Carige: Fornaro, intervento giusto basta propaganda

Carige: Fornaro, intervento giusto basta propaganda

federico-fornaro

(ANSA) – ROMA, 9 GEN – “L’intervento del Governo su Carige e’stato giusto, a tutela dei correntisti e dei dipendenti della Banca. Adesso la strada obbligata e’ quella di un intervento dello Stato diretto e transitorio sul modello Mps.

Basta con la propaganda, gli strumenti utilizzati da questo governo erano gia’ stati utilizzati in passato”. Lo afferma il capogruppo di LeU a

Montecitorio Federico Fornaro.(ANSA).

Pernigotti. Fornaro (LeU): lavorare a gennaio per dare risposte concrete ai lavoratori

Pernigotti. Fornaro (LeU): lavorare a gennaio per dare risposte concrete ai lavoratori

“ L’aggiornamento del tavolo al Ministero del Lavoro al prossimo 5 febbraio serve a consentire all’advisor di verificare tutte le possibili soluzioni per non far cessare l’attività produttiva dello stabilimento di Novi Ligure.

federico-fornaro

Il tempo delle parole, però, è finito per tutti: questo mese deve vedere tutti i soggetti, ognuno per la sua parte, impegnati e uniti avendo come obiettivo primario il futuro delle lavoratrici e dei lavoratori della Pernigotti di Novi Ligure.

C’è bisogno che alla passione e all’attaccamento al lavoro dimostrato in questi mesi di lotta dalle maestranze della Pernigotti, la proprietà turca non risponda solo mandando al tavolo di crisi gli avvocati, ma prenda in considerazione anche l’ipotesi della cessione dell’azienda, fino ad oggi testardamente negata”.

Lo scrive in una nota il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, a margine del tavolo di crisi sulla Pernigotti di Novi Ligure.

Manovra. Fornaro (LeU): pieno sostegno protesta sindacati

Manovra. Fornaro (LeU): pieno sostegno protesta sindacati

“Pieno sostegno di Liberi e Uguali ai pensionati che stamani hanno manifestato di fronte alla Prefettura di Alessandria.

federico-fornaro

Il Governo del (cosiddetto) cambiamento era partito per colpire i privilegi e ha finito per bloccare l’indicizzazione delle pensioni a partire da 1.500 euro lordi.

Una scelta iniqua dettata unicamente dall’esigenza di fare cassa (oltre 2 miliardi nel triennio) avvenuta al di fuori di un confronto con i sindacati.

Proseguiremo in Parlamento una giusta battaglia a difesa dei diritti dei pensionati che in questi anni hanno già dato molto al risanamento della finanza pubblica”.

Lo scrive in una nota il parlamentare alessandrino, Federico Fornaro, capogruppo di Leu alla Camera

Manovra, Federico Fornaro (Leu): Più risorse per la sanità pubblica

Manovra, Federico Fornaro (Leu): Più risorse per la sanità pubblica

Manovra, Fornaro (Leu): Più risorse per la sanità pubblica Roma, 1 dic. (LaPresse) – “A quaranta anni dalla nascita del Servizio Sanitario Nazionale la spesa sanitaria in rapporto al PIL è arrivata alla soglia limite del 6,5%, quando in Germania è al 9,6% e in Francia al 9,5%.

Federico Fornaro

Se avessimo lo stesso livello di spesa della Germania la sanità pubblica avrebbe a disposizione 50 miliardi di euro in più.

Nella legge di Bilancio il Governo del cambiamento in tema di sanità non cambia nulla e conferma per il 2019 lo stanziamento del Fondo sanitario nazionale già previsto dai governi precedenti”.

Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro. “Abbiamo presentato un emendamento per aumentare di 2 miliardi il Fondo sanitario nazionale per dare una risposta a una domanda crescente di salute e per fermare il processo di impoverimento della sanità pubblica.

Nel 40º anniversario del Servizio Sanitario Nazionale sarebbe un segnale vero e concreto di cambiamento e di investimento sulla sanità pubblica”, conclude. 

Fornaro (Leu): interrogazione su soppressione collegamento da Alessandria verso Bologna e Lecce.

Fornaro (Leu): interrogazione su soppressione collegamento da Alessandria verso Bologna e Lecce.

“Ho presentato una interrogazione al Ministro Toninelli sulla soppressione del collegamento ferroviario da Alessandria sulla direttrice Bologna-Lecce.

E’ l’ennesima decisione di Trenitalia che penalizza Alessandria e l’intera provincia, con una ulteriore perdita di servizi per i nostri cittadini.

Chiedo quindi al Governo di intervenire per mantenere questo collegamento, per evitare il completo declassamento della stazione ferroviaria di Alessandria”.

federico-fornaro4

TESTO INTERROGAZIONE.

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti – Per sapere – premesso che:

con l’entrata in vigore dell’orario invernale, dal 9 dicembre, l’attuale Frecciabianca 8807 Torino – Lecce verrà instradato sui binari dell’Alta Velocità da Torino a Bologna, che passano anche da Milano. La Freccia, quindi, da “bianca” diventerà “rossa” e non passerà più dalla stazione di Alessandria. Il capoluogo verrà, quindi, tagliato fuori e Alessandria perderà l’ultimo collegamento diretto con la dorsale adriatica;

si è assistito negli anni al progressivo impoverimento dell’offerta di treni da e per Alessandria;

è necessario intervenire al fine di sostenere un territorio economico, produttivo e sociale come quello alessandrino che rischia di nuovo di essere tagliato fuori dai collegamenti ferroviari diretti verso i principali centri italiani; Continua a leggere “Fornaro (Leu): interrogazione su soppressione collegamento da Alessandria verso Bologna e Lecce.”

Pernigotti. Fornaro (LeU: continuare battaglia unitaria per salvare l’azienda

Pernigotti. Fornaro (LeU: continuare battaglia unitaria per salvare l’azienda

federico-fornaro5

“ La sospensione della procedura di chiusura dello stabilimento di Novi Ligure annunciato ieri dalla proprietà turca dopo l’incontro con il Governo, rappresenta un atto fondamentale per poter continuare la battaglia per la difesa della Pernigotti e dei lavoratori dello stabilimento di Novi Ligure.

Adesso si usino le settimane che ci dividono dal 31 dicembre 2018 per convincere l’attuale proprietà a compiere il passo in avanti decisivo: la vendita della Pernigotti a un imprenditore che intenda investire sullo stabilimento e sul marchio.

E’ essenziale che prosegua l’unità dimostrata dai lavoratori, dai sindacati, dalle istituzioni e dalla politica: la via maestra per provare a salvare la Pernigotti”.

Lo scrive in una nota il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro

Appennino. Federico Fornaro (Leu): investire contro marginalità e spopolamento

Appennino. Federico Fornaro (Leu): investire contro marginalità e spopolamento

“È necessario invertire la tendenza verso una progressiva marginalizzazione e spopolamento del nostro Appennino, aiutando gli amministratori comunali e il sistema economico locale con investimenti pubblici sia con un piano straordinario di “manutenzione” del territorio sia con incentivi per chi decide di “fare impresa” nelle terre di montagna.

federico-fornaro4

Il livello dei servizi (scuola sanità trasporti) deve poi essere riportato ad un livello adeguato per poter consentire ai comuni dell’Appennino di essere attrattivi per nuovi residenti.

È quindi indispensabile riavviare una nuova stagione progettuale per il rilancio del nostro Appennino, cercando di attrarre finanziamenti comunitari, nazionali e regionali, oltre a quelli privati”.

Lo scrive in una nota il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, on. Federico Fornaro a margine del convegno organizzato dall’Uncem a Cantalupo Ligure sul futuro dell’Appennino piemontese.

Pernigotti: Federico Fornaro, tavolo di crisi importante ma non basta

Pernigotti: Federico Fornaro, tavolo di crisi importante ma non basta

(ANSA) – ROMA, 14 NOV – “Il tavolo di crisi convocato per domani 15 novembre 2018 e’ importante, ma non basta. Nel caso della Pernigotti non ci troviamo davanti ad un gruppo imprenditoriale ma ad un gruppo di “prenditori”, che sta cercando di prendere il meglio dalla produzione del territorio e portarsi via il marchio fondato nel 1860″.

Federico Fornaro

Lo afferma in Aula il capogruppo di LeU Federico Fornaro replicando alla risposta del ministro Di Maio all’interrogazione di Liberi e Uguali sulla Pernigotti.

“E’ importante – prosegue Fornaro – che la cassa integrazione venga erogata non per chiusura dell’azienda ma per ristrutturazione, che consente maggior tempo e una possibile via d’uscita: la vendita dell’azienda a un vero imprenditore.

L’esternalizzazione, la terziarizzazione e’ fumo negli occhi e non salvaguarda il rapporto con il territorio che in questo caso vede la Pernigotti attiva da piu’ di un secolo. Sulla salvaguardia del made in Italy LeU e’ disponibile a lavorare su una legge che vada nella direzione di legare i marchi storici al territorio: cioe’ l’uso del marchio legato al mantenimento dell’unita’ produttiva sul territorio a cui e’ storicamente legato.

Credo che questo sia un terreno su cui ci possa essere una convergenza larga nella valorizzazione del Made in Italy ma soprattutto della salvaguardia della dignita’ dei lavoratori. Nei giorni scorsi mi sono recato allo stabilimento di Novi Ligure ed e’ stata una grande lezione di dignita’. Dobbiamo fare di tutto per dare una risposta che sia all’altezza di quella lezione”, conclude Fornaro.(ANSA).

Question Time in diretta televisiva su RAI 3 sulla vicenda Pernigotti, con Federico Fornaro e Luigi Di Maio.

Question Time in diretta televisiva su RAI 3 sulla vicenda Pernigotti con Federico Fornaro e Luigi Di Maio.

Mercoledì 14 novembre alle ore 15, con diretta televisiva su RAI 3, Il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, svolgerà un Question Time con il ministro dello sviluppo economico e del lavoro, Luigi di Maio, sulla vicenda Pernigotti.

pernigotti-11

Nell’interrogazione, Fornaro, dopo aver preso atto positivamente che è stata fissata per giovedì 15 novembre la riunione plenaria sulla Pernigotti presso il Ministero dello Sviluppo Economico, chiede al Ministro Di Maio, quali iniziative intenda adottare al fine di salvaguardare l’azienda e i lavoratori e le lavoratrici dello stabilimento di Novi Ligure (AL), con riferimento inoltre alla tutela del made in Italy rispetto a iniziative di delocalizzazione parziale o totale della produzione, con riduzione dell’italianità del prodotto al solo brand, come nel caso della Pernigotti.

Editoria: Fornaro (Leu), per pluralismo informativo no taglio fondi

Editoria: Fornaro (Leu), per pluralismo informativo no taglio fondi 

Federico Fornaro

(AGI) – Roma, 7 nov. – “Liberi e Uguali presentera’ un emendamento soppressivo della norma contenuta nella legge di Bilancio che prevede l’azzeramento dei contributi indiretti ai giornali a partire dal 2020.

I quotidiani editi dalle cooperative e i periodici locali rappresentano un patrimonio fondamentale per garantire un reale pluralismo informativo, oggi messo in discussione dal Governo Lega-M5S”.

Lo anticipa il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, parlando con i giornalisti a margine del convegno sul pluralismo dell’informazione che si e’ svolto oggi alla Camera.

Federico Fornaro. Pernigotti: Leu, fermare chiusura Novi Ligure e salvare 200 posti

Federico Fornaro. Pernigotti: Leu, fermare chiusura Novi Ligure e salvare 200 posti

Federico Fornaro

(AGI) – Roma, 7 nov. – “Ancora una volta i ‘prenditori’, in questo caso nelle vesti del gruppo turco Toksoz, dopo averla acquisita ed essersi impegnati a mantenere la produzione in loco, cercano di portare via dall’Italia un’azienda simbolo del made in Italy nel settore dolciario: la Pernigotti di Novi Ligure, che dal 1860 produce i noti gianduiotti.

Occorre un impegno coeso di tutte le istituzioni e della politica per salvare la Pernigotti con i suoi 200 lavoratori.

Ho presentato una interrogazione urgente al Ministero dello Sviluppo Economico affinche’ sia aperto al piu’ presto un tavolo di crisi per richiamare innanzitutto l’azienda alla sua responsabilita’ sociale e per verificare anche la possibilita’ di una cessione dell’azienda a imprenditori interessati a sviluppare in Italia il marchio e i prodotti Pernigotti”. Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico

Fornaro. (AGI)

Ripartire dal lavoro. Guglielmo Epifani e Federico Fornaro a Novi Ligure

Ripartire dal lavoro. Guglielmo Epifani e Federico Fornaro a Novi Ligure

Art 1 MDP

Articolo 1-MDP promuove venerdì 19 ottobre alle ore 17 un incontro pubblico a Novi Ligure nella sala conferenze della Biblioteca comunale in via Marconi, 66 sul tema “Ripartire dal lavoro”.

L’ex segretario generale della CGIL, Guglielmo Epifani e Federico Fornaro, capogruppo alla Camera, entrambi deputati eletti con Liberi e Uguali, incontreranno i segretari provinciali di Cgil (Armosino), Cisl (Ciani) e Uil (Gregori). Coordinerà il dibattito il consigliere regionale di Leu, Walter Ottria.

Rai. Fornaro (Leu): sollecitato ministro Tria su ricezione segnale

Rai. Fornaro (Leu): sollecitato ministro Tria su ricezione segnale

“ Nel corso dell’audizione in Commissione di Vigilanza Rai del Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ho sollecitato un intervento del Governo affinché non rimanga lettera morta l’impegno contenuto l’art.3 della Convenzione con la Rai.

federico Fornaro

La Rai, infatti, deve garantire secondo la convenzione sottoscritta con il Governo: “la diffusione di tutti i contenuti audiovisivi di pubblico servizio della società concessionaria

assicurando la ricevibilità gratuita del segnale al 100% della popolazione via etere o, quando non sia possibile, via cavo e via satellite. Se per l’accesso alla programmazione fosse necessaria una scheda di decrittazione la concessionaria è tenuta a fornirla all’utente senza costi aggiuntivi.

La programmazione in live streaming dovrà essere fruibile anche sulla piattaforma IP”. Continua a leggere “Rai. Fornaro (Leu): sollecitato ministro Tria su ricezione segnale”

Ripartire dal lavoro. Guglielmo Epifani e Federico Fornaro a Novi Ligure il 19 ottobre 2018

Ripartire dal lavoro. Guglielmo Epifani a Novi Ligure il 19 ottobre 2018

Articolo 1-MDP promuove venerdì 19 ottobre alle ore 17 un incontro pubblico a Novi Ligure nella sala conferenze della Biblioteca comunale in via Marconi, 66 sul tema “Ripartire dal lavoro”.

unnamed

L’ex segretario generale della CGIL, Guglielmo Epifani e Federico Fornaro, capogruppo alla Camera, entrambi deputati eletti con Liberi e Uguali, incontreranno i segretari provinciali di Cgil (Armosino), Cisl (Ciani) e Uil (Gregori). Coordinerà il dibattito il consigliere regionale di Leu, Walter Ottria.

“ La questione del lavoro e dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori è una delle questioni centrali del nostro tempo. Per una sinistra che voglia tornare a dare risposte a questa domanda di tutela dei diritti e di creazione di buona e sana occupazione, è indispensabile ripartire dalle ragioni del lavoro” dice Federico Fornaro “ Ripartire dal lavoro, significa innanzitutto ascolto del grido d’allarme che arriva dal lavoro che c’è, da quello precario, intermittente:?da un lavoro troppo spesso svalutato quando non cancellato dall’arrivo dell’automazione. Continua a leggere “Ripartire dal lavoro. Guglielmo Epifani e Federico Fornaro a Novi Ligure il 19 ottobre 2018”

Sezzadio. Fornaro interroga il ministro Costa in diretta televisiva

Sezzadio. Fornaro interroga il ministro Costa in diretta televisiva

La nota vicenda della discarica di Sezzadio, contestata dalla popolazione, dai comitati e dai sindaci per la sua localizzazione sulla falda acquifera, arriva in Parlamento e sarà possibile seguirla in diretta televisiva su RAI 3.

federico Fornaro

Mercoledì 10 ottobre alle ore 15, infatti, il ministro dell’Ambiente Costa risponderà nell’aula di Montecitorio a un Question Time a prima firma dell’on. Federico Fornaro, capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera.

Nell’interrogazione, dopo aver ripercorso tutte le fasi della complessa vicenda autorizzativa iniziata nel 2011, Fornaro chiede al Ministro dell’Ambiente se intende assumere,nell’ambito delle proprie competenze, una iniziativa finalizzata alla tutela del patrimonio idrico esistente nel sottosuolo del comune di Predosa, in relazione alla progettata discarica nel comune di Sezzadio, posta a monte del campo pozzi gestito da Amag e potenzialmente in grado di soddisfare la domanda di acqua potabile, di elevata qualità, per circa 250.00 abitanti della provincia di Alessandria.