simpatica casalinga californiana con una solida preparazione letteraria che sarà la nostra eroina. Il lotto 49 è una collezione di falsi filatelici che si distinguono dagli originali…

View original post 2.162 altre parole

10 TIPI DI VIAGGIATORI, il Blog di Giulia & Martina

Viaggio

Il Blog di Giulia & Martina

Vi è mai capitato, in uno dei vostri viaggi, di prendervi un break e pensare, pensare a cosa ha deluso le vostre aspettative, a cosa vi ha emozionato, a quanto spesso, a volte, siete dispiaciuti di dover terminare il viaggio per tornare a casa ed altre, invece, non ne vedete l’ora. Pensare che il viaggio di per sé ci ha fatto crescere, cambiare, ci ha reso più flessibili a idee che spesso consideravamo lontane dalla nostra persona. Pensare a come ognuno di noi si sente viaggiatore a modo suo ed è pronto a conoscere il mondo come meglio crede. Insomma, tu che viaggiatore sei? Continua a leggere “10 TIPI DI VIAGGIATORI, il Blog di Giulia & Martina”

Veicoli elettrici e auto ibride: libera circolazione nella ZTL dell’area centrale e sosta gratuita

mobilita-sostenibile-e-veicoli-elettrici-l-italia-non-aspetti-troppo-480x280

Alessandria: Nell’anno 2018, in via sperimentale, la Giunta Comunale ha approvato alcune agevolazioni per i veicoli elettrici o ibridi funzionanti a motore elettrico.

Tali veicoli potranno, infatti, beneficiare  dell’accesso libero alle ZTL  interne all’’area centrale storica’ delimitata dai seguenti assi viari: lungo Tanaro Solferino, spalto rovereto, spalto Marengo, via Claro, corso Lama mora, piazza Valfrè, corso Cento Cannoni, corso Crimea, via Montebello, corso T. Borsalino, spalto Borgoglio, lungo Tanaro San Martino (con esclusione delle ZTL regolamentate con sistemi di controllo automatico).

Potranno, inoltre, beneficiare della sosta gratuita in tutti gli stalli collocati in zona blu a tariffazione (zona 01) situati all’interno dell’’area centrale storica’ (zona 01 – come da contrassegno affisso sulla segnaletica verticale) e lungo gli assi viari che la delimitano. Per la sosta il veicolo deve esporre sul parabrezza apposito permesso, rilasciato dal Comando di Polizia Municipale. Continua a leggere “Veicoli elettrici e auto ibride: libera circolazione nella ZTL dell’area centrale e sosta gratuita”

Cosa mi resta dell’amor perduto?, di Maurizio Donte

di Maurizio Donte

Cosa mi resta dell’amor perduto?
Un fior nascosto nell’urna segreta
del cuore: un’ombra in un Cielo di seta,
l’ultimo desiderio ormai caduto.

Inascoltato il grido, il male acuto
che lancina nel petto, mai profeta
fui se non per sventura mia. E la creta
di cui son fatto si sgretola: ho avuto

un sogno solo, ed è la fine. Chiama
ad altro volo l’anima, il ricordo,
e tace il vento sopra l’orizzonte

aperto al rosa, dove il sole, fonte
di vita s’inabissa e il dolor sordo
corrode dentro il mio pensier che l’ama.

Maurizio Donte 17/12/2017

L’amore secondo Montale: i Mottetti (parte 3)

La sottile linea d'ombra

Si possono scrivere poesie d’amore anche senza essere sdolcinati?

Abbiamo già cercato di rispondere a questa domanda in due post: questo e questo, e oggi vorrei aggiungere un altro pezzettino. Il tema è più o meno sempre lo stesso – i Mottetti si sviluppano in modo abbastanza organico, toccando vari temi ma sempre a partire dal nucleo della separazione dalla donna amata – e cioè appunto il sentimento di chi rimane quando la persona amata se ne va.

Eugenio Montale – Mottetto I

Lo sai: debbo riperderti e non posso.
Come un tiro aggiustato mi sommuove
ogni opera, ogni grido e anche lo spiro
salino che straripa
dai moli e fa l’oscura primavera
di Sottoripa.

Paese di ferrame e alberature
a selva nella polvere del vespro.
Un ronzìo lungo viene dall’aperto,
strazia com’unghia ai vetri. Cerco il segno
smarrito, il pegno solo ch’ebbi in grazia
da te.
         …

View original post 446 altre parole

La Cina è davvero lontana da Alessandria. Ma anche altri mercati sono avvolti nelle nebbie

La treno-cina

di ENRICO SOZZETTI

Alessandria: Da martedì 28 novembre, la Cina è un po’ più vicina. Ma solo a Mortara, dove dal terminal del Polo logistico integrato è partito il primo treno merci diretto fra Italia e Cina. Dopo un viaggio di 10.800 chilometri che completerà in circa diciotto giorni, arriverà a Chengdu, capoluogo del Sichuan, con una ventina di container di prodotti Made in Italy. Il primo viaggio (non a pieno carico, alcuni dei 17 carri erano vuoti) comprende macchinari, mobili, prodotti in metallo, piastrelle e componenti per automobili. A dicembre ci sarà l’inaugurazione del collegamento in senso inverso, dalla Cina all’Italia. Poi da gennaio la ‘nuova Via della Seta’ entrerà a regime con due coppie di treni settimanali, destinati in prospettiva a diventare tre, se ci sarà domanda. Dopo alcuni ritardi dovuti a questioni burocratiche, il primo viaggio era previsto a settembre, il collegamento è realtà. Continua a leggere “La Cina è davvero lontana da Alessandria. Ma anche altri mercati sono avvolti nelle nebbie”