Ale Comics in Cittadella

AleComics

Alessandria: AleComics si svolgerà in Cittadella, il 15 e 16 settembre, come già da tempo programmato.

E’ questo l’esito della riunione tecnico-politica che si è svolta questa mattina, in Sala Giunta, cui hanno preso parte, oltre agli organizzatori dell’evento, il Sindaco della Città di Alessandria, l’assessore al Marketing Territoriale, l’assessore ai Lavori pubblici , l’assessore alle Manifestazioni del Comune di Alessandria ed i dirigenti dell’Ente responsabili del percorso autorizzativo.

Sindaco e Giunta hanno rassicurato gli organizzatori ribadendo la propria volontà, mai messa in discussione, di realizzare la manifestazione nei modi e tempi previsti. Continua a leggere “Ale Comics in Cittadella”

Il calendario della Scuola Morbelli “Il mondo in classe” diventa mostra fotografica itinerante

Il calend.jpg

Alessandria: La Scuola dell’Infanzia e Primaria “Morbelli” (IC Straneo), in collaborazione con il Comitato Genitori, è lieta di comunicare che il giorno 8 marzo alle ore 17 nella Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria verrà inaugurata la mostra fotografica itinerante “Il mondo in classe”, con alcuni scatti realizzati durante il backstage dell’omonimo calendario 2018.

Il calendario, frutto di un progetto di condivisione e inclusione, attivo da anni nella scuola Morbelli del Quartiere Cristo, è stato presentato al pubblico nel periodo pre-natalizio, riscuotendo grande consenso anche al di fuori del territorio alessandrino e apprezzamenti sinceri da parte del Forum Scuola Educazione del Piemonte, della rete nazionale di metodologia-pedagogia dei genitori “Con i nostri occhi” e addirittura del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Continua a leggere “Il calendario della Scuola Morbelli “Il mondo in classe” diventa mostra fotografica itinerante”

Una riflessione del Dr. Giancarlo Forno, sulla Mozione di Ravetti PD, relativa all’accorpamento ASL e ASO di Alessandria

ospedaleAlessandria: MOZIONE N. 1212 PRESENTATA AL CONSIGLIO REGIONALE IL 17 OTTOBRE 2017 RELATIVA ALL’ACCORPAMENTO ASL E ASO DI ALESSANDRIA: RIFLESSIONI.

Prima di tutto sono dovute le presentazioni: mi chiamo Giancarlo Forno e nella mia “prima vita professionale” ho svolto le funzioni di Direttore Sanitario dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria fino al 2005.

Ho letto solo recentemente il testo completo della mozione presentata al Consiglio regionale, primo firmatario Domenico Ravetti, sull'”Accorpamento dell’ASL (Azienda Sanitaria Locale) e dell’ASO (Azienda Sanitaria Ospedaliera) di Alessandria”.

Mi è stato insegnato che ogni decisione “politico/istituzionale”, nel senso specifico del termine, deve sempre essere supportata da una analisi calibrata sull’argomento in trattazione: più è importante la decisione, maggiormente approfondita deve essere l’analisi a monte.

Ebbene, nel caso di cui trattasi non è nota l’analisi sul tema; in ogni caso, la mozione difetta di oggettive motivazioni che portino alle conclusioni prospettate (accorpamento ASL-ASO Alessandria).

Vorrei procedere per gradi seguendo il testo.

“Premesso che (…) i tentativi compiuti negli anni per mettere in rete tutti i presidi sanitari con l’obiettivo di razionalizzare, qualificare e potenziare l’offerta non hanno prodotto risultati soddisfacenti. La cooperazione tra ASL e ASO è sempre stata debole perché hanno prevalso le esigenze delle singole aziende”. Continua a leggere “Una riflessione del Dr. Giancarlo Forno, sulla Mozione di Ravetti PD, relativa all’accorpamento ASL e ASO di Alessandria”

Di mercoledì, di Anna Marchesini, recensione di Cristina Saracano

di Anna Marchesini

Recensione di Cristina Saracano

Ogni mercoledì  Else, donna un pò trascurata, si reca da una coppia di psicoterapeuti.

È rimasta legata a un ricordo passato e va aiutata con affetto.

Così come Zelda, un’altra paziente lì per compiacere il marito, in quanto troppo reale ed emotiva.

Molto diverse fisicamente, goffe, non belle esteticamente, ma sicuramente belle dentro, sembrano destinate a non avere alcun punto in comune, a parte l’appuntamento del mercoledì. Continua a leggere “Di mercoledì, di Anna Marchesini, recensione di Cristina Saracano”

“Oltre i cappelli… le Borsaline ieri e oggi”

OLtre Borsalino evento 08-03-2018

Alessandria: Un ponte tra passato e presente della figura femminile all’interno dell’azienda Borsalino

Proseguono le occasioni di incontro e riflessione del corposo programma di “Marzo Donna 2018. Una rete di opportunità” ad Alessandria e, per celebrare con un approccio particolare le donne alessandrine, è stato programmato un evento — direttamente promosso dall’Assessorato comunale alle Pari Opportunità e dalla Consulta comunale Pari Opportunità — per le ore 18 dell’8 marzo.

Il tema proposto è “Oltre i cappelli… le Borsaline ieri e oggi. Un ponte tra passato e presente della figura femminile all’interno dell’azienda Borsalino” e l’incontro si svolgerà a Palazzo Monferrato, in via San Lorenzo 21 ad Alessandria.

Collegare così intrinsecamente la data dell’8 marzo con l’approfondimento di questo argomento — per il quale risulta significativo, a fianco del titolo, anche il sottotitolo (con quell’esplicito riferimento al “ponte” tra passato e presente della figura femminile…) — non è una scelta casuale. Continua a leggere ““Oltre i cappelli… le Borsaline ieri e oggi””

Sciopero generale in tutti i settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi, scuola compresa

SCIOPERO 24 ORE servizi minimi

Alessandria, giovedì 8 marzo 2018 sciopero generale in tutti i settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi, compreso il comparto scuola, per l’intera giornata, indetto da SLAI COBAS, USI,USB e USI-AIT.

Saranno comunque regolarmente aperti i nidi di infanzia comunali, Arcobaleno, Girasole e Trucco, tutte le scuole comunali dell’infanzia, Il Girotondo, Il Brucomela, La Cascina dei Sogni e La Girandola e tutte le sezioni primavera comunali (Brucomela e Trucco).

Resterà chiuso il nido di infanzia comunale Il Girotondo.

I Mercoledì del Conservatorio di Alessandria

I MERCOLEDI XXVI - 7mar2018

Stagione 2017 / 2018 – XXVI Edizione. Sesto appuntamento: Mercoledì 7 marzo 2018, ore 17 Auditorium Pittaluga Via Parma 1, Alessandria

I Mercoledì degli Allievi

TRIO DI SAXOFONI “Pa.Ri.Gi.” Gloria Passoni, Simone Rinaldi, Giulio Gianì

L’entrata ai concerti è libera. Ogni contributo sarà gradito e permetterà l’attribuzione di borse di studio agli allievi più meritevoli.

La XXVI edizione de “I Mercoledì Del Conservatorio” è inserita nel progetto “Le Stagioni del Vivaldi”

con il contributo diI Mercoledì degli Allievi

TRIO DI SAXOFONI “Pa.Ri.Gi.”

Gloria Passoni, sax baritono Simone Rinaldi, sax contralto Giulio Gianì, sax soprano e contralto

Johann Joachim Quantz (1697-1793) Sonata in Re Maggiore (originale per tre flauti) Vivace, Largo, Rigaudon, Menuett, Vivace

Johann Sebastian Bach (1685-1750) Trio-sonata in do minore BWV 526 (arr. di E. Jennings dall’originale per organo) Vivace, Largo, Allegro

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) Divertimento n.2 Kv 439b (arr di G. Nicolini dall’originale per tre corni di bassetto) Allegro, Menuetto e Trio, Larghetto, Menuetto e Trio, Rondò

Riccardo Guella (1992) Preludio, Fuga e Allegro (2016)

Jacques Ibert (1890-1962) Cinq Pièces en trio (arr. Di G. Nicolini dall’originale per trio d’ance) Allegro vivo, Andantino, Allegro assai, Andante, Allegro quasi marziale Continua a leggere “I Mercoledì del Conservatorio di Alessandria”

Al museo della Gambarina: “La rivoluzione dei templari” 

1a unnamed1aa unnamed-1

Il Centro Studi e Ricerche Urbano Rattazzi di Alessandria organizza la Conferenza: “La rivoluzione dei templari”

Sabato 10 Marzo 2018 ore 17:00, al Museo Etnografico Della Gambarina Piazza della Gambarina n. 1, Alessandria. 

Interviene:

Dott.ssa Simonetta Cerrini
Storica medievista, presenta i libri:
“La rivoluzione dei templari”
“L’apocalisse dei templari”
“La passione dei templari”
Modera:

Avv. Marco Mensi
Presidente Centro Studi e ricerche Urbano Rattazzi

Perché l’8 marzo?, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

La decisione di celebrare la Giornata Internazionale della Donna fu presa per la prima volta nel febbraio 1909, negli Stati Uniti, su iniziativa del Partito Socialista americano. L’anno dopo, nel 1910, fu raccolta da Clara Zetkin a Copenhagen, durante la Conferenza Internazionale delle donne socialiste.

Durante la II Conferenza delle donne comuniste a Mosca (1921), venne confermata come unica data per le celebrazioni l’8 marzo, in ricordo delle manifestazioni contro lo zarismo delle donne di San Pietroburgo, nel 1917.

In alcuni Paesi si fa invece riferimento all’episodio delle donne americane chiuse in fabbrica perché non partecipassero a uno sciopero, e morte in un incendio, nel 1867. Oppure al rogo del 1911, in una fabbrica di camicie a New York, in cui persero la vita 134 donne, ma in realtà avvenne a febbraio.

La scelta della mimosa risale invece al 1946, quando le organizzatrici delle celebrazioni romane cercarono un fiore che fosse di stagione e a basso costo.

Recensione di “Marina Bellezza” di Silvia Avallone, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

“Marina Bellezza” è il secondo romanzo di Silvia Avallone, edito da Rizzoli.

La storia è ambientata nel biellese, tra la pianura coi capannoni fatiscenti e i lanifici dismessi e abbandonati, e la montagna con i ruderi, le vecchie case in pietra disabitate e i servizi ridotti all’essenziale.

Protagonisti principali due ragazzi, di famiglie molto diverse, ma entrambi sostanzialmente soli: lui figlio dell’ex sindaco, ambizioso e freddo, che ha rinnegato le umili origini e si è “fatto da solo “, lei di una giovanissima ragazza rimasta precocemente incinta, fragile e insicura, e di un padre immaturo che non si adegua alla routine familiare e si perde tra casinò e belle donne.

Matura per lui la decisione di non studiare in vista di una brillante carriera , come il fratello,il prediletto Ermanno e di ritornare alle origini, alla vita di margaro del nonno, tra le montagne e i ritmi antichi delle stagioni.

Per lei , dotata di voce, capacità interpretativa e presenza splendidi, il sogno, il desiderio di rivalsa, è di diventare una star della musica, lasciare la valle e riconquistare affetto e attenzione dai genitori, grazie alla sua fama.

Il loro amore nasce da ragazzi, e tra lunghe pause e ritorni di passione infuocata, arriva fino a un matrimonio, contratto con la consapevolezza di non poter durare, perché è impossibile per Marina adeguarsi a quella vita isolata e piena di sacrifici. Ma è anche inutile essere famosa, se sei sola. Troppo sola.

 

Mostra:” Bambole, storia e geografia “, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Una mostra di bambole promossa in concomitanza con la festa della Donna: è questa la proposta culturale del Kiwanis Alessandria con la Divisione 18 Piemonte Viribus Unitis, Club UNESCO di Alessandria, F.A.N.D.– Federazione Associazioni tra persone con disabilità, in collaborazione con il Museo Etnografico del “C’era una volta “, con la Provincia di Alessandria e il giornale “Il Piccolo”, che si inaugura venerdi 9 marzo , alle 17,30, a Palazzo Monferrato.

L’intento è duplice: raccontare quello che è il balocco femminile per antonomasia: la bambola, qui presentata attraverso i pezzi delle collezioniste alessandrine Pieranna Bottino e Alba Gallese, che da anni si dedicano con passione alla ricerca e al recupero di bambole italiane e del mondo, di epoche, stili e materiali diversi.

Dall’altra, aiutare bambini meno fortunati e sensibilizzare all’importanza del patrimonio culturale, rappresentato anche dalle bambole, dimostrando come, anche attraverso quello che è considerato il giocattolo più antico al mondo ,sia possibile raccontare storie legate al cibo, alla terra, alla cultura e alle tradizioni. Sottolineando come, ad ogni bambino, debba sempre essere data la certezza di potersi dedicare in tutta libertà a quello che è un diritto inalienabile: il gioco.

L’evento è inserito nel calendario del Marzo Donna della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria .

La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta fino al 25 marzo 2018: il venerdì (ore 16-19), il sabato e la domenica (ore 10-13 e 16-19).

Le cartelle incenerite, il problema ‘di vicinato’ e l’edificio dimenticato dall’ospedale di Alessandria

Le cartelle

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

L’area è stata quasi totalmente distrutta da un incendio nel 2009. Restano in piedi solo i muri esterni, una porzione di edificio in mattoni, parte del tetto. All’interno, rifiuti di ogni genere. Siamo in via 1821, di fianco al carcere di Alessandria, all’altezza del numero civico 93.

Una zona fatiscente, abbandonata, dimenticata, sulla quale una interpellanza del consigliere comunale Maurizio Sciaudone cerca di riportare un po’ di attenzione. La richiesta, indirizzata al sindaco di Alessandria, è di “mettere in sicurezza” l’area per evitare che diventi “un ricovero di animali e un sito di deposito di immondizia”.

Poi il consigliere comunale di Forza Italia chiede se sia possibile “procedere con una notifica” ai “soggetti aventi causa” affinché “provvedano a ripristinare le strutture in modo da garantire il decoro della via e dei residenti”. Continua a leggere “Le cartelle incenerite, il problema ‘di vicinato’ e l’edificio dimenticato dall’ospedale di Alessandria”

Borsalino, la Cgil accende (da sola) il ‘faro’. Intanto i curatori rilanciano e Camperio dice che non vuole mollare…

Bors

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: La Borsalino è sempre preda della bufera giudiziaria successiva alla dichiarazione di fallimento, al sequestro cautelativo del marchio e all’iscrizione di sette persone nel registro degli indagati, senza dimenticare la pesante contrapposizione fra i curatori e la società che ha avuto in affitto il ramo d’azienda, affitto ora disdettato.

Ed è in questo quadro che la Cgil scende in campo, da sola, per “dare voce e sostegno” ai dipendenti del cappellificio, perché è necessario “dare un volto e un nome” a chi produce ‘il Borsalino’ e perché è fondamentale “mantenere alta l’attenzione sulle vicende della fabbrica”. Nasce così ad Alessandria la campagna di comunicazione #lavorandoborsalino che ha l’obiettivo di “coinvolgere le istituzioni, i cittadini, i media, gli studenti universitari e delle scuole superiori”.

Continua a leggere “Borsalino, la Cgil accende (da sola) il ‘faro’. Intanto i curatori rilanciano e Camperio dice che non vuole mollare…”

Federico Fornaro, Liberi e Uguali, eletto deputato

federico Fornaro.jpg

Alessandria: Il ministero dell’Interno ha confermato i complessi calcoli di attribuzione dei seggi previsto dalla nuova legge elettorale. Nella circoscrizione Piemonte 2 della Camera dei Deputati per lista proporzionale di Liberi e Uguali è risultato eletto Federico Fornaro, senatore uscente.

«E’ una grande soddisfazione che voglio condividere con le decine di volontari e di militanti che in questa difficile campagna elettorale mi hanno sostenuto con passione e entusiasmo – ci dice FEDERICO FORNARO 

Ci attendono mesi non facili, ma continuerà con ancora più determinazione il mio impegno al servizio del nostro territorio e nella costruzione di una sinistra protagonista del cambiamento nel segno dell’uguaglianza».

Troppo bella per me, di Gianluigi Repetto, alla libreria Mondadori

locandina repetto alessandria

Alessandria: Presentazione sabato 10 marzo alle ore 17.00, alla libreria Mondadori, sarà presente l’autore, interviene Mauro Ferrari.

Uno splendido giallo, ambientato nella nostra zona, che sta riscuotendo un grande successo.

Dopo qualche minuto una figura nera uscì dal portone senza serratura, si allontanò con calma all’ombra degli alberi e si dileguò sotto un filare di olmi non più potati da tempo, protetta nel suo anonimato dalla silenziosa notte novese.  Continua a leggere “Troppo bella per me, di Gianluigi Repetto, alla libreria Mondadori”