Momenti di poesia. ULTIMA PREGHIERA, di Carmen Fogli

Momenti di poesia. ULTIMA PREGHIERA, di, Carmen Fogli

Ultima.jpg

ULTIMA PREGHIERA

Seduta davanti al fuoco

i capelli bianchi raccontano una vita

le faville sprigionate

illuminano il volto di cartapesta

tante sono le rughe accumulate

ogni piega un sopportato dolore

la guerra , la fame, l’indifferenza

le mani congiunte , dentro un rosario

ogni grano una speranza, una luce

sotto la gonna lunga e nera

gambe abbandonate

copre calli di cammini infiniti

di terra pestata e amata

frutto di pane e latte per i figli

ultima decina di AVE MARIA

ogni volta l’ultima richiesta;

salire e raggiungere colui

che la chiese in sposa.

fc.

SUL CIGLIO DEI PENSIERI, di Carmen Fogli

31369475_1642321289150934_5746677670955974656_n

SUL CIGLIO DEI PENSIERI, di Carmen Fogli
SUL CIGLIO DEI PENSIERI
Apposta mi sono seduta

sul ciglio dei tuoi pensieri

altrove non potrei stare

anima in pena sarei
essi sono emozionali

mi cullano la malinconia

mi esaltano quando non lo sono

mi trasformano in riso e pianto
mi trattengono tra le maglie

di una rete prigioniera

dove non voglio liberarmi

perché mi ci addormento la sera.

fc.

IL SENTIERO DELLA LUNA, di Carmen Fogli

IL SENTIERO DELLA LUNA

di Carmen Fogli

IL SENTIERO DELLA LUNA

Nel fantastico
mondo onirico
vorrei percorrere
il sentiero della luna

con sogni e strofe in mano
per decantarla
ma il percorso risulta
erto, difficoltoso

inciampo
in sassi di meteoriti
sono sfiorata da
comete incandescenti

mi bagna una pioggia
luminescente
ed una tempesta
di vento lunare
mi porta via le strofe

mi restano i sogni
poiché imprigionati
nella mente.
fc.

NON E’ ARIA, di Carmen Fogli

non è

di Carmen Fogli

NON E’ ARIA

Non so cosa succede intorno
so che non è aria giusta per me

questo tempo che vivo ora
è assente di me e di tutto

ad un tratto si è spenta la luce
la magia delle parole
a formare una poesia.

Non trovo nicchia di emozioni
di conforti di tenerezze

non so dove posarmi
nemmeno su un petalo di fiore
a declamarne la bellezza.

Aspetterò un ritorno di fiamma
come un amore antico
celato ,mai dimenticato

e quando il cuore chiamerà
sgorgheranno come lacrime
parole ad annerire fogli in attesa!

fc.

SOMMA CREATURA, di Carmen Fogli

SOMMA CREATURA

di Carmen Fogli

SOMMA CREATURA
Ho impresso
tutta la mia anima
il mio mondo segreto
il mio cammino
pieno di ostacoli
ma anche di emozioni.
A te ho affidato
sentimenti d’amore
affinchè tra le tue righe
potessero abitarvi
trovando sempre
l’uscio aperto
ogni qualvolta
ne avessi avuto bisogno
per trovare conforto
poiché tu custodisci
come forziere i tesori
di una mente che
vuol essere orientata
e sospesa verso te.
Tu poesia
fonte d’ispirazione
di sommi vati
dove i secoli non contano
ma ti raccontano
come eterna creatura.
Continua a leggere “SOMMA CREATURA, di Carmen Fogli”

PER NON DIMENTICARE, di Carmen Fogli

PER NON DIMENTICARE

di Carmen Fogli

PER NON DIMENTICARE

Righe verticali stampate
vestivano corpi umani
segno di diversità
di spregio di razza impura

righe numerate mobili
come capi di mandrie
al pascolo su terra sterile
solo fango come verde

pascolo di morte e cenere
recintato di filo spinato
per trattenere le bestie
ai tentativi di fuga
di una vita infame

oh quanto orrore
negli occhi di piccoli
ramoscelli pigiamati a strisce
strappati dal tronco materno

olocausto, olocausto
fiore malefico della storia
hai dipinto le pagine di nero
e ancora qualcuno ti rinnega!!!!
fc.

SE MI CERCHI, di Carmen Fogli

se mi cerchi

di Carmen Fogli

SE MI CERCHI

Se mi cerchi
troverai le scale vuote

il nostro salire di un tempo
ha cambiato il verbo

la cantina è il nostro posto
in mezzo alla inutilità delle cose.

Se mi trovi
avrai sceso queste scale

le ragnatele copriranno
gli occhi già sbiaditi
dalla carne stinta.

La polvere, l’odore del chiuso
cancelleranno i contorni

di un amore che alla nascita
era già privo del suo futuro.
fc.

ONDA ANOMALA, di Carmen Fogli

Onda

di Carmen Fogli

ONDA ANOMALA

Un’onda anomala
ha soverchiato il tetto
del mio cuore
finendo in balia
di mille emozioni
tra cocci di vetro
e un’anima
di legno
infranti da prima,
poi pregna
di lacrime ma….
soltanto
di umida dolcezza.
Su quell’onda
scomposta
mi sono lasciata
trascinare
finchè la stessa
per un equilibrio
naturale, ritornò
nella culla del mare.
fc.

SUL CIGLIO DEI PENSIERI, di Carmen Fogli

SUL CIGLIO DEI PENSIERI

di Carmen Fogli

SUL CIGLIO DEI PENSIERI

Apposta mi sono seduta
sul ciglio dei tuoi pensieri
altrove non potrei stare
anima in pena sarei

essi sono emozionali
mi cullano la malinconia
mi esaltano quando non lo sono
mi trasformano in riso e pianto

mi trattengono tra le maglie
di una rete prigioniera
dove non voglio liberarmi
perché mi ci addormento la sera.
fc.