Momenti di poesia. In due, di Alisa Milani

In due, di Alisa Milani

In due

Se gli manco
mi cercherà,
dicevano entrambi.
Non si accorsero
che il tempo
si dileguava.
I loro pensieri
cambiavano
lunghezza d’onde;
i loro passi
si allontanavano,
le loro bocche,
non regalavano
più
baci.
Erano diventate aride.
Si erano persi

Alisa

Figlio, di Alisa Milani

Figlio, di Alisa Milani

48424598_2217554488486786_5131597547684495360_n

Figlio

Un giorno diventerai
un padre dubbioso;
sarai come me,
solo e disorientato.
Lacrime amare
solcheranno
le tue guance
e spenti sorrisi
appariranno
sulle tue labbra.
Guarderai
la tua vita passata
e capirai da solo
le cose negate,
gli sguardi delusi,
i sorrisi nascosti,
l’amore nelle lacrime.
Niente e nessuno
lenira’ il tuo dolore.
Niente e nessuno
potra’ consolare
quel vuoto e quel freddo
che sentirai
attanagliare il tuo petto.
Vorrai urlare,
vorrai scusarti,
vorrai poter tornare
indietro
per perdonare e
perdonarti
ma la strada continua,
arrogante e ironica
a trascinarti nel vortice
dell’indifferenza;
nella cecita’ assoluta
di chi non vuol vedere,
di chi non vuol sentire
e neanche soffrire.
Quel giorno capirai
che essere genitore
e’ un mestiere
che non si apprende
sui banchi.
Nessuno t’insegna,
non ci sono libri,
non ci sono docenti
non esistono scuole;
c’e’ solo una via
che devi seguire,
te la indichera’
la strada del cuore.
Si chiama Amore

Alisa

Regali senza scontrino, di Alisa Milani

Regali senza scontrino, di Alisa Milani

Regali senza scontrino

Regali senza scontrino

In nessuna vetrina
ho trovato
ciò che cercavo
posso solo dirti che….
Se fossi una melodia,
userei le note più belle
per rapire i tuoi pensieri;
se fossi una poesia,
rammenderei
frasi strappate
per cucirti addosso
messaggi di dolcezza.
Se fossi un quadro
rappresenterei un corpo
con tante piccole rughe
per ricordarti
che il tempo vissuto
ha portato via i nostri anni regalandoci tante lacrime
ma anche tanti sogni.
I NOSTRI

Alisa

“Fiori di Pupusgia” (fiore di papavero) a Palazzo di Città Sassari

“Fiori di Pupusgia” (fiore di papavero) a Palazzo di Città Sassari

Alisa Milani

Fiori

Sabato 12 Gennaio 2019 non prendete impegni, la compagnia teatrale NINO COSTA sarà felice di allietare la vostra serata con una esilarante, divertentissima commedia “Fiori di Pupusgia” (fiore di papavero).

Due atti scritti dalla grande regista, attrice e adesso anche scrittrice Mariella Usai, regia DINO USAI. Vi aspettiamo h.18,00 e h.21,00 PALAZZO di Città (ex CIVICO) Sassari

Piupil, di Alisa Milani

Piupil, di Alisa Milani

 “La Madia dell’Arte”

 

Piupil

Lui arrivo’
con una rosa rossa
tra le labbra;
lei lo guardò
sgranando gli occhi;
aveva un’ironia
da clown sgangherato.
Era felice, diceva.
Il suo sguardo divenne poi,
come quello
di un leone inferocito.
Un’ondata di paura penetro’
nelle tue viscere;
quelle grandi mani
iniziavano a colpire,
lasciando lividi;
facevan male,
il rosso del sangue
scivolava dalla bocca.
Lui e la sua rosa rossa
con quelle spine
da martoriar la carne,
era solo la faccia
di un amore malato.
La sua cattiveria,
la sentivi addosso
come l’odore della pelle
sporca sulla tua.  Continua a leggere “Piupil, di Alisa Milani”

Tu, forzato di Mauthausen, di Alisa Milani

Tu, forzato di Mauthausen, di Alisa Milani

Tu, forzato di Mauthausen
(Il Tunnel)
Hai scritto
sui muri di Loiblpass;
hai descritto
l’orrore degli sguardi,
le urla di bocche affamate,
i visi di chi non c’è più.
Hai cancellato nel tempo
l’odore acre
di corpi bruciati,
il pulviscolo grigio
sulle vostre teste.
Hai scritto col pensiero
per non arrenderti,
sulle pietre
per non dissolversi,
con la penna
per non dimenticare.
Continua a leggere “Tu, forzato di Mauthausen, di Alisa Milani”

Donna… di Alisa Milani

Donna… di Alisa Milani

donna

Donna….

Donna che cammini
al suo fianco
senza far rumore,
donna che cerchi
la strada
per andar via
senza salutare.
Mi rivolgo a te
che non capisci
il suo volare,
guarda oltre
il tuo pensiero,
guarda senza ascoltare
la tua delusione,
la tua amarezza.
Concedi la tua dolcezza,
sei donna, madre, figlia,
moglie e compagna di vita.
Donna vai oltre quella
strada promessa,
dove le regole le fa’
la pazienza,
dove il dolore
si amalgama con l’amore.
guarda, vedi, perdona
e senza dimenticare,
continua ad amare…

Alisa

Il tango e tu, di Alisa Milani

Il tango e tu, di Alisa Milani

alisa-milani-copia

Lieve, 

quel bacio sulle labbra, 

lieve 

il contatto sulla pelle, 

lieve 

quel trasportarmi 

dentro il magico suono 

di una chitarra. 

Sei tu che sei lieve, 

il tocco delle tue mani

mi conducono leggere 

in questa musica 

che penetra gli animi. 

Siamo totalmente avvinti 

in una danza 

che sprigiona sensualità 

anche da due come noi, 

con la poesia dell’amore 

nel cuore. 

Ci guardiamo rapiti, 

i nostri passi scivolano 

sulla terra bagnata, 

balliamo il nostro tango preferito mentre un vecchio 

grammofono rauco

divulga note con echi lontani. 

Non ci accorgiamo 

che non siamo più soli, 

altri ballano con noi. 

Ci guardiamo, 

la musica e’ finita 

i nostri occhi 

continuano a sognare.

Mi avvolgi tra le braccia

e continuiamo a ballare. 

Abbiamo la musica nel cuore, 

quella che fa’ suonar 

l’Amore

Alisa

Pensieri e ricordi, di Alisa Milani

Pensieri e ricordi, di Alisa Milani

La Madia dell’Arte”

Pensieri e ricordi

Pensieri e ricordi

Fuggo
senza mai arrendermi.
Scappo
dall’incertezza
del mio vagabondare.
Voci affollano
il mio sentire,
pensieri scritti
su fogli ingialliti,
pensieri dolenti,
compagni di vita.
Un solo viso
nella mia memoria,
attimi rubati
ai giorni passati. Continua a leggere “Pensieri e ricordi, di Alisa Milani”

Un fiore all’improvviso, di Alisa Milani

Un fiore all’improvviso, di Alisa Milani

Un fiore all_improvviso

Un fiore all’improvviso

Nell’ovattato
mondo del dormiente,
l’arrivo di un ti penso,
mi manchi,
toccami, ti sono accanto,
sarebbe come L’ebbrezza
del profumo di un fiore
recapitato all’improvviso.
Ti accarezza
con i suoi petali
nel silenzio del pensiero;
ti cattura come un bacio
sognato e rubato;
ti accende un desiderio
che non si spegnerà
all’improvviso.
Svanira’ solo per un attimo
dopo aver saziato
la smania dell’incontro.
Solo allora ti sorprenderai,
lascerai inebriare le membra
dal fuoco che riscalderà
il giorno e la notte.
Ne conserverai l’incanto
per l’eternità

La poetessa Alisa Milani si presenta ai lettori di Alessandria today

La poetessa Alisa Milani si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare la biografia della poetessa Alisa Milani (pseudonimo) della quale in seguito pubblicheremo anche un intervista in esclusiva per il blog.

Alisa Milani 2 copia

Annalisa Meloni nasce a Sassari dove vive; la sua vena poetica si manifesta fin dall’adolescenza acquisendo, nel tempo, dopo un’intensa attività lavorativa e forti esperienze di volontariato, una caratteristica sempre più sentimentale e passionale, quasi volesse coinvolgere i suoi lettori nelle sue emozioni.

Fa’ parte di una compagnia teatrale in vernacolo sassarese e di un laboratorio teatrale.

Ha partecipato a diversi concorsi nazionali di poesia, nei quali ha ricevuto menzioni di merito classificandosi, in alcuni di essi, ai primi posti. Fra questi, in uno, e’ risultata vincitrice a livello nazionale.

Ama essere sempre se stessa con l’emozione costante di una ragazzina.

Il suo pseudonimo è Alisa Milani ed è innamorata della sua Sardegna

La trappola, di Alisa Milani

La trappola, di Alisa Milani

La trappola

La trappola

Mi appari come un demone
tra il fumo di sterpaglie
ormai spente.
Eri via dalla mia vita;
adesso, mi ritrovo
a scrutare il tuo viso
tanto amato e tanto odiato.
Indosso la mia veste nera,
e scivolo dentro la tua rete;
dissolvi la tua rabbia
come un padrone
con la sua schiava,
cospargendo della tua libido
la mia epidermide.
Tu demone,
io angelica;
tu sarcastico e crudele,
io mansueta e cortese.
So che non posso resisterti, rimango muta,
neanche una parola;
neanche un fremito.
Cado nella tua tela infame,
oggi come ieri,
senza ali per volare.
Sei la mia condanna,
la mia pazzia;
non fuggirò mai
dal delfo che c’è in te,
la tua perversione ha rubato
la mia anima, IERI.
Li’ e’ rimasta.
Ancora

Saggezza dell’età, di Alisa Milani

Saggezza dell’età, di Alisa Milani

saggezza

Saggezza dell’età

Nessuno rubera’ i miei ricordi,

seppelliti sotto cenere ardente,

straziati da mente e anima.

Nessuno potrà penetrare

nei meandri di un corpo

abbandonato alle macerie

di una vita passata.

Li guardo con indifferenza,

per non soffrire ancora,

li guardo senza occhi,

senza sentimento alcuno.

Non scappo,

vado verso un incrocio,

al bivio deciderò

la strada da percorrere,

forse l’ultima,

nessuno può dirlo.

Forse scoprirò

che l’ultima era quella

che aspettavo da sempre,

con i cappelli color argento

e le rughe che parleranno

senza che la bocca

emetterà suoni.

Forse,

arriverà la saggezza

dell’età che se ne va.

Ieri e oggi, di Alisa Milani

Ieri e oggi, di Alisa Milani

aaa 36520581_2100717950170441_3305570937407012864_n

Ieri e oggi

Cecità di un mondo senza ideali

Andiamo via
con la tristezza
sulle labbra,
conserviamo ancora
la speranza
dentro le viscere
della pelle.
Saltiamo
dentro le pozzanghere
delle strade,
quasi a voler lavare
l’angoscia dell’attimo.
Sentiamo la pioggia
battere sul selciato
e a piedi scalzi
corriamo sotto il ponte
che attraversa la città.
I capelli spettinati
incorniciano i nostri visi,
gli occhi spalancati
guardano il cielo
e la tua mano
stringe la mia
per paura di perdermi.

Continua a leggere “Ieri e oggi, di Alisa Milani”