Sozzetti: Il ‘corpo intermedio’ delle aziende è in difficoltà anche se la provincia di Alessandria “non è l’ultima della classe”

Il ‘corpo intermedio’ delle aziende è in difficoltà anche se la provincia di Alessandria “non è l’ultima della classe”

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Aumentano le difficoltà del ‘corpo intermedio’ delle imprese alessandrine, benché la provincia “non sia l’ultima della classe” grazie alla diffusa diversificazione e presenza di aziende che innovano ed esportano. Se le prospettive sono “poco favorevoli” per l’economia, pesantemente influenzata dalla “debole domanda interna” e dalle “criticità geopolitiche internazionali”, per l’Alessandrino non mancano le “notizie confortanti” grazie a quelle realtà che “puntando su ricerca e innovazione riescono a mantenere, quando non aumentare, la presenza sul mercato”.

il corpo

Le riflessioni sono di Maurizio Miglietta, presidente di Confindustria Alessandria, che, affiancato dal direttore Renzo Gatti, ha presentato l’edizione numero 177 dell’indagine congiunturale trimestrale cui hanno collaborato un campione di novantotto aziende su circa cinquecento associate.

Che il quadro non sia del tutto a tinte fosche emerge dalla previsione della propensione a investire dichiarata dal 75 per cento del campione e dal grado di utilizzo degli impianti indicato al 76 per cento.

Se il comparto metalmeccanico rallenta e la chimica è pressoché stabile, c’è il settore della gomma-plastica che prevede un +25 per la produzione e un +13 per gli ordini (quelli all’esportazione sono dati in crescita per un +25). E sono proprio gli ordini a rappresentare la cartina al tornasole dello stato di salute dell’economia industriale provinciale. Continua a leggere “Sozzetti: Il ‘corpo intermedio’ delle aziende è in difficoltà anche se la provincia di Alessandria “non è l’ultima della classe””

Sozzetti: Infantile di Alessandria, nuovo blocco operatorio nel 2020? ‘Sarebbe un grande risultato’

Infantile di Alessandria, nuovo blocco operatorio nel 2020? ‘Sarebbe un grande risultato’

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

unnamed

“Avere pronto il nuovo blocco operatorio dell’ospedale infantile per il 2020 sarebbe un grande risultato”. Giacomo Centini, direttore generale dell’azienda ospedaliera ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’, è concreto e pragmatico.

Le idee e i progetti sono chiari. Senza fughe in avanti e con l’onestà intellettuale di riconoscere le difficoltà. “I lavori per la riqualificazione dell’atrio registrano un ritardo perché sono in corso alcuni sondaggi da parte della Sovrintendenza, ma ragionevolmente entro marzo sarà pronto” commenta, per esempio, quando parla dell’intervento in corso per rendere più accogliente e gradevole l’ospedale.

Ogni volta che si mette mano alla struttura, sia quella più antica che si affaccia su via Venezia, sia quella del monoblocco, emergono problemi imprevisti. Ma l’obiettivo resta sempre lo stesso: migliorare il più possibile tutti gli spazi del nosocomio. Poi ci sono i capitoli relativi al potenziamento delle apparecchiature e dei reparti. Tutti con l’identico obiettivo: guardare “in modo corretto al futuro”.

Centini coglie l’occasione della presentazione del fitto programma di appuntamenti per la settimana di Sant’Antonio, con la festa che per la prima volta si sviluppa sull’arco di più giorni (dal 14 al 17 gennaio), per fare qualche annuncio. Continua a leggere “Sozzetti: Infantile di Alessandria, nuovo blocco operatorio nel 2020? ‘Sarebbe un grande risultato’”

Sozzetti: In arrivo la prima discarica ‘sostenibile’ in provincia di Alessandria? Il progetto c’è. E anche le proteste

In arrivo la prima discarica ‘sostenibile’ in provincia di Alessandria? Il progetto c’è. E anche le proteste

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

In arrivo una discarica ‘sostenibile’ in provincia di Alessandria? Il progetto c’è. E anche la richiesta di procedere alla valutazione di impatto ambientale, come emerge dalla documentazione pubblicata il 20 dicembre scorso sul sito alla Provincia di Alessandria.

Si parla della realizzazione di un “nuovo progetto di sistemazione complessiva di aree di cava e di discarica e loro predisposizione, attraverso discarica di soli rifiuti non pericolosi a servizio dell’economia circolare, per il riutilizzo a fini turistico ricreativi” sul sito in località Pitocca, fra i Comuni di Frugarolo e Casal Cermelli (nella foto, l’area evidenziata in rosso).

unnamed.jpg

La proposta arriva dalla società La Filippa 2.0 Srl (sede a Genova), che è stata appositamente costituita ed è controllata per l’89 per cento da Triciclo Srl (www.triciclosrl.it, holding della famiglia Vaccari che investe in green economy e controlla tra l’altro La Filippa Srl), per il 5 per cento da La Filippa Srl (www.lafilippa.it) e per il 6 per cento dall’ingegnere Federico Poli (direttore generale e direttore tecnico de La Filippa).

La società ‘madre’, La Filippa Srl, è il risultato di un processo di diversificazione, evoluzione e innovazione che gli imprenditori Massimo e Carlo Vaccari, hanno intrapreso, nel corso di una storia d’impresa che inizia alla fine del 1800 a Valenza e prosegue a Cairo Montenotte, dove per oltre cinquant’anni la famiglia Vaccari (è alla quarta generazione) ha prodotto laterizi e sistemi per l’edilizia. Continua a leggere “Sozzetti: In arrivo la prima discarica ‘sostenibile’ in provincia di Alessandria? Il progetto c’è. E anche le proteste”

Sozzetti: Alessandria modello nazionale di collaborazione fra università e territorio. Basta crederci. Sul serio

Alessandria modello nazionale di collaborazione fra università e territorio. Basta crederci. Sul serio

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria può diventare un modello nazionale sul fronte della collaborazione fra un ateneo pubblico e l’amministrazione statale. Una novità che dovrebbe decisamente inorgoglire il capoluogo perché il valore del Protocollo d’intesa firmato a Palazzo Borsalino va oltre i contenuti della collaborazione e punta a costituire un progetto apripista destinato a essere declinato prima a livello piemontese e poi sul piano nazionale.

sozzetti

Se il valore delle competenze, trasversali e multidisciplinari, dell’università permette di aprire le porte di una realtà complessa e delicata come quella della Agenzia delle Entrate, allora vuole dire che l’integrazione fra ateneo e territorio non è solo un semplice slogan, bensì è un autentico valore aggiunto.

Nell’anno in cui l’Università del Piemonte Orientale festeggia il ventennale, ad Alessandria il Dipartimento di Giurisprudenza e scienze politiche, economiche e sociali (Digspes) ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la direzione provinciale di Alessandria dell’Agenzia delle Entrate.

La collaborazione istituzionale (la durata è biennale) è stata certificata dall’atto siglato da Salvatore Rizzello, direttore del Dipartimento, e da Vincenzo Giglio, direttore provinciale dell’Agenzia delle Entrate. Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria modello nazionale di collaborazione fra università e territorio. Basta crederci. Sul serio”

Sozzetti: I trasporti su carta, quelli dei sogni e la dura realtà, ancora tutta da affrontare. A partire da Alessandria

I trasporti su carta, quelli dei sogni e la dura realtà, ancora tutta da affrontare. A partire da Alessandria

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: Sarà anche la parola del ministro, però finora non ci sono atti istituzionali. Quindi che il terzo valico ferroviario si faccia, perché fermare l’opera costerebbe troppo, lo dice Danilo Toninelli, ministro delle infrastrutture e dei trasporti. E a sostegno della tesi, rende pubblici i documenti dell’analisi costi-benefici.

i trasporti

Ma in quei documenti non si trova un riferimento esplicito all’Alessandrino. Così come l’affermazione del ministro “i binari devono arrivare fin dentro il porto”, affidata come sempre a Facebook dove Toninelli ha annunciato la fine dei lavori di analisi sul terzo valico, sembra fare pensare che la ferrovia faccia fatica ad arrivare all’interno del porto di Genova. Ovviamente non è così.

I binari ci sono da tempo. Se mai, da anni e anni non c’era stato un intervento risolutivo per superare alcuni colli di bottiglia. Intervento che pare in dirittura di arrivo entro la fine del prossimo anno quando, è la sostanza di un recente annuncio di Rfi (Rete ferroviaria italiana), il bacino di Sampierdarena dovrebbe vedere completato un secondo accesso alle banchine con il parco ferroviario del Campasso che avrà i binari con lunghezza di 750 metri (è lo standard europeo). Continua a leggere “Sozzetti: I trasporti su carta, quelli dei sogni e la dura realtà, ancora tutta da affrontare. A partire da Alessandria”

Sozzetti: Guala Closures acquista in Scozia per continuare a crescere (anche con il whisky) dopo il ritorno in Borsa

Guala Closures acquista in Scozia per continuare a crescere (anche con il whisky) dopo il ritorno in Borsa

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

C’è chi si prepara a lasciare la terra inglese a causa della Brexit e chi in quella terra consolida la radici. Anzi, per la precisione lo fa in Scozia.

Guala

Con una operazione che risponde a una doppia logica, continuare il processo di riorganizzazione degli assetti industriali e consolidare la collaborazione con le multinazionali scozzesi degli spirits e in particolare del whisky, la Guala Closures di Alessandria, leader mondiale nella produzione e vendita di chiusure in plastica e alluminio per bevande, ha acquisito il capitale sociale di United closures and plastics (Ucp), dal gruppo inglese Rpc.

La Ucp è un produttore scozzese di chiusure specializzato in particolare nel settore dei superalcolici e fornitore dei brand Johnnie Walker Red e Black, oltre che di altre grandi marche come Buchanan’s, Beefeater e Captain Morgan.

United closures and plastics (330 dipendenti) produce, nello stabilimento di Bridge of Allan vicino a Edimburgo, circa 1,3 miliardi di pezzi, di cui 1,2 miliardi di chiusure e il rimanente di flaconi in pet. Nell’esercizio 2018 la Ucp ha raggiunto ricavi per 44,8 milioni di sterline, (40,9 milioni nell’esercizio precedente). Continua a leggere “Sozzetti: Guala Closures acquista in Scozia per continuare a crescere (anche con il whisky) dopo il ritorno in Borsa”

Sozzetti: L’unione fa la forza, meglio se biologica. L’agricoltura del terzo millennio secondo la Cia

L’unione fa la forza, meglio se biologica. L’agricoltura del terzo millennio secondo la Cia

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: Aggregazione e biologico nel futuro dell’agricoltura alessandrina. La prima consente di organizzare meglio la produzione, fare massa critica, aumentare i volumi e le quote di mercato.

L'unione

La seconda è l’autentico cambiamento che risponde sia alle richieste dei consumatori, sia alla tutela dell’ambiente e all’uso più responsabile del suolo e delle risorse. Il bilancio del 2018 presentato dalla Cia (Confederazione italiana agricoltori) di Alessandria contiene alcuni elementi di riflessione che focalizzano tendenze, evoluzioni e modelli imprenditoriali che segnano un cambio di passo nel settore primario della provincia. Gian Piero Ameglio e Carlo Ricagni, rispettivamente presidente e direttore dell’associazione (gli associati sono circa tremila), parlano del bilancio di quest’anno (“Una annata soddisfacente, un buono sviluppo generale delle colture con una qualità e quantità buona, una stagione di vendemmia con punte davvero di eccellenza”), delle attività di servizio (consulenze e servizi mirati), delle svolte organizzative, delle iniziative come quella di agricoltura sociale in collaborazione alla casa di reclusione di San Michele di San Michele, delle “opportunità” per gli agricoltori impegnati nella vendita diretta con la realizzazione di nuovi mercati agricoli, delle iniziative di divulgazione e conoscenza (spesso affiancate a cause solidali, come nel caso di quelle a favore della Fondazione Uspidalet di Alessandria e delle aziende terremotate). Ma è sui progetti per il 2019 e sulle necessità di modificare l’organizzazione e la mentalità che si concentrano le riflessioni e alcuni numeri. Continua a leggere “Sozzetti: L’unione fa la forza, meglio se biologica. L’agricoltura del terzo millennio secondo la Cia”

Sozzetti: Il ‘monoblocco’ dell’ospedale di Alessandria sarà più efficiente (e con luci a led), se sarà antisismico

Sozzetti: Il ‘monoblocco’ dell’ospedale di Alessandria sarà più efficiente (e con luci a led), se sarà antisismico

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

unnamed

Per migliorare l’efficienza energetica è necessario verificare la sicurezza sismica. Niente di particolarmente strano e la procedura avviata dall’azienda ospedaliera ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’ di Alessandria segue un percorso ampiamente annunciato e spiegato più volte.

Quella che però stimola,ancora una volta, è una riflessione sugli investimenti in sanità e sui progetti, ogni tanto ricorrenti, di un nuovo ospedale. Se la sanità decide di impegnare risorse su una struttura purtroppo vecchiotta e che per molti versi rappresenta una netta antitesi all’efficienza, allora vuol dire che nel medio periodo ad Alessandria non si vedrà nascere un nuovo nosocomio.

L’azienda ospedaliera, diretta da Giacomo Centini, intende sfruttare le opportunità e i finanziamenti previsti dal bando regionale ‘Interventi di riduzione dei consumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche del patrimonio ospedaliero-sanitario regionale’ per una serie di lavori che interesseranno il ‘monoblocco’.

È prevista la realizzazione “di un sistema di cappotto termico, la sostituzione dei serramenti interni, l’isolamento termico della copertura, la realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura, l’efficientamento della illuminazione interna degli immobili con corpi illuminanti a led”. Continua a leggere “Sozzetti: Il ‘monoblocco’ dell’ospedale di Alessandria sarà più efficiente (e con luci a led), se sarà antisismico”

Sozzetti: Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica

Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Un incontro per conoscere, capire, discutere e poi decidere. Avendo più chiaro il quadro d’insieme e il significato di scelte che possono cambiare l’assetto socioeconomico di un’area vasta.

il primo

I gruppi consiliari di minoranza del Comune di Tortona (l’amministrazione è di centrosinistra) hanno voluto confrontarsi con la Fondazione Slala (Sistema logistico del Nord Ovest d’Italia) e Uirnet (soggetto attuatore unico per la realizzazione del sistema di gestione della logistica nazionale, la società è impegnata nella realizzazione della Piattaforma logistica nazionale), dopo che il Consiglio comunale si è espresso a favore del rientro dell’amministrazione in Slala.

D’altronde Tortona è il cuore della logistica e della intermodalità e potrebbe vedere nascere la prima struttura sperimentale progettata da Uirnet. Ed è stato proprio il presidente nazionale e amministratore delegato, Rodolfo De Dominicis, a raccontare nel dettaglio quanto sta avvenendo. Continua a leggere “Sozzetti: Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica”

Il futuro della plastica verde? Si chiama Ecoplasteam che da Alessandria guarda al mondo. Anche con un tocco di cultura, made in Argentina

Il futuro della plastica verde? Si chiama Ecoplasteam che da Alessandria guarda al mondo. Anche con un tocco di cultura, made in Argentina

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Il futuro

Il capannone dall’esterno è uguale a quasi tutti gli altri. Ma dentro va in scena una produzione all’insegna dell’innovazione, del riciclaggio, della sostenibilità e della cultura. Sì, perché ad Alessandria succede anche questo.

Siamo all’interno dei cinquemila metri quadrati di uno stabilimento nella zona industriale D5, a Spinetta Marengo, dove c’è l’impianto che produce il nuovo materiale plastico chiamato EcoAllene, ricavato dal riciclo della plastica e dell’alluminio dei contenitori in tetrapak.

Il processo di lavorazione è un esempio di economia circolare grazie al brevetto dell’EcoAllene (frutto di una sperimentazione conclusa con la realizzazione di un impianto pilota che ha permesso una produzione destinata a campionamenti diffusi in diversi settori industriali da cui è scaturito un interesse diffuso) e rappresenta un esempio quasi unico di innovazione di processo e di prodotto che consente di creare un nuovo materiale plastico ecologico, con una grandissima varietà di utilizzi, riciclando materiali e sottoprodotti provenienti da produzioni industriali, altrimenti destinati all’incenerimento o alla discarica come imballi per alimentari fluidi, sacchetti prodotti oleosi, involucri dolciumi, capsule per bevande calde non compostabili. Continua a leggere “Il futuro della plastica verde? Si chiama Ecoplasteam che da Alessandria guarda al mondo. Anche con un tocco di cultura, made in Argentina”

Alessandria, città campione. Anche per l’acqua calda…

Alessandria, città campione. Anche per l’acqua calda…

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Ad Adria sono arrivate nel 2015, a Firenze nel 2017, a Follonica stanno per essere installate. E lo stesso sta avvenendo, o è già successo, in molte altre città italiane. Sono le panchine smart, dotate di prese usb, connessione wi-fi, sensori di rilevamento, alimentate a energia solare.

Panchine

La tecnologia applicata all’arredo urbano è relativamente nuova, ma esiste ormai da alcuni anni. All’estero si stanno diffondendo con discreta rapidità e nella vicina Croazia fanno bella mostra di sé da un paio d’anni.

Perché parlarne? Perché Alessandria le ha scoperte. E presentate come una innovazione straordinaria. Al punto che ne avrà… una. Sì.

Quella che Alegas, azienda del Gruppo Amag, intende “regalare alla città di Alessandria”, come si legge su un comunicato. Sarà “una panchina intelligente e green, pensata come punto d’incontro, ristoro e informazione per i cittadini e in grado di offrire servizi smart, come porta Usb per la ricarica dei dispositivi mobili, connessione wi-fi, casse per la musica, sensori di rilevamento e molto altro. Continua a leggere “Alessandria, città campione. Anche per l’acqua calda…”

Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?

Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Potrebbe essere l’ultima chiamata per il turismo alessandrino. E forse lo sarà, in senso positivo. Perché il cambio di passo imposto ad Alexala,agenzia turistica locale della provincia di Alessandria, apre scenari nuovi e tutti da scoprire, se si guarda alla storia recente, mentre sembra recuperare quello spirito di intraprendenza e condivisione che ha segnato la storia meno recente dell’Alessandrino, quando il territorio aveva capito che era necessario un brand (e non poteva che essere ‘Monferrato’), una visione d’insieme, un progetto ambizioso per la promozione sui mercati, nazionale e internazionale.

turismi al

Alexala, sotto la guida di Pierluigi Prati, imprenditore vitivinicolo, ha messo a punto il piano triennale 2019 – 2021 e lo ha intitolato in modo semplice e diretto ‘Un percorso di crescita’ per riassumere una progettualità che si basa su tre pilastri: la promo-commercializzazione dei prodotti turistici, la promozione e la comunicazione, la formazione.

Nel prossimo futuro è previsto che il consorzio turistico casalese di Mon.D.O (Monferrato Domanda Offerta) confluisca in Alexala, superando l’anacronistica presenza di due realtà simili sul territorio provinciale, mentre un’altra piccola rivoluzione sarà rappresentata dallo sviluppo di progetti strategici condivisi con i Comuni centro zona (almeno due per area) che possano “valorizzare le peculiarità dei territori”. Continua a leggere “Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?”

Pernigotti, appuntamento all’8 gennaio, intanto cerca un advisor

Pernigotti, appuntamento all’8 gennaio, intanto cerca un advisor

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com/

Nuovo incontro per la Pernigotti al ministero del Lavoro e una conclusione transitoria con appuntamento all’8 gennaio. Intanto la società conferma di voler individuare un advisor specializzato.

Perngotti

Al termine della riunione al ministero, alla presenza delle organizzazioni sindacali, convocata nell’ambito della procedura per l’ottenimento della Cassa integrazione straordinaria relativa alla cessazione delle attività dello stabilimento di Novi Ligure,  la Pernigotti, “accogliendo l’invito delle istituzioni e delle organizzazioni sindacali, ha confermato l’impegno nel ricercare, anche attraverso un advisor specializzato, soluzioni concrete di re-industrializzazione del sito di Novi Ligure a supporto della richiesta di trattamento di cassa integrazione per cessazione di attività con l’obiettivo di minimizzare per quanto possibile l’impatto sociale” si legge su una nota aziendale diffusa in serata.

“Le parti torneranno a incontrarsi martedì 8 gennaio 2019, alle 11, per riprendere l’esame congiunto finalizzato alla stipula dell’accordo governativo per il ricorso alla cassa integrazione”. Nessun riferimento ulteriore a marchio e società che il gruppo industriale turco Tokso non ha intenzione di vendere,  come ha ribadito nei giorni scorsi.

Sozzetti: Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’

Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Alexala

Alexala, agenzia turistica locale della provincia di Alessandria, ha messo a punto il piano triennale 2019 – 2021 e lo ha intitolato in modo semplice e diretto ‘Un percorso di crescita‘ per riassumere una progettualità che si basa su tre pilastri: la promo-commercializzazione dei prodotti turistici, la promozione e la comunicazione, la formazione.

Le novità sono rappresentate dal cambio di passo e di strategia della società consortile guidata dal presidente Pierluigi Prati e dal superamento di una sorta di divisione territoriale, ormai anacronistica in un mondo globalizzato: il consorzio di Casale Mon.D.O (Monferrato Domanda Offerta) confluirà in Alexala. “Quello del turismo – spiega Pierluigi Prati – è un settore industriale e non più per hobbisti, pur di buona volontà.

Per questo era necessario riorganizzare la macchina operativa e il modello gestionale”. Una piccola rivoluzione cui presto si aggiungerà lo sviluppo di progetti strategici condivisi con i Comuni centro zona (almeno due per area) che possano “valorizzare le peculiarità dei territori”. Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’”

Sozzetti: Alessandria, università, negozi e sconti: un primo passo. Dopo vent’anni

Alessandria, università, negozi e sconti: un primo passo. Dopo vent’anni

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

A volte sono le piccole cose che fanno la differenza. Come la capacità di cogliere l’opportunità, di vedere oltre il proprio naso, di avere un po’ di intraprendenza e investire in idee ancora prima che con le risorse finanziarie. Tutte caratteristiche che Alessandria ha avuto, però ha anche perso nel tempo.

unnamed

E la vicenda dell’università è esemplare. Sono stati necessari vent’anni per capire che l’ateneo è un motore di sviluppo. Adesso qualcosa si muove, c’è più attenzione e ci sono le prime, timide, iniziative.

Timide perché ci sono voluti appunto due decenni per capire che esistono ricadute economiche dirette e indirette, capaci di fare crescere il prodotto interno lordo legato alla presenza universitaria.

È stata necessaria una recente iniziativa pubblica per fare parlare di due ricerche che nel corso del tempo (come chi scrive ha avuto modo di raccontare più e più volte) hanno scandagliato e analizzato fenomeno e ricadute, ma che sono state accolte dalla quasi totale indifferenza. Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria, università, negozi e sconti: un primo passo. Dopo vent’anni”