Matteo Renzi Enews 559

Matteo Renzi Enews 559

4 gennaio 2019

Buongiorno a tutti. Vi scrivo dagli Stati Uniti dove passerò i prossimi giorni in attesa di riprendere l’attività in Senato.
E non potendo fare la nostra Top Ten da Palazzo Giustiniani ne faccio una via email utilizzando la prima enews dell’anno.

Matteo Renzi.jpg

  1. Il 2019 si apre all’insegna della cultura. Mentre il direttore degli Uffizi ha ufficialmente chiesto alla Germania la restituzione di alcune opere trafugate dai nazisti, il Sovrintendente di Pompei Osanna ha presentato il restauro della Schola Armaturarum, meglio nota come casa dei Gladiatori. Fino a qualche anno fa Pompei faceva notizia per i crolli, ora supera tutti i record di visitatori. Che orgoglio, evviva! E grazie a chi ci ha creduto.
  2. Umberto Contarello è un uomo di cultura, sceneggiatore del film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, premiato con l’Oscar nel 2014. Mi ha scritto questa lettera sul Foglio di un paio di giorni fa. Gli ho risposto con una lunga lettera– anche questa pubblicata sul Foglio – che è diventata poi un post Facebook. Questo nostro scambio ha suscitato un grande dibattito tra molti amici. Leggo volentieri le vostre considerazioni: matteo@matteorenzi.it Oggetto? Tutti a Itaca, leggendo si capisce perché.
  3. Sempre sulla cultura: domani, sabato 5 gennaio, ore 21.25 sul Canale Nove ultima puntata di FirenzeSecondoMe. Siamo già alla fine della nostra camminata fiorentina, grazie a chi ci ha seguito e ci seguirà. Toccheremo Santa Croce, San Miniato, le piazze di Firenze da Santa Maria Novella al Carmine, il Museo Galileo e il Bargello parlando di tutto, dal calcio storico all’alluvione. Ho fatto una chiacchierata su Firenze Secondo Me anche sul settimanale OGGI. Attendo domani sera di conoscere le vostre ultime valutazioni, poi tireremo le somme di questa esperienza straordinaria.

Continua a leggere “Matteo Renzi Enews 559”

Matteo Renzi. Enews 556. Lunedì 17 dicembre 2018

Matteo Renzi. Enews 556. Lunedì 17 dicembre 2018

Se vuoi leggere le altre Enews, clicca qui

1. La Legge di Bilancio che non c’è
Mancano 14 giorni al Capodanno e nessuno conosce quale sia davvero la legge di bilancio.
È una cosa MAI vista.
Hanno presentato una legge festeggiando da Palazzo Chigi e dichiarando abolita la povertà.
Hanno giurato guerra eterna all’Europa dicendo che loro se ne fregavano.
Hanno rifiutato la nostra proposta lanciata con Padoan alla Leopolda.
Hanno fatto retromarcia utilizzando la solita arrogante cialtroneria.
E ancora oggi non si degnano di dirci quali sono le misure su cui dobbiamo votare.
Per dirvi: da giorni la Commissione Bilancio del Senato sta attendendo che Salvini compri il sushi, che Conte torni da Bruxelles (facendovi una figuraccia barbina, peraltro, vedi qui), che Di Maio capisca le carte. E nel frattempo il Senato è fermo.

Matteo Renzi

Faccio un appello ai parlamentari della maggioranza.
A quei parlamentari che ci guardano imbarazzati perché si rendono conto di quello che sta accadendo ma cercano di minimizzare.
Vi hanno fatto scendere in piazza per applaudire il leader dal balcone di Palazzo Chigi.
Poi vi hanno fatto votare alla Camera una manovra dicendo che non era quella.
Smettete di farvi trattare da spettatori e passacarte.
Voi non siete le majorette di Salvini e Di Maio.
Avete una dignità. Mostratela, se vi riesce.

(Ovviamente vi terrò informati sui miei emendamenti, come prevede il gioco parlamentare. Ma i grandi sostenitori della centralità del Parlamento probabilmente faranno un maxi emendamento alla fine senza farlo vedere nemmeno alla maggioranza). Continua a leggere “Matteo Renzi. Enews 556. Lunedì 17 dicembre 2018”

Matteo Renzi, Enews 550. Lunedì 12 novembre 2018

Matteo Renzi, Enews 550. Lunedì 12 novembre 2018

Buona settimana a tutti.
Tre notizie e tre piccole domande cui inspiegabilmente non risponde nessuno.

Matteo renzi


Le 3 notizie.
1. Rocco Casalino insulta le persone con sindrome di Down. Il portavoce del Presidente del Consiglio nella sua carriera ha offeso mezzo mondo: i poveri, gli stranieri, gli anziani, i giornalisti, gli avversari politici. Basta una ricerca su Google per capire che cosa pensa davvero, nel profondo del suo cuore, il signor Rocco Casalino. Quando è uscito il video sulle persone con sindrome di Down, molti di noi hanno chiesto a Conte di far dimettere Casalino.

Ma per come funzionano le cose nei Cinque Stelle è impossibile che il premier Conte licenzi il suo portavoce Casalino: è più facile che Casalino licenzi Conte. Io ho scrittoquesto, su Instagram. Casalino ha detto che mostrando la foto di mia nipote io mi devo vergognare e che mi dovrei dimettere (io!). Al che ho risposto a Casalino che non mi vergogno delle foto di mia nipote Maria, mi vergogno di Rocco Casalino portavoce del Premier.

Casalino ha poi deciso di andare su Rai1, in prima serata, da Fazio, in collegamento per scusarsi con le persone con sindrome di Down. Per evitare che le scuse siano l’ennesima sceneggiata occorre un atto molto semplice: le scuse siano accompagnate dalle dimissioni. Altrimenti è l’ennesima finzione, l’ennesima simulazione.
Continua a leggere “Matteo Renzi, Enews 550. Lunedì 12 novembre 2018”

Matteo Renzi. Enews 547

Matteo Renzi. Enews 547 Lunedì 22 ottobre 2018

unnamed

Raccontare la Leopolda è difficile, spiegarla semplicemente impossibile.
Rinuncio dunque a trasmettervi le emozioni che abbiamo vissuto.
Posso solo chiedervi – se vi va – di dare un occhio ai video che abbiamo caricato sul mio canale You Tube: ci sono tutti gli interventi.
E sui social (Facebook, Instagram e Twitter ho cercato di restituire qualche istantanea, qualche immagine, qualche spezzone di questa lunga cavalcata di tre giorni in mezzo alla nostra gente.

Quelli che ci consideravano morti e sepolti vedono oggi, in Leopolda, un popolo vivo, consapevole delle difficoltà ma carico di entusiasmo. Chi era a Firenze ha sentito sulla propria pelle una energia nuova e vitale. E la cosa divertente è che c’è stato un bellissimo scambio generazionale. Sul palco si sono alternati i giovanissimi, diversi anche minorenni (!), e ragazzi sessantenni che hanno letteralmente infiammato la platea. Continua a leggere “Matteo Renzi. Enews 547”

Matteo Renzi, se i mercati vanno male sono i consumatori e i lavoratori che soffrono!

Matteo Renzi, se i mercati vanno male sono i consumatori e i lavoratori che soffrono!

Così Matteo Renzi nella sua ultima Enews: “Parliamoci chiaro: non è vero, come dicono i demagoghi, che una cosa è fare l’interesse dei mercati, una cosa è fare l’interesse dei cittadini. Quando i mercati vanno male, i miliardari diventano ancora più miliardari. Sono le famiglie che hanno un mutuo che pagano il conto. Sono i consumatori e i lavoratori che soffrono, non i miliardari.” 

Renzi Enews 543 del 1 ottobre 2018

unnamed.jpg

Il Governo ha approvato il Def, documento che indica le linee di finanza pubblica per il prossimo anno. Lo ha fatto con Di Maio e i suoi che si sono spenzolati dal balcone di Palazzo Chigi urlando: “Vittoria”. Sotto il palco, come ragazze pon-pon, i soli parlamentari grillini, che applaudivano felici con le loro bandiere. La foto ha fatto il giro del mondo, l’Italia è sembrata un Paese in mano a degli irresponsabili. Il Financial Times, il primo giornale letto dagli investitori in tutto il mondo, l’ha messa così.
Il giorno dopo, infatti, è crollata la borsa, è schizzato lo spread. E ancora mancano i giudizi delle agenzie di rating da cui dipende la tenuta del nostro sistema finanziario.
Parliamoci chiaro: non è vero, come dicono i demagoghi, che una cosa è fare l’interesse dei mercati, una cosa è fare l’interesse dei cittadini. Quando i mercati vanno male, i miliardari diventano ancora più miliardari. Sono le famiglie che hanno un mutuo che pagano il conto. Sono i consumatori e i lavoratori che soffrono, non i miliardari.

Noi abbiamo fatto delle misure, dal JobsAct al Piano Industria 4.0. Dagli 80 euro alla diminuzione delle tasse. Le conseguenze le vediamo oggi nei dati Istat: per la prima volta dopo anni la disoccupazione scende sotto il 10%.

Continua a leggere “Matteo Renzi, se i mercati vanno male sono i consumatori e i lavoratori che soffrono!”

Matteo Renzi, PD. Enews 539

Matteo Renzi, PD. Enews 539

Martedì 4 settembre 2018

Ben ritrovati, amici! Spero che abbiate passato un ottimo Agosto.
Io sono stato al lavoro per tutto il mese sul progetto culturale “Firenze”. L’obiettivo è offrire un’occasione per riflettere sulla bellezza che salva il mondo. E per non arrendersi davanti alla volgarità di questa stagione della politica. Quiun primo trailer: Mi dite che ne pensate?

unnamed

Quanto alla vicenda politica.

1. Sono stato ospite di Barbara Palombelli ieri nella prima puntata di Stasera Italia su Rete4. Qui il video della trasmissione: per chi ha tempo, attendo commenti.

2. Per il funerale di McCain, suo avversario alle Presidenziali 2008, Obama ha tenuto un discorso molto bello che vi invito a leggere. Questa è la politica del rispetto contro l’odio e il qualunquismo. Una politica ben diversa da quella di Trump. E di altri leader anche europei.

3. Infiammano le polemiche a Genova. Ribadisco quanto ho scritto nell’ultima E-News: nel rinnovare il cordoglio per le vittime, bisogna pensare a ricostruire subito. Restituire alloggi agli sfollati. Rifare immediatamente questo benedetto Ponte. E realizzare subito la Gronda e il Terzo Valico, accelerando i lavori sul Bisagno e per il Porto. Speriamo che Di Maio e Toninelli abbiano finito di sciacallare sulla tragedia e si mettano al lavoro presto.


Continua a leggere “Matteo Renzi, PD. Enews 539”

Idee a confronto

testata510

Enews 510, mercoledì 17 gennaio 2018

Buongiorno a tutti. Mancano 46 giorni alle elezioni generali del 4 marzo.
Le elezioni non sono un concorso di bellezza, ma la scelta tra modelli diversi di Paese. Presentare un programma significa immaginare l’Italia dei prossimi anni, provare a scrivere il futuro dei diritti e dei doveri dei nostri figli, costruire un’idea di lavoro al tempo dell’intelligenza artificiale e della robotica.

Siamo partiti da Torino con i nostri amministratori e da Milano assieme a Giorgio Gori, Carlo Calenda e Beppe Sala.

Per inserire in una cornice seria e coerente le varie proposte, i singoli punti, occorre partire da quale visione noi abbiamo dell’Europa. Per questo sabato 20 gennaio, a Milano, terremo il primo vero incontro di campagna elettorale. E racconteremo cosa pensiamo dell’Europa, del ruolo da protagonista che l’Italia deve avere a Bruxelles, della necessità di avere più democrazia e più buona politica nelle istituzioni comunitarie.
Le proposte che in queste ore il PD sta elaborando partono da qui. Da come l’Italia deve stare in Europa. Poi, a seguire, il programma, i cento punti concreti con i risultati raggiunti e quelli ancora da raggiungere.
Continua a leggere “Idee a confronto”

Ultima Enews di Matteo Renzi, del 2017

Renzi

Ultima enews del 2017, un occasione di farci gli auguri per un meraviglioso 2018.

Si chiude un anno in cui tutti gli indicatori economici mostrano che l’Italia sta meglio di prima. Cala la disoccupazione, cresce il PIL, sale la fiducia, aumenta l’export. E tuttavia noi siamo i primi a sapere che questi risultati non bastano. Siamo felici del fatto che le riforme abbiano aiutato ad aumentare i posti di lavoro (da 22 a 23 milioni di posti di lavoro in quattro anni, crescita record). Ma sappiamo che accanto alla quantità, deve crescere la qualità del lavoro.
Le cose vanno meglio ma non ancora bene, insomma.
Il bicchiere era vuoto, adesso è mezzo pieno. Ma solo mezzo pieno: ecco perché bisogna andare avanti.

Il nostro Partito Democratico chiude l’anno invece con luci e ombre. Le polemiche continue fanno male alla nostra immagine esterna e al morale dei militanti. Sono però fiducioso. Quest’anno abbiamo svolto delle primarie cui secondo i pronostici nessuno avrebbe partecipato: e invece siamo stati quasi in due milioni ad andare a votare. Accadrà lo stesso anche il 4 marzo quando i voti del PD saranno molti di più di quelli immaginati: anche i tanti che criticano, che sono delusi, che non condividono tutto messi al bivio tra noi e i Cinque Stelle sul proporzionale e tra noi e il ritorno del Polo dello Spread (Forza Italia + Lega) sceglieranno di votare per il PD.
Io ci credo, e leggendo le vostre email vedo che tanti di voi ci credono ancora più di me: bene!

Continua a leggere “Ultima Enews di Matteo Renzi, del 2017”