Case per i figli di Dio, di Agostino Pietrasanta

Case per

di Agostino Pietrasanta

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Ricordo una piccata risposta di mons. Charrier: a chi gli obiettava la disponibilità offerta agli alluvionati del 1994, dei locali di Betania, egli rispondeva che le case di Dio sono a disposizione dei suoi figli.

Anche per questi insegnamenti, la memoria fa difetto e non escludo che succeda pure a me: spesso per mia personale tranquillità, certi insegnamenti li accantono volentieri. E tuttavia della battuta del defunto vescovo, mi sono ricordato, quando ho letto, sui media locali, delle prospettive di accoglienza migranti, rese possibili da un’eventuale disponibilità degli spazi abbandonati delle nostre parrocchie.

Va precisato che non ci sfugge certo la complessità del problema: mesi addietro sul nostro blog, ne abbiamo discusso grazie ad un confronto fra diverse opzioni e prospettive ideologiche; sta di fatto che una convergenza significativa si è espressa per una costatazione della ineluttabilità del fenomeno, al netto delle diverse valutazioni circa un coerente e compatibile governo delle inevitabili conseguenze. Tanto va detto, anche per evitare le facili, quanto trite accuse di buonismo, sparse a piene mani dei devoti benpensanti. Continua a leggere “Case per i figli di Dio, di Agostino Pietrasanta”

Sessantotto, illusione rimossa, di Agostino Pietrasanta

Sessantotto

di Agostino Pietrasanta. Alessandria

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Siamo già alla scadenza cinquantenaria, ma salvo imprevedibili sorprese non ci saranno celebrazioni di rilievo. Forse qualche rivista, qualche pubblicazione specialistica tenterà di richiamare un evento che, nel breve, ebbe udienza mondiale, ma oggi, almeno in prevalenza, quella che fu chiamata, e non senza qualche ragione, “contestazione globale” viene citata solo saltuariamente e per rimarcarne aspetti discutibili o ritenuti negativi, spesso senza appello: “…tutta colpa del sessantotto”.

Eppure di fronte all’afasia dei social sulla serietà dei problemi in agenda, di fronte all’assenza di ogni confronto dialettico serio, di un dibattito diffuso, di fronte al “vuoto” che oggi ci viene riservato, le denunce di quel periodo riescono a suscitare qualche nostalgia. C’era una voglia (la proposta è altra cosa) di antiautoritarismo che esprimeva in nuce un’istanza democratica ed una esigenza di egualitarismo che finì per richiamare, non senza qualche confusione, ideali marxisti, anarchici e cristiani a supporto di un entusiasmo che si impose sullo scenario del mondo. Continua a leggere “Sessantotto, illusione rimossa, di Agostino Pietrasanta”

Della vergogna e di possibili applicazioni, di Agostino Pietrasanta

Della vergog

di Agostino Pietrasanta

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Il Papa ha bollato quanto avviene a Lampedusa ed, in particolare, ciò che è avvenuto giovedì scorso, con una parola di fuoco e con toni diretti ed inappellabili. Non è ammesso, almeno a mio avviso, tentare una qualunque interpretazione riduttiva, esercizio gradito al perbenismo di tutti i livelli sociali, non esclusi (anzi!) i più popolari.

Non basta. Va prestata attenzione al registro interpretativo che consegue la forte espressione usata; e si tratta di un registro che chiama in causa, in prima istanza, anche se non solo, l’atteggiamento della solidarietà e, per il Cristiano come per chiunque voglia condividere lo stato della comune umanità, l’impegno ispirato alla carità; e dal momento che si tratta di un impegno che si realizza nella storia e nel concreto, va detto o tentato un percorso che individui i comportamenti della vergogna. Ovviamente per porvi rimedio ed altrettanto ovviamente con molti auguri. Continua a leggere “Della vergogna e di possibili applicazioni, di Agostino Pietrasanta”

La vendetta postuma della contessa Cini. Lyda Borelli in mostra alla “sua” Fondazione veneziana, e non solo

La lyda-borelli

di Nuccio Lodato. Alessandria

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Ha chiuso i battenti a Venezia il 15 novembre (dopo esservi stata inaugurata il 1° settembre, in coincidenza con la rassegna del Lido) la mostra Lyda Borelli primadonna del Novecento, alla Galleria di Palazzo Cini sul Canal Grande. Nel pomeriggio del 4 settembre era stato proiettato alla Fenice, introdotto da Matteo Pavesi e accompagnato da un trio femminile che ha eseguito il commento musicale originale, eccezionalmente composto da Mascagni, Rapsodia satanica di Nino Oxilia, nel centenario della realizzazione. In concomitanza, Alinari ha pubblicato il bel volume anche fotografico Il teatro di Lyda Borelli, curato da Maria Ida Biggi (direttrice dell’Istituto per il Teatro e il Melodramma della Fondazione Cini di Venezia) e Marianna Zannoni.

E a Milano la Cineteca Italiana, cui si deve la conservazione del nitrato originale che a reso possibile il recupero proprio di Rapsodiasatanica, ha dedicato all’attrice una retrospettiva, comprendente anche Ma l’amor mio nonmuore! di Caserini (1913: la Cineteca di Bologna aveva a sua volta editato, nel centenario dell’uscita, un esemplare dvd del film d’esordio della grande attrice teatrale) e La donnanuda di Gallone (1914). Continua a leggere “La vendetta postuma della contessa Cini. Lyda Borelli in mostra alla “sua” Fondazione veneziana, e non solo”

In cerca di pace (Migranti e rifugiati al centro della giornata della Pace 2018) di Carlo Baviera

In cerca di pace

di Carlo Baviera

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Il Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2018 (giornata che si celebra annualmente il primo di gennaio), porta la data del 13 novembre 2017, Memoria di Santa Francesca Saverio Cabrini, Patrona dei migranti. Non a caso il titolo del Messaggio per il 2018 è “Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace”

 Il Papa ricorda gli oltre 250 milioni di migranti nel mondo, dei quali 22 milioni e mezzo sono rifugiati.

“Siamo consapevoli che aprire i nostri cuori alla sofferenza altrui non basta. Ci sarà molto da fare prima che i nostri fratelli e le nostre sorelle possano tornare a vivere in pace in una casa sicura. Accogliere l’altro richiede un impegno concreto, una catena di aiuti e di benevolenza, un’attenzione vigilante e comprensiva, la gestione responsabile di nuove situazioni complesse che, a volte, si aggiungono ad altri e numerosi problemi già esistenti, nonché delle risorse che sono sempre limitate”. Subito Francesco ci richiama alla concretezza, senza sentimentalismi. Continua a leggere “In cerca di pace (Migranti e rifugiati al centro della giornata della Pace 2018) di Carlo Baviera”

John Motta: Grande giocatore e grande uomo, di Federica Ghisolfi

Motta.jpg

di Federica Ghisolfi. Novi Ligure

John Motta, ex centrocampista dell’Alessandria Calcio, Lega Pro Girone A

  • Descrivimi la tua carriera calcistica

La mia carriera calcistica, è stata quella di un modesto calciatore professionista. Per una decina di anni passando attraverso Albinoleffe, Ivrea e la mia amata Alessandria Calcio. Qualità tecniche adeguate per giocare in Serie C2.  Mi han dato la possibilità di fare spezzoni di molte partite in Serie C1. Mi attribuisco una mentalità e psicologia da professionista di Serie A, soprattutto per la capacità di aspettare e soffrire con il sorriso. Sin da subito capii, che avrei dovuto lavorare dopo la bella parentesi calcistica.

  • Qual è la partita che in maglia grigia ricordi di più? E perché?

Ho una serie di partite che ricordo con particolare gioia, ma quella che in cui entrando in campo mi sono detto questo è il posto in cui ho sempre sognato essere, è stata la partita contro l’Olbia, in casa, nella semifinale di play-off. Dovevamo vincere per forza, e io e il mio compagno di stanza, e amico Marcelo Aparicio passammo una notte insonne. Splendida cornice di pubblico al Moccagatta, la Nord con una coreografia fantastica. Il goal di Mauro Briano, per completare una giornata straordinaria. Certamente, anche la partita a Montichiari, fu speciale a suo modo, e quella del mio unico goal sotto la Nord, con la Cremonese in Serie C1. Continua a leggere “John Motta: Grande giocatore e grande uomo, di Federica Ghisolfi”

Liberalismo a stop-and-go, di Michele Filippo Fontefrancesco

liberalismo

di Michele Filippo Fontefrancesco

http://www.cittafutura.al.it

Nei giorni a cavallo di Natale e Capodanno, a livello regionale si è aperto un piccolo dibattito sull’emendamento correttivo del codice degli appalti rivolto al mondo delle aziende autostradali: un dibattito che guarda alle radici di quest’iniziativa parlamentare ed al rapporto tra Stato ed economia.

Sulle colonne de “Lo Spiffero”, mettevo in evidenza un’istanza di fondo che l’azione legislativa apriva, un problema di un ventennio di enunciato liberalismo, ma in sostanza di titubante avanti ed indietro tra liberalizzazione e chiusura (http://www.lospiffero.com/ls_ballatoio_article.php?id=26249). L’on. Bargero mi rispondeva (http://www.lospiffero.com/ls_ballatoio_article.php?id=2625) evidenziando l’attualità di uno dei temi propri dell’economia politica da oltre due secoli; quello del se e come lo Stato debba regolamentare l’intraprendenza privata, il mercato. Continua a leggere “Liberalismo a stop-and-go, di Michele Filippo Fontefrancesco”

Alessandria, scalo al buio. Intanto Slala punta sulla telematica e chiede consiglio a Virano, di Enrico Sozzetti

Lo scalo

di Enrico Sozzetti

Lo scalo ferroviario di Alessandria non interessa, al momento, ad alcun privato. Mercitalia (gruppo Ferrovie dello Stato) ha messo sul mercato, a inizio giugno, circa duecentomila metri quadrati di Alessandria Smistamento e centomila metri quadrati dello scalo di Novi San Bovo.

Il bando di manifestazione di interesse era aperto a operatori economici “interessati alla cessione” e all’apertura di “attività del settore terziario in grado di generare occupazione, di qualificare le risorse occupate e migliorare la capacità di competere sui mercati internazionali”.

Come sia finita, è ormai noto. Metrocargo Italia, operatore intermodale controllato da I.Log Iniziative Logistiche e che fa parte del network ferroviario e logistico che comprende anche FuoriMuro e InRail, è stato l’unico offerente per San Bovo. Mentre per Alessandria Smistamento non sono pervenute offerte. Continua a leggere “Alessandria, scalo al buio. Intanto Slala punta sulla telematica e chiede consiglio a Virano, di Enrico Sozzetti”

Consuntivo di legislatura e prospettive future, di Maria Rita Gelsomino

consuntivo futuro R.O.S.A.@@1501201414102199

di Maria Rita Gelsomino

http://www.cittafutura.al.it

Il Presidente della Repubblica Mattarella ha sciolto le Camere e ha indetto le elezioni politiche per il 4 marzo prossimo, la legislatura sul piano politico può considerarsi conclusa anche se sul piano formale durerà fino a marzo.  In questo quinquennio si sono succeduti tre esecutivi: governo Letta (aprile 2013- febbraio 2014) governo Renzi (febbraio 2014 – dicembre 2016) governo Gentiloni dicembre 2016 attualmente in carica.

 L’economia italiana ha registrato ritmi di ripresa, anche se inferiori al resto dell’Europa, praticamente da pochi mesi. Vediamo qual è stata l’evoluzione dei più importanti indicatori in questi cinque anni. Il Pil  è aumentato globalmente, nella passata legislatura, dell’1,7%, pari a circa lo 0,3% all’anno. Ricordando che nella legislatura 2008 – 2012 era retrocesso complessivamente del 6%, possiamo affermare che nell’attuale legislatura siamo passati da una fase di recessione ad una condizione di stagnazione. Continua a leggere “Consuntivo di legislatura e prospettive future, di Maria Rita Gelsomino”

La Questione Kurda

Alessandria: Pubblichiamo comunque questo evento, anche se si è tenuto l’8 settembre del 2016, per dare voce ad un popolo oppresso…

La questione kurdist@@260820162157493

UIKI. Segreteria Nazionale

http://www.cittafutura.al.it

Il crollo dei vecchi equilibri in Medio Oriente
La drammatica espansione dell’auto-proclamatosi Stato Islamico in Siria e in Iraq nel 2013, ha rappresentato un ulteriore passo verso l’accelerazione del collasso dell’accordo franco-britannico Sykes-Picot, che -circa un secolo fa- divise le province dell’impero ottomano e causò, per i curdi e per altri gruppi etnici, la perdita dello status di semi-autonomia di cui avevano goduto sino a quel momento.

L’accordo Sykes-Picot (1916) fu ideato dalla Gran Bretagna e dalla Francia per attuare i loro interessi politici e strategici in Medio Oriente nel secolo successivo. Il modello coloniale e imperiale di governo fu quindi sostituito tout-cort dagli stati-nazione. Come diretta conseguenza della imposizione di tale modello europeo, la maggior parte dei regimi in Medio Oriente finirono per corrispondere con un unico gruppo etnico e religioso. La maggior parte dei gruppi etnici e religiosi della regione, però, hanno resistito alle linee di confine degli stati-nazione creati artificialmente “a tavolino”. Continua a leggere “La Questione Kurda”

Maltempo: pioggia e neve sono manna dopo il siccitoso 2017

maltempo_neve

Quello che si è concluso è stato l’anno più secco dal 1800 con effetti drammatici

Maltempo: pioggia e neve sono manna dopo il siccitoso 2017

Sono importanti per ripristinare le scorte idriche nei terreni, nei laghi e nei fiumi.

La caduta della pioggia e della neve in alcune zone è manna per ripristinare le riserve idriche dopo un 2017 in cui è caduta quasi 1/3 di acqua in meno (-30%) della media che ha provocato la più grave siccità da 217 anni con drammatici effetti sull’agricoltura ma anche rischi per gli usi civili ed industriali.

E’ quanto afferma Coldiretti Alessandria in riferimento all’ondata di maltempo di queste ore e delle previsioni per i prossimi giorni.

“L’arrivo della pioggia e della neve dopo un anno particolarmente asciutto – sottolinea il presidente provinciale Coldiretti Alessandria Roberto Paravidino – è importante per ripristinare le scorte idriche nei terreni, nelle montagne, negli invasi, nei laghi e nei fiumi”. Continua a leggere “Maltempo: pioggia e neve sono manna dopo il siccitoso 2017”

American Shitting, a La Casetta

american DSC_3766_1american DSC_3854_1

Venerdì 12 gennaio 2018. Ore 21.15
Centro Comunale Europa c/o La Casetta, Via San Giovanni Bosco 63, Alessandria

Ingresso unico 7 euro

Per informazioni e prenotazioni

Tel. 3351340361 (Luigi Mariano Di Carluccio)

Email: info@illegali.it

Pagina Facebook: glillegali

Venerdì 12 gennaio 2018 alle ore 21.15, presso il Centro Comunale Europa c/o La Casetta, Via San Giovanni Bosco 63, Alessandria, la Compagnia “Gli Illegali”, in collaborazione con BlogAL, presenta lo spettacolo American shitting, con Monica Lombardi, Roberta Ponticello, Elisabetta Puppo. Regia di Luigi Mariano Di Carluccio. Tecnico luci Giuseppe Ruggiero. Fotografia Marco Triches.

“Due donne di mondo”, ognuna con un suo obiettivo e una cameriera sconclusionata come unica valvola di sfogo. Continua a leggere “American Shitting, a La Casetta”

Un nuovo mondo, di Cristina Saracano

26220118_336599330150839_4878647161886964246_n

di Cristina Saracano

Hai una laurea, forse due, conoscenze informatiche, conoscenze linguistiche, trent’anni, o non più di quaranta, nessun bambino, un fidanzato poco ingombrante, un aspetto gradevole, un piglio deciso, con un sorriso dolce!

Sarai la prescelta per il nuovo lavoro: hai studiato molto e guadagnerai poco, forse incontrerai anche il tuo capo nel buio del corridoio, con la speranza che non ti sfiori, che non usi la sua forza per trascinarti dove non vorresti.

Ci saranno altre donne, amiche, si parla tanto di solidarietà femminile, e se, invece, fossero invidiose, umorali, fastidiose come le mosche e le zanzare, acide, per dirla tutta, delle stronze?

Il mondo del lavoro è diventato un corsa a ostacoli con l’imprevisto sempre lì, dietro l’angolo pronto a cambiarti tutte le risposte alle domande che t’eri fatta. Continua a leggere “Un nuovo mondo, di Cristina Saracano”

Dieta antigelo: da Coldiretti tutti i consigli per contrastare l’influenza

Aance

Aglio_di_voghiera_bulbi_e_bulbilli

Dall’aglio alle arance, rimedi e metodi naturali per combattere i mali di stagione

Fondamentale assumere frutta e verdura di stagione soprattutto se ricca di vitamina A

Riuscire a contrastare l’influenza e aumentare le difese immunitarie senza ricorrere a medicinali è possibile grazie alla dieta antigelo.

Oltre a frutta a verdura ricca di antiossidanti non devono mancare latte, uova e alimenti ricchi di elementi probiotici quali yogurt e formaggi come il parmigiano e, per alcuni esperti, anche il miele e l’aglio, che contiene una sostanza, l’allicina, particolarmente attiva nella prevenzione.

Al mattino è consigliato latte, miele o marmellata e proseguire durante la giornata portando in tavola zuppe, verdure, legumi e frutta che aiutano a rafforzare, con l’apporto di vitamine, le difese immunitarie dal rischio dell’insorgenza dell’influenza favorita dal freddo. Continua a leggere “Dieta antigelo: da Coldiretti tutti i consigli per contrastare l’influenza”

Autobiografia di Mark Twain, di Rossana Massa

Marc Twain

di Rossana Massa

Alessandria: Ho iniziato a leggere la corposa autobiografia di Mark Twain.

Sono soltanto alla prefazione riassuntiva.

Una vita avventurosa, e lo sapevo. Un matrimonio conveniente, tentando il salto di qualità di ceto, e non lo sapevo. Inquietudine successiva, e potevo supporlo. Morti a raffica, moglie e figlie, una dopo l’altra,e questo era prevedibile da alcune premesse. La conferma che il senso dell’ umorismo spesso appartenga a chi sia permeato di tragedia, così come la garrula superficialità sta ai sereni cretini e la cattedratica noiosa aria seriosa ai morti viventi, studiosi ma mai stati intelligenti.

foto: https://www.donzelli.it