Michele Cartolano, nuovo segretario generale della Lega Spi Cgil Alessandria Centro

Michele Cartolano, nuovo segretario generale della Lega Spi Cgil Alessandria Centro

“Punterò a far crescere la partecipazione, che è fondamentale oggi, non solo nel sindacato, anche per difendere la democrazia”.

Lo afferma Michele Cartolano, eletto pochi giorni fa Segretario generale della Lega dei Pensionati Spi Cgil di Alessandria-Centro.

cgil cartolano.jpg

“L’altro obiettivo per me importante è quello di migliorare ulteriormente i servizi che offriamo agli anziani, che sono sempre più numerosi e sempre più in difficoltà rispetto alla burocrazia e all’informatica”

Classe 1951, sposato, due figli e tre nipoti, Michele Cartolano ha trascorso l’intera vita lavorativa nella stessa azienda, le Fabbricazioni Nucleari, oggi Sogin, a Bosco Marengo e Saluggia. E in questa azienda si è sviluppato il suo impegno sindacale prima nella Federazione Lavoratori Metalmeccanici (Flm) e poi nei Chimici. L’impegno sindacale crebbe di intensità nel 1989 quando si prospettarono rischi di chiusura dell’azienda, a cui si rispose con scioperi, blocchi stradali, occupazioni, riuscendo così a salvare i posti di lavoro. Nel curriculum di Cartolano c’è anche un’esperienza amministrativa negli anni Novanta, come assessore allo sport del Comune di Alessandria.

Dal 2016 è in pensione e milita nello Spi Cgil. L’8 maggio scorso il Direttivo della Lega Centro lo ha eletto Segretario generale. Succede ad Angela Ferraris, Gianna Bacco e Floriana Taddei, ed è quindi il primo uomo a svolgere questo ruolo in tutta la storia della Lega Centro che iniziò, come le altre 11 della provincia alessandrina, nel 1995.

CGIL: E’ tempo di applicare il divieto di richiamarsi all’ideologia fascista o farne apologia  

CGIL: E’ tempo di applicare il divieto di richiamarsi all’ideologia fascista o farne apologia

La Cgil Camera del Lavoro Territoriale di Alessandria prende atto delle dichiarazioni a mezzo Facebook del Presidente della Commissione cultura del Comune di Alessandria Sig. Carmine Passalacqua, riportate nell’articolo sul quotidiano La Stampa a firma Antonella Mariotti e in altri organi di informazione, nelle quali si offende la memoria dei Partigiani Audisio e Longo oltre che dell’indimenticabile nostro presidente della repubblica Sandro Pertini.

Schermata 2019-04-30 a 13.08.03.png

Non entriamo nel merito né degli insulti né dell’imbarazzante confronto tra l’esecuzione di Benito Mussolini e la strage di Sant’Anna di Stazzema, ma in un periodo storico dove si pensa di poter usare qualsiasi violenza verbale e calpestare la Costituzione Italiana impunemente, ci riserviamo di ricercare ogni mezzo consentito dalla legge del nostro Paese, (che è ancora una Repubblica nata dalla resistenza al nazifascismo tedesco. Una guerra di liberazione e non una guerra civile) per contrastare questa barbarie adducendo se possibile alle vie legali.

Sarà nostra cura in ogni modo segnalare all’autorità la deriva culturale a cui stiamo assistendo e che in questo caso avvelena le istituzioni democratiche della nostra Provincia. E’ tempo di applicare il divieto di richiamarsi all’ideologia fascista o farne apologia.   

Alessandria, 30/04/2019

LA SEGRETERIA DELLA CDLT DI ALESSANDRIA

CGIL-CISL-UIL: Conferenza stampa 29.4- festa 1 Maggio Novi Ligure

CGIL-CISL-UIL: Conferenza stampa 29.4- festa 1 Maggio Novi Ligure

Alessandria: LUNEDI 29 APRILE 19, alle ore 11,30

cgilcisluil-loghi.jpg

CONFERENZA STAMPA CGIL-CISL-UIL presso la sede Cisl di Alessandria (via Parma 36 salone Baravalle primo piano) per presentare la MANIFESTAZIONE terr. le del PRIMO MAGGIO in programma a Novi L. re, con lo slogan “La nostra Europa: lavoro, diritti, stato sociale”.

“Vogliamo un’Italia laica e Verona libera dagli integralisti”.

Vogliamo un’Italia laica e Verona libera dagli integralisti”

Associazioni e movimenti fanno rete e si danno appuntamento a Verona il 30 marzo.

Alessandria: “Verona libera, Italia laica” è la parola d’ordine della società civile nazionale e internazionale che si mobilita il 30 marzo nella città ormai simbolo degli attacchi ai diritti delle donne, sede del World Congress of Families.

0-460x341

Una vasta rete di associazioni e movimenti si danno appuntamento a Verona per manifestare contro quello che si è autodefinito il Congresso mondiale delle Famiglie: l’iniziativa internazionale omofoba contro la libertà e l’autodeterminazione delle donne e contro le scelte affettive e familiari autonome delle persone.

logocgilalessandria

Il Congresso mondiale delle Famiglie è un evento che, al di là del formale ritiro del patrocinio, vede un pieno avallo del Governo Italiano con la partecipazione di numerosi ministri, a partire dal vicepremier e ministro degli Interni Matteo Salvini, a quello della Famiglia Lorenzo Fontana edell’Istruzione Marco Bussetti, fino al governatore del Veneto Luca Zaia e al sindaco di Verona Federico Sboarina.

Con un convegno, il 30 marzo,  la CGIL CISL UIL e le varie associazioni intendono realizzare uno spazio comune di impegno, unità e mobilitazione per tutta la società civile che ha lo scopo di offrire una proposta costruttiva prima del corteo di protesta del pomeriggio. Continua a leggere ““Vogliamo un’Italia laica e Verona libera dagli integralisti”.”

Renzo Penna: NOVITA’ POSITIVE DALLA MANIFESTAZIONE DI ROMA, di CGIL, CISL e UIL

Alessandria. Editoriale di Renzo Penna: NOVITA’ POSITIVE DALLA MANIFESTAZIONE DI ROMA, di CGIL, CISL e UIL

Ritengo che uno degli aspetti più importanti della straordinaria manifestazione sindacale di sabato 9 febbraio a Roma sia stato il ritorno, dopo molti anni, all’unità d’azione di Cgil, Cisl e Uil. Un’unità del mondo del lavoro tanto più necessaria dopo che, nell’ultimo decennio, il sindacato ha duramente pagato lo scotto della crisi.

Renzo Penna

Un evento di rilievo non solo per le tre Confederazioni, ma per il futuro della politica italiana e, in particolare, della sinistra che per ritrovarsi deve ripartire dalla centralità del lavoro, dalla sua dignità e dai diritti. Con una severa, ma indispensabile autocritica nei confronti delle idee neoliberiste, monetariste che, ad iniziare dagli anni ’90, sono state condivise in Europa anche dai principali partiti socialisti e socialdemocratici.

Un’ideologia incentrata sul mercato senza regole, sul principio della concorrenza e della stabilità dei prezzi, il lavoro precario e sottopagato, la privatizzazione delle imprese pubbliche, il ridimensionamento dello Stato sociale universalistico e la riduzione del potere sindacale.

E’, inoltre, significativo che la nuova segreteria della Cgil abbia inaugurato il suo mandato con un’iniziativa unitaria e Maurizio Landini abbia posto al centro della sua elezione a Segretario Generale, come punto fondamentale dell’impegno Confederale, la rivendicazione e il sostegno in Italia, qui ed ora, ad una politica di investimenti pubblici e privati, unica in grado di far ripartire lo sviluppo, creare  il lavoro e combattere la disoccupazione.

Siccome alcuni, che sostengono l’attuale maggioranza Lega-M5S, polemicamente domandano dov’era il sindacato in questi ultimi anni, mentre i governi che si succedevano approvavano leggi sul lavoro e il sociale regressive, mi piace ricordare – anche per avervi direttamente partecipato – che nell’ottobre del 2014 la Cgil di Susanna Camusso organizzò una grande manifestazione nazionale, conclusa anch’essa in piazza San Giovanni, per criticare le politiche del governo Renzi sul Jobs Act, le modifiche allo Statuto dei lavoratori (articolo 18, demansionamento, controllo a distanza, etc.) e i contenuti della legge di stabilità. Continua a leggere “Renzo Penna: NOVITA’ POSITIVE DALLA MANIFESTAZIONE DI ROMA, di CGIL, CISL e UIL”

#Futuroallavoro Manifestazione unitaria CGIL CISL UIL

#Futuroallavoro Manifestazione unitaria CGIL CISL UIL

CgilCislUil-loghi

Sabato 9 febbraio 2019  #Futuroallavoro

CGIL CISL UIL hanno presentato le proprie richieste al Governo dopo averle discusse con migliaia di lavoratori e pensionati.

La legge di Bilancio non da risposta a queste richieste e complessivamente è MIOPE E RECESSIVA .

CGIL CISL E UIL vogliono risposte e interventi per lavoratori pensionati, per lo sviluppo e la crescita.

Per esporre le richieste e la piattaforma di rivendicazioni di CGIL CISL UIL è convocata una Conferenza stampa unitaria per il giorno LUNEDI 4 FEBBRAIO ALLE ORE 11.30 presso la Camera del lavoro di Alessandria- (sala Caneva primo piano)

CGIL Alessandria                      CISL Alessandria-Asti                     UIL Alessandria

Franco Armosino                            Marco Ciani                                   Aldo Gregori

AFeVa e la Cgil di Alessandria: Proposte legislative per riforma Fondo italiano e aggiornamento su Giustizia e Bonifica

AFeVa e la Cgil di Alessandria: Proposte legislative per riforma Fondo italiano e aggiornamento su Giustizia e Bonifica

La AFeVa e la Cgil di Alessandria

Casale Monferrato organizzano per la giornata di giovedì 17 gennaio 2019 in collaborazione con gli amici dell’Andeva francese (maggiore associazione in difesa delle vittime dell’amianto in Francia) e dell’Unia (sindacato svizzero) un seminario di approfondimento sui sistemi sociali di tutela e di assicurazione (Fondo italiano, Fiva fondo francese e Fondo svizzero) a favore delle vittime dell’amianto.

Questa giornata servirà ad elaborare alcune proposte legislative per ottenere una riforma del Fondo italiano oltre che per un aggiornamento sui temi della Giustizia e della Bonifica.

I lavori inizieranno alle 8,45 presso il Salone del PARCO DEL PO, Viale lungo Po – Gramsci, a Casale Monferrato e termineranno con la convocazione di una

CONFERENZA STAMPA

Ore 18,00

Presso il Salone del PARCO DEL PO

Viale lungo Po – Gramsci

Casale Monferrato (AL)

AFeVA    CGIL di Alessandria- Casale

CGIL e UIL: La legge 194 deve essere applicata e il diritto alla salute delle donne va tutelato

CGIL e UIL: La legge 194 deve essere applicata e il diritto alla salute delle donne va tutelato

Mozione di CGIL Alessandria e UIL Alessandria

Come CGIL e UIL di Alessandria chiediamo che la mozione Locci – Trifoglio, che porta i nomi dei primi firmatari, sia ritirata in quanto riteniamo che parta da presupposti errati, mistifichi i dati relativi al ricorso all’interruzione volontaria di gravidanza, tentando subdolamente di mettere in discussione la legge 194/78.

Schermata 2018-12-13 a 12.51.03

A distanza di 40 anni dall’approvazione della 194/78, che prevede norme per la tutela sociale della maternità e l’interruzione volontaria della gravidanza, possiamo dire che la legge ha funzionato bene ed è riuscita a diminuire la clandestinità e la mortalità.

I dati più recenti forniti dall’ISTAT sulla salute riproduttiva della donna ci dicono che il ricorso all’interruzione volontaria di gravidanza sia in costante riduzione dal momento dell’approvazione della legge ad oggi, segno che la prevenzione e l’informazione sull’utilizzo dei contraccettivi hanno prodotto i loro effetti. Continua a leggere “CGIL e UIL: La legge 194 deve essere applicata e il diritto alla salute delle donne va tutelato”

CGIL, CISL e UIL: Sulla Pernigotti di Novi Ligure 

CGIL, CISL e UIL: Sulla Pernigotti di Novi Ligure

DICIAMO NO ALLA CHIUSURA DELLO STABILIMENTO 

DICIAMO NO AI LICENZIAMENTI

DICIAMO NO ALLA RASSEGNAZIONE

Dopo 5 anni di bugie, decisioni scellerate e risultati disastrosi la famiglia Toksoz ha annunciato la chiusura dello storico stabilimento della Pernigotti di Novi Ligure, acquisito nel 2013 dalla famiglia Averna, minacciando di licenziare e lasciare senza prospettive centinaia di lavoratrici e lavoratori tra diretti e indiretti.

pernigptti-112

I dipendenti della Pernigotti, una delle realtà industriali più prestigiose del settore alimentare, insieme al territorio novese ed alessandrino, non intendono rassegnarsi all’ennesima chiusura e all’ennesima devastazione di un territorio da parte di predoni travestiti da imprenditori,

Per questi motivi sabato 1 dicembre 2018 si terrà a Novi Ligure una grande manifestazione per dire NO alla chiusura dello stabilimento, NO ai licenziamenti, NO alla rassegnazione.

Saremo tanti! Troviamoci tutti a Novi Ligure alle 15.30 presso lo stabilimento Pernigotti di Novi Ligure in Viale Della Rimembranza 100, da cui partirà il corteo per raggiungere Piazza Delle Piane dove si concluderà la manifestazione.

“PERCHÉ LA CGIL DI ALESSANDRIA DICE NO AL DECRETO PILLON “

“PERCHÉ LA CGIL DI ALESSANDRIA DICE NO AL DECRETO PILLON “

Alessandria: Nelle prossime settimane appariranno nelle città della nostra provincia manifesti che dicono “NO” al decreto legge a firma Pillon.

Abbiamo deciso come CGIL di dare visibilità al nostro dissenso verso un decreto legge che consegna ai cittadini una idea di famiglia che non ci appartiene e che pensavamo superata nell’Italia del ventunesimo secolo.

CGIL

La famiglia non è il controllo dell’uomo su moglie e figli.  La famiglia non può penalizzare la donna in quanto parte economicamente debole della coppia e non può legittimare comportamenti violenti dell’uomo, avvalendosi dei figli come forma di ricatto.

Una legge che trasforma i figli in “esseri” senza diritto di scelta, di sentimenti, dei pacchi postali da dividersi in parti uguali senza tenere conto delle reali situazione di vita, dei legami di amicizia, delle relazioni sociali ed educative. 

Una legge che non permette di fatto ai figli di rifiutare la violenza sulla propria madre e giudicare chi la pratica.

Una legge che non obbliga più al mantenimento dei figli dopo la separazione, ci sono più doveri verso le proprietà fisiche che verso i figli nel modello “famiglia del governo del cambiamento”.    Continua a leggere ““PERCHÉ LA CGIL DI ALESSANDRIA DICE NO AL DECRETO PILLON “”

Cgil, Cisl e UIL martedì 27 novembre per la presentazione del documento relativo alla Legge di Bilancio 2019

Cgil, Cisl e UIL martedì 27 novembre per la presentazione del documento relativo alla Legge di Bilancio 2019

Alessandria: Martedì 27 novembre ad Alessandria, nell’auditorium della parrocchia di S. Baudolino (Via Bonardi 13, zona Cristo) Cgil, Cisl e UIL si riuniranno per un attivo provinciale finalizzato a far conoscere, informare e far riflettere lavoratori e pensionati, spiegando nel dettaglio il documento contenente le richieste avanzate dai sindacati come correttivi alla manovra del Governo.

Per Cgil, Cisl e UIL la manovra del Governo per la Legge di Bilancio 2019 è fortemente inadeguata su diversi fronti e non sembra impegnarsi concretamente a garantire margini di miglioramento e crescita per il Paese e il rilancio delle politiche legate al lavoro.

I 22 miliardi di spesa previsti in deficit dalla manovra dovrebbero essere utilizzati per creare politiche attive per il lavoro, investimenti sulle infrastrutture, innovazione, ma anche su scuola, ricerca, formazione, messa in sicurezza del territorio. Continua a leggere “Cgil, Cisl e UIL martedì 27 novembre per la presentazione del documento relativo alla Legge di Bilancio 2019”

“Violenza e molestie sui luoghi di lavoro” 

“Violenza e molestie sui luoghi di lavoro” 

Alessandria: Conferenza stampa Giovedì 22 novembre 2018 ore 12.00

Le organizzazioni sindacali CGIL CISL UIL in occasione del 25 novembre “giornata contro la violenza sulle donne” indicono una conferenza stampa per presentare un progetto teso a contrastare le molestie e le violenze sui luoghi di lavoro sul territorio provinciale.

Schermata 2018-11-21 a 16.51.41

Le organizzazioni sindacali affermano il principio che la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori non può essere violata da atti o comportamenti che configurano molestie o violenza. Le lavoratrici, i lavoratori, le imprese pubbliche e private hanno il dovere di collaborare al mantenimento di un ambiente di lavoro in cui sia rispettata la dignità di ognuno e siano favorite le relazioni interpersonali, basate su principi di eguaglianza e di reciproca correttezza. Continua a leggere ““Violenza e molestie sui luoghi di lavoro” “

CGIL: LA 194 NON SI TOCCA

CGIL: LA 194 NON SI TOCCA

Alessandria: Una città a favore della vita è al fianco delle donne e degli uomini nella difesa delle loro libertà e dei loro diritti.

La CGIL Camera del Lavoro Territoriale di Alessandria esprime la sua preoccupazione e decisa contrarietà alla mozione a primi firmatari Locci e Trifoglio che chiede al Consiglio Comunale di Alessandria l’approvazione di un testo che impegna il Sindaco e la Giunta a sostenere con congrui finanziamenti associazioni che “sostengono concretamente politiche a favore della famiglia e della vita” e a sensibilizzare su effetti culturali e sociali “prodotti” della legge 194.

logocgilalessandria

Chiamiamo le cose con il loro nome. La mozione in realtà chiede di attuare una politica antiabortista finanziando i gruppi che da 40 anni tentano di impedire alle donne anche con la violenza, di decidere del loro corpo, del loro diritto a una maternità consapevole e della tutela della loro salute.

Si parla di milioni di aborti e di “uccisioni nascoste” riferendosi a embrioni sacrificati mistificando i dati del Ministero che evidenziano la costante diminuzione del ricorso all’interruzione di gravidanza e delirando su una crisi demografica che immaginiamo si poteva evitare con i vecchi orfanotrofi e la ruota degli esposti. Continua a leggere “CGIL: LA 194 NON SI TOCCA”

La mobilitazione di Cgil, Cisl, Uil per sollecitare il Governo sul tema amianto passa anche da Alessandria

La mobilitazione di Cgil, Cisl, Uil per sollecitare il Governo sul tema amianto passa anche da Alessandria

Alessandria, mercoledì 7 novembre alle 10.30, i segretari generali territoriali di Cgil, Cisl e UIL hanno incontrato il Prefetto di Alessandria.

davdav

I sindacati hanno chiesto un incontro in Prefettura, aderendo così alle giornate di mobilitazione a livello nazionale per chiedere al Governo risposte esaustive su molte problematiche legate all’amianto.

Il nostro territorio è particolarmente sensibile a questo tema visto il dramma vissuto in prima persona dai lavoratori dell’Eternit e dagli abitanti di Casale Monferrato. La fibra killer, come sappiamo, continua silenziosamente a mietere vittime. Ogni anno si stima che i morti per amianto siano 3000 in Italia.

Urge quindi accelerare i tempi sugli interventi di bonifica, garantire giustizia previdenziale a chi lavora in ambienti esposti all’amianto, riconoscere la malattia professionale, risarcire i familiari delle vittime e rafforzare ulteriormente i Centri Operativi Regionali per la rilevazione di tutti i tumori provocati dall’amianto per individuare le patologie asbesto correlate e definire piani puntuali di prevenzione e di bonifica. Continua a leggere “La mobilitazione di Cgil, Cisl, Uil per sollecitare il Governo sul tema amianto passa anche da Alessandria”

FIOM CGIL: 2 ore di sciopero per turno alla Bisio Progetti (Gruppo Guala)

FIOM: 2 ore di sciopero per turno alla Bisio Progetti (Gruppo Guala)

Schermata 2018-11-05 a 09.34.53

Alessandria: Lunedi’ 5 novembre sono state proclamate 2 ore di sciopero per ogni turno c/o la BISIO PROGETTI (GRUPPO GUALA) – Zona Industriale D3 – contro la decisione dell’azienda di lasciare a casa 18 dei 75 interinali presenti in azienda. La decisione è stata comunicata alla FIOM CGIL e alle RSU nel corso dell’incontro tenuto lunedi’ scorso c/o Confindustria ed è stata motivata da un calo temporaneo nelle produzioni.

In BISIO PROGETTI si lavora con turni a ciclo continuo (3 turni su 7 giorni) e l’azienda si sta espandendo da alcuni anni : oggi ha 197 lavoratori fissi e per l’appunto 75 interinali.

La scelta di lasciare a casa gli interinali non è stata condivisa dal sindacato poiché una parte delle lavoratrici donne lasciate a casa erano in azienda guarda casa da quasi due anni, quindi in base al recente decreto dignità varato dal Governo a luglio, non potevano proseguire con contratti precari, ma o essere trasformate a tempo indeterminato oppure cessare definitivamente. Purtroppo la scelta dell’azienda è ricaduta su quest’ultima opzione, nonostante le persone fossero state formate e quindi fossero in grado di svolgere piu’ mansioni dentro l’azienda. Continua a leggere “FIOM CGIL: 2 ore di sciopero per turno alla Bisio Progetti (Gruppo Guala)”