Momenti di poesia. Piccole creature, di Annamaria Latini

Momenti di poesia. Piccole creature, di Annamaria Latini

Annamaria Latini

Occhi immacolati

che guardano

orizzonti sconosciuti

Lusingati  da un dettaglio

volano leggiadri

in magici mondi lontani

Son farfalle variegate

che brillano d’amore

nell’  oscura storia dei tempi

Piccole mani

sui palmi avvizziti;

gioia e conforto

nella stagione del tramonto

Ma trafitti da amare realtà

sopravvivono indifesi nel pianto!

Figli dimenticati,

Figli dell’  incuranza,

oltre ogni confine,

attendono la gioiosa  Speranza

Una tenera ” madre” custode

un’amorevole presenza

spalanca le porte del paradiso.

È  Vita,

è  premurosa cura

ed or un sorriso bambino

s’innalza nel Firmamento!

Annamaria Latini 2019

Momenti di poesia. Donna… di Annamaria Latini

Momenti di poesia. Donna… di Annamaria Latini

Latini

Donna

del parto sei

supremo dono del Creato

e la presenza tua

profumata sinfonia è

nell’oblio del tempo

Donna

che insegui il libero pensier,

gaudiosa danzi sui Colori del Mondo !

La Giustizia rincorri

con umile e coraggiosa fierezza,

e dai tuoi talenti

nella cultura germogliano

feconde ed eroiche idee

Donna

che vissuto hai

l’ardua vita rurale!

All’Alba, laboriosa,

nell’umile dimora

ove aleggiava dignitoso rispetto!

Nei campi alle faticose mansioni…

mentre il freddo pungente

le giovani e fragili membra indeboliva

Or curva,

dagli anni intirizzita

con mano tremante

la saggia via additi..

Fosti maestra di vita;

ancor maestra,

nella confusa umanità minacciata.

Annamaria Latini

Diritti riservati

Momenti di poesia. Nella ” fredda “notte del dolore, di Annamaria Latini

Momenti di poesia. Nella ” fredda “notte del dolore, di Annamaria Latini

Nella ” fredda “notte del dolore
sulle fragili membra inaridite
“moriva” quel barlume
di preziosa Vita!

Il tormentato pensiero
s’arrendeva all’evidenza
e vago ricordo era
il limpido intelletto
che fulgide chimere custodiva.

Un angelo benedetto..

fiamma d’amore
nell’oscura notte del tempo;

un angelo..

d’immenso candore
si posò

e fu di nuovo Vita!

Perle di gioiose lacrime
fiorite nel cuore.
Annamaria Latini

Momenti di poesia. Nella fredda notte… di Annamaria Latini

Momenti di poesia. Nella fredda notte… di Annamaria Latini

50836372_374562460012549_5319782304262914048_o.jpg

Nella ” fredda “notte del dolore

sulle fragili membra inaridite

“moriva” quel barlume

di preziosa Vita!

Il tormentato pensiero

s’arrendeva all’evidenza

e vago ricordo era

il limpido intelletto

che fulgide chimere custodiva.

Un angelo benedetto..

fiamma d’amore

nell’oscura notte del tempo;

un angelo..

d’immenso candore

si  posò

e fu di nuovo Vita!

Perle di gioiose lacrime

fiorite nel cuore.

Annamaria Latini

Momenti di poesia. Quel giorno… di Annamaria Latini

Momenti di poesia. Quel giorno… di Annamaria Latini

Annamaria Latini

Scenderà la notte…                                   

scenderà

su questa muta indolenza

ed un manto cobalto

coprira’  le taglienti sentenze

di chi ignora.

Giungera’ quel giorno

e giustizia urleranno

sull’orlo di un abisso;

e quando della’ diversità

il rispetto imprimerà il suo sigillo,

non vi sara’  turbamento

per fraterno amore condiviso.

Sull’umanità riemersa

dai ghetti laceranti

brillera’ allora,

la luce equa della saggezza.

Cara Europa, di Annamaria Latini

Cara Europa, di Annamaria Latini

Or, di brandelli adornata,

nel disperato mare

dell’esaltato odio fraterno,

perirai.

Arida Europa

che ignori le solenni virtù;

nella lenta agonia

rimembri la nobile causa

che un di’ germoglio’.

La speranza aleggiava

sul Mondo martoriato

e negli intelletti eloquenti

chiari propositi

sgorgavano liberi.

Misera Europa,

or, sulle aspre parole,

le bandiere sanguinanti

gemono la sconfitta Unita’!

Annamaria Latini2019

Diritti riservati

“Rosa antica”, di Annamaria Latini

  • “Rosa antica”, di Annamaria Latini

“Rosa antica”

delicato germoglio al sol,

nell’immensita’ ti ergi vermiglia.

La sublime bellezza tua

oltrepassa il gelido inverno

e nella stagione morta

ti adagi sul fluire del tempo.

Fiera rimembri le flebili carezze

dell’amato volto

e nel cuor naviga

perenne decoroso ricordo.

Ma l’animo inquieto anela

a tenerezze infinite,

a intrecci di sguardi amorevoli!

Nulla e’ smarrito

dissolto nel tempo:

un raggio di speme

fiorisce inatteso…..

nel firmamento.

Annamaria Latini 2019

Diritti riservati

PER NON DIMENTICARE…. di Annamaria Latini (Corinaldo 8/12/2018)

PER NON DIMENTICARE…. di Annamaria Latini

PER NON DIMENTICARE….
(Corinaldo 8/12/2018)

Sul “palcoscenico” festoso
cala la cupa notte
dell’acerba vita.

Sorrisi recisi;
innocenti impronte
di verdi speranze.

All’alba..
sui corpi immacolati
la mestizia si china.

Sepolti son ormai
i giorni d’ intensa letizia
ove gioia e stupore
si libravano
nell’ aria mattutina

Lontano è volato il diniego
forse dissolto nel tempo
ed or percorriamo affranti
I sentieri della Vita

ove l’insaziabile avidità
guida il divenire.
Annamaria Latini 2018

PER NON DIMENTICARE… di Annamaria Latini (Corinaldo 8/12/2018)

PER NON DIMENTICARE… di Annamaria Latini 

PER NON DIMENTICARE….
(Corinaldo 8/12/2018)

Sul “palcoscenico” festoso
cala la cupa notte
dell’acerba vita.

Sorrisi recisi;
innocenti impronte
di verdi speranze.

All’alba..
sui corpi immacolati
la mestizia si china.

Sepolti son ormai
i giorni d’ intensa letizia
ove gioia e stupore
si libravano
nell’ aria mattutina

Lontano è volato il diniego
forse dissolto nel tempo
ed or percorriamo affranti
I sentieri della Vita

ove l’insaziabile avidità

guida il divenire.

Annamaria Latini 2018

DONNA… di Annamaria Latini

DONNA… di Annamaria Latini

Donna…
incanto divino
donna…
cultura inattesa,
nei labirinti della vita
regna funesta sorte.

Minacciata,
lacerata,
soccombi ad umana vilta’
e celi il sapere
nel macabro silenzio.

Donna innocente
che straziata vai per la via,
la tua dignita’
grido disperato,
la tua dignita’
aiuto inatteso.

Risorge L’Amore;
e’ canto inesorabile alla Vita.

Annamaria Latini 2017

“Desiderio”, poesia di Annamaria Latini (video)

“Desiderio”, di Annamaria Latini (video)

Vincenzo Cantatore Airone

Di Annamaria Latini –

Poesia prima classificata nella gara di ottobre 2017 nel gruppo “Il volo di un Airone – Voce di Mattia Cattaneo – Video di Vincenzo Cantatore.

video: https://www.youtube.com/watch?v=sz8Awpc8CYs

AUTUNNO, di Annamaria Latini

AUTUNNO, di Annamaria Latini

      38405442_271511733650956_2493598105853755392_n

Tremule acque                                                            

      sul far della sera

      sfiorano il lago dorato

      ed or, il timido  sole

      attende il Mistero!

       Sospinta dal  vento,

       una tenera foglia

      la sua dimora abbandona

      ma lieta e’ a rimirar..

      le caparbie fronde amiche

      che tessono  operose,

      a poco,a poco,

      sfavillanti abiti

      per l’Autunno incipiente.

      Del candido silenzio

      il bosco si riveste

      e talora, leggeri fruscii,

      a rallegrar la solitaria via.

      Gioioso camminar

      nel ” caldo ” abbraccio

      degli imponenti alberi!

      Sui ripidi sentieri

      appaiono volti cari

      a rincuorar il viandante;

      a rimembrar

      che greve e’ la Vita;

      inestimabile Vita,

     che all’occhio distratto cela,

     semplici, ma preziosi dettagli.

Annamaria 2017

Diritti riservati DL 1941

AUTUNNO, di Annamaria Latini

AUTUNNO, di Annamaria Latini

Annamaria Latini

AUTUNNO

Tremule acque
sul far della sera
sfiorano il lago dorato
ed or, il timido sole
attende il Mistero!

Sospinta dal vento,
una tenera foglia
la sua dimora abbandona
ma lieta e’ a rimirar..

le caparbie fronde amiche
che tessono operose,
a poco,a poco,
sfavillanti abiti
per l’Autunno incipiente.

Del candido silenzio
il bosco si riveste
e talora, leggeri fruscii,
a rallegrar la solitaria via.

Gioioso camminar
nel ” caldo ” abbraccio
degli imponenti alberi!

Sui ripidi sentieri
appaiono volti cari
a rincuorar il viandante;
a rimembrar
che greve e’ la Vita;

inestimabile Vita,
che all’occhio distratto cela,
semplici, ma preziosi dettagli.
Annamaria 2017
Diritti riservati DL 1941

Su quella panchina… di Annamaria Latini

Su quella panchina… di Annamaria Latini

Annamaria Latini

Su quella panchina
riviveva l’infantile meraviglia.

Noi fantasiosi bambini,
tenere vite immerse
nelle storie fatate…
Cavalcava fiero il cavaliere
e di prezioni monili
s’adornava la giovane fanciulla.

Su quella panchina germogliava
la nostra adolescenza….

Al chiaror delle stelle,
il rispettoso silenzio,
onorava Battisti,
che gli arcani mondi lontani….
sorvolava;
e la’, nella piazzetta del quartiere,
un vecchio sax acclamava Prevert.

Una carezza inattesa
sfiorava i miei capelli
ed io, timida adolescente,
contemplando gli occhi color smeraldo,
un tenero bacio…
sul giovane volto amico.

Su quella panchina
un di’, assaporero’ ancora,
la tua gradita presenza

Incrocio di sguardi;
parole roche,
ma il peso degli anni
non potra’ scalfire
I nostri incontri innocenti.

Una lacrima….
solo una lacrima
celebrera’ la nostra storia.
Annamaria Latini
Diritti riservati DL 1941

Profumi di Vita, di Annamaria Latini

Profumi di Vita, di Annamaria Latini

Annamaria Latini

Nel freddo Inverno

al focolare rannicchiata,

il buon profumo assaporo

della legna arsa.

Quel tepore,

come delicato abbraccio,

mi avvolge

e mi trasporta lontano…

Riaffiorano ricordi

e fioriscono immagini

che commuovono

la mia memoria.

Contemplo…

la pipa del nonno,

antico retaggio,

sul como’ riposta

e ben lustrata ogni di’;

e la carpa argentina

che lo zio pescatore

fiero mostrava

al chiaror della Luna. Continua a leggere “Profumi di Vita, di Annamaria Latini”