Momenti di poesia. “Mancanza metaforica”, di Ely Chio

Momenti di poesia. “Mancanza metaforica”, di Ely Chio

57068577_2361486084081888_4789854567674150912_n

“Mancanza metaforica”
Quando hai tutti e cinque i sensi
non sai che vuol dire non averne
se non agisci in maniera cruda
violenta sul sensore della tua sensibilità
ponendo in essa, un dolore tale
da eguagliare una mancanza
e quindi spingere a sopperire.
O potresti andare a cercare empatia
con chi soffre, con chi ha subito
un danno irreversibile.
Vi siete mai imposti il buio?
Agiterete le mani, le braccia
cercherete fisicamente
gli oggetti dinnanzi o accanto a voi
eppure quella casa è vostra
la conoscete a memoria!
Potreste girare al buio, invece no
qualcosa turba la vostra mente
il vostro cuore, vi manca un senso
e manca a voi e questo è grave
ma non lo è se manca agli altri!
Se accade li scansate!
Li chiamate menomati!
Vi comunico una cosa
forse per alcuni banale
che ho scoperto giovanissima
tutti manchiamo di qualcosa, per questo
si ha bisogno di una comunità
sana e forte, che purtroppo
con l’arrivo di internet, telefoni
e tanta solitudine
è diventata anch’ella
triste, malata e menomata.
Ely Chio © diritti riservati
Buona Giornata Spiriti Guerrieri

Momenti di poesia. Ritratto, di Ely Chio

Momenti di poesia. Ritratto, di Ely Chio

ritratto

“Ritratto”
A volte dipingi i tratti più scuri
del tuo quadro, per sembrare
più sicura, determinata
ammorbidisci per seguire
una linea morbida, armoniosa.
Ti colori per sembrare
allegra, solare, forte.
Poi ti guardi, ti vedi meglio
e ti sembra di essere
solo uno schizzo
che mai avrà valore
che mai sarà guardato
che mai, per come è, sarà amato.
Ely Chio @ diritti riservati
Buona Giornata Spiriti Guerrieri.

Momenti di peosia. “Morte liquida”, di Ely Chio

Momenti di peosia. “Morte liquida”, di Ely Chio

Morte liquida

“Morte liquida”
Ero in posizione fetale
sul terriccio del mio malessere
e più cercavo di alzarmi
più le forza venivano meno.
Premeva nel cuore il pugnale del male
la sua lama affondava
nella carne del mio cuore
e sgorgava il sangue della mia passione.
Ero senza vita, morte morale.
Senza respiro mi sentivo
ed affannosa tentavo
di sopravvivere al tutto
ma senza riuscirvi.
Giunsero due Angeli
messaggeri del bene ad afferrarmi
uno con la voce
dura, possente ma protettiva
e con fare fermo, dolce.
Il secondo con l’abbraccio
quello che racchiude tutto
quello che ti narra
con il battito del cuore “io ci sono”.
E mi sentii di nuovo in gola l’aria
il caldo stringermi il corpo
l’amore, guarirmi le ferite.
Ely Chio @ diritti riservati
Buongiorno Spiriti Guerrieri.

Momenti di poesia. “Volo nel cammino”, di Ely Chio

Momenti di poesia. “Volo nel cammino”, di Ely Chio

52586569_2327259467504550_5216907216069591040_n

“Volo nel cammino”

Dono la massima libertà, ti accompagno nel volo

o ti posso anche lasciare andare, per i tuoi cieli

per i tuoi sogni ed io soffrire ma tacere

poiché quel senso di quel volo che mi unisce a te

quello spazio aperto non è altro

che un modo sconfinato di amarti

e farti sentire che tu puoi, se vuoi!

Hai ali forti, sei bella dentro e fuori.

Io ci sono, ci sarò se vorrai

anima in pena nel cammino morente di una vita spenta.

Questo siamo oggi, un popolo silenzioso

un popolo che sente solo le vibrazioni di un cellulare

o il suo suonare, siamo emozioni liquide

che nulla hanno a che fare con la concretezza dell’essere.

Noi invece, voliamo e siamo sempre di più

il nostro cielo è sempre più ampio

il nostro amore sempre più forte.

Vola, con me o senza, non ha importanza

breve sia il cammino o lungo, io in cuor tuo

ci sarò per sempre…

Ely Chio @ diritti riservati

Buon Pomeriggio Spiriti Guerrieri.