La mobilitazione di Cgil, Cisl, Uil per sollecitare il Governo sul tema amianto passa anche da Alessandria

La mobilitazione di Cgil, Cisl, Uil per sollecitare il Governo sul tema amianto passa anche da Alessandria

Alessandria, mercoledì 7 novembre alle 10.30, i segretari generali territoriali di Cgil, Cisl e UIL hanno incontrato il Prefetto di Alessandria.

davdav

I sindacati hanno chiesto un incontro in Prefettura, aderendo così alle giornate di mobilitazione a livello nazionale per chiedere al Governo risposte esaustive su molte problematiche legate all’amianto.

Il nostro territorio è particolarmente sensibile a questo tema visto il dramma vissuto in prima persona dai lavoratori dell’Eternit e dagli abitanti di Casale Monferrato. La fibra killer, come sappiamo, continua silenziosamente a mietere vittime. Ogni anno si stima che i morti per amianto siano 3000 in Italia.

Urge quindi accelerare i tempi sugli interventi di bonifica, garantire giustizia previdenziale a chi lavora in ambienti esposti all’amianto, riconoscere la malattia professionale, risarcire i familiari delle vittime e rafforzare ulteriormente i Centri Operativi Regionali per la rilevazione di tutti i tumori provocati dall’amianto per individuare le patologie asbesto correlate e definire piani puntuali di prevenzione e di bonifica. Continua a leggere “La mobilitazione di Cgil, Cisl, Uil per sollecitare il Governo sul tema amianto passa anche da Alessandria”

Il 25 ottobre riapre il Bando Amianto

Il 25 ottobre riapre il Bando Amianto

Casale Monferrato: Sarà riaperto da giovedì 25 ottobre a giovedì 25 gennaio 2019 il Bando Amianto, riferito non solo al Comune di Casale Monferrato ma a tutti i comuni facenti parte del SIN (Sito di Interesse Nazionale, elenco al link http://www.comune.casale-monferrato.al.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/280).

Casale_Monferrato-palazzo_del_Credito_Italiano1

In tale finestra temporale si potranno quindi presentare le richieste di contributo per ottenere il parziale rimborso delle spese sostenute da privati (persone fisiche e giuridiche) per la rimozione di coperture e “feltri” in amianto.

«Si tratta di un’occasione per chi non ha mai partecipato ai bandi precedenti e non ha mai fatto richiesta di contributo in passato per bonificare ed essere così inserito nelle apposite graduatorie. Anche se avete fatto finta di niente per anni, siete ancora in tempo per contribuire a rendere migliore il Monferrato. Lo dovete a voi stessi, ai monferrini e ai monferrini che verranno!» esorta l’assessore all’ambiente Cristina Fava.

Per presentare la domanda si deve contattare l’ufficio Ufficio Ambiente ed Ecologia del Comune di Casale Monferrato, via Mameli, 10 – piano primo, tel: 0142 444211, mail:tutelaambiente@comune.casale-monferrato.al.it, orario: dal lunedì al venerdì 10-12, mercoledì pomeriggio 14,30-16,30.

Amianto Eternit. Si aggiunge un nuovo capitolo al nostro libro “Ambiente Delitto Perfetto”.

Barbara Tartaglione

Storia infinita dei delitti consumati nelle aule dei tribunali (clicca qui). La Cassazione ha deciso che il processo Eternit bis sarà “spacchettato” in quattro filoni davanti a quattro magistrature diverse (per le vittime di Cavagnolo, di Casale, di Rubiera e di Bagnoli) e soprattutto che l’imputazione è per omicidio colposo e non volontario. La conseguenza sarà la prescrizione per la maggior parte delle vittime: a centinaia morte prima del 2005. I casi aperti riguarderebbero dunque poche decine di morti. Anche per questo Natale la giustizia italiana fa un ultimo regalo a  Stephan Schmidheiny.Il processo Eternit bis aveva preso il via nel maggio 2015: unico imputato Schmidheiny, condannato in appello a Torino a 18 anni di carcere per il reato di disastro ambientale, dichiarato poi prescritto in Cassazione nel novembre 2014. Il magnate svizzero per anni ha continuato consapevolmente a far soldi sulla pelle di migliaia di persone ma secondo la Cassazione non si tratta di  omicidi volontari, non c’è  nessun disastro ambientale a Casale Monferrato ecc.

Barbara Tartaglione

Medicina democratica Alessandria

Sozzetti: Amianto dalla Russia agli Usa. E l’asbesto ringrazia

Sozzetti: Amianto dalla Russia agli Usa. E l’asbesto ringrazia

di Enrico Sozzetti ttps://160caratteri.wordpress.com

amianto

l tasso di mortalità dei lavoratori esposti all’amianto negli Stati Uniti d’America è il doppio rispetto alle stime degli ultimi anni. Emerge da una ricerca presentata a Washington, durante la quattordicesima Conferenza annuale sulla sensibilizzazione delle malattie da amianto, da Jukka Takala, presidente della Commissione internazionale per la salute sul lavoro (Icoh).

Lo riporta l’Asbestos disease awareness organization (Adao – Organizzazione per la consapevolezza delle malattie in amianto), organizzazione no-profit indipendente dedicata alla prevenzione dell’esposizione all’amianto.

In base ai dati della ricerca, le malattie legate all’amianto causano 39.275 decessi negli Stati Uniti ogni anno, più del doppio delle precedenti stime di 15.000 all’anno. In particolare, l’amianto causa 34.270 decessi per cancro al polmone, 3.161 morti per mesotelioma, 787 decessi per cancro ovarico, 443 morti per cancro alla laringe e 613 decessi per asbestosi cronica. Continua a leggere “Sozzetti: Amianto dalla Russia agli Usa. E l’asbesto ringrazia”

Balduzzi: Sull’amianto una storia infinita o una battaglia non ancora finita?

Balduzzi: Sull’amianto una storia infinita o una battaglia non ancora finita?

renato-balduzzi

“Amianto: un fantasma del passato o una storia infinita?” è il titolo di un manuale in due volumi, presentato lunedì scorso a Firenze e curato da Pietro Comba e Claudio Minoia, che fa il punto sulla situazione amianto in Italia. Una storia che viene dal passato, ma che ha ancora capitoli aperti, sui quali non devono calare l’attenzione e l’impegno della società e delle istituzioni.

Una battaglia, come ci ricorda Renato Balduzzi oggi su Avvenire, che si può e si deve vincere lungo un percorso che quel manuale contribuisce a tracciare con chiarezza, perché l’amianto sia sempre meno presente nella vita delle generazioni future e perché le molte persone e le molte famiglie le cui esistenze sono o sono state funestate dalla fibra killer ricevano “il pane e la giustizia” che spettano loro. Continua a leggere “Balduzzi: Sull’amianto una storia infinita o una battaglia non ancora finita?”

Il Vivaio Eternot sviluppa radici di giustizia

Il Vivaio Eternot sviluppa radici di giustizia

Davidia 5 Giugno 2018 1

Casale Monferrato è la città simbolo della lotta all’amianto e, proseguendo il suo percorso per arrivare a essere, nel 2020, la prima città deamiantizzata d’Italia, nel 2016 ha visto sorgere, proprio dove nasceva la fabbrica Eternit, il parco Eternot.

Il simbolo del nuovo polmone verde della città è il Vivaio Eternot, monumento vivo, diffuso e partecipato realizzato dall’artista Gea Casolaro e costituito da piante di Davidia Involucrata, comunemente conosciuta anche come l’albero dei fazzoletti, a simboleggiare le lacrime provocate dalla fibra killer.

A partire dal 2017, il monumento è diventato la matrice da cui si diffonde per il mondo il premio Vivaio Eternot. Ogni anno in occasione della Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto le piante di Davidia nate dal monumento vengono donate a tutti coloro che si siano distinti per l’impegno profuso nella cura, la ricerca, la diffusione dell’informazione, in importanti e significative azioni di bonifica, nelle battaglie sociali e legali legate ai danni causati dall’amianto. Continua a leggere “Il Vivaio Eternot sviluppa radici di giustizia”

La bonifica amianto: Il ruolo di Istiruzioni e Associazioni

La bonifica amianto: Il ruolo di Istiruzioni e Associazioni

amianto_locandina_R2

Evento Amianto Roma, Sala della Promoteca, piazza del Campidoglio.

Incontro sul tema delle bonifiche amianto che si terrà a Roma lunedì 14 maggio.

Durante l’appuntamento interverranno il sindaco Titti Palazzetti e il presidente di Afeva Giuliana Busto.

Ufficio Stampa – Comune di Casale Monferrato

Marco Bertoncini

Amianto: Federico Fornaro LEU, contro la fibra Killer bonifiche e prevenzione

Amianto: Federico Fornaro LEU, contro la fibra Killer bonifiche e prevenzione

federico+Fornaro

Roma, 28 apr. (AdnKronos) – “In occasione della giornata mondiale delle vittime dell’amianto, occorre riconfermare con forza l’impegno delle Istituzioni per raggiungere in fretta l’obiettivo di liberare il territorio italiano dalla fibra killer. Molto è stato fatto, ma la strada è ancora lunga e impone un rinnovato sforzo sia sul terreno
della cultura della prevenzione sia della completa bonifica dei siti”.
Lo ha detto il capogruppo dei deputati di Liberi e uguali, Federico Fornaro, intervenendo a Casale Monferrato in occasione della Giornata mondiale vittime dell’amianto.
“È indispensabile, ad esempio -ha aggiunto- liberare le risorse finanziarie dei comuni, escludendo le spese per le bonifiche degli edifici pubblici dai vincoli del patto di stabilità e incentivare gli interventi di risanamento delle coperture degli edifici privati”.
(Pol/AdnKronos)

Da Casale Monferrato a Taranto per raccontare l’esperienza della lotta all’amianto

Da Casale Monferrato a Taranto per raccontare l’esperienza della lotta all’amianto

Delegazione di Casale Monferrato a Taranto (2)Delegazione di Casale Monferrato a Taranto (3)Delegazione di Casale Monferrato a Taranto (5)

Una delegazione di Casale Monferrato, guidata dall’assessore alla Cultura Daria Carmi e composta anche dagli studenti Edoardo Galeotti, Camilla Trisoglio e Alessia Crepaldi – in rappresentanza della Rete Scuole Insieme – ha partecipato su invito degli organizzatori a Taranto agli appuntamenti legati al concerto del 1 maggio e alla tutela della salute in ambito lavorativo.
Lunedì 30 la delegazione ha preso parte a un laboratorio dedicato all’ incontro fra esperienze di resistenza e impegno per il cambiamento globale attraverso l’impegno civile e azioni anche piccole ma mosse da grandi visioni, rivolto alla condivisione di pratiche e soprattutto alla attivazione di relazione con gli studenti di Taranto. I ragazzi hanno conosciuto Gennaro Guidetti, volontario in Siria e in operazioni di salvataggio, progetti di valorizzazione del Mediterraneo e del mare tarantino come risorsa ambientale, culturale ed economica da rispettare e valorizzare ma anche operatori scolastici impegnati nella trasmissione dei valori ambientali e associazioni che si impegnano per diffondere la verità sulla situazione sanitaria dovuta all’Ilva in fabbrica come in città. Continua a leggere “Da Casale Monferrato a Taranto per raccontare l’esperienza della lotta all’amianto”

Contributi per le operazioni di raccolta, trasporto e smaltimento di manufatti contenenti amianto

Amianto

INCONTRO PUBBLICO

Alessandria: Il 27 febbraio 2018, alle ore 17, presso la sala riunioni della Protezione Civile in Villa Guerci (via Faà di Bruno,70) si terrà un incontro pubblico per fornire ai cittadini interessati informazioni e chiarimenti dettagliati relativamente al bando per i contributi per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento di manufatti contenenti amianto.

All’incontro saranno presenti l’assessore all’Ambiente del Comune di Alessandria, il personale del Servizio Tutela dell’Ambiente e Prevenzione e Protezione del Comune di Alessandria e, a supporto, i funzionari dell’ASL-AL per  fornire tutti i chiarimenti tecnici per l’adesione e l’operatività del servizio e per rispondere alle domande dei cittadini. Continua a leggere “Contributi per le operazioni di raccolta, trasporto e smaltimento di manufatti contenenti amianto”

Contributi ai privati per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento di piccoli quantitativi di rifiuti contenenti amianto

2967630140_bonifica_amianto_1083

Alessandria: La Regione Piemonte ha assegnato alla Città di Alessandria un contributo economico per coprire i costi delle operazioni di raccolta, trasporto e smaltimento di amianto, in matrice compatta, rimosso da privati presso edifici situati sul territorio comunale.

I cittadini possono accedere al servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dell’amianto rimosso fino ad un massimo di 40 metri quadrati o 450 chilogrammi per ciascun sito, con costo a carico del Comune; saranno a carico del richiedente i costi relativi alla rimozione dell’amianto, i costi di raccolta, trasporto e smaltimento eccedenti le sopra precisate quantità, le spese per l’imballaggio dei manufatti prima della raccolta, i costi per eventuali kit di auto-rimozione e, in generale, gli oneri a carico dei soggetti privati per la presentazione dei piani di lavoro ai sensi del Decreto Legislativo n. 81/2008.

Non saranno coperti dal contributo i costi per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento di quantitativi di coperture in amianto superiori alla soglia di 500 metri quadrati, né in una soluzione unica, né in momenti distinti ma dallo stesso luogo. Continua a leggere “Contributi ai privati per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento di piccoli quantitativi di rifiuti contenenti amianto”

Lavagno (PD): Importante richiamo di Renzi su impegno lotta all’amianto 

fabio-lavagno

Sono particolarmente contento che Matteo Renzi nel chiudere l’assemblea nazionale degli amministratori locali del PD, abbia ricordato l’enorme sforzo fatto per stanziare i fondi sulla bonifica dell’amianto di Casale e del Monferrato. Risultato ottenuto dopo un lungo lavoro parlamentare e realizzato dal suo Governo.

“Siamo intervenuti per sanare una ferita squallida di questo Paese”, ha detto Renzi e con forza nel ricordare il dolore per le tante vittime e nel ribadire lo sforzo ambientalista del PD ha ricordato la recente visita, a cui l’abbiamo invitato per un incontro con i rappresentati dell’AFEVA, al Parco Eternot, quel parco sorto su quello che era il più grande stabilimento di Eternit d’Europa”.

Durante questi cinque anni alla Camera l’amianto è stato uno dei temi che più mi ha visto impegnato e considerare che, a fine legislatura, quanto fatto, sia ricordato come uno dei punti più qualificanti dell’azione di governo non può che riempirmi di soddisfazione e rinnovare il mio entusiasmo. 

Fabio Lavagno – Deputato Partito Democratico