I gatti dormono di giorno e cacciano verso sera e se possibile di notte

I gatti dormono di giorno e cacciano verso sera e se possibile di notte

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alessandria: I gatti che vivono in casa sono dei felini in miniatura e come gli animali selvatici nella savana dormono mediamente dalle 14 alle 16 ore al giorno, si svegliano solo ogni tanto per mangiare, bere e fare i loro bisogni, poi tornano a dormire. 
 
All’imbrunire escono sul balcone e vanno a caccia di insetti, qualsiasi cosa si muove diventa una preda o un gioco nel quale dimostrano tutta la loro abilità, muovendosi lentamente per poi scattare all’attacco e colpire sicuri, il bersaglio dei loro obiettivi che non ha quasi mai scampo. 
Nell’esercizio predatorio la femmina come succede in natura è decisamente più abile del maschio, la situazione si inverte quando entrano in competizione fra loro, dove è il maschio che nello scontro, anche se mai cruento, fa valere la sua maggiore potenza, a volte quando eccedono deve intervenire l’arbitro… per ricondurli alla normalità. Una funzione che in passato quando era più giovane svolgeva Raissa il Terrier Russo, ora invece li guarda impassibile… e si gode lo spettacolo senza intervenire.
 
Quando sono stanchi per recuperare energie si riposano e si accovacciano dove capita, verso mezzanotte senza nemmeno chiamarli rientrano in casa e vanno a dormire negli angoli più nascosti della casa, poi al mattino presto Wollie il maschio viene a darci la sveglia… e ricomincia per tutti un nuovo giorno…

by Pier Carlo Lava

“Alla scoperta degli animali in Città”, conclusione del progetto scolastico

“Alla scoperta degli animali in Città”, conclusione del progetto scolastico

Questo slideshow richiede JavaScript.

A conclusione dell’anno scolastico, si segnalano le classi delle Scuole Primarie che hanno aderito al progetto scolastico “Chi cerca trova. Alla scoperta degli animali in Città” proposto e realizzato con l’Ufficio Welfare animale del Comune di Alessandria.

Destinatari sono infatti stati gli alunni delle Scuole elementari, a cui è stata proposta una lezione in classe, tenuta da Sandro Lucca, sull’ambiente naturale per insegnare ad assumere comportamenti responsabili per la sua frequentazione, tutela e valorizzazione.

Ogni incontro si è concluso con una passeggiata per le vie della città fino al raggiungimento di un’area verde vicina alla scuola frequentata, per scoprire che insieme ai ragazzi vive un considerevole numero di specie di animali oltre a cani e gatti. Continua a leggere ““Alla scoperta degli animali in Città”, conclusione del progetto scolastico”

Il ritorno dell’Ibis Eremita di Cristina Saracano

Animali: recuperato Ibis a Racconigi

Cristina Saracano Alessandria

Foto: Ansa.it

Poco distante dall’aeroporto di Cuneo Levaldigi è stato ritrovato un esemplare rarissimo di ibis eremita.

La specie era diffusa in Europa nel Seicento, adesso un’associazione austriaca si sta occupando di alcuni volatili ancora sopravvissuti, evidentemente Lancillotto, così è stato battezzato, ha tentato una libera fuga.

Essi si spostano in volo dal nord al sud dell’Europa alla ricerca di un clima e un habitat favorevoli.

Curato e rifocillato amorevolmente, è stato restituito gli austriaci.

Foreste in fumo per carne e olio di palma

Foreste in fumo per carne e olio di palma

Questo slideshow richiede JavaScript.

Organizzato da AgireOra Alessandria 8 giugno dalle ore 21:00 alle ore 23:59, al Museo Etnografico “C’era una volta” Piazza della Gambarina 1, Alessandria

Serata informativa sulla distruzione delle foreste, esse racchiudono all’incirca il 90% delle specie animali e vegetali viventi sul pianeta. Lo faremo con la proiezione di tre film-documentari unici firmati Patrick Rouxel. Tre capolavori imperdibili per chiunque voglia sapere, prendere coscienza e cambiare i propri consumi negativi che sono alla base di questa distruzione della vita sul pianeta.

I film proposti saranno:

alle ore 21,oo: “GREEN” del 2009

alle ore 22,oo: “ALMA” del 2010

alle ore 23,oo: “LIFE IS ONE” del 2016

Patrick Rouxel è un regista indipendente dedito alla conservazione della foresta pluviale e al benessere degli animali. “I am driven by empathy and consider my films an act of citizenship, like a drop of water to help extinguish the blazing fires of destruction around the world. I make my films independently, free of all political, religious or commercial interest. I try to trigger change in our consumer choices and evolve the way we behave toward animals and nature”.
Continua a leggere “Foreste in fumo per carne e olio di palma”

Diciannove “Coton de Tuléar” prelevati da un allevamento abusivo in attesa di adozione a Cascina Rosa

Diciannove “Coton de Tuléar” prelevati da un allevamento abusivo in attesa di adozione a Cascina Rosa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alessandria: Sabato 2 giugno, su segnalazione delle Guardie Zoofile ENPA e OIPA , il Servizio Veterinario ASL AL è intervenuto in un allevamento abusivo in un’abitazione di un comune dell’acquese.  Sono stati rinvenuti ventitre cani di varie età, iscritti all’anagrafe canina e cinque cuccioli neonati di razza “Coton de Tuléar”, tutti detenuti in condizioni igieniche tali da richiedere l’intervento del servizio di Igiene e Sanità Pubblica di Acqui Terme.

La proprietaria degli animali, consapevole del problema, si è  dichiarata disponibile a collaborare per risolvere la situazione nella maniera ottimale.

A seguito della assenza di un canile nel comune interessato e dell’indisponibilità dei canili limitrofi, il Servizio Veterinario ASL AL ha richiesto la collaborazione del servizio Welfare Animale del Comune di Alessandria e dell’Associazione Tutela Animali (ATA) che, come già accaduto in passato, si sono resi disponibili, attivandosi subito per il trasferimento e la collocazione degli animali.        Continua a leggere “Diciannove “Coton de Tuléar” prelevati da un allevamento abusivo in attesa di adozione a Cascina Rosa”

Grande successo per l’evento di Domenica 13 maggio in Cittadella, per i 30 anni dell’Associazione Tutela Animali

Grande successo per l’evento di Domenica 13 maggio in Cittadella, per i 30 anni dell’Associazione Tutela Animali

festa FB_IMG_1526293474588_1526293636500festa IMG-20180513-WA0007festa IMG-20180513-WA0008

Domenica 13 maggio l’Associazione Tutela Animali (A.T.A.) ha festeggiato il proprio compleanno in Cittadella, con una grande festa.  Tanta gente, oltre un migliaio, i partecipanti e tanti cani felici – hanno commentato i volontari  di A.T.A. – che nemmeno il tempo inclemente, nell’ultima parte della giornata, ha fermato”.

Gli eventi si sono svolti come da programma con grande partecipazione di pubblico a tutti gli appuntamenti, in particolare hanno suscitato grande interesse le esibizioni cinofile che hanno testimoniato il forte potenziale del rapporto uomo – cane; inoltre, sono stati oltre 450 gli iscritti alla “Piedi e Zampe in Cittadella” e 58 i “bastardini di razza” in passerella. Continua a leggere “Grande successo per l’evento di Domenica 13 maggio in Cittadella, per i 30 anni dell’Associazione Tutela Animali”

Festa ATA: Domenica 13 maggio in Cittadella per i 30 anni dell’Associazione Tutela Animali

Festa ATA: Domenica 13 maggio in Cittadella per i 30 anni dell’Associazione Tutela Animali

festa 30 anni ata A3

L’associazione Associazione Tutela Animali (A.T.A.) festeggerà il proprio compleanno domenica  13 maggio, in Cittadella, con una grande festa per celebrare i 30 anni di attività sul territorio.

Questo il programma della giornata:

ore 9-10 Staffetta a squadre canicross –bike- scooter

(in collaborazione con AssoItalia Mushers – dog multi race)

Il canicross è uno sport, riconosciuto dal CONI che celebra l’unione con il proprio cane. Cane e padrone corrono uniti utilizzando un’apposita attrezzatura composta da una cintura specifica a cui viene fissato un guinzaglio ammortizzato agganciata, a sua volta, all’imbrago del cane. Seguiranno altre due discipline: il Bikejoring e lo Scooterjoring in cui si utilizza uno speciale monopattino da sterrato. In entrambi i casi il cane, dotato di imbrago e di linea ammortizzata, viene collegato alla bicicletta o allo scooter. Continua a leggere “Festa ATA: Domenica 13 maggio in Cittadella per i 30 anni dell’Associazione Tutela Animali”

“Crimini nascosti” 
al Museo della Gambarina

Evento del 28.4.18 “Crimini nascosti” 
al Museo della Gambarina ore 21,00


evento 28 aprile 2evento 28 aprile

Alessandria: Dal 23 al 29 aprile 2018 si celebra la settimana mondiale per gli animali da laboratori, con iniziative in tutto il mondo contro la vivisezione.
Nello specifico, questa iniziativa, di carattere informativo, intende mostrare come la pratica della vivisezione non sia giustificabile dal punto di vista etico e sia inutile e dannosa da quello scientifico.
Verrà riproposta (in video) l’importante conferenza che il Dott. Stefano Cagno aveva già tenuto in Alessandria nel novembre 2015 dal titolo “ La sperimentazione animale ha un futuro nel terzo millennio?”.
Seguirà una breve sessione su cosa ognuno di noi può fare per non contribuire alla vivisezione.
A seguire la proiezione dei film “Green Hill – Una storia di Libertà” di Piercarlo Padernoinfine e “ Maximum tolerated dose” di Karol Orzechowski

Vicenda a lieto fine per un gatto, sulla Sopraelevata di Genova

zona_Caricamento_CroGe24072016_2531-F160724185300-U2408444381060fB-U240850113374zt-384x294@IlSecoloXIX-Nazionale-U10653633299OSC-60x95@IlSecoloXIX-Nazionale-007-kGPI--673x320@IlSecoloXIX

Vicenda a lieto fine per un gatto, sulla Sopraelevata di Genova
da Redazione
Non si sa come sia successo, ma resta il fatto che un gatto è finito in mezzo alle corsie della sopraelevata di Genova. Gli uomini della Polizia municipale prontamente intervenuti lo hanno individuato e tratto in salvo.
Il fatto è successo ieri sera, quando diversi automobilisti in transito preoccupati per la sua incolumità, hanno avvisato la centrale operativa della Polizia Municipale.
Oltre agli agenti è intervenuto anche un mezzo della croce gialla animali, il gatto spaventato ma in buone condizioni era accovacciato dietro un paletto del guard rail è subito stato trasportato presso il canile di monte Contessa.
ulteriori dettagli su http://www.ilsecoloxix.it

IL LUPO CHE NON C’E, di Associazione Gabbie Vuote Onlus

associazione-gabbie-vuote-lettera-aperta-governo-pd-male-per-animali-e-natura

IL LUPO CHE NON C’E, di Associazione Gabbie Vuote Onlus
Gentili signori
sappiamo tutti che da circa 50 anni il lupo è un animale protetto e inserito, in qualità di specie “vulnerabile”, nella Lista Rossa redatta dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). Dopo secoli di persecuzione, portato quasi all’estinzione (100 lupi in Italia), ora non si può catturare, uccidere, disturbare, detenere, trasportare scambiare e commercializzare (Direttiva Habitat).
Ma, in un Paese dove le leggi sono alternative e la corruzione incontrollabile, succede che 300 lupi ogni anno muoiono per mano dell’uomo. Ma è solo la punta dell’iceberg.
Legambiente, il 28/12/2015, dichiarava: “I lupi sono tornati a vivere nei nostri territori, ma continuano ad essere vittime dell’uomo e bersaglio di gravi atti di bracconaggio. Nel triennio 2013-15 in Italia sono stati trovati morti per cause non naturali ben 115 lupi, più del 40% dei quali ucciso con armi da fuoco (24,3%), avvelenato (10,5%) o torturato con i lacci (6 %). Il restante 45,6% dei decessi è per investimento stradale, una causa comunque imputabile alle attività dell’uomo, il 13,2 per motivi incerti e meno dell’1% per aggressione da parte di altri canidi; una vera e propria persecuzione”. Continua a leggere “IL LUPO CHE NON C’E, di Associazione Gabbie Vuote Onlus”

IL RACCONTO DEL LUPO: Il ritorno del predatore tra leggenda e realtà

Serata Informativa lupo - Bosco Marengo 20.4.2018

IL RACCONTO DEL LUPO: Il ritorno del predatore tra leggenda e realtà
Esperienze di monitoraggio e gestione
Mulino Comunale di Bosco Marengo,  venerdì 20 aprile 2018 – ore 21.00 
In questi ultimi anni è aumentato il livello di attenzione rispetto al lupo: lo scorso autunno, l’Ente di gestione delle Aree protette dell’Appennino Piemontese, in collaborazione con il Centro di Referenza Grandi Carnivori delle Aree Protette Alpi Marittime, ha organizzato un corso di formazione per operatori addetti al monitoraggio del lupo, finalizzato alla costituzione di un gruppo di lavoro attivo nel corridoio di connessione tra le popolazioni di Alpi-Appennino e operativo dal 1° gennaio 2018.
In questo contesto si inserisce la serata organizzata dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese – alessandrino, in calendario la sera del 20 aprile, alle ore 21.00,  presso la Sede Operativa del Mulino comunale di Bosco Marengo. Continua a leggere “IL RACCONTO DEL LUPO: Il ritorno del predatore tra leggenda e realtà”

Gabbie Vuote Onlus: IL LATTE E’ BIANCO?

Gentili giornalisti
a proposito degli articoli di questi giorni in difesa del latte.
Tutti noi sappiamo che ognuno difende i propri interessi e, nel difenderli, non si va tanto per il sottile. Ma una cosa è certa e incontestabile,  senza bisogno di scienza, di mercato, di governo:  il latte è  prodotto dalle femmine dei mammiferi, noi compresi, per i figli neonati della propria specie. Nè per specie diverse nè per gli adulti.
Quindi è logico chiedersi: perchè fare uso del latte di mucca?
Non è naturale. In molti Paesi questo non succede. Il 90% dei cittadini asiatici negli Stati Uniti, il 70% di quelli di origine africana e dei nativi americani e il 50% degli ispanici sono intolleranti al lattosio. Come può quindi essere definito fondamentale un alimento che larghe fette della popolazione mondiale non consumano? Continua a leggere “Gabbie Vuote Onlus: IL LATTE E’ BIANCO?”

IL LUPO CHE NON C’E, di Associazione Gabbie Vuote Onlus

associazione-gabbie-vuote-lettera-aperta-governo-pd-male-per-animali-e-naturaGabbie-vuote

IL LUPO CHE NON C’E, di Associazione Gabbie Vuote Onlus
Gentili signori
sappiamo tutti che da circa 50 anni il lupo è un animale protetto e inserito, in qualità di specie “vulnerabile”, nella Lista Rossa redatta dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). Dopo secoli di persecuzione, portato quasi all’estinzione (100 lupi in Italia), ora non si può catturare, uccidere, disturbare, detenere, trasportare scambiare e commercializzare (Direttiva Habitat).
Ma, in un Paese dove le leggi sono alternative e la corruzione incontrollabile, succede che 300 lupi ogni anno muoiono per mano dell’uomo. Ma è solo la punta dell’iceberg.
Legambiente, il 28/12/2015, dichiarava: “I lupi sono tornati a vivere nei nostri territori, ma continuano ad essere vittime dell’uomo e bersaglio di gravi atti di bracconaggio. Nel triennio 2013-15 in Italia sono stati trovati morti per cause non naturali ben 115 lupi, più del 40% dei quali ucciso con armi da fuoco (24,3%), avvelenato (10,5%) o torturato con i lacci (6 %). Il restante 45,6% dei decessi è per investimento stradale, una causa comunque imputabile alle attività dell’uomo, il 13,2 per motivi incerti e meno dell’1% per aggressione da parte di altri canidi; una vera e propria persecuzione”.

Alcuni, ma solo alcuni, esempi recenti:
2016 – messaggi scritti sul corpo di lupi impiccati in Maremma
2016 – lupo ucciso e spudoratamente esibito a Roccalbegna
2017 – lupo decapitato a Pitigliano
2017 – lupo ucciso, scuoiato e appeso a un cartello stradale a Suvereto
2017 – due lupi impiccati ai cartelli stradali a Radicofani
2017 – cinque cuccioli di lupo trovati morti contemporaneamente nell’Aquilano
2017 – lupo ucciso da bocconi avvelanti  nella Marsica
2017 – lupo impiccato trovato con tanto di cartello ammonitore nel Reatino
2017 – lupo uciso con bocconi avvelenati bel Bolognese
Il lupo è  un animale al vertice della catena alimentare, che può riorganizzare la capacità portante dell’ambiente corrotto da decenni di caccia selvaggia, dal bracconggio impunito, dall’introduzione di animali alloctoni e ibridazioni (cinghiale/maiale, lupo/cane), dall’avvelenamento di acqua e terra con il piombo delle cartucce (il peggiore dei veleni secondo l’OMS e da eliminare entro il 2017 dalle  munizione come previsto dalla conferenza di Quito). Continua a leggere “IL LUPO CHE NON C’E, di Associazione Gabbie Vuote Onlus”

Iscriviti, riceverai gratis tutti gli articoli di Alessandria today

Iscriviti

Iscriviti, riceverai gratis tutti gli articoli di Alessandria today
Un servizio che con una semplice iscrizione permette di ricevere gratis tutti gli articoli pubblicati su Alessandria today.
Un servizio che tramite e-mail segnala titolo e incipit del ‘pezzo’, e consente a chi è interessato di leggerlo in real time.
Per iscriversi è semplice, gratuito e senza impegno, sulla home page di Alessandria today nella colonna di destra quasi all’inizio c’è la seguente dicitura:
SEGUI IL BLOG VIA EMAIL
Clicca per seguire questo blog e ricevere email di notifica per i nuovi articoli.
Segui assieme ad altri 3.628 follower
ISCRIVITI

E’ sufficiente cliccare sulla dicitura “ISCRIVITI”, seguire una semplice procedura che prevede l’indicazione di nome ed e-mail, ed il servizio sarà attivo immediatamente.
In qualsiasi momento che lo si voglia si può facilmente annullare l’iscrizione.

Agire Ora: Contro il massacro degli agnelli e di tutti gli animali

Agire ora SonoTuttiAgnelli.jpg

Agire Ora: Contro il massacro degli agnelli e di tutti gli animali

Alessandria: “La realtà dell’agnello di Pasqua è quella di cuccioli di appena venti giorni, sottratti alle loro madri, caricati a forza su un camion, ammassati l’uno addosso all’altro e portati a morire in un macello, tra terrore, belati strazianti e sangue.

Nei giorni che precedono la Pasqua, centinaia di migliaia di agnelli e capretti, solo in Italia, vengono uccisi per soddisfare la tradizione di mangiare l’agnello.

Ma le vittime sono anche tutti gli altri animali, ogni giorno dell’anno, in un massacro senza fine. L’uomo deve interrogarsi su quello che sta facendo agli animali, al mondo e alla fine, a se stesso, e volgersi finalmente verso scelte più responsabili nel rispetto di tutti i viventi.” Con questa consapevolezza gli animalisti di Alessandria e Tortona hanno aderito a una campagna pubblicitaria promossa da AgireOra dal titolo “Sono tutti agnelli”. Continua a leggere “Agire Ora: Contro il massacro degli agnelli e di tutti gli animali”

Aprile nelle Aree protette del Po vercellese-alessandrino e dintorni: natura, cultura e svago  

Aprile _Primavera_2018.jpg

Aprile nelle Aree protette del Po vercellese-alessandrino e dintorni: natura, cultura e svago  

Sta iniziando un aprile ricco di iniziative nelle Aree protette del Po vercellese-alessandrino e sul territorio circostante. 

Il primo appuntamento è venerdì 6 aprile a Bosco Marengo, presso la sede dell’Ente-Parco al Mulino Comunale: Emanuele Biggi, autore con Francesco Tomasinelli del libro “Predatori del microcosmo”, racconta il suo viaggio alla scoperta di ragni, millepiedi, crostacei e altri piccoli animali che costituiscono oltre il novanta per cento degli animali che vivono sulla terraferma.

Emanuele ci racconterà i motivi che lo hanno spinto assieme a Francesco a scrivere questo libro e quanto può essere complicata e pericolosa la vita nel mondo in miniatura: un insetto come una mosca o una cimice ha forti probabilità di concludere prematuramente la propria vita tra le zanne di un ragno.

Questi ultimi, infatti, sono tutti predatori e gli insetti sono il loro cibo ideale: abbondanti e diffusi ovunque. I ragni sono, dunque, preziosi alleati nella lotta alle specie dannose per esempio in agricoltura; in un ambiente ben conservato insieme ad altri sterminatori di insetti, come mantidi religiose e formiche, rane e lucertole, possono dare un contributo notevole al mantenimento degli equilibri naturali e agricoli. Continua a leggere “Aprile nelle Aree protette del Po vercellese-alessandrino e dintorni: natura, cultura e svago  “

A MARGOT, di Loredana Mariniello

A MARGOT, di Loredana Mariniello

Ringrazio la poetessa Loredana Mariniello, per la meravigliosa poesia che ha dedicato a Margot, la mia principessa. Leggendola sono rimasto estasiato è bellissima come lei Margot… , grazie ancora cara Loredana del bel regalo. Pier Carlo Lava

Margot 29496563_1881328685232156_4874135690176102400_n

A MARGOT

Amo la beltà di quel candido manto pezzato,

un tenero morbido vanto di velluto

I tuoi attenti occhi supplicanti

sembrano chiedermi istanti d’infinito,

mentre con fare indipendente e ardito

ti adagi sulle mie gambe

e non emetti lamento,

solo un dolce miagolio simile a un canto,

una magica sinfonia che rincuora il cuore

Io ti carezzerei per ore intere

soltanto per sentire ancora quel rumore

che mi ringrazia e dice a me quanto mi vuoi bene

Fidati del mio affetto, piccola, elegante creatura,

nel tuo sguardo scorgo l’acquamarina

di un mare profondo e sereno,

si cheta l’anima mia quando

come vivaci bimbi giochiamo insieme,

e tu corri dappertutto ed io non so più che fare !

Mi arrendo e tu ti lasci catturare

da mani e braccia cui ti piace tanto farti coccolare

Seducimi coi tuoi sinuosi movimenti,

non esser pudica, mostrami i tuoi sentimenti !

Ritrai gli artigli sotto le tue zampe,

non fare la smorfiosa, donami fusa a iosa,

chiudi le palpebre assorta nei tuoi pensieri

ed io subito son pronto a soddisfar tutti i tuoi desideri !

Giovanni Barosini: Bocconi avvelenati in via Tortona

barosiniboccone

Giovanni Barosini: Bocconi avvelenati in via Tortona

Alessandria: E’ stato segnalato nuovamente nella giornata di oggi, il ritrovamento di bocconi avvelenati con chiodo all’interno in via Tortona.

L’assessore al Welfare Animale, Giovanni Barosini, si è prontamente attivato informando la Polizia Giudiziaria per le verifiche del caso.

Ho ricevuto diverse segnalazioni in questi giorni relative alla presenza di un cartello, in via Tortona, in cui un cittadino lamentandosi dell’abbandono di deiezioni canine sulla strada, minacciava di distribuire bocconi avvelenati nella zona – ha commentato l’assessore Barosini –. Ogni comportamento incivile va sanzionato e da tempo ci siamo attivati con la campagna ‘Sfida per un’Alessandria Pulita’ per sensibilizzare i cittadini alla tutela del decoro urbano. Sono consapevole che molto sia ancora da fare e la nostra attenzione resterà alta sul tema. A riguardo ricordo che presso l’ufficio Welfare Animale del Comune di Alessandria, sono disponibili gratuitamente i sacchetti per la raccolta. Nondimeno è evidente che questa risposta, con la diffusione di bocconi avvelenati, è inaccettabile e va perseguita perché potrebbe arrecare gravi danni, non solo agli animali, ma anche alle persone che incautamente potrebbero venirne a contatto. Ho prontamente attivato la Polizia Giudiziaria per le verifiche del caso. L’ufficio Welfare Animale è a disposizione per accogliere tutte le segnalazioni utili”.

Danni da fauna: l’incontro in Provincia

danielli

Danni da fauna: l’incontro in Provincia.

Anche la Cia dal presidente Baldi e dall’assessore regionale Ferrero. 

Si è svolto ieri in Provincia l’incontro tra i rappresentanti del mondo agricolo, il presidente della Provincia di Alessandria Gianfranco Baldi e l’assessore regionale Giorgio Ferrero, i consiglieri regionali Paolo Mighetti, Valter Ottria e DomenicoRavetti per discutere nuovamente sui danni da fauna selvatica, il problema sicurezza che ne consegue, le possibili soluzioni per ritrovare un equilibrio di buona gestione e l’ammissione negli Atc (Agenzia Territoriale Caccia) dei cacciatori provenienti da fuori Regione. Presenti anche i dirigenti del Settore Caccia della Regione e della Provincia; il Commissario  degli Atc  AL3 e AL4; tecnici degli Atc; i rappresentanti delle Associazioni  Agricole e Venatorie, alcuni Sindaci. La Cia di Alessandria era rappresentata dal presidente Gian Piero Ameglio, dal vicedirettore Giuseppe Botto e dall’imprenditore associato dell’Ovadese, particolarmente colpito dalla vicenda, Italo Danielli. Continua a leggere “Danni da fauna: l’incontro in Provincia”

IL SABATO NEI VILLAGGI – cultura e natura nelle terre del Po IV edizione

Il sabato

Coniolo (AL) – sabato 17 marzo 2018 

A Coniolo sabato 17 marzo si apre la IV edizione de “Il Sabato nei Villaggi – cultura e natura nelle terre del Po”, iniziativa ideata e promossa dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino, in collaborazione con i Comuni compresi nell’Area Turistica del Parco.

Sei gli appuntamenti di questa nuova edizione: Coniolo, Morano sul Po, Fontanetto Po, Casale Monferrato, Pontestura e Predosa (nella Riserva naturale del Torrente Orba).

L’intento dell’iniziativa è di scoprire il ricco patrimonio artistico e naturalistico e riaffermare i valori culturali costitutivi del territorio interessato. Continua a leggere “IL SABATO NEI VILLAGGI – cultura e natura nelle terre del Po IV edizione”

Biografia di Daniele Robotti, fotografo professionista

Daniele Robotti

Alessandria: Daniele Robotti è un fotografo professionista specializzato in immagini della natura, e in particolare nella documentazione del comportamento degli animali e del loro rapporto con l’uomo. Ha trent’anni di esperienza in campo fotografico: dalla fotografia di cronaca ai viaggi, dal reportage sociale alla fotografia naturalistica, in varie agenzie specializzate.

Ha partecipato alla realizzazione di opere editoriali per DeAgostini, Calderini, Il Sole 24 Ore, Kosmos, Mondadori, Edagricole. Nel 2016 ha fondato Dogs and More srl (già Skilladin), una realtà specializzata nella formazione professionale nei campi del comportamento animale e fotografico. Continua a leggere “Biografia di Daniele Robotti, fotografo professionista”

IL SABATO NEI VILLAGGI – cultura e natura nelle terre del Po IV edizione

Il sabato

Coniolo (AL) – sabato 17 marzo 2018 

A Coniolo sabato 17 marzo si apre la IV edizione de “Il Sabato nei Villaggi – cultura e natura nelle terre del Po”, iniziativa ideata e promossa dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino, in collaborazione con i Comuni compresi nell’Area Turistica del Parco.

Sei gli appuntamenti di questa nuova edizione: Coniolo, Morano sul Po, Fontanetto Po, Casale Monferrato, Pontestura e Predosa (nella Riserva naturale del Torrente Orba).

L’intento dell’iniziativa è di scoprire il ricco patrimonio artistico e naturalistico e riaffermare i valori culturali costitutivi del territorio interessato. Continua a leggere “IL SABATO NEI VILLAGGI – cultura e natura nelle terre del Po IV edizione”

IL SABATO NEI VILLAGGI – cultura e natura nelle terre del Po IV edizione

Il sabato

Coniolo (AL) – sabato 17 marzo 2018 

A Coniolo sabato 17 marzo si apre la IV edizione de “Il Sabato nei Villaggi – cultura e natura nelle terre del Po”, iniziativa ideata e promossa dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino, in collaborazione con i Comuni compresi nell’Area Turistica del Parco.

Sei gli appuntamenti di questa nuova edizione: Coniolo, Morano sul Po, Fontanetto Po, Casale Monferrato, Pontestura e Predosa (nella Riserva naturale del Torrente Orba).

L’intento dell’iniziativa è di scoprire il ricco patrimonio artistico e naturalistico e riaffermare i valori culturali costitutivi del territorio interessato. Continua a leggere “IL SABATO NEI VILLAGGI – cultura e natura nelle terre del Po IV edizione”

Strage, di Maria Cannatella

Strage sciacca

di Maria Cannatella

Dicono che dovete attraversare un ponte,.

Solo uno e basta.

Il ponte dell’arcobaleno,

che tanti di voi,

attraverseranno per colpa di altri.

Voi, solo anime indifese,

massacrati, avvelenati, torturati,

dalla mente cattiva e piena di odio,

da parte dell’uomo.

Voi, che non avevate nessuna colpa,

tranne quella di essere randagi.

Si, solo cani randagi. Continua a leggere “Strage, di Maria Cannatella”

I mici tipografi di Castelnuovo…(per la nostra «Festa Nazionale del Gatto») di Nuccio Lodato

I Mici LOTTO-Annunciazione-11

di Nuccio Lodato

https://appuntialessandrini.wordpress.com/

All’indimenticabile memoria di ZEUS,
Gatto Nero incomparabile e insuperato

[e al Micio Ignoto che solo, con la Madonna, vide
irrompere l’Angelo: Lorenzo Lotto, Annunciazione]

Non ho mai amato le “Giornate” di qualsiasi tipo, inventate nel periodo più recente. Né quelle assurde e pretenziose, ancor che riguardanti cause decisive della politica e della salute (il Rifugiato, le malattie rare, la stessa Pace…) perché non è attraverso simili richiami multimediali inflazionanti che si possono affrontare seriamente i problemi di fondo.Neppure quelle, serie o giocose che siano, attinenti all’impiego del tempo libero (in questa società obbligata ad averne sempre meno, e incline a monetizzarlo sempre più!), che tendono a richiamare l’attenzione di massa su attività culturali o sportive, che abbisognerebbero innanzitutto, invece, di un’appropriata e tempestiva formazione di base.

Per non parlare poi delle decisamente deprimenti, ma debordanti nella loro sfacciataggine, consacrate a Parenti & Amici (la Mamma, il Papà, i Nonni, la Prozìa: mettiamoci pure dentro gli Innamorati dell’altroieri…), scopertamente finalizzate soltanto a impinguare un po’ i conti, di questi tempi non sempre in salute, di pasticceri e ristoratori, profumieri e agenti di viaggio (peraltro in via di estinzione, questi ultimi, grazie al fai da te di Sua Maestà il Web…). Continua a leggere “I mici tipografi di Castelnuovo…(per la nostra «Festa Nazionale del Gatto») di Nuccio Lodato”

Terrier Nero Russo, caratteristiche della razza, di Pier Carlo Lava

Pier carlo e RaissaRaissa 2° e Sam

di Pier Carlo Lava

Con lui nessuna mezza misura. Si tratta di una razza da utilità, di carattere forte e particolarmente diffidente verso le persone che non gli sono familiari. È noto per la sua resistenza, si adatta bene alle differenti condizioni climatiche. È anche molto recettivo all’addestramento.

Descrizione

Una salute di ferro – Numerose razze, tra cui il Rottweiler, lo Schnauzer Gigante ed il Bovaro delle Fiandre sono state utilizzate per creare questa razza riconosciuta recentemente sul piano internazionale e che si distingue per la sua grossa taglia, il suo influsso nervoso e la sua salute di ferro. Confinato essenzialmente in seno alle brigate cinofile dell’armata rossa, è passato tardivamente ai civili ma, nello spazio di qualche decennio, è diventato uno degli orgogli della cinotecnia russa.   Continua a leggere “Terrier Nero Russo, caratteristiche della razza, di Pier Carlo Lava”

Quei ritardi che costano caro.

Migrazione degli Anfibi euganei cominciata, ma quest’anno neanche le reti di protezione.Protestare sì, ma con garbo. Anzi no, meglio far finta di niente. Qualcun altro mi ha detto che prendersela con l’Ente Parco Colli Euganei è come sparare sulla Croce Rossa e che ha l’unico effetto di rendere ancora più inviso il Parco regionale dei Colli Euganei agli occhi dell’opinione pubblica e di offrire nuovi appigli a chi il Parco lo vuole cancellare.Allora, da convinto sostenitore del Parco, vi chiedo se riuscite ad immaginare la rabbia che ho provato nei giorni scorsi nel vedere che la migrazione di rane e rospi, anche per quest’anno, è iniziata a Torreglia, così come a Galzignano Terme, a Teolo, a Cinto Euganeo, Baone, ecc… eppure non c’è ombra di reti anti-attraversamento, anti-schiacciamento Anfibi. E siamo a febbraio.

Come ormai vuole la tradizione, nelle scorse notti ho contato più morti che vivi.

I rospi mettono il naso fuori dal bosco ed è già massacro sulle strade.

Se è questo il risultato di tutte le riunioni che abbiamo fatto in Via Rana Ca’ Mori (nomen omen), 8 ad Este, e se, ad oggi, è così che si esplica quella famosa “volontà dell’Ente Parco di garantire uno stato di conservazione soddisfacente delle specie appartenenti agli Anfibi nel territorio di competenza” permettetemi almeno di dirvi – sempre garbatamente, ci mancherebbe – che “qualcosa ancora qui non va”.Avete ribattuto colpo su colpo ad ogni critica, a suon di annunci del tipo “la Regione è pronta a spendere 100 mila euro per interventi di conservazione!” Continua a leggere “Quei ritardi che costano caro.”

Come ti distruggo le foreste italiane.

Franco Tassi è una delle persone che più han fatto concretamente per la salvaguardia della natura in Italia, in particolare quale storico direttore per oltre trent’anni del parco nazionale di Abruzzo, Lazio, Molise.  Oggi è fra gli animatori del Comitato Parchi Nazionali Italiani e Riserve Analoghe e del Centro Parchi Internazionale.Alle sue parole è necessario, quindi, prestare la massima attenzione, anche perché di motoseghe disinvolte ne abbiamo già viste.

ASSALTO ALLE FORESTE

L’assalto finale agli Alberi e alle Foreste, iniziato larvatamente da molto tempo, sta ormai esplodendo, in dispregio della Costituzione, e in fondo nella solita indifferenza generale.Questo ennesimo attacco alla Natura del Bel Paese è strettamente connesso a quella celebratissima, trionfante “green economy”, che sta riempiendo l’Italia di folli impianti (centrali biomasse, biogas, inceneritori e simili, con il loro immancabile corredo di strade, piste, sbancamenti, inquinamenti, e con una produzione energetica non eccellente, metà della quale finirà poi dispersa lungo il tragitto). Ai quali impianti, sostenuti da abbondanti fondi europei, non si mostra certo insensibile la nostra solerte criminalità organizzata.Le conseguenze a carico di ambiente, natura, paesaggio, biodiversità, equilibrio ecologico, idrogeologico e climatico, salute e qualità della vita, sono ovviamente disastrose, con irreversibili danni al “bene comune”: così come appaiono chiarissimi, invece, gli enormi vantaggi a beneficio di pochi, grazie anche a una politica miope, etero-diretta e indirizzata a ben altri fini: mirabile esempio del più classico “analfabetismo ecologico”. Continua a leggere “Come ti distruggo le foreste italiane.”

Sabato 17 febbraio è la Festa del Gatto

Wollie e il gatto sardo in ceramica...

Anche la Città di Alessandria partecipa alle iniziative con un doppio appuntamento dell’associazione ‘Panciallegra’ che gestisce il rifugio comunale in via Monteverde, 37:

  • venerdì 16 febbraio, dalle ore 19 alle ore 21, apericena benefico presso il Koela Caffè di Spalto Gamondio (per info e prenotazioni 393. 7226642)
  • Sabato 17 , alle ore 16 Festa al Rifugio.

In occasione della Festa del Gatto sarà aperto al pubblico, nel pomeriggio, anche il gattile sanitario comunale.

Approfitto di quest’occasione per ringraziare per l’impegno quotidianamente profuso i volontari delle associazioni che gestiscono il gattile sanitario comunale e il rifugio, e i 186 gattari, registrati presso i nostri uffici – ha commentato l’assessore al Welfare Animale del Comune di Alessandria -. Continua a leggere “Sabato 17 febbraio è la Festa del Gatto”

Mirko Busto, M5S: Sperimentazione sugli animali? NO GRAZIE!

Schermata-2017-12-22-alle-15.59.44-750x375

Metodi alternativi esistono dobbiamo investire per finanziarli

SPERIMENTAZIONE ANIMALE, UNA POSIZIONE UNICA

Sulla sperimentazione animale continuo a ricevere messaggi di cittadini preoccupati che il movimento 5 stelle abbia improvvisamente cambiato opinione.

Direi che il post uscito sulla pagina facebook #M5S chiarisce che da anni ci siamo schierati con decisione a favore di un superamento della sperimentazione basata su modelli animali, giudicata da una serie crescente di fonti scientifiche non del tutto affidabile.

Non credo sia utile a nessuno schiacciare questo dibattito cosi importante nella semplice, e insensata, contrapposizione tra schieramenti.

LA RICERCA SCIENTIFICA ATTUALE E’ L’UNICA POSSIBILE?

Nel nostro paese e nel mondo è sempre più forte la sensibilità verso la sofferenza animale. Continua a leggere “Mirko Busto, M5S: Sperimentazione sugli animali? NO GRAZIE!”

Emanuele Biggi: Meraviglia e stupore per gli animali meno conosciuti

Emanuele Biggi

Emanuele Biggi (Genova, 1979) vive a Genova ed è laureato in Scienze Naturali con un dottorato in Scienze Ambientali. È fotografo di natura e membro di iLCP (International League of Conservation Photographers), un gruppo internazionale che lavora per la salvaguardia delle specie a rischio di estinzione.

Da sempre prova meraviglia e stupore per gli animali meno conosciuti come quelli presenti in questo volume, che cerca di mostrare a tutti tramite le sue fotografie, i suoi articoli, le conferenze e mostre scientifiche a tema nei maggiori Musei scientifici italiani, assieme a Francesco Tomasinelli. Continua a leggere “Emanuele Biggi: Meraviglia e stupore per gli animali meno conosciuti”

Responsabilità medica: legge Gelli estesa anche ai veterinari

Intervista alla presidente dell’associazione animalista Arca 2000 sulla battaglia per la tracciabilità dell’operato veterinario per garantire tutela per la malasanità nei confronti degli animali

 di Gabriella Lax – Gli animali non hanno alcuna forma difesa o di tutela in ambito sanitario. Da qui una battaglia da oltre 14 anni per una legge di tracciabilità dell’operato veterinario, per una maggiore responsabilizzazione professionale dei veterinari e in particolare, per l’obbligo legale di cartelle cliniche.

A richiederla è Daniela Ballestra, presidente dell’associazione Arca 2000 diritti dell’animale malato, unica associazione in Italia ad occuparsi di malasanità animale.

Come nasce l’associazione?

«E’ nata nel 2003 in memoria della mia cagnolina Panna deceduta per una infezione uterina (piometra) scambiata per colica epatica. A seguito di tale episodio, accaduto nel 2002, ho scoperto quanto sia difficile ottenere risposte e conoscere la verità quando un proprio congiunto a quattro zampe muore in circostanze poco chiare. Oltre il danno la beffa. La consapevolezza arriva sempre con il senno del poi, e nel mio caso ha portato alla luce una serie di omissioni, negligenze, mistificazioni, scorrettezze deontologiche e vuoti legislativi che non fanno certo onore alla professione veterinaria». Continua a leggere “Responsabilità medica: legge Gelli estesa anche ai veterinari”

Ad IRA, di Silvia Cozzi

IRA

di Silvia Cozzi

Non avrei mai pensato che un giorno avrei trovato una poetessa, Silvia Cozzi che mi ha scritto una bellissima e per me commovente poesia sulla mia IRA (purtroppo mancata troppo presto) una Doberman fantastica alla quale mancava solo la parola, ma che con i suoi grandi occhioni  diceva tutto… grazie Silvia… Pier Carlo Lava

di Silvia Cozzi

Mia fedele compagna,

cara amica fidata,

bellissima ed altera,

in cielo sei volata.

Fa tanto male al cuore

non averti vicino

quando i miei occhi apro

ad un nuovo mattino. Continua a leggere “Ad IRA, di Silvia Cozzi”

Lui è Ben, di Pier Carlo Lava

foto-1a-98foto-1aa-97

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Tempo fa mentre ero in giro per delle commissioni mi sono fermato al bar Koela a prendere un caffè, entro e mi siedo ad un tavolino, sino a quel momento non ci avevo fatto caso, ma poi guardandomi intorno lo vedo.

Lui si chiama “Ben” è un cane da montagna dei Pirenei di sette anni, che per aspetto e dimensioni a molti incute un certo timore, ma stando a quanto mi ha detto il proprietario con il quale ho intrattenuto una breve conversazione, l’esemplare in questione non è aggressivo, anche se al posto di un ladro farei molta attenzione ad evitare di introdurmi di notte nella casa dove c’è lui… 

Poche ore prima al mattino mi ero fermato nello stesso bar con Raissa la mia cagnona, che per il suo carattere sociale e affettuoso solitamente riscuote un certo successo.  Non mi resta che fare i complimenti a Ben, per un amante dei cani, gatti e animali in genere come il sottoscritto è stato un incontro inaspettato e fantastico. Continua a leggere “Lui è Ben, di Pier Carlo Lava”

Lui si chiamava Sam… di Pier Carlo Lava

Sam IMG_2839 copiasam

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Era stato abbandonato da una gatta randagia di un colonia felina del quartiere Borsalino, aveva circa un mese lo abbiamo visto per caso in giardino che stava morendo, lo abbiamo preso curato è stato adottato da Ungaro un gatto adulto che gli ha fatto da mamma… e dai cani Raissa e Ira. 

Lo abbiamo salvato da morte certa è cresciuto anche se è rimasto sempre minuto, era incredibilmente dolce e affettuoso è vissuto con noi sino a 14 anni e poi per un tumore (come Ungaro e Ira la Doberman) ci ha lasciati… lo ricorderemo sempre!

Grazie agli amici di facebook per le belle parole…

Sam si-chiamava-sam-grazie-agli-amici-di-facebook-per-le-belle-parole

I migliori amici dell’uomo vanno difesi

UngaroRaissa 1

Ricordando; Briciola, Angelina, Ira, Raissa, Josey e Ungaro

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Da tempo ho maturato la convinzione che quattro zampe di solito sono meglio di due e non per una banale questione matematica.

In Italia ci sono circa 7 milioni di cani e 8 milioni di gatti; che vivono in appartamento come effettivi membri della famiglia e spesso il loro numero aumenta perchè oltre agli anziani soli; ci sono tante coppie che non riescono o non possono avere figli (il Piemonte registra il numero più alto di cani in Italia); dati reperibili su Google.

I nostri amati animali ci tengono compagnia come fossero persone; credo che questo sia uno dei motivi per cui tanti decidono di adottarne uno o di comprarlo in un allevamento e di questo passo il loro numero in famiglia non potrà che aumentare.

Quando mi domandano perchè sono amico degli animali; rispondo: “perchè sono migliori degli essere umani”. Continua a leggere “I migliori amici dell’uomo vanno difesi”

Guerra di Capodanno, senza controllo non c’è Ordinanza che tenga

di Pier Carlo Lava

Botti a gogo in città, nonostante l’Ordinanza del Sindaco e la Campagna dell’Assessore al welfare animale.

Alessandria: Come ogni anno e nonostante l’Ordinanza del Sindaco, Gianfranco Cuttica di revigliasco, che disponeva il divieto di «Accensione e il lancio di fuochi d’artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici dal 24 dicembre al 6 gennaio 2018 e il martedì grasso di Carnevale di ogni anno»

Oltre alla la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo dei botti in occasione delle Festività, promossa dall’assessore al Welfare Animale del Comune di Alessandria Giovanni Barosini, link: https://alessandriatoday.wordpress.co…

Alcuni locali della città non hanno tenuto in considerazione quanto sopra e hanno sparato botti per circa 10 minuti, il rumore era assordante quasi come se fosse scoppiata una guerra.

https://www.youtube.com/watch?v=RpoGv2MYgSI

Non è colpa dei cani, ma dei padroni!

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Un principio a cui ci si dovrebbe sempre attenere, ma che purtroppo viene praticato da pochi è quello di evitare di “fare di tutte le erbe un fascio”.

Mi ritengo un amante degli animali perchè sono fermamente convinto che gli stessi vadano rispettati e salvaguardati dalle minacce, che di solito vengono portate loro dagli esseri umani. Fra i doveri di chi è proprietario di un cane ci sono le varie passeggiata giornaliere, durante le quali fa  il nostro amico a quattro zampe fa i propri bisogni. In tal senso, alfine di evitare spiacevoli sanzioni, credo che sia opportuno ricordare a chi non ne fosse informato, quanto prevede in sintesi l’ordinanza comunale in vigore ad Alessandria in merito ai cani:

In città, tranne che nelle aree a loro riservate e regolarmente recintate, il cane deve essere sempre tenuto al guinzaglio (che non può essere più lungo di 1,5 mt.), deve avere il microchip o il tatuaggio per facilitarne il ritrovamento in caso di smarrimento e infine si deve sempre portare appresso sia la museruola che i sacchetti per la raccolta delle deiezioni. Continua a leggere “Non è colpa dei cani, ma dei padroni!”

Sperimentazione sugli animali? NO GRAZIE!

Speimentazione

anna moscatiello

Metodi alternativi esistono dobbiamo investire per finanziarli

SPERIMENTAZIONE ANIMALE, UNA POSIZIONE UNICA

Sulla sperimentazione animale continuo a ricevere messaggi di cittadini preoccupati che il movimento 5 stelle abbia improvvisamente cambiato opinione.

Direi che il post uscito sulla pagina facebook #M5S chiarisce che da anni ci siamo schierati con decisione a favore di un superamento della sperimentazione basata su modelli animali, giudicata da una serie crescente di fonti scientifiche non del tutto affidabile.

Non credo sia utile a nessuno schiacciare questo dibattito cosi importante nella semplice, e insensata, contrapposizione tra schieramenti. Continua a leggere “Sperimentazione sugli animali? NO GRAZIE!”

Botti vietati dal 24 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018

botti piccola

Campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo dei botti

promossa  dall’assessorato comunale al Welfare Animale

L’assessorato al Welfare Animale del Comune di Alessandria ha promosso una campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo dei botti in occasione delle Festività.

La campagna si basa su quanto disposto dal Regolamento Comunale per la Tutela e il Benessere degli Animali dell’Ente che, all’art. 9 – c. 27, espressamente vieta «l’accensione e il lancio di fuochi d’artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici dal 24 dicembre al 6 gennaio e il martedì grasso di Carnevale di ogni anno».

Come ulteriore sottolineatura l’assessore Barosini, ha dichiarato che: “Nonostante la capillare campagna di sensibilizzazione effettuata, ci siamo accorti che talora il divieto non è stato osservato, anche nelle vie centrali della Città. Vogliamo ribadire il nostro fermo NO a tali azioni ed abbiamo richiesto, pertanto, una intensificazione del controllo e del monitoraggio da parte delle Forze dell’Ordine affinché il divieto venga fatto osservare. Continua a leggere “Botti vietati dal 24 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018”

LA CACCIA FA MALE A TUTTI MA DIRLO ESPONE A DENUNCIA?.. BENE, ALLORA DENUNCIATE ANCHE NOI!

La caccia

anna moscatiello

Indovina chi viene dopo cena e la favola del cacciatore

Il 4 dicembre, alle 23.10, su Rai3 Sabrina Giannini ha condotto la puntata di ‘Indovina chi viene dopo cena’ dedicata allacaccia e al lupo. L’argomento è stato affrontato con un approccio trasversale ed oggettivo: dalle vittime di pallottole vaganti, ai costi della caccia che gravano su tutti noi con le tasse.

E ancora si è parlato del falso mito sui cacciatori che servirebbero a tenere sotto controllo gli animali selvatici, difficilmente gestibili, quando invece sono proprio loro ad introdurre animali a scopo venatorio. Continuando con il fenomeno delbracconaggio che non è punito adeguatamente, e con i rischi della carne di selvaggina, da loro rivenduta e cucinata da ristoratori complici, che non rispetta standard igienico-sanitari; concludendo con la relazione tra politica e lobby dei cacciatori, e con la situazione di pericolo in cui versano di continuo orsi e lupi (in via d’estinzione!)… continua su: http://mirkobusto.net/la-caccia-male-tutti-dirlo-espone-denuncia-bene-allora-denunciate-anche/

Sperimentazione sugli animali? NO GRAZIE!

anna moscatiello

Metodi alternativi esistono dobbiamo investire per finanziarli

SPERIMENTAZIONE ANIMALE, UNA POSIZIONE UNICA

Sulla sperimentazione animale continuo a ricevere messaggi di cittadini preoccupati che il movimento 5 stelle abbia improvvisamente cambiato opinione.

Direi che il post uscito sulla pagina facebook #M5S chiarisce che da anni ci siamo schierati con decisione a favore di un superamento della sperimentazione basata su modelli animali, giudicata da una serie crescente di fonti scientifiche non del tutto affidabile.

Non credo sia utile a nessuno schiacciare questo dibattito cosi importante nella semplice, e insensata, contrapposizione tra schieramenti. Continua a leggere “Sperimentazione sugli animali? NO GRAZIE!”

Giovanni Barosini: Welfare tour

Alessandria: L’assessore al Welfare Animale, Gianni Barosini, ha effettuato nella mattinata di oggi una visita al Gattile e Canile sanitario, al Canile Rifugio ‘Cascina Rosa’ e al gattile ‘Panciallegra’ per portare personalmente gli auguri di Natale ai volontari che operano nelle strutture.

Ho voluto recarmi in visita alle strutture per poter ringraziare di persona dipendenti e volontari che quotidianamente operano per il benessere degli animali meno fortunati – ha commentato l’assessore Barosini –. Con il loro impegno riescono a fare molto e garantire cure ed assistenza ai nostri amici a quattro zampe: ci tenevo particolarmente a ringraziarli. Oggi abbiamo consegnato, alle varie strutture, una importante fornitura di prodotti grazie al contributo di un’azienda privata, ma gli ospiti sono numerosi ed il cibo non è mai abbastanza. Come pure i pellets per tenere i gattini al caldo o le coperte per gli amici del canile. Vorrei lanciare un appello in occasione di queste Festività ed invitare i cittadini a non dimenticarsi degli animali: regalare una famiglia ad un animale in difficoltà oppure donare alle strutture prodotti che possano essere utili sono entrambi modi per essere vicini ai nostri amici. Inoltre, per chi non se la sentisse di adottare a domicilio, esiste la possibilità dell’adozione a distanza. Continua a leggere “Giovanni Barosini: Welfare tour”

‘Gli animali raccontano’: Presentazione libro in Sala Consiglio

Alessandria: Martedì 12 dicembre, alle ore 17, nella sala del Consiglio del Comune di Alessandria, sarà presentato il libro di favole  ‘Gli animali raccontano’ di Milva Gaeta Gallo e Anna Vaglia Capra, rispettivamente autrice e disegnatrice del testo.

La presentazione sarà introdotta dall’Assessore al Welfare Animale, Giovanni Barosini.

Il ricavato della vendita (disponibili n. 600 volumi) sarà totalmente devoluto in beneficienza all’associazione ATA (Associazione Tutela Animali) che si occupa della gestione e della tutela di canile e gattile comunali. Continua a leggere “‘Gli animali raccontano’: Presentazione libro in Sala Consiglio”

Film per la giornata dei diritti animali: The last pig

di AgireOra Alessandria

Per celebrare la Giornata internazionale dei diritti animali, AgireOra Alessandria organizza, domenica 10 dicembre alle 21 al Museo etnografico “C’era una volta” di piazza della Gambarina, la proiezione del film “The last pig” (USA, 2017), menzione speciale alla XX Mostra internazionale del cinema per l’ambiente, CinemAmbiente di Torino.

La pluripremiata regista Allison Argo accompagna un allevatore statunitense di suini, Bob Comis, durante il suo ultimo anno di attività. Bob ha sempre trattato i suoi maiali con grande cura, li lasciava liberi di razzolare in un ampio terreno, cercava di dare loro la migliore vita possibile. Ma con il tempo comincia anche a vedere i lati più oscuri e meschini della sua attività: «Io mi sentivo felice accanto a loro. E loro mi seguivano ovunque andassi – rivela Bob – Erano incuriositi da me, cercavano un rapporto.

Ma non sapevano che tutto questo era una menzogna. Perché io ero un allevatore di maiali e prima o poi li avrei uccisi, e questo è ingiusto». Continua a leggere “Film per la giornata dei diritti animali: The last pig”

L’intuizione, di Riccardo Ferrazzi

di Riccardo Ferrazzi

Gli scienziati che attribuiscono al caso l’ultima parola nella creazione di nuove specie animali si comportano più o meno come i critici letterari che attribuiscono alla fantasia degli autori la capacità di creare storie. Ma la fantasia di ogni autore ha un suo specifico modus operandi. C’è chi programma ogni particolare e chi si affida al pensiero poetante. C’è chi aspetta l’ispirazione e chi lavora a ore fisse. Ci sono autori che cercano spunti nella Storia o nei viaggi esotici, ce ne sono altri che aspettano che “si accenda la lampadina”. Eccetera eccetera. 
Secondo la teoria prevalente, le mutazioni genetiche sono variazioni minime nel DNA di strutture preesistenti, avvengono senza un motivo conosciuto e possono avere successo oppure no in funzione del tempo e del luogo in cui accadono. Trasponendo tutto ciò in termini letterari, sarebbe come sostenere che l’opera d’arte nasca sempre per contaminatio: procedimento che consiste nel prendere una storia già raccontata da altri autori e reinterpretarla con una diversa sensibilità, in una diversa ambientazione, in diverse circostanze. Continua a leggere “L’intuizione, di Riccardo Ferrazzi”

Lui è Ben, di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Tempo fa mentre ero in giro per delle commissioni mi sono fermato al bar Koela a prendere un caffè, entro e mi siedo ad un tavolino, sino a quel momento non ci avevo fatto caso, ma poi guardandomi intorno lo vedo.

Lui si chiama “Ben” è un cane da montagna dei Pirenei di sette anni, che per aspetto e dimensioni a molti incute un certo timore, ma stando a quanto mi ha detto il proprietario con il quale ho intrattenuto una breve conversazione, l’esemplare in questione non è aggressivo, anche se al posto di un ladro farei molta attenzione ad evitare di introdurmi di notte nella casa dove c’è lui… 

Poche ore prima al mattino mi ero fermato nello stesso bar con Raissa la mia cagnona, che per il suo carattere sociale e affettuoso solitamente riscuote un certo successo.  Non mi resta che fare i complimenti a Ben, per un amante dei cani, gatti e animali in genere come il sottoscritto è stato un incontro inaspettato e fantastico.

Ecco le caratteristiche di questa razza, come vengo descritte dal sito:http://dumontperdu.com/il-carattere-del-cane-di-montagna-dei-pirenei/cani-da-montagna-dei-pirenei/admin/46/

Vissuto per generazioni in condizioni materiali particolarmente dure, il Cane da Montagna dei Pirenei è uno spartano che se ha l’occasione si comporta volentieri come i grandi signori sibariti. Continua a leggere “Lui è Ben, di Pier Carlo Lava”

Si chiamava Sam

di Pier Carlo Lava. Alessandria

Alessandria: Era stato abbandonato da una gatta randagia di un colonia felina del quartiere Borsalino, aveva circa un mese lo abbiamo visto per caso in giardino che stava morendo, lo abbiamo preso curato è stato adottato da Ungaro un gatto adulto che gli ha fatto da mamma… e dai cani Raissa e Ira. 

Lo abbiamo salvato da morte certa è cresciuto anche se è rimasto sempre minuto, era incredibilmente dolce e affettuoso è vissuto con noi sino a 14 anni e poi per un tumore (come Ungaro e Ira la Doberman) ci ha lasciati… lo ricorderemo sempre!

Grazie agli amici di facebook per le belle parole…

I consigli del veterinario per i nostri animali

di Pier Carlo Lava. Alessandria

Ambulatorio Veterinario Associato”Ghido” Dott. Roberto Martinengo – Dott. Antonino Distefano, Via Don Giovine 26, Alessandria – tel. 0131 260115, li abbiano incontrati per un intervista, queste le loro risposte alle nostre domande:

Il vostro studio veterinario, oltre ai piccoli animali, si occupa anche di cavalli, ecc.?

No nel nostro ambulatorio ci occupiamo di cani, gatti ed animali non convenzionali

A chi è indeciso se prendere un cane o un gatto che cosa consigliate? 

Dipende da molti fattori, quali l’ambiente in cui l’animale andrà a vivere, la presenza di bambini e/o persone anziane, il tempo che i proprietari potranno dedicare al nuovo componente della famiglia, ecc. Generalizzando si può affermare che il gatto è un animale più autonomo e richiede meno impegno da parte del proprietario nella gestione quotidiana, soprattutto se vive in appartamento.

Consigliate di adottarlo o comprarlo in allevamento?

Se non si desidera una razza specifica, l’adozione di un cane o di gatto oltre ad avere una valenza etica può riservare  soddisfazioni inaspettate nel successivo rapporto con l’animale,  valutando ovviamente a priori le caratteristiche dell’animale che si va ad adottare e l’habitat in cui lo si andrà ad inserire. Se comunque si acquista o si adotta un cucciolo o un gattino è importante che ciò non avvenga prima dei due mesi di età, poiché prima di tale periodo non sono completamente autonomi e non hanno ancora completato quella fase di socializzazione che portano a termine restando in compagnia della madre e degli eventuali fratelli. Naturalmente questo è possibile quando non si siano verificati eventi quali la morte della madre durante o subito dopo il parto, rifiuto della prole da parte della stessa, abbandono perinatale, etc. Continua a leggere “I consigli del veterinario per i nostri animali”

Si può vivere bene anche senza uccidere e mangiare gli animali

di Pier Carlo Lava. Alessandria

Alessandria: La dieta vegana fa discutere e gli ultimi casi che si sono registrati un pò in tutta Italia di genitori che la impongono ai propri figli, a volte anche neonati, sono approdati persino in Parlamento. La deputata di Forza Italia Elvira Savino, ha presentato una proposta di legge, per impedire ai genitori di imporre ai figli un’alimentazione troppo restrittiva, a suo avviso con il rischio di gravi danni alla loro salute.

Sui casi di bambini vegani denutriti che hanno tenuto banco sui giornali, Il fatto Quotidiano dopo averli approfonditi, scrive, documentando quanto sostiene, che in merito c’è stata molta disinformazione.“La dieta vegana non è incompatibile con la crescita del bambino, ma deve essere accompagnata da un’attenzione particolare e costante per evitare carenze di sostanze fondamentali per la crescita del bambino e per la stessa vita”. 

Attenzione alla dieta che in effetti riguarda tutti i bambini, anche non vegani o vegetariani, dato che ogni giorno si presentano problemi derivanti da un’alimentazione sbagliata, infatti i dati sui minori (e non solo) obesi in Italia seppur inferiori a quelli degli Stati Uniti, sono comunque preoccupanti. 

Il gruppo animalista Agire Ora di Alessandria, grazie al contributo di attivisti e simpatizzanti vegan e sostenitori di una società che tuteli gli animali in quanto essere senzienti, in questi giorni ha effettuato una campagna di contro comunicazione con l’affissione di 5 grandi poster in tutta la città, per contrastare i numerosi manifesti delle varie sagre che propongono feste con animali uccisi e cucinati in vari modi. Continua a leggere “Si può vivere bene anche senza uccidere e mangiare gli animali”

Chi è Nadia Toffanello?

Nadia Toffanello vive a Vercelli, in Piemonte, luogo dove è nata nel 1973. Ha studiato come ragioniere programmatore e perito commerciale, ha lavorato per diversi anni in studi di consulenza contabile, tuttavia la sua fervida fantasia non l’ha mai fatta sentire a suo agio fra i numeri.

Fin da ragazzina amava scrivere, inventare storie e metterle su carta. Da “grande” ha rinunciato al sogno di scrivere trovandosi diversi lavori, ha anche aperto, per un breve periodo, un negozio dedicato ai gatti. Sì, perché Nadia, fra i vari progetti che ha intrapreso, è stata anche un’allevatrice di Sacri di Birmania.

Nadia Toffanello La ragazza di Koros

Adora i gatti e gli animali, ha un animo sensibile e una spiccata immaginazione, spesso sogna le storie che poi mette su carta. Possiede purtroppo anche un’innata insicurezza che le ha fatto attendere molto tempo prima di trovare il coraggio di buttarsi nel mondo della scrittura in modo serio.

Con il suo racconto “L’uomo che rubava i sogni” nel 2016 ha vinto – pari merito – il concorso letterario “La pelle non dimentica” indetto dalla Casa Editrice Le Mezzelane di Santa Maria Nuova in collaborazione con l’associazione culturale Euterpe di Jesi e l’Associazione Artemisia di Firenze per sensibilizzare le persone verso il problema della violenza sulle donne, lo stupro e il femminicidio. Continua a leggere “Chi è Nadia Toffanello?”