Migranti. I nuovi schiavi, di Agostino Spataro

Migranti. I nuovi schiavi, di Agostino Spataro

NUOVA COPERTINA IMMIGRAZIONE

http://www.cittafutura.al.it/

In margine alle nette prese di posizione del Presidente Mattarella

L’odierna dichiarazione del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sulla gestione dei problemi derivati dall’immigrazione irregolare é certamente un’autorevole e saggia indicazione al governo, alle forze politiche e sociali, all’opinione pubblica e alle organizzazioni di volontariato davvero umanitario, della via più giusta per affrontare il dramma dei flussi verso l’Italia e l’Europa.
Sono necessarie politiche nuove, programmi operativi da realizzare all’insegna della solidarietà e della legalità, sulla base di accordi di cooperazione bilaterale e multilaterale in ambito U. E.
L’Italia non si può dividere in “buonisti” e “razzisti”. Questa é solo la caricatura di un Paese civile il quale, anche se attraversato da una crisi potente, economica e politica, non dimentica la sua storia, la sua cultura umanitaria, le sofferenze di altri popoli che, oggi, stanno ripercorrendo le strade dell’emigrazione italiana nel mondo.
Dalle parole del presidente Mattarella ci sembra cogliere la necessità di una svolta rispetto a questa “emergenza infinita” (oggi in gran parte dirottata sulla Spagna) per sconfiggere gli interessi sporchi di sfruttatori (esteri e nazionali) e dei fomentatori di odio, che tenga conto della dignità e dei bisogni dei migranti (in primo luogo dei profughi) ma anche dei disagi che, talvolta, devono affrontare i cittadini italiani nelle realtà di accoglienza.
Da tempo, auspichiamo una svolta in tal senso. (a.s.)
https://www.lafeltrinelli.it/libri/agostino-spataro/immigrazione-moderna-schiavitu-un-paese/9788892338661
Introduzione qui: https://www.agoravox.it/Immigrazione-la-nuova-schiavitu.html

http://www.adnkronos.com/fatti/politica/2018/07/30/mattarella-migranti-sono-nuovi-schiavi_FF1Cnad38HoINATR55VfgI.html?refresh_ce

Massacri in Palestina:  Gideon Levy contro la “strage del silenzio”.

Massacri in Palestina:  Gideon Levy contro la “strage del silenzio”.

Massacri 143483-md-326x245

Redazione 

Israele. 14 maggio 2018 .     

Testo segnalato dal nostro “civis” Agostino Spataro.

Sono giorni di grandi successi per il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, per la destra e per i nazionalisti. Questi sono giorni di vittoria per il loro percorso, quello della forza, e della loro fede, quella negli eletti che possono fare tutto ciò che vogliono.

L’Iran è stato pubblicamente umiliato, i palestinesi sono stati schiacciati e il 14 maggio sono stati calpestati in pompa magna e con tanto di cerimoniale mentre l’ambasciata statunitense veniva aperta a Gerusalemme. Gaza è assediata e Israele festeggia. Il 14 maggio, giorno del trasferimento dell’ambasciata, molti innocenti sono stati uccisi a Gaza e in Cisgiordania; il giorno dopo, memoria della nakba, la catastrofe palestinese, molti altri moriranno. Continua a leggere “Massacri in Palestina:  Gideon Levy contro la “strage del silenzio”.”

Occidente / Oriente LA FRATTURA” Nuovo libro di Agostino Spataro

la-frattura
“Occidente / Oriente LA FRATTURA” Nuovo libro di Agostino Spataro

http://www.cittafutura.al.it
Dedicato ad Aldo Moro e a Enrico Berlinguer
(In copertina: soldati Usa all’assalto della Ziqqurat di Ur durante l’aggressione all’Iraq. Il monumento, innalzato dai Sumeri intorno al 2000 a.C., era consacrato al Dio Luna e simboleggiava l’unione cosmica tra Terra e Cielo, tra uomini e dei. Foto da Google)
Introduzione
La frattura, le fratture
1…       Questo lavoro ha uno scopo prevalentemente archivistico, ma vuole essere anche una  testimonianza del travaglio che stiamo vivendo in questa lunga e confusa fase di transizione dal vecchio al nuovo ordine internazionale.
Ovviamente, muovendo dal punto di vista di una sinistra dispersa ma diffusa la quale, nonostante il crollo del 1989, cerca la via per continuare la sua missione storica e politica, a difesa della pace, dei diritti delle classi lavoratrici e, in generale, dei popoli che più subiscono le conseguenze delle strategie del neo-liberismo dominante. Un compito arduo che implica una diversa lettura della crisi del mondo e, in primo luogo, l’uscita dall’equivoco di scambiare l’attuale globalizzazione neo liberista per quella, di la da venire, propugnata dalle teorie socialiste d’ispirazione marxista. Continua a leggere “Occidente / Oriente LA FRATTURA” Nuovo libro di Agostino Spataro”

“Occidente / Oriente LA FRATTURA”, Nuovo libro di Agostino Spataro

“Occidente / Oriente LA FRATTURA”

Nuovo libro di Agostino Spataro

la-frattura

Dedicato ad Aldo Moro e a Enrico Berlinguer

(In copertina: soldati Usa all’assalto della Ziqqurat di Ur durante l’aggressione all’Iraq. Il monumento, innalzato dai Sumeri intorno al 2000 a.C., era consacrato al Dio Luna e simboleggiava l’unione cosmica tra Terra e Cielo, tra uomini e dei. Foto da Google)

Introduzione

La frattura, le fratture

1…       Questo lavoro ha uno scopo prevalentemente archivistico, ma vuole essere anche una  testimonianza del travaglio che stiamo vivendo in questa lunga e confusa fase di transizione dal vecchio al nuovo ordine internazionale.

Continua a leggere ““Occidente / Oriente LA FRATTURA”, Nuovo libro di Agostino Spataro”

“Questione Giuda”: sull’orlo della verità?, di Agostino Spataro 

Jorge_Luis_Borges_(crop)

“Questione Giuda”: sull’orlo della verità?

di Agostino Spataro  http://www.cittafutura.al.it

Chi fu veramente l’Iscariota: un traditore o lo specchio di Gesù?

… Per identificare Gesù, un predicatore famosissimo che parlava e operava miracoli davanti a migliaia di persone, non era necessario che Giuda lo indicasse (col famoso bacio) agli sgherri venuti ad arrestarlo…

1… Nei prossimi giorni, i riti della “via crucis” rievocheranno il sacrificio del Cristo e il dramma umano di Giuda, suo apostolo, che secondo i canoni ecclesiastici e la tradizione popolare fu il traditore di Gesù. Traditore per antonomasia, si potrebbe dire. Giacché  il nome dell’iscariota è divenuto sinonimo del più vile misfatto.
Nelle culture retrograde e/o infarcite d’illegalità, talvolta viene assunto in maniera estensiva per bollare di “tradimento” perfino un atto di dovere civico e/o di dissociazione dal male.
Continua a leggere ““Questione Giuda”: sull’orlo della verità?, di Agostino Spataro “

Il primo dei “non eletti”, di Agostino Spataro     

Il primo dei “non eletti”, di Agostino Spataro     

http://www.cittafutura.al.it

(Dopo gli eletti restano in attesa, speranzosi o rancorosi, i primi dei non eletti! Una libera interpretazione di fatti realmente accaduti.)

1…  Tempo di elezioni, di vittorie e di sconfitte, anche personali, tuttavia con meno strascichi, ansie che, vigendo il vecchio sistema pro­porzionale, coinvolgevano gli eletti e i non eletti: i primi perché teme­vano una morte subitanea e i secondi perché, intimamente, si augura­vano ciò che i primi temevano.

Oggi, con i collegi uninominali, questo problema non sussiste: in caso di vacanza del collegio non è previsto il subentro ma é indetta una nuova elezione.

Onestamente, bisogna dire che molti dei “non-eletti” presto si rasse­gnavano e rientravano nell’anonimato. Solo taluni, nei casi più contro­versi, ricorrevano all’Ufficio centrale elettorale o addirittura alle vie legali per ottenere una sentenza riparatrice che non giungeva mai o solo qualche mese prima della scadenza del mandato. Continua a leggere “Il primo dei “non eletti”, di Agostino Spataro     “

La “sicurezza” è di destra o di sinistra?, di Agostino Spataro,

La sicurezza Agostino Spataro@@1112201220163683

Agostino Spataro, http://www.cittafutura.al.it/

…La sicurezza dovrebbe essere un valore fondante della convivenza civile, condiviso da tutte le forze democratiche. Tuttavia, se proprio le si vuol dare una connotazione politica credo che tutelare la sicurezza dei cittadini sia più interesse della sinistra e delle forze progressiste e meno della destra. Se non altro per il fatto che la domanda di sicurezza proviene, prevalentemente, dai ceti medi e meno abbienti i quali si rivolgono allo Stato poiché, a differenza delle classi agiate, non dispongono di mezzi propri per tutelarsi…  

1…  In questa campagna elettorale, come nelle precedenti, da destra e da sinistra si fa un gran parlare del problema della sicurezza dei cittadini, spesso enfatizzandolo, per sperare di racimolare qualche manciata di voti. Ma, a parte le furbizie elettorali, la questione esiste, in Italia e in altri Paesi, e sarebbe il caso di  occuparsene sul serio e non solo nelle campagne elettorali. Continua a leggere “La “sicurezza” è di destra o di sinistra?, di Agostino Spataro,”

A proposito di Gerusalemme capitale d’Israele, di Agostino Spataro

a proposito

di Agostino Spataro

http://www.cittafutura.al.it/

La comunità internazionale non ha condiviso l’improvvida decisione del presidente USA, Donald Trump, di riconoscere Gerusalemme come capitale dello stato d’Israele, in spregio delle ripetute risoluzioni dell’ONU.

Bene, dunque, hanno fatto i governi europei e, fra questi anche il governo italiano e il Vaticano, a manifestare contrarietà verso tale decisione e a ribadire il rispetto per i diritti nazionali del popolo palestinese e delle altre due religioni (cristiana e islamica) che considerano “luogo santo” la città di Gerusalemme.

I materiali che seguono (estratti da una pubblicazione ufficiale delle Nazioni Unite) evidenziano, con estrema chiarezza, lo status di “corpo separato”, sotto regime internazionale speciale, della città che non può essere alterato da alcuna decisione unilaterale e al di fuori dell’ambito ONU.   Continua a leggere “A proposito di Gerusalemme capitale d’Israele, di Agostino Spataro”