Editoria: Fornaro (Leu), per pluralismo informativo no taglio fondi

Editoria: Fornaro (Leu), per pluralismo informativo no taglio fondi 

Federico Fornaro

(AGI) – Roma, 7 nov. – “Liberi e Uguali presentera’ un emendamento soppressivo della norma contenuta nella legge di Bilancio che prevede l’azzeramento dei contributi indiretti ai giornali a partire dal 2020.

I quotidiani editi dalle cooperative e i periodici locali rappresentano un patrimonio fondamentale per garantire un reale pluralismo informativo, oggi messo in discussione dal Governo Lega-M5S”.

Lo anticipa il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, parlando con i giornalisti a margine del convegno sul pluralismo dell’informazione che si e’ svolto oggi alla Camera.

Le Nuove realtà editoriali, secondo Luigi Di Maio

Secondo quanto afferma il deputato e candidato Premier alle prossime elezioni politiche del M5S Luigi Di Maio, ci sono nuove realtà editoriali online delle quali ci si può assolutamente fidare, contrariamente ai giornali tradizionali.

A nostro avviso oggi è difficile fidarsi di chiunque, occorre fare massima attenzione e verificare le notizie, in particolare quelle pubblicate sul web, visto che le fake news sono nate proprio in internet e non sui giornali tradizionali. Pier Carlo Lava

ps. le nostre considerazioni sono di carattere generale, pertanto ci teniamo a precisare che non mettiamo minimamente in discussione il suggerimento dato da Di Maio in merito al sito Valigia Blu: http://www.valigiablu.it

Luigi Di Maio

così scrive di Luigi Di Maio  sulla sua pagina facebook:

In tempi in cui i giornali tradizionali vendono sempre meno copie, in cui la loro affidabilità è sempre più messa in discussione e in cui si parla (spesso a sproposito) di fake news, mi sembra doveroso parlare anche di nuove realtà editoriali che nascono e si affermano spesso nell’indifferenza (se non fastidio) dei media tradizionali.

Sono realtà che ovviamente nascono online, in forma collaborativa, che si sostengono con il crowdfunding e che sono portate avanti da giovani professionisti che hanno voglia di innovare e sperimentare. Non sono contaminate da logiche politiche, non pretendono finanziamenti pubblici e puntano alla qualità piuttosto che alla quantità. Sono tante, hanno community molto attive, alcune ci sono da poco, altre da molto. Continua a leggere “Le Nuove realtà editoriali, secondo Luigi Di Maio”

Davide contro Golia? La piccola casa editrice romana e/o si mette contro Amazon; che per ripicca non vende più i suoi libri e le rispedisce tutti quelli che aveva in magazzino

di ettoremar Ettore Marini

Da Repubblica: Elena Ferrante contro Amazon La e/ o ritira i libri: “ Sconti eccessivi”

RAFFAELLA DE SANTIS

Elena Ferrante contro Amazon? Può sembrare un azzardo, ma l’editore e/o che pubblica l’autrice cult dell’Amicageniale, sicuramente la più gettonata per i regali natalizi, ha rotto i rapporti commerciali con Amazon. Lo ha fatto durante le feste, quando in tanti comprano libri online evitandosi la confusione dello shopping all’ultimo momento.

Nel lungo comunicato diffuso ieri, firmato da Sandro Ferri e Sandra Ozzola, marito e moglie fondatori della casa editrice romana, è scritto a chiare lettere: «Abbiamo detto NO». E il NO maiuscolo prefigura un conflitto più ampio, è un grido di liberazione, uno slogan che potrebbe finire nelle fascette dei libri “de-amazzonizzati”. Al telefono Sandro Ferri spiega meglio: «Lo sconto che ci hanno chiesto non era accettabile». Per capire bisogna sapere che in genere gli editori riconoscono ai rivenditori uno sconto sul prezzo di copertina. Nel caso di Amazon è compreso tra il 40 e il 45%: ciò significa che se un libro costa 10 euro, Amazon se ne prende quattro e più. Ma può arrivare anche ad intascare la metà: e/o ha scelto di non accettare queste condizioni, pur non rivelando la cifra incriminata. Continua a leggere “Davide contro Golia? La piccola casa editrice romana e/o si mette contro Amazon; che per ripicca non vende più i suoi libri e le rispedisce tutti quelli che aveva in magazzino”