Momenti di poesia. Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

senza titolo.jpg

Senza titolo

Vieni sera
Sono al di là di questi frammenti
Tutto si è portato via il gelo
e guardo il cielo pervinca,
ferisce gli occhi e non ho riparo
Solo un occhio di un gabbiano
un lamento umano
Troppa luce questo cielo, chiudetelo!
Assaporo l’oscurità, coperta al disinganno
Vieni sera…mi sarai dolce!

Daniela Cobaich Mascaretti

SP8 gennaio 2019
Copyright by D.C.M.
Photo by Gabriele Mascaretti

Momenti di poesia. Mi giro indietro e guardo… di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Mi giro indietro e guardo… di Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2018

Mi giro indietro e guardo…
Ma non so dire…
È stato un attimo di primavera
In mezzo a tanti inverni,
sommessamente parleranno
i tanti fili di malinconia in questo ordito.
Ma non c’è riparo nella notte…
Meglio avrei dovuto abitare la vita.
Ma è stato…
Che io arrivi per prima
o poco dopo

Daniela Cobaich Mascaretti

SP2016
Diritti riservati
Quadro web

Momenti di poesia. Colline di Maremma… di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Colline di Maremma… di Daniela Cobaich Mascaretti

Click

colline

Colline di Maremma…
noi scalammo quel giorno
Una conchiglia fossile
chiudo nella mano
era nella terra
e mondi ha attraversato
L’aria ora è il tuo respiro
Sotto il cielo cammino
i prati secchi
realtà distacca
non serba impronte
Partire in quel restare

Daniela Cobaich Mascaretti

SP2019
Diritti riservati
Photo di Franco De Luca

Momenti di poesia. Il mare veste, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Il mare veste, di Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2018

il mare.jpg

Il mare veste
Collane di spuma verdastre
Azzurre teste di pazzi
Nuotatori di oceani sfigati
Coccodrilli e anguille piangenti
Donne in trina di sabbia
Bramate da vecchi tardivi
Gufi battono il tempo
Infradito cacciano granchi ai giardini
Ci hanno rubato il mare
Palme Madonne e Santi
L’estate in processione
Le tue mani ostie sacre
Scardinano l’ampolla blu
Sotto la coltre erbosa
Giaccio placata…
Così decretarono Dei muti

Daniela Cobaich Mascaretti

SP 2018
PhotoWeb

Momenti di poesia. Mi giro indietro e guardo…di  Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Mi giro indietro e guardo…di  Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2018

69295318_960047100993460_5159035722916691968_n

Mi giro indietro e guardo…
Ma non so dire…
È stato un attimo di primavera
In mezzo a tanti inverni,
sommessamente parleranno
i tanti fili di malinconia in questo ordito.
Ma non c’è riparo nella notte…
Meglio avrei dovuto abitare la vita.
Ma è stato…
Che io arrivi per prima
o poco dopo

Daniela Cobaich Mascaretti

SP2016
Diritti riservati
Quadro web

Momenti di poesia. Haibun – Le parole per dirlo, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Haibun – Le parole per dirlo, di Daniela Cobaich Mascaretti

68421183_955966618068175_1609500610053275648_n-1.jpg

Haibun – Le parole per dirlo

Luna di giugno
Giocano i bimbi allegri
a rimpiattino

Ai miei figli, una lettera nel tempo, attraverserà giorni,
anni e arriverà nei vostri ancor lontani.
Una lettera per ricordare gli anni passati insieme
a giocare, io ero una mamma piccola, appena
più grande di voi!
Ma è stato bello, desiderarvi, avervi, crescere insieme
e con stupore ricominciare la vita…una…due…tre…
quattro volte sempre con gioia.
Vedere il mondo con i vostri occhi incantati,
una scoperta di suoni, colori e poesia, sì perché
i bimbi sono speciali e chiedono perché…perché?
Con voi è stato il mio viaggio intorno alla luna,
la mia…la nostra avventura!
E anche quando ero stanca, triste e avvilita…
guardarvi è stata una ventata di forza, di coraggio
che si è rinnovata tutti i giorni.
Sì, siete stati e siete il mio dono immenso!

Reclino il capo
Due sull’altalena
Luna di latte

Daniela Cobaich Mascaretti

SP 2016
Photo di Mariantonietta modenese

Momenti di poesia. Haibun Pola…Il ritorno 1953, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Haibun Pola…Il ritorno 1953, di Daniela Cobaich Mascaretti

69019735_951298421868328_5237395069064970240_n.jpg

Haibun Pola…Il ritorno 1953

Il bosco Siana
viola di ciclamini
A primavera

“ Mamma perché c’è la valigia sul cassettone? “
Scandiva l’ora il treno a vapore, la locomotiva il fischio
nei ricordi.
“ Daniela chiudi il finestrino…entra la polvere è ancora presto!
Ma dopo Trieste le immagini si rincorrevano
Istria…terra rossa e mare azzurro, salvia, ginepro e ciclamini nelle pietraie.
Allacciati al finestrino…i nomi mai scordati…
Isola, Buie, Pirano, Parenzo, Rovigno, Galesano…
La terra rossa bruciata nell’attesa: otto anni!
Quante spiegazioni per me…arrivata in Istria per la prima volta, le mie radici
Come dimenticare i visi di mamma e papà stravolti dall’emozione, la paura al confine, la gioia del ritorno!
I nomi ripetuti…amici e parenti, mai più visti da quel lontano 1946, agosto, la bomba a Vergarola, la fuga il giorno dopo!
“ Guarda bosco Siana, il bosco di papà e dei polesani, bosco “ di sparisi, violette e ciclamini…
E finalmente Pola, la stazione, deserta di merci e persone, tranne una folla, un centinaio di gente al marciapiede di arrivo del treno!
Tutto il rione Kastagner dei miei genitori, ad aspettare
noi…da tanto tempo.
Lacrime e risa festanti e tutti insieme attraversammo
la città, corteo benedicente “ di rimasti e partiti “ una processione d’amore alla casa dei nonni”…guardè
xe la picia…come la xe bela…
Ricordi si riaffacciavano in tutti…salati, amari, dolci
come la terra d’Istria!

Pola la città
l’Arena centro al sogno
Ritorno a luglio

La mia casa
“ In scarsela” la chiave
Non c’è la luna

Daniela Cobaich Mascaretti

SP 10 agosto 2019
Incisione a punta secca D.C.M.

Momenti di poesia. Senza ben ricordare… di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Senza ben ricordare… di Daniela Cobaich Mascaretti

68490158_949933692004801_6523331139598286848_n.jpg

Senza ben ricordare
mi allontano dal bordo
alzo impervi bastioni…
Labbra contro labbra
stasera è blue intenso
domani farà alba
Notte come esplorarla
Il bordo si allontana…
sono ancora un bambino
non nato, in umide trincee
di me stessa

Daniela Cobaich Mascaretti

SP2019
Photo di Paci Francesco Salerno

Momenti di poesia. Maralunga, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Maralunga, di Daniela Cobaich Mascaretti

da ” Il viaggiatore del tempo “

67875000_949968785334625_3267391001722880000_n.jpg

Maralunga

Un due tre…stella!
Dove sono la bimba bionda
dalle trecce e il bimbo
che sognava…?
La pineta risuonava
dei loro gridi
un due tre…stella!
Giorni assoluti
di promesse
e profumo di resina,
solo a tarda ora
un grido di donna…
risuonava un richiamo!
Dove sono tutti?
Un lento ciabattare
una folla informe appare…
camminano fianco a fianco
ecco dicono…questi erano
i nostri luoghi, i nostri alberi…
Non lasciano orme
e vanno verso il mare…

Daniela Cobaich Mascaretti

SP2017
18 gennaio 2018

Momenti di poesia. Haibun- Biglia di vetro, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Haibun- Biglia di vetro, di Daniela Cobaich Mascaretti

67718568_948122455519258_651056706373025792_n.jpg

Haibun- Biglia di vetro

Lacrima l’occhio
e diventa veggente
Colmo di pianto

Guardo la biglia di vetro, la mia biglia bambina…
un portafortuna arrivato da lontano…
un arcobaleno in tasca.
Una sfera di vetro, una pallina dai mille colori!
Le mie dita la sfiorano piano, quasi a voler
con quel tocco sfiorare gli anni…fantasmi
mondi paralleli, corrono vicini, ma non s’incontrano
mai…Nulla ritorna indietro…

Biglia di vetro
Arcobaleno in tasca
rotola piano

Daniela Cobaich Mascaretti

SPagosto2019

Momenti di poesia. T’amo così, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. T’amo così, di Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2019

67718577_945503722447798_4775141641805627392_n.jpg

T’amo così.
Nella pastura dei prati
nel cielo di nuvole grigie
nel corso di fiumi vagheggiati
senza racconti,
nei fili d’erba al sole distillati
nei giorni sempre uguali!
Mi arrendo sui cancelli chiusi…
Non c’è appiglio…
solo il finito…
Ma il finito è libertà
risonanza di te…
T’amo così.

Daniela Cobaich Mascaretti

SP2019

5 momenti di poesia di Daniela Cobaich Mascaretti

5 momenti di poesia di Daniela Cobaich Mascaretti

di Pier Carlo Lava

Logo Alessandria today ok copia

La cultura è cibo per l’anima e la mente e la cifra della cultura misura la saggezza e la pace dei popoli, le persone ignoranti e prepotenti si scontrano anche per cose banali, mentre quelle che amano la cultura si incontrano per sfide letterarie… Se due persone ignoranti e prepotenti vengono chiuse in un labirinto si picchieranno selvaggiamente sino a che uno dei due prenderà il sopravvento e poi chi vince non riuscirà mai ad uscirne. Mentre se due persone colte vengono chiuse in un labirinto, prima si scambieranno le loro esperienze culturali arricchendosi reciprocamente e vincendo tutti e due, poi insieme cercheranno il modo migliore per uscirne e ci riusciranno.

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori e agi appassionati di poesia, ma anche a tutti quelli che amano la cultura, 5 poesie scelte per voi nel vasto repertorio della poetessa Daniela Cobaich Mascaretti.

https://alessandria.today/2019/01/05/click-2019-di-daniela-cobaich-mascaretti/

https://alessandria.today/2019/01/03/click-2018-di-daniela-cobaich-mascaretti-2/

https://alessandria.today/2018/12/28/click-2018-di-daniela-cobaich-mascaretti/

https://alessandria.today/2018/12/05/una-poesia-di-daniela-cobaich-mascaretti/

https://alessandria.today/2017/12/27/percorsi-della-memoria-di-daniela-cobaich-mascaretti-by-maura-mantellino/

Momenti di poesia. Click 2019, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Click 2019, di Daniela Cobaich Mascaretti

67222474_941099866221517_397784847159918592_n-1.jpg

Click 2019

Una notte intera e poi…
Oscura chiaritá
mordo i ricordi
mescolo nel quadro
impasto con i colori
la mia vita…
Sbaciucchiami tanto
Com’era …a grappoli
c’inseguivano stelle…
Corpo d’amore
siamo sole, luna,
brevità d’eterno…

Daniela Cobaich Mascaretti

SP2019
Grafica D.C.M

Momenti di poesia. CORPI, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. CORPI, di Daniela Cobaich Mascaretti

CORPI

E quando spuntava l’alba
il corpo della donna al mio fianco
premeva leggero
nel riso di giovinezza
la seta della pelle nel cielo chiaro

Daniela Cobaich Mascaretti

BODIES

And when down came
the woman’s body is by my side
pressing lightly
in laughter of youth
the silk of the skin in the clear sky

Momenti di poesia. Chicchi chiari, chicchi verdi, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Chicchi chiari, chicchi verdi, di Daniela Cobaich Mascaretti

Chicchi chiari.jpg

Chicchi chiari, chicchi verdi
illumina il sole…
Mani assetate di bellezza
si allungano verso quel nuovo giocattolo,
un grappolo d’uva!
Sospeso sull’abisso affonda rapido
il pensiero e afferra tracce galleggianti.
Bambola afflosciata, rimessa in piedi,
cade più volte nell’assurdo processo,
un ritornello triste, una canzone scritta più volte.
Nascondo il segreto, mi fermo…io posso
fermare l’attimo.
Resta il sapore di quell’acino croccante
spezzato con i denti…il succo dolce
sulla lingua assaporato come una fiaba…
Un risarcimento…?
O strana notte…qualcosa torna da laggiù…
Una bambina con il mio grappolo d’oro…
L’abbraccio…e si ferma il nostro pianto
come una pioggia d’estate…
Insieme ce ne andiamo.

Daniela Cobaich Mascaretti

Un attimo di poesia. CORPI, di Daniela Cobaich Mascaretti

Un attimo di poesia. CORPI, di Daniela Cobaich Mascaretti

corpi.jpg

CORPI

E quando spuntava l’alba
il corpo della donna al mio fianco
premeva leggero
nel riso di giovinezza
la seta della pelle nel cielo chiaro

Daniela Cobaich Mascaretti

BODIES

And when down came
the woman’s body is by my side
pressing lightly
in laughter of youth
the silk of the skin in the clear sky

Momenti di poesie: E quando sarai sull’orlo… di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesie: E quando sarai sull’orlo… di Daniela Cobaich Mascaretti

64219985_910029195995251_6168432107824611328_n

Click 2019

E quando sarai sull’orlo
e guarderai giù
il salto ti parà poca cosa…
saprai l’inutile
e guarderai stupito
la foglia caduta ai tuoi piedi…
Il delicato ricamo
le sottili nervature interrotte
nel volo e sarai foglia
di ieri e domani…
passato e presente insieme raccolti
ti guarderai indietro
che sia o non sia…

Daniela Cobaich Mascaretti

SP10 giugno 2019
Diritti riservati

Photo di Sara Gambazza

Momenti di poesia. Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti

click

Click 2018

È venuta stasera
la luna
sparge luce di latte sui prati…
bianco il mio mondo.
Dormono i mostri chiusi negli angoli.
“ Dimmi luna “
Solo un attimo!
Andarsene in questa notte di luce,
a raccogliere sogni…
Mentre la bambina danza ancora
nella luce irreale di quella sera…

Daniela Cobaich Mascaretti

SP2018
Diritti riservati
PhotoWeb

Momenti di poesia. Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

Senza titolo.jpg

Senza titolo

Mughetti bianchi, mi veste la notte in fretta
sotto le foglie aspettano,
come allora, nel giardino dell’erba voglio
L’ultimo verso scritto si accende con me…
ancora un passo e saranno miei i profumi
Perché il tempo non può rubare l’ora
e tutto torna ad essere marea
mormora il mare la notte,
un fremere di onde infrante.
Così l’amore la morte.
Tutte le voci hanno dentro
non puoi fermarle,
ogni voce ha il suo canto
e corre per sentieri diversi
Notte ad occhi aperti ascoltando
fragori di stelle e profumi cadenti,
Migro dentro di me, mi cerco
Già due anni di troppo…

Daniela Cobaich Mascaretti

SP14 gennaio2019
@ copyright by D.C.M.

Photo Francesco Paci Salerno

Momenti di poesia. Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Daniela Cobaich Mascaretti

57678206_879168269081344_7786537796524572672_n

Poeti italiani del ‘900 e contemporanei

Ora che sei crepuscolo
ora che stai morendo
dallo sfinimento sopraffatta,
segnali di bellezza
guardi ancora…
Il tramonto rosato, annega nel giorno
si congiunge alla notte…
amanti per sempre
La rosa sul cancello…
petali di fuoco…
E sotto il piede
il fico schiacciato esalta
un afrore acro, mostra il suo ventre molle…lo respiri avida
di quei colori viola e verdi, vita e morte convulse insieme…
soffi impercettibili di bellezza nello smorire del giorno,
rubati al tempo

Daniela Cobaich Mascaretti

SP24aprile2019
Diritti riservati
Photo di Pierluigi Pedini

Momenti di poesia. Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti Poesie e Arte

Momenti di poesia. Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti Poesie e Arte

58374453_332395997424900_7759738016641318912_n.jpg

Click 2018

Un suono blu di mirtillo
depositato sulle labbra
Parola amata
balsamo blue di una notte…
vieni a giacere con me…
Un suono dolce di flauto
oltre il dosso del monte, del mondo…
Un fruscio di suoni
febbre di colori, lingue di fuoco violate…
Senti il richiamo…?
Scivoliamo in quel suono, si sveste il cuore
brucia nel magma caldo
Si perde nel filo aggrovigliato
e ogni giorno mormora il tuo nome
Si chiude il cerchio…custodi di sogni
Prigionieri…

Daniela Cobaich Mascaretti

SPluglio2018
Diritti riservati

Olio D.Cobaich.M.

Momenti di poesia. Click 55, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Click 55, di Daniela Cobaich Mascaretti

Poesie e Arte

57583215_331937967470703_4744539639044374528_n.jpg

Click 55

Non so dire cosa pensi,
senza sosta cerco di leggere le parole
e il silenzio che c’è fra noi…
Il silenzio solo rivelatore.
Nascono emozioni,
nascono in situazioni diverse
in strani viaggi dell’anima.
Noi non viviamo mai, ma speriamo di vivere.
Dimoriamo in altre case di pensiero,
in altri luoghi dell’essere.
A nessuno si può dare la regia.
È una partita a scacchi che giochiamo,
si chiama vita…e tu hai barato!
Scacco matto ad entrambi…
Finale di partita, un click dietro l’altro…
Nero il sangue coagulato.
Nero come la notte, controfigura di sé stessa…

Daniela Cobaich Mascaretti

SPluglio2018
Diritti riservati

Incisione a punta secca 1/20 D.C.M.

Momenti di poesia. Note di regia, di Daniela Cobaich Mascaretti Poesie e Arte

Momenti di poesia. Note di regia, di Daniela Cobaich Mascaretti Poesie e Arte

57541720_331137110884122_2361793238941040640_n

Note di regia

Pioggia, temporale:- una favola, un autobus…forse.
Uno spazio racchiuso, che simbolizza qualsiasi altro luogo, dove tutti noi piccoli uomini di tutti i giorni, antieroi, si muovono e ci muoviamo con pensieri, desideri, ansie e paure.
Come in una fiaba il sogno, scaturito dai loro e dai nostri desideri, si rivela e si materializza per pochi
attimi fuggenti!
Simbolo delle loro…nostre costrizioni la maschera…
duplice volto il loro, il nostro: quello nudo dei sogni, desideri, intravisto brevemente, e quello nascosto, chiuso, indifferente agli altri” quelli della lunga fila che camminano insieme “
La favola si rinnova continuamente…ogni giorno, con gli stessi stereotipi…
Ma noi…per qualche giorno almeno…mostriamo il nostro cuore!
Se la favola è sogno, se la realtà è sogno, se il sogno è
realtà…viviamo coraggiosamente con amore…

Buona Pasqua a tutto il gruppo e staff❤️

Daniela Cobaich Mascaretti

Pasqua 21 aprile 2019

Photo di Bruno Lombardo

Momenti di poesia. Click 2019… Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Click 2019… Daniela Cobaich Mascaretti

54799296_860753407589497_7684242829563920384_n

Click 2019

Nel labirinto
non c’è veduta più ampia
Cammini da un sabato all’altro
da nessun punto cercando giorni
biglietti strappati…
Il varco è impossibile
cerco il suono…
è lì librato in alto…
Mi ascolta…lo ascolto…
dovrò restare qui
in tutto ciò che è stato
Sola, mi attraversano immagini…
Ho spinto barchette nel lago

Daniela Cobaich Mascaretti

SP24marzo2019
Diritti riservati

Photo di Francesco Paci Salerno
@Francesco Paci Salerno

Momenti di poesia. Click 2019, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Click 2019, di Daniela Cobaich Mascaretti

click.jpg

Click 2019

Svanite perle di brina
Gocce microcosmi di luce
arrampicate sugli steli d’erba…
fate di colori…ridono
Ora sul prato d’inverno
soltanto fili secchi gelati
nel cielo nuvoloso
“ Bianco Coniglio dove sei…?
….perché la bellezza muore?”
“Brillavano di luce altrui…
piccola non ti eri accorta?”
No…io sogno ancora origami di luce…bambina
correvo a guardare i miei fiori di sole…
È vero svanivano in soffi, in sospiri…
Pochi minuti soltanto, come le parole…
come la bellezza
Sfuma tutto in nebbia sottile…
ma resterà l’attimo e i campi diventeranno fiori…

Daniela Cobaich Mascaretti

SP14marzo2019
Diritti riservati
PhotoWeb

Libri:  Arte a Central Park… la passeggiata, di Daniela Cobaich Mascaretti

Libri:  Arte a Central Park… la passeggiata, di Daniela Cobaich Mascaretti

rte

Arte a Central Park… la passeggiata

…, strane storie venivano mormorate fra quei vecchi
muri: tonfi, urla e gemiti, sentiti soprattutto di notte,
nelle ore silenziose che precedono l’alba…
Strinse le spalle, chiacchiere e chiacchiere, qualcuno forse soffriva d’insonnia, qualche vecchietta petulante
che avendo capito che viveva sola, si divertiva a metterle paura! O come quel ragazzo del piano di sotto, uno decisamente fico…le era arrivato alle spalle
a passi felpati, mentre apriva la porta di casa e l’aveva fatta sobbalzare chiedendole in prestito un grosso martello…Carino era carino…biondo, occhi azzurri, evidentemente palestrato, da lasciarci gli occhi incollati!
Una meraviglia in quel deserto di vecchi condomini
ingessati, sempre pronti a parlare di valvole e caldaie,
ma un brivido l’aveva attraversata come uno strano presagio.
Scrollò le spalle e sorrise, prima di uscire aveva deciso di prepararsi una pizza per cena, aveva lasciato la pasta a lievitare, la ricetta era stata una sua ricerca frenetica sul pad, solo erano tantissime e si era persa nel cercare la migliore! Continua a leggere “Libri:  Arte a Central Park… la passeggiata, di Daniela Cobaich Mascaretti”

Momenti di poesia. Sei l’acqua della mia vita, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Sei l’acqua della mia vita, di Daniela Cobaich Mascaretti

53820977_854570024874502_465239417372540928_n

da Delirio d’amore

Sei l’acqua… sei l’acqua della mia vita
scorri in me senza tregua
Sei i sonni inquieti, il mio dolore bruciante
la tua bocca nella mia corrente
Respiro nella tue braccia
Ascolto l’eco dei tuoi passi…non anima
non corpo…solo un’ineffabile presenza
Nascosto al mio sguardo, la pelle dissecata
non ricorda l’ardente soffio
Respiro l’acqua di quel che resta…
Chiudo gli occhi al sogno che sono stata…così
Così me ne vado negli alti cieli del nulla…
Lo stesso suono ha la vita scomparsa…blue…
infinita e finita
Corri Bianco Coniglio l’ora è già arrivata!

Daniela Cobaich Mascaretti

SP13marzo2019
Diritti riservati
PhotoWeb

Momenti di poesia,Non posso fermare le parole, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia,Non posso fermare le parole, di Daniela Cobaich Mascaretti

Non posso fermare le parole.jpg

da Delirio d’amore

Non posso fermare le parole
corrono s’infrangono sconosciute
mi accarezzano…
Solo un respiro
due bocche incatenate
e la tua pelle…
E la tua pelle parla di acqua e di fuoco…
ha generato un fiore, un solo nome nel silenzio.

Daniela Cobaich Mascaretti

SP3marzo2019
Diritti riservati

Foto di Sara Gambazza

Momenti di poesia. È scesa sulla sabbia la luna, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. È scesa sulla sabbia la luna, di Daniela Cobaich Mascaretti

e scesa

da Delirio d’amore

È scesa sulla sabbia la luna,
sabbia e acqua
Il mare corre…
Fa rumore stanotte
intreccia suoni al vento
C’era un castello
per viverci soli…tu ed io…
in quel mare nascosto
Scivolano nelle mani granelli di sabbia
Nell’erba rada sono cresciute
bianche margherite, ignare banchettano
al sole…
Io non ricordo più il tuo viso
e guardo me stessa e più me stessa
non sono…

Daniela Cobaich Mascaretti

SP1marzo2019
Diritti riservati
PhotoWeb

Momenti di poesia. Tutto m’inebria di te, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Tutto m’inebria di te, di Daniela Cobaich Mascaretti

Tutto m’inebria di te.jpg

da Delirio d’amore

Tutto m’inebria di te
Amore mi consuma
le ore i pensieri
Vivo al presente quello che è passato
in questo mondo fluttuante
Porpora l’autunno che avanza
in rosse melagrane
si confonde la tua voce con la pioggia
Cade spaccata la bocca color sangue
Amor mi consuma le ore…

Daniela Cobaich Mascaretti

SPnovembre2018
Diritti riservati
PhotoWeb

Momenti di poesia. Ora che so… di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Ora che so… di Daniela Cobaich Mascaretti

ora che

da Delirio d’amore

Ora che so…ti amo negli anfratti
del mio cuore,
celati, negati dalla mente
Dove incontrarsi…?
Un grido interrompe il sogno,
una farfalla credeva di volare…
finì spiaccicata sul cemento!
Spengo la luce, il romanzo criminale
dilaga, si arrampica nei sogni
Tutto ritorna, galleggio sola,
nuvola macchiata d’inchiostro
La mente allagata dal pensiero ricorrente
Perché incontrarsi…?
L’inverno mi consuma
e non porterà l’estate…

Daniela Cobaich Mascaretti

SP19febbraio 2019
Diritti riservati
PhotoWeb

Momenti di poesia. da delirio d’amore, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. da delirio d’amore, di Daniela Cobaich Mascaretti

da

da Delirio d’amore

Fiore capovolto
giaccio sul pavimento
Inesistenza di vita
reperto capovolto…
Ma il tempo è stato mio,
non dimentico!
Freddo freddo improvviso
gela la pena e non si scioglie
Rinuncio a quel che mi resta
di primavera…braccia mi cingevano…
Ma era solo un sogno…non mi apparteneva
come quest’alba chiara che bagna il mio viso
Ora lo so!
Fuori un rumore amico…il tic tac della pioggia
batte e ribatte il tempo in una musica antica,
ed io comprendo…
Canto sola nel viaggio

Daniela Cobaich Mascaretti

SP17febbraio2019
Diritti riservati
PhotoWeb

Momenti di poesia. da “ Silenzio “, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. da “ Silenzio “, di Daniela Cobaich Mascaretti

51998512_836418000023038_8004890493584408576_n

da “ Silenzio “

Prima del silenzio dei gusci vuoti
salta le pozze lucenti
prendi al volo un sorriso
e il bacio del tuo amore…
E poi corri corri avanti a calpestare
i gradini antichi e l’erba tenera verde
Striscia l’azzurro sopra i tetti
fra poiane e gatti saltanti
Occhi sdraiati…apparirà il gioco
di ombre cinesi alla parete
Il coniglietto, la bimba bella,
il Bambi addormentato!
Le palpebre arrugginite si chiudono,
restano fili danzanti sul muro…onde

Daniela Cobaich Mascaretti

SP11febbraio2019
Diritti riservati
PhotoWeb

Momenti di poesia. da Delirio d’amore…  di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. da Delirio d’amore…  di Daniela Cobaich Mascaretti

da Delirio d’amore…dedicata…

da delirio

Amore, ti guardo, mio amore
e vedo il ragazzo di sole
che mi cantava l’amore.
Oltre le mura, oltre i limiti
noi siamo questo amore.
Attraverso luce ed ombra
in aneliti infiniti…per sempre
raccontava la fiaba!
Guardo la grande mimosa gialla
e i crochi già fioriti sfidando il gelo
annunciano una nuova primavera
I mandorli dietro la casa erano quattro,
uno quest’anno non fiorirà
Mio amore, le mani strette guardiamo il vuoto,
resisteremo nella tenerezza della carne, nel dolore…?
Ancora insieme in questa vertigine, nella sconfitta,
nelle maree che assalgono!
Amami ancora vicino all’agave, di fronte al mare,
“ mio amore “ nella luce nuova
In quel che resta di primavera…per sempre!

Daniela Cobaich Mascaretti

SP5febbraio2019
Diritti riservati

Photo di Ugo Mulas

Momenti di poesia. Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti

click

Click 2018

Nuvole catramate
arrossiscono ansiose
assetate di sole
Rotolo fra i fiori gialli
e fiati pesanti di mucche fangose
Tuoni scuotono il sonno
di Eroi stanchi, le pecore
sole abitanti, mi guardano aliene.
Il bianco cavallo scuote la testa
mi fissa dal prato, resto alla finestra,
un frullo d’ali taglia il cielo…
È ancora notte, e piango e rido!

Daniela Cobaich Mascaretti

SP4febbraio2019
Diritti riservati

Photo di Sara Gambazza

Il giorno della Memoria – 27 gennaio, di Daniela Cobaich Mascaretti

Il giorno della Memoria – 27 gennaio, di Daniela Cobaich Mascaretti

51221411_825865344411637_3515692900874715136_n

Il giorno della Memoria – 27 gennaio

Un solo giorno per ricordare…per ricordare milioni
di vite sacrificate per ideali sbagliati, sete di potere
e denaro!
Una sconfitta per tutti, quei morti, per tutti quelli che credono negli ideali di giustizia, lealtà, etica, umanità, che non sono solo belle parole, ma i principi in cui si fonda la nostra civiltà!
Ma noi sappiamo che non furono Mostri che li uccisero, torturarono, gasarono, violentarono e mille altri modi in cui soppressero quelle vite!
Uomini Donne Vecchi Bambini Infermi Disabili
Gay Nomadi Rom ritenuti inferiori dai nazisti!
Razze inferiori, rifiuti…non persone ma oggetti da annientare!
Ora sappiamo che furono uomini donne, come noi,
uomini e donne che persero il senso di umanità, il senso della giustizia e della lealtà, l’amore per gli altri
e li uccisero!
Uomini “ normali “ affaccendati nei loro piccoli grandi
bisogni uccisero altri uomini in una storia che si ripete,
in una umanità che non ricorda e rifiuta aiuto
agli ultimi!
Il sonno della ragione e dell’amore fa perdere tutti…
Ricordiamoci di essere sempre uomini giusti e d’amore
e questo sia sempre il nostro fine…perché questo orrore non possa ripetersi mai più…

Daniela Cobaich Mascaretti

Nessuna immagine
contiene l’urlo
di dolore
La stessa luna
ci guarda

Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

senz atitolo.jpg

Senza titolo

Dove comincia la notte
comincia il mio viaggio
Ogni ora cambia la luce
ed io la inseguo invano
C’è solo uno spiraglio
un’alba sul mare
mentre il rotolo della vita
si riavvolge e tace
Solo un ciottolo, una meteora
nello spazio
Nulla si rivela, tace Dio,
le stelle, i mari, guizzano i pesci
e lassù volano uccelli…
Se c’è una strada io non la conosco!

Daniela Cobaich Mascaretti

SP10 gennaio2019
Copyright D.C.M.

Flash 2019, di Daniela Cobaich Mascaretti

Flash 2019, di Daniela Cobaich Mascaretti

flash 2019

Flash 2019

Bianco innevato il prato
Il tuo rigo giallo lo tagliava a metà
con la mia risata.
The end la fine, ritorna
e assedia in sottofondo di cemento armato
Una fenditura in cui s’infila una formica
nel sottosuolo di voci negate
in quel pane ormai dimenticato!
C’è una foglia sul davanzale
si arresta nel capriccio del vento
e fine e inizio si sgretolano in silenzio
Un rigo giallo, un sedere ghiacciato abitano
il passato!

Daniela Cobaich Mascaretti

@copyright by D.C.M.

SP7 gennaio2019

PhotoWeb

Click 2019, di Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2019, di Daniela Cobaich Mascaretti

click 2019

Click 2019

La pioggia densa
mi sveglia
nella notte…il cielo grigio
grida scontroso
Il tuo braccio di traverso sul mio corpo
mi stringe caldo
Ed io richiudo gli occhi
e vado a saltare le pozze scintillanti…
E non ho paura e corro avanti
e la notte si apre per me
come conca nelle mani…

Daniela Cobaich Mascaretti

@copyright by D.C.M.
SP2 gennaio2019

PhotoWeb

Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2018

Click 2018

Tu ed io esistiamo fuori dal tempo,
spietati vagabondi nella quiete
disperata del silenzio, di voci negate
Nel tempo a noi concesso
in questa piega temporale,
mai sapremo dove andiamo
e perché andiamo
Amarsi senza respiro
nella fragilità del desiderio…
Impudici mondi sconosciuti
ci accarezziamo
La pelle nuda stretta avvolta
in spire mortali,
non so…oggi è così strano il cielo…
rosso una ferita di tramonto
E fuori del tempo io piango e rido,
e ascolto lo sterminato silenzio…

Daniela Cobaich Mascaretti

@copyright by D.C.M.
SPdicembre2018

Photo by Franco De Luca

Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2018, di Daniela Cobaich Mascaretti

Click 2018.jpg

Click 2018

Penso in continuazione
Sento in continuazione
Nella monotonia della vita
è andato perduto…amore…
il centro di questa voce
Ora senza emozione
la mia anima una vertigine vuota…
il sole sparito…
io piango il nulla…poteva essere
ma non è stato…
non poteva nascere da una marea morta
Osservo la fine dei miei mondi,
nel vorticoso galleggiare le onde riportano
resti e raccontano
una bambina e un mondo
che non le apparteneva…
scendo con lei gradini di sogni

Daniela Cobaich Mascaretti

@copyright by D.C.M.
SPdicembre2018

Photo di Mariantonietta Modenese

“PERCORSI DELLA MEMORIA”, di Daniela Cobaich Mascaretti, by Maura Mantellino

Percorsi

Percorsi dellamemoria… di Daniela Cobaich Mascaretti

Oggi vi presento il nuovo libro di Daniela Cobaich Mascaretti intitolato PERCORSI DELLA MEMORIA – Antologica Atelier Edizioni.

Maura Mantellino

Roberto Sbrana, scrittore e saggista:

“Daniela Cobaich Mascaretti è nata in Liguria, dove vive e lavora. 

Di origine Istriana e mitteleuropea, coltiva nella prima giovinezza il naturale slancio alla pittura, confluito poi, nella maturità, in una ricerca poetica in versi, in una ricerca intima di sé stessa. Dall’aspra terra ligure e dalla terra rossa istriana, nasce un’alchimia di colori, “uno sposalizio simbolico” delle sue due terre: la malinconia nostalgica della sua Istria perduta coi colori accesi del mare di Liguria. I suoi versi sono macchie con lampi e squarci, fuoco e tenebre, candidi bagliori in un espressionismo lirico, che sconfina in una espressione astratta, in interessanti ritmi, aperti alla sua estrinsecazione artistica e sentimentale. Fondamentali alcune sue icone: Ungaretti, Quasimodo, Montale, Neruda, Walt Whitman, Emily Dickinson.”  Continua a leggere ““PERCORSI DELLA MEMORIA”, di Daniela Cobaich Mascaretti, by Maura Mantellino”