Agricoltura, senatori Lega, ok da Commissione a ddl per deroga società partecipate nel settore lattiero caseario

Agricoltura, senatori Lega, ok da Commissione a ddl per deroga società partecipate nel settore lattiero caseario

simbolo2018.png

Roma, 16 lug – “La Commissione Agricoltura del Senato ha dato il proprio assenso unanime al ddl A.S. 110, già approvato dalla Camera dei Deputati, in merito alle società partecipate nel settore caseario lattiero. Il ddl aggiunge un nuovo comma all’art. 4 del testo unico in materia di società a partecipazione pubblica – di cui al dl 19 agosto 2016, n. 175 – che prevede il divieto per le amministrazioni pubbliche di costituire, anche indirettamente, società aventi per oggetto attività di produzione di beni e servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali, nonché di acquisire o mantenere partecipazioni in tali società: con questo provvedimento si prevede che tale divieto non venga applicato alla costituzione o all’acquisizione o al mantenimento di partecipazioni aventi per oggetto sociale prevalente la produzione, il trattamento, la lavorazione e l’immissione in commercio del latte e dei prodotti lattiero-caseari. Il ddl approderà presto in aula al Senato, per la conclusione del proprio iter: un passo in avanti importante per un provvedimento nell’ottica della valorizzazione di un settore importante per l’economia dei territori”.

Lo dichiarano in una nota i senatori della Lega componenti della Commissione Agricoltura del Senato, Gian Paolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato, Rosellina Sbrana e Paolo Ripamonti.

Ufficio Stampa Lega Senato

Giovani, agricoltura e risorse pubbliche: le storie di Elisa, Greta e Carolina dimostrano che si può fare. Ma se non ci fosse l’aiuto della famiglia

Giovani, agricoltura e risorse pubbliche: le storie di Elisa, Greta e Carolina dimostrano che si può fare. Ma se non ci fosse l’aiuto della famiglia

Author: Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

I contributi pubblici sono utilissimi, ma se non c’è un altro aiuto (per primo quello dellafamiglia) è difficile fare impresa in Italia. Anche quando le idee sono innovative, all’avanguardia, capaci davvero di guardare al futuro e di anticipare le evoluzioni di un mercato sempre più veloce e mutevole.

ferrario-caterinamascetti_elisapastorino-greta

Il fenomeno è trasversale, tocca tutti i comparti produttivi e conferma, in termini negativi, uno dei maggiori ostacoli alla crescita del paese: la difficoltà dell’accesso al credito e l’altrettanta complessità, frutto spesso di una burocrazia rigida e autoreferenziale, della gestione delle risorse pubbliche.

La storia di tre aziende dell’Ovadese, associate all’Agia (Associazione giovani imprenditori agricoli) della Confederazione italiana agricoltori (Cia) di Alessandria, è esemplare della creatività d’impresa, della volontà di innovare e riqualificare attività tradizionali, di crescere e di svilupparsi, ma anche di diffusi limiti del sistema.

Eppure gli strumenti non mancano, come il bando 6.1.1 del Psr (Programma di sviluppo rurale) della Regione Piemonte (scade il 15 luglio) dedicato all’insediamento di giovani agricoltori. Anche in provincia di Alessandria sono numerose le domande depositate alla Cia per ottenere i finanziamenti previsti «e il trend numerico si allinea ai livelli nazionali, di circa il dieci per cento di presenza giovane» precisano i responsabili dell’organizzazione guidata dal presidente Gian Piero Ameglio. Continua a leggere “Giovani, agricoltura e risorse pubbliche: le storie di Elisa, Greta e Carolina dimostrano che si può fare. Ma se non ci fosse l’aiuto della famiglia”

Agricoltura, Bergesio (Lega): misura per vigneti storici finanzia comparto e rilancia territori

Agricoltura, Bergesio (Lega): misura per vigneti storici finanzia comparto e rilancia territori

beregssio.jpeg

Roma, 10 lug – “La Commissione Agricoltura del Senato ha incardinato lo Schema di decreto ministeriale concernente la salvaguardia dei vigneti eroici o storici: un’importante occasione per individuare e sostenere, anche attraverso appositi finanziamenti, la viticoltura, settore rilevante della filiera agroalimentare nazionale. Massimo impegno per continuare a sostenere l’agricoltura, soprattutto in un periodo come questo, caratterizzato da eventi climatici sfavorevoli che, anche in queste ore, stanno arrecando danni ingenti al lavoro degli agricoltori italiani”.

Lo dichiara in una nota il senatore Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura e relatore per lo Schema di decreto ministeriale concernente la salvaguardia dei vigneti eroici o storici.

Ufficio Stampa Lega Senato

CIA. Giovani: pronti a investire e inserirsi in agricoltura

Giovani: pronti a investire e inserirsi in agricoltura

In chiusura le domande PSR per la contribuzione europea, assistenza in Cia

Scade il prossimo 15 luglio il bando 6.1.1 del PSR della Regione Piemonte dedicato all’insediamento di giovani agricoltori e anche in provincia di Alessandria sono numerose le domande depositate presso la Cia per ottenere i finanziamenti previsti e il trend numerico si allinea ai livelli nazionali, di circa il 10% di presenza giovane.

ferrario-caterinamascetti_elisapastorino-greta

Da 2016 ad oggi (in svolgimento c’è il quarto bando pubblico di insediamento) Cia Alessandria ha presentato domande per 45 giovani e 35 di loro hanno visto assegnato il contributo di finanziamento. In questo bando, ad oggi, si sono candidati altri 15 giovani aspiranti agricoltori.

Cia Alessandria rappresenta circa 120 aziende condotte da giovani sotto i 40 anni a fronte di circa 1500 aziende associate (di cui è gestito il fascicolo). Spiega il consulente tecnico Cia Paolo Barbieri: “Emerge un dato comune a livello Italiano e comunitario: nonostante i contributi pubblici, i giovani presenti nel mondo agricolo sembrano essere sempre pochi. Tra le cause principali: la difficoltà a reperire terreni e le notevoli somme necessarie per acquistare/ristrutturare le aziende agricole e, di conseguenza, la difficoltà di accesso al credito”.

Buona invece la presenza di donne: circa il 40% della presenza è “rosa”, anche grazie alle Priorità nelle graduatorie nei bandi PSR. Continua a leggere “CIA. Giovani: pronti a investire e inserirsi in agricoltura”

Agricoltura, Bergesio (Lega), al via iter ddl per regolamentare raccolta e commercio tartufo, settore strategico per economia italiana

Agricoltura, Bergesio (Lega), al via iter ddl per regolamentare raccolta e commercio tartufo, settore strategico per economia italiana

Beregssio.jpeg

Roma, 26 giu – “Ha preso il via in Commissione Agricoltura l’iter del ddl 933, di mia iniziativa con la condivisione del gruppo Lega, con relatore il Senatore Gianpaolo Vallardi, relativo alle disposizioni in materia di cerca, raccolta, coltivazione e commercializzazione dei tartufi destinati al consumo, per superare e abrogare la legge 752 del 1985. Numerose le novità introdotte: tra queste, l’istituzione del Tavolo tecnico del settore del tartufo, l’elenco delle specie che possono essere raccolte e destinate al consumo, i diritti di proprietà, il riconoscimento delle tartufaie naturali controllate e coltivate, la possibilità di costituire consorzi e forme aggregative della proprietà, le disposizioni e il calendario per la cerca e la raccolta, i requisiti dei tartufai, le modalità di vendita, l’etichettatura, i controlli e le eventuali sanzioni, le disposizioni finanziarie e la possibilità di istituire i marchi di qualità della filiera. Un provvedimento all’insegna del buon senso e della semplificazione strutturale, che tiene conto delle nuove normative Ue e si collega al parere favorevole della Conferenza unificata al Piano nazionale della filiera del tartufo del Mipaaf, per regolamentare un settore strategico dell’economia di molte aree rurali marginali italiane e un prodotto immagine del nostro Paese”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore della Lega, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato, primo firmatario del ddl 993 relativo alle disposizioni in materia di cerca, raccolta, coltivazione e commercializzazione dei tartufi destinati al consumo.

Ufficio Stampa Lega Senato

Agricoltura, senatori Lega, ok Commissione Agricoltura a ddl per valorizzazione piccole produzioni locali, passo in avanti importante

Agricoltura, senatori Lega, ok Commissione Agricoltura a ddl per valorizzazione piccole produzioni locali, passo in avanti importante

Agricolt Commissione Agricoltura.jpeg.jpeg

Roma, 25 giu – “Un passo in avanti importante per la tutela delle produzioni locali e del Made in Italy. La Commissione Agricoltura del Senato ha dato oggi la propria approvazione agli emendamenti e al testo finale del disegno di legge 728, ideato dal sottosegretario Manzato, promosso dal senatore Vallardi come primo firmatario e condiviso da tutta la Lega, per la valorizzazione delle piccole produzioni agroalimentari di origine locale. Questo provvedimento rappresenta un’integrazione al reddito degli agricoltori e istituisce requisiti per la tracciabilità dei prodotti. Esprimiamo grande soddisfazione: con il mandato al relatore senatore Bergesio, prosegue l’iter parlamentare di una nostra storica battaglia, nell’interesse unico della difesa dei nostri produttori e delle eccellenze italiane”.

Lo dichiarano i senatori della Lega componenti della Commissione Agricoltura del Senato, Gian Paolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato, Rosellina Sbrana e Paolo Ripamonti, in una nota congiunta con Franco Manzato, Sottosegretario al Mipaaft.

Ufficio Stampa Lega Senato

COLDIRETTI ospita Fuga di Sapori: una partnership “gastronomica” per la riqualificazione urbana di Alessandria

COLDIRETTI ospita Fuga di Sapori: una partnership “gastronomica” per la riqualificazione urbana di Alessandria

Coldiretti e Fuga di Sapori (marchio di Associazione ISES nato per promuovere ad Alessandria l’economia carceraria e circolare e raccogliere fondi per progetti di pubblica utilità) insieme per promuovere progetti ad alto impatto sociale, partendo dalla gente e diffondendo il valore dei prodotti di qualità a favore del bene comune.

Ises

Fuga

Il 25 giugno dalle 8:00 alle 14:00, presso i nuovo Mercato Coperto in Via Guasco, si terrà una degustazione dei prodotti FUGA DI SAPORI (disponibili presso la Bottega Solidale di SocialWood in Piazza Don Soria ad Alessandria) come anteprima della Festa della Sbirra in programma il 29 e 30 giugno per raccogliere fondi per la riqualificazione della Piazza Don Soria.

“Coldiretti ha creduto fortemente in SocialWood commissionando i tavoli del nuovo mercato coperto” dice Andrea Ferrari presidente di Associazione ISES capofila del progetto SocialWood. “Con la degustazione del 25 giugno si consoliderà questo rapporto volto a creare valore sociale in città e proporre prodotti di alta qualità. Sarà un momento in cui far conoscere alla cittadinanza i nostri prodotti Made in Carcere. Fuga di Sapori è un marchio nato per raccogliere fondi e permettere al Progetti di continuare ad investire nella formazione e nel lavoro interno agli Istituti di Pena di Alessandria, ma vuole anche aprirsi a progetti che permettano di migliorare la città, proprio come stiamo cercando di fare con Piazza Don Soria”. Continua a leggere “COLDIRETTI ospita Fuga di Sapori: una partnership “gastronomica” per la riqualificazione urbana di Alessandria”

Piano caprioli non approvato

Alessandria: Piano caprioli non approvato, Cia: “Situazione di emergenza, a
rischio le produzioni delle aree marginali”
La Giunta Regionale, convocata lo scorso lunedì 27 maggio, data la situazione di nuova maggioranza da definire, non ha approvato il piano di prelievo dei caprioli atteso dal mondo agricolo. La caccia di selezione al capriolo è quindi bloccata. Il rischio è quindi di non poter attuare il primo periodo di intervento (giugno) con una conseguente diminuzione dei capi abbattuti.
La Cia di Alessandria, nel pieno della stagione di sviluppo delle colture e delle piante, esprime grave preoccupazione per il persistere e l’aggravare della situazione fauna selvatica.
Commenta Gian Piero Ameglio: “Ci auguriamo che la nuova Giunta si ponga obiettivi più
stringenti per individuare un riequilibrio all’interno degli ecosistemi, che possano permettere un rapporto sostenibile tra l’agricoltura e la fauna selvatica”.

Gian Piero Ameglio. CIA: “Guida Bibenda” premia Oliviera con 4 gocce

Gian Piero Ameglio. CIA: “Guida Bibenda” premia Oliviera con 4 gocce

L’azienda agricola “Oliviera” associata Cia Alessandria di Anita Casamento a Olivola (AL) ha ottenuto 4 gocce su 5 della Guida Bibenda dell’olio extra vergine di oliva con “L’Ultimo”, un riconoscimento di alta qualità promosso dalla pubblicazione diretta da Franco M. Ricci, Presidente di Fondazione Italiana Sommelier e Worldwide Sommelier Association, curata da Paola Simonetti insieme ad un team di 40 esperti e sommelier.

Guida anita-casamento.jpg

La Guida raccoglie il meglio del Made in Italy enogastronomico, delle Grappe e dell’Olio Extravergine di Oliva e racconta, regione per regione non solo i prodotti, ma anche gli uomini e le donne che li realizzano, le tecniche utilizzate, le tradizioni così come le novità che hanno reso unici tali beni e, dulcis in fundo, quel legame intimo con la dimensione rurale o artigianale del territorio di riferimento.

Commenta la titolare: “La guida è tra le più qualificate nel mondo dell’olio e del vino e siamo molto contenti del riconoscimento, ottenuto dopo test e assaggi alla cieca. La nostra produzione è stata di mille litri di olio ottenuti da circa 4 ettari; abbiamo avuto ottima performance delle piante. Il Piemonte ha perso notevolmente l’attività olivicola, noi la abbiamo ripresa negli anni ‘90 e ora i risultati sono buoni. Il nostro terreno ha ottime caratteristiche, esposto sole, in collina a 250 metri con grandi spazi aperti accanto a boschi e noccioleti, che regalano buoni profumi. Il panel test olfattivo ha infatti premiato queste caratteristiche. Le olive sono molto sane ed è stata una campagna priva di patologie, ma noi abbiamo avuto molta cura nella pulizia dei terreni, per mantenere la giusta umidità. I momenti di siccità non hanno influito troppo negativamente sulla produzione”. Continua a leggere “Gian Piero Ameglio. CIA: “Guida Bibenda” premia Oliviera con 4 gocce”

Pasqua, la vera star è l’agriturismo: territorio, enogastronomia, cultura e relax

Pasqua, la vera star è l’agriturismo: territorio, enogastronomia, cultura e relax

Aumentano le presenze, una tendenza favorita dal calendario di una “Pasqua alta”

Con i piatti cucinati dagli agrichef, la meta scelta soprattutto attraverso il web

 agriturismo agrichef.jpg

Anche in provincia di Alessandria la vera star del ponte di Pasqua e Pasquetta è l’agriturismo. Una tendenza che favorita anche dal calendario di una “Pasqua alta”, in primavera avanzata con il risveglio della natura che riguarda piante, fiori e uccelli migratori, ma anche le attività agricole con i lavori di preparazione dei terreni e di semina.

Alle basi del successo dell’agriturismo la possibilità di mangiare i piatti della cultura popolare locale, cucinati dagli agrichef, i cuochi contadini che utilizzano i prodotti da loro stessi coltivati in azienda.

“Per la Pasqua – afferma il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – gli agriturismi rappresentano dunque l’alternativa più vicina alla cucina casalinga con la possibilità spesso di gustare ricette conservate da generazioni nelle campagne. La capacità di mantenere inalterate le tradizioni alimentari nel tempo con menù di Pasqua locali a base prodotti di stagione a chilometri zero e biologici è la qualità più apprezzata” Continua a leggere “Pasqua, la vera star è l’agriturismo: territorio, enogastronomia, cultura e relax”

Agricoltura, senatori Lega, ok da Commissione a modifiche legge Europea, tutelata attività degli agricoltori

Agricoltura, senatori Lega, ok da Commissione a modifiche legge Europea, tutelata attività degli agricoltori

150px-Lega_-_Salvini_premier.png

Roma, 11 apr – “La Commissione Agricoltura del Senato ha espresso parere favorevole al ddl relativo alla Legge europea 2018, accogliendo, per quanto di competenza, le modifiche per escludere una serie di materiali dall’applicazione delle norme sul trattamento dei rifiuti previste, tra le quali la paglia e altro materiale agricolo o forestale naturale non pericoloso, tra cui gli sfalci e le potature, ove effettuate nell’ambito delle buone pratiche colturali.

L’esclusione, come già nel corso dell’esame da parte della Camera dei Deputati, è stata estesa anche alla categoria degli sfalci e delle potature derivanti dalla manutenzione del verde pubblico dei comuni. Un provvedimento di buon senso, al fine di scongiurare eventuali aperture di procedure di infrazione per non corretto recepimento della direttiva europea dei rifiuti, a tutela delle categorie e di chi opera nel settore agricolo”.

Lo dichiarano i senatori della Lega componenti della Commissione Agricoltura del Senato, Gian Paolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato, Rosellina Sbrana e Paolo Ripamonti.

Ufficio Stampa Lega Senato

ufficiostampalega@senato.it

Latte, Vallardi/Bergesio (Lega), indagine conoscitiva per settore latte vaccino

Latte, Vallardi/Bergesio (Lega), indagine conoscitiva per settore latte vaccino

Roma, 21 mar – “Su nostra iniziativa, sarà avviata in Commissione Agricoltura un’indagine conoscitiva relativa al settore lattiero caseario, per approfondire le tematiche che riguardano 30 mila aziende agricole in Italia che allevano vacche da latte, con oltre 1,8 milioni di capi.

latte

Il nostro Paese, nel quale viene prodotto l’88% del fabbisogno nazionale, è al quinto posto dei Paesi produttori, dopo Germania, Francia, Gran Bretagna e Olanda, è un settore rilevante dell’economia e dell’agricoltura nazionale, che va tutelato e valorizzato, conoscendo le problematiche a esso legate per poter fornire risposte concrete ai produttori.

Il nostro impegno è massimo, per promuovere politiche che possano contribuire a rendere i ricavi competitivi sui costi di produzione, sopra a  0,38 euro al kg – fonte Ismea – per gli allevamenti delle imprese di piccole e medie dimensioni, in costante aumento a causa di numerosi vincoli, a fronte di un ricavo medio anno 2018 di poco inferiore a 0,37 euro/kg, con perdite non indifferenti per gli agricoltori italiani.

Lega

Il made in Italy va protetto, l’etichettatura obbligatoria è stato un primo, decisivo, passo e altri ancora ne seguiranno grazie alla maggioranza e al Governo”.

Lo dichiarano i senatori della Lega Gian Paolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, e Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura del Senato.

Ufficio Stampa Lega Senato

foto confagricoltura

Lotta al caporalato: Confagricoltura Piemonte sottoscrive il Protocollo per la promozione del lavoro regolare

Con la sottoscrizione del Protocollo d’intesa per la promozione del lavoro regolare in agricoltura, avvenuta il 13 marzo in Regione Piemonte, Confagricoltura ribadisce il proprio impegno contro il lavoro nero e il caporalato nel settore primario.

Un impegno che vede attiva la Confederazione a tutti i livelli, nazionale e locale, e che acquista ulteriore rilevanza in virtù della propria rappresentanza sindacale.

Confagricoltura è infatti la prima organizzazione in Italia per la quota di giornate lavoro versate all’INPS, ovvero per numero di dipendenti nelle aziende agricole; non è un caso, infatti, che i rinnovi dei contratti di lavoro nazionali, regionali e provinciali vengano da sempre firmati nelle sedi di Confagricoltura.

Continua a leggere “Lotta al caporalato: Confagricoltura Piemonte sottoscrive il Protocollo per la promozione del lavoro regolare”

Gian Piero Ameglio CIA: Agricoltura nell’Acquese: promozione per il vino e qualificazione del territorio

Gian Piero Ameglio CIA: Agricoltura nell’Acquese: promozione per il vino e qualificazione del territorio

E’ stata un’Assemblea dei soci molto partecipata quella organizzata dalla Cia territoriale, dedicata alla zona di Acqui Terme, lo scorso mercoledì a Palazzo Robellini.

ciaassemblea-acqui

A confrontarsi sulle potenzialità e sulle difficoltà del comparto sono stati, insieme ai dirigenti dell’Organizzazione, il vicesindaco di Acqui Terme Mario Scovazzi, il direttore Gal Borba Fabrizio Voglino e il vicepresidente della Cantina Tre Secoli – e socio Cia – Bruno Fortunato. La relazione della presidente di Zona Daniela Ferrando ha evidenziato una buona annata agraria trascorsa, principalmente per il settore del vino, delle nocciole e della produzione di miele (dopo un pessimo 2017); inoltre ha aperto il confronto e la progettualità con le Istituzioni e gli Enti di tutela e promozione. Continua a leggere “Gian Piero Ameglio CIA: Agricoltura nell’Acquese: promozione per il vino e qualificazione del territorio”

M5S. Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?

Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?

Il Movimento 5 Stelle di Castelnuovo Scrivia, venerdì 18 gennaio alle 20.45, organizza una serata di confronto dal titolo: “Bassa Valle Scrivia: Quale futuro per la nostra agricoltura?” presso la sala Pessini in Piazza Vittorio Veneto. Gli agricoltori presenti potranno interloquire, moderati dal Consigliere Nabila Balduzzi, con il Senatore Fabrizio Trentacoste, la Senatrice Susy Matrisciano, l’Europarlamentare Tiziana Beghin e il Consigliere regionale e agricoltore Paolo Mighetti.

serata agricoltura castelnuovo scrivia.jpeg

L’agricoltura si trova oggi ad affrontare molteplici criticità, la volubilità dei mercati sempre più depressi e con domanda interna in calo, sia dalle politiche di questo modello di Europa che si sono concretizzate in un eccesso di burocrazia e di restrizione creditizia che stanno impedendo di fatto lo sviluppo e la crescita del settore.

Ad aggravare il tutto l’incombenza dei cambiamenti climatici i cui effetti potrebbero essere devastanti minando l’esistenza delle aziende in un prossimo futuro. Occorre urgentemente dare delle risposte in ambito politico sia nazionale che regionale in chiave non assistenzialistica ma di attenzione e di rilancio di un settore che ancora può dare molto in termini di Pil e occupazione. Continua a leggere “M5S. Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?”