ANSA: Antibiotici, 50% consumo in Italia è negli allevamenti

Antibiotici, 50% consumo in Italia è negli allevamenti

Sos farmaco-resistenza, infezioni passano dall’animale all’uomo

Redazione Ansa ROMA 23 agosto

SERBATOIO

Il Italia il 50% del consumo degli antibiotici avviene negli allevamenti di polli, tacchini e suini. Un abuso che ha diffuso il problema dell’antibiotico resistenza nel settore animale. E’ quanto emerge dai dati del Piano Nazionale di Contrasto dell’Antimicrobico-Resistenza presentati in uno studio del Policlinico Gemelli, pubblicato sulla rivista Igiene e Sanità Pubblica, da cui emerge che il fenomeno dell’ antibiotico-resistenza può essere aggravato dalla trasmissione di batteri dall’animale all’uomo tramite contatto diretto o attraverso il consumo di alimenti.

La ricerca che passa in rassegna i dati fino ad ora pubblicati sul tema, sottolinea come la salmonella mostri già la presenza di ceppi resistenti a più antibiotici così come E. coli, presente nelle più comuni specie allevate in Italia (tacchini 73,0%, polli 56,0%, suini da ingrasso 37,9%) e nell’uomo (31,8%)… continua su: http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2019/08/23/antibiotici-50-consumo-in-italia-e-negli-allevamenti_67fe861c-55c0-4048-87e3-87e14e31af99.html

ANSA. Pena morte: nuova esecuzione in Texas

ANSA. Pena morte: nuova esecuzione in Texas

12ma in Usa nel 2019, giustiziato si è sempre detto innocente

California Death Penalty Moratorium

http://www.ansa.it/

(ANSA) – NEW YORK, 22 AGO – Il boia colpisce ancora in Texas, dove è stata portata a termine l’esecuzione di un uomo per il rapimento, lo stupro e l’uccisione di una studentessa universitaria nel 1998.

L’esecuzione di Larry Swearingen è avvenuta tramite l’iniezione letale: l’uomo si è sempre dichiarato innocente. Con Swearingen salgono a 12 le esecuzioni avvenute negli Stati Uniti dall’inizio dell’anno, di cui quattro in Texas. Dodici minuti dopo l’iniezione letale Swearingen è stato dichiarato morto. Le sue ultime parole sono state: “Perdonali, non sanno quello che stanno facendo”.

ANSA. Governo, Di Maio: ‘Salvini ha combinato un disastro, parola al Colle’

ANSA. Governo, Di Maio: ‘Salvini ha combinato un disastro, parola al Colle’

‘Salvini disperato, ha combinato un disastro’

518e88748b1e805fa25f8217893f8caf.jpg

Dialogo con il Pd a meno di un clamoroso colpo di scena del premier Giuseppe Conte: per il M5s resta la strada obbligata per il venir meno delle condizioni politiche per un riallaccio dei canali di dialogo con la Lega. Alla vigilia delle comunicazioni del premier Giuseppe Conte al Senato, a cui formalmente i 5 stelle si affidano per non scoprire le carte della strategia scelta per dare uno sbocco alla crisi, sembra questa l’unica alternativa al momento percorribile per evitare la fine anticipata della legislatura e il ricorso alle urne.

Di Maio attacca Salvini, che definisce “disperato per aver combinato un disastro”, dice di non voler né aprire né chiudere a nessuno e si affida al Quirinale “e al percorso istituzionale che vorrà delineare”. “Conte correttissimo – ha detto il leader M5S all’assemblea congiunta M5s- e un governo Renzi, Lotti e Boschi è frutto solo delle bufale della Lega”. Ma il Carroccio lo punge: “Noi siamo pronti al voto per il taglio dei parlamentari, il PD invece no”. E Zingaretti ribadisce che il PD attende le dichiarazioni di Conte e l’apertura della crisi: ‘O si forma un governo forte oppure meglio tornare a votare’ … continua su: http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2019/08/19/governo-conte-m5s-di-maio-lega-salvini-pd_cc30c0e4-cdbd-428a-8e87-e10b11b65c66.html

ANSA: Morta ex direttrice del Tg2 Ida Colucci

ANSA: Morta ex direttrice del Tg2 Ida Colucci

Aveva 58 anni. Iniziò la sua carriera in Asca

f79c93cd8b4f07a8789b63559d766ab1.jpg

Redazione Ansa http://www.ansa.it

(ANSA) – ROMA, 19 AGO – E’ morta l’ex direttrice del Tg2, Ida Colucci. Si è spenta a 58 anni dopo una malattia. Nata a Roma il 22 agosto 1960, dopo le esperienze in Asca, Nuova Ecologia, Legambiente, entrò in Rai nel 1991, al Giornale Radio, per passare poi nel 2002 al Tg2, di cui diventò inviata nel 2005.

Il 4 agosto del 2016 subentrò a Marcello Masi, assumendo su proposta dell’allora dg Antonio Campo Dall’Orto la direzione del Tg2, di cui era vicedirettrice dal 2009.

Ansa: Con doglie ma senza biglietto viene multata e fatta scendere dal bus

Ansa: Con doglie ma senza biglietto viene multata e fatta scendere dal bus

È accaduto a Napoli. La donna ha poi raggiunto l’ospedale a piedi

549d7f90d6dc0c101a58e1d1bb976d7d.jpg

(foto archivio)

Redazione Ansa

Colta dalle doglie, una donna di 28 anni di Napoli è salita al volo sul primo bus diretto all’ospedale Cardarelli. Sprovvista di biglietto, è stata multata dal controllore. Dell’episodio – che risale a qualche settimana fa – riferisce il quotidiano Repubblica.  Il successivo ricorso della donna è stato respinto dall’Anm, l’azienda napoletana di mobilità: “All’atto del controllo – la motivazione alla base del rigetto – la signora si trovava a bordo di un nostro mezzo sprovvista di valido titolo di viaggio.  E le circostanze non possono essere motivo di annullamento del verbale”… continua su: http://www.ansa.it/campania/notizie/2019/08/16/con-doglie-senza-biglietto-bus-multata_6d4e4c10-f33e-4972-a9d6-f6f94f4d3299.html

ANSA: Base jumper svedese muore in Trentino

ANSA: Base jumper svedese muore in Trentino

Ennesimo incidente sul Monte Brento

2c0455d9b357f1460ac135e86137e929.jpg

(ANSA) – TRENTO, 15 AGO – Una base jumper svedese ha perso la vita questa mattina sul Monte Brento, in Trentino. Con la tuta alare la donna di 30 anni, Josefin Sando, si è lanciata con il marito dal Becco d’Aquila, mentre lui ha aperto senza problemi il paracadute ed è atterrato ai piedi della parete, lei è finita contro le rocce. Inutile i soccorsi.

Il Becco d’Aquila, nei pressi del lago di Garda, attira appassionati del base jumping da tutto il mondo. Negli ultimi anni è stato luogo di numerosi incidenti mortali.

da: http://www.ansa.it/

Contestazione vicino palco Salvini, anche bandiere M5S

Contestazione vicino palco Salvini, anche bandiere M5S

Danni dolosi a impianto, stop momentaneo comizio. Identificato e denunciato il colpevole

Contestazione vicino palco Salvini, anche bandiere M5S

Contestazione vicino palco Salvini, anche bandiere M5S

Redazione Ansa http://www.ansa.it/

Ci sono anche alcune bandiere del Movimento 5 Stelle tra i contestatori del ministro Matteo Salvini che a breve terrà un comizio a Soverato. I manifestanti sono oltre un centinaio. Alcuni di loro si sono avvicinati fin sotto il palco e sono stati spinti indietro dalle forze dell’ordine che hanno creato un cordone per tenere a distanza i contestatori. Rumorosa la protesta messa in atto con grida e fischi.

Salvini a contestatori, dove eravate quando c’era sinistra? – “Chi è qua a contestare dov’era prima con la sinistra che per anni ha rubato i soldi dei calabresi non facendo niente, non facendo strade, ferrovie, ospedali? Evidentemente è più comodo pensare sia colpa di qualcun altro”. Così Matteo Salvini ha risposto al gruppo di persone che, da sotto il palco di Soverato dal quale sta parlando, lo stanno contestando. “Noi ci stiamo mettendo l’anima – ha aggiunto – per dare un futuro a 60 milioni di italiani e permettere anche a migliaia di donne calabresi, che per una pessima politica ogni anno devono andare a farsi curare in altre regioni, di rimanere qua a farsi curare in ospedali decenti, con strade decenti, scuole decenti, università decenti. Chi fischia evidentemente non ha problema di liste d’attesa, non fa la statale 106 che non è degna di un paese civile. Dove sono finiti i soldi della Regione, invece di investire in strade, scuole e ospedali? L’abbiamo visto nelle ultime settimane dove sono finiti”. Continua a leggere “Contestazione vicino palco Salvini, anche bandiere M5S”

ANSA. Incidenti sul lavoro, due morti e cinque feriti. Tutti in Lombardia

Incidenti sul lavoro, due morti e cinque feriti. Tutti in Lombardia

A Cremona, Milano e Brescia in tre diverse circostanze

http://www.ansa.it

0de8d69e57a36a07c71992906bcd8bc1.jpg

Due morti e tre feriti. E’ il tragico bilancio in sole 24 ore degli incidenti sul lavoro in Lombardia.

Un operaio è morto e almeno un altro è rimasto ferito in un incidente sul lavoro alle Acciaierie Arvedi di Cremona. Secondo una prima ricostruzione, due gru stavano spostando una trave d’acciaio che si è staccata schiacciando la cabina della gru. Sul posto sono subito arrivati vigili del fuoco, polizia e personale del 118. Il ferito è stato portato in codice rosso all’ospedale di Cremona.

E’ morto l’operaio di 27 anni che giovedì è stato   colpito da una trave ed è caduto nel vano ascensore di un parcheggio in via Giovanni Battista Soresina a Milano. L’uomo era apparso da subito in condizioni gravissime ed era stato trasportato in coma all’ospedale Niguarda dove oggi è stato dichiarato il decesso.

Due operai di 29 e 33 anni sono rimasti gravemente ustionati e altri due hanno invece riportato ferite più lievi in un grave incidente sul lavoro avvenuto alle porte di Brescia. È accaduto a Caionvico, frazione del capoluogo, durante alcuni lavori stradali. Gli operai avrebbero erroneamente tagliato un tubo del gas provocando una fiammata che li ha investiti. Sul posto i vigili del fuoco, la polizia e il 118 che ha operato un trasporto d’urgenza anche con l’elisoccorso.

ANSA: Tir invade cantiere su A14, due morti

ANSA: Tir invade cantiere su A14, due morti

Intorno alle 23 di ieri.Camionista indagato per omicidio colposo

Redazione Ansa BOLOGNA 06 agosto 2019 http://www.ansa.it/

288f26fbf3f679b2dc35b4c98ea8e6be.jpg

(ANSA) – BOLOGNA, 6 AGO – Due operai che lavoravano per conto di Autostrade sono morti, investiti da un Tir che ha invaso un cantiere allestito nel tratto bolognese della A14, a Borgo Panigale. L’incidente è avvenuto poco prima delle 23 di ieri al km 9, nei pressi dello svincolo per il raccordo interno. Gli operai stavano terminando l’allestimento del cantiere, necessario al rifacimento delle segnaletica orizzontale, e c’era un restringimento della carreggiata indicato con cartelli e segnali luminosi.
L’autista del mezzo pesante, un 62enne albanese residente in Italia, è entrato nell’area del cantiere investendo i due e rischiando di travolgere un terzo addetto riuscito a spostarsi in tempo. Le vittime sono Antonio Pizzutelli, 38 anni, e Salvatore Vani, 46 anni, entrambi della provincia di Frosinone.
Erano dipendenti di una ditta che lavora in appalto per Autostrade. Sul posto la Polizia Stradale. Il camionista, indagato per omicidio colposo, è stato sottoposto ai test per verificare se fosse sotto effetto di alcol o droghe.

Allarme caldo, la Groenlandia si scioglie

Allarme caldo, la Groenlandia si scioglie

Perdita record di ghiaccio, 10 miliardi di tonnellate in un giorno, per le temperature torride

Greenland Melting Ice

Redazione Ansa BERLINO 03 agosto 2019

L’ondata di caldo eccezionale che ha investito il Nord Europa non ha risparmiato nemmeno la Groenlandia, accelerando lo scioglimento del ghiaccio nella più grande isola del mondo, in piena zona artica: ben dieci miliardi di tonnellate si sono disperse nell’oceano in un solo giorno. L’allarme è stato lanciato dall’Istituto Meteorologico della Danimarca (di cui la Groenlandia è territorio semi-autonomo). Il picco dello scioglimento dei ghiacciai si è verificato mercoledì, e in tutto luglio si parla di 197 miliardi di tonnellate: un miliardo di tonnellate, per avere un termine di paragone, corrisponde al contenuto d’acqua di 400mila piscine olimpioniche… continua su: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2019/08/03/groenlandia-perdita-record-di-ghiaccio_05cc9da8-3c18-4d56-8261-2fd76b25ae5b.html

Strage discoteca Corinaldo: presa la banda dello spray al peperoncino, arresti per omicidio

 

Strage discoteca Corinaldo: presa la banda dello spray al peperoncino, arresti per omicidio

da: http://www.ansa.it

Gruppo criminale di Modena faceva rapine con il prodotto urticante

0cda5c5bfbe0f28870f868469f366b17.jpg

Sette arresti dei carabinieri di Ancona nell’inchiesta sulla strage della discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo (Ancona) in cui, tra il 7 e l’8 dicembre scorsi, morirono cinque giovani e una madre 39enne.

In carcere sei ragazzi tra i 19 e i 22 anni, tutti residenti nel Modenese, che erano alla Lanterna Azzurra quella sera, accusati di omicidio preterintenzionale e lesioni: farebbero parte di una banda dedita alle rapine in discoteca spruzzando spray al peperoncino. Arrestato anche un ricettatore solo per associazione.

I sei ragazzi arrestati sarebbero responsabili di molteplici furti e “agivano con stabilità”. Erano in contatto con il ricettatore, arrestato con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al furto. Il ricettatore, è stato precisato, veniva contattato anche prima del furto. Continua a leggere “Strage discoteca Corinaldo: presa la banda dello spray al peperoncino, arresti per omicidio”

Brexit: senza intesa Italia perderebbe 139mila posti

Brexit: senza intesa Italia perderebbe 139mila posti

Un’uscita del Regno Unito dall’Ue senza accordo, le conseguenze economiche sarebbero significativamente superiori rispetto a quelle di un divorzio consensuale

Brexit.jpg

ANSA

In caso di una Brexit senza accordo, in termini assoluti, l’Italia perderebbe 139.140 posti di lavoro, la Germania 291.930, la Francia 141.320, la Polonia 122.950, mentre la Gran Bretagna 526.830. Emerge da uno studio condotto dalla facoltà di economia dell’università belga di Leuven. In caso di un’uscita consensuale invece, i posti di lavoro che andrebbero persi in Italia sarebbero 31.230; 69.060 in Germania; 34.500 in Francia; e 28.420 in Polonia. 

Nel caso di una ‘hard Brexit’, un’uscita del Regno Unito dall’Ue senza accordo, le conseguenze economiche sarebbero significativamente superiori rispetto a quelle di un divorzio consensuale. Il Regno Unito perderebbe il 4,4% del suo Pil e 525mila posti di lavoro, mentre l’Ue a 27 l’1,54% del Pil e 1.200.000 posti. Emerge da uno studio condotto dalla facoltà di economia dell’università belga di Leuven. “Una Brexit consensuale, una cosiddetta ‘soft Brexit’ implicherebbe invece una perdita dello 0,38% del Pil e 280mila posti di lavoro” per i 27 Stati dell’Ue, mentre per “il Regno Unito andrebbero in fumo l’1,2% del Pil e 140mila posti di lavoro”… continua su: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2019/08/01/brexit-senza-intesa-italia-perderebbe-139mila-posti_6e0197db-1c66-4641-a96d-0cecdb69d56d.html

Bomba acqua in Veneto, paese invaso fango

Bomba acqua in Veneto, paese invaso fango

A Piovene Rocchette fiume fango e sassi invade paese

Redazione Ansa VICENZA 31 luglio 2019 http://www.ansa.it/

a291e8d5b7f5e44a5a53484147f60098.jpg

(ANSA) – VICENZA, 31 LUG – Bombe d’acqua e colate di fango e sassi hanno colpito oggi, con un nuovo forte episodio di maltempo, la provincia di Vicenza. Situazione difficile in particolare a Piovene Rocchette, dove da un bacino formato dalla forte pioggia sul monte Summano, si è scaricato un fiume detritico che ha invaso le strade del paese, bloccando alcune case, i cui occupanti, anziani, sono stati raggiunti e soccorsi dai vigili del fuoco. Non si registrano comunque feriti.
Nell’arco di due ore, tra le 13 e le 15, violenti temporali hanno spazzato l’intera provincia berica, con grandinate che hanno interessato il bassanese e altri paesi della fascia pedemontana. Oltre una cinquantina le richieste di intervento giunte al 115.

Carabiniere ucciso, ‘Aveva dimenticato l’arma, non c’era tempo per reagire’

Carabiniere ucciso, ‘Aveva dimenticato l’arma, non c’era tempo per reagire’

Assistenza Usa agli americani in carcere

Redazione Ansa

af1ebf83e7175dd3cfde416d681c7bfd.jpg

“Vorrei esprimere disappunto e dispiacere per le ombre e i presunti misteri che sono stati sollevati e diffusi in merito a questa vicenda”. Lo ha detto il comandante provinciale dei carabinieri di Roma, Francesco Gargaro, nella conferenza stampa sull’omicidio del vice brigadiere Mario Cerciello Rega. “La ricostruzione attenta e scrupolosa ha dimostrato la correttezza e regolarità di questo intervento – ha sottolineato -, analogo e ricorrente nella città di Roma”.

Mario Cerciello Rega e Andrea Varriale “sono stati aggrediti immediatamente” dai 2 americani: “non c’è stata possibilità di usare armi, di reagire”. Così il comandante dei carabinieri di Roma Francesco Gargaro. “Nel momento in cui si sono qualificati sono stati immediatamente aggrediti, pochi attimi in cui Varriale è stato sopraffatto e buttato a terra” ha aggiunto Gargaro che poi ha sottolineato che in zona “c’erano 4 pattuglie, che non dovevano essere visibili per non pregiudicare l’operazione e che sono intervenute pochi minuti dopo l’allarme”…. continua su: http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/07/30/carabiniere-ucciso-attesi-nuovi-particolari-sulle-indagini_361ac17d-fb68-4647-bb26-07af74224c99.html

Carabiniere ucciso a coltellate nella notte in centro a Roma. Quattro sentiti in caserma

Carabiniere ucciso a coltellate nella notte in centro a Roma. Quattro sentiti in caserma

Schermata 2019-07-26 a 14.26.10.png

Quattro persone sentite in caserma. Secondo le ricostruzioni Mario Rega Cerciello aveva fermato due persone, probabilmente nordafricane, per estorsione e durante l’operazione è stato accoltellato

Il luogo dove il carabiniere è stato ucciso il carabiniere e una immagine di Rega tratta Redazione Ansa

ROMA

Almeno quattro persone si trovano in caserma per essere ascoltate nell’ambito delle indagini sulla morte del carabiniere ucciso a Roma nella notte con alcune coltellate mentre era in servizio.

L’aggressione è avvenuta in via Pietro Cossa, nel quartiere Prati. Da una prima ricostruzione, il vice brigadiere 35enne durante un servizio con alcuni colleghi stava fermando due uomini considerati responsabili di furto e estorsione quando uno di loro avrebbe estratto il coltello ferendolo più volte, il vice brigadiere, Mario Cerciello Rega, è morto poco dopo in ospadale. L’uomo sarebbe stato ucciso per cento euro: è questa la cifra che sarebbe stata chiesta in cambio della restituzione di un borsello rubato dai due. Quello che in gergo si chiama “cavallo di ritorno”. I due sono al momento ricercati…. continua su: http://www.ansa.it/lazio/notizie/2019/07/26/carabiniere-ucciso-a-coltellate-nella-notte-in-centro-a-roma_482696fb-02a9-40ba-aab0-947848076977.html