SCOPERTO FALSO ASSICURATORE, DENUNCIATO

SCOPERTO FALSO ASSICURATORE, DENUNCIATO

Falso assicuratore alessandrino, sebbene già denunciato in passato e con procedimento penale in corso (con diverse perquisizioni subite) ha continuato la sua attività illecita.

Gli agenti del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, nel corso di un normale servizio di vigilanza stradale, hanno sottoposto a controllo un’autovettura; dalla visione della documentazione esibita, l’attenzione degli operatori è stata attirata dal certificato assicurativo che, sin da subito, ha destato qualche sospetto.

questura-polizia copia

Infatti, da successivi accertamenti presso la banca dati ANIA, il certificato assicurativo risultava  inesistente e, quindi, la vettura risultava circolare senza la prescritta copertura assicurativa.

Di conseguenza, il malcapitato conducente si è visto sequestrare la vettura (in circolazione senza la prescritta copertura assicurativa) ma ha potuto comunque sporgere una dettagliata querela nei confronti del suo assicuratore e questo ha permesso al personale del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, di avviare le indagini.

Le meticolose indagini del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme hanno permesso di giungere ad A.Z., 53enne alessandrino, già titolare di un’Agenzia di Assicurazioni ad Alessandria che, nonostante la revoca da parte dell’IVASS, nel 2017, del mandato ad operare come assicuratore, aveva continuato indisturbato a svolgere la sua attività in modo del tutto illecito a danno di ignari proprietari di autovetture. Continua a leggere “SCOPERTO FALSO ASSICURATORE, DENUNCIATO”

Arrestato per rapina a tre donne, doveva scontare una condanna a tre anni e quattro mesi

Arrestato per rapina a tre donne, doveva scontare una condanna a tre anni e quattro mesi

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:

Nel primo pomeriggio di sabato, i Carabinieri della Compagnia di Tortona hanno provveduto alla traduzione in carcere del 27enne GRIFONE Anthony per scontare la condanna definitiva di tre anni e quattro mesi di reclusione emessa dal Tribunale di Alessandria.

Carabinieri logo

Del giovane, che attualmente era sottoposto agli arresti domiciliari per la stessa causa, se ne erano occupate le cronache quando gli stessi Carabinieri di Tortona, nel maggio 2018, al termine delle indagini coordinate dalla dottoressa Lisa IOVANE, erano riusciti a identificarlo e arrestarlo perché ritenuto autore di rapine a tre donne, commesse in diverse zone di Tortona il 21 febbraio dello stesso anno.

In quella serata, l’uomo aveva agito in via Bandello, in via Visconti e nella centrale piazza delle Erbe, strappando le borsette alle vittime, travisandosi con una felpa con il cappuccio rialzato.

All’epoca, due delle tre vittime avevano riportato ferite nel tentativo di opporsi allo scippatore, che non aveva esitato a colpirle con violenti calci e a trascinarle sul selciato.

GRIFONE aveva confessato i delitti, spiegando di avere agito in quanto sofferente di ludopatia.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Spara e uccide il figlio arrestato

Spara e uccide il figlio arrestato

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme

Rivalta Bormida: Verso le ore 12.00 di ieri mattina, a Rivalta Bormida, in via Don Garbarino, ASSANDRI Luciano, 68enne, ivi residente, al culmine di un litigio sparava al figlio Diego, 39enne, con lui convivente, uccidendolo.

Carabinieri logo.jpg

I Carabinieri, prontamente intervenuti, su segnalazione di alcuni vicini, unitamente a personale del 118, constatavano il decesso del 39enne, procedendo al sequestro dell’arma utilizzata, risultata regolarmente detenuta e all’accompagnamento del 68enne presso il Comando Compagnia CC di Acqui Terme ove l’uomo, al termine dell’interrogatorio condotto dal P.M. e dai militari operanti, veniva tratto in arresto poiché ritenuto responsabile del reato di omicidio volontario aggravato. Sono tuttora in corso gli accertamenti e gli approfondimenti del caso.

Bistagno – Otto denunciati a seguito di incidente mortale

Bistagno – Otto denunciati a seguito di incidente mortale

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:

Aveva provocato Particolare sgomento nella comunità bistagnese, lo scorso 16 febbraio, l’incidente mortale in cui aveva perso la vita Carlo Cazzola, 65enne bistagnese, a seguito di scontro frontale della motocicletta da lui guidata con l’autovettura guidata da una donna.

Schermata 2019-04-18 a 19.40.36.png

I primi rilievi e testimonianze raccolte dai Carabinieri avevano evidenziato alcuni sospetti, poiché all’arrivo sul posto non era stato trovato nessun altro mezzo presente, ma le attività investigative permettevano di evidenziare che la vittima si trovava in compagnia di da altri otto motociclisti.

Le testimonianze dei vicini, le fotografie e i video sui social-network dei vari soggetti coinvolti nonché la testimonianza della donna che aveva avuto l’incidente con la moto hanno permesso di ricostruire il quadro degli eventi.

CAZZOLA e gli altri motociclisti, dopo aver mangiato e probabilmente bevuto presso un esercizio pubblico di Bistagno, si erano allontanati in gruppo dal paese a bordo dei loro mezzi. Nelle curve tra Bistagno e Roncogennaro, alcuni dei motociclisti, per motivi ancora da chiarire, hanno iniziato a sorpassarsi gli uni con gli altri. Durante alcune di queste manovre, la moto del CAZZOLA era scivolata e, invadendo la corsia opposta, si era scontrata con l’autovettura guidata dalla donna. Continua a leggere “Bistagno – Otto denunciati a seguito di incidente mortale”

Donna di 55 anni viaggiava a 151 km/h sulla Sp.30, patente ritirata

Donna di 55 anni viaggiava a 151 km/h sulla Sp.30, patente ritirata

Gli uomini del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, nel corso di specifici servizi volti al controllo del superamento dei limiti di velocità sulle strade statali della provincia di Alessandria, hanno fermato una BMW X6 che viaggiava 60 km/h oltre il limite consentito.

questura-polizia copia.png

È di Acqui Terme ed è donna, L.T. 55enne che alla guida della sua BMW X6 “sfrecciava” sulla Sp. 30 tra i comuni di Strevi ed Acqui Terme alla velocità di 151 km/h, che è stata fermata dagli uomini del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme che erano impegnati al controllo della velocità con il Telelaser Trucam.

Il Telelaser Trucam in dotazione alla Polizia Stradale, sembra un normale Telelaser ma in realtà è dotato di una telecamera che filma istante per istante il veicolo che sta commettendo l’infrazione, anche a distanze notevoli. Continua a leggere “Donna di 55 anni viaggiava a 151 km/h sulla Sp.30, patente ritirata”

Carabinieri di Acqui Terme, inaugurazione del DAE

Carabinieri di Acqui Terme, inaugurazione del DAE

Ieri mattina, presso la sede della Compagnia Carabinieri di Acqui Terme,  alla presenza del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Alessandria, Col. Michele Angelo Lorusso, del Vescovo e del Sindaco della città della bollente,  Mons. Testore e  Lorenzo Lucchini e di altre autorità locali, il Presidente del Rotary Club di Acqui Terme, Stefano Negrini, ha consegnato all’Arma acquese un apparato defibrillatore.

daeDAE1DAE2

Presenti, altresì, tutti i Comandanti di Stazione dipendenti della Compagnia.

Si tratta di un dono importante, hanno evidenziato coloro che hanno preso la parola, poiché consente ai militari acquesi, che nel corso degli anni in gran parte addestrati all’uso dell’apparato “salvavita”, di poter intervenire nel caso chiunque e a qualsiasi titolo si trovi in Caserma accusi un malore, prestandogli le prime cure in attesa del sopraggiungere di personale medico. La Compagnia Carabinieri di Acqui Terme si pone quindi come ulteriore presidio a tutela della salute, a disposizione della cittadinanza.

Dopo la benedizione impartita dal vescovo di Acqui Terme, Autorità ed ospiti hanno visitato i locali della Compagnia Carabinieri, intrattenendosi con i militari, condividendo con loro un sobrio rinfresco.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Ultime news dai Carabinieri di Tortona e Acqui Terme

Ultime news dai Carabinieri di Tortona e Acqui Terme

Carabinieri ok

Compagnia Carabinieri di Tortona:

Volpedo.

Il 10 aprile, i Carabinieri della Stazione di Volpedo hanno denunciato in stato di libertà B.L.M., pensionato 74enne di Pozzol Groppo, responsabile di avere omesso la denuncia dell’asserito smarrimento di un fucile calibro 22.

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:

Acqui Terme.

I Carabinieri della Stazione di Acqui Terme hanno deferito in stato di libertà due cittadini della provincia di Salerno con l’accusa di truffa.

L’attività ha avuto inizio da una querela sporta da un cittadino dell’alessandrino che lamentava di avere aderito all’offerta di vendita di diverse monete da 500 lire poste su un noto sito internet di e-commerce. Continua a leggere “Ultime news dai Carabinieri di Tortona e Acqui Terme”

In auto con una mazza da baseball di 4 kg, denunciato

In auto con una mazza da baseball di 4 kg, denunciato

Il giorno 26 marzo il personale del Distaccamento della Polizia Stradale di Acqui Terme durante lo svolgimento del  servizio di vigilanza stradale sottoponeva a controllo un’autovettura notando, sulla cappelliera, una grossa mazza da baseball che, in seguito, è risultata essere del peso di 4 kg, della lunghezza di 80 cm e spessore di 4 cm.

questura-polizia copia.png

Il conducente, C.F. 21enne della provincia Alessandrina, alle domande degli Agenti non ha fornito nessuna valida giustificazione per il  possesso della mazza tipo baseball, come ad esempio l’appartenenza ad una squadra di baseball o l’iscrizione ad un centro sportivo.

Nel caso specifico l’essere questa riposta, o meglio “esposta” sulla cappelliera senza alcun accorgimento particolare che ne impedisca l’immediata apprensione ed utilizzo  ed in assenza di valide giustificazioni, ha permesso di qualificare tale condotta come porto illegale e non già come semplice trasporto.

Pertanto la mazza da baseball è stata sequestrata ed il 21enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il possesso ed il porto illegale di arma impropria.

Ancora una volta la professionalità e il “buon occhio” degli Agenti del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme ha evitato un “uso improprio” della mazza da baseball da parte del 21enne. 

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme: Interventi a Cartosio e Molare

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme: Interventi a Cartosio e Molare

Carab Acqui Terme

Cartosio.

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Ponzone hanno deferito in stato di libertà, con l’accusa di lesioni personali, un 39enne marocchino residente in Acqui Terme.

Quest’ultimo, diversi giorni prima, si era presentato presso il magazzino di proprietà della ex ragazza, dove, oltre alla stessa, aveva trovato anche il nuovo compagno di lei.

Gli animi si sono accesi e in breve tempo dalle ingiurie si è passati alle mani, con il 39enne che ha violentemente colpito l’uomo procurandogli lesioni al volto e alla mano, giudicati guaribili in una quindicina di giorni. La donna, intervenuta per separare i due, ha riportato distorsioni alle dita delle mani, con circa dieci giorni di prognosi. Entrambi gli aggrediti hanno sporto regolare denuncia-querela.

Molare.

I Carabinieri della Stazione di Molare, congiuntamente ai colleghi dell’Aliquota Operativa del NOR, hanno deferito in stato di libertà, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio, un 50enne italiano residente nella zona di Molare.

Gli accertamenti dei Carabinieri sono un ideale seguito degli arresti degli scorsi giorni. Comprendendo, infatti, come i due marocchini arrestati alcuni giorni fa con 300 grammi di hashish fossero probabilmente in zona alla ricerca di clienti, i Carabinieri hanno avviato una serie di accertamenti al fine di verificare eventuali viavai di tossicodipendenti della zona. Ed effettivamente gli accertamenti permettevano di giungere all’abitazione di M.G., 50enne già noto alle forze di polizia, che, sottoposto a perquisizione personale e locale, è stato trovato in possesso di oltre 26 grammi di hashish. L’uomo è stato deferimento in stato di libertà.

Gli agrichef del Piemonte a una due giorni di aggiornamento; di Lia Tommi

Il territorio alessandrino ha ospitato il gruppo dei “cuochi contadini”,
espressione dell’impresa agricola, territorio e cibo .

E’ stata scelta la zona di Acqui Terme, provincia di Alessandria, per il corso di aggiornamento degli agrichef del Piemonte.
Le lezioni si sono svolte lunedì e martedì scorso all’agriturismo di Campagna Amica “Orto dei Nonni”, a Cavatore: presenti Diego Scaramuzza, primo agrichef d’Italia e presidente nazionale di Terranostra Campagna Amica, ed Elisabetta Montesissa, vice direttore Fondazione Campagna Amica.
Al centro della due giorni la cucina contadina di Campagna Amica, il food fotography con la foodblogger Germana Busca (Mammagy), il servizio web Piemonte dati turismo e tanti altri temi
“Dopo i due corsi dello scorso anno che hanno formato in totale circa 40 agrichef, quest’anno la progettualità è stata quella di fermarsi per due giorni per un aggiornamento congiunto che dia nuovi stimoli, consigli e linee guida per l’ospitalità”, ha affermato Stefania Grandinetti presidente degli Agriturismi di Campagna Amica del Piemonte e della provincia di Alessandria. Continua a leggere “Gli agrichef del Piemonte a una due giorni di aggiornamento; di Lia Tommi”

Carabinieri Aliquota Radiomobile del NOR: Un 82enne danneggia le sbarre di un passaggio a livello

Carabinieri Aliquota Radiomobile del NOR: Un 82enne danneggia le sbarre di un passaggio a livello

Carabinieri ok

Acqui Terme: I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR di Acqui hanno deferito in stato di libertà, con l’accusa di interruzione di pubblico servizio e danneggiamento, un 82enne che, alcuni giorni fa, aveva divelto le sbarre di un passaggio a livello sito in regione Vallerana di Acqui Terme con la propria autovettura, per poi darsi alla fuga.

Questo danneggiamento aveva provocato un consistente ritardo ai treni in transito obbligati a fermarsi nelle limitrofe stazioni.

L’attività investigativa, fatta di escussioni di testimoni, aveva permesso di identificare l’autovettura e quindi il guidatore.

Carabinieri di Acqui Terme. Ovada: due arresti per detenzione ai fini di spaccio

Carabinieri di Acqui Terme. Ovada: due arresti per detenzione ai fini di spaccio

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:

Duro colpo inferto allo spaccio di stupefacenti nell’ovadese da parte dei Carabinieri del NOR di Acqui Terme con gli arresti, nella serata di ieri, di due cittadini stranieri trovati con oltre un chilo di hashish.

Droga Acqui

I Carabinieri del NOR di Acqui Terme, coadiuvati dai colleghi delle Stazioni di Molare e Ovada, erano stati allertati in merito a strani movimenti di autovetture in una zona isolata di Tagliolo Monferrato. Tali movimenti, inconsueti per la zona e l’orario, hanno fatto scattare immediatamente l’adozione di un dispositivo di servizio composto da personale in uniforme e in abito civile.

A destare i sospetti dei militari, una Seat Ibiza con a bordo due persone che sostava a lato della strada in una zona completamente isolata. Immediatamente controllata e sottoposta a perquisizione, sotto i sedili posteriori venivano rinvenuti alcuni “panetti” di hashish che davano corpo ai sospetti maturati nelle ore precedenti.

Nel prosieguo del controllo veniva poi rinvenuto un ulteriore “panetto” nascosto sotto il pannello dei comandi dell’aria condizionata, mentre nel corso delle successive perquisizioni delle abitazioni dei due occupanti dell’auto veniva ritrovato di un bilancino di precisione. Continua a leggere “Carabinieri di Acqui Terme. Ovada: due arresti per detenzione ai fini di spaccio”

Carabinieri. Acqui Terme: rintracciato e sottoposto a fermo l’autore della rapina di S. Valentino

Carabinieri. Acqui Terme: rintracciato e sottoposto a fermo l’autore della rapina di S. Valentino

Ha un nome ed un volto il presunto autore della rapina commessa nel giorno di San Valentino ai danni dell’ufficio postale di Via Ermenegildo Trucco ad Acqui Terme.

Al termine di articolate indagini, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa di Acqui Terme sono riusciti dapprima a identificarlo e, successivamente, a rintracciarlo a bordo di un treno che, dalla Stazione ferroviaria di Alessandria, lo avrebbe portato a Torino e da lì chissà dove.

car foto due rapina acquicar foto quattro rapina acquiùcar foto tre rapina acquicar foto uno rapina acqui

L’uomo, Pasquale TULLO, 41enne foggiano, residente a Torino ma di fatto senza una fissa dimora, noto alle Forze dell’Ordine per i suoi trascorsi che lo hanno visto peraltro coinvolto in analoghi reati, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto: molteplici gli indizi a suo carico; concreto il rischio che potesse rendersi irreperibile ed anche reiterare la condotta criminosa.

I Carabinieri di Acqui Terme sono giunti a lui a seguito di una certosina attività info – investigativa che li ha visti impegnati sin dai momenti immediatamente successivi al fatto.

Le telecamere di videosorveglianza dell’ufficio postale e le testimonianze raccolte dai dipendenti e da altri testimoni, nell’evidenziare come il rapinatore avesse agito a volto scoperto, avevano subito fatto ritenere che non si trattasse di un criminale del luogo, facilmente riconoscibile sia da eventuali acquesi che dagli stessi Carabinieri, ma di una persona di proveniente da fuori. Inoltre la velocità del colpo e la “tranquillità” del malvivente ripresa dai filmati facevano ritenere altresì che l’uomo fosse verosimilmente uno “avvezzo” a tali condotte e, in tal senso, molto probabilmente già noto in ambito criminale. Continua a leggere “Carabinieri. Acqui Terme: rintracciato e sottoposto a fermo l’autore della rapina di S. Valentino”

Carabinieri Acqui Terme: smascherato dal cane Jackie, studente 20enne arrestato per detenzione ai fini di hashish e marijuana

Carabinieri Acqui Terme: smascherato dal cane Jackie, studente 20enne arrestato per detenzione ai fini di hashish e marijuana.

Acqui Terme: Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Acqui Terme, con l’ausilio dell’unità cinofila del Nucleo Cinofili di Volpiano, hanno tratto in arresto A. C., ventenne già noto alle Forze dell’Ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Acqui (droga e denaro)

L’evento si inserisce in un più ampio contesto di collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e l’istituto di formazione ENAIP della città della Bollente, caratterizzato da elementi iniziative volte sia alla prevenzione che alla repressione di ogni condotta illecita.

Diverse, infatti, gli incontri promossi dalla locale Compagnia Carabinieri volti a promuovere e diffondere la cultura della legalità.

Contrasto all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti, al diffondersi del bullismo e/o del cyberbullismo, i temi trattati dal personale dell’Arma Acquese con i ragazzi delle diverse classi dell’istituto di formazione, al fine di renderli edotti sui rischi anche per quanto attiene ad aspetti di rilevanza penale.

Nell’ambito di questo più ampio progetto educativo, concordemente con l’istituto, è stata fatta intervenire un’unità cinofila antidroga per verificare l’eventuale presenza di stupefacenti al suo interno. Continua a leggere “Carabinieri Acqui Terme: smascherato dal cane Jackie, studente 20enne arrestato per detenzione ai fini di hashish e marijuana”

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR hanno arrestato in flagranza di reato C.H., 15enne marocchino residente nell’acquese

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR hanno arrestato in flagranza di reato C.H., 15enne marocchino residente nell’acquese

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:

Nella scorsa nottata, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR hanno tratto in arresto in flagranza di reato C.H., 15enne marocchino residente nell’acquese.

Il giovane è stato accertato essere colui che, alcuni giorni fa, aveva partecipato alla rapina di un portafoglio insieme a un altro minore tratto in arresto. Per lui, non fermato nell’immediatezza, era scattato il solo deferimento in stato di libertà.

A nulla però era servita la lezione, dato che ieri notte la pattuglia dell’aliquota radiomobile del NOR, durante la perlustrazione del territorio, lo ha notato in una strada della zona Bagni nell’atto di nascondendosi dietro alcune autovetture parcheggiate dopo avere gettato a terra qualcosa e quindi nel vano tentativo di darsi alla fuga. Continua a leggere “I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR hanno arrestato in flagranza di reato C.H., 15enne marocchino residente nell’acquese”