Tristi immagini di Cristina Saracano

La passeggiata che da Santa Margherita Ligure porta a Portofino, non c’e’ piu’.

Era uno dei tratti più belli in Italia.

La passeggiata di Rapallo e’ occupata dalle barche distrutte e dai loro rottami.

Era un tratto storico, dove camminarono artisti provenienti da tutta Europa.

Quanta colpa ha la natura e quanta l’uomo in tutto cio’?

Facciamoci un esame di coscienza.

Luca Brondelli di Brondello. Confagricoltura: Gravi danni alle strutture agricole

Confagricoltura: Gravi danni alle strutture agricole

Schermata 2018-10-31 a 12.29.41

Alessandria: “Il maltempo della scorsa notte, con venti a oltre 100 km orari e le fortissime precipitazioni che durante tutta la giornata di lunedì 29 ottobre si sono scatenate nella nostra provincia, ha provocato danni in un po’ tutte le realtà agricole provinciali, in particolar modo alle strutture murarie aziendali” esordisce il presidente di Confagricoltura Alessandria, Luca Brondelli di Brondello, che continua: “Le nostre aziende segnalano alberi anche secolari divelti con interruzione di strade, danni a coperture di abitazioni, stalle e capannoni con asportazione di tegole e rotture di finestre, interruzione di abbattimento di recinzioni e di altre strutture sia civili che produttive. Le fortissime piogge hanno provocato allagamenti di campi già seminati”.

“Ogni conta dei danni è prematura, ma dai primi dati in nostro possesso possiamo affermare che singole situazioni appaiono critiche, specialmente per il ripristino delle strutture danneggiate e per la perdita di un patrimonio insostituibile come quello rappresentato dagli alberi secolari” commenta il direttore di Confagricoltura Alessandria, Cristina Bagnasco.

Ondata di maltempo – numerosi interventi della Polizia Municipale di Tortona

Ondata di maltempo – numerosi interventi della Polizia Municipale di Tortona

Numerosi sono stati gli interventi effettuati dalla Polizia Municipale e dalla Protezione Civile, per far fronte ai disagi provocati dall’eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sul territorio comunale di Tortona a partire da domenica, ma soprattutto nella giornata di lunedì 29 ottobre.

mal foto 2mal foto 1

I principali danni sono stati provocati dalle forti raffiche di vento che hanno spezzato rami ed abbattuto alberi che hanno ostruito le adiacenti strade, impegnando a lungo gli operatori per garantire la sicurezza viabilistica.

Il caso più grave si è registrato nella tarda serata di lunedì in Corso Pilotti, dove un grosso fusto si è spezzato, ostruendo entrambe le carreggiate.

Oltre all’intervento manuale è stato necessario impegnare un braccio meccanico per rimuovere il pesante tronco. Continua a leggere “Ondata di maltempo – numerosi interventi della Polizia Municipale di Tortona”

Maltempo: decine di yacht schiantati sul molo a Rapallo. ansa.it

Maltempo:decine di yacht schiantati sul molo a Rapallo

Hanno rotti gli ormeggi e sono andati a sbattere sulla costa. Anche uno di proprietà della famiglia Berlusconi. Portofino isolata

Maltempo: mareggiata fa 'strage' yacht a porto Rapallo

Gli Yacht schiantati a Rapallo http://www.ansa.it/

Uno scenario dai contorni apocalittici si e aperto stamani davanti agli occhi dei rapallesi: decine di superyacht, motoscafi e barche a vela di tutte le dimensioni sono schiantate sulla scogliera del lungomare, intorno a quella dell’antico castello, simbolo della città, e sulla spiaggia. La diga del porto turistico Carlo Riva della città ligure ha ceduto ieri a causa della violenza della mareggiata e le preziose imbarcazioni, di proprietà di alcuni dei più noti imprenditori italiani e stranieri, hanno rotto gli ormeggi finendo a terra. A quanto risulta, uno yacht di proprietà della famiglia Berlusconi è tra le barche affondate all’interno del porto.

La diga ha ceduto ieri pomeriggio e nelle ore successive le barche hanno iniziato a muoversi verso la riva opposta del golfo rapallese spinte dalle onde e dal vento. Davanti a centinaia di persone attonite, sistemate lungo le banchine del porto pubblico a contare i danni subiti anche da questo scalo, gravemente danneggiato, è iniziata a transitare una surreale, drammatica processione di superyacht, tutti destinati, lentamente, inesorabilmente, a schiantarsi a terra. Gli equipaggi in alcuni casi avrebbero tentato di governarli, secondo quanto risulta, e li avrebbero abbandonati dopo l’arrivo sulla spiaggia. I danni al porto sono al momento incalcolabili ma sommati a quelli delle imbarcazioni affondate o schiantate sulle rocce ammonterebbero a vari milioni di euro. Tutta la zona a mare di Rapallo è devastata dal mare. Anche negli altri centri del Tigullio ci sono danni enormi lungo le zone costiere. Continua a leggere “Maltempo: decine di yacht schiantati sul molo a Rapallo. ansa.it”

Vento e mare devastano la Liguria. A Genova scuole chiuse. Genova today

Vento e mare devastano la Liguria. A Genova scuole chiuse

A Genova distrutta Boccadasse, famiglie evacuate a Sturla e a Nervi. I lungomare di Rapallo, Santa Margherita e Arenzano spazzati via dalla furia delle onde. E il sindaco ha deciso in nottata di tenere chiuse le scuole

boccadasse mareggiata.jpg

https://www.genovatoday.it Redazione 30 ottobre 2018 08:21

Genova si sveglia, martedì 30 ottobre, iniziando a fare il bilancio dei danni gravissimi provocati dalle forti raffiche di vento e dalle mareggiate. E proprio alla luce dei danni, il sindaco Marco Bucci ha deciso nella notte dichiudere le scuole di ogni ordine e grado per evitare ogni tipo di rischio.

In allerta gialla (scattata alle 5, mentre nello spezzino la rossa prosegue sino alle 12) le scuole avrebbero infatti dovuto restare aperte, ma la situazione estremamente problematica che si è venuta a creare in città, così come nel resto della Liguria, ha spinto l’amministrazione comunale a tenere le scuole chiuse. Soltanto lunedì, nel pieno dell’allerta rossa, ad Albisola è morta una donna di 88 anni colpita dalla caduta di un cornicione… ulteriori dettagli su: https://www.genovatoday.it/cronaca/mareggiata-vento-danni.html

CIA: Vendemmia e aziende minacciate dalla fauna selvatica

CIA: Vendemmia e aziende minacciate dalla fauna selvatica

Alessandria: Nel momento tra i più delicati durante l’anno in vigneto, la situazione è gravemente minacciata dai danni della fauna selvatica. La loro presenza incontrollata mette a rischio le aziende agricole del territorio, oltre a compromettere seriamente la sicurezza pubblica, di strade e centri abitati.

danni_noccioletodanni_vigneto

Giungono numerose, in Cia, le segnalazione degli agricoltori che subiscono danni ai filari da cinghiali e caprioli; molti di loro non procedono nemmeno più alla richiesta dei danni agli enti competenti (la fauna selvatica è proprietà dello Stato).

Spiega Italo Danielli, imprenditore vitivinicolo di Cremolino già dirigente Cia Alessandria: “Siamo sempre alle solite: i danni sono rilevanti, nonostante quanto fatto in potere alle Organizzazioni di categoria, alle segnalazioni e alle manifestazioni di protesta. La situazione non si risolve. Sono certo che se trovassimo un giornale di dieci anni fa, la cronaca di questi fatti non sarebbe diversa. Più passa il tempo più mi rendo conto che il nostro settore non è tutelato: noi agricoltori vogliamo portare a casa il raccolto, invece spendiamo tempo e risorse per cintare e trovare protezione dalla fauna selvatica. Quest’anno non abbiamo vissuto gravi difficoltà di meteo – nessuna gelata né siccità, ma i raccolti saranno ugualmente rovinati. Facciamo fatica a capire perché non si risolva la questione: capiamo che gli interessi siano diversi, ma mettere in gioco l’esistenza delle aziende di determinati territori è sconvolgente. Il rischio concreto è la chiusura delle attività. In un periodo in cui il territorio si spende molto per la promozione e la ricerca di nuovi mercati, il pericolo è che venga a mancare il prodotto. Per le imprese, l’asticella della redditività passa dal segno positivo a quello negativo in un attimo!“.

Federico Fornaro LEU ha presentato un Interrogazione alla Camera, in merito ai danni della Fauna selvatica

Federico Fornaro LEU ha presentato un Interrogazione alla Camera, in merito ai danni della Fauna selvatica

federico Fornaro

Alessandria today, pubblichiamo il testo integrale dell’Interrogazione con la risposta del Ministero dell’Agricoltura, in merito ai danni della fauna selvatica presentata dal Deputato Federico Fornaro:

Interrogazione a risposta immediata in commissione presentato da FORNARO Federico

testo di Martedì 24 luglio 2018, seduta n. 32

FORNARO. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. — Per sapere – premesso che:

l’articolo 19 della legge 11 febbraio 1992, n. 157, sul controllo della fauna selvatica prevede, al comma 2, che: «Le regioni, per la migliore gestione del patrimonio zootecnico, per la tutela del suolo, per motivi sanitari, per la selezione biologica, per la tutela del patrimonio storico-artistico, per la tutela delle produzioni zoo-agro-forestali ed ittiche, provvedono al controllo delle specie di fauna selvatica anche nelle zone vietate alla caccia. Tale controllo, esercitato selettivamente, viene praticato di norma mediante l’utilizzo di metodi ecologici su parere dell’Istituto nazionale per la fauna selvatica. Qualora l’Istituto verifichi l’inefficacia dei predetti metodi, le regioni possono autorizzare piani di abbattimento. Tali piani devono essere attuati dalle guardie venatorie dipendenti dalle amministrazioni provinciali. Queste ultime potranno altresì avvalersi dei proprietari o conduttori dei fondi sui quali si attuano i piani medesimi, purché muniti di licenza per l’esercizio venatorio, nonché delle guardie forestali e delle guardie comunali munite di licenza per l’esercizio venatorio»; Continua a leggere “Federico Fornaro LEU ha presentato un Interrogazione alla Camera, in merito ai danni della Fauna selvatica”

“Forti temporali e in pochi minuti la strada diventa un fiume di fango”

“Forti temporali e in pochi minuti la strada diventa un fiume di fango”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questa mattina in Valcerrina e nel Casalese nuova ondata di maltempo

Intanto continua il monitoraggio di parte dei tecnici. Danni per il settore corilicolo

Torrenti e rii ingrossati e la strada diventa un fiume di fango: i corsi d’acqua non sono riusciti a contenere l’acqua che ha invaso case e terreni.

A distanza di 24 ore dal maltempo della notte scorsa, anche questa mattina i monferrini si sono svegliati sotto temporali e violenti acquazzoni.

I maggiori disagi sono registrati nella zona della Valcerrina ma anche a Casale segnalazioni di alcuni tratti di strada allagati e diversi gli interventi dei Vigili del Fuoco. Continua a leggere ““Forti temporali e in pochi minuti la strada diventa un fiume di fango””

Maltempo, gravi danni: temporali e grandine, a rischio i raccolti

Maltempo, gravi danni: temporali e grandine, a rischio i raccolti

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pioggia e vento a macchia di leopardo in tutta la provincia di Alessandria

I tecnici Coldiretti stanno monitorando il territorio per una prima mappatura:

a farne le spese soprattutto i frutteti, il mais e i vigneti

Nubifragi, trombe d’aria, bombe d’acqua e grandinate si sono abbattuti a macchia di leopardo in tutta la provincia di Alessandria con coltivazioni distrutte, alberi abbattuti ma anche corsi d’acqua esondati.

I tecnici di Coldiretti sono al lavoro per effettuare un monitoraggio e una prima stima dei danni nelle zone più colpite dall’ondata di maltempo, soprattutto acquese e tortonese ma anche novese e alessandrino. Continua a leggere “Maltempo, gravi danni: temporali e grandine, a rischio i raccolti”

Domande per danni alle produzioni agricole a seguito della siccità 2017

Comune

Domande per danni alle produzioni agricole a seguito della siccità 2017

Scadenza 8 aprile

Alessandria: Scadrà il prossimo 8 aprile il termine per la presentazione delle domande per i danni alle produzioni agricole a seguito della prolungata siccità avvenuta tra il 21 marzo ed il 21 settembre 2017 (come da D.M. 4909 del 13.02.2018).

Le imprese che hanno subito danni per l’evento sopracitato, dovranno presentare la documentazione richiesta per via telematica tramite accredito diretto al sito www.sistemapiemonte.it oppure attraverso i Centri Autorizzati di Assistenza in Agricoltura (CAA) presso le organizzazioni professionali di categoria, sindacati, liberi professionisti.

Si precisa che le copie delle domande non dovranno più essere stampate e consegnate al Comune di Alessandria.

Danni da fauna: l’incontro in Provincia

danielli

Danni da fauna: l’incontro in Provincia.

Anche la Cia dal presidente Baldi e dall’assessore regionale Ferrero. 

Si è svolto ieri in Provincia l’incontro tra i rappresentanti del mondo agricolo, il presidente della Provincia di Alessandria Gianfranco Baldi e l’assessore regionale Giorgio Ferrero, i consiglieri regionali Paolo Mighetti, Valter Ottria e DomenicoRavetti per discutere nuovamente sui danni da fauna selvatica, il problema sicurezza che ne consegue, le possibili soluzioni per ritrovare un equilibrio di buona gestione e l’ammissione negli Atc (Agenzia Territoriale Caccia) dei cacciatori provenienti da fuori Regione. Presenti anche i dirigenti del Settore Caccia della Regione e della Provincia; il Commissario  degli Atc  AL3 e AL4; tecnici degli Atc; i rappresentanti delle Associazioni  Agricole e Venatorie, alcuni Sindaci. La Cia di Alessandria era rappresentata dal presidente Gian Piero Ameglio, dal vicedirettore Giuseppe Botto e dall’imprenditore associato dell’Ovadese, particolarmente colpito dalla vicenda, Italo Danielli. Continua a leggere “Danni da fauna: l’incontro in Provincia”