Caccia: Lega, stoppato alla Camera emendamento Leu contro categoria e autonomia Regioni

Caccia: Lega, stoppato alla Camera emendamento Leu contro categoria e autonomia Regioni

Roma, 13 mar. – “Ieri siamo riusciti a bloccare l’ennesima mossa delle sinistre che andava contro i cacciatori. In aula, infatti, la Lega ha votato contro e respinto un loro emendamento al Disegno di Legge “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2018″ che richiedeva il parere vincolante dell’Ispra per modificare i termini dei periodi di prelievo di determinate specie.

simbolo2018

Un emendamento che avrebbe depotenziato il ruolo delle regioni mettendole a ricasco della decisione dell’Ispra.

L’ennesima mossa centralista che avrebbe messo in grave difficoltà l’intera categoria dei cacciatori, lasciando alle Regioni nessun potere decisionale. La Lega si è opposta e ha votato convintamente contro per difendere da una parte l’autonomia regionale e dall’altra i cacciatori”.    

Lo dichiarano i deputati della Lega Riccardo Molinari, Alessandro Giglio Vigna e Marco Maggioni.

Apricale, incidente di caccia: muore Nathan Labolani, 19 anni. Corriere.it

Nathan Labolani, la vittima, in una foto tratta dal suo profilo Facebook
I soccorritori sul luogo dell'incidente (Ansa)I soccorritori sul luogo dell’incidente (Ansa)

 

Si chiamava Nathan Labolani ed era residente a Apricale, in provincia di Imperia, il 19enne ucciso domenica mattina in un incidente di caccia, mentre passeggiava tranquillamente nelle campagne insieme al suo cane.

I colpi calibro 300 Magnum che l’hanno raggiunto all’addome sono stati esplosi da un cacciatore di 29 anni di Ventimiglia, che ha sparato con un fucile Winchester, regolarmente detenuto.

L’uomo, indagato per omicidio colposo, avrebbe scambiato il ragazzo per una preda. La pallottola gli ha trapassato un braccio e si è conficcata nel ventre, causandogli gravi lesioni interne e un’emorragia che si è rivelata fatale.

Tutto è avvenuto mentre due squadre di cacciatori, una di Camporosso e l’altra di Perinaldo, stavano partecipando a una battuta al cinghiale nell’area del rio Merdanzo.

Sul posto sono sopraggiunti carabinieri, vigili del fuoco, Soccorso Alpino, il personale sanitario del 118 e la Croce Azzurra.

È stato allertato anche un elisoccorso da Cuneo, che ha trasferito l’equipe medica direttamente sul luogo, molto impervio, ma a nulla è servito: il giovane è morto poco dopo il loro arrivo.

Continua a leggere “Apricale, incidente di caccia: muore Nathan Labolani, 19 anni. Corriere.it”

CIA e Confagricoltura manifestano sul problema del contenimento della fauna selvatica.

Alessandria: Settore caccia della Provincia, protesta e presidio della CIA e di Confagricoltura.

Una protesta “silenziosa”, durante la riunione prevista anche con i rappresentanti delle associazioni venatorie e i Commissari degli Atc, accompagnati dai loro tecnici, per discutere sul problema del contenimento della fauna selvatica.

Alessandria, martedì 23 gennaio, dalle ore 9,00 in Via Galimberti 2 – sede del Settore caccia della Provincia – , ci sarà un presidio composto dagli agricoltori della Cia e di Confagricoltura, con i rappresentanti delle associazioni venatorie e i Commissari degli ATC, accompagnati dai loro tecnici. 

LA CACCIA FA MALE A TUTTI MA DIRLO ESPONE A DENUNCIA?.. BENE, ALLORA DENUNCIATE ANCHE NOI!

La caccia

anna moscatiello

Indovina chi viene dopo cena e la favola del cacciatore

Il 4 dicembre, alle 23.10, su Rai3 Sabrina Giannini ha condotto la puntata di ‘Indovina chi viene dopo cena’ dedicata allacaccia e al lupo. L’argomento è stato affrontato con un approccio trasversale ed oggettivo: dalle vittime di pallottole vaganti, ai costi della caccia che gravano su tutti noi con le tasse.

E ancora si è parlato del falso mito sui cacciatori che servirebbero a tenere sotto controllo gli animali selvatici, difficilmente gestibili, quando invece sono proprio loro ad introdurre animali a scopo venatorio. Continuando con il fenomeno delbracconaggio che non è punito adeguatamente, e con i rischi della carne di selvaggina, da loro rivenduta e cucinata da ristoratori complici, che non rispetta standard igienico-sanitari; concludendo con la relazione tra politica e lobby dei cacciatori, e con la situazione di pericolo in cui versano di continuo orsi e lupi (in via d’estinzione!)… continua su: http://mirkobusto.net/la-caccia-male-tutti-dirlo-espone-denuncia-bene-allora-denunciate-anche/