XVI Convegno nazionale di Diritto sanitario, organizzato dal CEIMS dell’Università del Piemonte Orientale

Si terrà ad Alessandria il 29 e il 30 novembre, il XVI Convegno nazionale di Diritto sanitario, organizzato dal CEIMS dell’Università del Piemonte Orientale e dedicato a “Il diritto sanitario e sociosanitario a quarant’anni dalla legge 833”.

Tutte le indagini internazionali attestano la qualità del nostro sistema sanitario.

1a conv XVI_CONVEGNO_SANITARIO_depliantWEB_A41aa conv XVI_CONVEGNO_SANITARIO_depliantWEB_A4

Le classifiche non si limitano a segnalare i dati positivi sulla salute della popolazione, con il rapporto 2017 della Commissione UE in materia, che colloca al secondo posto il nostro Paese per speranza di vita alla nascita, ma evidenziano (così ad esempio l’annuale rapporto Bloomberg) una complessiva capacità del nostro sistema sanitario di spendere bene le proprie risorse, con una relazione tra spesa sanitaria e aspettativa di vita che vede l’Italia quarta a livello globale.

Che il nostro sistema spenda comparativamente meno essendo in grado di dare comparativamente di più in termini di prestazioni rispetto ai sistemi europei confrontabili è del resto un dato costante. Continua a leggere “XVI Convegno nazionale di Diritto sanitario, organizzato dal CEIMS dell’Università del Piemonte Orientale”

Domenico Ravetti. La Regione Piemonte sosterrà la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Domenico Ravetti. La Regione Piemonte sosterrà la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Domenico Ravetti (Capogruppo PD-Consigliere Regionale). “Scelta di portata storica per la nostra provincia”

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Al convegno “Ambiente, Sanità, Ricerca Scientifica” organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ho moderato un dibattito alla presenza degli Assessori all’ambiente Valmaggia, alla ricerca De Santis e alla Sanità Saitta.

Nella discussione è emerso il bisogno di tutelare il territorio in cui viviamo e l’impegno a rafforzare la ricerca scientifica in particolare nell’ambito sanitario.

Per la rete provinciale ospedaliera provinciale, per la sanità territoriale, per la formazione universitaria e per le opportunità economiche, l’annuncio di Antonio Saitta rappresenta un punto di svolta storico: la Regione Piemonte è pronta a sostenere la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico sulle patologie ambientali e in particolare sul mesotelioma. Tale riconoscimento consentirebbe alla Regione Piemonte di ottenere il primo Irccs pubblico e ai cittadini di avere a disposizione le migliori eccellenze sanitarie.

Domenico Ravetti

Presidente

Gruppo consiliare Partito Democratico

Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa

Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa

Sanità

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

La parola è sempre e solo “integrazione”. Seguita da “allineamento di vedute, sinergia, coordinamento, dialogo”. Giacomo Centini e Antonio Brambilla (nella foto da sinistra), rispettivamente direttori dell’azienda ospedaliera ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’ di Alessandria e dell’Asl Al, sono alla prima settimana di lavoro nel capoluogo, sono ovviamente ancora impegnati nel viaggio all’interno delle aziende, ma hanno scelto di presentarsi pubblicamente subito in una conferenza stampa durante la quale hanno ribadito gli obiettivi di mandato, fissati dalla Regione Piemonte, assicurando la totale sintonia di pensiero nel nome della “integrazione per fornire servizi migliori” (parole di Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità) che non è apparsa solo un mantra istituzionale, bensì come una precisa scelta professionale. Continua a leggere “Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa”

Sozzetti: Sanità, ‘no’ a direttori prorogati. Intanto Alessandria deve fare i conti con il concorso contestato, le tensioni in direzione e i sindacati vittoriosi

Sanità, ‘no’ a direttori prorogati. Intanto Alessandria deve fare i conti con il concorso contestato, le tensioni in direzione e i sindacati vittoriosi

Sanità

di Enrico Sozzetti
https://160caratteri.wordpress.com
L’accorpamento fra l’ospedale e l’Asl Al si allontana. Parola di Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità. “Il merito della proposta e la discussione che è scaturita sotto la presidenza di Domenico Ravetti della Commissione Sanità è andata nella direzione di fare emergere in modo chiaro l’esigenza di mettere in rete le competenze e di come usarle.

L’integrazione è il tema vero, insieme alla ripartizione dei compiti e ai Dipartimenti interaziendali. Ai nuovi direttori verranno dati obiettivi nuovi, non sono economici ma anche di salute, e un metodo preciso: gli atti aziendali dovranno essere fatti insieme”. Parole pronunciate la termine della presentazione del Bilancio sociale e di mandato dell’azienda ospedaliera.

E Ravetti (oggi capogruppo Pd in Consiglio regionale, dopo avere ricoperto la carica di presidente della Commissione Sanità) dal canto suo risponde con un semplice ‘no’ alla mozione presentata dai Consiglieri regionali del gruppo di Forza Italia con cui chiedono alla Giunta regionale di prorogare gli incarichi attuali dei direttori generali delle aziende Sanitarie per almeno dodici mesi. Continua a leggere “Sozzetti: Sanità, ‘no’ a direttori prorogati. Intanto Alessandria deve fare i conti con il concorso contestato, le tensioni in direzione e i sindacati vittoriosi”

Sozzetti: Ospedale e Asl, nuovi direttori entro maggio. Ma la fusione per ora non si farà.

Ospedale

Sozzetti: Ospedale e Asl, nuovi direttori entro maggio. Ma la fusione per ora non si farà. Intanto apre il Poliambulatorio di Oculistica e a giugno toccherà alla nuova terapia intensiva
di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com/
Alessandria: Gli incarichi dei direttori delle aziende sanitarie e ospedaliere del Piemonte saranno prorogati di un mese ed “entro la fine di maggio ci saranno le nuove nomine, niente commissari”.

Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità, conferma lo slittamento, ma anche la volontà di dare un assetto definitivo a tutte le Asl e le Aso. Lo dice durante la presentazione del Bilancio sociale e di mandato 2015-2018 che chiude la stagione di Giovanna Baraldi alla guida dell’azienda ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’.

Una fine che viene celebrata con i numeri di un fatturato in crescita e un incremento di dodici milioni (138.964.994 di euro nel 2015, 146.029.390 nel 2017) raggiunto a risorse sostanzialmente invariate, oltre dieci milioni di investimento per impianti e fabbricati e circa nove milioni per attrezzature, solo per ricordare alcuni dei numeri maggiori. Continua a leggere “Sozzetti: Ospedale e Asl, nuovi direttori entro maggio. Ma la fusione per ora non si farà.”

Caro assessore (alla sanità) ti scrivo, così aiuto un po’ il direttore (dell’ospedale di Alessandria)

caro

di Enrico Sozzetti

Nella storia dell’azienda ospedaliera forse non si è mai vista una iniziativa simile. Una lettera, su carta intestata, indirizzata all’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta, che difende a spada tratta l’attuale direzione dell’ospedale, guidata da Giovanna Baraldi (il mandato scade a maggio), spara a zero sugli ospedali provinciali di competenza Asl (che critica fra le righe), contesta il progetto di accorpamento fra Aso e Asl Alessandria, e getta ombre anche sulle precedenti gestioni aziendali.

Al ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’ sono giorni che circolano diverse versioni di questa missiva. Pare non sottoscritta da alcuni. E pare anche criticata da altri. Certo è che fra una politica che ha messo in campo il progetto di unificare le due grandi aziende che gestiscono la sanità della provincia e una classe medica che al contrario inizia ad alzare delle barriere, sicuramente Alessandria ne vedrà delle belle. Continua a leggere “Caro assessore (alla sanità) ti scrivo, così aiuto un po’ il direttore (dell’ospedale di Alessandria)”