FAI: Il Defribillatore in Cittadella

FAI: Il Defribillatore in Cittadella

Alessandria, presso la sede del FAI in Cittadella c’è il DEFRIBILLATORE. Speriamo non serva mai ma noi abbiamo  fatto un corso sul suo uso e siamo pronti a qualsiasi evenienza.

220px-CPR_training-03.jpg

Il corso, tenuto dal Dottor Varosio e collaboratori, è stato offerto dal Dottor Bellanda in memoria della moglie Luisella Conca. Troverete molte foto sulla pagina di Delegazione.

Ieri domenica 2 Giugno  il FAI, in accordo con l’Azienda ospedaliera, ha  aperto al pubblico la chiesa di Ignazio Gardella presso il comprensorio Borsalino. Molta l’affluenza. Pubblico attento alle nostre spiegazioni e interessato al recupero di questa struttura unica la mondo.

Le foto sempre sulla pagina di Delegazione.

Ileana Gatti Spriano

Capo Delegazione FAI Alessandria

foto: Wikipedia

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco in visita a Cascina Torre a Frugarolo

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco in visita a Cascina Torre a Frugarolo

Alessandria: Il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, si è recato oggi in visita alla tenuta Torre di Frugarolo in occasione delle giornate di primavera del FAI.

“Ho vissuto con emozione questo momento che mi ha proiettato all’indietro nel tempo, a circa 21 anni fa, allorquando analogo sopralluogo si inseriva nelle operazioni propedeutiche all’acquisizione in comodato d’uso e al restauro del ciclo di affreschi dedicato al Lancillotto oggi presente nelle collezioni civiche di Alessandria ed esposto nelle Sale d’Arte – ha commentato il Sindaco-.

davhdr

Allora ero assessore della giunta  di Francesca Calvo. Nel 1999 fu realizzata una straordinaria mostra di presentazione curata dal grande storico dell’arte Medioevale, il compianto professor Enrico Castelnuovo, che ebbe un eco nazionale.

Oggi riprende un percorso di valorizzazione veramente importante. Sono contento che tale percorso sia stato avviato con il FAI, un percorso che rende possibile non solo visitare gli affreschi alle Sale d’Arte, ma anche rivivere il luogo di provenienza. Insieme all’azienda speciale Costruire Insieme il Comune di Alessandria ha realizzato un breve, ma suggestivo documentario illustrativo che vede il sindaco accompagnare gli spettatori in una visita virtuale del ciclo descrivendone l’origine e l’importanza della testimonianza artistica e storica e che regala ad Alessandria un vero e proprio unicum: la più antica camera picta in onore del Lancillotto ad oggi nota in Europa.

Tale situazione impone di andare oltre e di porre in relazione i nostri affreschi con l’analogo soggetto dipinto da Pisanello al palazzo ducale di Mantova. 

Infine sarebbe opportuno lavorare con l’Università per calare meglio, a nostra straordinaria memoria, nel clima europeo medioevale al fine di costruire attraverso un progetto Europeo una vera e propria rete dei luoghi arturiani”.

“Il ciclo oggi presente nelle collezioni civiche di Alessandria fu realizzato verso la fine del XIV secolo su committenza di Andreino Trotti, aristocratico Alessandrino che aveva la sua dimora di campagna proprio nella denominata tenuta Torre nel territorio limitrofo tra Frugarolo e Casalcermelli – ha spiegato il Sindaco-. Continua a leggere “Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco in visita a Cascina Torre a Frugarolo”

Le scuole con il FAI

Le scuole con il FAI

La Delegazione FAI di Alessandria, fin dalla sua costituzione, ben 9 anni fa, ha sempre cercato di coinvolgere le scuole del territorio. Un ricordo affettuoso va alla Professoressa Lucia Luisella Conca,Delegata scuole, che creò una squadra così forte e compatta.

logo-fai

Anche quest’anno molte sono le scuole coinvolte nelle giornate FAI di Primavera

Sabato 23 e domenica 24 marzo, dalle 10,00 alle 18,00.

Presso la nostra amatissima Cittadella, sempre visitata in occasione delle Giornate Fai di Primavera,  gli alunni delle classi 2^H, 3C^ e 3^D della Scuola Secondaria di I grado “A.Vochieri” e alcune classi dell’Istituto Vinci  accoglieranno e guideranno i visitatori alla scoperta di luoghi ricchi di storia e di fascino ripercorrendo i momenti significativi di questa fortezza veramente unica. Gli Apprendisti Ciceroni, insieme ai loro insegnanti e a Clelia Gastaldi, vice delegata del Fai Scuola, hanno curato la loro preparazione con entusiasmo e grande coinvolgimento attraverso approfondimenti, sopralluoghi e simulazioni,  dimostrando di aver acquisito competenze di cittadinanza attiva.

Misurarsi con argomenti di storia, arte e letteratura medievale rappresenta sicuramente  una notevole prova per i ragazzi della Secondaria di I grado: le classi seconde della “Vivaldi” (IC Galilei) hanno però raccolto la sfida e il 23 e il 24 marzo saranno impegnati alle Sale d’Arte di Via Machiavelli 13 per illustrare ai loro concittadini i quindici affreschi delle  “Stanze di Artù”. Continua a leggere “Le scuole con il FAI”

La scomparsa di una Delegata FAI, di Cristina Saracano

-8jIhjWT.jpeg

“Lucia Luisella Conca Bellanda é stata, nel suo passaggio fra noi, una persona importantissima che ha aiutato coloro che hanno avuto la fortuna di frequentarla con concretezza, serietà, libertà di pensiero e una particolare visione globale dei problemi molto lungimirante.
Per me, Ileana, una amica da 50 anni, una confidente, una guida.
Per Il FAI un pilastro portante che ha aggregato Scuole e giovani studenti sino agli ultimi giorni, portando la Delegazione a risultati nazionali importanti.
Per il Vinci una figura indimenticabile sempre attiva e presente, amatissima da colleghi e studenti. Il suo ultimo bacio al Vinci è stato per Clelia Gastaldi allieva che amava moltissimo.

A tutti noi mancherà molto, ma Lei ora libera dalla malattia, dal mondo di luce in cui sarà, per riportare Sant’Agostino, in quegli orizzonti senza fine….ormai assorbita nell’incanto di Dio….avrà per noi una tenerezza dilatata….Non dobbiamo piangere se veramente l’amiamo.
Grazie Ileana

Giulio Guderzo. Ferrovie nel Piemonte preunitario: Giovedì 6 dicembre la presentazione in Biblioteca

Ferrovie nel Piemonte preunitario: Giovedì 6 dicembre la presentazione in Biblioteca

Giovedì 6 dicembre alle ore 20,45 alla Biblioteca Civica Canna di Casale Monferrato, in via Corte d’Appello 12, sarà presentato il saggio “Ferrovie nel Piemonte preunitario” (Hoepli, 2018) a cura di Giulio Guderzo. Con l’autore, durante un appuntamento a ingresso gratuito, dialogheranno il direttore Roberto Botta e Dionigi Roggero, capo delegazione del FAI di Casale Monferrato.

Ferrovie guderzodicembre

ferroviepiemontesi1ferroviepiemontesi2

Nel corso dell’evento, il professor Guderzo proporrà anche una proiezione di slide con una selezione delle immagini, mappe e foto d’epoca che corredano il volume; uno spazio “visivo” sarà dedicato anche a fotografie delle ferrovie casalesi tratte dall’Archivio Fotografico “Francesco Negri”.

I casalesi che si trovarono a passeggiare per la città nel 1855 poterono leggere, affisso ai muri, un manifesto del “Comitato Promotore per la Strada Ferrata da Vercelli a Valenza per Casale” con il quale si invitavano i cittadini “a concorrere con sollecitudine all’acquisto delle azioni di lire 500 cadauna per coprire il capitale sociale” necessario al completamento della tratta ferroviaria. Nata attraverso una “mobilitazione” cittadina, questa linea ferroviaria, al pari delle altre dismesse negli anni scorsi, oggi è al centro di un altro vivace dibattito e di una mobilitazione che ne chiede il ripristino. Continua a leggere “Giulio Guderzo. Ferrovie nel Piemonte preunitario: Giovedì 6 dicembre la presentazione in Biblioteca”

I luoghi del cuore, di Cristina Saracano

cris

Alessandria: C’e’ tempo fino al 30 novembre per votare “I luoghi del cuore”del Fai.

Dopo la vittoria del 2012 della Cittadella e il secondo posto per il complesso monumentale Santa Croce di Bosco Marengo, ora tocca alla Scuola Allievi Agenti di Polizia di Alessandria.

Tutta la provincia, e non solo, fa il tifo per lei…

Votare è molto semplice: basta andare sul sito del Fai e cliccare su Cardile.

Affrettatevi!

 

Giovanni Barosini: Cerimonia 4 Novembre a CASCINAGROSSA

Giovanni Barosini: Cerimonia 4 Novembre a CASCINAGROSSA

Alessandria: Domenica 4 novembre, alle ore 10.15, a Cascinagrossa, si terrà una cerimonia di commemorazione dei caduti del sobborgo nella Prima Guerra Mondiale, nella ricorrenza del centesimo anniversario della vittoria italiana nel conflitto. Si inizierà con una benedizione dei nuovi cippi del Viale della Rimembranza realizzati per l’occasione dalla Delegazione alessandrina del FAI.

Locandina- 4 novembre 2018

Si depositeranno quindi dei fiori sui cippi ai caduti e una corona di alloro al monumento di Piazza Belleno.

Seguiranno alcune letture di ricordo dei soldati deceduti e delle terribili condizioni di vita in cui si svolse il loro impegno militare, con una riflessione finale dell’Assessore Giovanni Barosini sul significato e sull’importanza attuale della commemorazione.

La manifestazione si concluderà nella chiesa parrocchiale, alle ore 11, con una Santa Messa a suffragio dei defunti di tutte le guerre.

L’evento è organizzato dal FAI, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Biblioteca Popolare “Serafino Bruna” del sobborgo. La popolazione è fervidamente invitata a partecipare alla celebrazione, che fa parte del suo patrimonio culturale e affettivo.

FAI. Commemorazioni 4 Novembre

FAI. Commemorazioni 4 Novembre

 

 

Gentile Redazione,

per onorare, in occasione del 4 Novembre, i caduti della Grande Guerra, abbiamo ripulito il Campo di Onore al cimitero di Alessandria e segnalato i medagliati. Molte sono le manifestazioni per il 4 Novembre, ma il gesto più bello sarà andare al cimitero a onorare i tanti giovani(oltre mille) ivi sepolti dopo lunghe sofferenze.

Potrete leggere la storia dei medagliati sul cartello che abbiamo apposto.

Grazie a tutti i volontari che hanno permesso questa opera e grazie alla Ditta Bagliano,che regalando le targhette, ha permesso a molti di ritrovare i propri cari.

A Cascinagrossa faremo, in collaborazione con il Comune, una toccante cerimonia. Grazie ad Amelio Braggion e alla sua cara moglie Enrica abbiamo ripristinato i cippi che eranotutti fortemente danneggiati.

Ileana Gatti Spriano

Capo Delegazione FAI Alessandria

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO

Schermata 2018-10-26 a 13.46.50

Raccontiamo la storia, affascinante e assurda, emozionante e irragionevole, di una chiesa antica, crollata agli inizi dell’ ‘800;  ricostruita, solenne e maestosa, alla fine del secolo, e di nuovo crollata.

Cerendero è un paese della Val Borbera, situato nella valle di Gordanella  sopra il torrente omonimo, noto per  le cascate di Gordena.  Fu abbandonato negli anni ‘60, ma ora viene ripopolato d’estate da una ventina di famiglie, che si sono organizzate per farlo rinascere. 

A poca distanza, nel bosco sotto il cimitero, esiste una chiesa monumentale, quasi una cattedrale, dedicata a San Rufino,  un eremita del VI secolo.  

Il suo documento più antico risale al 1248; divenne parrocchia autonoma (dipendeva già allora da Mongiardino) nel 1647; l’edificio subì gravi danni, causati da una frana, a partire dal 1790; dopo il crollo del tetto nel 1820, il declino irreversibile. Continua a leggere “CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato”

Patrimonio della Biblioteca: giovedì l’emeroteca

Patrimonio della Biblioteca: giovedì l’emeroteca

Casale Monferrato: Il ciclo di incontri “La Biblioteca Civica Giovanni Canna. Storia, patrimonio futuro”, dedicato al “compleanno” della Biblioteca di Casale Monferrato, arriva al suo quarto appuntamento giovedì 25 ottobre alle ore 20,45.

bib gazzettacasale3-001bib ilCarroccio-numero1

Questa volta protagonista dell’incontro è la ricchissima emeroteca della Biblioteca, e in particolare, l’importante fondo dei giornali e dei periodici locali. In un grande scaffale a “cubo” sono conservate le copie cartacee dei giornali editi a Casale Monferrato dal 1838, data di esordio della stampa locale, sino ai giorni nostri: un patrimonio indispensabile, anzi un vero filo conduttore, per chiunque voglia ripercorrere la storia e gli avvenimenti della città e del Monferrato negli ultimi centottanta anni.

Proprio una breve “visita” agli scaffali in cui sono conservati giornali originali antichi di quasi due secoli sarà parte integrante dell’incontro, che ripercorrerà poi la storia delle diverse testate (senza dimenticare le versioni online) e proporrà due brevi ricostruzioni del nostro passato incentrate proprio sui giornali come fonte documentaria. Continua a leggere “Patrimonio della Biblioteca: giovedì l’emeroteca”

Harry Potter in Cittadella, di Lia Tommi

Harry Potter e i misteri di Grindelwald

Sabato 20 ottobre 2018 in Cittadella ad Alessandria

Harry Potter e il suo mentore Albus Silente si preparano allo scontro finale con Voldemort. Quest’ultimo ha tra le sue mire quella di impadronirsi della leggendaria Bacchetta di Sambuco, la più potente delle bacchette magiche, appartenuta al potente mago oscuro Grindelwald. E’ giunto il momento che Harry conosca la verità su Grindelwald, la Bacchetta di Sambuco e degli altri Doni della Morte. Harry e Silente hanno bisogno di tutto l’aiuto possibile e un gruppo di giovani maghi di Hogwarts

Ancora una volta la Cittadella di Alessandria ospiterà un evento legato al mistero e all’adrenalina!

Un viaggio emozionante tra mistero e cultura all’insegna della più popolare saga di magia dei giorni nostri. L’evento sarà suddiviso in due momenti ricalibrati rispettivamente per i più piccoli e per gli adulti.

Le guide del Fai accompagnati dai personaggi della saga di Harry Potter condurranno all’interno della Cittadella i visitatori coniugando la scoperta di questo ragguardevole luogo FAI il fascino della narrazione del mistero.

La serata avrà come scopo quello di raccogliere fondi per la salvaguardia della Cittadella, come ormai da anni il FAI si impegna a fare, e condurrà negli spazi preventivamente concordati gli spettatori alla scoperta (e riscoperta) dei luoghi più carichi di fascino della cittadella il tutto all’interno di una narrazione teatralizzata all’insegna del mistero.

Titolo della serata “Harry Potter e i misteri di Grindelwald” vuole catturare un pubblico giovane e giovanissimo che solitamente si affacciano con fatica alla salvaguardia di luoghi come la Cittadella.

FAI: Evento Harry Potter

FAI: Evento Harry Potter

Sabato 20 ottobre 2018 alla Cittadella di Alessandria

FAI+HP

Gentile Redazione, sabato abbiamo pensato ad un bell’evento a tema Harry Potter sia per

piccoli che per grandi.

Conto sempre sul vostro aiuto, senza il vostro sostegno siamo persi!

Sarà un bellissimo evento preparato con molta cura.

Al link tutte la locandina con tutte le info.

https://www.dropbox.com/s/rxvakmchkoz9pp7/Locandina%2BFAI%2BHP.pdf?dl=0

Ileana Gatti Spriano

Capo Delegazione FAI Alessandria

Giornate FAI di Autunno

Giornate FAI di Autunno

Gentile Redazione, grazie per aver parlato del FAI e delle nostre Giornate di Autunno.

FAI

Il risultato è stato ottimo e ha portato complessivamente sul territorio  quasi 2000 persone. Molte sono state le persone che sono diventate nuovi soci, circa 50 a dimostrazione che sempre più gente vuole difendere la nostra bella Italia.

Vorrei a mezzo vostro ringraziare: La Scuola Allievi e Agenti di Polizia che ci ha cordialmente aperto le porte, tutti i proprietari che  ci hanno fatto conoscere i loro beni, tutti i volontari giovani e senior che si sono prodigati in ogni maniera e con gran professionalità per  illustrare le varie aperture.

Grazie ancora! Prepariamo già le Giornate di Primavera con meravigliose  nuove aperture!

Ileana Gatti Spriano

Capo Delegazione FAI Alessandria

Domenica al rione Cristo, di Cristina Saracano

Alessandria: Questo fine settimana il rione Cristo, alla periferia sud di Alessandria, è denso di appuntamenti.

Infatti, continua per il terzo giorno consecutivo la festa del quartiere: oggi pomeriggio ci saranno bancarelle, musica, luna Park, lungo le due vie principali: Corso Acqui e Corso Carlo Marx.

Inoltre, in occasione delle giornate FAI d’autunno, sarà possibile visitare la Scuola Allievi Agenti di Polizia di Corso Acqui 402, candidata a Luogo del Cuore.

Si parla di “Terra ed Acqua” a Rivarone, di Lia Tommi

Sabato 13 ottobre dalle 14:00 alle 17:00 e domenica 14 ottobre dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 17:00 avremo a disposizione due giorni per entrare a contatto con questi antichi elementi. Tutto questo all’approdo fluviale di Rivarone che oramai da qualche tempo è divenuto uno dei fulcri della vita sul fiume Tanaro.

Perché la natura è capace di stupire nella sua maestosità, che si manifesta anche nelle piccole cose: le schiere regolari di pioppi, la florida vegetazione e animali come lepri e volpi che, di tanto in tanto, fanno capolino dietro l’erba.

Si potrà vivere l’avventura conducendo la propria canoa sulle acque del fiume o, per chi desidera un po’ di ristoro la possibilità della lentezza di una passeggiata lungo il fiume. Ma non trascureremo l’arte: saranno infatti aperte le chiese e si potrà fare una visita guidata del centro storico del paese.

La chiave di tutto questo? Fare rete. Fra azione educativa e promozione del territorio, il FAI, il Gruppo scout AGESCI Valenza 1, il Centro nautico “Un Po strano” – AGESCI Piemonte e l’Associazione ARCA mettono insieme forze e competenze per poter tornare a vivere l’ambiente fluviale con la tranquillità e la lentezza indispensabili per poterlo apprezzare a pieno.