CORMORANO, di Silvia DeAngelis

cormorano4

Fastose e semiaperte ali sulla cresta oceanica

ventolano dolcemente nell’etere

abbozzando con tenacia linea d’agile cormorano

Insinua delicata pausa

immerso nell’equilibrio accalorato d’un sole cocente

fra lievi flutti marini e trasognante salsella

Deciso inclina il becco nella profondità azzurrina

nel risoluto afferrare succulente prede

sguizzanti fra corallosi aromi

e screziate sintonie d’alghe sfumate

Un andirivieni ricorrente nei tessuti del crepuscolo

accorcia le distanze ombrose da nicchie nel suolo

ove piccoli nati pigolano nel tempo di luce

consapevole di vita

@Silvia De Angelis

LA LIBELLULA, di Silvia De Angelis

libellula

massiccio alitare d’esili vertebre diafane

nella sagoma lucida esasperata allo zenit

svela tenace fermento nel contorno ammansito

da friabili arbusti in acquitrini raffermi

sottile libellula

s’addentra veloce nello stagno accattivante

negli agguati acrobatici d’avvolgente rapidità

s’impennano alghe semoventi

in velate trappole trepidanti collisioni d’insetti

vittime di spietata mandibola

nell’anfiteatro della natura

recita cruda nell’assenso dell’iride

@Silvia De Angelis