Luca Brondelli di Brondello. Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly

Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly

Sempre più Confagricoltura al Vinitaly. Già dall’edizione dello scorso anno, l’Organizzazione degli imprenditori agricoli aveva ampliato lo spazio espositivo e attuato numerose iniziative alla kermesse veronese.

luca-brondelli-di-brondello.jpg

Nell’edizione 2019, che si svolgerà da domenica 7 a mercoledì 10 aprile a Verona, Confagricoltura avrà uno spazio espositivo allo stand E2 – E3/ F2 – F3, Tensostruttura Hall Area D, in prossimità dell’ingresso San Zeno.

Domenica 7 aprile il presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti inaugurerà lo spazio suddiviso in più aree: la Galleria delle Regioni, con tutti i territori racchiusi in alcune etichette simbolo delle Doc e Docg più rappresentative; l’area di accoglienza, con un bancone bar e i vini in mescita per gli ospiti; la sala attrezzata per gli incontri e le degustazioni guidate.

Tutto lo stand è arricchito dall’allestimento a cura di Confagricoltura Liguria, che propone una selezione florovivaistica che valorizza gli spazi e mette in mostra uno spaccato del comparto e delle sue eccellenze floreali celebri in tutto il mondo. Continua a leggere “Luca Brondelli di Brondello. Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly”

Siccità: le colture cerealicole sono allo stremo, di Lia Tommi

Confagricoltura Alessandria sulla situazione meteorologica:
le colture cerealicole sono allo stremo

Grani e orzi in pieno stress da deficit idrico; foraggere in piena stasi vegetativa. Terreni spaccati quasi fossimo in estate, lavorazioni rese difficoltose dalla polverosità del suolo. Ecco il panorama dell’agricoltura alessandrina di questi giorni.
Possibili conseguenze: semine primaverili a rischio e produzioni delle colture a semina autunnale compromesse. Responsabili? La carenza di piogge che ormai stiamo registrando da parecchie settimane.
I dati delle stazioni meteorologiche della rete regionale non mentono: la stazione di Quargnento registra dal 1° gennaio 40.8 millimetri di pioggia e gli ultimi eventi superiori a 0.2 millimetri si sono verificati nei giorni 1°, 2 e 3 febbraio con una pioggia cumulata di 33.6 millimetri. La situazione a Castelnuovo Scrivia è leggermente migliore: 74.4 millimetri dal 1° gennaio con una pioggia di 15.4 millimetri nella notte tra il 17 e il 18 marzo, ma dai primi giorni di febbraio (proprio come a Quargnento) nessuna caduta di pioggia superiore a 0.2 millimetri. A Novi, invece, la situazione appare migliore sotto il profilo della piovosità totale che fa registrare ben 156.6 millimetri, 148.8 dei quali caduti tra l’inizio dell’anno e il 3 febbraio.
“Le colture cerealicole sono allo stremo” – afferma il presidente di Confagricoltura Alessandria, Luca Brondelli di Brondello – “Le normali pratiche agronomiche del periodo primaverile sono difficoltose e il loro esito produttivo incerto. Come se non bastasse gli agricoltori incontrano gravi difficoltà nella preparazione dei terreni per le prossime semine primaverili. Si rivela quanto mai necessario un piano di investimento per la creazione di nuovi invasi e strutture irrigue che consenta di immagazzinare l’acqua nei periodi di maggior piovosità e gestire meglio l’irrigazione in estate”.
La situazione di emergenza idrica è stata aggravata dalle elevate temperature registrate a partire dallo scorso mese di febbraio e dai venti che hanno asciugato la poca umidità presente nei terreni.
“Le previsioni non sono per nulla rassicuranti ” – aggiunge Cristina Bagnasco, direttore di Confagricoltura Alessandria – “Ancora tempo bello e stabile per i prossimi 15 giorni. Situazione che in un’annata normale avrebbe posto le basi per un’ottima campagna agraria, ma che quest’anno rappresenta un accrescimento di condizioni già estremamente gravi”.

Campagna fiscale al CAF di Confagricoltura Alessandria, di Lia Tommi

Modello 730: è partita la campagna fiscale al CAF di Confagricoltura Alessandria

Il Modello 730 è il modulo fiscale da compilare per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati, introdotto in Italia nel 1993 con lo scopo di provvedere immediatamente al rimborso delle imposte a credito.
Ad oggi è possibile utilizzare tale modello per dichiarare le seguenti tipologie di reddito:
•Redditi di lavoro dipendente;
•Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente;
•Redditi di terreni e di fabbricati;
•Redditi di capitale;
•Redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la Partita IVA;
•Altri redditi;
•Alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata.

Da alcuni anni il Governo ha previsto di inviare ai contribuenti il modello precompilato con i dati già noti al Fisco compreso le spese sanitarie caricate con il sistema della tessera sanitaria.
Il contribuente tramite delega al CAF di Confagricoltura Alessandria a partire dal 15 aprile avrà a disposizione la propria dichiarazione precompilata, potrà accettare la dichiarazione così come gli perviene oppure correggerla ed integrarla con spese ed oneri non inseriti; una volta completata questa procedura l’invio telematico del modulo all’Agenzia delle Entrate viene direttamente effettuato dal CAF di Confagricoltura Alessandria.
In caso di rimborso dell’imposta o di saldo a debito da parte del contribuente, le somme rinvenute vengono versate o trattenute a luglio direttamente dalla busta paga o dalla pensione.
In casi particolari è necessario presentare le dichiarazioni con il Modello Unico: questo vale per coloro che possiedono, oltre al reddito di lavoro dipendente, anche altri redditi che non possono rientrare per legge nel modello.
L’invio del Modello 730/2019 dovrà essere effettuato entro il mese di luglio.
Si invitano pertanto tutti i contribuenti interessati a recarsi presso gli Uffici del CAF di Confagricoltura Alessandria per la firma della necessaria delega al fine di poter richiedere la dichiarazione precompilata per loro conto.
Ricordiamo che la sede centrale del CAF è sita in Via Trotti, 122 ad Alessandria, mentre le altre sedi sono dislocate ad Acqui Terme in Via Monteverde, 34 (tel. 0144 322243, mail: acqui@confagricolturalessandria.it), a Casale Monferrato in C.so Indipendenza, 63b (tel. 0142 452209, mail: casale@confagricolturalessandria.it), a Novi Ligure in Via Isola, 22 (tel. 0143 2633, mail: novi@confagricolturalessandria.it) e a Tortona in Piazza Malaspina, 14 (tel. 0131 861428, mail: tortona@confagricolturalessandria.it).
Per contatti e ulteriori informazioni: CAF Confagricoltura Alessandria Tel. 0131 43151 Rif. Marco Ottone email: fiscale@confagricolturalessandria.it

Brondelli di Brondello alla Tavola rotonda sui grandi carnivori al COPA COGECA

Brondelli di Brondello alla Tavola rotonda sui grandi carnivori al COPA COGECA

Luca Brondelli di Brondello, presidente di Confagricoltura Alessandria e membro della giunta di Confagricoltura nazionale, ha partecipato come relatore alla Tavola rotonda sui grandi carnivori, svoltasi il 18 marzo al Parlamento europeo, organizzata dal Copa e dalla Cogeca e moderata dal Segretario Generale, Pekka Pesonen.

Luca Brondelli di Brondello.JPG

Alla presenza del ministro dell’agricoltura rumeno ed attuale presidente del Consiglio dei Ministri UE, Petre Daea, del ministro dell’agricoltura finlandese, prossimo presidente del Consiglio UE, Jari Leppä, degli europarlamentari Marijana Petir, Maria Gabriela Zoana, Clara Aguilera García, Elsi Katainen ed Eric Andrieu, la tavola rotonda ha trattato il tema della gestione e coesistenza tra grandi carnivori ed agricoltura.

Inoltre, in aula era presente anche l’eurodeputato piemontese Alberto Cirio.

Il problema dell’aumento della presenza dei grandi carnivori nei territori europei è stato sollevato da tutti i partecipanti. Secondo la presidente del gruppo di lavoro ovini del COPA-COGECA, la francese Michele Boudoin, i lupi sono aumentati del 20% all’anno negli ultimi due anni con spese per l’introduzione di misure di protezione da parte degli agricoltori, pari a 23 milioni di euro all’anno per la sola Francia Continua a leggere “Brondelli di Brondello alla Tavola rotonda sui grandi carnivori al COPA COGECA”

Lotta al caporalato: Confagricoltura Piemonte sottoscrive il Protocollo per la promozione del lavoro regolare

Con la sottoscrizione del Protocollo d’intesa per la promozione del lavoro regolare in agricoltura, avvenuta il 13 marzo in Regione Piemonte, Confagricoltura ribadisce il proprio impegno contro il lavoro nero e il caporalato nel settore primario.

Un impegno che vede attiva la Confederazione a tutti i livelli, nazionale e locale, e che acquista ulteriore rilevanza in virtù della propria rappresentanza sindacale.

Confagricoltura è infatti la prima organizzazione in Italia per la quota di giornate lavoro versate all’INPS, ovvero per numero di dipendenti nelle aziende agricole; non è un caso, infatti, che i rinnovi dei contratti di lavoro nazionali, regionali e provinciali vengano da sempre firmati nelle sedi di Confagricoltura.

Continua a leggere “Lotta al caporalato: Confagricoltura Piemonte sottoscrive il Protocollo per la promozione del lavoro regolare”

Cia e Confagricoltura di Asti e di Alessandria sulla crisi del Brachetto

Cia e Confagricoltura di Asti e di Alessandria sulla crisi del Brachetto

A Strevi, la Cia e Confagricoltura di Asti e di Alessandria hanno incontrato i produttori di uve Brachetto per analizzare la difficile situazione del comparto che ha subito un ulteriore rallentamento delle vendite nel corso del 2018.

Brachetto 11 marzo 2019

Ha aperto i lavori Luca Brondelli, presidente di Confagricoltura Alessandria, che ha presentato i dati delle vendite e delle giacenze, che il Consorzio di Tutela ha consegnato a Cia e Confagricoltura nel corso degli incontri che si sono svolti nel mese di febbraio.

Ha integrato il quadro della situazione il vicepresidente di Cia Asti Ivano Andreos, evidenziando la richiesta del Consorzio di ottenere, attraverso l’utilizzo dell’Erga Omnes, i fondi per la promozione del Brachetto.

Molti i produttori presenti in sala che hanno dato vita ad un vivace confronto, critico ma propositivo. Continua a leggere “Cia e Confagricoltura di Asti e di Alessandria sulla crisi del Brachetto”

Agriturist Piemonte: l’alessandrino Lorenzo Morandi è il nuovo presidente, che succede alla stazzanese Rosanna Varese

Agriturist Piemonte: l’alessandrino Lorenzo Morandi è il nuovo presidente, che succede alla stazzanese Rosanna Varese

Un cambio al vertice tutto alessandrino quello di Agriturist Piemonte, l’associazione di Confagricoltura che si dedica all’accoglienza turistica.

L’alessandrino Lorenzo Morandi è il nuovo presidente di Agriturist Piemonte, che succede alla stazzanese Rosanna Varese, non più rieleggibile a termini di Statuto.

Varese Melacca Morandi.jpg

Lo ha nominato ieri a Torino l’Assemblea dei soci, alla quale ha partecipato anche il presidente nazionale Cosimo Melacca.

Il nuovo segretario regionale è Paolo Bertolotto, funzionario di Confagricoltura Piemonte.

Lorenzo Morandi, 65enne di Spinetta Marengo (AL), è titolare della Tenuta La Fiscala, storica azienda risalente al XVI° secolo.

Il centro aziendale è sito in un’area agricola irrigua di circa 40 ettari coltivati a cereali e foraggere con l’utilizzo di tecniche agronomiche a basso impatto ambientale. L’ospitalità è offerta in appartamenti disposti su due piani, situati nei locali un tempo adibiti all’allevamento del baco da seta, circondati da ampi giardini. La struttura è utilizzata anche per organizzare eventi. Continua a leggere “Agriturist Piemonte: l’alessandrino Lorenzo Morandi è il nuovo presidente, che succede alla stazzanese Rosanna Varese”

Nei campi il lavoro cresce e cambia: dal convegno di Confagricoltura, di Lia Tommi

Nei campi il lavoro cresce e cambia

Confagricoltura: mille aziende impiegano più di un terzo della manodopera totale, ma manca quella specializzata

L’agricoltura è l’unico settore economico che, negli ultimi 10 anni, nonostante la crisi, è riuscito a mantenere stabili i livelli occupazionali, con oltre un milione di lavoratori, assorbendo anche manodopera da altri comparti. E’ emerso oggi al convegno “Le esternalizzazioni dei processi produttivi in agricoltura. L’appalto di servizi e la somministrazione”, organizzato da Confagricoltura a Palazzo della Valle a Roma.

Confagricoltura ha evidenziato i cambiamenti del tessuto produttivo, a partire dall’evoluzione delle figure professionali e dal miglioramento degli indicatori di qualità, come quello relativo alla diminuzione degli infortuni sul lavoro, negli ultimi 8 anni, di quasi il 29%. Il calo è più marcato nelle aziende più grandi e strutturate.

Si va verso un’agricoltura più professionale, capace di assicurare occupazione più stabile, con iniziative di welfare aziendale e un’organizzazione del lavoro attenta alla salute e alla sicurezza dei lavoratori. Diminuisce il numero delle aziende, s’ingrandisce la dimensione media, aumentano gli imprenditori agricoli professionali e le società agricole di persone e di capitali. Anche l’occupazione, mette in evidenza Confagricoltura, si concentra sempre più: 1.000 aziende occupano un terzo della manodopera totale e le prime 17 mila ne assorbono i due terzi.

Accanto al contoterzismo, complice la mancanza di manodopera specializzata, si sta anche affermando il fenomeno delle esternalizzazioni, ossia l’affidamento ad altre imprese di alcune fasi del processo produttivo. Tra le sole aziende associate all’Organizzazione agricola dal 2016 al 2018 il numero di quelle che si sono rivolte ad agenzie di somministrazione per la fornitura di manodopera è cresciuto del 120% e le giornate di lavoro somministrate sono aumentate del 46%.

“Occorre un quadro normativo chiaro – ha commentato il presidente Luca Brondelli di Brondello, presente all’evento – in grado di accompagnare l’evoluzione del settore con adeguate politiche capaci di favorire un’occupazione più stabile e di qualità. Bisogna ancora rimuovere ostacoli come l’elevata pressione fiscale e contributiva sul lavoro e la complessità degli adempimenti. Gli incentivi per l’assunzione devono essere effettivamente fruibili, migliorando anche l’incontro tra domanda e offerta di lavoro”.

Alcuni dati nazionali
Operai a tempo determinato: 965.000 (59% al sud)
Operai a tempo indeterminato 103.000 (56% al nord)
Impiegati 37.000
Lavoratori stranieri 275.000
Datori di lavoro 188.000 (60% imprese, 35% coltivatori diretti, 4% cooperative)

L’agricoltura della Legge di Bilancio 2019 al convegno di Confagricoltura Alessandria

L’agricoltura della Legge di Bilancio 2019 al convegno di Confagricoltura Alessandria

Confagricoltura: Nella Legge di Bilancio 2019 approvata il 30 dicembre scorso sono contenute disposizioni importanti per il settore primario.

convegno novita fiscali 2019

Secondo Confagricoltura, è necessaria una pianificazione più efficace e a lungo termine per lo sviluppo dell’agroalimentare italiano. Tuttavia la Confederazione di Alessandria ha ritenuto opportuno organizzare, visto anche il successo degli anni scorsi, un incontro per fornire agli associati e alla cittadinanza gli approfondimenti necessari sugli argomenti di maggiore interesse agricolo.

Il convegno “Finanziaria 2019: novità fiscali e in materia di lavoro per il settore” si svolgerà venerdì 22 febbraio alle ore 14.30 a Palazzo Monferrato in Alessandria e, dopo i saluti del presidente di Confagricoltura Alessandria Luca Brondelli di Brondello, saranno chiamati a relazionare dalla sede nazionale della Confederazione Roberto Caponi (responsabile del servizio sindacale di Confagricoltura), Nicola Caputo (responsabile del servizio fiscale di Confagricoltura) e Gian Paolo Tosoni (esperto fiscalista e pubblicista de “Il Sole 24 Ore”).

“Non è la prima volta che invitiamo da Roma i nostri esperti fiscalisti e sindacali per far conoscere meglio ai nostri imprenditori agricoli e a quanti vorranno intervenire i principali contenuti della finanziaria, per affrontare l’anno preparati su queste tematiche e quindi lavorare con maggior consapevolezza e lungimiranza” commenta il presidente di Confagricoltura Alessandria, Luca Brondelli di Brondello.

Luca Brondelli di Brondello. SPRECO ALIMENTARE: RICERCA E INNOVAZIONE PER SVILUPPARE L’ECONOMIA CIRCOLARE

Luca Brondelli di Brondello. SPRECO ALIMENTARE: RICERCA E INNOVAZIONE PER SVILUPPARE L’ECONOMIA CIRCOLARE

“La riduzione degli sprechi alimentari è, prima di tutto, una questione organizzativa che interessa tutte le fasi della filiera alimentare, da quella della produzione al post-raccolta, fino alla commercializzazione dei prodotti, alla trasformazione, alla logistica, alla distribuzione”. Così il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti commenta i dati presentati, in occasione della sesta Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, da Waste Watchers e Last minute Market, lo spin off dell’Università di Bologna, ed SWG, avvenuta ieri.

imgres

“I paradossi del cibo sono evidenti – spiega il presidente di Confagricoltura Alessandria, Luca Brondelli di Brondello821 milioni di individui sulla terra soffrono la fame e una persona su tre è malnutrita. Ma intanto una persona su otto nella civiltà occidentale soffre di obesità o di malattie connesse alla cattiva alimentazione”. A questo si collega uno spreco alimentare di quasi un punto di Pil (0,88%), per un valore di 15 miliardi di euro.

Questo significa che la somma dello spreco alimentare di filiera, tra produzione e distribuzione, stimato in oltre 3 miliardi (21,1% del totale), e del food waste domestico reale, che rappresenta i 4/5 dello spreco complessivo di cibo in Italia, vale 11,8 miliardi Continua a leggere “Luca Brondelli di Brondello. SPRECO ALIMENTARE: RICERCA E INNOVAZIONE PER SVILUPPARE L’ECONOMIA CIRCOLARE”

Assemblee zonali di Confagricoltura

Ad Acqui si concludono gli appuntamenti assembleari zonali di Confagricoltura
Il ciclo di incontri locali di Confagricoltura Alessandria si è concluso questa mattina presso Palazzo Robellini nella città termale imbiancata dalla recente nevicata.
All’Assemblea della Zona di Acqui – Ovada al tavolo dei relatori erano presenti il presidente provinciale Luca Brondelli di Brondello, il presidente di Zona Alessandro Boido, il direttore provinciale Cristina Bagnasco e il direttore di Zona Ferro.
Il presidente zonale Boido ha aperto l’Assemblea ringraziando i partecipanti per essere sempre numerosi, parlando delle novità burocratiche e legislative come l’obbligo della Fatturazione elettronica, dell’annata agraria dell’anno passato impegnativa ma anche produttiva.

Il direttore provinciale Cristina Bagnasco ha fatto presente nel suo intervento che esistono due tipi di agricoltura, quella tradizionale e quella innovativa. Confagricoltura aiuta e sostiene entrambe.
Poi il direttore di Zona Ferro ha preso la parole per le votazioni delle cariche 2019-2021 (rappresentanti dei sindacati di categoria, rappresentanti delle Sezioni di prodotto, delegati all’Assemblea generale, consiglieri della Zona).
Per il Consiglio di Zona di Acqui Terme – Ovada sono risultati eletti: Alessandro Boido, Virgilio Innocenzo, Gianpaolo Ivaldi, Alberto Migliardi, Maurizio Montobbio, Pierluigi Olivieri e Stefano Ricagno.
Continua a leggere “Assemblee zonali di Confagricoltura”

Confagricoltura Alessandria: preoccupazione per la peste suina

“Nei prossimi anni il numero di cinghiali in Italia ed in Europa è destinato a crescere in maniera esponenziale”. Così commenta il presidente di Confagricoltura Alessandria Luca Brondelli, riportando quanto emerge da un recente studio del gruppo del Enetwild Consortium, che gestisce per conto di EFSA un progetto per fornire dati comparabili a livello europeo al fine di analizzare il rischio di trasmissione di malattie dalla fauna selvatica al bestiame ed agli esseri umani; dati che sono essenziali anche per la gestione delle popolazioni di selvatici. Continua a leggere “Confagricoltura Alessandria: preoccupazione per la peste suina”

Il consesso degli agricoltori di Alessandria ha visto numerosi interventi della platea

Confagricoltura: Il consesso degli agricoltori di Alessandria ha visto numerosi interventi della platea

Gli agricoltori di Confagricoltura del capoluogo si sono riuniti questa mattina presso l’Hotel Alli Due Buoi Rossi per l’Assemblea di Zona di Alessandria.

ass tavolo (2)ass consiglio zona alessandria 2019-2021ass platea

Al tavolo dei relatori erano presenti il presidente provinciale Luca Brondelli di Brondello, il presidente di Zona Ugo Cei, il direttore provinciale Cristina Bagnasco e il direttore di Zona Piero Viscardi.

Dopo l’introduzione dei lavori e dopo aver ringraziato sia i dirigenti che il personale per il lavoro svolto in questi anni, il presidente zonale Cei ha passato la parola al direttore provinciale Cristina Bagnasco, che ha esortato a lavorare insieme per risolvere al meglio le problematiche con la collaborazione e l’impegno di tutti.

Il direttore zonale Viscardi ha poi dato avvio alle procedure di voto. Il nuovo Consiglio di Zona eletto per il triennio 2019-2021 è composto da: Giuseppe Alferano, Mauro Paolo Berardo, Alberto Brezzi, Giacomo D’Eboli, Cesare Lombardi, Roberto Rolando e Roberto Viale. Continua a leggere “Il consesso degli agricoltori di Alessandria ha visto numerosi interventi della platea”

Luca Brondelli di Brondello: Dalla città dei Campionissimi parte il ciclo delle Assemblee di Zona di Confagricoltura Alessandria

Dalla città dei Campionissimi parte il ciclo delle Assemblee di Zona di Confagricoltura Alessandria

Nella mattinata di giovedì 17 gennaio presso l’Ufficio Zona di Novi Ligure di Via Pietro Isola, 22 si è svolta la prima Assemblea di Zona dell’anno di Confagricoltura Alessandria.

ass tavolo assemblea zona noviass muliere e brondelliass pubblico assemblea zona novi

Al tavolo dei relatori erano presenti il presidente provinciale Luca Brondelli di Brondello, il presidente della Zona di Novi Ligure Giorgio Massa, il direttore provinciale Cristina Bagnasco e il direttore di Zona di Novi Ligure Tiberio Quattordio.

Dopo l’introduzione di Massa, che ha ringraziato la struttura per l’operosità che presta quotidianamente e la base associativa per la condivisione degli argomenti e gli spunti di lavoro, vi è stato il saluto del direttore provinciale Cristina Bagnasco, alla sua prima esperienza alle assemblee zonali in questa nuova veste.

Il Direttore ha ricordato che il continuo contatto e lo scambio di idee sono necessari per far crescere l’organizzazione. Ha poi sottolineato il ruolo di Confagricoltura, che consiste nella rappresentanza e nella tutela delle imprese agricole attraverso l’azione sindacale e i servizi erogati.

In seguito il direttore di Zona Tiberio Quattordio ha dapprima presentato due nuovi assunti presso l’Ufficio Zona e poi avviato le votazioni per eleggere alcune cariche tra cui il Consiglio di Zona di Novi Ligure per il triennio 2019-2021.

Sono stati eletti i consiglieri: Marcello Ghiglione, Enrico Lovigione, Giorgio Massa, Andrea Quaglia, Ezio Vescovo, Andrea Tacchella, Angelo Zerbo. Continua a leggere “Luca Brondelli di Brondello: Dalla città dei Campionissimi parte il ciclo delle Assemblee di Zona di Confagricoltura Alessandria”

Cesti del territorio per un Natale solidale

Cesti del territorio per un Natale solidale

Alessandria: I mercatini dei prodotti alimentari del nostro territorio, organizzati da CIA Alessandria e Confagricoltura  Alessandria, si arricchiscono di un importante valore aggiunto: i “Cesti  del territorio per un Natale solidale”.

Alessandria_Panorama

Nelle giornate mercoledì 19 e lunedì 24 dicembre in piazza della Libertà e di giovedì  20 e 27 dicembre e  3 gennaio in piazza Ceriana al quartiere Cristo, i mercatini vedranno, infatti, la presenza di un gazebo dell’associazione ‘Il Sole Dentro per l’autismo’ di Alessandria, in cui  ragazzi e ragazze dell’associazione presenteranno ai cittadini  i prodotti che hanno coltivato e prodotto, con l’aiuto dei volontari della Cooperativa Amica, nell’appezzamento di terreno a San Michele,  messo a disposizione dal parroco, Don Ivo Piccinini.

I cittadini interessati potranno acquistare i prodotti e farsi confezionare un cesto natalizio.

Il 24 dicembre, inoltre, saranno  presenti, presso il gazebo solidale allestito a cura di  Francesco Basile di Francesco Basile  i volontari della Caritas Diocesana con i loro prodotti. Continua a leggere “Cesti del territorio per un Natale solidale”