Abbattere lupi e orsi? La Lav alla Pat: ”Se passa la norma i danni li pagherà chi l’ha votata. Durnwalder docet”

Abbattere lupi e orsi? La Lav alla Pat: ”Se passa la norma i danni li pagherà chi l’ha votata. Durnwalder docet”

Lav

Dopo la sentenza storica della Corte dei Conti d’Appello che ha condannato il presidente della provincia di Bolzano ora i rischi per gli amministratori trentini che approveranno il disegno di legge 230 si fanno concreti. La Lav: ”I ricorsi sarebbero automatici”

http://www.ildolomiti.it

TRENTO. Che la condanna dell’ex presidente della Presidente della Provincia di Bolzano avrebbe avuto delle ripercussioni anche in Trentino lo avevamo scritto subito. Centinaia di decreti emessi in deroga a leggi nazionali ed europee che avevano, negli anni, permesso l’abbattimento di migliaia di animali selvatici, sono stati ritenuti illegittimi dalla Corte dei Conti d’Appello che ha riconosciuto un danno erariale di oltre 1 milione di euro all’ex presidente e al suo dirigente provinciale dell’ufficio caccia e pesca.

E il rischio che le affinità con l’annunciato disegno di legge 230 dell’assessore Dallapiccola e del presidente Ugo Rossi, sulla possibilità di uccidere lupi e orsi”autonomamente” (dopo che tra l’altro il ministero dell’ambiente ha sempre risposto picche negli anni), siano tante è molto evidente. La pensa così anche laLav che ha scritto ai membri della Terza commissione permanente del Consiglio Provinciale (che si sta occupando della questione) e la richiesta è chiara: rigettare nella sua interezza l’annunciata norma. Continua a leggere “Abbattere lupi e orsi? La Lav alla Pat: ”Se passa la norma i danni li pagherà chi l’ha votata. Durnwalder docet””

Dopo Trento, anche da Bolzano ok a abbattimento lupi e orsi

Dopo Trento, anche da Bolzano ok a abbattimento lupi e orsi

1b0da38bb16852ce3a8fa7789a3e5bf4

Assessore Schuler, “una regolamentazione di base serve”

BOLZANO – Anche il consiglio provinciale di Bolzano ha approvato il disegno di legge che prevede misure di prevenzione e di intervento concernenti i grandi carnivori. Il provvedimento segue quello approvato ieri dal consiglio provinciale trentino, che prevede la cattura e l’eventuale abbattimento di lupi e orsi ritenuti problematici e rischiosi per l’uomo e per il “sistema alpicolturale montano”.
L’assessore provinciale altoatesino Arnold Schuler ha sottolineato nella sua replica in Consiglio che, per quanto riguarda il lupo, la situazione è molto diversa rispetto all’Accordo di Berna del 1979 e le relative direttive.
“Bisogna chiedersi se lo status di protezione è ancora necessario – ha detto – Una regolamentazione di base serve, compresi gli eventuali prelievi, se il numero di capi dovesse aumentare troppo”. La Provincia di Bolzano non ha la competenza in merito, ammette Schuler, ma, ha aggiunto: “Bisogna essere ottimisti: sono convinto che la legge possa reggere eventuali impugnazioni”.
Il consigliere verde Riccardo Dello Sbarba ha replicato che il disegno di legge sarebbe incostituzionale: “Una Regione o Provincia autonoma non può attuare direttamente una direttiva Habitat, come l’assessore ben sa – ha protestato il consigliere ecologista – la competenza è dello Stato. Quindi il disegno di legge resterà sulla carta e sarà impugnato, ma a voi interessa solo che resti in vigore due o tre mesi, per arrivare alle elezioni”.
Continua a leggere “Dopo Trento, anche da Bolzano ok a abbattimento lupi e orsi”