Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo

Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo

Presentato il Documento Politico di Coldiretti Alessandria

L’impegno di candidati e partiti politici a sottoscrivere e condividere i punti programmatici e sostenere la petizione europea #stopciboanonimo

foto di gruppotavolo 

Alessandria: Portare avanti un impegno comune: si può riassumere così il proposito della richiesta di condivisione del Documento Programmatico di Coldiretti Alessandria e una firma, quella per sostenere la petizione europea #stopciboanonimo, che vale un impegno sostanziale nella direzione del rafforzamento della sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo.

Punti di interesse generale per tutta la società, non solo per il settore primario e quindi alla portata trasversale di tutti i candidati e partiti che stanno affrontando la campagna elettorale.

Alla presenza del presidente provinciale Mauro Bianco, del direttore Roberto Rampazzo e di oltre cento presidenti di sezione, è stato presentato ai vari schieramenti in corsa per il voto del 26 maggio il Documento Politico redatto da Coldiretti Alessandria che contiene le priorità necessarie per un cambiamento del comparto agricolo. Anche in questa occasione Coldiretti Alessandria ha ribadito l’opportunità di  “provvedere a  riorganizzare la macchina amministrativa regionale, ridurre i formalismi della burocrazia, sviluppare la multifunzionalità e l’economia agricola anche attraverso il vettore dell’agricoltura sociale, investire sulla distintività integrale delle produzioni agricole, rafforzando al contempo il legame tra turismo ed enogastronomia, sostenere la presenza e l’offerta del cibo del territorio, incentivando la presenza dei mercati contadini e vincolando la ristorazione pubblica a corsie preferenziali per le produzioni locali. Salvaguardare l’ambiente e lo spazio rurale per una virtuosa distribuzione delle acque ad uso irriguo”. Continua a leggere “Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo”

Giampiero Piccarolo: La dichiarazione dei redditi si fa con la App “Caf Cia”

La dichiarazione dei redditi si fa con la App “Caf Cia”

Alessandria: La dichiarazione dei redditi e la gestione di tutta la documentazione fiscale durante l’anno si fa sempre più snella e digitale attraverso la App Caf Cia elaborata a livello nazionale e operativa anche per gli uffici della provincia di Alessandria della Cia.

cia app-cia

L’applicazione, gratuita, è disponibile nei PlayStore di ogni smartphone ed è appena uscita.

cia image001

È possibile inviare documenti, scontrini, ricevute delle dichiarazioni direttamente alla Sede del CAF CIA per la compilazione delle pratiche. Si possono archiviare i documenti durante l’anno. Si può prenotare un appuntamento direttamente dal dispositivo, si potrà interagire in tempo reale e ricevere notifiche e news sulle tematiche fiscali e non. Con l’app sarà possibile anche consultare sempre lo stato delle dichiarazioni, la Ricevuta dell’Agenzia Entrate e i documenti senza andare necessariamente alla Sede del CAF. I documenti sono organizzati e classificati per una ricerca veloce e sicura.

Spiega Giampiero Piccarolo, responsabile Servizi alla Persona Caf Cia Alessandria: “Gli uffici sono aperti, anche con aperture al sabato e, in futuro, anche in orari serali per lo svolgimento di tutte le pratiche, ma la nostra Organizzazione si adegua ai tempi e offre un servizio in più per chi ha dimestichezza con le tecnologie digitali e preferisce utilizzare questi mezzi, che favoriscono lo snellimento dei tempi di attesa e la mole di documenti cartacei da dover presentare in sede di dichiarazione dei redditi”.

Luca Brondelli di Brondello. Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly

Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly

Sempre più Confagricoltura al Vinitaly. Già dall’edizione dello scorso anno, l’Organizzazione degli imprenditori agricoli aveva ampliato lo spazio espositivo e attuato numerose iniziative alla kermesse veronese.

luca-brondelli-di-brondello.jpg

Nell’edizione 2019, che si svolgerà da domenica 7 a mercoledì 10 aprile a Verona, Confagricoltura avrà uno spazio espositivo allo stand E2 – E3/ F2 – F3, Tensostruttura Hall Area D, in prossimità dell’ingresso San Zeno.

Domenica 7 aprile il presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti inaugurerà lo spazio suddiviso in più aree: la Galleria delle Regioni, con tutti i territori racchiusi in alcune etichette simbolo delle Doc e Docg più rappresentative; l’area di accoglienza, con un bancone bar e i vini in mescita per gli ospiti; la sala attrezzata per gli incontri e le degustazioni guidate.

Tutto lo stand è arricchito dall’allestimento a cura di Confagricoltura Liguria, che propone una selezione florovivaistica che valorizza gli spazi e mette in mostra uno spaccato del comparto e delle sue eccellenze floreali celebri in tutto il mondo. Continua a leggere “Luca Brondelli di Brondello. Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly”

Crisi Brachetto: i produttori chiedono risposte e strategie promozionali

Crisi Brachetto: i produttori chiedono risposte e strategie promozionali

Serve un cambiamento all’interno del Consorzio di tutela per ridare fiducia al settore

Coldiretti ha organizzato un incontro in Comune ad Acqui Terme 

IMG-20190328-WA0001IMG-20190328-WA0000

Ha il segno meno l’anno 2018 per il Brachetto d’Acqui Docg: si sono vendute, infatti, 460.000 bottiglie in meno. Alla luce di questo scenario, il Consorzio di Tutela del Brachetto d’Acqui Docg non può più rimanere in silenzio.

Per sottolineare la necessità di un cambiamento all’interno del Consorzio di tutela che sia in grado di ridare fiducia e slancio al settore Coldiretti ha organizzato, a Palazzo Robellini ad Acqui Terme, un incontro che ha visto la partecipazione dei produttori di Brachetto, il responsabile area economica di Coldiretti Piemonte Franco Ramello, i presidenti e direttori di Coldiretti Alessandria e Asti nelle persone di Mauro Bianco e Roberto Rampazzo, Marco Reggio (che ha delega regionale al settore vitivinicolo), Antonio Ciotta, e il Presidente di Zona di Acqui Terme Bruno Roffredo.

“In Piemonte si coltivano circa 1000 ettari di Brachetto – spiega Marco Reggio presidente di Coldiretti Asti con delega regionale al settore vitivinicolo -. Il Consorzio non può far finta di nulla: è necessario si attivi concretamente per ridare fiducia e slancio al comparto”. Continua a leggere “Crisi Brachetto: i produttori chiedono risposte e strategie promozionali”

L’imprenditoria femminile ha rivoluzionato il lavoro in agricoltura con l’innovazione

L’imprenditoria femminile ha rivoluzionato il lavoro in agricoltura con l’innovazione

Saper coniugare la sfida con il mercato,

il rispetto dell’ambiente e la qualità della vita

Alessandria prima provincia in Piemonte per aziende condotte da donne

 20190326_183355_resized20190326_183442_resized

“Sapere che Alessandria è prima in Piemonte per numero di imprese condotte da donne e, soprattutto, che a crescere siano quelle in agricoltura è motivo di soddisfazione per ribadire come il protagonismo femminile abbia rivoluzionato l’attività agricola come dimostra l’impulso dato nelle attività di educazione alimentare ed ambientale con le scuole, le fattorie didattiche, i percorsi rurali di pet-therapy, gli orti didattici, ma anche nell’agricoltura a basso impatto ambientale, nel recupero delle piante e degli animali in estinzione fino alla presenza nei mercati di vendita diretta di Campagna Amica oltre che nell’agriturismo”.

Così Silvia Beccaria, responsabile Donne Impresa Coldiretti Alessandria, ha colto l’occasione dei dati divulgati dalla Camera di Commercio di Alessandria riferiti al 2018 relativi alle imprese “in rosa” del territorio: sono 9.984 e di queste 2.277 nel settore dell’agricoltura, di cui 95 quelle condotte da under 35 e 74 con titolari straniere.

“Nell’attività imprenditoriale agricola le donne hanno dimostrato capacità di coniugare la sfida con il mercato e il rispetto dell’ambiente, la tutela della qualità della vita, l’attenzione al sociale, a contatto con la natura assieme alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e della biodiversità” ha affermato il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco. Continua a leggere “L’imprenditoria femminile ha rivoluzionato il lavoro in agricoltura con l’innovazione”

Ora legale: attenzione al “jet leg” da cuscino,ne soffre un italiano su cinque

Ora legale: attenzione al “jet leg” da cuscino,ne soffre un italiano su cinque

Domani sera lancette un’ora in avanti, l’ora solare tornerà il 27 ottobre

Il cambiamento dell’orologio incide sulla qualità del sonno: occhio all’alimentzione

Domani sera lancette dell’orologio un’ora avanti e rischio “jet lag da cuscino” provocato dal passaggio dall’ora solare a quella legale.

Schermata 2019-03-29 a 17.16.56

Un italiano su cinque ha difficoltà a dormire bene e l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale: via libera a pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta dolce.

“Il cambiamento dell’orologio incide sulla qualità del sonno – afferma il presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – con il rischio di ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare ed è quindi importante favorire in ogni modo un corretto riposo e l’alimentazione gioca un ruolo strategico, infatti, ci si addormenta difficilmente sia a digiuno sia in caso di eccessi alimentari”. Continua a leggere “Ora legale: attenzione al “jet leg” da cuscino,ne soffre un italiano su cinque”

E’ allarme siccità: SOS semine primaverili in terreni aridi senza’acqua

Anche la provincia di Alessandria sta risentendo della situazione climatica

Coldiretti. E’ allarme siccità: SOS semine primaverili in terreni aridi senza’acqua

Precipitazioni dimezzate rispetto alla media, si interviene con irrigazioni di soccorso

20190327_095003_resized20190327_095012_resized20190327_100059_resized 

E’ SOS per le semine primaverili di granoturco, soia, girasole, riso e pomodoro nei terreni aridi per la mancanza dell’acqua necessaria alle coltivazioni per crescere, soprattutto al nord dove le precipitazioni invernali sono dimezzate (-50%) rispetto alla media. E’ l’allarme lanciato da Coldiretti Alessandria con l’arrivo della primavera che sancisce l’inizio delle attività agricole nelle campagne.

“Una situazione resa difficile quest’anno dal caldo e dalla siccità che – sottolinea Mauro Bianco Presidente Coldiretti Alessandria – hanno lasciato senza neve le montagne ed a secco invasi, fiumi e laghi ma sono compromesse anche le riserve nel terreno, nel momento in cui l’acqua è essenziale per le coltivazioni. Se da un lato infatti il bel tempo ha permesso agli agricoltori di fare le lavorazioni per preparare il terreno alla semina in modo ottimale, non si può dire la stessa cosa per la germinazione dei semi, che può avvenire solo se in presenza di buona umidità del terreno”. Continua a leggere “E’ allarme siccità: SOS semine primaverili in terreni aridi senza’acqua”

Incendi: clima anomalo, le fiamme divampano anche in provincia

Incendi: clima anomalo, le fiamme divampano anche in provincia

Coldiretti. I boschi resi più vulnerabili a causa della prolungata siccità 

I roghi aumentati del 1200% nei primi due mesi del 2019 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La Regione Piemonte dichiara “stato di massima pericolosità”

gallery.630x380.incendio_boschivo_82981 

Torna l’emergenza incendi in Piemonte e non risparmia la provincia di Alessandria. Ieri seimila metri quadrati di bosco sono andati in fumo ad Altavilla Monferrato, località Franchini, le fiamme sono divampate anche a Cremolino, Bosio e Bistagno. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco, volontari.

“Complici le condizioni atmosferiche i boschi sono a rischio per il divampare degli incendi fuori stagione con un aumento del 1200% dei roghi nei primi due mesi del 2019 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. – ha commentato il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco –  Il forte vento di ieri ha alimentato gli incendi nei boschi resi più vulnerabili dalla lunga siccità. L’andamento anomalo di quest’anno conferma purtroppo i cambiamenti climatici in atto che si manifestano con la più elevata frequenza di eventi estremi con sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dalla siccità al maltempo”. Continua a leggere “Incendi: clima anomalo, le fiamme divampano anche in provincia”

Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione

Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione

Lunedì 18 febbraio davanti a Palazzo Lascaris

Il fenomeno dei danni provocati dalla fauna selvatica, ormai fuori controllo, alle produzioni agricole e zootecniche ha ormai assunto i connotati di una vera e propria emergenza. Alcune aziende agricole sono addirittura a rischio chiusura per cinghiali e caprioli. Oltre a questo, insiste anche il rischio all’incolumità pubblica e alla sicurezza stradale, data la presenza dei selvatici a ridosso dei centri abitati.

Per questo, una delegazione di agricoltori Cia provenienti da tutto il Piemonte (con un numeroso gruppo alessandrino) si troverà per manifestare il problema davanti a Palazzo Lascaris, lunedì 18 febbraio alle ore 10; loro rappresentanti e i dirigenti Cia incontreranno poi nella sala del Consiglio regionale l’assessore Giorgio Ferrero e alcuni rappresentanti politici. Continua a leggere “Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione”

Luca Brondelli di Brondello. SPRECO ALIMENTARE: RICERCA E INNOVAZIONE PER SVILUPPARE L’ECONOMIA CIRCOLARE

Luca Brondelli di Brondello. SPRECO ALIMENTARE: RICERCA E INNOVAZIONE PER SVILUPPARE L’ECONOMIA CIRCOLARE

“La riduzione degli sprechi alimentari è, prima di tutto, una questione organizzativa che interessa tutte le fasi della filiera alimentare, da quella della produzione al post-raccolta, fino alla commercializzazione dei prodotti, alla trasformazione, alla logistica, alla distribuzione”. Così il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti commenta i dati presentati, in occasione della sesta Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, da Waste Watchers e Last minute Market, lo spin off dell’Università di Bologna, ed SWG, avvenuta ieri.

imgres

“I paradossi del cibo sono evidenti – spiega il presidente di Confagricoltura Alessandria, Luca Brondelli di Brondello821 milioni di individui sulla terra soffrono la fame e una persona su tre è malnutrita. Ma intanto una persona su otto nella civiltà occidentale soffre di obesità o di malattie connesse alla cattiva alimentazione”. A questo si collega uno spreco alimentare di quasi un punto di Pil (0,88%), per un valore di 15 miliardi di euro.

Questo significa che la somma dello spreco alimentare di filiera, tra produzione e distribuzione, stimato in oltre 3 miliardi (21,1% del totale), e del food waste domestico reale, che rappresenta i 4/5 dello spreco complessivo di cibo in Italia, vale 11,8 miliardi Continua a leggere “Luca Brondelli di Brondello. SPRECO ALIMENTARE: RICERCA E INNOVAZIONE PER SVILUPPARE L’ECONOMIA CIRCOLARE”

Carlo Ricagni. CIA: A Varsavia il vino delle aziende alessandrine Cia

A Varsavia il vino delle aziende alessandrine Cia

Sono Bensi di Tagliolo Monferrato, Tenuta Gaggino di Carpeneto, Hic et Nunc di Vignale Monferrato le tre aziende associate Cia Alessandria che parteciperanno all’evento organizzato da Cia Cuneo insieme al Consorzio I Vini del Piemonte, con Piedmont Good Wines e Quality Cia, a Varsavia (Polonia) il prossimo 11 febbraio, “Barolo&Friends” al centro Vitkac nel cuore della città.

var robbianovar gagginovar gervasoni

L’evento, di promozione delle eccellenze del comparto enogastronomico piemontese, coinvolge i produttori Food and Wine della nostra regione in un percorso strutturato su presentazioni aziendali, degustazioni aperte e riservate agli operatori di settore, masterclass con professionisti qualificati del comparto, interventi di blogger e giornalisti.

I tre rappresentanti alessandrini parteciperanno insieme ad altre diciassette aziende selezionate, tra cui molti produttori di Barolo.

Commenta il direttore provinciale Cia Alessandria Carlo Ricagni: “La collaborazione tra le Cia del Piemonte è consolidata e l’iniziativa dei colleghi di Cuneo valorizza in particolar modo gli scambi con l’estero, per dare l’opportunità ai propri associati di aprire nuovi mercati. Si incentiva in particolar modo la presenza dei giovani imprenditori e cerchiamo di consolidare quella di chi ha già avviato relazioni internazionali. In vista del Vinitaly, è un’ottima occasione di conoscenza e sviluppo”.

Gian Piero Ameglio. CIA: Reti territoriali per lo sviluppo dell’Ovadese

Gian Piero Ameglio. CIA: Reti territoriali per lo sviluppo dell’Ovadese

La collaborazione tra Enti e Istituzioni è stata la proposta fattiva da perseguire da parte della Cia nell’ambito dell’Assemblea dei soci annuale, svolta all’Enoteca di Ovada lo scorso mercoledì. L’Organizzazione ha invitato all’incontro, per immaginare un progetto di sviluppo comune, il presidente del Consorzio dell’Ovada docg Italo Danielli, il presidente del Parco Naturale Capanne di Marcarolo Dino Bianchi, il presidente del Gal Borba Gian Marco Bisio, il sindaco di Ovada Paolo Lantero; presente anche il consigliere regionale Domenico Ravetti.

assagricoltori_ovada

L’introduzione del presidente di Zona Alvio Pestarino è stata particolarmente attenta al comparto vitivinicolo che vede nell’area un potenziale di sviluppo in continua crescita, come affermato anche dai numeri dei soci in aumento all’interno del Consorzio presieduto da Danielli, al lavoro per partecipare a bandi e progetti dopo il riconoscimento ministeriale ottenuto.

Il sindaco Lantero, nel valorizzare il ruolo dell’agricoltura sul territorio e il rilancio dell’Enoteca Regionale, ha fatto riferimento anche alla formazione scolastica tecnica di qualità data dall’Istituto Barletti e alla partecipazione del Comune ai progetti offerti dal Gal Borba (Gruppo di Azione Locale, 14 gruppi in Piemonte di cui 2 in provincia di Alessandria); il presidente del Gal Bisio si è soffermato sulla promozione e il finanziamento per le aree marginali e la valorizzazione della dorsale appenninica a cui Ovada appartiene, in particolare con la prossima uscita di due bandi dedicati alla sentieristica e alla gestione degli incolti. Continua a leggere “Gian Piero Ameglio. CIA: Reti territoriali per lo sviluppo dell’Ovadese”

Mauro Bianco. Coldiretti. SOS gelo nelle campagne: trattori Coldiretti per spazzare la neve e la distribuzione del sale

Mauro Bianco. Coldiretti. SOS gelo nelle campagne: trattori Coldiretti per spazzare la neve e la distribuzione del sale

Nonostante i disagi pioggia e neve salvano le campagne da una preoccupante siccità

Coldiretti: Temperature sotto lo zero danneggiano le coltivazioni invernali, occhio alla spesa.

coldiretti trattore spazzaneve ok.png

I trattori degli agricoltori di Coldiretti Alessandria sono mobilitati come spalaneve per pulire le strade e come spandiconcime per la distribuzione del sale contro il pericolo del gelo conseguente all’ondata di maltempo che sta colpendo il queste ore la provincia alessandrina.

“I mezzi agricoli sono importanti – sottolinea il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – per consentire la circolazione anche nelle aree più interne e difficili ed evitare l’isolamento di case e aziende. Nonostante i disagi l’arrivo di pioggia e neve salva però le campagne da una preoccupante siccità fuori stagione”.

Le precipitazioni sono importanti per ripristinare le scorte di acqua sulle montagne, negli invasi, nei laghi, nei fiumi e nei terreni asciutti, per lo sviluppo primaverile delle coltivazioni.A preoccupare è invece il brusco abbassamento delle temperature con il gelo che mette a rischio i raccolti di verdure e ortaggi dopo le gravi perdite subite dall’inizio dell’anno che hanno ridotto le disponibilità sui mercati. Continua a leggere “Mauro Bianco. Coldiretti. SOS gelo nelle campagne: trattori Coldiretti per spazzare la neve e la distribuzione del sale”

CIA: Agricoltura casalese, tra successi e buoni propositi

CIA: Agricoltura casalese, tra successi e buoni propositi

Momento importante per l’agricoltura della zona di Casale Monferrato, come dimostrato dalla partecipazione degli agricoltori all’Assemblea dei soci Cia svolta ieri nella sede del Parco del Po. Progettualità e successi conseguiti dall’impegno sindacale sono stati i temi trattati all’incontro, con alcuni riferimenti anche alle novità fiscali (come la fatturazione elettronica) e ai corsi di aggiornamento e formazione organizzati dalla Cia.

agricolturacasaleseciaassemblea_casale

La relazione di apertura della vicepresidente di Zona Simona Gaviati ha illustrato, tra le varie considerazioni, l’opportunità per i titolari di agriturismi a partecipare al concorso di Agrichef con tappa regionale (Biella, 25 febbraio) quindi nazionale (Roma, mese di marzo); a seguire, la consegna al vicepresidente della Provincia Federico Riboldi del documento di definizione di un progetto di manutenzione infrastrutturale del territorio, elaborato dalla Confederazione. Lo stesso Riboldi si è a lungo soffermato, su richiesta degli agricoltori, sul tema del contenimento della fauna selvatica e delle specie dannose per l’agricoltura (in particolare, nutrie e piccioni, catturati nelle città e rilasciati nelle campagne), sul rapporto con gli enti di caccia e il mondo venatorio, sull’equilibrio naturale da gestire con i risvolti che creano i Parchi di tutela.

Un successo riscontrato dall’impegno sindacale portato avanti a tutti i livelli, è quello dell’introduzione dei dazi – dallo scorso 18 gennaio – sul riso importato da Cambogia e Birmania, come spiegato dal produttore associato Marco Deambrogio. Continua a leggere “CIA: Agricoltura casalese, tra successi e buoni propositi”

Mauro Bianco. Dieta antigelo: i rimedi contadini per contrastare l’influenza

Mauro Bianco. Dieta antigelo: i rimedi contadini per contrastare l’influenza

Dall’aglio alle arance, metodi naturali per combattere i mali di stagione

Coldiretti: Nei mercati di Campagna Amica frutta e verdura di stagione direttamente  dal produttore al consumatore per una spesa tracciata e Made in Italy

mauro bianco noc-presidente1

Difendersi dai malanni di stagione e aumentare le difese immunitarie senza ricorrere a medicinali è possibile grazie alla dieta antigelo, a partire dall’utilizzo nella dieta di arance, clementine, limoni e mandarini.

E con l’avvicinarsi del picco stagionale dell’influenza, che ha già messo a letto 2,8 milioni di  italiani, diventano preziosi i rimedi contadini per combattere a tavola gli effetti del brusco abbassamento delle temperature.

Qualche esempio? Se contro mal di gola si consiglia di fare gargarismi con succo di due limoni diluiti in mezzo bicchiere d’acqua e sale, contro il raffreddore basta tagliare un limone in due, versarne un po’ di succo nel palmo della mano e aspirarlo. La fastidiosa tosse può essere sedata bevendo il succo di un limone con un cucchiaio di miele. Continua a leggere “Mauro Bianco. Dieta antigelo: i rimedi contadini per contrastare l’influenza”