Un soffio, di Andrea Abbatepaolo

Un soffio, di Andrea Abbatepaolo

un soffio

Un soffio

Non respiro per
non far rumore
Lieve lieve la
coltre bianca
cade dal cielo
vestendo di bianco
il paesaggio
Come il passare
del tempo sui
nostri capelli
porta il bianco cosi
questa copiosa
nevicata mi ricorda
il tempo che ha
lacerato, mutato
il nostro amore
Non fa rumore
come la neve il
dolore che portiamo
dentro, in abito
da sera lo mostriamo
al mondo…che chiede
la ragione che sa di
non avere.

Andrea Abbatepaolo

NEVE, di Andrea Abbatepaolo

NEVE, di Andrea Abbatepaolo

neve

NEVE

Vorrei essere come la
neve per coprire la
distanza che mi separa
da te…
Vorrei essere neve per
nascondere tutti i miei sbagli,
tutti i passi falsi che ho
fatto per vedere un alba
dentro la mia esistenza,
per vedere il senso della
vita dentro uno sguardo.
Vorrei essere la neve che
ti raffredda per poterti
riscaldare in un abbraccio
che mi faccia sentire il
Natale dentro la mia anima.
Vorrei essere neve per
ovattare la tua vita dal dolore,
ma soprattutto vorrei essere
neve per imparare a cadere.

Andrea Abbatepaolo

Ho disegnato la notte, di Andrea Abbatepaolo

Ho disegnato la notte, di Andrea Abbatepaolo

ho disegnato la notte

Ho disegnato la notte
in pieno giorno
per vedere le stelle
che mi ricordano i
tuoi occhi su di me
mentre mi baci e
sorridi…
Ho camminato a lungo
per incontrare il
tuo sguardo dolce ,
pieno d’amore , ma
non ho fatto sufficiente
strada in quanto
l’aridita ha investito
il mio incedere.
Ho disegnato nuvole
su ciel sereno per
ricordarmi il profumo
dei tuoi ricci capelli
che coprono il mio
petto.
Ho cancellato giorni
di pioggia con il ricordo
del nostro abbraccio,
quello spazio indefinito
di amore, dolcezza e
serenità.
Sono tornato da questo
viaggio con la consapevolezza
che ripartirei con te
alla scoperta della nostra
vita insieme, del giorno
che ci sorprende mentre
ti sussurro buongiorno
amore mio.

Andrea Abbatepaolo

Sei stata brava, di Andrea Abbatepaolo

Sei stata brava, di Andrea Abbatepaolo

sei stata brava,

Sei stata brava,
hai fatto tutto
senza fare niente,
hai reso poeta me,
questo ignoto
passante distratto,
che quel giorno
ha inciampato nella
tua vita
La poesia questa
sconosciuta ha
varcato la soglia
del mio cuore
dando senso a tutto…
Non mi ha più
abbandonato, fedele
amante delle notti
senza di te, imprime
al tuo ricordo la
dolcezza effimera
del primo bacio,
quel bacio sognato,
agognato, avuto, che
ha marchiato per
sempre la mia anima.
Quell’anima che ha
conosciuto il paradiso
risalendo dal precipizio
dei tuoi occhi, che stanchi
di piangere hanno trovato
la pace nel mio sguardo
d’amore verso te.

Andrea Abbatepaolo

La bramosia del  tuo corpo, di Andrea Abbatepaolo

La bramosia del  tuo corpo, di Andrea Abbatepaolo

la bramosia

La bramosia del
tu
o corpo mi
annebbia l’anima
quando al mattino
appena sveglio
il mio cuore ti
viene a cercare tra
i tuoi distratti
pensieri che perdi
per strada, ed io li
raccolgo come
piccole molliche
di pane che mi portano
da te che sei mia
dentro me , ma
vivi lontano dai miei
occhi, dal mio
abbraccio che ti stringe
ma non ti vede, dalle
mie mani che desiderano
accarezzare il tuo
viso, ma si accontentano
del tuo ricordo !!!

Andrea Abbatepaolo

Era ora! Come mai c’hai messo tanto? di Andrea Abbatepaolo

Era ora! Come mai c’hai messo tanto? di Andrea Abbatepaolo

Era ora! Come mai c’hai messo tanto?”

Mi chiedo come
si sia potuto sopravvivere
a tanto, crudele, attendere.
La marea del tempo
cancellava continuamente
le speranze,
orme sulla sabbia che
rendevano il nostro amarci
vero come un sogno notturno.
Nessuno lo sapeva.
Niente lo provava.
Solo me.
Solo te.
Solo un “noi” lieve,
sussurrato per promessa,
teneva in vita
quel labile “domani”.

“Era ora! Come mai c’hai messo tanto? Ah, non importa! Ciò che conta è che ormai tu sia qui.”

Vita, di Andrea Abbatepaolo

Vita, di Andrea Abbatepaolo

vita

Vita

Dal 9 agosto al 31 dicembre
tante cose sono cambiate
Hai dato valore alla mia
vita con la tua nascita,
con strilli e pianti hai arricchito
le mie notti… piene di poppate per te
Il tuo sorriso qualcosa di
sconosciuto in me, che
non aveva mai visto e vissuto
tanta bellezza ed emozione insieme.
Quando mi baci il mio
cuore si gonfia di felicità,
la tocca con un dito, come
il cielo in una stanza, l’infinito
in un tuo abbraccio.
Mi hai reso quello che non
sono mai stato, geloso,
dei tuoi occhi ,delle tue
manine dei piedini , di tutto e
per tutto quello che ti circonda.
La casa piena di giochi
un sogno che si realizza
per me che ti ho atteso
da tanto tempo
Grazie amore mio, senso
di questa vita, vederti crescere
e dedicarti il mio tempo,
Samuel, sarà per me rivivere
l’infanzia che il tempo ha
rimosso dalla mia mente,
sarà vita per il fanciullo
che vive dentro di me.
Amore di un figlio, ti amo .

Andrea Abbatepaolo

Immerso, di Andrea Abbatepaolo

Immerso, di Andrea Abbatepaolo

immerso

Immerso

Immerso nel più
profondo dei mari,
in questo silenzio perfetto
ritrovo il mio equilibrio
tra anima e corpo.
Cullato da queste acque
affascinato da questo
intenso blu notte,
la mia mente si libera di
fardelli opprimenti che
inabissavano i mie sogni

Sogni ora in volo come
stormi di gabbiani che
colorano di bianco l’azzurro
cielo, che fa da tetto ai
miei fervidi desideri,
che si moltiplicano come
le bollicine d’aria che
scaturiscono ad ogni
mio respiro subacqueo.

Questo mondo sommerso
riporta in superficie la
vera faccia della mia anima,
pulita da tutta quella melma
di menzogna che il mondo
usa come fosse ossigeno
per respirare.

Quest’anima ora pronta per
essere amata con dolcezza
implacabile da lei, il più grande
sogno portato in superficie dal
mio cuore,un sogno chiamato
figlio !!

Andrea Abbatepaolo

RICORDI, di Andrea Abbatepaolo

RICORDI, di Andrea Abbatepaolo

ricordi

RICORDI

I ricordi sono come
pagine di un libro già
letto, come fotografie
viste e riviste.
I ricordi vivono nel nostro
cuore, tornano in superficie
per farci respirare di nuovo,
quando la realtà ci soffoca,
ci opprime…o a volte per
ricordarci che per essere
felici bisogna abbandonare
labirinti senza via d’uscita.
I ricordi ci ricordano anche
il tempo che passa e non
torna più, che bisogna vivere
sempre come un dolce ricordo
ci ricorda, con quel sorriso
che all’improvviso veste il
nostro viso quando ricordiamo
il primo bacio, il primo abbraccio
il primo amore, la nascita di
un figlio…
I ricordi sono come un diario
segreto che solo la nostra
anima può sfogliare e accedere
a suo piacimento
I ricordi sono rughe sul
corpo, graffi nel cuore , cicatrici
dell’anima che i nostri occhi
ci ricordano in eterno.
I ricordi sono il mare che
abbiamo dentro…

La lupa, di Andrea Abbatepaolo

La lupa, di Andrea Abbatepaolo

“Era ora! Come mai c’hai messo tanto?”

Mi chiedo come
si sia potuto sopravvivere
a tanto, crudele, attendere.
La marea del tempo
cancellava continuamente
le speranze,
orme sulla sabbia che
rendevano il nostro amarci
vero come un sogno notturno.
Nessuno lo sapeva.
Niente lo provava.
Solo me.
Solo te.
Solo un “noi” lieve,
sussurrato per promessa,
teneva in vita
quel labile “domani”.

“Era ora! Come mai c’hai messo tanto? Ah, non importa! Ciò che conta è che ormai tu sia qui.”

La lupa

Era bella come un sogno, di Andrea Abbatepaolo

Era bella come un sogno, di Andrea Abbatepaolo

era bella come un sogno

Era bella come un sogno
quel giorno di agosto
sotto il castello…
Il cuore era come una
barca in balia delle onde
mentre aspettavo che
arrivasse, avevo sentito
poco prima la sua voce,
ero ansioso di realizzare
il sogno di vedere dal
vivo quel sorriso che ,
in foto, mi aveva rapito.
Ogni suo gesto mi portava
via, il profumo della sua
pelle mi incatenava a lei
come prigioniero in attesa
del bacio come sentenza divina.
Sprigionava sensualità
in ogni sua movenza ,le
mani erano ansiose
di toccare il suo corpo,
di abbracciare la
la sua solitudine e farle
conoscere i tramonti che
il mio cuore portava in
grembo…
Mi innamorai di lei prima
che la natura facesse il
suo corso, dopo capii
che mi sarebbe mancata
per sempre.

Andrea Abbatepaolo

La tenerezza, di Andrea Abbatepaolo

La tenerezza, di Andrea Abbatepaolo

La tenerezza

La tenerezza è una carezza
Un bacio al mattino
Un abbraccio inaspettato
Una lacrima che sorprende
i tuoi occhi
Vedere l’alba nel cuore di
Chi ami…
La tenerezza è un ti amo
Con tutti i tuoi difetti
Perché sei unica
La tenerezza sei tu
Sono i tuoi gesti
Le tue movenze
Il tuo sguardo
Il tuo ti voglio bene
Il sorriso disarmante che
Disegna il tuo viso
Quando mi guardi….

Andrea Abbatepaolo

Buongiorno amore, di Andrea Abbatepaolo

Buongiorno amore, di Andrea Abbatepaolo

 

Buongiorno amore

Dimmi con gli occhi
quello che la tua bocca
non riesce a raccontarmi.
Fatti aiutare dalle mani,
chiedi aiuto al tuo cuore,
dipingi il cielo con il sorriso
che hai , cancella la pioggia
dal viso usando i mie baci.
Il mio fiato ti darà ossigeno
per sfamare il fuoco che
abbiamo dentro senza bruciarci,
ardere come carboni al vento…
un incendio che solo la tua
saliva può estinguere come
temporale estivo.

Andrea Abbatepaolo

NON C’È, di Andrea Abbatepaolo

NON C’È, di Andrea Abbatepaolo

non c'è

NON C’È

Tu sei la risposta
alle mie domande
sei la dolcezza che
ho nel cuore
sei l’alba di un
nuovo giorno
la bellezza di un
sorriso spontaneo,
disarmante nella
sua semplicità
sei il niente che
è diventato tutto
L’accoglienza del
tuo cuore un cuscino
dove adagiare per
sempre la mia anima
Tu sei …tu , qualcosa
di unico, raro , eccezionale
come la neve ad agosto.
Il tuo bacio mi ha
reso quello che oggi
penso dell’amore, non
c’è senza di te !!!

Andrea Abbatepaolo