Momenti di poesia. Dopo il viaggio, di Antonio Scarito

Momenti di poesia. Dopo il viaggio, di Antonio Scarito

54799434_1678661862278007_983425357619134464_n

Dopo il viaggio
ancor mi ritrovo
fra le pozzanghere
del mio paradiso
dove ogni essere
sembra felice.
Ed io che arrivo
come straniero,
cosi com’ero
nell’ultimo istante,
penso e spero
sia tutto vero.
Però m’accorgo,
qualcosa manca e
provo a chiedere
ad altri esseri
fino a scoprire
che in paradiso
nessuno scorda
chi ha lasciato.
Cerco una scusa
per andare fuori,
magari a togliere
le scarpe sporche,
per poi tornare
come si conviene.
E quando esco
vedo la luce,
il sole illumina
la mia strada,
così mi giro
guardo attonito e
scappo via per
rimandar tutto. Continua a leggere “Momenti di poesia. Dopo il viaggio, di Antonio Scarito”

Momenti di poesia. E nella notte, di Antonio Scarito

Momenti di poesia. E nella notte, di Antonio Scarito

e nella notte

E nella notte in noi si rincorrono

tutte le paure del nostro vivere,

il buio che circonda ci confonde e

cumuli di pensieri ossessionano.

Così si va in giro senza sosta,

sfiorando tanti angoli di palazzi,

dove nell’andare ci si confronta

con le imprevedibili sorprese e

con le tante paure li nascoste .

Arriva qualche attimo di speranza,

un lampione acceso in lontananza,

lo segui come fosse un miraggio

anche se non permette di lasciare

tutte le paure e le ossessioni che

ci seguono comunque nelle notti.

E non si fermano se non quando

ti lasci andare a un dolce sonno,

nel quale ogni cosa si dimentica

per accender sogni più sicuri che

al mattina ti lasciano svegliare

con il piacere di volere vivere.

Momenti di poesia. E nella notte, di Antonio Scarito

Momenti di poesia. E nella notte, Antonio Scarito, di Antonio Scarito

e nella notte

E nella notte in noi si rincorrono

tutte le paure del nostro vivere,

il buio che circonda ci confonde e

cumuli di pensieri ossessionano.

Così si va in giro senza sosta,

sfiorando tanti angoli di palazzi,

dove nell’andare ci si confronta

con le imprevedibili sorprese e

con le tante paure li nascoste .

Arriva qualche attimo di speranza,

un lampione acceso in lontananza,

lo segui come fosse un miraggio

anche se non permette di lasciare

tutte le paure e le ossessioni che

ci seguono comunque nelle notti.

E non si fermano se non quando

ti lasci andare a un dolce sonno,

nel quale ogni cosa si dimentica

per accender sogni più sicuri che

al mattina ti lasciano svegliare

con il piacere di volere vivere.

Momenti di poesia. C’è chi scrive di me, di Antonio Scarito

Momenti di poesia. C’è chi scrive di me, di Antonio Scarito

C'è chi scrive di me

C’è chi scrive di me
ciò che legger non vorrei,
dei miei tanti difetti,
delle forme imperfette,
delle rughe sul viso e
degli occhi un po’ spenti,
di quel che fa rodere
nel vedermi sorridere.
Scrive e fa commenti,
aspettando risposte
alle provocazioni
di quelle tante parole.
Io dentro non tengo,
cose d’invano ripetere,
solo leggo e capisco
come altri mi vedono.
Traggo pur conclusioni
per avanti andare e
non voglio incontrare
chi mi da dello scemo!
Quante cose non dette,
quante altre non scritte ,
quante cose sbagliate
sui concetti espressi.
So come son fatto e
non cambio per nulla,
ascolto il mio cuore
nell’amare la gente,
nel volere donare
qualche cosa di me,
perché voglio che chi
nel vedermi non pensi
che un’anima non ho.
Io la tengo da sempre,
qualche volta è pesante,
altre volte non dice,
sta solo ad ascoltare
perché sa che alla fine
chi mi ama veramente
da sempre mi accetta
con i pregi e i difetti,
perché essere uomo
comporta degli impegni
da condividere con altri,
per insieme capire che
si può star meglio sol se
sapremo comprenderci.

Dillo pure amore mio, di Antonio Scarito

dillo

di Antonio Scarito

Dillo pure amore mio,
lo sento hai bisogno,
di ripeterlo ogni istante,
fallo pure io t’ascolto.
Non lasciare all’emozione
di fermare le tue parole.
non scordare succede,
che qualcuno ti colpisce,
diventando un pensiero
fisso dentro la tua mente.
Vuoi volare nel suo cuore,
ha bisogno di sapere se
qualcuno già l’ascolta e
capendolo presto verrà
tanta voglia di gridare:
amore mio voglio finire
in un ballo sensuale e
sentire che pur i corpi
son padroni di parlare.

Continua a leggere “Dillo pure amore mio, di Antonio Scarito”

Guardarti tutta, di Antonio Scarito

guardarti

di Antonio Scarito

Guardarti tutta ,
niente addosso,
le mani lunghe
arrivan ovunque,
con labbra che
al tatto bruciano
insieme a ciò che
sto a provare.
Vorrei rubare
sol pochi attimi,
immagginare
come sarebbe,
stare vicini e
anche amarti ,
scordando quel
che sta intorno.
In te entrare e,
senz’altra voglia,
finire mentre
sento dolce
la tua voce che
non dice grazie
ma sol sussurra:
amor ti voglio!

Adesso è freddo, di Antonio Scarito

adesso è freddo

di Antonio Scarito

Adesso è freddo,
aria di tempesta,
ma che importa
noi siamo a letto,
manca la voglia
di ancor lasciarlo
se pure è giorno.
Piano ti scopro,
sento il tuo fiato,
è caldo come
quel basso ventre,
che allo sfiorare
lo sento umido,
non per il freddo,
ma per il caldo
che or proviamo.

Continua a leggere “Adesso è freddo, di Antonio Scarito”

Non mi lasciare, di Antonio Scarito

Non mi lasciare

di Antonio Scarito

Non mi lasciare
voglio confidarti
tutti i pensieri che
di te raccolgo
quando vicina
non dici nulla. .
Ed io li rubo
lungo il viaggio
che porta dove
tutto diventa
pieno di colori
come nei sogni.
Rileggo sempre
quello che pensi,
raccolgo ansie e
anche tormenti,
provo a riflettere
pur tante volte
voglio capirti e
pur correggerli
per poi alla fine
sentirti dire che
così va meglio.
Ti voglio donna
dei mie pensieri,
farti capire che
sei importante,
che di mei puoi
prender tutto e
non mi stanco
mai di ripeterlo,
io voglio amarti
per felice sentirti.
Sarà per sempre
o solo una notte,
tutti ci vedranno,
forte abbraciati,
fissare in alto,
guardare il cielo e
chieder solo di
lasciarci amare ,
disperdere pure
tutti i pensieri
che fanno male ,
per al cuore dare
sol quel che vuole.

Sto con loro e penso a te, di Antonio Scarito

Sto con loro e penso a te, di Antonio Scarito

sto con loro

Sto con loro e penso a te,
li rivolto e penso a te,
poi li lascio come fossero
giocattoli ormai rotti.
Rimetto tutto nel cassetto,
pure i fogli su cui ho scritto
tanti numeri scomposti,
come fossero i miei sogni.
Tu stai li e resti sempre
a guardar senza parlare ,
sembri esser gelosa ma
sapessi cosa io vorrei ,
lasciar qui il mio lavoro e
star con te amore mio,
fermar pure queste mani,
che han voglia di scivolare
sul tuo viso, sul tuo corpo.
Provo a non pensarci ma
la voglia è cosi tanta che
dolcemente ti abbraccio e
senza nulla più spiegarti,
chiudo gli occhi e inizio
un viaggio senza ritorno.

Oggi aspetto, non so cosa, di Antonio Scarito

Oggi aspetto, non so cosa,

di Antonio Scarito

Oggi aspetto, non so cosa,
spero solo che succeda
che mi dica torna indietro e
poi faccio quel che devo.
Tocco tutto quel che trovo
scrivo versi, mi consumo
do una dritta a qualcuno
scappo fuori cerco aria.
Come corre questa vita
sciupa tutto quel che bello
ci accomuna alle disgrazie
se va bene non sai niente.
Io magari sono stanco
corro sempre senza senso
raccogliendo le certezze,
li conservo tutte quante
per trovare nello scegliere
quella giusta al momento.

Continua a leggere “Oggi aspetto, non so cosa, di Antonio Scarito”

Pensarti adesso, di Antonio Scarito

Pensarti adesso

di Antonio Scarito

Pensarti adesso
come fossi oggetto,
da prender in mano
per veder il disegno,
toccare tutto per
scolpirne li dentro e
riparare con esso
dentro un castello
Ancora ti voglio
regina e basta
dentro quel letto
fatto di paglia.
Capelli pieni di
tanti fili mentre
io ti sto vicino,
quasi son dentro .

Continua a leggere “Pensarti adesso, di Antonio Scarito”

Prenditi tutto, di Antonio Scarito

Prenditi tutto

di Antonio Scarito

Prenditi tutto
non rubar niente
tanto lo sai
ormai è spoglio
tutto ho lasciato
che tu prendessi
da questo cuore
rimasto vuoto.
Lasciagli solo
un po di speranza
fallo illudere che
può succedere e
se pur sa che
non seve a niente
per poco ancora
tornerà a crederci.

Continua a leggere “Prenditi tutto, di Antonio Scarito”

Quante donne voglio amare, di Antonio Scarito

Quante

di Antonio Scarito

Quante donne voglio amare,

senza sosta stare insieme,

di ognuna prender qualcosa,

solo il meglio che può dare.

Di lei prendo quel sorriso che

mi ha lasciato sbalordito ,

quel bacio dato a volte,

senza capire come faccia,

l’andare suo cullandosi che

mi infiamma e pur accende,

quei pensieri ad alta voce

per capire dove ci portano

le delicate sue manine che

si poggiano su l mio corpo,

scivolano lente, vanno dove

più non provo a difendermi. Continua a leggere “Quante donne voglio amare, di Antonio Scarito”

Si lei si scopre, di Antonio Scarito

Si lei si scopre, di Antonio Scarito

Si lei

Si lei si scopre e
poi ancor più giù
tra quella valli con
monti rotondi che
ser pur nascosti
dai quel vestitino
lasciano vedere e
pure immaginare.

Essere donna per
far morir di voglia
uomini in cerca
di quel ch’è bello o
dare agli occhi
solo meraviglie.

E scende lieve
quel suo vestitino
cade e accarezza
anche i suoi glutei
la fa regina in
un mondo di fate
dove le altre son
con jeans vestite. Continua a leggere “Si lei si scopre, di Antonio Scarito”

Per favore io vi chiedo, di Antonio Scarito

Per favore io vi chiedo, di Antonio Scarito

45642464_1560793464064848_4896035277446840320_n

Per favore io vi chiedo
di ora non svegliatemi
voglio restar nei sogni
pur se la luce chiama
quando il giorno arriva.
Lasciatemi li restare
per vedere cosa faccio
se incontro principesse,
faccio vincite al lotto e
poi vado per vetrine
a comprare un po’ di tutto.
Incontrando per la strada
qualche povero cristiano
che vi vede sta soffrendo,
gli darò quel che basta
per sentirlo più sereno.
Voglio girare il mondo
con aerei e motoscafi,
per andar dove regna
la pace che io cerco e
veder pur tutto quello
che ho spesso visto,
solamente in cartolina. Continua a leggere “Per favore io vi chiedo, di Antonio Scarito”