Gianfranco Cuttica di Revigliasco. EcoPlasteam: nuovo insediamento industriale ad Alessandria

EcoPlasteam: nuovo insediamento industriale ad Alessandria

Obiettivi primari dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, sono il rilancio economico e la promozione della città e del suo territorio, facendo conoscere le molteplici possibilità di sviluppo e le opportunità che Alessandria può offrire.

eco Foto 1Ecoplasteameco Foto 2

Con questo obiettivo, volendo attrarre nuove imprese e favorirne l’insediamento nel territorio alessandrino, sono state attivate diverse politiche di supporto logistico-organizzativo volte a sostenere chi decide di credere e investire in città.

Alessandria, infatti, ha diverse aree industriali dismesse che l’Amministrazione vuole rigenerare e, per questa ragione, il Consiglio Comunale, nel corso dell’anno ha approvato due regolamenti con agevolazioni concrete sui tributi locali per le imprese di nuova costituzione o di nuovo insediamento nel territorio comunale.

La prima attività industriale attratta da queste nuove politiche è EcoPlasteam che, dopo aver incontrato l’Amministrazione, nella persona del Sindaco, ha scelto di insediarsi sul nostro territorio, puntando sulla ripresa di Alessandria, con una particolare tipologia di prodotto innovativo anche dal punto di vista ambientale. Continua a leggere “Gianfranco Cuttica di Revigliasco. EcoPlasteam: nuovo insediamento industriale ad Alessandria”

Il futuro della plastica verde? Si chiama Ecoplasteam che da Alessandria guarda al mondo. Anche con un tocco di cultura, made in Argentina

Il futuro della plastica verde? Si chiama Ecoplasteam che da Alessandria guarda al mondo. Anche con un tocco di cultura, made in Argentina

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Il futuro

Il capannone dall’esterno è uguale a quasi tutti gli altri. Ma dentro va in scena una produzione all’insegna dell’innovazione, del riciclaggio, della sostenibilità e della cultura. Sì, perché ad Alessandria succede anche questo.

Siamo all’interno dei cinquemila metri quadrati di uno stabilimento nella zona industriale D5, a Spinetta Marengo, dove c’è l’impianto che produce il nuovo materiale plastico chiamato EcoAllene, ricavato dal riciclo della plastica e dell’alluminio dei contenitori in tetrapak.

Il processo di lavorazione è un esempio di economia circolare grazie al brevetto dell’EcoAllene (frutto di una sperimentazione conclusa con la realizzazione di un impianto pilota che ha permesso una produzione destinata a campionamenti diffusi in diversi settori industriali da cui è scaturito un interesse diffuso) e rappresenta un esempio quasi unico di innovazione di processo e di prodotto che consente di creare un nuovo materiale plastico ecologico, con una grandissima varietà di utilizzi, riciclando materiali e sottoprodotti provenienti da produzioni industriali, altrimenti destinati all’incenerimento o alla discarica come imballi per alimentari fluidi, sacchetti prodotti oleosi, involucri dolciumi, capsule per bevande calde non compostabili. Continua a leggere “Il futuro della plastica verde? Si chiama Ecoplasteam che da Alessandria guarda al mondo. Anche con un tocco di cultura, made in Argentina”