L’ALTRA

donna sfumata632111

Non amo identificarmi

nella vita che ti scorre tra le dita

ma nello spiraglio

di suggestione emotiva

che lambisce lo spigolo solista  del tuo eros.

Sono “l’altra”

femmina e amante

nella danza succinta del corpo nudo

e l’impronta rubino

della bocca spudorata.

Silenziosa scende

su madida leggenda

ove muovendo il capo

respira umida brezza

nel richiamo d’un gemito

di non ritorno

canto lascivo del mare

su infiorata

docile

di schiena.

@Silvia De Angelis 2019

La Cernia (Epinephelus) nasce femmina e poi diventa maschio

La Cernia (Epinephelus) nasce femmina e poi diventa maschio

Epinephelus_marginatus_(Lowe,_1834)_1

a cura di Maurizio Lodola e M. Letizia Tani http://www.pianetablu.info/

Il mistero delle cernie giganti

Anche le nostrane cernie (Serranidi del genere Epinephelus) – nel Mediterraneo ci sono circa otto specie – prede ambìte dai cacciatori subacquei, presentano il fenomeno dell’inversione sessuale: nascono infatti femmine e poi, dopo alcuni anni, diventano maschi a tutti gli effetti.

Tale cambiamento avviene generalmente di conseguenza all’aumento delle dimensioni dell’animale che, fino ai 5-6 anni e  intorno ai 3-5 kg, è ancora di sesso femminile, virando poi gradualmente verso il sesso opposto; la fase di transizione fa registrare individui in possesso di entrambe le gonadi, anche se quella femminile è in continua regressione.

Superati i 10 anni, si trovano solo esemplari maschi di taglia ragguardevole e talvolta imponente, nei quali la funzionalità degli organi maschili è ormai quella predominante e durevole per il resto della loro vita, che può arrivare anche al mezzo secolo.

La cernia bruna (E. guaza) è una delle specie più comuni ed anche più grandi presenti nel Mediterraneo centrale, con il suo metro abbondante di lunghezza ed i 50 kg di peso; è possibile acclimatare giovani esemplari di questa specie in acquario, dove possono vivere per molti anni a condizione che la temperatura non scenda sotto la soglia critica di 8-9 °C, ma è piuttosto improbabile tentarne la riproduzione, della quale si sa ancora molto poco. Continua a leggere “La Cernia (Epinephelus) nasce femmina e poi diventa maschio”